Skip to main content

iPhone 12 vs iPhone 11: qual è lo smartphone Apple che fa per voi?

iPhone 12 vs iPhone 11
(Image credit: TechRadar)

Al momento del lancio della gamma iPhone 12, Apple ha annunciato che si sarebbe trattato dell’inizio di una nuova era per la famosa linea di smartphone dell’azienda. Ma, a distanza di mesi, è realmente così?

Il modo migliore per rispondere a questa domanda è mettere iPhone 12 e iPhone 11 uno contro l’altro, in un faccia a faccia diretto. Si tratta di un confronto tra due generazioni di smartphone che hanno fatto e stanno tuttora facendo le fortune dell’azienda.

Vi ricordiamo che iPhone 11 è ancora disponibile alla vendita tramite i canali ufficiali. Di seguito vi parleremo di tutto ciò che abbiamo appreso sui due smartphone nel corso della stesura delle rispettive recensioni in modo che, nel caso vogliate acquistare uno dei due iPhone, possiate prendere la decisione più consona alle vostre esigenze.

Prezzo e disponibilità

iPhone 12 è disponibile per l'acquisto dallo scorso 23 ottobre 2020. Si parte da un prezzo di € 939 per il modello da 64 GB, per passare ai € 989 necessari per acquistare la variante da 128 GB e arrivare infine a quota € 1.109, per portarsi a casa il modello da 256 GB.

D’altro canto, iPhone 11 è arrivato sul mercato il 20 settembre 2019. Al momento del lancio, i prezzi erano di € 839 per il modello da 64 GB, € 889 per quello da 128 GB e 1.009 per la variante top da 256 GB.

Come accennato in precedenza, le tre versioni di iPhone 11 sono ancora disponibili per l’acquisto sul sito ufficiale Apple. Tuttavia, i prezzi hanno subito un calo rispetto alle cifre iniziali.

Attualmente, iPhone 11 da 64 GB ha un costo di € 719. Si sale a € 769 per la versione da 128 GB e si giunge a € 889 per il modello da 256 GB. Dunque, iPhone 12 si trova dinanzi a un compito arduo, ovvero riuscire a giustificare la spesa extra di circa € 200 rispetto al prezzo attuale del proprio predecessore.

Design

Al momento dell’uscita di iPhone 11, non siamo rimasti particolarmente colpiti dal design dello smartphone. Infatti si trattava di qualcosa di già visto, con davvero poche novità rispetto a iPhone XR dell’anno precedente.

Gli unici aspetti inediti introdotti da iPhone 11 riguardano le colorazioni (ai classici nero, rosso e bianco si sono unite le tonalità gialla, verde e viola) e la parte posteriore dello smartphone, un po’ più sobria rispetto ai modelli precedenti. Tuttavia, il nuovo alloggiamento delle fotocamera (simile a quello presente anche su iPhone 12) appare un po’ troppo ingombrante.

iPhone 11 è comunque uno smartphone top di gamma, con lo stesso equilibrio tra superfici in vetro e corpo in alluminio che caratterizza anche il suo diretto successore. Con delle dimensioni di 150,9 x 75,7 x 8,3 mm e un peso di 194 g, iPhone 11 è più grande rispetto a iPhone 12, che misura 146,7 x 71,5 x 7,4 mm e pesa 164 g.

Immagine 1 di 2

iPhone 12 vs iPhone 11

iPhone 12 (Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

iPhone 12 vs iPhone 11

iPhone 11 (Image credit: TechRadar)

Per essere precisi, iPhone 12 è 4 mm più basso, 4 mm più stretto, quasi un millimetro più sottile e ben 30 g più leggero rispetto a iPhone 11.

Il design scelto da Apple per iPhone 12 ricorda molto quello di iPhone 4 e 5, modelli caratterizzati da bordi piatti. Tuttavia, le cornici sono ora molto più sottili rispetto al passato e il rapporto schermo/scocca è nettamente migliorato.

La variante con la tonalità verde scuro della linea iPhone 11 ha lasciato il posto alle colorazioni blu intenso e verde tenue. Anche i colori giallo e viola non sono stati riproposti dall’azienda. iPhone 12 è disponibile anche in versione nera, bianca o (PRODUCT)RED. Acquistando quest’ultima, sarà possibile aiutare Global Fund a combattere il COVID‑19. 

Dal punto di vista della qualità costruttiva, lo schermo di iPhone 12 è protetto dal Ceramic Shield di Apple, che garantisce una resistenza quattro volte maggiore rispetto al passato. Entrambi gli smartphone hanno un grado di protezione IP68. Tuttavia, iPhone 12 può essere immerso in acqua alla profondità di 6 metri per 30 minuti, mentre iPhone 11 può spingersi fino a soli 2 metri.

A nostro parere, iPhone 11 è più comodo da tenere in mano per via dei bordi curvi. Tuttavia, in linea generale, preferiamo il design e la natura compatta di iPhone 12.

