Skip to main content

Recensione Nvidia Shield (2019)

L'upscaling basato sull’intelligenza artificiale rende il nuovo Nvidia Shield (2019) il dispositivo per la riproduzione di video in streaming da battere

Editor's Choice
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

A tre volte il costo dei lettori di streaming HDR 4K di base, Nvidia Shield (2019) non è economico, ma è un lettore di streaming incredibilmente potente grazie alla sua tecnologia di upscaling, l’AI (intelligenza artificiale) all'avanguardia e al suo supporto sia per HDR10 che per Dolby Vision. Il suo sistema operativo Android TV potrebbe essere divisivo e la sua mancanza di controller è deludente, ma le sue prestazioni visive non sono seconde a nessuno nella categoria.

Pro

  • Streaming 4K / HDR di alta qualità
  • Upscaling basato sull’IA
  • Google Assistant integrato
  • Nvidia Geforce Now

Contro

  • Caro
  • Non viene fornito con il controller
  • Nessuna app per Apple TV
  • Nessuna porta USB per spazio di archiviazione aggiuntivo

Recensione 

Incastonato in uno chassis nero cilindrico, il nuovo Nvidia Shield ha un design unico se paragonato agli altri lettori - e non si comporta neanche come uno di essi. 

È il primo nel suo genere a offrire l’upscaling basato sull’AI - una tecnologia che abbiamo visto principalmente nei TV di fascia alta di Samsung, Sony e LG.

Il prezzo si aggira intorno ai 160 euro, circa tre volte il costo dei lettori streaming 4K entry-level come Amazon Fire TV Stick 4K, ma per questa cifra acquisterete un potente lettore video in streaming HDR 4K con upscaling basato sull’AI e supporto sia per i contenuti HDR10 e Dolby Vision che per l'audio Dolby Atmos. 

Riceverete anche il nuovo telecomando, che è stato rinnovato per essere più facile da usare, e l'ultima versione di Android TV, che funge da portale per il servizio di giochi in streaming su Geforce Now.

Non riceverete alcun cavo HDMI all'interno della scatola per collegare il lettore al televisore, né un controller Nvidia come nell’l'edizione di gioco del dispositivo dell'anno scorso.

Ma, nonostante alcuni problemi minori, Nvidia Shield (2019) è uno dei migliori dispositivi per riprodurre contenuti in streaming sul mercato e sarà, probabilmente, il dispositivo di streaming domestico che useremo per il prossimo anno.

Prezzo e disponibilità 

Il nuovo Nvidia Shield è disponibile a partire dal 28 ottobre 2019 ed è disponibile in due configurazioni: l’Nvidia Shield cilindrico qui recensito e Nvidia Shield TV (Amazon) che ha 1 GB di RAM aggiuntivo e un disco rigido più grande.

Il primo è disponibile per 159 euro, mentre il secondo arriva a 199 euro. Vale la pena notare che nessuna delle due configurazioni include Nvidia Shield Controller, tuttavia entrambe le unità sono compatibili con il controller DualShock 4 e Xbox One.

Ora, ovviamente, il prezzo è un più alto rispetto ai lettori di streaming video 4K entry-level là fuori come Amazon Fire TV Stick 4K, disponibile per un terzo del prezzo a 59,99€.

C'è una differenza sostanziale nelle prestazioni e nelle funzionalità per questa differenza di prezzo, ma il nuovo Shield non è sicuramente il lettore per chi cerca streaming 4K a basso costo.

Design

Mentre gli Nvidia Shield degli anni passati sembravano una vera e propria micro console, la versione del 2019 sembra più un Amazon Echo che un dispositivo per la riproduzione di video in streaming. La ragione di ciò, a detta di Nvidia, è per permettervi di sistemarlo dalla parte opposta della stanza rispetto al televisore, infatti pare che causi interferenze di segnale.

Certo, non abbiamo notato una grande differenza tra le prestazioni wireless di Nvidia Shield e quelle di un lettore più tradizionale come Amazon Fire TV Cube, ma il design cilindrico è esteticamente unico se non altro.

Un altro aspetto singolare è che gli ingressi e le uscite del lettore si trovano ad ogni estremità: da un lato ci sono i connettori di alimentazione e Ethernet, mentre dall'altro troverete il pulsante HDMI-out e reset. Questi connettori sono tutti nascosti all'interno di un incavo nel lettore stesso, che aiuta a proteggere le estremità da eventuali danni nel caso in cui qualcosa cada dietro il centro multimediale.

Perché ha Ethernet? Sebbene la confezione sia compatibile con il Wi-Fi 802.11ac, la soluzione migliore per lo streaming di video 4K o per giocare con GeForce Now verrà eseguita con un cavo Ethernet direttamente dal router nella confezione. (Siamo stati in grado di ottenere lo streaming 4K tramite Wi-Fi, ma la porta Ethernet è un'ottima soluzione per chi ha una rete meno affidabile).

