Recensione DJI Osmo Pocket 3

Video pazzeschi, anche in verticale

DJI Pocket 3 camera in a front room with indoor plants in the background
(Image: © Future)

Verdetto

DJI Osmo Pocket 3 è una videocamera compatta che offre un'incredibile qualità video grazie a un grande sensore da 1 pollice. La modalità di ripresa verticale è estremamente stabile e consente di effettuare ottime riprese in movimento, mentre le e funzioni timelapse e motion lapse sono ottime per creare contenuti per i social. Costa molto, ma la qualità, come di consueto, ha un prezzo.

Pro

  • +

    Sensore da 1 pollice

  • +

    Schermo maggiorato

  • +

    Opzione ritratto molto efficace

  • +

    Modalità slow-mo fino a 4k a 120fps

Contro

  • -

    Touchscreen macchinoso

  • -

    Si surriscalda se usato a lungo

  • -

    Nessuna memoria integrata

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Recensione veloce

DJI Osmo Pocket 3 è un prodotto di fascia alta che risponde a pieno alle aspettative. Il dispositivo è ben progettato e ha un design studiato nei minimi dettagli, produce video sorprendenti e ha un set di funzioni completo per un'ampia gamma di scenari.

L'introduzione di un nuovo sensore da 1 pollice è una svolta per la linea Pocket. Il risultato è una migliore qualità dell'immagine sia nelle foto che nei video, con riprese a risoluzione più elevata nella modalità slow-mo e capacità notevolmente migliorate in condizioni di scarsa illuminazione. C'è ancora un po' di rumore nelle aree più scure, ma non è così evidente come nella versione precedente.

L'aggiornamento più importante è la nuova modalità ritratto che permette di registrare in verticale fino a 3K, un sogno che si avvera per i creatori di contenuti su TikTok. 

Anche lo schermo cresce di dimensioni passando da 1 a 2 pollici, una differenza notevole sia in termini di visualizzazione che di funzionalità del touchscreen. Il display risulta ottimo per controllar e il feed live della fotocamera e per scegliere i punti di messa a fuoco, anche se non ha le dimensioni necessarie per essere piacevole quando si naviga tra le impostazioni e i menu.

Specifiche del DJI Osmo Pocket 3

Sensore: CMOS da 1 pollice

FOV/Lunghezza focale: 20 mm

Risoluzione massima foto: 3648 x 2736px

Video: Fino a 4K 120fps (16:9)

Stabilizzazione: Cardanica a 3 assi

Tracciamento: ActiveTrack 6.0

Audio: Registrazione stereo

Schermo: touchscreen ruotabile da 2 pollici

Il rilevamento automatico dei volti e l'inquadratura dinamica facilitano l'inseguimento di oggetti e volti mantenendo le riprese stabili. Non ho trovato l'inquadratura dinamica così utile come pensavo, ma questo potrebbe essere dovuto al mio flusso di lavoro. La nuova funzione Spinshot sembra assolutamente inutile: in sostanza, consente ai di ruotare le riprese di 90 o 180 gradi senza modificare l'orientamento del filmato, ma non mi pare molto convincente.

La batteria è migliorata, con tempi di registrazione più lunghi e un ciclo di ricarica più rapido. Il dispositivo soffre ancora di problemi di surriscaldamento, ma è difficile fare di meglio viste le dimensioni.

La stabilizzazione delle action camera come la Osmo Action 4 e la GoPro Hero 12 Black sta diventando sempre più impressionante e affidabile, il che mette in discussione la necessità della Pocket 3; tuttavia, credo che la funzione di ripresa di ritratti farà la differenza tra la Pocket 3 e le altre opzioni, e l'inclusione di un dispositivo di registrazione audio dedicato è un altro vantaggio innegabile.

Nel complesso, si tratta di una fotocamera impressionante che offre una qualità video straordinaria e gira bellissime scene al rallentatore.

