iPhone 13 | Recensione

iPhone 13 è migliorato ancora un po'

iPhone 13
(Image: © TechRadar)

Verdetto

iPhone 13 non è un iPhone particolarmente innovativo, ma porta con sé alcuni importanti cambiamenti come l'autonomia superiore, un processore di ultima generazione migliorato e un comparto fotografico potenziato mai visto prima su uno smartphone di serie Apple. Se cercate un nuovo smartphone veloce e potente (e non siete interessati alle funzioni esclusive della linea Pro), iPhone 13 è la scelta giusta per voi.

Pro

  • +

    Autonomia migliorata

  • +

    Design accattivante

  • +

    Componenti potenti

Contro

  • -

    Poche novità dal punto di vista del design

  • -

    Manca lo schermo a 120Hz

  • -

    Manca la copertura Ceramic Shield sulla scocca

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

iPhone 13: recensione veloce

iPhone 13 non presenta un gran numero di novità, ma è riuscito a migliorare iPhone 12 sotto molti punti di vista: l'autonomia è stata potenziata, così come il display e le fotocamere. Nel complesso, iPhone 13 è uno dei migliori iPhone a tutto tondo tra quelli prodotti finora da Apple.

Tuttavia, è molto difficile capire come mai Apple non abbia semplicemente deciso di chiamarlo iPhone 12S. Il design è praticamente uguale a quello di iPhone 12, le specifiche sulla carta sono molto simili, e iPhone 13 complessivamente non presenta nuove funzioni o caratteristiche d'impatto.

Tutto considerato, iPhone 13 rappresenta un piccolo avanzamento rispetto alla serie precedente, con alcuni elementi sensibilmente migliori.

La novità principale di iPhone 13 è la durata della batteria. Gli iPhone non sono certo famosi per avere una buona autonomia, ma durante i nostri test siamo rimasti positivamente impressionati dalle prestazioni della batteria di iPhone 13. Insomma, da questo lato Apple è finalmente riuscita a trovare la soluzione vincente.

Il nuovo chip A15 Bionic è incredibilmente potente. Accompagnato da 4GB di RAM, è in grado di gestire una moltitudine di operazioni e app aperte contemporaneamente in maniera veloce ed efficiente.

Le due nuove fotocamere posteriori di iPhone 13 migliorano la qualità delle immagini scattate, mentre l'introduzione del sensore OIS per la stabilizzazione ottica (che fino all'anno scorso era un'esclusiva degli iPhone Pro Max) è un'ottima notizia per chiunque voglia scattare foto in velocità senza preoccuparsi che il soggetto venga sfocato.

Anche lo schermo di iPhone 13 è stato leggermente migliorato, il che potrebbe essere interessante per chi vuole sostituire il proprio iPhone XS o altri modelli precedenti. La tecnologia OLED rende le immagini sul display più nitide e vivide che mai, e la qualità generale è semplicemente fantastica.

Tra i punti a sfavore, la cosa più deludente è che lo schermo di iPhone 13 non presenta la frequenza di aggiornamento a 120Hz, quindi l'esperienza d'uso è meno fluida rispetto a iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

In conclusione, nonostante a prima vista e sulla carta iPhone 13 possa non sembrare un grande passo avanti per Apple, i miglioramenti riguardanti l'autonomia, le prestazioni, lo schermo e le fotocamere rendono iPhone 13 l'acquisto perfetto per chi vuole sostituire uno smartphone Android o un iPhone più datato.

iPhone 13: prezzo e uscita

iPhone 13 è stato annunciato il 14 settembre durante l’evento California Streaming insieme ad Apple Watch 7, iPad (2021) e iPad mini (2021). I preordini sono stati aperti il 17 settembre, e iPhone 13 si può acquistare a partire dal 24 settembre insieme a iPhone 13 mini, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

Il prezzo di partenza di iPhone 13 è di 939€ per la versione da 128GB, lo stesso che aveva iPhone 12 per la versione da soli 64GB. 