The new Nvidia Shield (on left) next to the new Nvidia Shield Pro (on right) that looks almost identical to the 2017 model.

The new Nvidia Shield (on left) next to the new Nvidia Shield Pro (on right) that looks almost identical to the 2017 model. (Image credit: Nvidia)

All'interno del dispositivo troverete il processore Tegra X1+, appena aggiornato, che è vitale per il processo di upscaling AI che abbiamo menzionato in precedenza, oltre a 2 GB di RAM e 8 GB di spazio di archiviazione. Passare a Shield Pro ti offre 1 GB di RAM e 8 GB di spazio in più, oltre a due porte USB e supporto per un server multimediale PLEX, Samsung SmartThings e Twitch broadcasting dalla console.

Come potete immaginare, un processore decente come Tegra X1 + rende Nvidia Shield un riproduttore di streaming all'avanguardia e anche una micro-console abbastanza competitiva, ma di seguito ne parleremo più in dettaglio.

L'ultimo aspetto del design degno di nota è il nuovo telecomando triangolare (piramidale?) con pulsanti retroilluminati e una funzione di ricerca remota integrata. Come prevedibile, il telecomando stesso è in plastica, ma trasmette una buona sensazione al tatto.

Su di esso troverete tutte le funzioni di controllo di riproduzione di base oltre ai due pulsanti Android TV (Home e Back) e un pulsante Netflix dedicato.

Come il telecomando dello scorso anno, ha un microfono incorporato che potete utilizzare per chiedere aiuto a Google Assistant, assieme al supporto HDMI CEC per controllare il volume della TV attraverso i pulsanti del volume da remoto.

L'unico problema con il telecomando? Utilizza due batterie usa e getta AAA anziché una batteria ricaricabile agli ioni di litio. Non è un problema, ma questo significa che dovrete sostituirle periodicamente.

(Image credit: Google)

Funzionalità e Android TV 

La procedura di installazione è rapida e semplice; al termine verrete accolti dall'ultima versione di Android TV, la piattaforma TV intelligente di Google che utilizza file e blocchi per mostrare i vostri contenuti.

Rispetto all'interfaccia di Roku e di Amazon Fire TV, Android TV cerca di mostrare un buffet di contenuti provenienti da diverse fonti: la riga superiore mostra le app utilizzate più regolarmente, con diverse righe sottostanti che seguono i frammenti delle raccomandazioni di contenuto per ciascuno dei principali servizi.

Parlando di servizi, troverete la maggior parte dei principali brand tra cui Netflix, Amazon Prime, YouTube, Twitch e molti, molti altri. Alcuni di questi (come Netflix) offrono Dolby Vision immediatamente, ma un'app che non troverai qui è Apple TV, recentemente pubblicata su diverse piattaforme tra cui Fire TV e Roku.

Oltre ai servizi di bordo, Shield ha anche il Chromecast integrato, che consente di trasmettere contenuti dal vostro smartphone, tablet o PC al lettore. Questa funzione è particolarmente utile se avete amici che vogliono condividere video sul TV ed è utile se doveste mai scoprire che il telefono è più vicino del telecomando e non volete alzarvi.

Ma la vera ragione per cui acquistare Nvidia Shield al posto di Roku Ultra o Amazon Fire TV è perché può fungere sia da lettore multimediale per lo streaming che da console per app arcade in grado di riprodurre i giochi Android TV trovati su Google Play Store, dal servizio Geforce Now di Nvidia o, se siete più avventurosi, emulatori per alcune delle console di giochi retrò.

I giochi TV Android che è possibile scaricare sono generalmente più vecchi di qualche anno (vedi: Tomb Raider) o sono versioni delle loro controparti per dispositivi mobile (vedi: Age of Zombies). I giochi di GeForce Now sono molto più recenti ma sono tutti trasmessi in streaming da un server che si trova probabilmente abbastanza lontano da voi. 

Infine, GameStreaming consente di prendere giochi dal PC e trasmetterli in streaming su Shield. È un’idea fantastica e probabilmente non la ritroverete su nessun altro dispositivo per la riproduzione di video in streaming, sebbene possiate ottenere funzionalità simili con Steam Link, che è più economico (anche se ora fuori produzione).

Nvidia Shield è l’ideale per giocare ed è il motivo per cui sarebbe bello se Nvidia aggiungesse un controller all'interno di ogni scatola, ma finché avete un controller PS4 o Xbox One in giro per casa potete comunque sfruttare queste funzionalità.

Ultimo ma non meno importante, Nvidia Shield include anche una versione di Google Assistant. Con Google Assistant potete controllare la vostra casa intelligente, chiedere risposte alle domande di base e rintracciare i vostri programmi e film preferiti tramite la ricerca vocale. 

Certo, la ricerca vocale qui non è buona tanto quanto su altre piattaforme come Roku, ma Assistant è molto più utile nel pianificare la vostra giornata e controllare casa rispetto all'assistente di Roku. Le cattive notizie? Poiché la versione base di Shield non ha più porte USB, non è possibile collegare un dongle Samsung SmartThings e accedere a quell'ecosistema.

