Skip to main content

AMD Radeon RX 6800, RX 6800 XT e RX 6900 XT sono ufficiali: prezzo e specifiche

AMD Big Navi
(Image credit: AMD)

È ufficiale, le nuove GPU basate sulla rinnovata architettura RDNA 2 sono finalmente una realtà. Radeon RX 6800 XT, Radeon RX 6800Radeon RX 6900 XT hanno tutto ciò che serve rivaleggiare con le RTX 3080RTX 3090 e RTX 3070 proposte da Nvidia.

Nel luglio 2019 AMD annunciò al pubblico le prime schede grafiche basate su architettura RDNA, la RX 5700 XT e la RX 5700 che, fino a quel momento, erano note con il nome in codice di Navi. Queste due schede si erano imposte come regine della fascia media grazie al rapporto qualità/prezzo offerto. Tuttavia, all'epoca molte persone erano rimaste deluse dalla mancanza di una proposta, da parte dell’azienda statunitense, in grado di competere con le schede grafiche Nvidia di fascia superiore, la RTX 2080 Super e la RTX 2080Ti.

Viste le performance impressionanti della serie RTX 3000, avevamo aspettative molto alte sulle tanto chiacchierate schede grafiche AMD, soprattutto a seguito degli indizi dati dal CEO AMD Lisa Su durante l'evento svoltosi qualche settimana fa per la presentazione di AMD Ryzen 5000

Ora che siamo venuti a conoscenza di ulteriori dettagli sulle schede Big navi e l'architettura RDNA 2, siamo riusciti a farci un'idea più precisa sul genere di GPU che ci troveremo davanti al lancio.

AMD RDNA 2 è anche l’architettura sulla quale sono basati i comparti grafici delle console di nuova generazione, Xbox Series X e PlayStation 5. Questa nuova architettura promette ottime prestazioni in ray tracing e il pieno supporto al variable rate shading, una nuova API che consente agli sviluppatori di allocare la potenza della GPU su aree specifiche dell'immagine di gioco.

Inoltre, sembra già che AMD abbia deciso di non produrre più le versioni reference della RX 6800 e 6900, affidandone la realizzazione ai partner. Infatti l'azienda ha fabbricato un numero limitato di queste unità, probabilmente a causa delle difficoltà di approvvigionamento dei chip da 7 nm.

La notizia più recente arriva il 3 marzo 2021, quando AMD ha annunciato l'arrivo della Radeon RX 6700 XT, una scheda di fascia mid-range che pare andrà a competere direttamente con la Nvidia GeForce RTX 3070 sul ring dei 1440p. La nuova scheda sarà sugli scaffali di tutto il mondo e online a partire dal 18 marzo. Restate sintonizzati per la nostra recensione completa.

Inoltre, è in arrivo una delle Big Navi più veloci di sempre, la PowerColor RX 6900 XT, sempre che riuscite a trovarne una... Nel frattempo, potreste optare per un notebook gaming AMD.

E adesso AMD sembra già puntare su RDNA 3, come indicato da un brevetto depositato da Team Red e condiviso da LaFriteDavid su Twitter.

Al momento AMD perde terreno rispetto a Nvidia dal punto di vista delle vendite, resta da vedere cosa farà Team Red nel medio termine per ovviare a questa situazione.

Inoltre, in un'intervista al vicepresidente esecutivo di AMD Rick Bergman, condotta da The Street, Bergman ha risposto a una domanda circa il rapporto previsto di prestazioni-watt nella prossima generazione di schede video RDNA.

Ecco la risposta (il grassetto lo abbiamo inserito per enfatizzare il punto): "facendo un passo indietro e parlando dei vantaggi... questo è il motivo per cui il nostro approccio è stato così aggressivo alle prestazioni per watt per le RDNA 2. E sì, manterremo lo stesso impegno per RDNA 3."

