Skip to main content

AMD Ryzen 4000, quando esce, prezzo, specifiche e ultime notizie

AMD Ryzen 4000
(Image credit: Future)

Le CPU AMD Ryzen 4000 mobile sono state presentate in occasione del CES 2020 e sono già equipaggiate da alcuni portatili di fascia alta. Queste nuove CPU stanno stravolgendo il mondo dei portatili, offrendo prestazioni mai raggiunge nel segmento mobile. 

I portatili che li equipaggiano come Asus Zephyrus G14 hanno dimostrato che le CPU AMD Ryzen 4000 sono in grado di garantire prestazioni equiparabili ai processori desktop. Un tale salto in avanti questi processori in netto vantaggio rispetto alla generazione precedente e alle attuali offerte della concorrenza.

I processori AMD Ryzen 4000 mobile introdotti la scorsa estate sono arrivati insieme alle CPU della linea desktop AMD Ryzen Pro 4000, già disponibili presso gran parte dei rivenditori europei e statunitensi. 

Basati sul processo produttivo 7nm+, questi processori potrebbero spingere le velocità di clock abbastanza in alto da mettere in difficoltà Intel, che al momento è ferma a 14nm per le sue CPU desktop. Ciò vuol dire che l’azienda di Santa Clara, che al momento siede sul trono delle CPU con un volume di vendita del 40%, vuole mettere ulteriormente alle strette Intel.

L'annuncio per i processori AMD Ryzen 4000 dovrebbe arrivare l'8 ottobre prossimo con un lancio previsto nelle settimane successive. 

Dato che la serie AMD Ryzen 4000 è già presente nel segmento mobile, con i processori desktop in arrivo nelle prossime settimane, al momento ci sono molte informazioni e rumor a riguardo.

In questo articolo troverete tutto ciò che volete sapere sui nuovi processori AMD Ryzen 4000, buona lettura.

AMD Ryzen 4000 in breve

  • Che cos’è? La prossima gamma di processori AMD per portatili e desktop
  • Quando esce? Le CPU mobile sono già disponibili, i processori desktop arriveranno l'8 ottobre 2020
  • Quanto costeranno? I prezzi non sono ancora stati annunciati 

AMD Ryzen 4000

(Image credit: AMD)

AMD Ryzen 4000, quando esce?

Il CEO di AMD, Lisa Su, ha svelato i processori AMD Ryzen 4000 per portatili in occasione del CES 2020. 

Al momento queste CPU vengono già montate su portatili di fascia alta sottili, incredibilmente potenti e con un'ottima autonomia. Il recente Asus Zephyrus G14 è stato il primo dotato di processore AMD Ryzen 4000 e nei prossimi mesi siamo certi che vedremo altri portatili equipaggiati con queste CPU.

Per quanto riguarda le prossime generazioni di processori Ryzen per desktop, AMD ha appena rilasciato un video teaser che indica come data di lancio l'8 ottobbre. Non sappiamo se si tratta di una presentazione e se i processori saranno disponibili da subito. Tuttavia, questo confermerebbe un recente rumor secondo il quale le CPU saranno disponibili all'acquisto da ottobre 2020 insieme alle prime GPU RDNA 2. 

AMD Ryzen 4000

(Image credit: Shutterstock)

AMD Ryzen 4000, prezzi 

Il CEO di AMD Lisa Su ha presentato le CPU AMD Ryzen 4000 per portatili in occasione del CES 2020. Al momento questi processori sono disponibili su un numero limitato di portatili sottili e potenti che vantano prestazioni impressionanti e un'ottima autonomia. Il recente Asus Zephyrus G14 è il primo della lista, ma dovremmo vedere altri portatili equipaggiati con le CPU AMD Ryzen 4000 nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda i prezzi, non saranno rilevanti per la maggior parte dei consumatori poiché i produttori di notebook ridurranno i costi proponendo un pacchetto unico. Probabilmente, però, vedremo un aumento dei prezzi rispetto ai laptop AMD di ultima generazione, dato che le nuove CPU verranno inserite esclusivamente su laptop di punta come il prossimo Lenovo Yoga Slim 7.

