Skip to main content

Recensione iPhone 14

iPhone 14 presenta pochi ma utili miglioramenti

Home display di iPhone 14
(Image: © Future / Lance Ulanoff)

Verdetto

iPhone 14 è un buon modello con una CPU efficiente, ottimo display e fotocamere. Le prestazioni sono inferiori rispetto alla versione Pro ma, allo stesso tempo, lo è anche il prezzo che permette di risparmiare 310€.

Pros

  • +

    Struttura resistente e design familiare

  • +

    Nuovo sistema di raffreddamento

  • +

    Fotocamera TrueDepth migliorata

  • +

    Chiamate di emergenza via satellite

Cons

  • -

    Presente il notch

  • -

    Processore Bionic A15 di scorsa generazione

  • -

    Miglioramenti minori

iPhone 14: recensione breve 

Non è facile entusiasmarsi per uno smartphone che ha lo stesso design, display e CPU della generazione precedente ma, tolto il confronto con la versione iPhone 14 Pro, iPhone 14 resta un ottimo prodotto.

Nonostante la somiglianza con iPhone 13 sia innegabile, il nuovo modello propone alcuni upgrade che migliorano l’esperienza. 

Le fotocamere sul retro, grandangolo e ultra-grandangolo da 12MP, sono dotate di nuovi sensori e la fotocamera TrueDepth possiede ora l’autofocus. Il Photonic Engine di Apple applica l’elaborazione  alle immagini RAW e non a quelle compresse.

Assenti, rispetto alle versioni iPhone 14 Pro Max e Pro, sono il sensore da 48MP e lo zoom.

Il display resta il Super Retina XDR OLED, così come il notch  per la fotocamera frontale. A differenza di Pro e Pro Max, iPhone 14 non dispone della Dynamic Island

Il processore Bionic appartiene ancora alla categoria A15, come iPhone 13 e 13 mini, ma cambiano alcune specifiche. La GPU di iPhone 14 è infatti a 5 core, contro i 4 della generazione precedente, fatta eccezione per i modelli 13 Pro e 13 Pro Max

Alcune delle novità introdotte non sono facili da testare, prima tra tutte la funzione che consente ad iPhone 14 di effettuare chiamate in automatico quando rileva un incidente. Capacità che ben si sposa con la possibilità di comunicare via satellite.

Più nascosto è il nuovo sistema di raffreddamento, aggiunta gradita data la maggiore autonomia rispetto ad iPhone 13. Infine, comunica Apple, il nuovo modello sarà più facile da riparare dei precedenti e la parte posteriore può essere sostituita senza dover cambiare l’intera cover. 

Schermata di blocco di iPhone 14

Look simile a iPhone 13 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

iPhone 14: prezzo e disponibilità

  • 128GB: 1.029€
  • 256GB: 1.159€ 
  • 512GB: 1.419€ 

Venerdì 16 settembre, la nuova linea di iPhone, sarà finalmente disponibile. Il prezzo di partenza è di 1.029€ con memoria da 128GB, ma è possibile aumentare la capienza fino a 512GB con un incremento di prezzo di 390€. Non sono disponibili scelte aggiuntive per quanto riguarda la RAM da 6GB. 

Retro di iPhone 14

Colore del modello testato: blu (Image credit: Future / Lance Ulanoff)
  • Convenienza: 3.5 / 5 

iPhone 14: design

  • Simile a iPhone 13 
  • Slot SIM assente 
  • Display invariato dalla precedente generazione 

Tolte le nuove tonalità, iPhone 14 non si discosta dal precedente modello. Struttura, posizionamento dei tasti, speaker, porte e display sono rimasti gli stessi. I cambiamenti sono stati minimi. 

Tasti analogici di iPhone 14 senza slot SIM

SIM slot assente (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Le dimensioni di 146,7 x 71,5 x 7,8mm rendono iPhone 14 leggermente più voluminoso ma il peso è inferiore di 2 grammi, riduzione attribuibile al nuovo sistema di raffreddamento. Lo stesso vale per il set di fotocamere, leggermente più grande, che impedisce al nuovo modello di essere inserito nella custodia MagSafe del precedente.

La copertura per il vetro Ceramic Shield (ottenuta inserendo cristalli di nanoceramica) era presente anche in iPhone 13, così come il livello di protezione da acqua e polvere. In fase di test, abbiamo bagnato iPhone 14 con un irrigatore e il dispositivo non ha avuto problemi. 

Bordo inferiore di iPhone 14

Porta Lightning di iPhone 14 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Design: 4 / 5 

iPhone 14: display

  • Super Retina XDR da 6,1’’ 
  • Non ha  Dynamic ISland 
  • Niente  refresh adattivo e always-on 
  • Display di qualità 

Display di iPhone 14

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Le somiglianze con iPhone 13 proseguono sul lato display. La risoluzione di 2532x1170 a 460 ppi resta invariata. Ad essere stata migliorata è la fotocamera frontale che, pur restando a 12MP, ora possiede un sensore più avanzato e l’autofocus. Il display, oltre alla selfie camera, comprende un sensore infrarossi, speaker e flood illuminator. 

