Recensione Xiaomi 13T Pro

Il quasi-flagship che sfida i top di gamma

Xiaomi 13T Pro in Blue
(Image: © Future // Rob Dunne)

TechRadar Verdetto

Nonostante la mancanza di alcune funzioni premium, come la ricarica wireless, lo Xiaomi 13T Pro offre un'esperienza di punta quasi perfetta, pur vantando un prezzo incredibilmente basso rispetto alla concorrenza. Il suo display leader della categoria, le capacità versatili e impressionanti della fotocamera, le prestazioni notevoli e le scelte di design eleganti, anche se uniche, fanno sì che lo Xiaomi 13T Pro si collochi comodamente tra i migliori smartphone della sua categoria.

Pro

  • +

    Vasta gamma di funzioni della fotocamera

  • +

    Prestazioni di gioco impressionanti

  • +

    Notevolmente più economico della concorrenza

Contro

  • -

    Modulo della fotocamera assurdamente grande

  • -

    Nessuna capacità di ricarica wireless

  • -

    Disponibilità limitata

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Xiaomi 13T Pro: recensione breve

Dato che i telefoni della serie T di Xiaomi sono normalmente considerati dispositivi di "fascia media", si potrebbe pensare che le capacità dello Xiaomi 13T Pro siano limitate, l'hardware scarso e l'esperienza d'uso carente, ma francamente non è più così. Il 13T Pro, per molti, fornirà l'esperienza di punta che ci si aspetta da dispositivi che a volte costano il doppio, ma non solo vi costerà molto meno, ma li supererà anche, sorprendentemente, in molte aree dell'uso quotidiano.

L'aspetto visivo dello Xiaomi 13T Pro è molto simile a quello della concorrenza di alto livello, con un pannello posteriore in vetro o in pelle vegana, entrambi più appetitosi di altri, anche se non si tiene conto dell'enorme protuberanza della fotocamera presente sul dispositivo.

Xiaomi ha scelto di orientare il 13T Pro verso miglioramenti dell'efficienza e delle prestazioni, che non potevano essere migliori. Il MediaTek Dimensity 9200 Plus assicura che lo Xiaomi 13T Pro stabilisca il punto di riferimento per ciò che i telefoni di fascia media possono raggiungere quando vengono spinti. Le prestazioni del 13T Pro sono tra le più notevoli tra i telefoni di questa fascia di prezzo, in quanto non solo offrono prestazioni incredibilmente fluide durante il gioco, ma anche un consumo minimo della batteria.

Questo adattamento delle prestazioni non ha lasciato il 13T Pro indietro in altre aree, tuttavia, come dimostra la collaborazione di Xiaomi con Leica. Lo Xiaomi 13T Pro vanta una fotocamera impressionante e autentica, con grandi dettagli e possibilità di personalizzazione per garantire un'esperienza affidabile nell'uso quotidiano. Tuttavia, questo nasconde alcuni problemi relativi alle funzionalità notturne e selfie, che sembrano essere state lasciate un po' indietro.

A completare il quadro delle prestazioni c'è la quasi scontata superiorità della batteria del 13T Pro, con una batteria da 5.000 mAh, una ricarica rapida cablata da 120 W e numerosi miglioramenti in termini di prestazioni della batteria rispetto ai predecessori. Nonostante questi successi iniziali, però, il 13T Pro è deluso dalla sorprendente mancanza di ricarica wireless, anche se l'immensa velocità della ricarica via cavo compensa abbastanza bene questa mancanza.

Se si riesce a considerare le stranezze dello Xiaomi 13T Pro esattamente come tali e ci si concentra invece sulle impressionanti prestazioni della maggior parte del dispositivo, è abbastanza facile imparare ad amare questo telefono e apprezzare ciò che può essere possibile nel mercato degli smartphone di fascia media.

