Skip to main content

Come assemblare un PC, guida passo passo

È più facile di quanto si possa immaginare

Come costruire un PC
Image Credit: Techradar

Imparare a costruire un PC è una di quelle operazioni che possono risultare intimidatorie, figuriamoci farlo per la prima volta. Tuttavia, una volta scelti i componenti giusti e montato il tutto con calma, è probabile che vada a meraviglia. Fortunatamente, qui a TechRadar costruiamo computer da anni e siamo in grado di guidare chiunque nel processo di assemblaggio, ossia nello scegliere e mettere insieme tutti i componenti necessari. In altre parole, vedremo insieme come costruire un PC. In poco tempo potreste essere gli orgogliosi proprietari di un validissimo PC, assemblato con le vostre stesse mani. In questa guida mostreremo come costruire un PC, passo dopo passo. Anche se non è la prima volta che si mettono le mani all’interno di un PC noi vi consigliamo di leggere tutto comunque, perché potrebbe esserci qualche informazione extra che potrebbe esservi utile in futuro.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Strumenti del mestiere

Anche se un singolo cacciavite Phillips è tutto ciò che serve per costruire un PC, ci sono altri strumenti che farebbe comodo tenere portata di mano. Ad esempio delle pinze a becco o una semplice coppia di pinzette possono essere utili per posizionare le viti in punti stretti o per recuperarle. 

Le fascette sono comode per riordinare tutti i cavi del PC e molto probabilmente non sarà necessario acquistarle, poiché spesso le troverete incluse in diversi tipi di componenti acquistate per assemblare il computer. Ci sarà anche bisogno di un paio di tronchesine (o forbici da elettricista) per accorciare le fascette troppo lunghe. 

Non è una brutta idea utilizzare un cinturino da polso antistatico, anche se volendo è possibile farne a meno. A meno che non ci si rotoli sul tappeto tutto il giorno o che si accarezzino dei gatti prima dell’assemblaggio è difficile accumulare carica statica sufficiente per danneggiare l'elettronica. 

Per sicurezza scaricate l'elettricità latente appoggiando la mano su una parte metallica collegata a terra: l’alimentatore oppure il case del PC andranno bene. 

Bisognerà infine liberare uno spazio consistente sopra un tavolo o sulla scrivania per poter ruotare il case in tutte le direzioni e finire l’installazione più velocemente di quanto potrebbe volerci avendo a disposizione uno spazio risicato. 

Potreste tenere in considerazione di usare una minitorcia o anche solo il led di uno smartphone per illuminare gli anfratti più bui dentro il case, ma la cosa più pratica è lavorare in una stanza con illuminazione ottimale. Inoltre è una buona idea tenere sottomano un monitor con il connettore adatto alla nostra scheda video, una tastiera e un mouse prima di iniziare l’assemblaggio. 

Una presa di corrente nelle vicinanze sarà indispensabile, così come una connessione Internet per l’installazione dei software, patch e driver aggiornati. Quelli che si trovano nei CD inclusi con l’hardware potrebbero essere datati, pertanto consigliamo di utilizzarli solo nei casi di emergenza. 

Dato che è sempre più raro assemblare un computer aggiungendo un’unità ottica, converrà caricare il programma di installazione di Windows 10 (immaginiamo che si voglia usare quello perché è indubbiamente il sistema più diffuso) su una chiavetta USB (spiegheremo in seguito come). 

Se non si può o non si vuole utilizzare una chiavetta USB, un’altra opzione è cannibalizzare un PC più vecchio dotato di un’unità CD/DVD; infine se si pensa di utilizzarla in futuro, acquistarne una nuova non richiede una spesa esagerata: bastano meno di 20€ per un modello che farà anche da masterizzatore per CD e DVD.

Come assemblare il PC, inizio

Dopo averci messo giorni interi a scegliere l’hardware più interessante al prezzo migliore, aver effettuato l’ordine dei componenti e aspettato la loro consegna, è venuto il momento di prendere in mano il cacciavite e iniziare a mettere insieme tutte le parti acquistate. Ai fini della nostra guida per l’assemblaggio di un PC, abbiamo usato le parti seguenti come esempio di come costruire un computer completo. Questi componenti sono esattamente ciò di cui hai bisogno per costruire un PC da gioco (di fascia media) di penultima generazione. 

