Skip to main content

Recensione iPhone 13

iPhone 13 è migliorato ancora un po'

iPhone 13
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

iPhone 13 non è un iPhone particolarmente innovativo, ma porta con sé alcuni importanti cambiamenti come l'autonomia superiore, un processore di ultima generazione migliorato e un comparto fotografico potenziato mai visto prima su uno smartphone di serie Apple. Se cercate un nuovo smartphone veloce e potente (e non siete interessati alle funzioni esclusive della linea Pro), iPhone 13 è la scelta giusta per voi.

Pro

  • Autonomia migliorata
  • Design accattivante
  • Componenti potenti

Contro

  • Poche novità dal punto di vista del design
  • Manca lo schermo a 120Hz
  • Manca la copertura Ceramic Shield sulla scocca

TechRadar Verdict

iPhone 13 non è un iPhone particolarmente innovativo, ma porta con sé alcuni importanti cambiamenti come l'autonomia superiore, un processore di ultima generazione migliorato e un comparto fotografico potenziato mai visto prima su uno smartphone di serie Apple. Se cercate un nuovo smartphone veloce e potente (e non siete interessati alle funzioni esclusive della linea Pro), iPhone 13 è la scelta giusta per voi.

Pros

  • + Autonomia migliorata
  • + Design accattivante
  • + Componenti potenti
  • +

Cons

  • - Poche novità dal punto di vista del design
  • - Manca lo schermo a 120Hz
  • - Manca la copertura Ceramic Shield sulla scocca
  • -

iPhone 13: recensione veloce

iPhone 13 non presenta un gran numero di novità, ma è riuscito a migliorare iPhone 12 sotto molti punti di vista: l'autonomia è stata potenziata, così come il display e le fotocamere. Nel complesso, iPhone 13 è uno dei migliori iPhone a tutto tondo tra quelli prodotti finora da Apple.

Tuttavia, è molto difficile capire come mai Apple non abbia semplicemente deciso di chiamarlo iPhone 12S. Il design è praticamente uguale a quello di iPhone 12, le specifiche sulla carta sono molto simili, e iPhone 13 complessivamente non presenta nuove funzioni o caratteristiche d'impatto.

Tutto considerato, iPhone 13 rappresenta un piccolo avanzamento rispetto alla serie precedente, con alcuni elementi sensibilmente migliori.

La novità principale di iPhone 13 è la durata della batteria. Gli iPhone non sono certo famosi per avere una buona autonomia, ma durante i nostri test siamo rimasti positivamente impressionati dalle prestazioni della batteria di iPhone 13. Insomma, da questo lato Apple è finalmente riuscita a trovare la soluzione vincente.

Il nuovo chip A15 Bionic è incredibilmente potente. Accompagnato da 4GB di RAM, è in grado di gestire una moltitudine di operazioni e app aperte contemporaneamente in maniera veloce ed efficiente.

Le due nuove fotocamere posteriori di iPhone 13 migliorano la qualità delle immagini scattate, mentre l'introduzione del sensore OIS per la stabilizzazione ottica (che fino all'anno scorso era un'esclusiva degli iPhone Pro Max) è un'ottima notizia per chiunque voglia scattare foto in velocità senza preoccuparsi che il soggetto venga sfocato.

Anche lo schermo di iPhone 13 è stato leggermente migliorato, il che potrebbe essere interessante per chi vuole sostituire il proprio iPhone XS o altri modelli precedenti. La tecnologia OLED rende le immagini sul display più nitide e vivide che mai, e la qualità generale è semplicemente fantastica.

Tra i punti a sfavore, la cosa più deludente è che lo schermo di iPhone 13 non presenta la frequenza di aggiornamento a 120Hz, quindi l'esperienza d'uso è meno fluida rispetto a iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

In conclusione, nonostante a prima vista e sulla carta iPhone 13 possa non sembrare un grande passo avanti per Apple, i miglioramenti riguardanti l'autonomia, le prestazioni, lo schermo e le fotocamere rendono iPhone 13 l'acquisto perfetto per chi vuole sostituire uno smartphone Android o un iPhone più datato.

iPhone 13: prezzo e uscita

iPhone 13 è stato annunciato il 14 settembre durante l’evento California Streaming insieme ad Apple Watch 7, iPad (2021) e iPad mini (2021). I preordini sono stati aperti il 17 settembre, e iPhone 13 si può acquistare a partire dal 24 settembre insieme a iPhone 13 mini, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max.

Il prezzo di partenza di iPhone 13 è di 939€ per la versione da 128GB, lo stesso che aveva iPhone 12 per la versione da soli 64GB. 

