Skip to main content

Recensione OnePlus 9

OnePlus 9 è il miglior smartphone Android di fascia alta del 2021

OnePlus 9
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

OnePlus 9 risolve uno dei più grandi difetti del marchio: la qualità degli scatti. Grazie alla partnership con Hasselblad, i sensori di OnePlus 9 offrono una migliore precisione cromatica. Risultato? Sia le foto normali che quelle grandangolari sono grandiose. Purtroppo manca un teleobiettivo e qualche altra piccola chicca riservati al modello Pro. In ogni caso, se cercate uno smartphone Android di fascia alta a un prezzo “onesto”, OnePlus 9 è un ottimo candidato.

Pro

  • Ottime specifiche per il prezzo
  • Comparto fotografico
  • Ricarica rapidissima

Contro

  • Nessun teleobiettivo
  • Niente slot microSD

OnePlus 9 è il nuovo smartphone di fascia alta del colosso cinese. Negli ultimi anni, l’azienda ha cambiato strategia commerciale per competere con i top di gamma della concorrenza, tuttavia i suoi smartphone faticavano a causa di un comparto fotografico non all’altezza.

Per ovviare a questo problema, OnePlus ha avviato una partnership di 3 anni con la nota azienda fotografica Hasselblad. OnePlus 9 è il primo smartphone a beneficiare delle suddette “cure” e i miglioramenti sono evidenti: abbiamo notato una migliore fedeltà cromatica e prestazioni migliori in condizioni di scarsa luminosità; anche lo zoom digitale è stato migliorato, inoltre ci sono nuove e divertenti modalità fotografiche come l'effetto macro a distanza ravvicinata dell’obiettivo grandangolare.

I sensori fotografici sono dunque migliorati, tuttavia il resto del prodotto è fin troppo simile a quanto offerto da OnePlus 8T e OnePlus 8: il design è praticamente identico, persino la posizione dei pulsanti e le dimensioni del dispositivo sono le stesse; anche il display AMOLED Full HD+ da 6,55 pollici non è cambiato, ma questo non è un problema (niente aloni strani, stavolta).

OnePlus 9 monta il processore Snapdragon 888 ed è disponibile in due configurazioni da 8 GB/128 GB o 12 GB/256 GB; la RAM e le opzioni di archiviazione sono le stesse del predecessore. OnePlus 9 ha però un vantaggio: i tempi di ricarica; portare la batteria (da 4.500 mAh) da 0 a 100, richiede solo mezz'ora (con il caricabatterie Warp Charge 65T).

In definitiva, OnePlus 9 è un ottimo smartphone di fascia alta per il prezzo richiesto (si parte da 719 euro) e, grazie alla collaborazione con Hasselblad, colma l’ultimo difetto che caratterizzava i predecessori. Certo, lo smartphone è fin troppo simile a OnePlus 8T, ma ora che il suo più grande difetto è stato risolto, potrebbe imporsi come il modello di riferimento per il settore.

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Disponibilità e prezzo

OnePlus 9 sarà disponibile dal 2 aprile, ma i preorder sono cominciati il 23 marzo. Il modello con 8 GB di RAM e 128 GB di storage costa 719 euro, mentre la variante da 12/256 GB costa 100 euro in più.

Il dispositivo è disponibile in tre colori: Winter Mist (viola chiaro) con effetto sfumato, Arctic Sky (azzurro con finitura opaca) e Astral Black (nero lucido).

OnePlus 9 ha un prezzo di lancio inferiore a quello di Xiaomi Mi 11, Samsung Galaxy S21 e iPhone 12; inoltre, se potete fare a meno del teleobiettivo e della ricarica wireless da 50W, vanta un miglior rapporto qualità-prezzo del OnePlus 9 Pro

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Design

OnePlus 9 ha un design molto simile a quello di OnePlus 8T, blocco posteriore a parte; ha lo stesso display da 6,55 pollici e i tasti sono collocati nella stessa posizione: quello di blocco/vibrazione e per mutare si trovano sul lato destro, mentre il bilanciere del volume è sulla sinistra; si possono raggiungere facilmente con una sola mano; discorso simile per i due altoparlanti, posizionati rispettivamente sul bordo inferiore e superiore.

C'è una differenza però: lo chassis di OnePlus 9 è in plastica, non in metallo, inoltre manca la certificazione IP68.

OnePlus 9

(Image credit: Future)

I tagli effettuati su OnePlus 9 ricordano molto quelli di Galaxy S21: entrambi hanno un display AMOLED piatto, senza i bordi curvi "a cascata" del Samsung Galaxy S21 Plus.

OnePlus 9 ha un pannello posteriore in vetro, a differenza di quello in plastica (o "glasstic") dell'S21, ma non ha la stessa densità né trasmette la stessa sensazione di quello dei top di gamma; non è un grosso inconveniente, ma un altro dettaglio da tenere a mente.

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Display

Come accennato, OnePlus 9 ha un display AMOLED da 6,55 pollici Full HD+ (2400 x 1080 pixel); visualizza immagini nitide e vivaci, proprio come lo schermo del predecessore.

Nell'angolo in alto a sinistra è collocato il classico foro per la fotocamera frontale, inoltre è presente un lettore di impronte digitali in-display che non ci ha convinto: leggeva correttamente la nostra impronta solo quando il dito era perpendicolare al display. Risultato? Abbiamo finito con l’usare lo sblocco facciale e il PIN. 