Rispetto al nuovo standard Apple, il display di iPhone 14 ha delle mancanze: la frequenza di aggiornamento, non adattiva, è a 60Hz e manca l’opzione always-on. Queste funzionalità sono riservate ai modelli Pro.

Per il resto, lo schermo è comunque di qualità, luminoso (1.200 nit) e colorato.

  • Display: 3.5 / 5 

iPhone 14: fotocamere

  • Due fotocamere posteriori 
  • Nuovi sensori 
  • Qualità dell’immagine migliorata 
  • Modalità cinema 

Set di fotocamere di iPhone 14

Set di fotocamere di iPhone 14 (Image credit: Future / Lance Ulanoff)

iPhone 14 possiede solo due fotocamere principali

  • Grandangolo 12MP (26mm, f/1.5) 
  • Ultra-grandangolo 12MP (angolo di campo 120°, 13mm f/2.4) 

Rispetto alla generazione precedente, i sensori sono stati migliorati e la selfie camera possiede ora la funzione autofocus. Migliore è anche il trattamento dell’immagine, grazie alla capacità di Photonic Engine di lavorare con scatti non compressi.

Le fotografie hanno una buona qualità, ma si sente la mancanza dello zoom disponibile con le versioni Pro. Tuttavia, il prodotto è ottimo per scatti amatoriali. I video possono essere registrati a 4k e la modalità cinema permette di avere 24 fps come sul grande schermo.  

Di nuovo c’è la modalità Azione, pensata per riprese stabili di soggetti in movimento, ed attivabile tramite app cliccando sull’icona di un omino che corre. 

  • Fotocamere: 4 / 5 

Immagini campione

iPhone 14: audio

Per quanto riguarda il comparto audio, Apple ha dotato l’intera serie 14 delle stesse funzionalità. Tutti i modelli possiedono speaker e supporto per audio spaziale, caratteristica supportata anche da molti contenuti disponibili su Netflix, Amazon, Apple Music e altri servizi di streaming. 

iPhone 14: prestazioni

  • Processore Bionic A15 come iPhone 13 
  • Nuovo sistema di raffreddamento 
  • Buon rapporto costo/prestazioni 

La decisione di trasportare il processore di 13 Pro su iPhone 14 ha permesso ad Apple di non esagerare con il prezzo. Bionic A15 è un ottimo chip in grado di editare video a 4k e far girare i videogiochi senza intoppi. Inoltre, le prestazioni sono migliori rispetto agli attuali Qualcomm. 

Benchmark di iPhone 14

(Image credit: Future)

Il cambiamento è avvenuto al sistema di raffreddamento, più efficiente. Nonostante ciò, i benchmark non hanno mostrato differenze abissali con la versione di Bionic per iPhone 13 Pro.

Il nuovo sistema di raffreddamento mostra meglio il suo effetto quando si prende in considerazione l’efficienza energetica. L’autonomia di iPhone 14, testata con la riproduzione video, è di 20 ore

  • Prestazioni: 4 / 5 

iPhone 14: eSIM e connessione satellitare

I modelli disponibili in Italia, sullo store ufficiale Apple, sono compatibili sia con eSIM che nano-SIM, a differenza di quelli rilasciati negli Stati Uniti che supportano solo la SIM elettronica.

Tra le nuove funzionalità, in termini di connettività, troviamo la possibilità di effettuare chiamate SOS via satellite, nata dalla collaborazione con Globalstar.

La funzione è stata testata con iPhone 14 Pro, ma si suppone sia invariata su iPhone 14. Quando abbiamo raggiunto una zona senza segnale, è apparsa un’icona SOS in alto a destra nel display. Attenzione: le icone appaiono solo se si è in una spazio aperto con una visione del cielo.

Chiamando un numero di emergenza, lo stesso dispositivo chiede se si vuole utilizzare la linea satellitare. Dopodiché, un tutorial mostra quale sia la direzione migliore verso cui rivolgersi per connettersi al satellite più vicino e, in caso il satellite si muovesse durante una chiamata, iPhone comunicherà prontamente la nuova posizione. 

Il sistema può anche essere usato per notificare la propria ubicazione. Una funzione pensata per permettere a eventuali soccorritori di raggiungerci.

iPhone 14: autonomia

  • Sufficiente per una giornata di uso intensivo 
  • Ricarica wireless 
  • Adattatore da acquistare separatamente 

L’autonomia di iPhone 14, durante il test di riproduzione video, è arrivata a 20 ore. In caso la riproduzione fosse in streaming, la durata si attesta intorno alle 16 ore mentre, con l’audio, si può arrivare a 80. Una singola ricarica supera tranquillamente una giornata.