Schermo

Immagine 1 di 2

iPhone 12

iPhone 12 (Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

iPhone 11

iPhone 11 (Image credit: Future)

Il design del nuovo iPhone 12 è particolarmente innovativo, a tal punto da far sembrare che siano passati ben più di soli 11 mesi dall’uscita del modello precedente. Un discorso analogo può essere fatto per quanto riguarda gli schermi.

Entrambi hanno un formato di 6,1 pollici e raggiungono circa 600 nit di luminosità in condizioni standard. Tuttavia, le somiglianze terminano qui.

Infatti, esistono differenze significative nelle tecnologie adottate per i display. iPhone 11 è dotato di un pannello LCD IPS, mentre iPhone 12 ne sfoggia uno di tipo OLED. Quest’ultimo consente di ottenere colori più vivaci, neri più profondi e un contrasto più elevato. A nostro avviso, non c’è paragone tra i due.

iPhone 12 ha anche una maggiore risoluzione: 1.170 x 2.532 pixel (460 ppi) contro 828 x 1.792 pixel (326 ppi) di iPhone 11.

Entrambi i modelli condividono una frequenza di aggiornamento di 60 Hz. Tale specifica ha senso a bordo di iPhone 11, ma lascia un po’ di amaro in bocca per quanto riguarda iPhone 12, uscito in un momento storico in cui gli schermi da 90 Hz e 120 Hz spopolano nel mondo Android.

Fotocamera

iPhone 12

iPhone 12 (Image credit: TechRadar)

In termini di hardware, i due smartphone sono caratterizzati da comparti fotografici simili (non solo da un punto di vista estetico).

iPhone 12 e iPhone 11 hanno una doppia fotocamera da 12 MP con ultra-grandangolo e grandangolo. L'unica grande differenza risiede nel sensore grandangolare di iPhone 12 che, grazie a un’apertura di f/1.6, garantisce prestazioni leggermente migliori in condizioni di scarsa illuminazione.

Questo non vuol dire che il distacco tra i due modelli sia netto. I lievi miglioramenti a favore di iPhone 12 sono dovuti in gran parte ai passi in avanti compiuti da Apple nell’elaborazione software delle immagini e al lavoro del processore A14 Bionic.

Inoltre, iPhone 12 presenta nuove funzioni: ad esempio, Smart HDR 3 consente una migliore gestione della gamma dinamica rispetto al passato. Gli scatti effettuati con un cielo particolarmente luminoso risultano più bilanciati rispetto al predecessore.

In generale, è difficile notare una differenza lampante tra i due smartphone. Ribadiamo che le divergenze maggiori si hanno in presenza di scatti notturni o in condizioni di scarsa illuminazione. In questo caso, iPhone 12 è in grado di catturare un maggior numero di dettagli.

La modalità notturna di iPhone 12 presenta un maggiore tasso di flessibilità, poiché è utilizzabile su tutte e tre le fotocamere (inclusa quella frontale da 12 megapixel).

Anche il comparto video è stato aggiornato su iPhone 12, con Dolby Vision che consente di ottenere scene più equilibrate e una migliore gamma dinamica. iPhone 12 può registrare video in 4K, ma solo a 30 fps.

Scheda tecnica e prestazioni

iPhone 11

iPhone 11 (Image credit: TechRadar)

Apple è solita migliorare in modo tangibile le prestazioni dei propri smartphone di anno in anno, dunque non sorprende affatto che A14 Bionic di iPhone 12 riesca a avere la meglio comodamente su A13 Bionic di iPhone 11. Stando ai benchmark e alle stime di Apple, la CPU e la GPU sono rispettivamente il 20% e il 10% più veloci rispetto alla generazione precedente.

L'A14 include anche un Neural Engine aggiornato che permette di ottenere un aumento dell'80% delle prestazioni dell'intelligenza artificiale rispetto all'A13.

Tuttavia, vi sfidiamo a notare le differenze nell’utilizzo di tutti i giorni. Entrambi gli smartphone sono estremamente veloci e nessun gioco 3D moderno o sessione multitasking sarà in grado di mettere in cattiva luce A13 rispetto alla versione più recente (fatta eccezione per il frame rate ottimizzato di 60 fps).

Il vero vantaggio del nuovo hardware consiste in una sorta di “assicurazione per il futuro”. Dopotutto iPhone 12 è uscito un anno dopo iPhone 11, dunque può invecchiare meglio e fronteggiare i futuri sviluppi tecnologici grazie a un hardware più moderno. Inoltre, iPhone 12 può contare anche su un anno in più di supporto software da parte di Apple.

Come descritto nella sezione precedente, A14 Bionic ha consentito di ottenere progressi nel comparto fotografico. Al giorno d’oggi, tali miglioramenti derivano in gran parte dalle prestazioni della CPU e dall’intelligenza artificiale piuttosto che dall’introduzione di nuovi sensori e obiettivi.