DJI Osmo Pocket 3 Gimbal

(Image credit: Paul Hatton)

DJI Osmo Pocket 3: prezzo

  • Il kit base costa 549€
  • Il Creator Combo costa 689€

Il prezzo di vendita dell'Osmo Pocket 3 è di 549€, con il pacchetto standard che comprende l'Osmo Pocket 3, un cavo da USB Type-C a Type-C PD, una cover protettiva, una cinghia da polso e un'impugnatura con filettatura da 1/4 di pollice. Si tratta di un prezzo decisamente più alto rispetto al Pocket 2. 

L'Osmo Pocket 3 Creator Combo cosa 689€ e comprende un cavo PD da Type-C a Type-C, una cover protettiva, una cinghia da polso, un'impugnatura con filettatura da 1/4′, un trasmettitore DJI Mic 2 (Shadow Black), un paravento DJI Mic 2, un magnete DJI Mic 2 Clip, un'impugnatura manuale, un mini treppiede Osmo e una borsa per il trasporto Osmo Pocket 3.

Nel complesso il prezzo è alto ma perlomeno ci sono tanti accessori già compresi in entrambi i kit.

  • Prezzo: 4/5

DJI Osmo Pocket 3: design

  • 139,7 x 42,2 x 33,5 mm (l x l x h), 179 g
  • Schermo OLED da 2 pollici
  • Attacco per treppiede

Dji Osmo Pocket 3 è una videocamera tascabile, come descritto nell'elenco delle caratteristiche sul sito ufficiale dell'azienda. Penso che sia importante dichiararlo a causa dell'aumento delle dimensioni e del peso rispetto al precedente modello. La prima versione pesava 116 grammi e il secondo modello era più o meno identico, mentre la terza iterazione pesa ben 179 grammi. 

È ancora piacevole da tenere in mano e il peso aggiuntivo le conferisce una sensazione di maggiore robustezza. Questo si deve sicuramente al sensore più grande, allo schermo maggiorate e alle dimensioni complessive che risultano leggermente maggiori. Rispetto al Pocket 2 è più lungo di 14 mm, più largo di 4 mm e più profondo di poco più di 3 mm. La lunghezza è particolarmente evidente ed è dovuta allo schermo da 2 pollici nella modalità ritratto predefinita, di cui parleremo tra poco.

La qualità costruttiva riflette l'impegno di DJI nel produrre dispositivi solidi, in grado di reggere bene gli urti: dopotutto si tratta di una action camera. L'impugnatura si adatta bene alla mano e per una maggiore presa DJI ha incluso un pannello di presa sul retro.

Il dispositivo è costruito in modo eccellente, con ogni componente che interagisce perfettamente con quelli accanto. Lo si vede dal modo in cui lo schermo sembra sporgere perfettamente dal corpo principale e dal modo in cui il gimbal è inserito in un alloggiamento perfettamente circolare. Il fatto che lo schermo debba ruotare di 90 gradi avrebbe potuto comportare una costruzione fragile, ma non si ha mai la sensazione che la cerniera di rotazione interna possa rompersi. Quando si ruota lo schermo, si verifica un'azione di bloccaggio di tipo magnetico a entrambe le estremità della rotazione.

DJI Osmo Pocket 3 Screen

(Image credit: Paul Hatton)

Una delle caratteristiche principali del nuovo design è lo schermo da 2 pollici, che rappresenta un grande miglioramento rispetto a quello da 1 pollice del Pocket 2. Il display OLED sembra abbastanza robusto da poter gestire le riprese agevolmente, in particolare le riprese d'azione. Il display OLED sembra abbastanza robusto da poter gestire le esigenze del cinema, in particolare le riprese d'azione. Tuttavia, ho trovato lo schermo troppo piccolo per poterlo utilizzare per cambiare le impostazioni e le modalità; queste possono essere modificate utilizzando l'app DJI, ma ritengo che uno schermo leggermente più grande e un'interfaccia migliore sarebbero stati meglio. Questo problema è particolarmente evidente quando si cerca di regolare le impostazioni sullo schermo: con uno spazio sufficiente solo per circa nove lettere, il testo per ogni impostazione scorre, rendendolo a mio parere inutilizzabile.

