Skip to main content

Samsung Galaxy S22 vs Google Pixel 6: il nostro confronto

Samsung Galaxy S22 vs Google Pixel 6
(Immagine:: Samsung/Google)

Google Pixel 6 è finalmente disponibile in Italia e si è subito affermato fra gli smartphone "mid-range avanzati" più interessanti.

Comunque, dovrà confrontarsi con un veterano del formato compatto: infatti Samsung, con il suo Galaxy S22 propone uno smartphone di fascia alta ancora più piccolo del Samsung Galaxy S21.

Dunque, quale fra questi due modelli di fascia alta è meglio comprare? Abbiamo analizzato entrambi gli smartphone e abbiamo riscontrato che ognuno ha i propri punti di forza e di debolezza.

Samsung Galaxy S22 vs Google Pixel 6: prezzo e disponibilità

Google Pixel 6 è stato commercializzato a partire dal 28 ottobre 2021, con un prezzo di partenza di €649. In Italia, però, è arrivato qualche mese dopo, all'inizio di febbraio 2022. Ora la gamma Pixel 6 è acquistabile dal nostro Paese tramite il Google Store, sebbene ci siano dei problemi di disponibilità limitata. Pixel 6 Pro risulta già esaurito, e il prossimo restock generale è previsto per maggio.

Il Samsung Galaxy S22 è stato presentato il 9 febbraio 2022. Il prezzo di partenza sui mercati europei è di €849 per Galaxy S22, €1.049 per Galaxy S22 Plus e €1.249 per Galaxy S22 Ultra.

Dunque c'è uno scarto di €200, in favore di Pixel 6, che risulta il più economico fra i due. Un punto per Google.

Design

Il Samsung Galaxy S22 è ancora più piccolo del suo modello precedente, che di per se era già abbastanza compatto. Il formato del Galaxy S22 è di  146 x 70,6 x 7,6 mm per 168 grammi di peso.

Il Google Pixel 6 è leggermente più voluminoso, con un formato di 158,6 x 74,8 x 8,9 mm, con un peso di 207 gr.

Dal punto di vista del design, il Galaxy S22 è quasi identico al Galaxy S21, e presenta lo stesso formato della fotocamera, con quel "Contour Cut" che va dal lato della scocca fino alla parte posteriore dello smartphone.

D'altronde, squadra che vince non si cambia e Samsung è uno dei marchi che gestisce meglio la collocazione del comparto fotografico, affinché lo smartphone abbia una superficie omogenea e non sia difficile da poggiare bene sulle superfici piane.

Entrambi gli smartphone hanno ottenuto la classificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere.

Il Galaxy S22 abbandona il "Glasstic" visto sul modello precedente, in favore di una copertura in vetro che dona al device un aspetto più premium. Il Pixel 6, invece, è dotato di una protezione del display Gorilla Glass Victus, presente anche sul rivale Samsung.

Google Pixel 6

Google Pixel 6 (Image credit: Future)

Come dicevamo, abbiamo apprezzato molto il design del modulo fotocamere del Samsung Galaxy S22, tuttavia, Google ha preso una strada personale sul Pixel 6, con un'area dedicata agli obiettivi che salta subito all'occhio. Infatti il pannello posteriore bicolore e il modulo che occupa tutta la larghezza del dispositivo rendono il Pixel 6 uno smartphone abbastanza unico dal punto di vista estetico.

Questo elemento, poi, fa sì che lo smartphone non oscilli se poggiato su una superficie piana. Ci preoccupa un po' la possibile vulnerabilità. Infatti la fotocamera sembra fin troppo esposta e abbiamo sentito la necessità di tenere lo smartphone in un case durante le prove.

Display

Entrambi gli smartphone hanno dei display alquanto compatti, perlomeno se consideriamo gli standard degli attuali flagship Android.

Google Pixel 6 monta un OLED da 6,4", mentre il Samsung Galaxy S21 è dotato di un AMOLED 2X da 6,1". Entrambi offrono una risoluzione di 1080 x 2400 (FHD+).  

Dunque il modello Samsung risulta più compatto, sebbene Pixel 6 ci abbia stupito per i colori vibranti e il contrasto. 

Samsung vince, però, dal punto di vista della fluidità, grazie al refresh rate di 120 Hz contro i 90 Hz del Pixel 6. In particolare, il refresh rate del Pixel 6 ci ha un po' deluso, considerato che altri smartphone dal prezzo simile e nella stessa fascia offrono 120 Hz, come OnePlus 9 .

Samsung Galaxy S22

Samsung Galaxy S22 (Image credit: Peter Hoffmann)

Un aspetto in cui il display del Galaxy S22 risulta più avanzato è il fatto che il Pixel 6 non impiega la tecnologia LTPO, che consente di ridurre il refresh rate a seconda della situazione. Il Galaxy S22 è in grado di arrivare anche a 10 Hz all'occorrenza e, per ottenere una funzione simile da uno smartphone Google, occorre optare per il Google Pixel 6 Pro, anche se dovrete attendere un mese all'incirca per il restock.

In generale, si tratta di due ottimi display in ogni caso, sebbene quello del Galaxy S22 fa guadagnare qualche punto in più a Samsung.

Fotocamere

Google e Samsung gestiscono le fotocamere in modo leggermente diverso. Google punta sempre sul software e algoritmi sempre più affinati, mentre Samsung si focalizza principalmente sull'hardware.

