Skip to main content

AMD RDNA 2: data di uscita, specifiche e notizie

AMD RDNA 2
(Image credit: Future)

Nel luglio 2019 AMD annunciò al pubblico le prime schede grafiche basate su architettura RDNA, la RX 5700 XT e la RX 5700 che, fino a quel momento, erano note con il nome in codice di Navi. Queste due schede si sono imposte come regine della fascia media grazie al rapporto qualità/prezzo offerto. Tuttavia, molte persone sono rimaste deluse dalla mancanza di una proposta, da parte dell’azienda statunitense, in grado di competere con le schede grafiche Nvidia di fascia superiore, la RTX 2080 Super e la RTX 2080Ti.

Ormai è passato quasi un anno dall’annuncio delle prime schede AMD Navi, quindi non dovrebbe mancare poi molto alla presentazione delle nuove GPU basate sulla rinnovata architettura RDNA 2, tanto più che su questa architettura sono basati anche i comparti grafici delle console di nuova generazione, Xbox Series X e PlayStation 5. Magari, potremmo finalmente assistere all'annuncio di “Big Navi”, la proposta di AMD di fascia alta, in grado di rivaleggiare con le controparti di Nvidia.

Nel corso di questi mesi sono trapelate sempre più indiscrezioni, secondo le quali, le nuove schede grafiche di AMD daranno del filo da torcere alle proposte Nvidia di fascia alta, con ottime prestazioni anche in ambito ray tracing. Tuttavia, stando a quanto emerso da alcune informazioni circolate su siti come Wccftech e  PTT, solo le schede RDNA 2 di fascia alta supporteranno la nuova tecnologia

L’azienda capeggiata da Lisa Su, non ha ancora svelato molti dettagli sulla nuova architettura o sulla tanto chiacchierata Big Navi, per cui per ora si tratta solo di voci di corridoio. Sembra, però, che recentemente la nuova scheda di AMD sia stata individuata nei driver di Linux e lo stesso CFO di AMD, Devinder Kumar, ha dichiarato che l’azienda è "sulla buona strada per rilasciare sul mercato la prossima generazione di CPU Zen 3 e GPU RDNA 2 entro la fine del 2020". Questa dichiarazione ci lascia quindi supporre che le nuove schede verranno svelate prima di PS5 e XboX Series X.

Qui di seguito abbiamo raccolto tutte le notizie trapelate finora e aggiorneremo periodicamente questo articolo con le ultime novità, per cui assicuratevi di ritornarci regolarmente per non perdere gli ultimi aggiornamenti.

Dritti al punto 

  • Cos’è? La scheda grafica di fascia alta di AMD, si spera 
  • Quando esce? Nel corso del 2020 
  • Quanto costerà? Ancora non si sa, ma probabilmente non sarà economica 

AMD RDNA 2

(Image credit: AMD)

AMD Big Navi: data di uscita 

Le prime indiscrezioni sulla data di uscita di Big Navi hanno iniziato a circolare già verso la fine del 2018. Tuttavia, ormai siamo a giugno 2020 e ancora non abbiamo una data di uscita definitiva.

Inizialmente, era trapelata un’indiscrezione secondo cui la nuova proposta di fascia alta di AMD sarebbe stata annunciata durante il Computex, la fiera tecnologica di Taipei, che si sarebbe dovuta tenere dal 2 al 6 giugno 2020. Purtroppo, a causa dell’emergenza dovuta al Covid-19, l’evento è stato posticipato per cui per ora non abbiamo ulteriori informazioni. In ogni caso, anche se la presentazione della nuova proposta di AMD fosse avvenuta durante il Computex, la sua commercializzazione sarebbe avvenuta tra ottobre e novembre.

Durante il Financial Day di AMD, avvenuto lo scorso marzo, l’azienda ha affermato che il lancio di Big Navi è previsto per la fine dell’anno. Questa notizia è stata recentemente confermata da Devinder Kumar, CFO di AMD, che ha dichiarato come l’azienda sia sulla buona strada per un rilascio delle nuove attesissime schede video entro la fine del 2020. Ciò ci ha lasciato un po’ l’amaro in bocca, tuttavia rappresenta una scelta sensata se si pensa che, in questo modo, le schede grafiche e le nuove console, basate entrambe su architettura RDNA 2, debutteranno insieme.

In definitiva, avremo una data di uscita sicura quando AMD sarà pronta. Ad ogni modo, poiché la fiera tecnologica di Taipei è stata rimandata, non saremmo sorpresi se AMD creasse un proprio evento in streaming online per mostrare la sua nuova architettura.

AMD RDNA 2

(Image credit: Future)

AMD Big Navi: prezzo 

AMD è sempre stata famosa per il rapporto qualità/prezzo molto conveniente offerto dai suoi prodotti, ma non sappiamo se anche il costo di Big Navi sarà vantaggioso per i consumatori.