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Se lo ritenete troppo costoso potete dare un’occhiata a iPhone 13 mini, che presenta specifiche molto simili e costa 100€ in meno, con un prezzo di partenza di 839€ per la versione da 128GB. 

iPhone 13: design

Se avete un iPhone 12, probabilmente non noterete molte differenze rispetto a iPhone 13. Tuttavia, se il vostro iPhone è più vecchio o se avete uno smartphone Android, i cambiamenti saranno evidenti.

iPhone 13 presenta lo stesso design con i bordi piatti di iPhone 12. Questo significa che al tatto risulta più spigoloso rispetto alle versioni precedenti con i bordi arrotondati, ma non per questo sarà scomodo da maneggiare e utilizzare anche con una sola mano.

Sia la parte frontale che quella posteriore sono rivestite in vetro, ma solo il display presenta la tecnologia Ceramic Shield introdotta da Apple lo scorso anno, che garantisce una resistenza superiore a urti e cadute.

Immagine 1 di 5

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 5

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 5

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 5

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)
Immagine 5 di 5

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Dal punto di vista della durabilità, iPhone 13 è dotato della certificazione IP68 contro le infiltrazioni di acqua e polvere. Resiste alle immersioni per una durata massima di 30 minuti e fino a 6 metri di profondità. Non aspettatevi uno smartphone rugged completamente waterproof, ma potete stare sicuri che sopravviva nell’eventualità di qualche incidente.

Sul lato sinistro troviamo l’interruttore per la modalità silenziosa, i pulsanti per il volume e il vassoio per la SIM. Sulla destra invece c’è il pulsante di accensione e di sblocco, in una posizione comoda per essere raggiunto con il pollice all’occorrenza.

Nella parte inferiore ci sono gli altoparlanti e la porta Lightning per la ricarica e il trasferimento di dati.

Come già accennato, iPhone 13 si può comodamente utilizzare con una sola mano. Le dimensioni sono di 146.7 x 71.5 x 7.7mm, quindi se avete le mani più piccole o cercate uno smartphone estremamente compatto la scelta migliore sarebbe iPhone 13 mini.

iPhone 13 pesa 174 grammi, leggermente di più rispetto a iPhone 12, ma non è una differenza percettibile durante l’utilizzo quotidiano.

A line of iPhone 13 phones in various colors.

Tutti i colori di iPhone 13 (Image credit: Apple)

Nonostante non presenti nessuna particolarità, la scocca di iPhone 13 ha un aspetto molto sofisticato, con il logo Apple nella parte centrale e il modulo fotografico posizionato in alto a sinistra. Uno dei cambiamenti di quest’anno riguarda proprio la disposizione dei sensori della fotocamera, che sono posizionati in diagonale. Per iPhone 13 si può scegliere fra 5 colori: Rosa, Blu, Mezzanotte, Galassia e Product Red (rosso).

Le colorazioni non sono molto innovative, se non vi piacciono vi consigliamo di aspettare qualche mese per vedere se Apple ne introdurrà di nuove in futuro. La versione viola di iPhone 12, per esempio, è uscita circa 6 mesi dopo il lancio effettivo della serie.

Se state pensando di sostituire un iPhone 12 con iPhone 13, vale la pena tenere a mente che le custodie protettive della serie precedente non sono compatibili con i nuovi modelli e dovrete procurarvene di nuove.

iPhone 13: display

Il display iPhone 13 misura 6.1 pollici con una risoluzione pari a 2532 x 1170. Lo schermo OLED Super Retina XDR OLED prodotto da Apple garantisce immagini nitide e luminose, oltre a contenere bene i riflessi anche quando esposto alla luce solare.

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

La risoluzione equivale a 460 ppi (pixel per pollice), valore che pur non essendo elevatissimo rispetto ai top di gamma della concorrenza si rivela più che sufficiente in tutte le situazioni, dalla semplice riproduzione video al gaming. 

Le cornici che circondano lo schermo sono molto sottili, come anche il notch posto centralmente nella parte alta che risulta più piccolo rispetto a quello di iPhone 12. La riduzione si attesta sul 20% e garantisce una maggiore superficie d’uso rispetto al modello precedente. Pur non trattandosi di un cambiamento epocale, il notch più piccolo si nota fin dal primo utilizzo.

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

A differenza delle varianti Pro, il display di iPhone 13 non ha una frequenza di aggiornamento da 120Hz, ma si ferma a 60Hz come il modello precedente.