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Se lo ritenete troppo costoso potete dare un’occhiata a iPhone 13 mini, che presenta specifiche molto simili e costa 100€ in meno, con un prezzo di partenza di 839€ per la versione da 128GB. 

iPhone 13: design

Se avete un iPhone 12, probabilmente non noterete molte differenze rispetto a iPhone 13. Tuttavia, se il vostro iPhone è più vecchio o se avete uno smartphone Android, i cambiamenti saranno evidenti.

iPhone 13 presenta lo stesso design con i bordi piatti di iPhone 12. Questo significa che al tatto risulta più spigoloso rispetto alle versioni precedenti con i bordi arrotondati, ma non per questo sarà scomodo da maneggiare e utilizzare anche con una sola mano.

Sia la parte frontale che quella posteriore sono rivestite in vetro, ma solo il display presenta la tecnologia Ceramic Shield introdotta da Apple lo scorso anno, che garantisce una resistenza superiore a urti e cadute.

Dal punto di vista della durabilità, iPhone 13 è dotato della certificazione IP68 contro le infiltrazioni di acqua e polvere. Resiste alle immersioni per una durata massima di 30 minuti e fino a 6 metri di profondità. Non aspettatevi uno smartphone rugged completamente waterproof, ma potete stare sicuri che sopravviva nell’eventualità di qualche incidente.

Sul lato sinistro troviamo l’interruttore per la modalità silenziosa, i pulsanti per il volume e il vassoio per la SIM. Sulla destra invece c’è il pulsante di accensione e di sblocco, in una posizione comoda per essere raggiunto con il pollice all’occorrenza.

Nella parte inferiore ci sono gli altoparlanti e la porta Lightning per la ricarica e il trasferimento di dati.

Come già accennato, iPhone 13 si può comodamente utilizzare con una sola mano. Le dimensioni sono di 146.7 x 71.5 x 7.7mm, quindi se avete le mani più piccole o cercate uno smartphone estremamente compatto la scelta migliore sarebbe iPhone 13 mini.

iPhone 13 pesa 174 grammi, leggermente di più rispetto a iPhone 12, ma non è una differenza percettibile durante l’utilizzo quotidiano.

A line of iPhone 13 phones in various colors.

Tutti i colori di iPhone 13 (Image credit: Apple)

Nonostante non presenti nessuna particolarità, la scocca di iPhone 13 ha un aspetto molto sofisticato, con il logo Apple nella parte centrale e il modulo fotografico posizionato in alto a sinistra. Uno dei cambiamenti di quest’anno riguarda proprio la disposizione dei sensori della fotocamera, che sono posizionati in diagonale.

Per iPhone 13 si può scegliere fra 6 colori: Rosa, Blu, Mezzanotte, Galassia, Product Red (rosso) e Verde.

Se state pensando di sostituire un iPhone 12 con iPhone 13, vale la pena tenere a mente che le custodie protettive della serie precedente non sono compatibili con i nuovi modelli e dovrete procurarvene di nuove.

iPhone 13: display

Il display iPhone 13 misura 6.1 pollici con una risoluzione pari a 2532 x 1170. Lo schermo OLED Super Retina XDR OLED prodotto da Apple garantisce immagini nitide e luminose, oltre a contenere bene i riflessi anche quando esposto alla luce solare.

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

La risoluzione equivale a 460 ppi (pixel per pollice), valore che pur non essendo elevatissimo rispetto ai top di gamma della concorrenza si rivela più che sufficiente in tutte le situazioni, dalla semplice riproduzione video al gaming. 

Le cornici che circondano lo schermo sono molto sottili, come anche il notch posto centralmente nella parte alta che risulta più piccolo rispetto a quello di iPhone 12. La riduzione si attesta sul 20% e garantisce una maggiore superficie d’uso rispetto al modello precedente. Pur non trattandosi di un cambiamento epocale, il notch più piccolo si nota fin dal primo utilizzo.

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

A differenza delle varianti Pro, il display di iPhone 13 non ha una frequenza di aggiornamento da 120Hz, ma si ferma a 60Hz come il modello precedente.