L'attacco per treppiede, assente nel Pocket 1 ma introdotto nel Pocket 2, continua a funzionare bene. Tutti gli accessori seguono le stesse regole di progettazione attente e ponderate, che rendono l'intero set di componenti estremamente utile e funzionale per ogni uso. Gli attacchi si agganciano bene l'uno all'altro e non ho avuto alcun timore che si staccassero durante le riprese.

  • Design: 5/5

DJI Osmo Pocket 3: caratteristiche e prestazioni

  • Modalità ritratto e opzione livestream
  • Rilevamento automatico dei volti e inquadratura dinamica

DJI sta concentrando i propri sforzi sui creatori di contenuti per i social media e l'introduzione di una modalità ritratto e della funzione di livestreaming dimostra la volontà dell'azienda di "stare al passo con i tempi". Questa combinazione di videocamera e gimbal è ideale per i vlogger e i creatori di contenuti per i social e DJI lo sa, tanto che ha deciso di rendere la nuova modalità ritratto l'opzione e l'orientamento predefiniti per lo schermo. 

Il Pocket 3 beneficia di ActiveTrack 6.0, che include il rilevamento automatico dei volti e l'inquadratura dinamica, ed entrambe queste funzioni hanno funzionato in modo impressionante, senza bug o problemi. La videocamera si è dimostrata in grado di seguire una varietà di oggetti, anche in condizioni di scarsa illuminazione e a distanze diverse.

La funzione di scatto a rotazione sembra piuttosto stravagante ed è difficile immaginare che possa essere utilizzata dai videomaker. L'unico caso d'uso che potrei immaginare è quello dei vlogger che desiderano creare una transizione prima della ripresa successiva. Purtroppo, in alcuni casi risulta complicato ottenere l'orientamento desiderato.

DJI Osmo Pocket 3 Controls

(Image credit: Paul Hatton)

L'utilizzo della fotocamera con il gimbal è relativamente semplice e reattivo. Sarebbe stato opportuno che il gimbal cambiasse direzione quando è in modalità selfie, ma si tratta solo di preferenze personali; sembra controintuitivo spingere il gimbal verso sinistra per poi scoprire che la fotocamera sta ruotando verso destra.

Le funzioni standard di fotografia e panorama ci sono ancora e sono molto simili a quelle del modello precedente, mentre la funzione di conto alla rovescia in modalità fotografia rimane molto utile quando si impostano scatti in cui deve apparire l'operatore della fotocamera. 

L'applicazione DJI Mimo aggiunge un altro livello di funzionalità alla fotocamera e in generale la rende molto più facile da usare. La trasmissione del segnale video è veloce, senza ritardi evidenti. È possibile regolare le impostazioni e utilizzare la videocamera senza ricorrere all'app, ma non è facile: lo schermo da 2 pollici con pulsanti a sfioramento e funzionalità di scorrimento rende tutto molto complicato. Dover utilizzare l'app su un telefono non è necessariamente un problema, ma rende il flusso di lavoro un po' più goffo e meno naturale: uno schermo più grande con una migliore implementazione dell'interfaccia ridurrebbe la necessità di utilizzare l'app e renderebbe l'intero processo creativo più piacevole. 

DJI Osmo Pocket 3 Interface

(Image credit: Paul Hatton)

Per quanto riguarda l'audio, non c'è molto di nuovo rispetto al Pocket 2. Il Creator Combo include un microfono esterno wireless e un paravento, oltre a un'opzione audio wireless perfetta per i vlogger. Il collegamento tra il Pocket 3 e il trasmettitore microfonico richiede un po' di esperienza, ma una volta che si sa cosa fare non è un problema. È anche possibile collegare il Pocket 3 a un microfono digitale esterno USB-C che supporti il formato 48K/16bit.