Come assemblare il PC, ventole

1. Smontaggio 
La prima cosa da fare è disassemblare il case ai minimi termini, rimuovendo tutti i pannelli e conservandoli in un posto sicuro, come per esempio la scatola del case stesso. Consigliamo di utilizzare uno o più contenitori (o un vassoio per parti magnetiche se ne avete uno a disposizione) per raccogliere tutte le differenti tipologie di viti durante il processo di costruzione.

2. Ventole
Se avete acquistato delle ventole di raffreddamento sostitutive o extra, è il momento di installarle dove servono. È necessario cercare di mantenere l'equilibrio nella ventilazione del case, in modo che vi sia tanta aria aspirata, all’incirca tanta quanta ne viene espulsa. 

Nel caso non foste sicuri della direzione in cui soffiano le ventole, le stanghette di rinforzo delle ventole stesse, realizzate in plastica, indicano sempre per convenzione la direzione dell'aria. In genere risulta ottimale avere due ventole anteriori di immissione e almeno una di emissione posteriore per aiutare il flusso a scorrere dalla parte anteriore a quella posteriore del case, senza interruzioni. 

Si potrebbe voler anche avvitare una o più ventole opzionali nella parte alta del case per avere uno sfogo aggiuntivo forzato, chiaramente solo se il case ha i fori in questa posizione per le ventole supplementari. Le ventole hanno dimensioni precise e devono essere acquistate nel numero e nella dimensione che può essere montata sul case che è stato acquistato. 

Quelle che vanno per la maggiore al momento sono da 120 e 140 mm, ed è importante verificare nel momento dell’acquisto quante può accettarne il case. Un’altra informazione utile è conoscere quante e quali ventole sono comprese nella confezione, per capire se è possibile o necessario integrare, oppure se sono sufficienti quelle già incluse. Case più grandi e costosi solitamente offrono più opzioni e migliori predisposizioni.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, scheda madre

Prima di installare la scheda madre consigliamo di verificare alcuni dettagli sul case del PC. È necessario verificare la presenza di distanziatori della scheda madre preinstallati, assicurandosi che il numero e la disposizione di essi combaci con i fori presenti sulla scheda madre. Non è necessario avere un distanziatore per foro, ne basteranno solo alcuni per il montaggio. Tuttavia, una volta montato tutto, toccando la scheda madre (delicatamente), essa non deve muoversi o flettersi, soprattutto negli angoli, risultando saldamente fissata al case. 

In secondo luogo bisogna controllare se il case ha un grande intaglio o una finestra tagliata sul retro del telaio per la scheda madre. In caso contrario, è necessario installare ora il backplate (il supporto di resistenza fornito con il dissipatore) di raffreddamento della CPU e dell’unità a stato solido M.2. 

Recuperate quindi dalla confezione della scheda madre lo schermo I / O posteriore della scheda stessa e spingetelo nello slot rettangolare sul retro del case, assicurandovi che sia rivolto verso l'alto e facendo combaciare il motivo dei ritagli con la disposizione delle porte sul retro della scheda madre. 

Successivamente si adagia la scheda madre all'interno dello chassis, allineando attentamente le sue porte posteriori con i fori corrispondenti allo schermo I / O appena installato e appoggiandola molto delicatamente sui distanziatori installati nello chassis. A questo punto è sufficiente fissare la scheda madre tramite le viti fornite con il telaio. Assicuratevi di utilizzare le viti corrette per evitare movimenti, vibrazioni e distacchi indesiderati che potrebbero mettere la scheda in contatto con il case; cosa sempre da evitare per non rischiare di rovinare il prezioso componente.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, CPU

 Installazione della CPU Intel
Successivamente installate la CPU sulla scheda madre. Qui è dove le cose sono leggermente diverse a seconda della famiglia di processori e/o del marchio scelto.
Per le CPU Intel tradizionali bisogna far scorrere il braccio di ritenzione verso l'alto, quindi sollevare la staffa lasciando il coperchio di plastica in posizione. 

Quindi si può posizionare delicatamente la CPU all'interno del socket, facendo corrispondere il triangolo dorato situato nell'angolo in basso a sinistra del processore con il triangolo sulla staffa del socket. 

Questa operazione è delicata e va effettuata con calma, dopotutto la CPU è un componente costoso. Per il passaggio successivo fate scorrere la staffa di fissaggio nella sua posizione originale in modo che si blocchi in posizione sotto la vite, e fissate il braccio di ritenzione verso il basso. Durante questo processo la copertura di plastica protettiva dovrebbe staccarsi. È utile riporre il coperchio in un luogo sicuro poiché proteggerà i pin sensibili della scheda madre se deciderete di rimuovere il processore in un secondo momento. 