Ma il Pixel 6 mostra alcuni segni di cambiamento. Dopo diversi anni di immobilismo, Google ha deciso di potenziare l'hardware, installando una fotocamera grandangolare 1/1,31" da 50 MP che produce pixel di 1,2 μm. A ciò si accompagna un'apertura f/1.85.

Anche Galaxy S22 passa a 50 MP, con il sensore ISOCELL GN5 annunciato da Samsung a settembre, con tecnologia di autofocus veloce Dual Pixel Pro.

Entrambi gli smartphone offrono sensori ultra-grandangolari da 12 MP con apertura f/2.2. Ma, laddove il Pixel 6 non è dotato di un sensore teleobiettivo dedicato, il Galaxy S22 usa un teleobiettivo da 10 MP con zoom ottico 3x.

Ancora una volta, Samsung è un passo avanti, sebbene la qualità fotografica del Pixel 6 non sia affatto da sottovalutare.

Google Pixel 6

Google Pixel 6 (Image credit: Future)

Tutti e due i device hanno alcuni assi nella manica dal punto di vista del software. Il Pixel 6 offre funzioni avanzate per correggere i problemi di messa a fuoco su soggetti umani, mentre la gomma magica cancella in modo intelligente gli elementi indesiderati sullo sfondo.

Il Galaxy S22 punta l'acceleratore sui video, con la possibilità di usare tutti gli obiettivi posteriori insieme o girare video sia dalla fotocamera anteriore che da quelle principali.

Sempre a proposito di video, il Samsung Galaxy gira filmati fino a 8K e 24 fps o 4K e 60fps con tutti i sensori. Sono stati migliorati anche in video in condizioni di luce scarsa e la stabilizzazione. Mentre il Google Pixel 6 arriva a 4K/60 fps.

Il dispositivo Google non è comunque da meno, grazie alla funzione Live HDR+, tramite il chipset Tensor, che migliora colore e tono, mentre la funzione Speech Enhancement evidenza il parlato rispetto al rumore di fondo.

Per le fotocamere anteriori, il Galaxy S22 monta un sensore da 10 MP f/2.2, mentre il Pixel 6 offre un sensore da 8 MP f/2.0. In generale, il Pixel 6 scatta foto migliori, ma la fotocamera del Galaxy S22 è più flessibile.

Specifiche e prestazioni

Questi due smartphone montano chip personalizzati.

Il nuovo chip Tensor di Google ha ottenuto un punteggio multi-core di 2837 su Geekbench 5. Galaxy S22 monta Snapdragon 8 Gen 1 o Exynos 2200, ed entrambi superano di parecchio il punteggio del rivale.

Occorre tenere presente che, al di là dei benchmark, entrambi gli smartphone risultano veloci e reattivi nei casi d'uso generali. Proprio come il Galaxy S22, anche il Pixel 6 gestisce senza problemi la navigazione, il consumo di contenuti multimediali e altre attività.

Entrambi i device montano 8 GB di RAM LPDDR5 ed entrambi sono disponibili in tagli da 128 e 256 GB di memoria interna.

Samsung Galaxy S22

La famiglia Samsung Galaxy S22 (Image credit: Peter Hoffmann)

Parlando di software, su entrambi i dispositivi gira Android 12.

Sul Google Pixel 6 troviamo l'interfaccia utente Material You e il sistema operativo è il più "puro", nel senso che il più vicino alla filosofia Google Android.

D'altro canto, Google promette almeno tre versioni complete di Android per il proprio smartphone, lo stesso non si può dire di Samsung.

Batteria

Google Pixel 6 monta una batteria da 4.612 mAh, contro i 3.700 mAh del Galaxy S22.

Google promette 48 ore di autonomia, anche se tramite la modalità di risparmio energetico estremo offerta da Android 12. In generale, abbiamo constatato che il Pixel 6 riesce ad arrivare a fine giornata senza troppi sforzi.

Nell'ambito della ricarica, Google guadagna terreno rispetto al Samsung: il Pixel 6 supporta 30 W per la ricarica con filo e 21 W per quella wireless. Il Galaxy S22, invece supporta la ricarica 25 W con filo e 15 W in wireless. In entrambi i casi, comunque, il caricabatterie va acquistato a parte.

Se consideriamo che Xiaomi e OnePlus offrono caricabatterie da almeno 65 W (e in dotazione nella scatola), sia Google che Samsung ci hanno deluso da questo punto di vista.

Google Pixel 6

Google Pixel 6 (Image credit: Future)

Conclusione

Con il Pixel6, Google ha introdotto uno dei contendenti più interessanti in uno dei segmenti più vivaci del mercato smartphone. Supera il Galaxy S22 nel prezzo, offrendo però specifiche di tutto rispetto.

Lo smartphone Samsung vince lo scontro sulla versatilità della fotocamera e sulla fluidità del display, ma Pixel 6 tiene testa abbastanza bene, spuntandola sulla qualità dell'immagine sul sensore grandangolare principale.

Al momento, il nuovo design e l'interfaccia Material You rendono Pixel 6 (e il fratello maggiore Pro) uno degli smartphone più appetibili sul mercato.

Le novità, insieme al supporto costante promesso da Google potrebbero rendere il Pixel 6 leggermente più interessante del flasghisp Samsung, ma si tratta di uno scontro praticamente ad armi pari, ed entrambi gli smartphone sono meritevoli di considerazione.

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.