Skip to main content

Recensione Nvidia GeForce RTX 3070

La Nvidia GeForce RTX 3070 è una delle migliori schede grafiche di sempre

Nvidia GeForce RTX 3070
Editor's Choice
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Senza dubbio, la Nvidia GeForce RTX 3070 è per molti la migliore scheda grafica sul mercato. Garantisce prestazioni al pari della RTX 2080 Ti a meno della metà del prezzo, rendendo per la prima volta il gaming in 4K alla portata di tutti.

Pro

  • Prestazioni eccellenti
  • A oggi il miglior rapporto qualità/prezzo
  • Eccezionale in ray tracing
  • Dissipatore bello da vedere

Contro

  • Prezzi elevati come per la serie Turing
  • Richiede un connettore di alimentazione a 12 pin

La Nvidia GeForce RTX 3070 richiama un po’ alla mente la GeForce GTX 970 del 2014. Per i fan delle schede video Nvidia, questo modello era la svolta al gaming a 1080p con framerate elevati a un costo ragionevole.

Addirittura, titoli come The Witcher 3 e Batman: Arkham Knight, ancora oggi considerati dei “mostri” in termini di risorse richieste, giravano perfettamente sulla GTX 970. Dunque non deve stupire che questa scheda abbia definito una certa filosofia che la Nvidia GeForce RTX 3070 sembra voler seguire.

Tuttavia, il paragone forse non è molto azzeccato. Del resto, la RTX 3070 è alquanto costosa rispetto al lancio della Nvidia GTX 970 e parliamo di oltre 150 euro di differenza, in un tempo in cui le schede grafiche avevano ancora un prezzo iniziale tutto sommato accessibile. In ogni caso, la fascia di prezzo resta più o meno in linea con la serie Turing, pertanto non dovremmo aspettarci grandi aumenti da parte di Nvidia.

Fatta questa premessa, resta da dire che la GeForce RTX 3070 riesce a fornire praticamente le stesse prestazioni della RTX 2080 Ti in 4K, un dato impressionante se consideriamo il prezzo di lancio della vecchia ammiraglia di Nvidia, che superava agevolmente il migliaio d’euro. Due anni dopo, potete accedere al gaming in 4K a un prezzo sensibilmente inferiore, quindi sembrano finiti i tempi in cui occorreva sborsare varie migliaia di euro per un sistema abbastanza potente per funzionare bene a questa risoluzione.

A differenza della RTX 3080 o della RTX 3090, questa scheda non offre niente di mai visto prima in termini di prestazioni, tuttavia considerato il rapporto prezzo/performance, possiamo considerarla tranquillamente la scheda più adatta alla maggior parte degli utenti.

  • Black FridayCyber Monday 2020se volete risparmiare sul vostro prossimo acquisto, tenete d'occhio le nostre pagine dedicate a queste due giornate di occasioni imperdibili in cui potrete comprare i vostri prodotti preferiti a prezzi scontati!

Nvidia GeForce RTX 3070

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

La Nvidia GeForce RTX 3070 è disponibile dal 28 ottobre 2020, a un prezzo di €519,00, anche se ci riferiamo alla serie appena uscita, nel nostro caso la Founders Edition. I modelli dei vari produttori costeranno di più, e offriranno qualche caratteristica migliorata.

A questo prezzo, la RTX 3070 si distanzia anni luce dalle GPU AMD, considerato che la AMD Radeon RX 5700 XT offre il 55% di prestazioni in meno. Tuttavia, siamo tutti in attesa delle nuove AMD Big Navi, che molto probabilmente cambieranno le carte in tavola.

Considerato quello che offre la RTX 3070 in termini di prestazioni, con €519,00 avrete accesso a ciò per cui la RTX 2080 Ti primeggiava fino alla settimana scorsa, a meno della metà del prezzo.

Nvidia GeForce RTX 3070

(Image credit: Future)

Caratteristiche e chipset

La Nvidia GeForce RTX 3070 è equipaggiata con una GPU Ampere GA104, dotata di 5.888 CUDA core e 46 streaming multiprocessor. In sostanza è la stessa architettura che abbiamo visto sulle RTX 3080 e 3090. Anche in questo caso, possiamo constatare un netto aumento non solo delle performance ma anche dell’efficienza energetica, al pari delle schede top di gamma della generazione precedente.