Installazione della CPU AMD

Se si sta installando una CPU AMD fortunatamente l'installazione è molto meno scoraggiante. Non c'è staffa qui ed è necessario sollevare semplicemente il braccio di ritenzione nella sua posizione sollevata. 

Il passaggio successivo è quello di prendere il processore e abbinare il triangolo d'oro all'angolo del processore con il triangolo sul socket. Una volta che i piedini nella parte inferiore della linea del processore sono in linea con i fori sul socket, rilasciatelo in posizione. Una piccola spinta ci assicurerà che sia posizionato correttamente, quindi passate ad abbassare il braccio di ritenzione e bloccatelo in posizione. Installazione del processore completata, che fatica!

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, RAM

Il passo successivo è l'installazione della memoria del computer. Spingete verso il basso i fermi su entrambe le estremità degli slot DDR4 sulla scheda madre. Quindi allineate la tacca nella parte inferiore della memoria con la tacca nello slot. 

Successivamente, è possibile installare la memoria spingendo con cura verso il basso entrambi i lati della memoria nello slot. Si sente di norma un suono quando la memoria si blocca in posizione e le levette scattano di nuovo verso l’alto.

Assicuratevi di utilizzare lo slot più lontano e il secondo più vicino dalla CPU se volete installare solo due memory stick. In casi diversi, il manuale della scheda madre offre sempre utili indicazioni su come installare i banchi di memoria sulla scheda stessa, è importante seguire le indicazioni per evitare qualsiasi problema.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, dissipatore

Ecco l'ultimo pezzo complicato nel processo di costruzione del PC, l’installazione del dispositivo di raffreddamento della CPU.

La maggior parte dei dissipatori di terze parti richiede l'installazione di una piastra posteriore, operazione che potreste aver già eseguito nel passaggio numero 3 della nostra guida all’assemblaggio. 

Ogni singolo dissipatore avrà il proprio set di istruzioni che è necessario seguire ma, fondamentalmente, la maggior parte delle installazioni richiede l'apposizione di una piastra posteriore e l’inserimento di quattro pin attraverso il retro della scheda madre. 

Consigliamo di disporre una piccola dose di pasta termica sul dissipatore di raffreddamento della CPU, nel raro caso in cui non sia già stato pre-applicato. È sufficiente, se necessario, metterne una pallina grande circa mezzo pisello, al centro della CPU. 

Questa si diffonderà una volta montato il dispositivo di raffreddamento e fornirà una quantità sufficiente di materiale di interfaccia termica per trasferire con successo il calore dal processore alla parete metallica del dissipatore. 

Per i dissipatori ad aria consigliamo di installare la maggior parte dei modelli con le ventole smontate, per praticità. Orientate con attenzione il dissipatore di calore sui perni o sui filetti della piastra di montaggio e fissatelo in posizione con le viti a testa zigrinata fornite o delle viti normali. 

Dopodiché si tratta semplicemente di rimontare la ventola sul sistema di raffreddamento e collegare il connettore della ventola PWM a 4 pin nell’apposito connettore “CPU_FAN” che si trova sulla scheda madre. 

I dissipatori a liquido seguono sostanzialmente lo stesso processo, ma richiedono più lavoro di preparazione. Probabilmente sarà necessario collegare le ventole al radiatore e installarlo in anticipo nel case del PC. 

A seconda del dissipatore a liquido che si sta utilizzando, potrebbe anche essere necessario collegare un secondo cavo a quattro pin a un dispositivo di raffreddamento AIO (tutto in uno) dedicato e di conseguenza al connettore opzionale per dispositivi di raffreddamento presente sulla scheda madre. 

Questa è anche una buona opportunità per collegare il resto delle ventole del sistema a qualsiasi connettore “FAN” a 3 pin disponibile sulla scheda. In alternativa, se il case del PC ha un controller di ventole integrato sul retro dello chassis, è necessario indirizzare lì tutti i cavi delle ventole, e successivamente collegare i vari cavi FAN sulla scheda madre. Sarà anche necessario collegarlo alla scheda madre tramite un connettore USB.

Come assemblare il PC, SSD e Hard Disk

È quindi giunto il momento di concentrarsi sulla memoria non volatile, dischi rigidi e unità a stato solido

Il nostro case NZXT H400i ha una piccola staffa per SSD sulla parte anteriore. Installare un’unità da 2,5 pollici su questi supporti è un gioco da ragazzi, in quanto basta semplicemente fare scorrere l’unità in posizione con la possibilità di fissarla completamente con almeno un paio di viti.


