Skip to main content

Cos'è la risoluzione 4K? La nostra guida alla visualizzazione Ultra HD

(Image credit: LG)

Non molto tempo fa, il Full HD (alta definizione) era la risoluzione principale dei set in commercio. Oggi, c’è il 4K che assicura immagini composte da quattro volte i pixel della risoluzione Full HD, e ha completamente cambiato il livello di dettaglio visivo e la chiarezza dei nostri contenuti.

Il Full HD visualizza l'immagine su 1920 colonne verticali e 1080 righe orizzontali, mentre Ultra HD lo fa su 3.840 colonne e 2.160 righe orizzontali, una risoluzione leggermente inferiore rispetto ai 4.096 x 2.160 pixel visti sulla maggior parte degli schermi cinematografici (che, per la cronaca, si chiamano Cinema 4K).

Al giorno d'oggi è piuttosto difficile comprare un TV che non sia 4K, perché anche i set più economici montano pannelli simili per attirare i consumatori. E alcuni modelli premium ora stanno puntando alla risoluzione 8K.

Non ci sono dubbi: 4K Ultra HD è ora lo standard del settore per i pannelli televisivi, e consentono di ammirare molti più dettagli sugli ampi display che stanno prendendo piede, negli ultimi anni.

Detto questo, non basta il supporto alla risoluzione 4K a fare di un televisore un ottimo prodotto: servono anche alcune tecnologie come il supporto all'High Dynamic Range (HDR) e le tecnologie Quantum Dot e OLED.

Numerose nuove TV 4K (e 8K) sono state annunciate al CES 2020, la grande fiera tecnologica che anticipa tutti i prodotti e le novità che l'anno ha da offrire. Marchi come Hisense, Sony e LG, e tanti altri, hanno mostrato televisori 4K di nuova generazione per una qualità visiva superiore.

Prima di entrare nei dettagli di ciascuna tecnologia, ecco un video che delinea le caratteristiche principali del 4K.

Che cos'è il 4K?

In parole povere, 4K significa un'immagine più nitida. Un'immagine 4K è costituita da ben 8.294.400 pixel, per cui risulta più definita rispetto a quelle dei precedenti standard, HD e Full HD. 

Questo è tutto?

Questo è tutto

Le sigle

La risoluzione 4K, almeno stando alla maggior parte dei produttori, è 3840 x 2160 o 2160p, mentre un'immagine in full HD (1080p) ha una risoluzione di 1920x1080. 

Pensate al vostro TV come a una griglia, con righe e colonne. Un'immagine full HD 1080p è alta 1080 righe e larga 1920 colonne. Un'immagine 4K raddoppia approssimativamente i numeri in entrambe le direzioni, producendo circa quattro volte il numero totale di pixel. In altre parole, un immagine a 1080p è un quarto di una in 4K.

4K

I nuovi televisori QLED di Samsung sono HDR 4K e vantano una luminosità di picco di ben 2.000 nit.

Perché si chiama 4K?

Perché le immagini sono larghe circa 4.000 pixel. Durante l'era del Full HD, si citava l'altezza dell'immagine (1080p), col 4K se ne cita la larghezza (2160p).

Tutti quei pixel extra contano?

Hanno molta importanza. Più pixel significa più informazioni. Maggiori informazioni significano immagini più nitide. Le immagini più nitide sono più coinvolgenti. Contenuti più coinvolgenti sono più divertenti. E il divertimento... beh, è ​​il divertimento, no? 

Quindi vedrò una differenza enorme?

Beh, questo è relativo. Stiamo parlando di un salto di risoluzione simile a quello da SD (480 linee in alto) a HD (1080 linee in alto). E gli schermi 4K sono notevolmente più nitidi degli schermi 1080p, tuttavia potreste non provare lo stesso brivido provocato dalla sostituzione del vecchio CRT con uno schermo piatto.

Quando la maggior parte delle persone passava da un televisore  a 1080p, c'erano buone probabilità che stessero facendo un grande salto anche nelle dimensioni del TV. Le dimensioni del display sono un fattore molto rilevante in relazione all'esperienza visiva. Questa volta le dimensioni dello schermo rimangono pressoché uguali, i modelli più popolari hanno sono ancora tra  tra i 40 e i 70 pollici.

