Skip to main content

Recensione Disney+

Come se la cava la piattaforma streaming Disney+?

Disney Plus
Disney Plus
(Image: © Lucasfilm)

Il nostro verdetto

Se Disney mantiene aggiornato il suo servizio con nuovi contenuti, Disney Plus potrebbe competere con Netflix. C'è una discreta quantità di contenuti sin da ora, ma molti altri sono in arrivo. Il modo in cui Disney Plus avrà successo a lungo termine sarà in gran parte determinato dalla rapidità con cui i contenuti verranno via via aggiunti al servizio, ma la cosa positiva è che il servizio sembra costruito su una piattaforma molto solida e per il suo prezzo di abbonamento, al momento piuttosto basso, vale certamente la pena provarlo.

Pro

  • Supporto 4K HDR con Dolby Vision
  • Contenuti visibili offline e su tantissimi dispositivi
  • Diversi contenuti originali

Contro

  • Frequenza e date degli aggiornamenti sconosciuta

Disney Plus, noto anche come Disney+, è la tanto attesa piattaforma streaming della Disney. È il tentativo del gigante dell'intrattenimento di competere con servizi affermati come Netflix e Amazon Prime Video. La piattaforma è molto simile a Netflix, ma incentrata su contenuti Disney, Pixar, Fox, Marvel, Star Wars e National Geographic. In questo articolo potrete trovare tutte le informazioni utili, come scaricare l'app, come accedere al servizio, tutti i contenuti disponibili e quelli che arriveranno nei prossimi mesi. Approfittate della prova gratuita di 7 giorni se volete farvi un'idea di come funziona Disney Plus.

Disney Plus ha avuto un splendido esordio, e questo mese ha raggiunto i 50 milioni di abbonati. A novembre il servizio era stato reso disponibile negli USA, in Australia, in Nuova Zelanda, in Canada e nei Paesi Bassi. Disney Plus poi ha debuttato anche nel resto dei Paesi europei, e ora è finalmente disponibile in Italia al prezzo di 6,99€ al mese: potete iniziare a godervi questa fantastica piattaforma streaming! 

Il motivo principale che potrebbe spingervi a sottoscrivere un abbonamento, oltre naturalmente al catalogo completo di ogni film o cartone Disney mai uscito, è la sezione dei contenuti originali, a partire da The Mandalorian, la prima serie TV live-action dell'universo di Star Wars con Baby Yoda, l'icona della pop culture di quest'anno. Ma sono previsti contenuti originali anche per Pixar e Marvel, e nel 2020 se tutto va secondo i piani dovrebbero debuttare WandaVision The Falcon and The Winter Soldier, le prime serie TV Marvel. Pare che Disney sia ben preparata per affrontare i suoi rivali NetflixAmazon Prime e Apple Plus.

Disney+: quanto costa?

Disney Plus

(Image credit: Disney)

Disney+ potrà essere vostro a €6,99 mensili, oppure se siete sicuri che vi piaccia e volete risparmiare, a €69,99 scegliendo l’abbonamento annuale. Potrete accedere a Disney+ su 10 dispositivi differenti, realizzare fino a 7 profili nello stesso account e avere fino a quattro stream attivi in contemporanea. Sarà anche possibile impostare profili per bambini, con interfaccia e navigazione facilitata e accesso esclusivamente ai contenuti adatti per la loro età. 

Disney+: come funziona?

Se avete già utilizzato Netflix o Amazon Prime Video, saprete già cosa aspettarvi da Disney Plus in termini di design e interfaccia utente. Fondamentalmente consiste in una riga dopo l’altra di contenuti, ordinati per origine, qualità di streaming e altri tipi di categorie.

I loghi dei cinque grandi marchi Disney si trovano in un banner dinamico che si collega direttamente a film e spettacoli di quei marchi, mentre i contenuti in primo piano - come The Mandalorian, I Simpsons e Avatar - occupano tutti la prima fila.

Sotto i banner del marchio troverete la sezione Originals che evidenzia i contenuti esclusivi del servizio e, al di sotto, una riga “Consigliata” dall'aspetto familiare che probabilmente avrete già visto su altri servizi di streaming, come Netflix.

Da quello che abbiamo potuto osservare finora, Disney ha un programma che la concorrenza non dovrebbe sottovalutare. Il servizio di streaming Disney offre a tutti gli utenti streaming in 4K HDR con dozzine di spettacoli e film per una cifra modesta rispetto alla concorrenza, con la possibilità di impostare più profili e scaricare spettacoli e film per la visualizzazione offline. Quando Disney ha detto che avrebbe messo online il proprio catalogo, si è davvero impegnata a crearlo degno di questo nome, riempiendolo con ogni genere di titoli, compresi quelli meno interessanti (i cosiddetti filler).

Quello che ci piace di più, però, è che con una singola tariffa mensile, è possibile guardare su quattro schermi simultanei, e gestire fino a sette profili per ogni account, rendendolo un ottimo piano per le famiglie che desiderino diminuire i loro budget di intrattenimento.

