Skip to main content

I migliori portatili del 2020

(Image credit: Future)

Abbiamo scelto i modelli più recenti tra quelli delle migliori marche per aiutarvi a trovare il portatile perfetto per le vostre esigenze.

Questa classifica è stata stilata per aiutarvi a scegliere il portatile che fa per voi tra la miriade di modelli che si trovano sul mercato. Sono stati inclusi nella lista modelli di tutti i tipi, scegliendo quelli che abbiamo ritenuto migliori nella rispettiva categoria, dai portatili da gioco in grado di riprodurre tutti gli ultimi titoli, fino a Chromebook e anche modelli più economici.

Abbiamo recensito alcuni tra i migliori portatili sul mercato, dai fantastici Huawei MateBook 13, HP Elite Dragonfly e MacBook Pro. Inoltre abbiamo appena incluso le più recenti versioni di modelli in voga lo scorso anno, come Macbook Air e Dell XPS 13 e infine aggiunto il nuovo Asus ROG Zephyrus G14, che a nostro avviso è il miglior laptop da gioco che si possa comprare in questo momento (previa disponibilità nel nostro paese). Si tratta anche del primo notebook dotato di CPU Ryzen 4000, in versione esclusiva per Asus.

È anche disponibile una recente proposta per una mobilità ultra: HP Elite Dragonfly. Si tratta di un modello dal design straordinario, incredibilmente sottile e leggero, ma che sa anche offrire prestazioni brillanti e alcune funzionalità all'avanguardia, come la connettività LTE integrata per navigare in mobilità usando una SIM telefonica.

Per comodità riportiamo di seguito tutte le altre classifiche di computer portatili divisi per categoria, in questo modo potrete facilmente approfondire ulteriormente la scelta, verificando tutti i modelli che abbiamo testato e leggendo le relative recensioni. 

Sulla pagina è sempre presente il nostro strumento di confronto dei prezzi che analizza i negozi online più famosi e individua i prezzi più convenienti per i prodotti presenti in classifica, seguirne le indicazioni vi farà risparmiare tempo e denaro. 

I migliori portatili del 2020 a colpo d'occhio:

  1. HP Spectre x360 (2020)
  2. Dell XPS 13 (2020)
  3. Huawei MateBook 13
  4. Acer Swift 3
  5. Apple MacBook Pro (16-inch, 2019)
  6. Apple MacBook Air (2020)
  7. Asus Zephyrus G14
  8. Dell G5 15 5590
  9. HP Elite Dragonfly
  10. HP Envy x360 13 (2019)
  11. Google Pixelbook Go
  12. Asus Chromebook Flip
  13. Dell XPS 15 2-in-1
  14. Asus VivoBook S15
  15. Microsoft Surface Laptop 3

Immagine 1 di 6

HP Spectre x360 (2020)

(Image credit: HP)
Immagine 2 di 6

the best laptop: HP Spectre x360

(Image credit: HP)
Immagine 3 di 6

the best laptop: HP Spectre x360

(Image credit: HP)
Immagine 4 di 6

the best laptop: HP Spectre x360

(Image credit: HP)
Immagine 5 di 6

HP Spectre x360 (2020)

(Image credit: Future)
Immagine 6 di 6

HP Spectre x360 (2020)

(Image credit: Future)

1. HP Spectre x360 (2020)

Il miglior notebook in assoluto

CPU: Intel Core i5 di 10a generazione - i7 | Grafica: Grafica Intel Iris Plus | RAM: 8 GB - 16 GB | Schermo: 13.3 "FHD (1920 x 1080) IPS BrightView micro-edge multitouch retroilluminato WLED - 13.3" diagonale 4K (3840 x 2160) UWVA BrightView micro-edge AMOLED multitouch | Memoria: 256 GB - SSD da 2 TB

Finiture eleganti e di alta qualità 
Ottime prestazioni a tutto tondo
Durata della batteria peggiorata
Tende a scaldare molto

Il modello 2 in 1 di HP, lo Spectre x360, ha ricevuto un grande aggiornamento per il 2020 che gli ha permesso di avere le proprie specifiche riviste con processori Intel Core di decima generazione e grafica Intel Iris Plus, insieme all'impeccabile design dal taglio moderno dello chassis 2 in 1. Grazie a queste innumerevoli novità, la nuova versione è arrivata velocemente in cima alla nostra lista dei migliori portatili del 2020.

HP è rimasta un po’ indietro negli ultimi tempi ma si è ripresa bene grazie all'eccellente HP Elite Dragonfly e adesso è ritornata con uno dei migliori laptop per qualità, design e prestazioni pure, l'HP Spectre x360 (2020). Questo notebook è di gran lunga il migliore che sia possibile acquistare all’inizio di questo 2020.

Sebbene sia un modello costoso, ha una configurazione molto valida e inoltre alcuni interessanti extra che ne aumentano il valore, come le formidabili funzionalità di sicurezza e gli altoparlanti Bang & Olufsen. Se vi interessa l'estetica tanto quanto delle prestazioni la qualità generale, questo portatile fa per voi.