Il salto generazionale più interessante da Turing ad Ampere risiede nei data path sui multiprocessori di streaming (o SM, Streaming Multiprocessor): adesso entrambi i data path supportano i workload FP32, con un raddoppio dei CUDA core per SM. Questo spiega il motivo per cui la RTX 2070, sebbene dotata di 36 SM, disponga di soli 2.304 CUDA core. In sostanza, la RTX 3070 ha solo il 27% di SM in più, ma il numero di CUDA core è più che raddoppiato, per un aumento incredibile delle prestazioni in rasterizzazione raw.

Se ciò non bastasse, gli RT core di seconda generazione e i Tensor core di terza rendono il ray tracing e il DLSS ancora più performanti ed efficienti. In particolar modo, il Ray Tracing risulta molto più veloce, dato che i nuovi RT core raddoppiano il throughput rispetto alla prima generazione sulle schede grafiche come la Nvidia GeForce RTX 2080. Ecco perché nei carichi di lavoro particolarmente intensi in termini di ray tracing, come il nuovo benchmark 3DMark Port Royal, la RTX 3070 tiene testa alla RTX 2080 Ti, anche se l’ammiraglia della generazione precedente dispone di più RT core.

Detto questo, la Nvidia GeForce RTX 3070 è anche l’unica scheda grafica della serie Ampere con consumi energetici ragionevoli, con una classificazione TGP di soli 220 W, 100 in meno rispetto alla RTX 3080. Di conseguenza, i requisiti di raffreddamento saranno inferiori rispetto alla schede Ampere più potenti: un’ottima notizia per chi non dispone di case troppo capienti.

Al netto dei tecnicismi, la cosa più importante da considerare è che sebbene la RTX 3070 abbia un chip più compatto, offre comunque ottime prestazioni a un prezzo molto più accessibile rispetto alla generazione passata, offrendo però le stesse prestazioni.

In più, la Nvidia GeForce RTX 3070 offre moltissime funzionalità utili sia in gioco che per altre attività come le videochiamate.

Una delle funzioni più interessanti è Nvidia Broadcast, che è rivolta a chi trasmette in streaming le proprie partite. Tuttavia, la utility è pensata anche per un pubblico più ampio. Ad esempio, durante le videochiamate, il software sfrutta gli AI Tensor Core per sfocare o sostituire lo sfondo, in modo molto più efficace rispetto ai sistemi incorporati in app come Zoom. L’aspetto migliore è che questa funzione è disponibile indipendentemente dal software per videoconferenze in uso, che si tratti di Google Meets, Discord, OBS o Zoom, potrete eliminare lo sfondo dal video in ogni momento.

Un altro software in bundle è RTX Voice, che ha già fatto il proprio debutto all’inizio dell’anno. In sostanza, copre il rumore di fondo catturato dal microfono o silenzia gli ingressi vocali degli altri partecipanti alla riunione.

Inoltre, alcune tecnologie offrono ulteriori vantaggi ai gamer, ovvero Nvidia Reflex e RTX IO. Quest’ultima è la più importante, considerato anche l’imminente arrivo della PS5 e della Xbox Series X, dato che offrirà ai giocatori un nuovo sistema di accesso ai dati tramite SSD.

RTX IO di Nvidia funzionerà con l’API Microsoft DirectStorage di prossima uscita, allo scopo di ottimizzare la distribuzione dei dati direttamente dall’SSD alla GPU. Al momento, quando un gioco deve accedere ai dati, questi vanno direttamente dal dispositivo di archiviazione alla CPU, poi alla memoria di sistema per poi essere trasmessi nuovamente dalla CPU alla scheda video e infine alla VRAM.

RTX IO, una volta disponibile, eliminerà la CPU dall’equazione, rimuovendo di fatto uno dei colli di bottiglia più importanti oggi presenti nel gaming su PC. Non esistono ancora giochi che utilizzeranno questa API, ma una volta che arriveranno, potremo notare diminuzioni drastiche nei tempi di caricamento, soprattutto nei giochi open world più massicci come Assassin’s Creed Valhalla.

Nvidia Reflex, invece, è già disponibile e riduce la latenza fra CPU e GPU cancellando la coda di rendering, in modo che i fotogrammi vengano renderizzati solo quando occorre.

Insieme al resto della serie Nvidia Ampere, la Nvidia GeForce RTX 3070 è un prodotto ricco di funzionalità che va ben oltre il mero rendering dei migliori giochi per PC. Se anche solo uno di questi software vi sembra utile, allora dovreste considerare l’acquisto di una scheda RTX e oggi la RTX 3070 sembra la scelta migliore, almeno finché Nvidia non deciderà di lanciare sul mercato la GeForce RTX 3060.