Netflix 4K

Se avete la banda larga, potrete guardare molti degli spettacoli di Netflix in Ultra HD 4K

Potrete notare la nitidezza di un immagine 4K solo se A) state guardando contenuti 4K nativi, B) siete seduti a circa 1,5 volte l’altezza del vostro pannello (Sony). 

Qual'è la distanza ideale tra l'occhio e il pannello 4K?

Ricordate quando Apple introdusse i display "retina"? Uno schermo Retina vanta una risoluzione tale che alla tipica distanza di visione l’occhio non riesce a distinguere i singoli pixel.

Ancora più importante, a quella stessa distanza, i vostri bulbi oculari non saranno in grado di distinguere più dettagli da un'immagine 4K rispetto ad una 1080p. Questo grafico mostra la distanza ideale per ogni schermo. 

Quindi dovrei sedermi più vicino?

Sì. È l'unico modo con cui potrete notare tutti i dettagli delle immagini 4K a parità di dimensioni rispetto ad un modello 1080p, inoltre l'esperienza sarà più coinvolgente. 

Questa caratteristica è alla base del successo dei monitor per computer 4K, che sono diventati uno dei settori a più rapida crescita del mercato tecnologico. I monitor 4K rimangono nitidi anche se siete a pochi centimetri di distanza, ossia quando siete seduti sulla scrivania.

Immagine 1 di 7

(Image credit: Sony)

Your step-by-step guide to watching shows and movies in 4K

Want to start your voyage into the world of 2160p but not sure where to start? Let us walk you through the process of getting a 4K UHD setup in your home. 

Immagine 2 di 7

Step 1: Throw out your old CRT or 1080p TV

This might be the hardest step of all. It's difficult parting with a trusty TV. Maybe you watched your first sitcom on it, or accidentally rubbed it with a magnet just to see what would happen and now you have this weird rainbow effect. No? Just us? OK. Regardless, the first step to embracing 4K is letting go of your old 1080p (or lower) screen. Don't worry 4K TVs can play 1080p content, too! 

Immagine 3 di 7

Step 2: Pick out a 4K TV

Right. Now that you tossed your old 1080p screen, we're going to have to get you something new, something flashy - something, well, with a 4K resolution. We have a number of buying guides dedicated to this sort of thing so we won't dive too deep into the process here, but all you need is a screen that's capable of 4K UHD. TCL and Vizio make some of the cheapest 4K screens on the market if you're looking to stay under budget, while Sony, LG and Samsung have some truly outstanding mid- and high-end screens.

Immagine 4 di 7

Step 3. Get a subscription to Netflix's UHD package

Your TV supports 4K, yay! But now we're going to need something to watch. Most of the smart TVs purchased today will have access to Netflix - a subscription-based movie and TV show streaming service you've probably heard of before. For a monthly fee, you're able to stream anything from Netflix's massive catalog. It's great for binging on shows you missed last season, and great for the occasional movie night inside. Just make sure that when you subscribe to Netflix, you select the Four Screens + UHD package, otherwise you'll be stuck streaming videos in 1080p! 

Immagine 5 di 7

Step 4. If you want to upgrade your movie library, buy a 4K UHD Blu-ray player

While streaming movies and TV shows from Netflix is a great hot-fix for getting your 4K fix, physical media enthusiasts will need to upgrade their collection to 4K UHD. The first step in that process is getting a new 4K Ultra HD Blu-ray player. There are a number of great models out there right now (Panasonic, Samsung and Oppo all make excellent 4K decks) and you can't really go wrong with any of them. Most 4K Blu-ray Players will upscale standard Blu-rays to 4K resolution but, if you want the full experience, you'll have to start investing in 4K Blu-ray discs. 

Immagine 6 di 7

Step 5. If you're a gamer, you're going to want a 4K console, too

Right now, you should have a pretty decent 4K setup. You can stream movies in 4K UHD, or load them into your new 4K Blu-ray player. But if you're a gamer, you're also going to want to play your games in the highest resolution possible, too. For that you're going to need a new console - either the Xbox One X, the PS4 Pro or the Xbox One S. The difference between these consoles is that while the PS4 Pro and Xbox One S can upscale content to 4K, the Xbox One X actually plays some games in native 4K resolution. 