Xiaomi 13T Pro recensione: prezzo e uscita

  • Disponibile nelle versioni da 256GB, 512GB e 1TB
  • I prezzi vanno da 799€ a 999€

Xiaomi 13T Pro è acquistabile in 3 configurazioni: 16GB / 1T a partire da 999,90€, 12GB / 512GB a partire da 899,90€ e 12GB / 256GB a partire da 799,90€.

Punteggio prezzo: 3.5 / 5

Xiaomi 13T Pro review: Design

Xiaomi 13T Pro rear panel vegan leather alpine blue

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Comodo, anche se leggermente lungo nella mano
  • Scelte di colori limitate, con un solo elemento di spicco
  • Grande protuberanza della fotocamera posteriore

Lo Xiaomi 13T Pro si distingue dalla massa dei dispositivi di fascia media solo grazie ad alcune scelte di design. Il dispositivo opta per un rapporto di aspetto 20:9, con bordi semi-arrotondati e un pannello posteriore curvo, che conferisce allo Xiaomi 13T Pro una sensazione confortevole, anche se leggermente lunga, nella mano. Poiché il telefono utilizza un display da 6,67 pollici con questo rapporto, potrebbe essere problematico utilizzarlo con una sola mano se si ha bisogno di raggiungere le aree più alte del display e potrebbe non essere facilmente trasportabile come altri dispositivi. Tuttavia, la cosa più evidente è che il pannello posteriore curvo fa un ottimo lavoro per far sembrare e percepire il telefono più sottile di quanto non sia, facendolo apparire visivamente molto più vicino ai suoi rivali di fascia più alta.

Xiaomi 13T Pro side profile

(Image credit: Future // Rob)

Disponibile in tre colori, lo Xiaomi 13T Pro non offre una grande varietà in questo reparto, tuttavia sia l'opzione nera che quella verde con pannello in vetro sono piacevoli da vedere e, nel caso del verde, rappresentano un piacevole cambiamento rispetto ai colori tradizionali. L'opzione che spicca tra i tre colori disponibili, tuttavia, è il blu alpino. Disponibile esclusivamente in pelle vegana BioComfort di Xiaomi, la variante Alpine Blue è una nuova e favolosa idea di come realizzare un dispositivo premium. La pelle vegana non solo ha un aspetto superbo sul dispositivo, ma offre anche un maggiore comfort rispetto alle controparti in vetro, oltre a ridurre significativamente il rischio di quei fastidiosi segni delle dita, macchie e graffi che sono quasi inevitabili con i telefoni con supporto in vetro.

Come per la maggior parte dei telefoni ben equipaggiati presenti sul mercato, uno dei maggiori punti di forza del design dello Xiaomi 13T Pro è il bump della fotocamera posteriore.  Il dispositivo è dotato di una tripla fotocamera realizzata da Leica e, in questa occasione, le grandi possibilità della fotocamera comportano una protuberanza ancora maggiore. Sebbene sia ben progettata e non dia troppo nell'occhio, la protuberanza della fotocamera crea qualche problema al telefono se si sceglie di utilizzarlo senza custodia, poiché data la sua posizione sul lato sinistro della parte posteriore del telefono e la sua sporgenza dal resto del dispositivo, il telefono può diventare piuttosto traballante su superfici piane, anche se questo problema si risolve se si sceglie di utilizzare la custodia trasparente in omaggio con il dispositivo.

