Skip to main content

Recensione iPhone 12 Mini

iPhone 12 Mini si è rivelato una piacevole sorpresa

iPhone 12 mini
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

iPhone 12 Mini è pensato per chi ha sempre cercato uno smartphone dalle piccole dimensioni che non sacrificasse qualità e prestazioni. Apple ha compiuto uno sforzo straordinario per andare incontro a questo tipo di esigenze. Certo, iPhone 12 Mini è ben lontano dall’essere perfetto a causa di un’autonomia non eccezionale e di un prezzo abbastanza alto per la configurazione base da 64 GB. Se però questi difetti non sono per voi insormontabili, allora potrete sicuramente apprezzare ciò di cui è capace iPhone 12 Mini pur avendo un formato di dimensioni così ridotte. La fotocamera è molto versatile, lo schermo è splendido, il processore molto potente e ci sono tutte le novità introdotte da Apple con la nuova serie di smartphone, ovvero il 5G e MagSafe. Queste caratteristiche rendono iPhone 12 uno smartphone a prova di futuro.

Pro

  • Piccolo, grande design
  • Display splendido
  • Supporta il 5G

Contro

  • 64 GB potrebbero non essere abbastanza
  • La carica wireless è più lenta che negli altri modelli
  • Autonomia non eccezionale

Recensione in due minuti

iPhone 12 Mini è il trionfo di Apple grazie al suo hardware all’avanguardia e al design premium che insieme permettono a questo smartphone di competere con i migliori modelli sul mercato con un formato più piccolo rispetto alla media degli altri flagship.

Essenzialmente si tratta di una versione rivisitata dell’iPhone 12 ma in un fattore di forma ridotto che sarà particolarmente apprezzato da chi è alla ricerca di un telefono più compatto rispetto a quelli proposti negli ultimi anni dai principali produttori, Apple inclusa.

iPhone 12 Mini è lo smartphone Apple più piccolo dai tempi di iPhone 5S e la differenza si nota fin da subito. Anche rispetto all’iPhone SE 2020, questo modello risulta più maneggevole pur mantenendo le caratteristiche premium della serie.

Certamente rispetto ad iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max, il modello Mini offre un’esperienza molto diversa dato che è meno potente, ha una batteria più capiente e tante altre aggiunte. Se state però cercando un iPhone più piccolo, adesso non sarete più costretti a rinunciare alle migliori caratteristiche disponibili.

Il display Super Retina XDR OLED da 5,4 pollici è estremamente definito e sicuramente di gran lunga superiore allo schermo LCD dell’iPhone 11. La differenza si nota soprattutto guardando contenuti video che supportano l’HDR.

iPhone 12 Mini ha anche un design premium con un rivestimento in vetro nella parte posteriore e la scocca in alluminio con gli angoli meno arrotondati rispetto ai modelli precedenti. Anche questa versione, come quella base, propone uno schermo piatto e nel complesso un design che ricorda molto da vicino quello di iPhone 4. Inoltre permette di scegliere tra cinque colori: nero, bianco, rosso, verde o blu.

Potrebbe sembrare dunque un iPhone per nostalgici ma è solo la prima impressione: quando entrano in gioco le specifiche tecniche iPhone 12 si rivela essere tutt’altro che uno smartphone del passato. Il processore è il recente A14 Bionic che si è già dimostrato ineccepibile durante le nostre prove degli altri due modelli. Inoltre c’è un comparto fotografico di tutto rispetto con due sensori da 12 MP che garantiscono la stessa qualità fotografica vista su iPhone 12.

Poi c’è anche il supporto alla connessione dati 5G che, laddove presente, permette di avere velocità molto più elevate e agganciare più facilmente la rete dati. Una caratteristica del genere per quanto oggi appaia come un semplice extra, potrebbe rendere iPhone 12 Mini uno smartphone a prova di futuro e in grado di reggere la concorrenza per parecchi anni.

A questo si aggiunge poi MagSafe, la nuova tecnologia di Apple basata sui magneti e che al momento viene usata principalmente per la ricarica wireless ma che si presta a moltissime altre applicazioni.