Infine, parliamo della batteria. Sembra che ogni action camera punti a offrire buone prestazioni della batteria e allo stesso tempo evitare i rischi di surriscaldamento e riscaldamento. La batteria è passata da 875 mAh a 1300 mAh, con un miglioramento significativo della durata di funzionamento. In condizioni normali di temperatura ambiente, il Pocket 3 può catturare circa 166 minuti a 1080p, 26 minuti in più rispetto al suo predecessore. Anche a 4K il Pocket 3 può gestire circa due ore di registrazione.

La velocità di ricarica è incredibilmente rapida e consente di raggiungere una carica completa in soli 32 minuti, meno della metà rispetto al Pocket 2. Questo è ancora più impressionante se si considera che per raggiungere l'80% bastano solo 16 minuti. 

  • Caratteristiche e prestazioni: 4/5

DJI Osmo Pocket 3: qualità delle immagini e dei video

  • 4K a 60fps per paesaggi e 3K a 60fps per ritratti
  • 4K a 120 fps per lo slow-mo

La risoluzione video è all'altezza su quasi tutti i fronti. La risoluzione video 4K a 60 fps è ottima e, anche se penso che prima o poi si passerà all'8K, al momento va benissimo per qualsiasi uso vogliate farne e rappresenta lo standard alto.

La qualità video è generalmente eccellente, anche se si nota una riduzione della qualità verso i bordi del frame, cosa che si verifica anche in modalità foto. In queste aree si nota un'aberrazione cromatica e una perdita di definizione che si accentua con l'obiettivo grandangolare.

La risoluzione video massima è di 4K in 16:9, mentre in modalità ritratto il Pocket 3 raggiunge i 3K quando si scelgono i formati verticali 9:16 e 1:1, con un limite di 3.072 pixel. È un peccato che non sia possibile ottenere il 4K in verticale ma 3K sono più che sufficienti per TikTok.

La risoluzione delle foto è di 3840 x 2160, un notevole calo rispetto ai 9216 x 6912 del Pocket 2, anche se la dimensione dei pixel è aumentata da 1,6um a 3,2um. Finché si parla di immagini digitali va più che bene, ma non è una risoluzione ideale per la stampa. Rispetto al Pocket 2, il Pocket 3 è decisamente più orientato ai video che alle foto.

Il sensore più grande produce un'ottima gamma dinamica e riproduzione dei colori, risolvendo anche alcuni dei precedenti problemi di scarsa luminosità. Come già accennato, l'introduzione della ripresa di ritratti e del livestreaming farà piacere ai vlogger, e la maggiore risoluzione per la registrazione al rallentatore è un altro vantaggio; non ci sono molte cose negative da dire sul Pocket 3 in quest'ambito.

Uno dei principali miglioramenti apportati alle funzionalità video è la possibilità di registrare fino a 4K a 120fps. Si tratta di un notevole salto in avanti rispetto alla Pocket 2, che era in grado di registrare solo 1080p in modalità slow-mo. La risoluzione extra permette di catturare più dettagli e offre una maggiore flessibilità per il ritaglio in post-produzione. Mi sarebbe piaciuto che le capacità di registrazione slow-mo fossero state estese alla modalità ritratto, ma immagino che ciò avverrà in una futura iterazione del Pocket.

  • Qualità delle immagini e dei video: 4,5/5

Dovreste acquistare DJI Osmo Pocket 3?

DJI Osmo Pocket 3 Creator Combo

(Image credit: Paul Hatton)

Compratelo se...

Siete creatori di contenuti su TikTok

L'introduzione della modalità di ripresa ritratto a 3K rende il flusso di lavoro di acquisizione video più fluido che mai. Con tutti i vantaggi della stabilizzazione, la Pocket 3 è tra le migliori fotocamere per i video sui social media attualmente in commercio.

Riprese slow-mo

La Pocket 3 effettua riprese in 4K a 120 fps. Si tratta di una risoluzione impressionante, che consente di rallentare le riprese di quattro volte. È anche possibile registrare in 1080p a 240fps.