Nvidia GeForce RTX 3070

(Image credit: Future)

RTX 3070 Founders Edition

Specifiche del sistema di prova

Ecco il sistema con cui abbiamo testato la Nvidia GeForce RTX 3070 Founders Edition:

CPU: AMD Ryzen 9 3950X (16 core, fino a 4,7 GHz)
Dissipatore CPU: Cooler Master Masterliquid 360P Silver Edition
RAM: Corsair Dominator Platinum da 64 GB a 3.600 MHz
Scheda madre: ASRock X570 Taichi
SSD: ADATA XPG SX8200 Pro da 1 TB
Alimentatore: Corsair AX1000
Case: Praxis Wetbench

La Nvidia GeForce RTX 3070 è in linea con il resto delle schede Turing, ma è molto più piccola, per via dei requisiti ridotti per alimentazione e raffreddamento, tipici di una mid-range.

Richiede comunque due slot, ma è molto più corta, misurando solo 242 mm in lunghezza. Ciò la rende più facile da installare nei case compatti, rispetto agli altri modelli. Per le persone dotate di un case per PC non troppo grande, come il NZXT H1, potrebbe essere la soluzione ideale.

A differenza dei modelli più grandi, tuttavia, la RTX 3070 presenta entrambe le ventole sullo stesso lato del dissipatore, quindi non troverete la configurazione push-pull sfoggiata dalla RTX 3090 e dalla RTX 3080 Founders Edition. La RTX 3070 è comunque dotata di un circuito stampato simile, ovvero super-denso, che consente al dissipatore di estendersi al di fuori di esso. Di conseguenza, la seconda ventola aspira l’aria sulla parte posteriore della scheda grafica, funzionando in modo analogo alle sorelle maggiori.

Questa soluzione non vanta la stessa efficienza della RTX 3080 o della RTX 3090, ma va bene così. Il TGP è di soli 220 W rispetto ai 320 W della RTX 3080, e di conseguenza le temperature saranno più gestibili. In questo modo, la RTX 3070 raggiungerà una temperatura di picco di circa 72 °C, anche con consumi ridotti.

Nonostante queste ottime notizie, dovrete comunque utilizzare il nuovo connettore di alimentazione a 12 pn di Nvidia, che onestamente non sembra avere tanto senso. Ciò è valido però solo sulla Founders Edition, dato che molte custom presentano il connettore delle schede di generazione precedente. Nella Founders Edition, comunque, è incluso un adattatore, anche se solo da 8 a 12 pin, pertanto ci chiediamo se fosse davvero necessario. Ci sono molti produttori di alimentatori che creano cavi personalizzati per ridurre l’ingombro causato da questi adattatori, ma si tratta comunque di un acquisto extra.

Detto questo, la RTX 3070 Founders Edition è molto bella da vedere e si adatta praticamente a qualsiasi build. L’attuale linea delle Founders Edition offre alcune fra le schede migliori dal punto di vista estetico mai uscite e, considerata l’efficienza della dissipazione, vi consigliamo di optare per una di queste, sempre che riusciate a trovarla.

Immagine 1 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 2 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 3 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 4 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 5 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 6 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 7 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 8 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 9 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 10 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 11 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 12 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 13 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 14 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 15 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 16 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 17 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 18 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 19 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 20 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 21 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 22 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 23 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 24 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 25 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 26 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 27 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 28 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 29 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 30 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 31 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 32 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 33 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)
Immagine 34 di 34

Nvidia GeForce RTX 3070 Performance

(Image credit: Infogram; TechRadar)

Prestazioni

La Nvidia GeForce RTX 3070 è un componente hardware decisamente notevole proprio perché offre prestazioni da top di gamma a prezzi da fascia media. Dopo i vari test effettuati, la GeForce RTX 3070 garantisce esperienze di gioco fluidissime e ottime prestazioni in 4K, oltre a framerate elevatissimi alle risoluzioni inferiori. Se volete sfruttare un monitor 1080p a 144 Hz senza ridurre le impostazioni di qualità, la RTX 3070 fa al caso vostro.