Leggi la recensione completa: HP Spectre x360 (2020)

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell
Immagine 2 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell
Immagine 3 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell
Immagine 4 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell
Immagine 5 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell
Immagine 6 di 6

Image Credit: Dell

Image Credit: Dell

2 - Dell XPS 13 (2020)

Il migliore della categoria, ancora più accattivante

CPU: Intel Core i3 quad-core - i7 | Grafica: Intel UHD Graphics 620 | RAM: 8 GB - 16 GB | Schermo: FHD da 13,3 pollici (1.920 x 1.080) - 4K (3.840 x 2.160) | Memoria: 256 GB - SSD da 2 TB

Nuovo splendido design 
Prestazioni fantastiche
La scelta del bianco è più costosa

I cambiamenti rispetto al modello dell'anno scorso sono davvero superficiali, nonostante tutto non c'è dubbio che il Dell XPS 13 sia ancora uno dei migliori notebook da 13 pollici che il denaro possa comprare. Nel modello di punta, il display 4K offre l'immagine più nitida che si possa avere. Ma, anche se non ci si può permettere il ​​modello di fascia più alta, il design accattivante, la lunga durata della batteria e lo slot per schede SD si trovano anche sul modello base. 

Inoltre è sempre possibile contare sulla presenza di un processore quad-core, indipendentemente dalla configurazione selezionata. Per le sue caratteristiche e  in relazione nel prezzo di acquisto proporzionato, l’ultima versione di Dell XPS 13 è, senza dubbio, uno dei migliori notebook da 13 pollici in questo momento.

Leggi la recensione completa: Dell XPS 13

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 7

(Image credit: Huawei)
Immagine 2 di 7

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 7

Huawei MateBook 13

(Image credit: Huawei)
Immagine 4 di 7

Huawei MateBook 13

(Image credit: Huawei)
Immagine 5 di 7

Huawei MateBook 13

(Image credit: Huawei)
Immagine 6 di 7

(Image credit: Future)
Immagine 7 di 7

(Image credit: Futura)

3. Huawei MateBook 13

Ottimo ed economico

CPU: Intel Core i5 – i7 di ottava generazione | Grafica: Intel UHD Graphics 620, Nvidia GeForce MX150 2GB GDDR5 | RAM: 8GB | Display: 13 pollici da 1440p (2160 x 1440) | Archiviazione: SSD da 256GB - 512GB

Prestazioni eccellenti
Sezione grafica Nvidia
Ottimo rapporto qualità/prezzo
Solo 8GB di RAM
Thunderbolt 3 assente

Huawei ha fatto di nuovo centro e ancora una volta piazza il suo ultimo modello nella nostra classifica dei migliori portatili del 2019, riuscendo a permanere in testa alla classifica anche nel 2020.  

Come nel caso del Huawei MateBook X Pro dello scorso anno, il MateBook 13 dispone di alcuni dei componenti più recenti come la scheda grafica dedicata Nvidia MX150, e si caratterizza per il design leggero d’impatto che sarebbe lecito aspettarsi su prodotti assai più costosi. Il fatto che il MateBook 13 offra tutto questo a un prezzo veramente competitivo, specie se rapportato a i concorrenti del segmento Ultrabook (come il Dell XPS 13), lo rende uno sfidante temibile e degno di stare tra i primi della classifica. 

Certo, per contenere il prezzo è stato necessario rinunciare a qualche piccolo dettaglio, ma nel complesso si tratta del miglior prodotto di fascia alta che abbiamo mai provato in termini di rapporto qualità-prezzo. Se siete alla ricerca di alcune funzioni particolari, come ad esempio le porte superveloci Thunderbolt 3 oppure un display 4K, allora il Dell XPS 13 o il MacBook Pro (entrambi in questa classifica) forse sono più adatti a voi, ma quanto a pura e semplice convenienza economica il MateBook 13 rimane il portatile da battere per il 2019.  

Leggi la recensione completa: Huawei MateBook 13

(Image credit: Future)

(Image credit: Futura)

4. Acer Swift 3

Alluminio? Si grazie!

CPU: fino a Intel Core i7-8565U | Grafica: Nvidia GeForce MX150, Intel HD Graphics 620 o AMD Radeon Vega 8 | RAM: 4 GB - 8 GB | Schermo: FHD da 14 pollici (1.920 x 1.080) ComfyView IPS - 15.6 "Full HD (1920 x 1080) | Memoria: 128 GB - 1 TB HDD, 16 GB di memoria Intel Optane

Tastiera e trackpad superbi 
Prestazioni eccellenti
Prezzo molto ragionevole 
Sembra un po 'semplice

Sorvolando sull'aspetto modesto dell'Acer Swift 3, troverete un portatile intelligente, capace di vantare ottime prestazioni per il lavoro e lo studio. Lo Swift 3 (da non confondere con lo Switch 3 un altro laptop di Acer) è un modello economico; tuttavia, il telaio semplice è realizzato interamente in alluminio ed ha un hardware consistente.

