Skip to main content

TV Ultra HD vs QLED: qual è la differenza?

QLED TV
(Image credit: Samsung)

Sognate un TV QLED o Ultra HD? Se siete alla ricerca di un nuovo televisore, probabilmente vi siete imbattuti in questi due termini. Qual è il loro significato? Ne avete davvero bisogno? È possibile ottenerli entrambi?

Cerchiamo di dare una risposta a queste domande. Innanzitutto, la maggior parte dei televisori QLED attualmente sul mercato ha una risoluzione 4K (o superiore). Dunque, QLED implica 4K, ma non viceversa: un TV 4K può essere anche di tipo OLED oppure avere un normale pannello LED-LCD.

L’attuale mercato dei televisori è pieno zeppo di termini che potrebbero creare confusione agli utenti meno esperti, soprattutto per quanto riguarda le nuove tecnologie relative a costruzione dei pannelli e design. Quindi, vi consigliamo di approfondire le vostre conoscenze sui temi QLED e Ultra HD, poiché potreste averne bisogno in futuro.

Di seguito troverete tutto ciò che c’è da sapere su QLED e Ultra HD, oltre al rispettivo posizionamento nel mercato TV.

Cosa significa QLED?

Nel caso non ne abbiate mai sentito parlare, QLED è in pratica un TV LED-LCD “potenziato”, simile a quelli che si trovano sul mercato ormai da decenni.

L’acronimo QLED sta per quantum-dot light-emitting diode e fa riferimento a un tipo di schermo basato su nanocristalli semiconduttori. Samsung produce svariate tipologie diverse di TV, ma i modelli premium dell’azienda sono contraddistinti dalla tecnologia QLED. Cogliamo l’occasione per invitarvi a dare un’occhiata ai nuovi televisori Samsung di quest'anno. 

4K Ultra HD

(Image credit: Apple)

Cos'è l'Ultra HD? 

Ultra HD è un termine che contraddistingue la maggior parte dei moderni televisori con dimensioni di circa 40 pollici. Ultra HD (che sta per “ultra alta definizione”) si riferisce di solito ai TV con una risoluzione 4K. Avete forse sentito parlare di Ultra HD e 4K come concetti separati ma, in realtà, sono esattamente la stessa cosa.

Il tasso di qualità in termini di nitidezza è abbastanza elevato, avendo preso il posto dei “vecchi” televisori Full HD. Tuttavia, i dettagli non sono alla pari dei TV 8K di nuova generazione .

I televisori Ultra HD 4K sono un’ottima scelta se state cercando uno schermo di grandi dimensioni. Occhio, però, a non farvi confondere da ciò che offre il mercato. Ad esempio, Samsung produce TV QLED 4K, ma anche TV LED 4K, TV Micro LED e TV Neo QLED (QLED, ma con retroilluminazione Mini LED).

"Ultra HD" si riferisce a uno standard per la risoluzione del cinema digitale 4K, mentre "4K" è un termine utilizzato per le TV di livello consumer destinate a utilizzo domestico. In ogni caso, il 4K è la risoluzione più comune sui moderni televisori. I TV Ultra HD utilizzano un pannello con 3840 x 2160 pixel (meglio noto come 2160p), che è anche 4K poiché le immagini hanno una larghezza di quasi 4.000 pixel.

Avete realmente bisogno dell'Ultra HD? 

La risposta è sì. Infatti, si tratta di una risoluzione che è ormai uno standard su quasi tutti i televisori da circa 40 pollici (o maggiori), a meno che non abbiate intenzione di optare per un modello 8K molto costoso o, al contrario, per un TV da 32 pollici. Dunque, se non siete alla ricerca di un TV per la vostra cucina o camera da letto, molto probabilmente la vostra attenzione cadrà su un TV Ultra HD 4K.

I servizi che offrono contenuti 4K nativi sono pochi, ma sono in rapida crescita. Tra questi, citiamo piattaforme come Netflix, Amazon Prime Video, Disney Plus e altri servizi di streaming TV. È possibile riprodurre contenuti 4K nativi anche tramite dischi Blu-ray Ultra HD, Apple TV 4K, PlayStation 4 Pro, PlayStation 5 e Xbox Serie X

Samsung 8K QLED TV

(Image credit: Samsung)

Cosa significa QLED? È diverso da OLED?