A sostegno di questa ipotesi, ricordiamo quanto fatto da AMD con la Radeon VII. Con questa scheda grafica, l’azienda è riuscita a fornire prestazioni paragonabili a quelle di una RTX 2080 di Nvidia, ad un prezzo di 679 dollari, molto vicino al costo di 699 dollari richiesto per la RTX 2080.

Dal lancio della serie Navi, AMD è riuscita a mettere sotto pressione Nvidia sulla fascia media, tanto che l’azienda di Santa Clara è stata costretta ad abbassare i prezzi delle sue GPU Super all’ultimo minuto. Quindi, potremmo vedere una proposta da parte dell’azienda di Sunnyvale, in grado di competere con la RTX 2080 Ti, commercializzata a forse 200 dollari in meno rispetto al prezzo consigliato di quella scheda. Tuttavia, non aspettatevi che i prezzi delle schede grafiche scendano al punto in cui erano prima che Nvidia Turing rendesse tutto più costoso.

AMD RDNA 2

(Image credit: AMD)

potremmo vedere una rivale della RTX 2080 Ti, forse a 200 dollari in meno

AMD Big Navi: specifiche e caratteristiche 

Abbiamo sentito diverse indiscrezioni e voci di corridoio su come potrebbe essere e cosa sarebbe in grado di offrire Big Navi, ma nel seguito andremo ad analizzare solo quelle che riteniamo più credibili e affidabili.

Sappiamo sicuramente che AMD sta pianificando il rilascio, nel corso di quest’anno, di una scheda grafica pronta per il 4K, in grado di gestire il ray-tracing. Infatti, questa informazione proviene direttamente dall'amministratore delegato di AMD, Lisa Su, che in un'intervista ha affermato: "Posso dire che vedrete Big Navi nel 2020". Questo è sicuramente un modo schietto per dirci di aspettarci l’annuncio della GPU di fascia alta durante l’anno.

Inoltre, nel corso del Financial Day dell’azienda, questa ha rincarato la dose affermando che, con l’arrivo della nuova architettura, RDNA 2, le schede grafiche di fascia alta non solo consentiranno di “giocare in 4K senza compromessi”, ma saranno anche dotate di hardware per il ray tracing e supporteranno il VRS (Variable Rate Shading); caratteristiche già presenti sulle GPU Turing di Nvidia.

Tuttavia bisogna prendere con cautela queste affermazioni. Infatti, recentemente sono trapelate diverse indiscrezioni secondo cui solo le varianti più costose delle nuove schede video basate su RDNA 2 saranno dotate di hardware per il ray tracing. La nuova tecnologia sarà riservata alle schede video AMD Navi 2x di fascia alta e enthusiast poiché le opzioni più economiche offerte dall’azienda non avrebbero la capacità di supportare l’hardware richiesto per l’utilizzo del ray tracing con un frame rate ottimale. 

Stando ad alcune voci, l’ammiraglia di RDNA 2 avrà 80 Compute Units (CU) e, se ognuna di queste avrà lo stesso ammontare di Streaming Processors (SP) delle schede video basate su RDNA,  potremmo vedere ben 5120 SP su una singola GPU o forse anche di più.

Naturalmente, ci sarà molto silicio da raffreddare e gli attuali dissipatori blower di AMD potrebbero non essere sufficienti. Anche Nvidia, nella transizione da Pascal a Turing, è stata costretta ad abbandonare i dissipatori bower in favore di un design più efficiente a doppia ventola, e crediamo che AMD possa optare per la stessa soluzione.

La novità più rilevante, però, è che, secondo alcune indiscrezioni, Big Navi potrebbe essere fino al 30% più veloce della Nvidia GeForce RTX 2080 Ti, il che sarebbe francamente sorprendente se fosse vero. Infatti, sulla carta, la GPU di Nvidia è già in grado di far girare in maniera fluida praticamente ogni gioco in 4K. Quindi, un'ulteriore boost del 30% potrebbe probabilmente significare che vedremo sempre più schede video, anche di fasce di prezzo inferiori in grado di supportare questa risoluzione.

Recentemente sono trapelate delle indiscrezioni riguardo le nuove schede video di Nvidia che potrebbero seriamente mettere in difficoltà AMD. Infatti, sembra che il modello top di gamma, destinato a sostituire la RTX 2080 Ti avrà addirittura 24GB di memoria video, o VRAM. Una quantità ben superiore ai 16GB previsti per la top di gamma della casa rossa. Sembrerebbe quasi che l'obiettivo di Nvidia sia quello di assicurarsi un vantaggio prestazionale sulla nuova generazione di schede AMD. 

In fin dei conti, nonostante ci siano ottime premesse, non sappiamo cosa finirà per essere vero e cosa non lo sarà. Anche se Big Navi dovesse riuscire a surclassare la GPU Turing di Nvidia, è del tutto possibile che con l'RTX 3080 l’azienda di Santa Clara ritorni al vertice della fascia alta. In ogni caso, il 2020 sarà un anno emozionante e pieno di novità per le migliori schede video