Probabilmente vedremo laptop con Ryzen 3 a partire da circa 500 Euro, mentre i portatili con Ryzen 7 4800H o 4800U saranno top di gamma da 1000 Euro in su.

AMD Ryzen di terza generazione costa di più rispetto a Ryzen 2000, in gran parte a causa dell'introduzione dei processori Ryzen 9 con un massimo di 16 core. Tuttavia, Ryzen 7 3700X è uscito al prezzo di 329 dollari (300 euro), lo stesso del precedente Ryzen 7 2700X.

Dopo il successo ottenuto con processori come Ryzen 9 3900X e 3950X, ci aspettiamo che AMD utilizzi le stesse politiche di vendita anche per la gamma Ryzen 4000. Abbiamo inserito qui sotto i prezzi dei processori AMD Ryzen 3000. 

Pensiamo che i prezzi dovrebbero avvicinarsi alle cifre richieste per la nuova generazione:

  • AMD Ryzen 9 3950X: 680 euro
  • AMD Ryzen 9 3900X: 450 euro
  • AMD Ryzen 7 3800X: 360 euro
  • AMD Ryzen 7 3700X: 300 euro
  • AMD Ryzen 5 3600X: 230 euro
  • AMD Ryzen 5 3600:    90 euro
  • AMD Ryzen 5 3400G: 135 euro
  • AMD Ryzen 3 3300G: 90 euro

AMD Ryzen 4000

(Image credit: AMD)

AMD Ryzen 4000 specifiche

Ryzen 4000 mobile

Al momento abbiamo maggiori informazioni sui processori AMD Ryzen 4000 per notebook, ed è da qui che partiremo. I Ryzen 4000 sono i primi processori di AMD a essere realizzati con processo produttivo a 7 nm e, secondo l’azienda, i nuovi chip potranno competere con i modelli Intel dotati di architettura Ice Lake dedicati al mercato gaming, grazie anche alla grafica Gen11.

Di recente AMD ha comunicato le specifiche di consumo dei modelli appartenenti alla serie Ryzen 4000. Le CPU caratterizzate dalla sigla H hanno un TDP di 45W, mentre quelle contrassegnate con la sigla HS hanno un TDP di 35W. La serie U, invece, è quella destinata alla fascia medio-bassa del mercato e ha un TDP ridotto da 15W.

Sappiamo anche che tra le caratteristiche principali della serie AMD Ryzen 4000 per notebook ci saranno le alte prestazioni della grafica integrata. Sebbene il numero di unità computazionali sia stato ridotto da 11 a 8, AMD parla di un incremento prestazionale del 59% per ogni CU abilitata (nonostante l'utilizzo dell'architettura Vega come per le precedenti APU). I tecnici dell’azienda californiana hanno dichiarato una potenza di elaborazione fino a 1,79 TeraFLOPS in FP32. Queste CPU non saranno presenti nei notebook da gaming, ma se vorrete fare una partita veloce a  Overwatch durante la pausa pranzo potrete farlo senza problemi.

Come di consueto, tutte le APU avranno due controller di memoria. La novità risiede nel supporto per le memorie DDR4-3200 o LPDDR4X-4266, in grado di raggiungere i 51,2 GB/s nel primo caso (con un massimo di 64 GB) e 68,3 GB/s nel secondo (massimo 32 GB). Inoltre, l’innovativa tecnologia SmartShift dell’azienda è stata ulteriormente migliorata e ora gestisce il consumo di batteria in modo più intelligente, offrendo quindi un’autonomia maggiore nei notebook.

L’inserimento di processori più potenti, del resto, potrebbe non essere sufficiente a conquistare il mercato mobile. Di fatto gli utenti considerano un notebook nel suo insieme, schermo, estetica, portabilità e via dicendo. Per questo motivo AMD ha specificato che i prossimi computer portatili che avranno al loro interno i processori contrassegnati con la sigla HS, dovranno rispettare delle linee guida: uno spessore massimo di 20mm, display di qualità, archiviazione interna performante e un’autonomia di oltre 10 ore in riproduzione video.