Volete catturare l'audio in movimento

Il trasmettitore microfonico offre un'ottima qualità audio che, abbinata alla capacità della videocamera di catturare video incredibilmente fluidi, costituisce una combinazione impressionante. Gli 8 GB di memoria interna possono memorizzare fino a 14 ore di audio a 48 kHz e 24 bit senza compressione.

Non compratelo se...

Possiedi già una Osmo Action 4 o una GoPro Hero 12 Black

La stabilizzazione delle action cam sta diventando piuttosto sorprendente e il Pocket 3 non offre molto di più in termini di qualità video e funzioni. 

Scattate spesso foto

La risoluzione della fotocamera è tutt'altro che ideale per catturare foto ad alta risoluzione. La GoPro Hero Black è un'opzione migliore in quest'ambito.

Siete soddisfatti del Pocket 2

Se il Pocket 2 fornisce esattamente il tipo di riprese di cui avete bisogno per il vostro flusso di lavoro, non c'è una vera ragione per fare un upgrade. La qualità video e le capacità di tracking sono leggermente migliori, ma non tali da giustificare l'investimento.

Considerate anche

Image

GoPro Hero 12 Black

La GoPro Hero 12 Black è una action cam robusta, maneggevole e ultra-grandangolare con un'incredibile stabilizzazione e tantissime funzioni. I nuovi strumenti per l'audio esterno e a doppio canale sono utili e i registi apprezzeranno l'aggiunta dell'acquisizione di log a 10 bit e delle riprese con codifica temporale. Non è perfetta, e i video in condizioni di scarsa illuminazione sono ancora il suo tallone d'Achille rispetto alla sua principale concorrente, la DJI Action 4. È anche molto simile alla Hero 11 Black, quindi probabilmente non giustifica a pieno l'aumento di prezzo. Tuttavia, cattura filmati di grande effetto in scene ben illuminate e, grazie all'interfaccia semplificata e alle funzioni aggiornate, è la migliore GoPro in circolazione.

Image

DJI Osmo Action 4

L'Osmo Action 4 è una fantastica action camera: è piccola, robusta e versatile, e soprattutto offre una qualità d'immagine migliore rispetto al suo predecessore, con maggiori dettagli in ambienti difficili e in condizioni di scarsa illuminazione. Si tratta di una videocamera incredibilmente divertente e capace per le attività attive e il vlogging, attività per cui è caldamente consigliata.

Tabella punteggi

Swipe to scroll horizontally
DJI Osmo Action 4
AttributiNoteValutazione
PrezzoPiuttosto costosa per essere una action cam4/5
DesignDesign bello e ponderato5/5
PrestazioniTracciamento e stabilizzazione sorprendenti4/5
Qualità delle immagini e dei videoOffre un'ottima qualità video, ma manca di risoluzione per le foto.4.5/5

Come ho testato il DJI Osmo Pocket 3

Abbiamo provato la DJI Osmo Pocket 3 durante un weekend a Bath, nel Regno Unito. Bath è una bellissima città con un'architettura imponente, una folla di turisti e tante attrazioni, rivelandosi un luogo ideale per testare tutte le funzionalità della Pocket 3. Ho testato tutte le funzioni di ripresa e l'hardware audio. Avevo il kit Creator Combo, quindi ho potuto testare tutti gli accessori, tra cui il treppiede, l'impugnatura della batteria, la copertura protettiva e il trasmettitore microfonico. 

Freelance writer

Paul is a digital expert. In the 20 years since he graduated with a first-class honours degree in Computer Science, Paul has been actively involved in a variety of different tech and creative industries that make him the go-to guy for reviews, opinion pieces, and featured articles. With a particular love of all things visual, including photography, videography, and 3D visualisation Paul is never far from a camera or other piece of tech that gets his creative juices going. You'll also find his writing in other places, including Creative Bloq, Digital Camera World, and 3D World Magazine. 

Con il supporto di