Se siete abituati agli schermi da 90Hz o 120Hz noterete subito la differenza, in caso contrario sarete perfettamente a vostro agio con iPhone 13. Per chi non lo sapesse, a una frequenza di aggiornamento maggiore corrispondono immagini più fluenti che, di norma, migliorano l’esperienza d’uso e la reattività del dispositivo.

iPhone 13: fotocamera

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

La fotocamera di iPhone 13 è molto simile a quella di iPhone 12, ma presenta diversi aggiornamenti interessanti che riguardano i componenti hardware e alcune nuove funzioni lato software.

Il comparto fotografico è composto da due sensori, un grandangolare da 12MP con apertura f/1.6 e un ultra-grandangolare da 12MP con apertura f/2.4 e un campo visivo di 120 gradi. Non c’è il teleobiettivo presente sulle varianti Pro, quindi per i dettagli e le foto a distanza dovrete affidarvi allo zoom digitale.

Fatta eccezione per queste due tipologie di scatto, la fotocamera di iPhone 13 assicura risultati eccellenti. Il sensore principale produce 1.7µm pixel (un bel passo in avanti rispetto ai 1.4µm di iPhone 12) e regala scatti notevolmente migliori rispetto al modello precedente.

La tecnologia Sensor Shift OIS di Apple, vista per la prima volta su iPhone 12 Pro Max, offre a iPhone 13 una stabilizzazione dell’immagine migliorata che permette di ottenere scatti a fuoco anche se non riuscite a rimanere perfettamente fermi e non disponete di un gimbal.

Le immagini risultano più nitide, con meno rumore rispetto a iPhone 12. Anche se in alcune situazioni ci aspettavamo risultati migliori, nel complesso iPhone 13 è un ottimo cameraphone.

L’obiettivo ultra-wide ha un ampio angolo visuale da 120 gradi, che si presta perfettamente per foto panoramiche e scatti all’interno di locali o abitazioni, ma per tutto il resto si rivela meno performante del sensore principale. 

Lo zoom digitale arriva fino a 5x, ma non offre risultati all’altezza delle aspettative e ci sono molti altri smartphone migliori sotto questo punto di vista. 

Tra le nuove funzioni troviamo “Stili Fotografici”, una modalità accessibile dall’app Fotocamera che permette di applicare l'effetto che preferite alla vostra foto in fase di acquisizione, piuttosto che modificare lo scatto in post-produzione (come fanno comunemente i filtri). Al momento si può scegliere tra quattro stili: Contrasto elevato, Vibrante, Caldo e Freddo.

La funzione si rivela particolarmente pratica se avete un vostro stile di scatto preferito: a differenza dei classici filtri, interviene sui singoli elementi dell’immagine piuttosto che applicare una pellicola su tutta l’inquadratura. 

La selfie camera di iPhone 13 ha un sensore grandangolare da 12MP con apertura  f/2.2, che funziona molto bene sia per i selfie che per le chiamate. Del resto, le fotocamere frontali degli ultimi iPhone sono tutte ottime: i miglioramenti, pur presenti, sono difficili da notare.

Per quanto riguarda i video, iPhone 13 è in grado di acquisire immagini 4K a 24, 30 e 60 fps, o in alternativa Full HD a 30, 60, 120 e 240fps.

La grande novità in ambito video è costituita dalla modalità Cinema, che permette di effettuare riprese con effetto bokeh mantenendo la messa a fuoco sul soggetto in movimento e sfocando lo sfondo. La funzione è anche in grado di riconoscere i volti all’interno dell’inquadratura e di modificare il punto di messa a fuoco in base al soggetto principale.

Durante i nostri test siamo rimasti piuttosto soddisfatti da questa funzione, ma è necessaria un po’ di pratica per capire come funziona e ottenere il massimo dalla modalità Cinema. Nel complesso, si tratta di uno strumento molto divertente che farà contenti i videomaker e tutti coloro che amano dilettarsi nelle riprese con lo smartphone. 

iPhone 13: la fotocamera in prova