Ad ogni modo, iPhone 12 Mini non è esente da difetti: l’autonomia non si è dimostrata all’altezza delle aspettative e lo spazio di archiviazione da 64 GB per la configurazione base è davvero troppo poco per uno smartphone del 2020. Detto questo, difetti simili non scoraggeranno chiunque sia alla ricerca di specifiche tecniche all’avanguardia in un formato così ridotto.

iPhone 12 Mini, in definitiva, è pensato per chi ha sempre voluto un iPhone più piccolo che sia facile da usare con una mano sola e se cercate uno smartphone in grado di darvi un’esperienza Apple pura ma in un formato ridotto, questo iPhone farà al caso vostro.

Data di uscita e prezzo

iPhone 12 Mini parte da un prezzo di 839 € . E questo solo per la configurazione con 64 GB di spazio di archiviazione e ovviamente nel caso delle versioni con più memoria il prezzo è destinato a salire. Per darvi solo un riferimento, iPhone 12 parte da 939€, iPhone 12 Pro 1189 € da e iPhone 12 Pro Max da 1289 €.

Le prenotazioni di iPhone 12 Mini sono attualmente in corso e lo smartphone sarà disponibile dal 13 novembre. Se siete interessati a questo smartphone, allora fareste bene a preordinarlo dato che Apple ha fatto sapere che la disponibilità sarà limitata nei prossimi mesi.

iPhone 12 Mini non include un caricabatteria o degli auricolari dato che Apple ha detto ufficialmente di voler ridurre l’inquinamento. Se non possedete il caricabatteria adatto o un paio di auricolari, dovrete quindi mettere in conto questi accessori aggiuntivi rispetto al prezzo base dello smartphone.

Se volete degli auricolari particolarmente adatti a un iPhone, allora potete fare riferimento agli Apple AirPods.

I prezzi di iPhone 12 Mini:

  • Versione da 64 GB: 839€
  • Versione da 128 GB: 889€
  • Versione da 256 GB: 1009€

Design

Il design di iPhone 12 mini è uno dei suoi punti di forza, e farà la gioia di chi non ha apprezzato la irrefrenabile crescita di dimensioni dei modelli Apple e sogna ancora un iPhone più piccolo, ma senza un design datato come quello di iPhone SE, l’altro piccolo di casa.

In pratica replica il design di iPhone 12, ma in un corpo più compatto che è più pratico da utilizzare, e nonostante le dimensioni inferiori mantiene comunque uno schermo considerevole da 5,4 pollici.

Grazie alle dimensioni contenute in 131.5 x 64.2 x 7.4mm è di fatto il più piccolo iPhone che si sia visto in giro da molto tempo, anche considerando la versione SE di iPhone 2020, uscita all’inizio dell’anno. È leggero, ma non così leggero da sembrare povero, e con i suoi 135 grammi di peso è molto piacevole da utilizzare.

Sembrerà banale, ma se cercate un iPhone piccolo e non avete problemi a pagarne il prezzo, iPhone 12 mini è il modello perfetto che fa per voi e potete acquistarlo senza pensarci due volte.

Immagine 1 di 3

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 3

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 3

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)

Lasciando per un attimo da parte le sue dimensioni, iPhone 12 mini ha i bordi più piatti che si siano mai visti da generazioni. Fa sempre piacere vedere innovazione nel design dei nuovi modelli iPhone, ma questa modifica lo rende un po’ simile ai vecchi modelli e potrebbe non piacere a tutti.

In ogni caso il telefono è facile da impugnare e trasmette una sensazione altrettanto premium degli altri membri della famiglia iPhone 12. Nonostante sia il modello più piccolo della famiglia, Apple non ha fatto alcuna economia, pertanto è costruito esattamente con la stessa qualità e dettaglio degli altri modelli iPhone, scocca in alluminio compresa, ma è semplicemente di dimensioni più piccole.

La parte posteriore del telefono è realizzata in vetro e non sembra scivolosa come quelle viste su altri smartphone. In ogni caso tende a trattenere le impronte, e pertanto bisognerà pulirla più spesso del voluto.