Film per bambini come Frozen e Oceania assicurano che i piccoli abbiano sempre qualcosa da guardare, mentre spettacoli come The Mandalorian e Il Mondo Secondo Jeff Goldblum faranno la gioia degli adulti, il tutto con un singolo abbonamento dal prezzo competitivo.

Mentre scorrete la homepage troverete più categorie e raggruppamenti che sembrano essere stati curati editorialmente (cioè a mano) da Disney - un bel tocco rispetto al catalogo ampiamente automatizzato  di Netflix. È qui che troverete spettacoli e film che normalmente non scegliereste, ed è stato paragonato da uno dei nostri redattori con l'apertura di un regalo a Natale, ossia a quando si scarta un pacchetto senza sapere cosa si troverà dentro.

Se volete un po' più di prevedibilità, ci sono intere sezioni solo per film e spettacoli, oltre a una funzione di ricerca per aiutarvi a trovare esattamente quello vi interessa.

È piuttosto nascosto, ma nella sezione film o programmi TV c'è un menu a discesa per selezionare i contenuti per genere con opzioni per Azione / Avventura, Animazione, Commedia, Documentario, Drammatico, Bambini, Cortometraggi e 4K Ultra HD.

Tutto sommato, sebbene nulla qui sia rivoluzionario, il design permette di navigare facilmente e  consente di scovare quello che altrimenti non avreste trovato nelle righe intelligenti, curate dal punto di vista editoriale.

Disney+: come vederlo se non c'è l'app?

(Image credit: Disney Plus)

Disney Plus è disponibile su praticamente qualunque dispositivo vi venga in mente, come smartphone, console, dispositivi per lo streaming e Smart TV

Potrete guardare Disney Plus anche mentre siete in viaggio o state andando al lavoro. Inoltre, è possibile scaricare qualsiasi contenuto per guardarlo offline quando preferite, senza limiti (a patto che abbiate un abbonamento attivo e possiate connettervi a Internet almeno una volta ogni 30 giorni).

Disney Plus è disponibile per Apple TV, i dispositivi di streaming Roku, Google Chromecast, Amazon Fire, iOS e Android, PS4 e Xbox One, nonché la piattaforma Android TV che supporta Nvidia Shield TV, TV Sony e TV Hisense.

L’unica eccezione è costituita dalla Nintendo Switch, un dispositivo che presenta ancora molte lacune per quanto riguarda il supporto alle piattaforme per lo streaming.

Immagine 1 di 3

(Image credit: Disney Plus)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Disney Plus)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Disney Plus)

Disney Plus ha debuttato con un catalogo già sostanzioso, ma per il 2020 e 2021 sono previsti tanti nuovi arrivi. Se cercate sulla piattaforma il titolo di un film Disney, in automatico potrete vedere la data in cui sarà disponibile. I nuovi arrivi scaglionati dovrebbero aiutare a dilazionare i nuovi abbonamenti e incuriosire il potenziale pubblico. Questi sono i prossimi arrivi previsti per il 2020 e 2021:

Artemis Fowl (12 giugno), Tarzan (23 giugno 2020), Avengers: Infinity War (25 giugno 2020), Corsa a Witch Mountain (1 luglio 2020), Ant-Man and the Wasp (29 luglio 2020), Gli Incredibili 2 (30 luglio 2020), The Falcon and the Winter Soldier (agosto 2020), Cenerentola, il film del 2015 (1 settembre 2020), Christopher Robin (25 settembre 2020), La Bella e la Bestia, il live-action (1 ottobre 2020), Maleficent (1 ottobre 2020), The Mandalorian, la seconda stagione (ottobre 2020), Ralph Spacca Internet (11 dicembre 2020), WandaVision (TBA 2020), Il Libro della Giungla, il film del 2016 (30 maggio 2021), The Lone Ranger (30 aprile 2012), Tomorrowland (1 settembre 2021), Loki (TBA 2021), What If...? (TBA 2021), Hawkeye (TBA 2021), Moon Knight (TBA 2021), Ms. Marvel (TBA 2021), Stoffa da Campioni, reboot ancora senza titolo ufficiale (TBA), Obi-Wan Kenobi, serie TV ancora senza titolo ufficiale (TBA), Cassian Andor, serie TV ancora senza titolo ufficiale (TBA).

Nel 2020 sicuramente arriveranno su Disney Plus molti altri film usciti di recente, come Frozen 2 Maleficent: Signora del Male. Altri film che usciranno nel 2020 come MulanBlack Widow, Soul, Onward - Oltre la Magia Jungle Cruise potrebbero anch'essi approdare su Disney Plus entro la fine dell'anno. 

(Image credit: Disney)

Disney+: esperienza e qualità del servizio

Per la maggior parte delle persone, Disney Plus riproduce contenuti in streaming in HD / SDR, che è perfetto sia per la fruizione su TV a grande schermo che su smartphone. Anche se questo accade anche per gli altri servizi di streaming, troviamo che sia piuttosto rilevante che Disney Plus sia stato in grado di farlo, considerando l'età di alcuni dei suoi film e spettacoli, e dimostra che Disney ha pensato molto alla qualità generale dell'immagine del contenuto.