La maggior parte dei moderni case per PC viene fornita con qualche tipo di alloggiamento per SSD. In caso contrario, i carrelli per unità da 3,5 pollici in genere riservati ai dischi rigidi dovrebbero avere punti di montaggio compatibili. Indipendentemente dal tipo di unità di archiviazione che si sta installando, bisogna assicurarsi che le porte di connessione siano rivolte verso un taglio passacavi all'interno dello chassis; questo faciliterà il passaggio dei cavi.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, alimentatore

Ora che la scheda madre e relativi accessori sono installati è arrivato il momento di montare l'alimentatore del PC. Se si dispone di un alimentatore modulare, bisogna decidere quali cavi potranno servire e collegarli in anticipo all'alimentatore.
Se il case del PC viene fornito con una staffa di supporto per l’alimentatore, rimuovetela in anticipo e collegatela al retro dell'alimentatore stesso. Successivamente bisogna passare i cavi attraverso lo slot dell'alimentatore sul retro del case, quindi far scorrere l'alimentatore in posizione, fissando la staffa sullo chassis. 

Altrimenti, nei case più vecchi bisogna infilare l'alimentatore attraverso l'interno del telaio e spingerlo saldamente contro la parete interna, mentre si avvitano le quattro viti necessarie all’assemblaggio. A seconda del design del case, consigliamo di orientare la ventola verso le aree di ventilazione integrate. Nella maggior parte dei case consigliamo di rivolgere la ventola verso il basso o lateralmente, lontano dall'interno del PC. In questo modo, l'alimentatore può aspirare aria fresca ed eliminare il calore in eccesso attraverso la parte posteriore.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, pulsanti

Per far funzionare correttamente i pulsanti di alimentazione I / O anteriori è necessario collegare i cavi in maniera precisa. Fortunatamente, sul nostro NZXT H400i, questo è un singolo blocco che si collega direttamente ai connettori I / O anteriori sulla scheda madre; basta solo orientarlo nel modo corretto, quindi spingerlo in posizione sui pin.

In altri casi basta identificare le serie di singoli pin usando il manuale di installazione della scheda madre e capire con quali cavi devono essere collegati. È necessaria delicatezza, in modo da non piegare i pernetti. È importante notare che eventuali luci a LED (HDD e alimentazione) devono essere orientate correttamente, con i cavi + e - installati nei pin + e - sulla scheda.

È anche un buon momento per collegare i connettori USB 3.0, quelli USB 2.0 e il il cavo pass-through audio. L'audio si trova nella parte inferiore sinistra della maggior parte delle schede madri. Sarà etichettato e i pin out saranno diversi dalle altre intestazioni. Installate poi i cavi USB 3.0 (indicati con un'estremità di colore blu) in tutti gli slot disponibili sulla scheda, assicurandosi di allineare i pin con i fori nei cavi.

Come assemblare il PC, cable management

Ora si possono collegare il resto dei cavi di alimentazione. Dovete identificare il cavo EPS a 8 pin facendolo scorrere sul retro dello chassis, attraverso il passacavo, e collegarlo allo slot di alimentazione a 8 pin nella parte superiore della scheda madre.

Quindi passate al cavo più grosso a 24 pin, facendolo scorrere attraverso qualsiasi incavo di instradamento dei cavi sullo chassis e collegandolo alla porta di alimentazione ATX a 24 pin corrispondente sulla scheda madre.Successivamente, connettere l’alimentazione SATA a qualsiasi unità di archiviazione.

Se  capita di avere qualcosa montato sulla parte anteriore del case, fate passare questo cavo di alimentazione SATA attraverso la copertura dell'alimentatore, i gommini o i fori appropriati e fino all’unità da 2,5 pollici montata nella parte anteriore. 

Questo è il momento adatto per collegare i cavi dati SATA tra qualsiasi unità di archiviazione e la scheda madre. È buona norma collegare i dispositivi di memorizzazione a partire da quello considerato principale e successivamente i secondari (se ce ne sono) al connettore sata 0 e via via verso numeri crescenti, in modo che facendo partire il PC vengano visualizzati i dispositivi di memorizzazione in ordine di importanza.
Inserire per ultimo il cavo di alimentazione PCIe attraverso il ritaglio nel coperchio dell'alimentatore o eventuali anelli di tenuta / fori laterali, in modo che sia pronto per l'installazione della scheda video.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, scheda video

Finalmente abbiamo l'ultimo pezzo del puzzle da inserire.