Il pulsante di accensione è sul lato destro dello smartphone, mentre sulla sinistra si trovano i pulsanti del volume e un tasto per silenziare il telefono.

Sul lato inferiore è presente una porta Lightning per caricare il telefono e gli altoparlanti stereo dietro una piccola griglia su ogni lato del connettore.

La scelta dei colori prevede nero, bianco, rosso verde e il blu che potete vedere nella recensione. Sembra un decente mix di colori standard, e una buona scelta di opzioni per chi vuole rendere il proprio telefono un po’ allegro.

Uno dei più grandi cambiamenti nascosti: MagSafe. Alcuni magneti all’interno della parte posteriore del telefono che permette di collegare una serie di accessori, come custodie, caricatori wireless o supporti per auto.

Questi accessori sono già prodotti da Apple e siamo convinti che in futuro ne vedremo ancora di più. È un aggiornamento interessante, e anche se al momento non intendete usarli, un giorno potrebbero venire comodi.

Display

iPhone 12 ha uno schermo fenomenale ed è uno dei migliori mai visti su iPhone.

Per la prima volta l’azienda di Cupertino ha introdotto su tutti i suoi telefoni degli schermi Super Retina XDR OLED, un enorme balzo in avanti rispetto ai precedenti LCD.

Lo schermo in questo modello è da 5,4 pollici e risulta molto facile da maneggiare anche con una sola mano.

La risoluzione di 1080 x 2340 è più alta di quella di iPhone 11 e la differenza si vede.

La densità di pixel è di 476 pixel per pollice, e ciò lo rende il display più nitido mai visto su iPhone. Rispetto ai fratelli iPhone 12 Pro e Pro Max è inferiore di dimensioni, ma offre una migliore qualità visiva. L’immagine è nitida e contrastata e anche la luminosità è impressionante.

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)

Il display è HDR10 ready e permette di visualizzare una maggiore quantità di dettaglio nelle aree chiare e scure se si sfruttano contenuti codificati utilizzando tale tecnologia. La differenza si vede molto quando si guardano sorgenti come Netflix o iTunes ma anche le foto e le altre immagini beneficiano di uno schermo di qualità.

Molti produttori di telefoni Android ultimamente stanno montando sui loro smartphone schermi con alte frequenze di refresh che rendono le immagini più fluide soprattutto durante il gioco, la visione di contenuti e quando si scorre la pagina. Apple però ha deciso di non farlo nel nuovo iPhone 12 mini, che pertanto usa ancora uno schermo da 60 Hz. 

Per questa ragione l’esperienza di scorrimento non è così incredibile come in altri smartphone dal costo simile. Se per qualche ragione state passando da un telefono che offre questa caratteristica ad iPhone 12 mini, noterete subito la differenza. In caso contrario, difficilmente ci farete caso. Dato che gli altri produttori stanno via via aumentando i loro modelli dotati di schermo ad alta frequenza, sarebbe bello che anche Apple iniziasse a offrire tale tecnologia nei suoi modelli.

Fotocamera

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)

Sulla carta, la fotocamera di iPhone 12 mini è molto simile a quella di iPhone 11, ma con alcune migliorie che ne migliorano la resa generale. Tra l’altro si tratta dello stesso comparto fotografico presente su iPhone 12, quindi anche scegliendo la versione mini non dovrete rinunciare alla qualità delle foto.

Per iniziare c’è un sensore grandangolare “standard” da 12 MP con apertura f/1.6, affiancato da un ultra grandangolare da 12MP con un campo visivo da 120 gradi e apertura f/2.4 (per le panoramiche). Manca il teleobiettivo, come anche su iPhone 12 Pro e Pro Max, quindi non riuscirete a scattare macro particolarmente dettagliate.

Le fotocamere Apple sono tra le migliori sul mercato quando si scatta in modalità automatica, e il comparto foto di iPhone 12 mini ci ha davvero impressionato durante i nostri test.

Le prestazioni con illuminazione sono nettamente migliorate rispetto alla precedente generazione, secondo Apple, grazie alla fotocamera principale passata da f/1.8 su iPhone 11 a f/1.6 su iPhone 12. I risultati, come potete vedere qui sotto, sono davvero incredibile per trattarsi di uno smartphone.