In termini di prestazioni, si avvicina sorprendentemente al laptop Microsoft Surface, che però è molto più costoso. Il display sullo Swift manca un po’ di risoluzione, ma i due sono altrimenti sono sorprendentemente simili, prezzo a parte, si intende.

Swift 3 è piacevole da usare, grazie al suo trackpad spazioso e alla tastiera retroilluminata che offre un'esperienza di digitazione confortevole, per merito di una escursione sufficiente di tasti. Se non volete spendere molto e dovete scrivere molto in mobilità, lo Swift 3 è certamente uno dei migliori portatili economici del 2020.

Leggi la recensione completa: Acer Swift 3 

(Image credit: Future)

(Image credit: Apple)

5. MacBook Pro (16 pollici, 2019)

Il miglior portatile Apple

CPU: Intel Core i7 – i9 di 9a generazione | Grafica: AMD Radeon Pro 5300M – Radeon Pro 5500M | RAM: 16GB – 64GB | Display: 16 pollici Schermo Retina con True Tone | Archiviazione: 512GB – 8TB SSD

Incredibile schermo da 16 pollici
Tastiera nuova e migliorata
Costoso
Limitato a quattro porte Thunderbolt 3

Ci è dispiaciuto che Apple abbia deciso di discontinuare la versione di MacBook Pro da 15 pollici, ma abbiamo accolto con esultanza il modello 2019 da ben 16 pollici. Sottile e leggero come mai prima d’ora, permette quasi di far passare le sue prestazioni inosservate. In realtà offre uno schermo sbalorditivo e una serie di componenti da primo della classe. 

Crediamo senza ombra di dubbio che questo possa essere considerato il miglior MacBook per gli artisti multimediali, i disegnatori e gli altri creativi professionisti.
MacBook Pro è anche un fantastico compagno per la vita di tutti i giorni grazie ai fantastici (e potenti) altoparlanti adatti a fruire di contenuti multimediali senza bisogno di casse esterne e di una tastiera molto migliore di quella presente sui modelli precedenti, che ha scatenato una grande controversia su Internet per via dell’eccessiva delicatezza.

Leggi la recensione completa: MacBook Pro (16 pollici, 2019)

(Image credit: Future)

MacBook Air (2020)

(Image credit: Apple)

6. Apple MacBook Air (2020)

Il miglior portatile Apple economico

CPU: Intel Core i3 - i7 di decima generazione | Grafica: Grafica Intel Iris Plus | RAM: 8 GB - 16 GB | Schermo: display retroilluminato a LED da 13,3 pollici (diagonale) 2.560 x 1.600 con tecnologia IPS | Memoria: 256 GB - SSD da 2 TB | Dimensioni: 30,4 x 21,2 x 1,6 cm; (L x P x A)

Design accattivante 
Ora più economico
Colori dello schermo spenti 
Durata della batteria solo sufficiente

Apple ha nuovamente migliorato il MacBook Air e il modello 2020 rappresenta il più grande aggiornamento che abbiano fatto negli ultimi anni. Adesso il Macbook air è forse uno dei migliori portatili al mondo e sicuramente il miglior MacBook economico mai realizzato. Apple ha ora incluso gli ultimi processori Intel di decima generazione e per la prima volta è possibile acquistare un MacBook Air dotato di CPU quad-core,  in grado di fare una grande differenza in termini di prestazioni.

Anche lo spazio di archiviazione è più ampio, Apple ha infatti raddoppiato la capacità del modello di base che arriva ora a 256 GB. Anche se non è in grado di  competere con la potenza pura del MacBook Pro da 16 pollici, questo è di gran lunga il miglior MacBook Air che l'azienda abbia mai realizzato. Infine, Apple ha abbassato il prezzo del modello più economico, permettendo di acquistare un portatile più potente a un prezzo inferiore. 

Leggi la recensione completa: MacBook Air (2020)

(Image credit: Future)

asus zephyrus g14

(Image credit: Asus)

7. Asus Zephyrus G14

Il primo portatile gaming a montare CPU Ryzen 4000 mobile

CPU: AMD Ryzen 7 4800HS - 9 4900HS | Grafica: NVIDIA GeForce RTX 2060 | RAM: 16 GB - 32 GB | Schermo: pannello IPS da 14 pollici Full HD antiriflesso (1920 x 1080), 120Hz - pannello IPS WQHD antiriflesso da 14 pollici (2560 x 1440), 60Hz | Memoria: 512 GB / 1 TB M.2 NVMe PCIe 3.0

Durata della batteria al top 
Prestazioni rivoluzionarie
Sottile e leggero
Nessuna webcam 
Ventole rumorose

Se non fosse per la mancanza di una webcam e di una porta Thunderbolt 3, il nuovissimo Asus Zephyrus G14 sarebbe perfetto. Non solo come modello da gaming, funzione che assolve benissimo grazie alla scheda Nvidia RTX 2060 di cui è dotato, ma anche come portatile per l’utilizzo generico, dato che la durata della batteria, il peso ridotto e le dimensioni contenute gli permettono di essere trasportato senza problemi.