Immagine 7 di 7

Step 6. Kick back and enjoy your new 4K setup

Phew! If you have your new 4K TV, your subscription to Netflix (or Amazon Video), a 4K Blu-ray player and your 4K gaming console, you have everything you need to sit back and relax some crystal clear content in the highest publicly available resolution today. 

Differenza tra Ultra HD e 4K

Tecnicamente, "Ultra High Definition" è in realtà una derivazione dello standard del cinema digitale 4K. I cinema mostrano immagini con risoluzione 4K nativa 4096 x 2160, ma il nuovo formato consumer Ultra HD ha una risoluzione leggermente inferiore, 3840 x 2160.

Questo è uno dei motivi per cui alcuni marchi preferiscono non usare affatto l'etichetta 4K, mantenendo invece Ultra HD o UHD. 

Perché il 4K Ultra HD è importante?

Ci sono molti motivi per cui 4K dovrebbe farvi riflettere al vostro prossimo acquisto (in realtà ce ne sono undici e potete leggerli qui), non tutti immediatamente evidenti.

I fotografi che guardano abitualmente i loro lavori su un TV HD possono visualizzare solo una frazione dei dettagli inerenti alle loro immagini 4K.

Un display 4K rivela molte più sfumature e dettagli: la differenza può essere sorprendente. La maggiore densità di pixel di un pannello 4K consente anche di avvicinarsi al TV senza rovinare l’esperienza visiva.

4K TV

Ultra HD Premium

Tutti questi acronimi e sigle potrebbero confondervi le idee, ecco perché un gruppo di aziende ha deciso di costituire la UHD Alliance, con l'obiettivo di definire quali tecnologie dovrebbero essere incluse nella prossima generazione di televisori.

La UHD Alliance comprende 35 società tra cui produttori televisivi come LG, Panasonic, Samsung, Toshiba, Sony, Sharp, società audio come Dolby e società di produzione cinematografica e televisiva come Netflix e 20th Century Fox.

L'idea è quella di produrre contenuti che possano usufruire delle stesse tecnologie, approvate dalla UHD Alliance. Ad esempio, Disney produce un film di supereroi, cede i diritti a Netflix, e noi che lo visualizziamo sul nostro TV 4K vivremo la stessa esperienza che il regista della Disney voleva trasmetterci. Stessa immagine, brand diversi.

Il risultato di questa alleanza è stata la specifica UHD Premium annunciata al CES 2016. UHD Alliance ha pubblicato un elenco di funzioni che dovrebbero essere incluse in prodotti come TV e lettori Blu-ray, per garantire la massima compatibilità con tutti i futuri contenuti.

Attualmente, per aderire alla specifica UHD Premium un prodotto deve avere:

  • Una risoluzione di almeno 3840x2160
  • Profondità di colore a 10 bit, che consente 1.024 sfumature di ciascuno dei tre colori primari rosso, verde e blu, rispetto alle 256 consentite dall'attuale standard a 8 bit.
  • Essere in grado di visualizzare i pixel a una certa luminosità e oscurità per il supporto all’HDR (tecnicamente questo livello di luce è compreso tra 0,05 e 1.000 nit per i LED e tra 0,0005 e 540 "nit" per i pannelli  OLED, per tutti gli appassionati di numeri). Aderire a questi standard significa che i neri dovrebbero apparire davvero scuri e i bianchi davvero luminosi.

Ora che questo standard è stato definito, dovrete semplicemente assicurarvi che il vostro prossimo acquisto abbia il logo "Ultra HD Premium".

Ovviamente non tutto fila liscio.

Samsung e Panasonic stanno adottando il nuovo standard, i loro modelli di punta vantano l’etichetta UHD Premium; tuttavia Sony ha deciso di percorrere una strada differente e di optare per una propria etichetta “4K HDR”, nonostante tutti i modelli  del colosso giapponese soddisfino effettivamente le specifiche richieste. Philips non utilizzerà l'etichetta dell'alleanza, e i suoi prodotti  attualmente non soddisfano comunque le specifiche.