Punteggio design: 4 / 5

Xiaomi 13T Pro recensione: Display

Xiaomi 13T Pro lock screen

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Pannello AMOLED da 6,67 pollici
  • Frequenza di aggiornamento fino a 144Hz
  • Supporto HDR10+ e Dolby Vision

Il display dello Xiaomi 13T Pro è uno dei suoi attributi più impressionanti. Il telefono utilizza un pannello AMOLED da 6,67 pollici fino a 144 Hz (con intervalli di frequenza di aggiornamento a 30, 60, 90, 120 e 144 Hz) e supporta gli standard Dolby Vision e HDR10+ per creare uno dei display più piacevoli e visivamente accattivanti su uno smartphone di questo prezzo. Il display è in grado di raggiungere un picco di luminosità di 2.600 nit e offre una ricca riproduzione dei colori, il che significa che non fa fatica a creare immagini superbe. Grazie all'elevato numero di nit, non ho mai avuto difficoltà a utilizzare il dispositivo in una gamma completa di condizioni; lo schermo dispone persino di una modalità di illuminazione solare per aiutare in ambienti particolarmente luminosi. Tuttavia, nell'uso quotidiano, la visibilità e gli angoli di visione disponibili sul telefono si sono rivelati sensazionali.

La frequenza di aggiornamento adattiva del 13T Pro è attivata per impostazione predefinita, ma è anche possibile personalizzarla nelle impostazioni per bloccare lo schermo a 60Hz, se si preferisce, anche se non credo che molti lo vorranno. Per quanto riguarda le capacità della frequenza di aggiornamento adattiva, il display è in grado di affrontare egregiamente alcuni dei giochi mobili più impegnativi attualmente disponibili.

Durante i test, abbiamo goduto di un'elevata frequenza di aggiornamento e di una grafica nitida, dettagliata e vibrante; è difficile non applaudire il piacere di giocare con il Pro, anche senza l'attivazione di alcune delle opzioni aggiuntive orientate al gioco del dispositivo. Quando si utilizza lo Xiaomi 13T Pro per i social media, la navigazione e l'uso in generale, il telefono si posiziona comodamente tra 1Hz e 120Hz, per ottimizzare il consumo energetico, fornendo comunque un'esperienza incredibilmente fluida.

Il telefono è dotato di tre profili di colore precaricati che determinano il modo in cui le immagini appaiono sullo schermo: Vivido, Saturo e Originale. Se però si preferisce lavorare con maggiore precisione, sia per l'accuratezza dei colori che per semplici preferenze personali, è possibile regolare una serie di impostazioni più avanzate all'interno del menu di controllo del display del telefono.

Punteggio display: 4.5 / 5

Xiaomi 13T Pro recensione: Software

Xiaomi 13T Pro home screen

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Aggiornabile all'ultimo HyperOS di Xiaomi in cima ad Android 14
  • Piccoli ma apprezzabili miglioramenti dell'esperienza d'uso generazionale
  • Quattro importanti aggiornamenti Android promessi fin dal lancio

Nonostante l'azienda abbia rilasciato la MIUI 14 su Android 13, al momento della recensione Xiaomi aveva già aggiornato il 13T Pro alla sua nuova e migliorata esperienza utente HyperOS, creando un ambiente reattivo e minimalista su Android 14. Piccoli ritocchi in aree come il font principale, le icone delle app e i menu utente conferiscono allo Xiaomi 13T Pro un'estetica gradevole, mentre i miglioramenti delle prestazioni rispetto alla precedente MIUI 14 assicurano che non vi siano intrusioni che non siano fluide come la riprogettazione stessa.

La personalizzazione è migliorata ma ancora un po' limitata sullo Xiaomi 13T Pro, con opzioni migliorate per la schermata di blocco che rispecchiano quasi in tutto e per tutto l'esperienza di iPhone 15. Una volta superata la schermata di blocco, praticamente tutte le modifiche visive e di interazione che si possono apportare passano attraverso l'app Temi preinstallata, che offre una serie di elementi diversi per rendere il dispositivo personale; anche se il processo di personalizzazione in sé non è necessariamente il migliore.

Uno degli aspetti negativi delle precedenti iterazioni dell'esperienza utente di Xiaomi è stato il bloatware e l'impossibilità di rimuovere molte delle app precaricate da Xiaomi, ma con lo Xiaomi 13T Pro vediamo un piccolo ma apprezzato cambiamento a questa tendenza. Ora ci sono solo otto app di prima parte che non è possibile disinstallare, il che è francamente nulla rispetto a quanto siamo stati inondati dalle generazioni precedenti.

