Skip to main content

PS5 Digital Edition vs Xbox Series S: qual è la migliore console digitale?

PS5 Digital Edition vs Xbox Series S
(Image credit: Future)

PS5 Digital Edition vs Xbox Series S: vale la pena fare un confronto? Sicuramente vi sarete posti questa domanda e possiamo dirvi subito che ha senso farsela. D'altronde le due console presentano una filosofia leggermente diversa. Sebbene entrambe si appoggino totalmente al mondo digitale per la fruizione dei loro contenuti, affrontano in modo differente gli aspetti hardware, come avremo modo di vedere più avanti.

Continuate con la lettura per capire meglio le differenze fra PS5 Digital Edition e Xbox Series S e, possibilmente, decidere quale delle due fa maggiormente al caso vostro.

PS5 Digital Edition e Xbox Series S sono entrambe sprovviste di lettore ottico a favore di un approccio completamente digitale. Ma quali sono le differenze tra le due console? Vale la pena abbandonare i supporti fisici?

Sony e Microsoft offrono console di nuova generazione digitali a un prezzo inferiore, il che è accattivante, ma non è detto che valga la pena acquistarle. PS5 Digital Edition non è altro che una PS5 priva di lettore dischi, mentre Xbox Series S è una proposta completamente diversa rispetto a Xbox Series X. È importante conoscere le differenze, quindi, prima di decidere se acquistarle o meno.

Per aiutarvi in questa scelta, abbiamo redatto un breve confronto sulle due console.

Disponibilità e prezzo

Xbox Series S

(Image credit: Microsoft)

Rimuovendo l'unità Blu-Ray 4K, Sony è riuscita a ridurre di 100 euro il prezzo della PS5 Digital Edition; è già in vendita dal 19 novembre a circa 400 euro.

Xbox Series S è invece la console di nuova generazione più economica sul mercato; già disponibile dal 10 novembre a soli 299 euro. Xbox Series S costa dunque 100 euro in meno rispetto a PS5 Digital Edition, ma come spiegheremo a breve, ciò comporta dei compromessi, a meno che il prezzo non sia il fattore più importante per voi.

Come saprete, entrambe le console sono al momento sold-out in tutta Italia. Dunque, molti di voi sono probabilmente in attesa di un restock.

Questo potrebbe essere un buon momento per valutare bene le differenze fra i due prodotti, al fine di scegliere quello che soddisferà al meglio le vostre esigenze.

Continuate con la lettura per avere un'idea più precisa sulle differenze fra la PS5 Digital Edition e la Xbox Series S!

Scheda tecnica

PS5 pre-orders

(Image credit: Sony)

PS5 Digital Edition è identica alla PS5 standard, eccezion fatta per il vano del lettore dischi. La sua rimozione aiuta a dare alla console una forma più simmetrica, ma a parte l'aspetto, non ci sono differenze nelle specifiche tecniche delle due console di Sony. Ecco la scheda tecnica della console: 

  • CPU: AMD Ryzen Zen 2 personalizzata a otto core fino a 3,5 GHz (frequenza variabile)
  • GPU: 10,3 teraflop, frequenza variabile, fino a 2,23 GHz
  • RAM: 16 GB GDDR6
  • Framerate: fino a 120 fps
  • Risoluzione: fino a 8K
  • Lettore dischi: nessuna unità 
  • Memoria: SSD NVMe da 825 GB

Se preferite acquistare solo giochi digitali, allora PS5 Digital Edition è il modello che fa per voi. Tuttavia, occorre riflettere sulle conseguenze di tale scelta: i giochi fisici possono essere scambiati o venduti, il che permette di risparmiare parecchi soldi a lungo termine. È anche gradevole possedere un disco rispetto a una copia digitale, ma ciò dipende dai gusti individuali.

I titoli digitali possono essere acquistati durante le promozioni a prezzi molto bassi, ma al momento, non possono essere venduti né scambiati.