I televisori QLED utilizzano un filtro "quantum dot” e sono realizzati con semiconduttori di dimensioni microscopiche che possono essere controllati con estrema precisione per quanto riguarda l'output del colore. In questo modo, l’immagine finale risulta più luminosa e lo spettro cromatico più ampio. 

Facendo un confronto tra un TV LED 4K e un TV QLED 4K, il secondo offre migliori prestazioni in termini di precisione del colore. La maggior parte dei televisori QLED sono venduti da Samsung, ma anche TCL e Hisense producono modelli di questa tipologia.

OLED o QLED? È questa la domanda che attanaglia più frequentemente chi è alla ricerca di un nuovo TV premium, ma non ha le idee ben chiare sul reale significato della parola QLED. Il nome potrebbe far pensare a una diretta alternativa alla tecnologia OLED (diodo organico a emissione di luce), ma si tratta di due concetti radicalmente diversi.

I televisori QLED sono dotati di una tecnologia di retroilluminazione vecchio stile (a LED diretta e illuminazione dei bordi). Di conseguenza, prendendo in esame la stessa scena, i televisori QLED tendono a mostrare aree più scure rispetto agli OLED. Ciò è dovuto al fatto che i TV OLED consentono il controllo sull’illuminazione di ogni singolo pixel. Inoltre, offrono anche angoli di visione maggiori, una migliore fluidità dei movimenti e livelli di nero superiori. In sintesi, i televisori OLED sono l’ideale per la visione di un film.

Tuttavia, i televisori QLED riescono a esprimersi al meglio se utilizzati in stanze luminose o come monitor per PC desktop o portatili. Il dualismo QLED vs OLED si traduce anche in una lotta tra Samsung (l'unico produttore di pannelli QLED) e LG (l'unico produttore di pannelli OLED, che rifornisce anche Sony, Panasonic e Philips). 

Samsung TV

(Image credit: Samsung)

Cosa significa Neo QLED, Mini LED e Micro LED?

Come avete avuto modo di notare, Samsung è dedita rivolgersi a soluzioni di marketing basate sull’introduzione di una terminologia abbastanza fuorviante. Un esempio lampante di questo fenomeno è rappresentato da Neo QLED. La dicitura contraddistingue la gamma di TV Samsung del 2021, ma non si riferisce a qualcosa di unico nel suo genere. Infatti, si tratta della tecnologia che molti produttori chiamano Mini LED. I TV Mini LED sono caratterizzati da uno strato di diodi microscopici che, illuminandosi, veicolano la luce attraverso gli stessi quantum dot utilizzati nei televisori QLED. Il risultato finale è un maggiore controllo sul livello di luminosità.

Micro LED è una tecnologia TV piuttosto recente (e estremamente costosa), che potrebbe sancire l’uscita di scena definitiva di QLED dal mercato. Tuttavia, non è detta l’ultima parola… “The Wall'', il primo TV Micro LED della storia, è stato presentato da Samsung nel 2018. L’inizio del 2021 ha visto l’uscita di un nuovo TV Micro LED Samsung con varianti da 110 pollici, 99 pollici e 88 pollici. 

Come avrete intuito, questa nuova tecnologia (che utilizza LED con le stesse dimensioni dei singoli pixel, per generare immagini più luminose, con un contrasto più elevato e con un consumo ridotto) si trova solo a bordo di televisori con pannelli enormi, che difficilmente sarete in grado di permettervi. Tuttavia, in un prossimo futuro, spopolerà il dibattito sul dualismo che vedrà come protagonisti Micro LED e OLED

Samsung Q80T

Samsung Q80T QLED TV del 2020 (Image credit: Samsung)

TV QLED 4K Ultra HD: è la scelta giusta per voi? 

Se volete acquistare un TV QLED, vi consigliamo di scegliere uno dei televisori della gamma QLED di Samsung. In termini di rapporto qualità-prezzo, abbiamo apprezzato particolarmente il Samsung Q80T QLED dell’anno scorso, la cui versione da 55 pollici vi costerà €1.099. Spostando il nostro target un po’ più in su, noteremo che anche alcuni televisori 8K di Samsung, come il Q800T e il Q950TS, hanno un pannello con tecnologia QLED. 

Invece, se siete semplicemente alla ricerca di un TV 4K, potete optare sia per soluzioni QLED che OLED, dando uno sguardo alle proposte dei vari produttori come LG, Panasonic, Sony e Philips (oltre alla già citata Samsung).  

  • Cercate un televisore con una risoluzione ai massimi livelli? Date un'occhiata alla nostra selezione dei migliori televisori 8K