"È un aspetto importante per vari motivi, dal momento che se la potenza è troppo elevata, così come abbiamo visto nella concorrenza, i nostro potenziali clienti saranno costretti ad acquistare alimentatori più performanti, nonché soluzioni di raffreddamento più avanzate. E in vari modi, ancora più importante, ciò ha ripercussioni sostanziali anche sui materiali necessari. Questo, dal punto di vista dei desktop".

Bergman continua: "Dunque possiamo ottenere molta efficienza, se riusciamo a migliorare il rapporto prestazioni-watt.  Per i notebook, è un qualcosa di più ovvio, dal momento che lo spazio è limitato, e possiamo aumentare le prestazioni senza dover cercare soluzioni di raffreddamento eccessivamente bizzarre... ci siamo concentrati su questi aspetti per RDNA 2 e sarà un focus importante anche per RDNA 3".

Dritti al punto 

  • Cos’è? Le schede grafiche di fascia alta di AMD
  • Quando esce? Il 18 novembre 2020
  • Quanto costa? Si parte da €600 per la Radeon RX 6800

AMD Radeon RX 6800XT

(Image credit: AMD)

AMD Big Navi: data di uscita 

Le prime indiscrezioni sulla data di uscita di Big Navi sono iniziate a circolare già verso la fine del 2018. Inizialmente, era trapelata un’indiscrezione secondo cui la nuova proposta di fascia alta di AMD sarebbe stata annunciata durante il Computex, la fiera tecnologica di Taipei, che si sarebbe dovuta tenere dal 2 al 6 giugno 2020. Purtroppo, a causa dell’emergenza dovuta al Covid-19, l’evento è stato posticipato e così la presentazione delle nuove GPU.

Pochi giorni dopo la presentazione della serie RTX 3000 da parte di Nvidia però, AMD ha pubblicato un tweet sulla sua pagina ufficiale annunciando l'evento di lancio delle GPU e dei processori basati su Zen 3, appena un paio di settimane prima dell’uscita di Xbox Series X che sfrutterà la nuova architettura.

Dunque, le Radeon RX 6800 e Radeon RX 6800 XT sono arrivate il 18 novembre. Radeon RX 6900 XT invece è stata messa in commercio a partire dall'8 dicembre.

AMD

(Image credit: AMD)

AMD Big Navi: prezzo 

AMD è sempre stata famosa per il rapporto qualità/prezzo molto conveniente offerto dai suoi prodotti, ma con Big Navi la situazione è un po' più complicata visto che la Nvidia RTX 3070 ha un prezzo piuttosto contenuto: €519 nella versione Founders, quindi sulla carta è in diretta competizione con la nuova RTX 6800, il cui prezzo indicato parte da a €600. 

Nvidia parte dunque in vantaggio quando si tratta del "prezzo minimo", e tra l'altro la RTX 3070 ha già dimostrato di essere una scheda incredibile dal punto di vista delle prestazioni. Aggiungiamo il fatto che Nvidia dovrebbe introdurre presto anche una RTX 3060, ancora meno costosa, e diventa chiaro che la situazione è ben diversa rispetto all'anno scorso. In ogni caso anche la la Radeon 6800 dovrebbe avere prestazioni simili o superiori alla RTX 2080 Ti

La Radeon 6800 XT invece parte da €700 e va a competere con la RTX 3080, che costa €719. Qui il prezzo è davvero molto simile. 

La Radeon 6900 XT ha un prezzo di listino che supera i €1.000, quindi molto alto, dovrebbe essere più potente della diretta concorrente RTX 3090, che costa €1.549.  

Ricordiamo quanto fatto da AMD con la Radeon VII. Con questa scheda grafica, l’azienda è riuscita a fornire prestazioni paragonabili a quelle di una RTX 2080 di Nvidia, ad un prezzo di 679 dollari, molto vicino al costo di 699 dollari richiesto per la RTX 2080.

Dal lancio della serie Navi, AMD è riuscita a mettere sotto pressione Nvidia sulla fascia media, tanto che l’azienda di Santa Clara è stata costretta ad abbassare i prezzi delle sue GPU Super all’ultimo minuto. 