Se siete abituati agli schermi da 90Hz o 120Hz noterete subito la differenza, in caso contrario sarete perfettamente a vostro agio con iPhone 13. Per chi non lo sapesse, a una frequenza di aggiornamento maggiore corrispondono immagini più fluenti che, di norma, migliorano l’esperienza d’uso e la reattività del dispositivo.

iPhone 13: fotocamera

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

La fotocamera di iPhone 13 è molto simile a quella di iPhone 12, ma presenta diversi aggiornamenti interessanti che riguardano i componenti hardware e alcune nuove funzioni lato software.

Il comparto fotografico è composto da due sensori, un grandangolare da 12MP con apertura f/1.6 e un ultra-grandangolare da 12MP con apertura f/2.4 e un campo visivo di 120 gradi. Non c’è il teleobiettivo presente sulle varianti Pro, quindi per i dettagli e le foto a distanza dovrete affidarvi allo zoom digitale.

Fatta eccezione per queste due tipologie di scatto, la fotocamera di iPhone 13 assicura risultati eccellenti. Il sensore principale produce 1.7µm pixel (un bel passo in avanti rispetto ai 1.4µm di iPhone 12) e regala scatti notevolmente migliori rispetto al modello precedente.

La tecnologia Sensor Shift OIS di Apple, vista per la prima volta su iPhone 12 Pro Max, offre a iPhone 13 una stabilizzazione dell’immagine migliorata che permette di ottenere scatti a fuoco anche se non riuscite a rimanere perfettamente fermi e non disponete di un gimbal.

Le immagini risultano più nitide, con meno rumore rispetto a iPhone 12. Anche se in alcune situazioni ci aspettavamo risultati migliori, nel complesso iPhone 13 è un ottimo cameraphone.

L’obiettivo ultra-wide ha un ampio angolo visuale da 120 gradi, che si presta perfettamente per foto panoramiche e scatti all’interno di locali o abitazioni, ma per tutto il resto si rivela meno performante del sensore principale. 

Lo zoom digitale arriva fino a 5x, ma non offre risultati all’altezza delle aspettative e ci sono molti altri smartphone migliori sotto questo punto di vista. 

Tra le nuove funzioni troviamo “Stili Fotografici”, una modalità accessibile dall’app Fotocamera che permette di applicare l'effetto che preferite alla vostra foto in fase di acquisizione, piuttosto che modificare lo scatto in post-produzione (come fanno comunemente i filtri). Al momento si può scegliere tra quattro stili: Contrasto elevato, Vibrante, Caldo e Freddo.

Immagine 1 di 5

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Standard (Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 5

iPhone 13 camera samples

Contrasto elevato (Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 5

iPhone 13 camera samples

Vibrante (Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 5

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Caldo (Image credit: TechRadar)
Immagine 5 di 5

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Freddo (Image credit: TechRadar)

La funzione si rivela particolarmente pratica se avete un vostro stile di scatto preferito: a differenza dei classici filtri, interviene sui singoli elementi dell’immagine piuttosto che applicare una pellicola su tutta l’inquadratura. 

La selfie camera di iPhone 13 ha un sensore grandangolare da 12MP con apertura  f/2.2, che funziona molto bene sia per i selfie che per le chiamate. Del resto, le fotocamere frontali degli ultimi iPhone sono tutte ottime: i miglioramenti, pur presenti, sono difficili da notare.

Immagine 1 di 2

iPhone 13 camera samples

La modalità Ritratto di iPhone 13 (Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

iPhone 13 camera samples

L'effetto Stage Light di iPhone 13 (Image credit: TechRadar)

Per quanto riguarda i video, iPhone 13 è in grado di acquisire immagini 4K a 24, 30 e 60 fps, o in alternativa Full HD a 30, 60, 120 e 240fps.

La grande novità in ambito video è costituita dalla modalità Cinema, che permette di effettuare riprese con effetto bokeh mantenendo la messa a fuoco sul soggetto in movimento e sfocando lo sfondo. La funzione è anche in grado di riconoscere i volti all’interno dell’inquadratura e di modificare il punto di messa a fuoco in base al soggetto principale.