La modalità notte di Apple funziona sia per le fotocamere posteriori che per la selfie camera, e somiglia molto alle tecnologie affini proposte da altri produttori che rilevano la luce e chiedono all’utente di tenere ben saldo il dispositivo per un certo periodo di tempo in modo da garantire la riuscita dello scatto.

Immagine 1 di 2

iPhone 12 mini camera sample

Fotografia scattata con una buona luce naturale senza usare la modalità notte (Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

iPhone 12 mini camera sample

Uno scatto simile (in condizioni di luce scarsa)i effettuato con la modalità notte (Image credit: TechRadar)

Vi verrà spesso chiesto di tenere il telefono fermo per circa 15 secondi per ottenere un buono scatto in mancanza di luce, ma se riuscirete a farlo potrete ottenere degli ottimi scatti anche in notturna. Ovviamente questa pratica diventa impossibile se si stanno fotografando soggetti in movimento e in generale sarebbe consigliabile procurarsi un treppiede o un supporto per tenere fermo il telefono.

Se decidete di scattare in completa oscurità, rimarrete impressionati dei risultati che questa fotocamera è in grado di dare con lo smartphone in posizione fissa.

La modalità ritratto, nella quale il telefono mette a fuoco il volto in primo piano sfocando lo sfondo o colorandolo, torna su iPhone 12 e funziona piuttosto bene con le lenti posteriori.

A volte si ha la sensazione che scattando ci sia un leggero ritardo, ma probabilmente questo aspetto è collegato alla presenza della tecnologia Smart HDR 3 che si attiva automaticamente quando si scattano alcune foto. Questa sfrutta le funzioni per individuare gli elementi principali e metterli in risalto regolando al meglio l’esposizione.

Girare un video con iPhone 12 mini è un’esperienza incredibile e si può scegliere tra i formati 4K a 24, 30 o 60 fps o il formato Full HD, oltre che sfruttare le diverse opzioni slow motion.

Tra le novità più interessanti c’è anche l’introduzione dei video Dolby Vision HDR, che durante i nostri test si sono rivelati nettamente superiori rispetto ai clip non HDR che abbiamo registrato. Le immagini sono più colorate e i dettagli più definiti, ma non tanto da costituire di per sé un buon motivo per comprare iPhone 12 mini.

Di certo è un passo in avanti per chi ama effettuare riprese video con la fotocamera dello smartphone, ma niente di più..

Anche la fotocamera frontale ha un sensore da 12MP, più che sufficiente per effettuare videochat o scattare un selfie. Anche in questo caso la qualità è elevata, e la modalità ritratto funziona alla grande grazie al sensore di profondità che si occupa del bokeh, oltre che servire per accedere con Face ID.

iPhone 12 mini camera samples

Ecco uno scatto effettuato con la selfie camera di iPhone 12 mini (Image credit: TechRadar)

Niente di sbalorditivo rispetto ai modelli dello scorso anno, ma del resto la selfie camera degli iPhone è sempre stata tra le migliori in circolazione. Se vi trovate in un ambiente poco illuminato potreste notare ancora qualche difettuccio, ma in generale non c’è molto di cui lamentarsi.

Scatti di prova

Immagine 1 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 5 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 6 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 7 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 8 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 9 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)
Immagine 10 di 10

iPhone 12 mini camera sample

(Image credit: TechRadar)

Specifiche e prestazioni

Anche se compatto, l’iPhone 12 mini non è certo carente dal punto di vista della potenza.

Il nuovo chip A14 Bionic di Apple è lo stesso presente sugli altri modelli di iPhone 12, nonché il più potente mai inserito dall’azienda nei suoi smartphone.

Lo abbiamo già visto in azione nell’iPad Air e su iPhone 12 e 12 pro e, nonostante le dimensioni ridotte dell’iPhone 12 mini, il chipset garantisce comunque ottime prestazioni. È potente e permette di eseguire ogni app senza intoppi e con tempi di caricamento relativamente bassi.