Anche nei titoli più impegnativi come Horizon Zero Dawn e Red Dead Redemtpion 2, la RTX 3070 offre prestazioni incredibili, raggiungendo 75 fps nel titolo di Rockstar Games a 1080p anche con tutto al massimo, escluso l’MSAA. Chi conosce il titolo potrà concordare su quanto sia impressionante questo risultato, specialmente se consideriamo che la RTX 2070 Super raggiunge solo i 57 fps nello stesso test.

Ciò che è ancora più impressionante, tuttavia. è il fatto che in Red Dead Redemption 2, così come negli altri titoli, la RTX 3070 rientra nel margine di errore della RTX 2080 Ti in tutti i test. Basta dare un’occhiata a 3DMark TimeSpy Extreme, dove la RTX 3070 raggiunge un punteggio di 6.990, mentre la RTX 2080 Ti 6.986. Possiamo dire che si tratta dello stesso punteggio, un dato incredibile su una scheda dotata di 3 GB di VRAM in meno e che consuma anche meno energia.

Le due schede si tengono testa in ogni test: la differenza più significativa fra le due GPU si trova in Grand Theft Auto V, in cui la RTX 3070 raggiunge i 96 fps contro gli 86 della RTX 2080 Ti. Si tratta solo di una differenza dell’11% e in un solo titolo, ma crediamo sia sufficiente per dimostrare il valore della 3070.

Parlando di AMD, la rivale di Nvidia farebbe bene a sperare che Big Navi si riveli altrettanto impressionante. Al momento, l’unica scheda AMD che può in qualche modo “competere” è la AMD Radeon RX 5700 XT, che comunque risulta più lenta del 38-64% in 4K rispetto alla RTX 3070. Di certo, la Radeon RX 5700 XT costa molto meno, ma parliamo di una differenza di prezzo del 25% a fronte di un aumento del 64% nelle prestazioni.

Se confrontata alla RTX 3080, la RTX 3070 si difende comunque bene. Nella maggior parte di casi a 1080p, la scheda grafica risulta più lenta del 25-30% rispetto alla sorella maggiore, ma costa anche il 40% in meno.

Ciò illustra la grande differenza fra chi sceglierà la RTX 3080 e chi la RTX 3070. La Nvidia GeForce RTX 3070 è la scheda grafica più adatta alla maggior parte degli utenti, con prestazioni in 4K invidiabili e che non costa una fortuna. Gli utenti che opteranno per la RTX 3080, invece, sono quelli che hanno un budget maggiore da dedicare a un sistema di cui vantarsi a lungo. E tralasciamo chi invece vorrà spendere un capitale sulla Nvidia GeForce RTX 3090 solo per giocare…

Pensando alle schede grafiche dal maggiore impatto negli ultimi dieci anni, non pensiamo ai modelli Titan o alle xx80. Le schede grafiche come la GeForce GTX 1060 da 6 GB, la GTX 970 o la Radeon RX 580 sono rimaste nel cuore degli appassionati grazie alle loro prestazioni eccellenti a un prezzo che non faceva rizzare i capelli sulla nuca.

Solo il tempo ci dirà se i prezzi sostanziosi imposti da Nvidia, a partire da Turing, avranno un impatto o meno o se la RTX 3070 diventerà un’altra delle schede più amate dai giocatori di tutto il mondo. In ogni caso, al momento offre il miglior rapporto qualità/prezzo nel segmento delle schede video. Resta da vedere cosa farà AMD con Big Navi.

Nvidia GeForce RTX 3070

(Image credit: Future)

Acquistatela se...

Volete giocare in 4k
La Nvidia GeForce RTX 3070 gestisce facilmente qualsiasi gioco in 4K senza compromessi sulla qualità. Solo con alcuni giochi come Red Dead Redemption 2, potrebbe essere necessario abbassare le impostazioni qualitative.

Cercate un’ottima scheda video in termini di qualità/prezzo
Visto il prezzo di €519,00 non possiamo definire questa scheda esattamente economica, ma rispetto alle GPU top di gamma come la RTX 3080 conserva un ottimo rapporto fra prestazioni offerte e cartellino.

Avete un case piccolo
La Nvidia GeForce RTX 3070 Founders Edition non ha lo stesso dissipatore gigante della RTX 3080, quindi sarà facile da installare nei case più compatti.

Non acquistatela se...

Non vi va di usare un connettore di alimentazione a 12 pin
La RTX 3070 Founders Edition richiede un connettore a 12 pin, anche se i consumi energetici sono inferiori. Se non volete gestire un altro adattatore, aspettate le schede aftermarket.