Skip to main content

Recensione Acer Aspire 5

Aspire 5 è il portatile di fascia media di Acer

Il nostro verdetto

Acer Aspire 5 è un portatile di fascia media che ha tutte le carte in regola per essere un portatile adatto a un utilizzo quotidiano: svolge senza problemi la maggior parte delle attività, riproduce i contenuti multimediali senza sforzo e grazie a una configurazione azzeccata riesce ad avere una durata della batteria notevole, il tutto a un prezzo interessante.

Pro

  • Durata della batteria più che buona
  • Componenti aggiornati
  • Qualità costruttiva sopra la media
  • Buone prestazioni
  • Conveniente

Contro

  • Touchpad troppo economico
  • Lo schermo ha poco contrasto e colori piuttosto spenti
  • Non è leggero e sottile come altri modelli

È facile al giorno d'oggi trascurare le macchine di fascia media come l'Aspire 5, soprattutto se andiamo a guardare i modelli di fascia alta, più potenti e allo stesso tempo più snelli e leggeri, oppure quelli economici che si dimostrano capaci nonostante il prezzo più popolare.

Tuttavia, i modelli di fascia media sono quelli che la maggior parte dei clienti sceglie quando ha la necessità di acquistare un portatile. Con l'Aspire 5, Acer dimostra ancora una volta che le macchine di fascia media sono quelle che meglio si adoperano per essere quello che ci serve realmente, giorno dopo giorno. 

L’Acer 5 quindi torna, aggiornato con i processori Intel Core di ottava generazione, riproponendosi come modello economico ma completo, votato a soddisfare l’utente che è attento al budget ma che necessita comunque di una macchina in grado di coprire tutte le proprie esigenze. In questa recensione andremo a verificare se Aspire 5 sarà in grado di soddisfare le aspettative di un eventuale acquirente medio.

Acer Aspire 5 svolge bene la maggior parte delle attività.

Acer Aspire 5 svolge bene la maggior parte delle attività.
SCHEDA TECNICA

CPU: Intel Core i5 8250U da 1,60Hz (quad-core; cache da 6 MB; fino a 3,40 GHz)
Schermo: FHD da 15,6 pollici (1.920 x 1.080) LED
Grafica: Grafica Intel UHD 620
Memoria: 8 GB di memoria RAM DDR4
Archiviazione: 256 GB SSD
Connettività: Wi-Fi 802.11ac; Bluetooth 4.1
Webcam: Risoluzione HD
Porte: 2 x USB 2.0, 1 x USB 3.0, 1 x USB 3.1 (USB-C), HDMI, lettore di schede SD, jack audio da 3,5 mm, Ethernet.
Dimensioni: (38,16 x 26,3 x 2,16 cm) Peso: 2,2 kg  

Prezzo e disponibilità

Sul nostro mercato, il modello di Aspire 5 con le specifiche più basse è fornito di una CPU Intel i3-8145U e di un display HD da 15,6 pollici, con un prezzo di partenza di 450€. 

Oltre a questa configurazione più economica esiste una buona gamma di configurazioni di Aspire 5 tra cui scegliere, la più potente delle quali ha installato uno schermo da 15,6 pollici Full HD, una CPU i7-8565U e anche una GPU NVIDIA MX130 con 2 GB di memoria dedicata, utile per sgravare la CPU da alcune attività grafiche o per giocare a giochi casual. 

Tutti i modelli montano SSD da 256 GB o 512 GB e hanno 8 GB di RAM.

La versione utilizzata nella recensione è la A515-51-50Y5, dotata di Intel Core i5-8250U, grafica integrata Intel UHD 620, RAM DDR4 da 8 GB e SSD da 256 GB, una soluzione intermedia che abbiamo trovato ben bilanciata.

L’Acer Aspire 5 non è leggero e sottile come gli altri portatili

L’Acer Aspire 5 non è leggero e sottile come gli altri portatili

Design

Il design dell'Acer Aspire 5 è quello che probabilmente vi aspettereste da un portatile di fascia media: non è certamente appariscente, e nemmeno così sottile come gli ultrabook Dell XPS 13 o Asus ZenBook 3

Tuttavia, questo non significa che sia grossolano, ingombrante o brutto. Con dimensioni di 38,2 x 26,3 x 2,2 cm e un peso di 2,20 kg, l'Acer Aspire 5 è un portatile abbastanza grande, ma con una buona trasportabilità che lo rende comodo da portare ovunque..

Certamente, viste le dimensioni più contenute di altri modelli, non ve lo consigliamo se desiderate tenerlo spesso sulle gambe tra gli stretti sedili di un autobus, ma sarete in grado di posizionarlo sul tavolino di un treno o su quello di un bar senza problemi.