Durante i nostri test siamo rimasti piuttosto soddisfatti da questa funzione, ma è necessaria un po’ di pratica per capire come funziona e ottenere il massimo dalla modalità Cinema. Nel complesso, si tratta di uno strumento molto divertente che farà contenti i videomaker e tutti coloro che amano dilettarsi nelle riprese con lo smartphone. 

iPhone 13: la fotocamera in prova

Immagine 1 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 5 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 6 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 7 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

(Image credit: TechRadar)
Immagine 8 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Grandangolo (Image credit: TechRadar)
Immagine 9 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Zoom 2x (Image credit: TechRadar)
Immagine 10 di 10

Camera samples from the iPhone 13 showing what the camera is capable of

Zoom 5x (Image credit: TechRadar)

iPhone 13: specifiche e prestazioni

Tutta la serie Apple iPhone 13 monta il nuovo chipset A15 Bionic dell’azienda, che ambisce a essere il più potente mai giunto sul mercato. Secondo Apple, vanta una CPU e una GPU rispettivamente più veloci del 50% e del 30% rispetto alla concorrenza.

Che sia vero o no, il nuovo dispositivo mobile Apple è senza dubbio potente e, sebbene le prestazioni per le attività quotidiane non differiscano troppo da quanto visto su iPhone 12 o Samsung Galaxy S21 Ultra, si tratta comunque di un notevole passo avanti per chi proviene da iPhone 8 o dai modelli precedenti.

Durante i test, abbiamo osservato che iPhone 13 è in grado di avviare le app in modo istantaneo, mentre il passaggio da un’applicazione all’altra avviene in tempi rapidi.

Anche dal punto di vista del gaming, i giochi provati venivano caricati con la stessa velocità riscontrata su prodotti come iPad Pro 11 (2021) (uno dei dispositivi più potenti prodotti da Apple quest'anno). Il display OLED valorizza la grafica, mentre la GPU più potente si fa notare in modo sensibile. 

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

I punteggi di Geekbench 5 corrispondono ai nostri test, infatti lo smartphone ha totalizzato un punteggio medio in multi-core di 4.688. iPhone 12 raggiungeva 3.859 nello stesso test, mentre Samsung Galaxy S21 si è attestato a 3.367 e OnePlus 9 Pro a 3.630 punti.

Anche in questo ambito Apple ha fatto dei passi avanti di rilievo, sebbene siano più evidenti in sede di benchmark. L’esperienza durante l’uso quotidiano non cambia più di tanto, a meno che non foste abituati a modelli di iPhone molto vecchi.

Il chipset A15 Bionic viene abbinato a 4 GB di RAM, una quantità sufficiente a farlo girare a piena potenza. Certo, è una quantità di RAM abbastanza inferiore rispetto a quanto ci ha abituato il mondo Android, tuttavia sembra che Apple non necessiti di chissà quanta memoria per sfruttare al massimo il suo A15 Bionic.

Parlando di storage, i tagli sono di 128 GB, 256 GB e 512 GB, e se prevedete di memorizzare molti video e foto nel corso dei prossimi anni, vi consigliamo di optare per la versione da 256 GB o 512 GB variant, dato che anche con il supporto di iCloud, il taglio da 128 GB potrebbe starvi stretto.

Apple ha finalmente deciso di non offrire più l’opzione da 64 GB, ormai talmente anacronistica da sembrare ridicola..

Tutta la serie di iPhone 13 è compatibile con 5G, dunque, anche se la vostra zona non è ancora coperta, avrete la certezza di sfruttare questa nuova connettività veloce non appena sarà disponibile, dato che iPhone 13 è compatibile con tutti gli operatori che offrono il 5G.

iPhone 13: software

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Il software di iPhone 13 è iOS 15, la nuova iterazione del sistema operativo per iPhone uscita il 20 settembre.

I miglioramenti sono pochi se confrontati a quelli arrivati con iOS 14, ma iOS 15 presenta comunque alcune novità interessanti come l’aggiunta della modalità Focus per l’impostazione di regole di notifica personalizzate.

Focus è molto semplice da attivare grazie al menu a tendina e permette di accedere alla modalità Non disturbare, modificando il blocco delle notifiche in base alle esigenze personali, alle situazioni e ai diversi momenti della giornata.

Le altre funzioni sono di minor rilievo, ma nel complesso iOS 15 è un ben accetto perfezionamento della scorsa versione di iOS.

Uno dei vantaggi per chi acquista un nuovo iPhone è che molto probabilmente gli aggiornamenti di sistema verranno supportati per parecchi anni a venire. Pensate che iPhone 6S è uscito nel 2015 ed è compatibile con iOS 15. Se le cose continueranno così i nuovi iPhone saranno decisamente longevi, e iPhone 13 si potrà continuare a utilizzare almeno fino al 2027.

iPhone 13: batteria

Gli iPhone non sono mai stati famosi per l’ottima autonomia. Nonostante iPhone 13 sotto questo punto di vista non sia uno dei migliori smartphone in circolazione, offre la migliore durata della batteria mai vista su un iPhone.