Come molti dispositivi della sua classe di peso, allo Xiaomi 13T Pro sono stati promessi quattro aggiornamenti principali di Android nel corso della sua vita, che pur essendo in ritardo rispetto ai leader di mercato, dovrebbero essere più che sufficienti in base alla frequenza di aggiornamento dell'utente medio. Se a ciò si aggiungono le prestazioni migliorate del sistema operativo e la gestione della batteria, è più che probabile che lo Xiaomi 13T Pro vi duri a lungo, rimanendo uno smartphone più che valido anche alla fine della sua vita.

Punteggio software: 4 / 5

Xiaomi 13T Pro recensione: fotocamera

Xiaomi 13T Pro camera bump

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Sistema di fotocamere messo a punto in collaborazione con Leica
  • Tripla fotocamera posteriore e fotocamera per selfie da 20MP
  • Vasta gamma di modalità di scatto più avanzate

La collaborazione di Xiaomi con Leica per lo Xiaomi 13T Pro ha portato a un'esperienza fotografica di prim'ordine. Il 13T Pro è dotato di un triplo sensore posteriore, con una fotocamera principale da 50MP, un teleobiettivo da 50MP e una fotocamera ultra-wide da 12MP, mentre il display ospita una fotocamera per selfie da 20MP; tutto sommato, un inizio molto solido. Le fotocamere posteriori possono scattare in due stili visivi: "Leica Authentic" e "Leica Vibrant", entrambi in grado di offrire risultati piacevoli in condizioni diverse. Vibrant, come ci si aspetterebbe, offre colori più vivaci e contrastanti nelle scene, mentre Authentic sfrutta una tavolozza più riservata, tenue e fedele alla realtà, proprio come abbiamo visto nei precedenti telefoni con partner Leica.

Trovare un equilibrio tra i controlli fotografici avanzati e la soddisfazione degli utenti di tutti i giorni è un compito impegnativo, ma che lo Xiaomi 13T Pro affronta con grande abilità. Certo, c'è un gran numero di menu e opzioni, alcuni dei quali potrebbero non vedere mai la luce in un utilizzo standard, ma allo stesso modo le funzioni più necessarie sono disposte in modo semplice ed efficiente per un accesso rapido in una varietà di scenari. Grazie all'ampio schermo del Pro e ad alcune intelligenti opzioni di posizionamento dell'interfaccia utente, la selezione delle impostazioni di scatto pertinenti è abbastanza semplice, anche quando si utilizza la "Modalità Pro" dello Xiaomi 13T Pro, che offre un controllo ancora maggiore sulle variabili fotografiche convenzionali come ISO, esposizione e bilanciamento del bianco.

Prove della fotocamera

I risultati ottenuti dalla fotocamera principale sono stati impressionanti, con una miscela piacevole ed efficace di dettagli e accuratezza dei colori, soprattutto per un dispositivo di questo livello di prezzo. Il 13T Pro ha tre livelli di zoom ottico - 0,6x, 1x e 2x - ed è riuscito a mantenere i dettagli e la coerenza della scienza del colore. Sono rimasto positivamente sorpreso dalle riprese video del 13T Pro dalla fotocamera posteriore, con un livello impressionante di stabilizzazione dell'immagine, ma ha faticato quando ha cercato di zoomare durante le riprese, con alcuni balbettii notevoli e chiari cambiamenti di colore quando si è passati dallo zoom ottico a quello digitale; un ostacolo comprensibile per un telefono che non si sforza necessariamente di spingere i confini della fotografia. Anche l'acquisizione video LOG a 10 bit è una novità, che aggiunge una maggiore versatilità post-cattura ai filmati per coloro che cercano un telefono economico ma capace per la videografia.