Nonostante ciò, raggiunge prestazioni fantastiche durante l’utilizzo dei migliori videogiochi, anche quelli più impegnativi. Il display ha una frequenza di 120 Hz ed è ottimo per giocare anche ai titoli più frenetici. Non dimentichiamo di dire che il corpo è realizzato in lega di magnesio e l’unico vero grande difetto che ha, è che al momento non è ancora disponibile in Italia: speriamo arrivi presto!

Leggi la recensione completa: Asus Zephyrus G14

(Image credit: Future)

Dell G5 15 5590

(Image credit: Dell)

8. Dell G5 15 5590

Il migliore notebook da gaming a un prezzo accessibile

CPU: fino a Intel Core i7-9750H | Grafica: fino a Nvidia GeForce RTX 2070 Max-Q | RAM: 8-16GB | Display: 15.6" FHD (1920 x 1080) IPS 300 nit, opzionalmente IPS anti-glare a 144 Hz | Archiviazione: 128GB SSD + 1TB SSHD - 1TB SSD

Caratteristiche perfettamente bilanciate
Prestazioni di alto livello
Buona autonomia
Il pannello IPS di qualità appena discreta
Le opzioni di configurazione sono confusionarie

Alienware Area-51m è forse il migliore notebook da gaming e probabilmente anche il più costoso. Dell G5 5590 invece costa meno e permette comunque di giocare con prestazioni più che accettabili. Il G5 non ha delle specifiche di fascia alta, ma permette davvero di giocare a 1080p sullo schermo nativo e all’occorrenza la batteria ha una durata fino a 10 ore, il che è davvero interessante per un notebook gaming. Ha anche un bel design ed esiste in diverse configurazioni, adatte a tutte le tasche.

Leggi la recensione: Dell 5 15 5590 

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 7

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 7

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 7

(Image credit: Future)
Immagine 4 di 7

HP Elite Dragonfly

(Image credit: HP)
Immagine 5 di 7

HP Elite Dragonfly

(Image credit: HP)
Immagine 6 di 7

HP Elite Dragonfly

(Image credit: HP)
Immagine 7 di 7

HP Elite Dragonfly

(Image credit: HP)

9. HP Elite Dragonfly

Il miglior Ultrabook per i professionisti in viaggio

CPU: Intel Core i5 di ottava generazione - i7 | Grafica: Intel UHD Graphics 620 | RAM: 8 GB - 16 GB | Schermo: display touch Full HD diagonale da 13,3 " e Display Full HD touch Sure View | Memoria: SSD da 256 GB

Design impeccabile 
Eccellente durata della batteria 
Abbastanza costoso

Abbiamo un nuovo miglior portatile nella nostra classifica, che ha scalzato il classico Dell XPS 13: HP Elite Dragonfly. Questo portatile secondo noi merita di stare al centro del podio perché è uno dei notebook più eleganti e sottili che abbiamo mai visto, ed è anche ricco di funzionalità interessanti e componenti di livello.

Anche se HP Elite Dragonfly sembra rivolgersi principalmente agli utenti business, non lasciatevi ingannare. Il suo design fantastico ed il suo schermo meraviglioso lo rendono un ottimo portatile per chiunque possa permetterselo. La durata della batteria è eccellente, la tastiera è ottima per la digitazione e ha anche la connettività LTE per collegarsi in mobilità con una SIM card telefonica. 

Esattamente, non sarà più necessario collegarsi tramite hotspot, vi basterà pagare pochi euro al mese per avere la continuità h24 del vostro servizio Internet, senza dovervi preoccupare del segnale o di configurare alcunché.

Leggi la recensione completa: HP Elite Dragonfly

(Image credit: Future)

HP Envy x360 13

(Image credit: HP)

10. HP Envy x360 13 (2019)

HP offre al suo notebook slim un aggiornamento by AMD

CPU: AMD Ryzen 3 3300U - AMD Ryzen 7 3700U | Grafica: AMD Radeon Vega 6 - Radeon Vega 10 | RAM: 8 GB - 16 GB | Schermo: IPS FHD diagonale da 13,3 "(1.920 x 1.080) | Memoria: 256 GB - SSD da 1 TB

Sottile ed elegante per uno chassis 2 in 1
Alta qualità costruttiva 
Durata della batteria migliorata
Prestazioni della CPU appena sufficienti 
Prestazioni grafiche deludenti

Grazie al suo elegante design da 13 pollici, questo 2 in 1 è più sottile di quanto sembri a prima vista, una caratteristica che lo rende pratico, soprattutto quando lo si utilizza in modalità tablet. 