Probabilmente l’utente medio preferirà comunque usarlo sul tavolo di casa o sulla scrivania in ufficio, invece che utlizzarlo in viaggio.

Acer 5 ha l’aspetto di un portatile piuttosto discreto e gradevole con qualche piccolo tocco di design e il telaio è piacevole anche se realizzato principalmente in plastica, poiché rifinito con una superficie ruvida sul coperchio e provvisto di un logo Acer riflettente.

Il design dell'Acer Aspire 5 non è troppo appariscente

Il design dell'Acer Aspire 5 non è troppo appariscente

L'apertura del portatile rivela uno schermo di dimensioni medie, contornato di cornici abbastanza spesse. Date le ultime tendenze, molto minimaliste quando si tratta di spessore dei bordi, qualcuno potrebbe affermare che ci sia dello spazio sprecato. 

L’area dello chassis, di dimensioni meno contenute di quelle presenti in altri modelli, consente tuttavia di montare una tastiera di misura non sacrificatanella parte inferiore della scocca, mentre le cornici di dimensioni relativamente grandi permettono alla webcam di essere posizionata al centro della cornice superiore senza problemi. Il posto migliore dove inserirla, a nostro avviso.

Lo schermo IPS è decente, ma dai colori un po’ sbiaditi.

Lo schermo IPS è decente, ma dai colori un po’ sbiaditi.

Sulla cornice inferiore è impresso un altro logo Acer e appena sotto di esso si trova la cerniera del portatile, che è ben progettata e ha inciso "Aspire" su di essa. Un tocco carino, dopotutto. 

La cerniera consente un discreto grado di movimento basculante dello schermo, anche se questo non è un modello su cui è possibile capovolgere lo schermo di 360 gradi all'indietro, come su alcuni 2-in-1. Se vi interessa un portatile di questa tipologia, potete valutare la serie Spin 7 di Acer che offre esattamente questa possibilità. 

La tastiera stessa è di buone dimensioni, ed è confortevole anche durante l’utilizzo per lunghi periodi.

La tastiera stessa è di buone dimensioni, ed è confortevole anche durante l’utilizzo per lunghi periodi.

Come anticipato precedentemente, l’Aspire 5 è dotato di due porte USB 2.0, una porta USB 3.0, una porta USB-C, Ethernet e una scheda di memoria SD: in definitiva una buona scelta di opzioni di collegamento per eventuali periferiche.

Acer Aspire 5 è dotato di due porte USB 2.0, una USB 3.0, una porta USB-C, Ethernet e una scheda di memoria SD

Acer Aspire 5 è dotato di due porte USB 2.0, una USB 3.0, una porta USB-C, Ethernet e una scheda di memoria SD

Forse avremmo voluto che una delle porte USB 2.0 fosse anch’essa di tipo USB 3.0, ma la porta USB-C è sicuramente un'aggiunta gradita che rende questo modello più moderno, visto che quella più utilizzata oggi per via della diffusione ormai capillare degli smartphone.

Tastiera e touchpad

La metà inferiore del portatile, nella quale troviamo una tastiera di dimensioni appropriate e il touchpad, è dotata anch’essa di una superficie in plastica. Tuttavia, è rifinita con una finitura spazzolata che, pur non essendo di fascia alta, troviamo abbastanza piacevole ma non esente dalle impronte delle ditate.

Quella di Aspire 5 non è la tastiera più reattiva o soddisfacente che abbiamo potuto provare

Quella di Aspire 5 non è la tastiera più reattiva o soddisfacente che abbiamo potuto provare

La tastiera stessa è di buone dimensioni ed è abbastanza comoda da essere usata per lunghi periodi, anche se i tasti piatti e la loro breve escursione non la rendono la più reattiva o soddisfacente che abbiamo potuto provare.

L'ampio formato dell’Aspire 5 permette di montare un touchpad piuttosto grande, installato in posizione leggermente disassata verso sinistra rispetto al centro del poggiamani.

Il touchpad restituisce al tatto una sensazione di plastica economica.

Il touchpad restituisce al tatto una sensazione di plastica economica.

Le grandi dimensioni del touchpad assicurano comunque che l'uso di gesti con più dita, come avvicinare due dita per rimpicciolire, sia agevole, anche se le dimensioni grandi aumentano la probabilità di appoggiarci in maniera accidentale il palmo sopra durante la digitazione, col risultato di spostare involontariamente il cursore sullo schermo. 

Il touchpad restituisce una sensazione al tatto di plastica economica, un vero peccato visto che il resto della fattura dell’Aspire 5 riesce comunque a evitarlo.