Xbox Series S, d'altra parte, è del tutto diversa da Xbox Series X e, a sua volta, dalla PS5 Digital Edition. La console più economica di Microsoft supporta una risoluzione nativa di 1440p (può eseguire l’upscaling in 4K) e ha una GPU poco performante. Tuttavia, grazie ai progressi hardware negli ultimi anni, il sistema dovrebbe dimostrarsi estremamente capace, ma meno della PS5 Digital Edition. Ecco le specifiche di Xbox Series S:

Xbox Series S

(Image credit: Microsoft)
  • CPU: AMD personalizzato con otto core da 3,6 GHz (3,4 GHz con SMT) a 7 nm
  • GPU: 4 teraflop a 1.550 GHz
  • RAM: 10 GB GDDR6
  • Frequenza fotogrammi: fino a 120 fps
  • Risoluzione: 1440p con upscaling 4K
  • Lettore DVD: nessuna unità disco
  • Memoria: SSD NVMe da 512 GB

Microsoft intende imporsi nella fascia alta del mercato con Series X e in quella bassa con Series S. Quest’ultima è la console più lenta del gruppo, ma promette comunque “un'esperienza next-gen”: supporta tutte le funzionalità di PS5 e Xbox Series X come il ray-tracing, tempi di caricamento super rapidi e un frame rate di 120 fps. L’unico compromesso risiede nella risoluzione nativa: per il vero 4K dovrete puntare le altre console.

Xbox Series S è la console più piccola e probabilmente la più gradevole esteticamente, quindi se cercate qualcosa di più discreto e in grado di adattarsi a qualsiasi spazio, questo è il modello che fa per voi.

Detto ciò, Series S presenta un SSD da 512 GB che potrebbe riempirsi velocemente, ma Microsoft ha affermato che i file dovrebbero essere più piccoli del 30% rispetto a quelli di Xbox Series X, poiché non avranno texture in 4K.

Parco giochi

(Image credit: Sony)

I giochi sono soggettivi ed è per questo che la concorrenza e la varietà sono così importanti. Per fortuna, saranno disponibili molti giochi al lancio delle due console, ma l'approccio di Sony e Microsoft è differente.

Sony ha assunto diversi studi per la produzione di titoli esclusivi che dovrebbero aumentare le vendite della nuova console: Spider-Man: Miles Morales, Demon's Souls e Sackboy: A Big Adventure e altri titoli AAA come Horizon Forbidden West e Ratchet & Clank: Rift Apart.

Microsoft, al contrario, non ha pronta alcuna esclusiva per il lancio, poiché la produzione di Halo Infinite ha subito dei ritardi. Detto ciò, il vero punto di forza dell’azienda è il servizio Xbox Game Pass, che include centinaia di giochi che possono essere scaricati e giocati. La parola chiave qui è retrocompatibilità, poiché la libreria digitale presenta titoli sviluppati su tutte le console del colosso americano. Sì, potete recuperare alcuni giochi della Xbox 360, così come quelli della prima Xbox, e tutti con una grafica migliorata.

Entrambi i sistemi saranno accompagnati da varie esclusive a tempo e titoli di terze parti, ovviamente, come Yakuza: Like a Dragon su Xbox e Godfall su PS5. La scelta quindi alla fine dipende da quali giochi o quale ecosistema ritenete più vantaggioso. 

Conclusioni

Halo Infinite

(Image credit: 343 Industries)

Noi non consigliamo l’acquisto di una console digitale per svariati motivi. La console è un bene durevole, ogni generazione dura almeno 6-7 anni e con i soldi risparmiati dalla vendita o dallo scambio dei Cd dovreste facilmente rientrare dei soldi investiti per le console con lettore DVD. Se però avete già deciso che acquisterete solo titoli digitali e volete una console priva di lettore ottico, riteniamo che la PS5 sia più indicata per via delle maggiori prestazioni. 

Detto ciò, avremo modo di testare le due console a novembre e pubblicheremo delle recensioni a riguardo. A oggi, i preorder di Xbox Series S e PS5 Digital Edition sono difficili da trovare, quindi pare che la domanda sia notevole per entrambe.