Abbiamo messo alla prova il chipset con varie attività in multi-tasking e l’A14 Bionic ha sempre garantito ottime prestazioni in tutte le nostre attività. È anche in grado di gestire senza problemi i giochi mobili più esigenti in termini di risorse.

Lo smartphone è equipaggiato con 4 GB di RAM, non tantissimi rispetto ad altri produttori, tuttavia l’iPhone 12 mini non ha mai dato segni di difficoltà. Se serve una capacità di elaborazione dei video maggiore o altre caratteristiche affini, la serie 12 Pro offre 6 GB di RAM, ma in generale non si avvertirà mai l’esigenza di un maggiore quantitativo di memoria.

Un problema, però, lo abbiamo riscontrato nell’archiviazione interna: l’iPhone 12 è disponibile con 64, 128 o 256 GB di spazio di memorizzazione. Se vi serve più capienza, dovrete optare per l’iPhone 12 Pro, soprattutto se dovrete usarlo per scopi professionali. Questo modello, infatti parte da 128 e arriva a 512 GB.

A dirla tutta, 64 GB non è più una quantità di spazio sufficiente per gli smartphone odierni ed è probabile che la esaurirete in poco tempo, con il normale utilizzo.

In una settimana, dopo aver installato diverse app, abbiamo quasi raggiunto il limite di archiviazione utilizzabile, pertanto è molto probabile che il taglio minimo dell’iPhone 12 mini non basterà per la maggior parte di voi.

Sull’iPhone 12 mini è preinstallato iOS 14.2, pertanto godrete fin da subito di tutti i vantaggi come la Libreria app e i widget sulla schermata home. Inoltre, è quasi certo che lo smartphone riceverà aggiornamenti almeno per un paio d’anni, come da consuetudine da parte di Apple.

Durata della batteria

Apple non ha ancora confermato le dimensioni esatte della batteria installata sull’iPhone 12 mini, ma secondo alcuni documenti firmati da un’agenzia brasiliana, dovrebbe trattarsi di una cella da 2.227 mAh. Come nella maggior parte degli iPhone più recenti, la batteria è migliorata rispetto ai dispositivi precedenti, ma non siamo ancora alla perfezione.

Utilizzando il nostro iPhone 12 mini, la batteria ha retto un’intera giornata con una singola carica, ma in un’occasione, ci ha abbandonato verso le 22:00 dopo una giornata di utilizzo piuttosto intenso. In ogni caso, in altre giornate più o meno impegnative, lo smartphone ci ha garantito una giornata di funzionamento prima di doverlo collegare al caricabatteria.

Nelle giornate di intensità medio-alta, abbiamo visto che l’iPhone 12 mini arriva a fine giornata con un residuo del 22% di carica. In questi casi abbiamo registrato 4 ore e 20 minuti di utilizzo attivo e varie attività in esecuzione in background come musica e notifiche.

In altre occasioni, abbiamo registrato oltre 6 ore di utilizzo, ma in questi casi abbiamo utilizzato spesso l’iPhone in modalità offline e non abbiamo avuto modo di girare molto al di fuori delle pareti di casa.

Passando dal 5G al 4G e viceversa, probabilmente la batteria ne risentirà. Nei giorni in cui abbiamo avuto poco accesso al Wi-Fi, considerata anche la situazione Covid-19, la batteria si è scaricata più velocemente.

Certo, parliamo comunque di un’intera giornata di autonomia nei casi d’uso che rientrano nella media, ma se utilizzate spesso il telefono sulle reti mobili, potreste doverlo ricaricare a metà giornata.

Apple dichiara che l’iPhone 12 mini offre fino a 15 ore di riproduzione video, mentre l’iPhone 12 e l’iPhone 11 ne garantiscono 11. Secondo i nostri test, questa stima è alquanto veritiera e rispecchia le differenze di durata fra i due modelli.

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)

Apple ha migliorato leggermente la tecnologia di ricarica rapida rispetto all’iPhone 11, e ora è a 20 W. Di conseguenza, l’iPhone 12 è in grado di ricaricarsi da 0 a 60% in soli 30 minuti.