Ci sono altri ottimi motivi per prendere in considerazione HP Envy x360, quando si cerca un valido notebook da 13 pollici sul mercato. La sua qualità costruttiva è indubbiamente quella di un prodotto premium e fornisce ben 9 ore di riproduzione video e performance che permettono di eseguire la maggior parte delle attività senza problemi, il tutto senza dover sborsare una cifra esorbitante.

Leggi la recensione completa: HP Envy x360 (2019)

(Image credit: Future)

Google Pixelbook Go

(Image credit: Google)

11. Google Pixelbook Go

Il miglior Chromebook mai realizzato

CPU: Intel Core m3 - Intel Core i7 | Grafica: Intel UHD Graphics 615 | RAM: 8-16 GB | Display: touchscreen 13.3" FHD (1920 x 1080) oppure 4K, LCD | Archiviazione: 128-256GB eMMC

Autonomia incredibile
Tastiera impressionante
Prezzo un po’ troppo alto
Niente accesso biometrico

Il nuovo Google Pixelbook Go è il miglior Chromebook esistente al momento. Con lui Google ha mostrato a tutti ciò che è in grado fare, migliorando i prodotti precedenti. Infatti, il vecchio Pixelbook era un notebook dalle ottime caratteristiche, ma anche troppo caro per quello che riusciva ad offrire. 

Il Pixelbook Go mantiene molte delle qualità essenziali del vecchio modello, ma ha un prezzo nettamente più accessibile. Aggiunge anche qualche miglioramento, come un’autonomia sorprendente e una tastiera fantastica. Ha specifiche notevoli per un Chromebook, che assicurano alte prestazioni con Chrome OS e mettono il Pixelbook Go alla pari con alcuni modelli Windows o Macbook molto più costosi. Se volete un notebook ad alte prestazioni e vi piacciono i Chromebook, questo Pixelbook Go è la risposta che stavate aspettando.

Leggi la recensione completa: Google Pixelbook Go

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 4

(Image credit: Asus)
Immagine 2 di 4

(Image credit: Asus)
Immagine 3 di 4

(Image credit: Future)
Immagine 4 di 4

(Image credit: Asus)

12. Asus Chromebook Flip

Chromebook abbordabile e di qualità

CPU: Intel Pentium - Core m7 | Grafica: Intel HD Graphics 510-515 | RAM: 4 GB - 8 GB | Schermo: display antiriflesso con retroilluminazione LED FHD da 12,5 pollici (1.920 x 1.080) | Memoria: 32 GB - 128 GB eMMC

Modalità  tablet molto elegante
Tastiera illuminata
Il supporto alle app Android non è immediato
Altoparlanti mediocri

Se cercate un buon Chromebook potete orientarvi sul Pixelbook Go, di cui abbiamo parlato sopra. Ma farete comunque una buona scelta con l’Asus Chromebook Flip C302, che ha ottime specifiche, è robusto e non costa molto. 

Il suo rapporto qualità/prezzo lo rende una scelta ideale per uno studente delle medie o delle superiori. Sicuramente è uno dei migliori Chromebook in circolazione, nonché uno con il miglior prezzo. È fornito con un processore Intel Core, schermo 1080p touchscreen, tastiera retroilluminata e di una porta USB-C.

Leggi la recensione completa: Asus Chromebook Flip

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 3

(Image credit: Dell)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Dell)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Future)

13. Dell XPS 15 2-in-1

Quando l’eleganza incontra la potenza

CPU: Intel Core i5-i7 | Grafica: Radeon RX Vega M GL con 4GB di memoria HMB2 | RAM: 8GB | Archiviazione: SSD PCIe da 512GB

Molto potente
Design ultrasottile
Piuttosto costoso

La precedente versione del Dell XPS 15 si classificava già tra i migliori portatili sul mercato e adesso l’azienda statunitense ha ripensato il prodotto, trasformandolo in un convertibile e prendendo spunto dal Dell XPS 13 per quanto riguarda il design. 

Che dire? È un dispositivo fantastico: non solo si tratta di uno dei portatile da 15 pollici più eleganti sul mercato, ma sotto la scocca troviamo la nuova serie di processori Intel Kaby Lake G con scheda grafica dedicata Radeon. Questo portatile quindi non delude in fatto di potenza, anche se può diventare un po’ rumoroso se portato al limite.