Lo sviluppo di una tecnologia non è semplice, ma speriamo di poter presto consigliare un set UHD Premium senza riserve. Fino a quando l'intero settore non appoggia in modo inequivocabile questo standard, vi consigliamo di procedere con cautela.

4K TV

E che dire dell'8K?

Potreste aver già sentito parlare di risoluzione 8K, il nuovo standard visivo che offre un numero di pixel quattro volte superiore alla risoluzione 4K.

Fondamentalmente raddoppia di nuovo l'altezza e la larghezza relativa al numero di righe e colonne del pannello, per produrre circa 32 milioni di pixel. Se volete approfondire l'argomento potete dare un'occhiata alla nostra guida, linkata poco sopra. A volte i display 8K vengono erroneamente descritti con 'Ultra HD'.

Mi conviene acquistare un televisore 8K?

Lo standard 8K era, fino a poco tempo fa, principalmente per il cinema. Rilevare tutti i dettagli di un'immagine 8K richiede uno schermo enorme, e dovrete sedervi ad una distanza pari a 2,5 volte l'altezza del vostro pannello.

Il mercato consumer offre già televisori 8K, è vero, ma costano un occhio della testa e, ad oggi, non sono disponibili contenuti 8K nativi. Detto questo, i set 8K sono straordinari, vantano un upscaling di alto livello e sono prodotti destinati a soppiantare gli attuali TV 4K.

4K and Ultra HD

Un mio amico mi ha parlato di TV 4K OLED. Cosa sono?

La tecnologia OLED, aka diodi organici a emissione di luce, sono in circolazione da un po' di tempo, ma la produzione di schermi di grandi dimensioni richiede ingenti investimenti e ciò ha rallentato la diffusione di questi set. Sono ancora prodotti costosi, ma negli ultimi due anni i migliori TV OLED cominciano ad avere prezzi ragionevoli. 

La tecnologia OLED è sorprendente, offre colori vivaci, neri profondi e bianchi luminosi. Diverse aziende (soprattutto LG) stanno lavorando per produrre televisori OLED 4K con prezzi accessibili. Ma è bene tenere in considerazione che, purtroppo, questi pannelli non vantano la longevità degli schermi LCD.

Ho sentito che Netflix produce contenuti HDR. Di cosa si tratta?

HDR, UHD, OLED ... non mancano gli acronimi nell'home entertainment.

L'HDR (High Dynamic Range,  gamma dinamica elevata), aumenta essenzialmente la differenza tra le parti più chiare e più scure di un'immagine; i neri diventano più scuri, e i bianchi più luminosi.

Ciò significa che le immagini hanno un maggiore contrasto e che dovreste percepire più dettagli nell'immagine.

Netflix è stata la prima azienda a distribuire contenuti HDR. nel 2015, ma non è l'unica; anche Amazon Instant Video offre questi prodotti. L'HDR è stato anche incluso nel nuovo standard Blu-ray Ultra HD. Per maggiori informazioni date un'occhiata alla nostra guida sull'HDR

HDR TV

Perché le trasmissioni TV non sono tutte in 4K?

Poiché ogni immagine 4K contiene quattro volte le informazioni di un immagine Full HD, un file RAW 4K è quattro volte più grande di uno Full HD, e trasmettere una tale mole di dati è una sfida.

Se non altro si stanno compiendo passi per inserire contenuti 4K nella televisione broadcast; Sky ha iniziato a trasmettere sport in 4K, seguita poco dopo da Mediaset e Rai. 

Sul lato streaming, la larghezza di banda è il vero problema. I contenuti di Netflix rappresentano già un enorme porzione dei dati trasmessi quotidianamente, e produrre solo contenuti 4K non sembra ancora un'opzione ragionevole. E anche se fosse possibile trasmettere in streaming contenuti 4K a tutti, senza intasare la rete, ciò richiederebbe una connessione da almeno 25 Mbps o più, una velocità che non tutti possono vantare.

Quindi cosa posso guardare in 4K?

Le migliori opzioni UHD in questo momento provengono da Netflix e Amazon.

Netflix trasmette  la maggior parte dei suoi spettacoli originali in 4K (The Defenders, House of Cards, Dark, The Blacklist) assieme ad alcuni film (Ghostbusters, Puffi 2).