Nella confezione, è disponibile solo il cavo USB-C e nessun adattatore. Tuttavia, Apple consente di acquistarne uno ufficiale da 20W separatamente. Così facendo, si otterrà il 50% di ricarica in soli 30 minuti. 

Non manca la compatibilità con MagSafe e wireless Qi

  • Autonomia: 4 / 5 

iPhone 14: software

  • iOS 16 
  • Nuove funzionalità 
  • Blocco schermo personalizzabile 
  • Possibilità di annullare l’invio dei messaggi 

iPhone 14: test di resistenza agli schizzi

(Image credit: Future / Lance Ulanoff)

Tutti i modelli di nuova generazione sono dotati di iOS 16. Le schermate di blocco sono molteplici, ognuna con i suoi widget, ed è possibile portare in primo piano una foto, lasciando le restanti informazioni sullo sfondo.

iOS 16 permette anche di annullare l’invio dei messaggi, impostare direzioni multi-stop su Maps e molto altro. 

  • Software: 4.5 / 5 

Apple iPhone 14 score card

AttributesNotesRating
DesignStruttura resistente e design eccellente.4/5
DisplaySimile ad iPhone 13.3.5/5
PrestazioniLeggero miglioramento rispetto ad iPhone 13.4/5
FotocamereSensori migliorati e autofocus per la selfie camera.3.5/5
AutonomiaRegge una giornata di uso intensivo.4/5
SoftwareiOS 16 introduce molte nuove funzionalità.4.5/5
ConvenienzaCostoso come tutti i prodotti Apple.3.5/5

iPhone 14: ne vale la pena?

Compratelo se… 

Volete un iPhone di nuova generazione “economico”

iPhone 14 non è il migliore a disposizione, ma è il modello meno costoso della nuova generazione. Anche se “economico” in questo caso va scritto tra virgolette.

Cercate buona autonomia e foto di qualità

Autonomia giornaliera e set di fotocamere migliorato rispetto a iPhone 13.

Vi piace il notch 

Sebbene il riquadro superiore del display stia per essere superato, iPhone 14 presenta ancora questa caratteristica di design e relative funzioni. In un certo modo, è un segno identificativo a cui, magari, non tutti sono pronti a rinunciare.

Potreste aver bisogno della comunicazione satellitare

Una delle pricipali innovazioni di iPhone 14 è la capacità di sfruttare la connessione satellitare. Una funzionalità unica sul mercato.

Non compratelo se… 

Volete il meglio

iPhone 14 non ha una frequenza di aggiornamento adattiva e il display always-on, usa un processore meno potente e ha un modulo fotografico inferiore, rispetto al modello Pro.

Desiderate lo zoom ottico

iPhone 14 non ha una fotocamera dotata di teleobiettivo. 

Considerate anche 

(Si apre in una nuova scheda)

Samsung Galaxy S22
Leggero e veloce, Samsung Galaxy S22 è un buon passo in avanti rispetto a S21. Fotocamere e processore sono stati migliorati.

Ecco la recensione completa di Samsung Galaxy S22 (Si apre in una nuova scheda) 

(Si apre in una nuova scheda)

OnePlus 10 Pro
OnePlus 10 Pro è un ottimo prodotto di fascia alta con un ottimo display, velocità di ricarica e processore . Il costo è inferiore ad altri modelli “Pro” ma le fotocamere potrebbero non soddisfare i clienti più esigenti.

Ecco la recensione completa di OnePlus 10 Pro (Si apre in una nuova scheda) 

(Si apre in una nuova scheda)

Samsung Galaxy Z Flip 4
Samsung Galaxy Z Flip 4 è migliore di Z Flip 3 sotto ogni aspetto. Inoltre, il rapporto prezzo/prestazioni è uno dei migliori sul mercato.

Ecco la recensione completa di Samsung Galaxy Z Flip 4 (Si apre in una nuova scheda) 

Recensito a: settembre 2022

Lance Ulanoff
US Editor in Chief

A 35-year industry veteran and award-winning journalist, Lance has covered technology since PCs were the size of suitcases and “on line” meant “waiting.” He’s a former Lifewire Editor-in-Chief, Mashable Editor-in-Chief, and, before that, Editor in Chief of PCMag.com and Senior Vice President of Content for Ziff Davis, Inc. He also wrote a popular, weekly tech column for Medium called The Upgrade.


Lance Ulanoff (Si apre in una nuova scheda) makes frequent appearances on national, international, and local news programs including Live with Kelly and Ryan, Fox News, Fox Business, the Today Show (Si apre in una nuova scheda), Good Morning America, CNBC, CNN, and the BBC.