Leggi la recensione completa: Dell XPS 15 2-in-1

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 5

ASUS VivoBook S15

(Image credit: Asus)
Immagine 2 di 5

ASUS VivoBook S15

(Image credit: Asus)
Immagine 3 di 5

ASUS VivoBook S15

(Image credit: Asus)
Immagine 4 di 5

ASUS VivoBook S15

(Image credit: Asus)
Immagine 5 di 5

(Image credit: Future)

14. Asus VivoBook S15

Il migliore della fascia media

CPU: Dual-core Intel Core i5 – i7 | Grafica: Intel UHD Graphics | RAM: 8 GB DDR4 | Display: 15.6 pollici full HD (1920 x 1080) | Archiviazione: SSD 512 GB

Schermo luminoso da 15.6''
Pesa solo 1.8 Kg
Autonomia nella media
ScreenPad strano

Il nuovo Asus VivoBook S15 è uscito da poco e si è fatto subito strada nella nostra classifica dei migliori portatili. Questo perchè è sottile e leggero, con ottime performance e un prezzo interessante. Se state cercando un portatile di fascia media che non costi troppo ma abbia buone prestazioni, questo è quello che fa per voi. 

Grazie al potente processore, 8 GB di RAM e al SSD veloce può gestire qualunque attività facilmente, anche se il gaming rimane fuori dalla sua portata. Il suo schermo da 15.6'' è luminoso con colori vivaci ed è dotato di molte porte. L'autonomia non è delle migliori però, inoltre ci si mette un po' ad abituarsi allo ScreenPad che sostituisce il classico touchpad sotto alla tastiera.

Leggi la recensione completa: Asus VivoBook S15

(Image credit: Future)
Immagine 1 di 5

Microsoft Surface Laptop 3

(Image credit: Microsoft)
Immagine 2 di 5

Microsoft Surface Laptop 3

(Image credit: Microsoft)
Immagine 3 di 5

Microsoft Surface Laptop 3

(Image credit: Microsoft)
Immagine 4 di 5

Microsoft Surface Laptop 3

(Image credit: Microsoft)
Immagine 5 di 5

Microsoft Surface Laptop 3

(Image credit: Microsoft)

15. Microsoft Surface Laptop 3

Il miglior portatile firmato Microsoft

CPU: Intel Core i5 - i7 / AMD Ryzen 5 / AMD Ryzen 7 | Grafica: Intel Iris Plus Graphics / AMD Radeon Vega 9 / AMD Radeon RX Vega 11 | RAM: 8 GB - 16 GB | Display: 13,5 pollici PixelSense (2256 x 1504) | Archiviazione: SSD da 128 GB, 256 GB, 512 GB o 1 TB

Autonomia eccellente
Scelta tra CPU Intel o AMD
Manca la porta Thunderbolt 3 
Troppe poche porte per un prodotto delle sue dimensioni

Con la terza versione del Surface Laptop 3, Microsoft ha realizzato quello che è al momento il suo miglior portatile. Non ci sono cambiamenti rivoluzionari rispetto al modello precedente, ma si tratta di una versione migliorata sotto tutti i punti di vista.

Ora è possibile scegliere tra CPU Intel o AMD, mentre prima l'unica possibilità veniva lasciata esclusivamente per processori Intel. Si tratta di uno dei più bei modelli di portatile al mondo senza il logo Apple, con una struttura in alluminio molto resistente che dà l'impressione di essere di fronte a un prodotto di fascia alta.

Leggi la recensione completa: Microsoft Surface portatile 3 

(Image credit: Future)

Costa è necessario sapere quando si acquista un nuovo portatile?

 

Per assicurarsi di fare un acquisto che soddisfi le proprie aspettative e necessità, ci sono alcune cose che è necessario conoscere quando si compra un nuovo portatile.

Prima di tutto è necessario guardare la scheda delle specifiche: è un buon modo per sapere rapidamente quanto è potente e se è adeguato all’utilizzo che avete pensato per lui, purché sappiate cosa state cercando.

Una cosa fondamentale da sapere è quale processore (detto anche CPU) monta.  

Il processore è essenzialmente il cervello del portatile, ogni computer fisso o mobile ne ha installato uno prodotto da Intel o AMD. Anche se esistono processori di altri marchi, questi due sono i principali fornitori di tutte le CPU che troverete sui notebook in commercio. 

Intel è di gran lunga il produttore di CPU più popolare nell’ambito dei portatili, anche se ultimamente stiamo assistendo a un ritorno sul mercato di portatili basati su tecnologia AMD di nuova generazione. 

Come regola generale i processori Intel offrono in assoluto prestazioni migliori, ma i processori AMD possiedono un migliore rapporto qualità-prezzo.

Per semplificare l’identificazione delle CPU, sia Intel che AMD utilizzano dei codici numerici. Questi ultimi riescono indicativamente a dare un'idea approssimativa del tipo di attività che un portatile con quel processore può svolgere.

Se state cercando un portatile economico per attività semplici come navigare sul web o guardare Netflix, un portatile con un Intel Pentium, Intel Core i3 o AMD Ryzen 3 andrà bene e non renderà modello scelto troppo costoso.

Se invece state cercando qualcosa con un po' più di grinta, ad esempio per svolgere attività più complesse come modificare video amatoriali o giocare, allora sarebbe meglio scegliere come minimo un portatile con un processore Intel Core i5 o AMD Ryzen 5.