Non sappiamo ancora se Apple abbia deciso di aumentare le dimensioni della batteria, ma vista l’autonomia guadagnata è molto probabile. Anche secondo svariate indiscrezioni trapelate prima dell’uscita di iPhone 13 la batteria di ogni modello sarebbe stata più grande.

Secondo le stime di Apple, iPhone 13 e iPhone 13 Pro Max sono i nuovi iPhone che dovrebbero offrire l’autonomia migliore tra i quattro modelli. Abbiamo trovato la durata della batteria di iPhone 13 nettamente migliorata rispetto a iPhone 12 e agli altri iPhone usciti in precedenza.

In fase di test, iPhone 13 ha resistito fino alla fine della giornata con una quantità di batteria residua sufficiente per durare ancora un paio d’ore prima della ricarica.

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Un giorno abbiamo deciso di spingere iPhone 13 oltre ogni limite, assicurandoci che lo schermo rimanesse acceso tutto il giorno (con la luminosità impostata al massimo per 8 ore e 48 minuti) durante lo streaming di video su YouTube e altre piattaforme. Il nostro test è durato circa dalle 10:30 alle 23:00, e alla fine iPhone 13 è rimasto con il 20% di autonomia residua. 

Come già accennato, non si tratta della batteria più prestante che potreste trovare in uno smartphone (basti pensare alle alternative ben più longeve proposte dal mondo Android), tuttavia si tratta di un bel passo avanti per Apple e un punto di forza per diversi potenziali nuovi clienti.

iPhone 13 è compatibile con i caricabatterie da 2 W, dunque garantisce una discreta ricarica rapida, sebbene non sia la migliore sul mercato. Partendo da zero, lo smartphone si carica al 26% in 15 minuti e al 51% in 30.

Torna di nuovo la ricarica wireless, e se disponete di un caricabatterie compatibile, potrete raggiungere i 15W. Ancora una volta, non è una velocità incredibile, ma resta utile se preferite fare a meno dei cavi o se vi trovate in riserva e avete tra le mani un caricabatterie Qi.

Come per la serie di iPhone 12, il caricabatterie è venduto a parte anche con iPhone 13. L’obbiettivo è quello di ridurre i rifiuti elettronici: secondo Apple, se fate l’upgrade da un iPhone precedente, avrete senz’altro un caricabatterie con porta Lightning a disposizione.

In caso contrario, il caricabatterie ufficiale è in vendita al costo di 25€ sullo store Apple, anche se esistono diverse alternative più economiche proposte da rivenditori terzi. Però potreste anche cogliere l’occasione per passare alla ricarica da 20W, una funzionalità che manca agli iPhone più vecchi.

iPhone 13, ne vale la pena?

iPhone 13

(Image credit: TechRadar)

Acquistatelo se…

Possedete un vecchio iPhone

Se siete possessori di un iPhone 12, iPhone 13 potrebbe non fare per voi, dato che le differenze non sono tanto sostanziali, tuttavia se arrivate da un iPhone meno recente, come iPhone 8 o iPhone XR, allora potreste divertirvi parecchio.

Vi serve più autonomia

La batteria di iPhone 13 è senz’altro un passo avanti rispetto ai predecessori, e se vi occorre uno smartphone in grado di reggere un’intera giornata con una sola ricarica, questo è il modello a cui puntare.

Siete assetati di potenza

iPhone 13 è uno smartphone potente, ed è uno dei dispositivi mobili più funzionali che abbiamo mai provato. Se siete alla ricerca di potenza, l’avete trovata, e in questo caso non serve neanche puntare all’iPhone 13 Pro.

Non acquistatelo se…

Avete un iPhone 12

Se avete già iPhone 12, è improbabile che le novità del nuovo modello giustifichino l’upgrade. Se siete dei fanatici Apple e proprio non potete fare a meno di possedere gli ultimi modelli, beh, accomodatevi, ma non aspettatevi grandi rivoluzioni. 

Cercate uno smartphone dallo schermo compatto

iPhone 13 mini non si discosta troppo da iPhone 13, ed è probabilmente la scelta migliore se avete mani piccole o preferite dispositivi più facili da tenere in tasca.

Volete uno smartphone accessibile

iPhone 13 ha un costo relativamente abbordabile, se lo confrontiamo con il cartellino delle serie precedenti, ma in termini assoluti non è assolutamente economico. Ci sono tanti smartphone Android molto più accessibili, in alternativa potreste valutare iPhone SE, per restare nell’ecosistema Apple.

Giulia Di Venere

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.