AMD Radeon RX 6900 XT

(Image credit: AMD)

potremmo vedere una rivale della RTX 3070 forse a 50/100 dollari in meno

AMD Big Navi: specifiche e caratteristiche 

Uno dei punti fondamentali per Big Navi sarà cercare di tener testa alle schede grafiche più potenti di Nvidia. Questo richiederà parecchia forza bruta, in particolare per la RX 6900 XT che si confronta direttamente con la RTX 3090. Sebbene non abbiamo ancora avuto modo di provare con mano queste schede video, ma sulla carta le specifiche sono impressionanti.

Allo stato attuale, la Radeon RX 6800 XT sembra proprio la protagonista della festa, anche se non può ovviamente competere con la sorella maggiore, d'altronde costa anche molto meno. AMD afferma che questa nuova rivale della RTX 3080 sarà due volte più potente della AMD Radeon RX 5700 XT.

La scheda RDNA di prima generazione aveva 40 compute unit, con 2.560 stream processor con una frequenza in gioco di 1.755 MHz. La Radeon RX 6800 XT, invece, offre 72 CU, con una frequenza in gioco di ben 2.015 MHz. Se le CU RDNA 2 avranno la stessa quantità di stream processor di RDNA, allora si parla di 4.608 SP. Unendo tutto questo a una potenza superiore e all'obiettivo dichiarato da AMD del 50% di prestazioni per watt, è possibile che queste stime siano veritiere.

E lo scontro con la GeForce RTX 3080 è inevitabile, ma resta più o meno alla pari, per questo motivo è possibile che Nvidia stia lavorando a una GeForce RTX 3080 Ti.

Però c'è qualcosa di ancora più interessante: la Radeon RX 6800 ha una GPU con 60 CU, con una riduzione di 50 W di potenza e di 200 MHz di clock. Sembra che in termini di prestazioni superi la RTX 2080 Ti, che è pari alla RTX 3070. Tuttavia dobbiamo considerare che i benchmark sono stati effettuato con la funzione Smart Access Memory abilitata.

Questa funzione offre alla CPU l'accesso diretto alla memoria della GPU, eliminando molta latenza dalla pipeline di rendering. Tuttavia, questa funzione sarà esclusivamente disponibile dei processori AMD Ryzen 5000 sulle schede madre della serie 500 (incluse X570, B550 e A520). Secondo AMD, questa funzione insieme alla Rage Mode, che non è altro che l'overclock supportato da AMD, le prestazioni possono salire del 13%. Pertanto, con processori AMD precedenti o chip Intel potreste riscontrare prestazioni molto inferiori.

Resta da vedere in che misura queste prestazioni dipenderanno dalle funzioni disponibili, ma come sempre vi invitiamo a seguirci dato che testeremo tutto non appena avremo modo di analizzare i processori AMD Ryzen 5000 e le schede grafiche AMD Radeon 6000.

Alla fine della presentazione di AMD, la CEO Lisa Su ci ha fatti anche un'altra sorprese, svelando la Radeon RX 6900 XT. Incredibilmente, i consumi energetici sono gli stessi della RX 6800 XT, ma grazie agli 80 CU insieme allo stesso game clock di 2.105 MHz, le prestazioni offerte sono notevoli.

Ancora una volta, le prestazioni indicate da AMD tengono conto della Rage Mode e della funzione Smart Access Memory, quindi vanno prese con le dovute precauzioni. In ogni caso, non dovremmo essere troppo distanti dalla Nvidia GeForce RTX 3090. Anche se quest'ultima costa all'incirca €200 in più.

Per avere certezza di tutti questi dati, ovviamente, dovremo aspettare ancora un po', finché non riusciremo a testare a fondo anche l'ammiraglia del Team Red. Vi informeremo in sede di recensione, quindi continuate a seguire TechRadar.

Fin ad allora, godiamoci lo scontro tra titani. Chi vincerà? Sarà AMD a conquistare i cuori dei gamer di tutto il mondo o Nvidia si riconfermerà sul trono delle schede di fascia alta? Ce lo dirà il tempo, anche considerando il problema degli stock che affligge entrambe le aziende.