I portatili per la creazione di contenuti multimediali e per le attività più complesse sono spesso dotati di processore Intel Core i7 o Core i9 o in alternativa AMD Ryzen 7. I modelli con questi processori appartengono alla fascia alta del mercato e offrono prestazioni eccezionali per tutte le attività in cui vengono impiegati, tuttavia sono spesso più costosi.  

La CPU Core i9 di Intel è un modello che a fronte di una elevatissima potenza di elaborazione, porta con sé anche una grande quantità di calore. É bene verificare se il modello di portatile che vi interessa ha un sistema di ventilazione adeguato a smaltirla, altrimenti sarà meglio puntare sui più economici i7 che non sono così avidi di corrente e tendenzialmente non hanno problemi di surriscaldamento. Il surriscaldamento nelle CPU moderne viene tenuto sotto controllo da una funzionalità chiamata “throttling” che ne limita automaticamente la potenza, tuttavia quando il calore è davvero eccessivo (in estate o durante una pesante e lunga elaborazione), si rischia di perdere una buona parte delle prestazioni, poiché il throttling rimane in funzione per tutto il tempo.

(Image credit: Microsoft, Asus and Dell)

Infine è utile verificare a quale generazione la CPU appartenga, qui si potrebbe fare un po’ di confusione. Capita di leggere spesso la parola “generazione” riferita alle CPU, nella attuale nomenclatura dei processori ci riferiamo alle generazioni come alle versioni migliorate dell’architettura Nehalem presentata da INTEL nel 2008, che è stata migliorata con cadenza pressoché annuale arrivando oggi alla sua decima versione.

Un processore di generazione più recente migliora l’efficienza nei consumi e le prestazioni rispetto ai modelli che va a sostituire, pertanto a meno che non siano soggetti a sconti particolarmente generosi la cosa migliore è scegliere sempre i modelli con la CPU più recente a parità di fascia di prezzo. Tra una generazione e l’altra esiste un miglioramento dell’efficienza energetica di circa il 5-10%, a fronte di un aumento di prestazioni di circa il 10-20%.

Non è moltissimo ed è perfettamente accettabile utilizzare un portatile che ha già compiuto qualche anno senza il rischio incorrere in problemi dovuti alle prestazioni inferiori, bisognerà solo aspettare qualche secondo in più a seconda dell’operazione che si va ad effettuare.

La RAM (Random Access Memory) è un'altra di quelle specifiche importanti da considerare in un PC, portatili compresi. Sono consigliabili almeno 4 GB minimi per poter utilizzare un portatile Windows, anche se in realtà è meglio montare 8 GB già in partenza, verificando che ci sia eventuale spazio per un’espansione almeno fino a 16GB. Ciò garantirà che il portatile sia aggiornabile in caso di bisogno e duri per diversi anni a venire. La frequenza della RAM è uno di quei parametri che si deve considerare, tuttavia normalmente sui portatili non è necessario preoccuparsi troppo: la regola vuole che più la CPU sarà recente, più la RAM sarà adeguata alla CPU che le viene associata. Da qualche anno le RAM vendute con tutti i notebook seguono lo standard So-Dimm DDR4, anche se si vocifera che nel 2020 sarà introdotto sul mercato il nuovo standard DDR5, all’incirca due volte più veloce ma incompatibile con tutti gli standard precedenti. Infine, è necessario sapere che tutti i processori per portatili recenti sono dotati di grafica integrata nella CPU: questa capacità di elaborazione grafica è utile per svolgere tutti i compiti di visualizzazione di tipo 2D o 3D leggero, come quando navighiamo, utilizziamo il foglio di calcolo o un software di videoscrittura. Tuttavia, se si vuole utilizzare i giochi o particolari software che necessitino di proprietà di calcolo grafiche avanzate, allora bisognerà acquistare un portatile dotato di una GPU dedicata, in questo caso dei produttori NVIDIA e AMD.

(Image credit: Future)

Considerazioni sulla durata della batteria

La durata della batteria è probabilmente una delle considerazioni più importanti che deve essere fatta nella scelta di un portatile. In questo caso esistono due scuole di pensiero, da una parte abbiamo gli utenti che lavorano in mobilità e che quindi cercano la batteria migliore possibile,  facendo giusto il minimo di attenzione alle prestazioni, dall'altra invece abbiamo gli utenti che desiderano solo di poter staccare la spina ogni tanto per spostare il portatile senza doverlo spegnere. In questo caso la durata della batteria rimane di importanza secondaria e vengono considerati invece come obiettivi principali la potenza, la funzionalità e il costo.

Da una parte i portatili moderni stanno diventando sempre più efficienti dal punto di vista energetico e ciò ha permesso di prolungare la durata delle batterie in generale.

Per contro la corsa alla diminuzione del peso e delle dimensioni dei portatili ha portato anche la contrazione delle dimensioni delle batterie di gran parte dei nuovi modelli. Se non consideriamo qualche caso particolare l’autonomia dei portatili è all’incirca allineata a quella dei dispositivi dell’ultimo decennio, permettendoci di avere però portatili più sottili, leggeri e potenti.