(Image credit: Nvidia)

Prestazioni

Ovviamente, ciò che conta davvero di più è come appaiono i contenuti - e per fortuna lascia ben poco a desiderare qui.

Con il nuovo Shield abbiamo guardato una moltitudine di contenuti, dai video di routine su YouTube ai programmi TV HD e alcuni contenuti Dolby Vision di Netflix, tutti spettacolari sul TCL 6 - Series Quantum (che stiamo attualmente testando).

Prima di parlare dei contenuti dovremmo iniziare parlando dell'upscaler di proprietà intellettuale di Nvidia, che fa davvero la differenza tra le sue prestazioni visive e quelle che potreste ottenere da un Roku Ultra o un Amazon Fire TV Cube. 

Come abbiamo detto nella nostra recensione di Nvidia Shield Pro, l'upscaler utilizza un algoritmo determinato da una rete neurale, allenata da migliaia di ore di filmati che sono stati poi elaborati localmente e possono quindi rendere estremamente nitidi i contenuti, rendendo le prestazioni superiori sul vostro televisore 4K.

L'upscaler non funziona su tutte le fonti video (niente al di sotto della definizione SD come un vecchio video di YouTube, per esempio, o qualcosa al di sopra di 4K 30fps) ma eccelle nel valorizzare i contenuti HD degli ultimi 20 anni come se fossero stati girati al giorno d’oggi con una videocamera 4K.

Una delle migliori prestazioni a cui abbiamo assistito è stata durante la riproduzione di Superbad, trasmesso in streaming su Netflix in HD. Con l'upscaler attivo si può vedere la luce che si riflette sugli occhi degli attori, distinguere i dettagli della stampa sulle loro camicie e vedere con chiarezza piccoli particolari come l'etichetta nutrizionale su una confezione di patatine che i personaggi di Michael Cera e Jonah Hill mangiano durante il pranzo.

Per alcuni questo livello di dettaglio non è necessario, ma per altri questo è esattamente il tipo di chiarezza per cui vale la pena pagare.

(Image credit: Nvidia)

Il rovescio della medaglia è che, poiché Nvidia Shield supporta il momento il formato HDR di fascia più alta in circolazione, alcuni contenuti non necessitano nemmeno di upscaling. È stato il caso di Our Planet su Netflix, che siamo stati in grado di guardare in Dolby Vision. 

Guardare Our Planet con Nvidia Shield è stato un piacere per gli occhi, con i panorami meravigliosamente saturi del Sahara e del Borneo e i neri delle profondità oceaniche e del cielo notturno. Se avete un TV che supporta il formato Dolby Vision vale la pena vederlo.

Quando è arrivato il momento di passare da una scena all'altra, Shield è stato in grado di bufferizzare rapidamente il nuovo contenuto e non ha avuto quasi problemi con il pop-in sull'interfaccia home. (Tuttavia, resta da vedere se rimarrà così anche dopo il prossimo aggiornamento di Google).

In realtà l'unico vero problema con le prestazioni è che Android TV non è ottimizzato al meglio. Le versioni precedenti del software erano note per l'arresto anomalo e, sebbene Google abbia fatto un buon lavoro risolvendolo sull'ultima versione, siamo ancora scettici sul ritorno di bug ed errori di arresto anomalo del sistema.

(Image credit: Future)

Chi dovrebbe comprarlo? 

Consumatori e streamer in cerca di un livello superiore: il nuovo Nvidia Shield è un dispositivo per la riproduzione di contenuti streaming 4K HDR/Dolby Vision di fascia alta. Non è il dispositivo più economico per lo streaming 4K, ma è uno dei più potenti. Se volete dilettarvi con formati di fascia alta, questo è il prodotto da acquistare.

Cinofili esigenti: dato che l'upscaling dell'AI si concentra davvero sui piccoli dettagli di una scena (le scritte su un sacchetto di patatine, le rughe sul viso di qualcuno, ecc ...) i cinofili particolarmente attenti otterranno il massimo dall’upscaling del nuovo Shield.

A chi lo sconsigliamo? 

Chi ha un budget ristretto: Shield è potente e veloce, assolutamente, ma nessuno potrà affermare che è il lettore di streaming HDR 4K più economico sul mercato. Non è nemmeno il lettore HDR 4K più economico che offre il supporto al Dolby Vision. Quindi, detto questo, potete risparmiare una discreta quantità di denaro rinunciando ad alcune funzionalità. 

Non ve lo sconsigliamo, ma sappiamo che il budget per l'intrattenimento è spesso limitato e la tecnologia di potenziamento dello Shield è più che una necessità.

Proprietari di HDTV: possiamo dire lo stesso ai proprietari di HDTV che desiderano acquistare un nuovo lettore streaming: Shield è probabilmente più potente di quello di cui avete bisogno. Potete risparmiare un mucchio di soldi scegliendo prodotti come il Roku Express.