Entrambi gli smartphone dispongono di 4 GB di RAM. Potrebbero sembrare pochi, ma in realtà non è così: iOS è da sempre caratterizzato da un’ottima gestione della memoria, dunque tale quantità è sufficiente per tutto ciò che potreste voler fare con il vostro iPhone. Le varianti Pro hanno 6 GB di RAM, ma le differenze in termini di prestazioni non sono significative.

iPhone 12 e iPhone 11 presentano le medesime proposte in termini di spazio di archiviazione: 64 GB, 128 GB e 256 GB. Avremmo preferito vedere un iPhone 12 da 128 GB come nuova opzione entry-level (allo stesso modo di iPhone 12 Pro).

Un altro vantaggio offerto da iPhone 12 consiste nel supporto alla connettività 5G. Se vivete in ​​un'area coperta dalla rete di nuova generazione (ammettiamolo, si tratta ancora di un grande "se"), solo il modello più recente vi consentirà di sfruttare questa tecnologia. 

Autonomia

Finora iPhone 12 è riuscito a portare a casa la vittoria in ogni categoria di confronto, tranne che per il prezzo. Tuttavia, c’è un’area in cui iPhone 11 sembrerebbe avere la meglio: l’autonomia.

Grazie alla batteria da 3.110 mAh, iPhone 11 parte in vantaggio rispetto ai 2.815 mAh di iPhone 12. Tuttavia non bisogna dimenticare l’ottimizzazione extra garantita dal processore A14 Bionic.

I dati sulla durata della batteria forniti da Apple sono identici per i due smartphone, sia in seguito alla riproduzione di contenuti video (17 ore di autonomia dichiarata) che musicali (65 ore di autonomia dichiarata). Durante i nostri test abbiamo notato un’autonomia in linea con i numeri sopra citati per entrambi gli smartphone.

Tuttavia, iPhone 11 ha una durata della batteria leggermente superiore rispetto al “rivale”. Ciò è dovuto al display con una risoluzione inferiore e alla mancanza del supporto alla connettività 5G, due aspetti che comportano un certo risparmio di energia.

In base alla nostra esperienza, il passaggio tra le reti 4G e 5G ha influito pesantemente sulla durata della batteria di iPhone 12, giunto alla scarica completa dopo un periodo di circa 16-18 ore. Il nostro auspicio è che questo comportamento possa migliorare in futuro, una volta che il 5G sarà integrato al meglio.

Entrambi i contendenti supportano la ricarica wireless, ma solo iPhone 12 è compatibile con MagSafe. La nuova tecnologia di Apple consente di applicare magneticamente un pad di ricarica di piccole dimensioni nella parte posteriore dello smartphone. Tuttavia non si tratta dell’unico accessorio MagSafe disponibile e potete sbizzarrirvi con molti altri gadget di questo tipo. L’acquisto di dispositivi aggiuntivi si traduce in una spesa extra per l’utente, senza considerare il rischio di finire nel dimenticatoio allo stesso modo del 3D Touch.

Inoltre, Apple ha optato per non includere un caricabatterie in confezione. Ciò si traduce in un’ulteriore spesa extra. Se oggi doveste acquistare un nuovo iPhone 12 o iPhone 11 tramite i canali ufficiali Apple, otterrete solo con un cavo da USB-C a Lightning. Tuttavia, acquistando un iPhone 11 prodotto prima del lancio di iPhone 12, avrete in dotazione il classico caricabatterie.

Considerazioni finali

Immagine 1 di 2

iPhone 12

iPhone 12 nelle varie colorazioni disponibili (Image credit: Future)
Immagine 2 di 2

iPhone 11

iPhone 11 nelle varie colorazioni disponibili (Image credit: Apple)

iPhone 12 è uno smartphone che surclassa iPhone 11 in ogni campo, fatta eccezione per l’autonomia.

È più veloce, più compatto, più attraente e ha uno schermo con una qualità di gran lunga superiore. Il comparto fotografico è caratterizzato solo da un lieve miglioramento rispetto alla generazione precedente, ma il divario con iPhone 11 diventa più netto in condizioni di scarsa illuminazione.

iPhone 11 è in grado di mettere all’angolo il diretto successore solo nel campo dell’autonomia. Tuttavia, iPhone 12 è ampiamente giustificato dalla presenza della connettività 5G, che si spera possa andare a pieno regime tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022.

In definitiva, i miglioramenti apportati da iPhone 12 valgono la spesa extra di circa € 200? Si tratta di una domanda a cui ognuno di voi sarà in grado di dare una risposta in base alle proprie esigenze personali. Una cosa però è certa: Apple ha compiuto un netto passo in avanti con iPhone 12, dopo un paio d’anni passati a cullarsi un po’ troppo sugli allori.