La selezione potrebbe essere più limitata della quantità di contenuti HD, ma aumenta di giorno in giorno.

Amazon non è da meno ed offre alcuni dei suoi spettacoli più noti, Trasparent, Mozart in the Jungle, Man in the High Castle, The Grand Tour e Mad Dogs, in Ultra HD.

Entrambe le aziende prevedono di aumentare il numero di contenuti in 4K, ma aspettano che la diffusione  di televisori  4K sia capillare prima di rivoluzionare i propri cataloghi.

Dark (Netflix)

If you have the bandwidth, you can now watch some Netflix shows in Ultra HD 4K

Che dire dei giochi in 4K?

I giochi 4K sono già disponibili su PC e Xbox One X, e le nuove console di Sony e Microsoft promettono un gameplay in 4K ed a 120fps!

Sony PS4 Pro utilizza una forma avanzata di upscaling per generare un'immagine 4K, non si tratta di contenuti 4K nativi, ma riteniamo che i risultati siano eccellenti.

Microsoft ha fatto altrettanto con la Xbox One S, ma è con la Xbox One X che offre una risoluzione 4K nativa su alcuni titoli.

4K vs 8K: vale la pena di passare all'UltraHD?

Alcuni grandi videogiochi recenti disponibili in 4K su varie piattaforme includono Red Dead Redemption 2, Spiderman, God of War e molti altri.

Che tipo di cavi avrò bisogno per il 4K?

Avrete bisogno di cavi HDMI o Display Port. I cavi HDMI ora sono disponibili in quattro versioni: alta velocità con Ethernet; alta velocità senza Ethernet; velocità standard con Ethernet e velocità standard senza Ethernet. I cavi a velocità standard sono in grado di supportare 1080i, ma non sono in grado di gestire la larghezza di banda del 4K. I cavi ad alta velocità possono fare qualsiasi cosa superiore a 1080i. Ora, purché utilizziate la stessa classe di cavi, non vi è alcuna differenza distinguibile in termini di prestazioni cavi di un marchio  e quello di un altro.

La velocità della connessione, tuttavia, dipenderà dal tipo di connettoro. I connettori HDMI 1.4 supportano una risoluzione 3840x2160 a 30 fotogrammi al secondo (fps), mentre quelli HDMI 2.0 possono trasmettere video con risoluzione Ultra HD a 60 fotogrammi al secondo, HDMI 2.0a trasmette anche dati HDR.

L'ultima specifica, HDMI 2.1, va oltre con 4K a 120fps o 8K a 60fps.

Per farla breve, se il vostro cavo HDMI può gestire dati a 1080p (lo standard da diversi anni), dovrebbe trasmettere anche quelli in 4K. Non lasciatevi ingannare dall'acquisto di cavi costosi.

L'altro tipo di cavo che è possibile usare è DisplayPort, che trasporta segnali audio e immagini 4K dalla maggior parte delle schede grafiche di fascia alta ai monitor, senza artefatti o ritardi evidenti.

God of War (PS4)

PS4 games like God of War offer incredible detail in 4K

Quindi dovrei comprare un televisore  4K ora o dovrei aspettare?

Se volete acquistare un TV da 50 pollici e oltre, potete tranquillamente investire in un modello 4K. Tutti i principali produttori lo stanno adottando come nuovo standard e la quantità di contenuti aumenterà nel tempo.

Se vi interessa un televisore più piccolo, la risposta è meno ovvia. Il problema non risiede nella qualità delle immagini, ma nelle tecnologie aggiuntive del pannello 4K; la maggior parte dei set di piccole dimensioni, di solito, è priva di tecnologie come HDR o Dolby Atmos o Dolby Vision.

Di conseguenza, potete certamente comprare un televisore 4K da 40 pollici, ma non aspettatevi la visualizzazione di contenuti HDR (che considereremmo luminoso fino a 1000 nit o più), colori da 10 bit o un'ampia gamma di questi ultimi.

L'immagine sarà certamente più definita, ma la qualità della stessa potrebbe lasciare a desiderare.

Queste tecnologie prenderanno piede anche nei piccoli televisori, ma, per ora, puntate a set sopra i 50" se non volete rinunciare ad un’esperienza coinvolgente.