È importante sottolineare che questo dato è stato ricavato utilizzando un caricabatterie appositamente fornito da Apple, venduto a parte per poco meno di €20.

Apple ha abbracciato la missione di ridurre i rifiuti elettronici, pertanto nella confezione troverete solo il cavo di ricarica. Il problema è che si tratta di un USB-C - Lightning, e non tutti i proprietari dei modelli di iPhone precedenti lo possiedono, di conseguenza è molto probabile che dovrete acquistare il caricabatterie a parte per ottimizzare le ricariche.

Anche sull’iPhone 12 mini torna la ricarica wireless Qi, che si è comportata piuttosto bene nei nostri test. Utilizzando il caricabatterie rapido MagSafe (quello ufficiale Apple è da 12 W) abbiamo riscontrato una ricarica del 12% in mezz’ora.

La ricarica è dunque più lenta rispetto agli altri modelli di iPhone 12. Il motivo esatto non è chiaro, in ogni caso dovrete accontentarvi di una ricarica leggermente meno rapida.

Probabilmente riscontrerete una durata della batteria migliore sull’iPhone 12 mini rispetto ai modelli più vecchi come l’iPhone 8, in particolare se avete usato quel telefono a lungo. Tuttavia, non si tratta di certo della migliore batteria disponibile oggi su uno smartphone.

Abbiamo spesso portato la batteria scaricarsi del tutto prima della fine della giornata (anche se ci siamo avvicinati alla giornata intera con una ricarica rapida poco prima della sua conclusione) e questo potrebbe risultare frustrante per gli utenti più avanzati.

Dovreste comprare iPhone 12 Mini?

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)

Compratelo se…

State cercando un iPhone dalle dimensioni più piccole
Questo potrebbe sembrare fin troppo ovvio ma d’altronde il vero punto di forza di questo modello sta proprio nelle sue dimensioni senza rivali. Se volete un iPhone e allo stesso tempo un dispositivo che si possa usare facilmente con una mano sola, questo modello è adatto a voi. Oltre a essere il più piccolo smartphone 5G disponibile sul mercato.

Se vi interessa il 5G
Se siete interessati ad avere un dispositivo 5G, iPhone 12 Mini rappresenta una delle scelte migliori al momento. Ad ogni modo questa connessione dati non è ancora molto diffusa ma se volete essere pronti per quando la copertura sarà estesa con il 12 Mini sarete a prova di futuro.

Se cercate il modo più economico per avere un iPhone 12
iPhone 12 Mini è il modello più economico della nuova famiglia di smartphone Apple e allo stesso tempo non presenta troppi compromessi. Sia in termini di specifiche tecniche che di esperienza complessiva questo modello è superiore ad Phone SE (2020). Dunque se state cercando la versione più economica di iPhone 12, scegliete questo modello.

Non compratelo se…

Volete il non plus ultra che Apple è in grado di offrire
Senza ombra di dubbio, iPhone 12 Pro Max è il modello definitivo della nuova famiglia di smartphone Apple e quindi se state cercando la migliore fotocamera e le migliori prestazioni della nuova serie, non potete che rivolgervi al top di gamma. Il prezzo è più alto, è vero, ed è anche un modello dal formato molto più grande ma farà comunque al caso vostro.

Cercate la migliore ricarica wireless in circolazione
La ricarica wireless su iPhone 12 Mini è più lenta rispetto agli altri smartphone della stessa famiglia: dunque se scegliete di aderire alla politica “senza fili” di Apple fareste bene a guardare a un altro modello della serie che è in grado di offrire velocità più elevate.

State cercando uno smartphone economico
iPhone 12 Mini è il modello più economico della nuova famiglia di smartphone Apple ma raccomandiamo di valutare anche uno dei vecchi modelli di iPhone o un telefono Android se cercate uno smartphone che sia economico nel verso senso della parola. Smartphone come iPhone 11, iPhone SE e iPhone XR al giorno d’oggi sono più economici che mai e potrebbero essere più adatti a qualcuno rispetto ad iPhone 12 Mini.

iPhone 12 mini

(Image credit: TechRadar)