Ancora meglio, una piccola parte dei contenuti è disponibile in 4K / HDR e Dolby Vision ed è disponibile senza costi aggiuntivi. Ciò include attualmente l'intera Saga di Skywalker (episodi 1, 2 e 3 inclusi), film animati moderni come Frozen e Oceania, oltre a classici rimasterizzati come Aladdin e La Sirenetta. Non aspettatevi oltre 100 titoli come quelli che troverete su Netflix, ma è un buon inizio e dimostra che Disney sta riflettendo seriamente sull'espansione della sua collezione 4K HDR.

L'ovvio corollario alle affermazioni di cui sopra è che sarà necessario disporre di una connessione Internet stabile con un minimo di 10 Mbps o superiore e, nel caso desideriate fruire di contenuti 4K e HDR, un TV 4K con supporto HDR.

Sfortunatamente non c'è modo di limitare intenzionalmente l'utilizzo della banda internet durante la visione, ma Disney Plus offre la visualizzazione offline già da ora. Pertanto se siete su una rete Wi-Fi pubblica o da un amico con dati illimitati, potrete facilmente fare scorta di spettacoli e film da guardare sul vostro dispositivo e visionarli quando sarete a casa o in volo.

L'app Disney Plus non consente di limitare l’utilizzo dei dati se volete risparmiare i vostri gigabyte inclusi nel contratto con l’operatore mobile. Però è possibile scaricare i contenuti e vederli offline. Quindi in caso di necessità potrete scaricare in anticipo ciò che volete guardare. 

L’applicazione Disney Plus permette però di decidere se fare streaming oppure no quando si usa la connessione mobile. Nel primo caso potrete se non altro scegliere di riprodurre i contenuti in bassa qualità, risparmiando così un po’ di dati. Se decidete invece di scaricarli, potrete scegliere tra qualità Standard, Average o High. In nessun caso viene specificata la risoluzione. 

Il nostro verdetto

Definire Disney Plus un servizio di streaming essenziale potrebbe sembrare un po' prevenuto, a questo punto. Senza una strategia chiara per l’aggiunta di nuovi contenuti, il servizio potrebbe far scendere l’interesse già nel giro di pochi mesi. Ciò che è disponibile ora è una buona salva d'apertura contro titani di streaming di lunga data come Netflix e Amazon Prime, e il prezzo da discount lo rende uno dei servizi più convenienti disponibili.

Poiché sarà disponibile ad un prezzo così conveniente ed esiste la possibilità di fare una prova gratuita di sette giorni, consigliamo assolutamente di provarlo per almeno alcune settimane. I film Marvel, Skywalker Saga in 4K e decine di classici Disney copriranno qualsiasi fascia d'età abbastanza per tenere occupati i membri di ogni famiglia, per diverso tempo. 

Gradiremmo che ci fossero alcuni film più recenti, più contenuti originali ed un programma di contenuti fissi che includesse contenuti in licenza da altri operatori, ma per i fan della “House of Mouse” e quelli che desiderano provare qualcosa di nuovo, Disney Plus offre una buona base per un servizio che un giorno potrebbe riuscire a competere con Netflix.

(Image credit: Lucasfilm)

Per chi è?

Fanatici Disney: Se avete amato le produzioni Disney per tutta vostra  la vita, probabilmente vorrete abbonarvi a Disney Plus. È il contenitore definitivo per il lavoro dell'azienda negli ultimi 80 (!) anni. Più avanti sarà probabilmente l'unico posto in cui si potranno guardare i contenuti originali Disney, che non troverete da nessun'altra parte.

Appassionati di fantascienza: un inizio sorprendente, con la Skywalker Saga in 4K il giorno del lancio, mostra che Disney sta prendendo sul serio i suoi marchi di fantascienza. Se vi considerate un fan dell’Universo di Star Wars o di quello a “fasi” di Marvel, questo servizio sarà fondamentalmente la fonte di tutti quei franchising che vanno avanti anno dopo anno e vi permettono di dare una giustificazione ai soldi spesi per l’abbonamento.  

(Image credit: Disney)

Per chi invece no?

Quelli che si abbuffano: se siete GRANDI fruitori di contenuti, in grado di terminare una serie Netflix in pochi giorni, Disney Plus probabilmente non vi farà divertire per molto tempo. Il catalogo, sebbene sia certamente vasto, contiene solo poche dozzine di serie e film davvero fantastici per ogni fascia d'età. Senza sapere quanto presto verranno aggiunti altri contenuti, potreste ritrovarvi facilmente senza qualcosa da guardare nelle prossime due settimane.

Talk Show, Sitcom e amanti dello sport: Disney Vault è ampio e profondo, ma non contiene molti talk show, sitcom o documentari sportivi. Ci sono degli accordi negli Stati Uniti, ma per tutti gli altri paesi, il discorso rimane ancora completamente da affrontare.