(Image credit: AMD)

Ryzen 4000 desktop

Sappiamo molto meno sulle CPU destinate al segmento desktop. Un recente leak ci dice che i processori si baseranno su un processo produttivo a 7nm + e potrebbero incrementare la velocità di clock abbastanza da preoccupare Intel, ancora ferma ai 14nm. Va sottolineato che il benchmark trapelato mostra un’APU basata su Zen 2 piuttosto che una delle prossime CPU desktop basate sulla nuova architettura Zen 3.

Questo chip dovrebbe offrire prestazioni superiori rispetto ai Ryzen 3200G e 3400G da 12nm. Il leaker Rogame ha scoperto che la CPU prodotta con processo a 7nm utilizzerà il socket AM4 e disporrà di una frequenza base di 3,5GHz. Per quanto riguarda la componente grafica sarà presente una GPU Radeon integrata in grado di operare fino a 1750MHz.

Attualmente non abbiamo dettagli sul numero dei core e thread, ma la frequenza è la medesima dei Ryzen 7 4800H e Ryzen 9 4900H, per cui le prestazioni a thread singolo non dovrebbero differire di molto. Il test 3DMark 11 ha rivelato inoltre che il chip ha ottenuto risultati leggermente inferiori rispetto a Ryzen 7 4700U e 4800U. Stando a questi numeri e alla presenza di GPU integrate, le APU Ryzen 4000 e le schede madri B550 dovrebbero essere destinate alle configurazioni entry level e all-in-one.

Tra le varie ipotesi circolate nei mesi scorsi ce n’è una che afferma che il processo produttivo delle CPU desktop si baserà sulla nuova tecnologia 7nm EUV (extreme ultraviolet) di TSMC, simile a quella che si dice utilizzi Nvidia Ampere. Se fosse vero, i processori potrebbero essere molto più efficienti dal punto di vista dell’utilizzo energetico. Questo potrebbe implicare un considerevole aumento della velocità di clock, costituendo una nuova e seria minaccia per le CPU da gaming di Intel.

Un'altra delle tante voci di corridoio che potrebbero far sudare freddo Intel è che, con Ryzen 4000, AMD potrebbe introdurre un hyperthreading più potente, quindi ogni core fisico potrebbe avere quattro thread di elaborazione simultanei, a differenza dei due disponibili oggi. Questa è una di quelle voci che va sicuramente presa con le pinze, ma se fosse vero potrebbe ulteriormente ampliare il divario che si sta creando tra AMD e Intel nell’ambito di lavori multi-thread.

Ci siamo portati avanti e abbiamo elencato le principali specifiche dei processori Ryzen 4000 per notebook

  • AMD Ryzen 7 4800U: 8 core, 16 threads | 1.8GHz base, 4.2GHz boost | 12MB cache
  • AMD Ryzen 7 4700U: 8 core, 8 threads | 2.0GHz base, 4.1GHz boost | 12MB cache
  • AMD Ryzen 5 4600U: 6 core, 12 threads | 2.1GHz base, 4.0GHz boost | 11MB cache
  • AMD Ryzen 5 4500U: 6 core, 6 threads | 2.3GHz base, 4.0GHz boost | 11MB cache
  • AMD Ryzen 3 4300U: 4 core, 4 threads | 2.7GHz base, 3.7GHz boost | 6MB cache
  • AMD Ryzen 7 4800H: 8 core, 16 threads | 2.9GHz base, 4.2GHz boost | 12MB cache
  • AMD Ryzen 5 4600H: 6 core, 12 threads | 3.0GHz base, 4.0GHz boost | 11MB cache

È improbabile che vedremo un enorme aumento del numero di core con questa generazione. Al contempo siamo convinti che AMD utilizzerà il processo EUV per aumentare le prestazioni riducendo il consumo di energia. Ciò significa che se si dispone già di un chip Ryzen 3000, non ci saranno molte ragioni per passare alla nuova generazione.

Aggiorneremo questo articolo non appena avremo novità sulle prossime CPU desktop di AMD e su eventuali test dei nuovi notebook.