Infine è importante sapere che la durata della batteria dichiarata dai vari produttori potrebbe essere molto diversa da quella che effettivamente si avrà nell’utilizzo quotidiano. 

Questo perché ogni produttore testa la durata dei notebook in circostanze molto controllate e senza una metodologia ufficiale ben nota a tutti. Quindi, mentre un portatile viene venduto con una stima della batteria dichiarata di 10 ore, potreste scoprire che, quando viene utilizzato per determinate attività come lo streaming di contenuti ad alta definizione o il gaming, la sua durata potrebbe diminuire drasticamente.

La metodologia di testing predefinita come facciamo nei nostri laboratori e la lettura dei dati di durata nelle nostre recensioni approfondite vi permetteranno di conoscere la durata della batteria per ogni singolo modello in maniera molto più accurata.

Che tipo di portatile fa al caso vostro? 

Portatili generici: In questa categoria rientrano i portatili più economici. Si tratta di prodotti che si concentrano di più sulla praticità rispetto al design o alle prestazioni. Ciò non significa che non possano essere veloci, ma solitamente la componentistica montata su questi portatili è di fascia bassa o media per limitare i costi. Grazie all’evoluzione della tecnologia ognuno di essi è comunque perfettamente utilizzabile per la gran parte delle attività dell’utente medio, escludendo forse gli ultra economici sotto i 300€. Tipicamente in questa categoria troviamo modelli ad apertura “tradizionale” non Ultrabook, associati con uno schermo HD e un hard disk meccanico o SSD di fascia bassa. Vengono venduti con cifre particolarmente accessibili, perciò se state cercando uno di questi modelli, abbiamo realizzato un articolo con le migliori offerte sotto i 500€.

Ultrabook: Gli Ultrabook sono portatili sottili e particolarmente leggeri, con archiviazione di tipo SSD e display con risoluzione intorno a 1080p. Al loro interno troviamo CPU di fascia medio alta, ma in versione a basso consumo per migliorare l’autonomia e non inficiare sul peso a causa dei sistemi di raffreddamento consistenti. Questi portatili sono pensati prettamente per la mobilità, infatti la loro batteria garantisce nella maggior parte dei casi una durata più elevata rispetto alla media, fino ad arrivare a  superare anche le 10 ore nei modelli più duraturi. I migliori Ultrabook non costano certamente poco: si parte da circa 700 euro fino ad arrivare a 2000 euro.

Portatili 2-in-1: Si tratta di una categoria relativamente nuova di portatili che possono essere trasformati in tablet. Questi prodotti adottano diverse soluzioni, dal tablet staccabile dalla tastiera al  sistema di cerniere per ruotare il dispositivo di 360 gradi. I portatili 2 in 1 rappresentano l’esperienza d’uso più versatile per Windows 10 (o Chrome OS) su un touchscreen. Le prestazioni non sono sempre all’altezza della loro fama, pertanto se decidete per un modello di questa categoria è sempre bene verificare le prestazioni di quello che si desidera acquistare, oltre ovviamente alla durata della batteria.

Chromebook: Questa categoria comprende i portatili che hanno Chrome OS come sistema operativo. Essi permettono di fare sostanzialmente ciò che i dispositivi Windows e MacOS fanno nella finestra del browser. I Chromebook si concentrano sull'archiviazione in cloud e non su quella locale. Recentemente i modelli touchscreen hanno anche iniziato a supportare le app Android. In genere i Chromebook costano meno di 300 euro, ma il prezzo varia molto da modello a modello. Alcuni in particolare sono anche piuttosto resistenti e si prestano ad essere portati in viaggio, un po’ come si farebbe con un tablet.  

Portatili da gioco:  I portatili di questa categoria sacrificano la durata della batteria e (tutta o in parte) la mobilità per offrire prestazioni superiori soprattutto in campo grafico. Alcuni tra gli ultimi modelli dei migliori portatili da gioco sono in grado di permettervi di giocare quasi alla pari con i PC desktop. In questo caso però il prezzo, a parità di prestazioni, è all’incirca doppio rispetto all’equivalente hardware montato in un desktop. Il prezzo di questi prodotti varia da circa 800 a più di 3000 euro, a seconda dei componenti installati al suo interno e alla sua dimensione (in prevalenza parliamo di modelli da 15 e 17 pollici). Questa categoria di notebook è probabilmente quella che per prima trarrà vantaggio dai processori AMD Ryzen per notebook.

Ibridi tablet-portatile: Progettati avendo in mente soprattutto i tablet, si caratterizzano per display touchscreen con risoluzioni superiori all’HD con un sostegno che a volte fa parte del prodotto, mentre in altri casi è integrato nella tastiera-cover. Questi prodotti generalmente danno il meglio con un pennino e, per quanto riguarda i prezzi, troviamo sia prodotti economici, sia dispositivi di fascia alta.