Per primo, bisogna dare un'occhiata alla scheda madre e individuare lo slot PCIe più vicino al processore. Da lì, individuare le due coperture metalliche accanto al punto in cui si desidera installare la scheda e rimuoverle. Nella maggior parte dei casi ciò comporta svitare due viti e rimuovere gli slot di copertura.

Estraete la scheda grafica dalla custodia antistatica e allineatela con gli slot che abbiamo appena aperto. L'I / O posteriore sulla GPU deve essere rivolto verso l'esterno del telaio. Una volta che i contatti dorati sulla vostra scheda toccano lo slot PCIe, spingete delicatamente in posizione fino a quando sentirete un clic. 

Quindi utilizzare le stesse viti rimosse dal coperchio dello slot PCIe per fissare la scheda in posizione. Ora basta collegare l'alimentazione PCIe di cui si ha già portato il cavo in posizione. Con quest’ultimo passaggio abbiamo un PC (quasi) completamente assemblato dal punto di vista hardware.

Come assemblare il PC, BIOS

Nonostante il sistema sia ormai montato è necessario aspettare ancora un po’ prima di rimontare tutti i pannelli. Prima di tutto bisognerà assicurarsi che il sistema si accenda e che funzioni correttamente.

Dopo aver posizionato il case in posizione di utilizzo, collegatelo alla presa di alimentazione, quindi collegate le periferiche quali schermo, tastiera e mouse. Premete l’interruttore sul retro dell’alimentatore per metterlo sotto tensione. A questo punto nella maggioranza dei casi dovrebbe accendersi un led verde sulla scheda madre. Siamo pronti!

Premete il pulsante di accensione e dopo che il monitor avrà mostrato le prime informazioni riguardo la scheda madre presente nel sistema (e a questo punto possiamo anche tirare un grosso sospiro di sollievo!), schiacciate il tasto Canc per accedere alla schermata di base del menù di configurazione del BIOS.

Controllate la temperatura della CPU, assicurandovi si trovi a circa 30-40 °C e che l'unità da cui intendiamo fare il boot del sistema operativo sia inizializzata correttamente, leggendo il suo nome tra le periferiche di boot presenti nella lista.

Come assemblare il PC, ultime fasi

Ora che siamo sicuri che la macchina funzioni, scollegatela di nuovo e riportatela nell'area di lavoro. È utile perché bisogna ricollegare tutti i pannelli del case dopo aver messo in ordine eventuali cavi volanti.

Questi cavi vanno fissati utilizzando le fascette per raggrupparli il più possibile. La maggior parte dei case ha dei punti da utilizzare come ancoraggio dei gruppi di cavi.

Dove non ce ne sono, si possono usare cavi più spessi per aiutare a spingere quelli più sottili con l'interno del telaio del nostro computer. Questo aiuterà l’efficacia del flusso d’aria per il raffreddamento dei vari componenti.

Come costruire un PC

Image Credit: Techradar

Come assemblare il PC, Windows 

Rimettete il PC in posizione di utilizzo, dove si spera rimarrà per un lungo periodo prima di spostarlo per il prossimo upgrade.

Se avete scelto di non montare una unità ottica dovrete creare un'installazione USB su un altro PC. Per farlo dovete scaricare il Windows 10 Media Creation Kit e quindi utiizzarlo per installare Windows 10 su una chiavetta USB con almeno 8 GB di spazio.

Una volta terminato è sufficiente collegare la chiavetta al nuovo sistema. Tornando nel BIOS configurate l’avvio (boot) dalla chiavetta USB. Da lì basta seguire le istruzioni per installare il sistema operativo sul nuovo PC. Non è obbligatorio avere una chiave software durante l'installazione, in quanto è possibile attivare Windows 10 una volta arrivati al desktop.

Come assemblare il PC, programmi

Una volta effettuato l'accesso al PC è necessario visitare il sito Web del produttore della scheda madre, trovare il modello preciso e scaricare i driver del chipset corretto. A questo punto rimane solo da installarli.

È possibile utilizzare Ninite, uno strumento elegante per ottenere velocemente tutti i software che si desiderano senza doversi preoccupare di installare singolarmente ciascuno di loro. Sul sito Ninite è possibile selezionare quali sono i programmi desiderati, scaricare il programma di installazione e lasciargli fare il suo lavoro. Dopodiché, basterà scaricare e installare l’ultimo driver grafico per la scheda video ed il lavoro sarà davvero giunto al termine. Complimenti!