Tra gli altri difetti riscontrati durante i test c'è un livello innaturale di correzione dell'illuminazione quando si riprende in scenari poco illuminati, con conseguenti imprecisioni cromatiche e dettagli limitati. I problemi di dettaglio persistevano anche quando si utilizzava la fotocamera per i selfie, anche se questa è un'area che non ha ricevuto molta attenzione a livello generazionale; comprensibile, anche se fastidioso. Nel complesso, comunque, il 13T Pro offre un'impressionante gamma di funzionalità fotografiche e fornisce risultati che soddisfano qualsiasi fotografo o videografo occasionale.

Punteggio fotocamera: 3.5 / 5

Xiaomi 13T Pro recensione: prestazioni

Xiaomi 13T Pro with Mortal Kombat gameplay

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Chipset MediaTek Dimensity 9200 Plus
  • Fino a 1 TB di memoria UFS 4.0
  • Fino a 16 GB di RAM LPDDR5X

Per molti, un dispositivo Android privo del sempre affidabile chip Qualcomm Snapdragon potrebbe essere un motivo di preoccupazione, ma il SoC Dimensity 9200 Plus che equipaggia lo Xiaomi 13T Pro fa un lavoro impressionante, consentendo a questo telefono di competere anche con alcuni flagship. L'intenzione del chip Plus del 13T Pro era quella di migliorare l'efficienza e le prestazioni rispetto al 9200 standard, con particolare attenzione al miglioramento delle prestazioni di gioco e all'efficienza della batteria nell'uso quotidiano, due aspetti in cui lo Xiaomi 13T Pro sembra eccellere con ragionevole facilità.

Durante i giochi, il telefono non solo è stato in grado di mantenere comodamente un frame rate elevato e costante in giochi del calibro di Call of Duty Mobile, Genshin Impact e Grid Autosport, ma è stato anche in grado di conservare una quantità impressionante di batteria durante i periodi di gioco più lunghi, sia grazie all'hardware - come la GPU Immortalis-G715 migliorata - che al software di ottimizzazione delle prestazioni integrato.

Durante i test, ho notato un certo calore sul dispositivo per tutta la durata del mio periodo di gioco, ma niente di troppo fastidioso o inaspettato per la fedeltà dei giochi che si stavano giocando, e in nessun momento il throttling termico ha avuto un impatto sulle prestazioni competitive in misura discernibile.

Lo Xiaomi 13T Pro è anche uno dei primi dispositivi Xiaomi a immergersi nelle acque dell'intelligenza artificiale. L'aggiornamento a HyperOS ha aggiunto il supporto per funzionalità come lo strumento di cancellazione AI e l'editor di sfondo, per contribuire ad aggiungere alle già impressionanti capacità della fotocamera menzionate in precedenza. Inoltre, questo è solo l'inizio, con Xiaomi che offre ancora più miglioramenti dell'intelligenza artificiale sulla serie Xiaomi 14. Per il momento non è dato sapere in che misura questi miglioramenti saranno applicati anche al 13T Pro.

Punteggio prestazioni: 4.5 / 5

Xiaomi 13T Pro recensione: Batteria

Xiaomi 13T Pro charging port

(Image credit: Future // Rob Dunne)
  • Batteria da 5.000 mAh
  • Ricarica cablata a 120W
  • Nessuna ricarica wireless

Una delle aree più impressionanti dello Xiaomi 13T Pro - almeno sulla carta - è la batteria e le capacità di ricarica. Il telefono vanta un'ampia batteria da 5.000 mAh, con una ricarica rapida via cavo da 120 W, se si utilizza l'adattatore di corrente in dotazione. È inoltre presente il sistema Surge Battery Management di Xiaomi, che contribuisce a migliorare la sicurezza della batteria e ad allungare la durata del dispositivo anche in caso di utilizzo prolungato.

Sebbene durante i test non sia stato in grado di replicare la stima di ricarica di Xiaomi di soli 19 minuti per raggiungere il 100% quando si utilizza la ricarica via cavo a 120 W (abbinata alla modalità "boost"), il telefono è stato comunque incredibilmente veloce a caricarsi fino al 100% ed è stato comodamente in grado di fornirmi oltre 12 ore di schermo attivo prima di iniziare ad avvicinarsi alla necessità di una ricarica.

Un po' stranamente, lo Xiaomi 13T Pro - pur essendo potente nelle sue soluzioni di ricarica via cavo - non dispone di alcuna forma di ricarica wireless; presumibilmente si tratta di un effetto collaterale della serie T, più accessibile nell'ampio portafoglio di smartphone di Xiaomi. Nonostante ciò, l'impressionante velocità di ricarica via cavo ha fatto sì che l'impossibilità di appoggiare il telefono su un pad di ricarica wireless fosse raramente un problema.

Punteggio batteria: 3.5 / 5

Xiaomi 13T Pro, ne vale la pena?

Compratelo se...

Siete alla ricerca di un'esperienza di fotografia mobile approfondita

La collaborazione di Xiaomi con Leica per lo Xiaomi 13T Pro lo ha reso un concentrato di potenziale fotografico; il numero di funzioni e controlli, insieme alla qualità delle immagini che il telefono è in grado di produrre, lo rendono un degno compagno per ogni fotografo in erba.

Odiate l'ansia da batteria

La batteria da 5.000 mAh dello Xiaomi 13T Pro, abbinata alle funzionalità HyperCharge da 120 W del telefono, non solo consente di ottenere comodamente più di un giorno di utilizzo per carica, ma anche, una volta che la batteria si scarica, è solo una questione di minuti prima di avere di nuovo a disposizione una quantità eccezionale di carica.

Volete prestazioni di gioco eccezionali senza acquistare un telefono per il gaming

Con uno splendido display a 144 Hz, un processore in grado di gestire anche i giochi mobili più intensi e un'efficiente batteria da 5.000 mAh, lo Xiaomi 13T Pro vi permetterà di giocare senza problemi.

Volete una connettività a prova di futuro

Lo Xiaomi 13T Pro non solo è compatibile con il Wi-Fi 7 ma è anche dotato di connettività Bluetooth 5.4, il che significa che sarà al passo con l'espansione di queste tecnologie mobili all'avanguardia, sin dal momento dell'uscita, e a una frazione del costo della concorrenza.

Non compratelo se...

Siete fanatici dei selfie

La fotocamera per i selfie dello Xiaomi 13T Pro, pur essendo adeguata, non è allo stesso livello di altre opzioni in questa fascia di prezzo. La tecnologia leggermente più vecchia ha fatto perdere alcuni dettagli e le immagini non sono così nitide come ci si aspetterebbe, o come si vede.

Vi piacciono le protuberanze discrete della fotocamera

Sebbene il suo stile sia ammirevole, la vistosa protuberanza che sporge dal retro dello Xiaomi 13T Pro per la fotocamera posteriore Leica è difficile da ignorare e può causare problemi se si preferisce utilizzare il telefono senza custodia. 

Category
Arrow
Arrow
Back to Mobile Cell Phones
Storage Size
Arrow
Colour
Arrow
Price
Arrow
Tutti i prezzi
Mostra 10 di offerte 17
Filtri
Arrow
Carica altre offerte
Rob Dunne
Deals Editor

Rob is the Mobile and Broadband Deals Editor for TechRadar. Coming from years of experience working with phones on shop floors and giving customers the best deals on their tech, Rob is the dream adviser for readers looking to save money on top mobiles, accessories and broadband no matter what their needs are. Whether it's helpful information and expertise, niche benefits, or simply finding the best value for money, Rob has the know-how to guide you in the right direction towards your next tech endeavour. Outside of work, you'll find Rob on the tennis courts, in the gym, or diving into the biggest and best games of the year.