Il display ha una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e assicura un'esperienza visiva molto fluida, tuttavia i benefici maggiori si hanno solo sui giochi che supportano tale funzione. 

Per limare il prezzo di OnePlus 9 sono stati effettuati alcuni tagli: manca la frequenza di aggiornamento variabile, che riduce il refresh rate in base all'attività svolta (serve a ridurre i consumi), e la funzione Hypertouch che riduce l’input lag quando si gioca.

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Comparto fotografico

Il blocco posteriore di OnePlus 9 ospita tre sensori: un obiettivo principale da 48 MP, uno grandangolare da 50 MP e il sensore monocromatico da 2 MP, utile in condizioni di scarsa luminosità e per le foto in bianco e nero.

La grande novità è la partnership triennale di OnePlus con l’azienda Hasselblad, specializzata nella produzione di sensori fotografici. OnePlus non ha mancato di far notare la cosa con la firma dell’azienda sul blocco. Detto ciò, potrebbe passare un anno (o più) prima che gli obiettivi Hasselblad si ritrovino negli smartphone cinesi. Quest’anno, infatti, l’azienda svedese si è concentrata solo sulla calibrazione del colore e, confrontando OnePlu 9 e 9 Pro con i predecessori, la differenza è evidente.

Detto questo, la fedeltà cromatica è leggermente meno precisa rispetto a quanto offerto da iPhone 12 Pro. Di seguito, trovate alcuni confronti tra l’ultimo arrivato e i predecessori (attenzione, se il vostro display è di fascia bassa, potreste non essere in grado di notare la differenza). 

Immagine 1 di 3

OnePlus 9

(Image credit: Future)

OnePlus 9

Fotocamera principale di OnePlus 9.

Immagine 2 di 3

OnePlus 8T

(Image credit: Future)

OnePlus 8T

Immagine 3 di 3

OnePlus 8

(Image credit: Future)

OnePlus 8

L’obiettivo grandangolare da 50 MP supporta una modalità macro “speciale” che cattura primi piani migliori di quelli scattati con obiettivi macro, incluso quello di OnePlus 8T. Il sensore vanta anche una lente freeform che, secondo OnePlus, consente di correggere la distorsione laterale delle immagini grandangolari; in effetti, non abbiamo notato alcuna distorsione durante i test.

C'è anche una simpatica modalità tilt-shift che consente di mantenere a fuoco solo una parte della scena e sfocare il resto; è un bel trucco, anche se non ha molte applicazioni pratiche.

Immagine 1 di 2

OnePlus 9

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 2

OnePlus 9

(Image credit: Future)

La fotocamera frontale da 16 MP scatta foto ammirevoli, con buoni colori e dettagli nitidi. I selfie in modalità ritratto sono spettacolari considerata l’assenza di un sensore di profondità.

La modalità Pro è stata personalizzata per assomigliare allo schermo dei prodotti Hasselblad (persino il pulsante giallo dell'otturatore) ed è stato aggiunto anche il suono dell'otturatore di una “vera” fotocamera. La modalità Pro supporta molti controlli che consentono di regolare l’ISO, il bilanciamento del bianco, la velocità dell'otturatore, la messa a fuoco, ecc. 

Infine, è possibile salvare le immagini nel formato raw a 12 bit per una qualità e una flessibilità di editing ottimali. La fotocamera principale può registrare video in 8K a 30 fps, mentre il sensore grandangolare può riprendere video in time-lapse; è disponibile anche un'opzione video chiamata Nightscape 2.0, utile in condizioni di scarsa luminosità.

I nostri scatti

Immagine 1 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Main

Immagine 2 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Ultra-wide

Immagine 3 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)
Immagine 4 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)
Immagine 5 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)
Immagine 6 di 6

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Prestazioni

OnePlus 9 vanta le stesse specifiche di OnePlus 9 Pro e, infatti, è veloce, esegue giochi e carica app senza intoppi.

OnePlus 9 monta il chip Snapdragon 888 che può essere abbinato a 8 o 12 GB di RAM LPDDR5 e 128 GB o 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1, a seconda della configurazione scelta. Purtroppo, il dispositivo non ha uno slot microSD, quindi riflettete attentamente su quale modello acquistare.

Passando ai benchmark, nel test multi-core di Geekbench 5, OnePlus 9 ha totalizzato 3654 punti, superando quasi tutti gli altri smartphone Android sul mercato. OnePlus 9 esegue Android 11 con la skin Android OxygenOS che, come sempre, si distingue per un’interfaccia intuitiva. OnePlus 9 supporta la rete 5G, ma non le bande di fascia bassa note anche come onde millimetriche o mmWave.

OnePlus 9

(Image credit: Future)

Autonomia

OnePlus 9 ha una batteria da 4.500 mAh che assicura un’autonomia adeguata per la tipica giornata lavorativa.

Detto ciò, il vero vantaggio di OnePlus 9 sono i tempi di ricarica: nella confezione è incluso il caricabatterie Warp Charge 65T che può caricare la batteria da 0 a 100 in soli 30 minuti. Il dispositivo supporta anche la ricarica wireless Qi da 15 W.

Tali risultati sono in parte dovuti alla struttura della batteria, poiché la batteria è suddivisa in due celle da circa 2.250 mAh che vengono ricaricate in parallelo; è una soluzione già vista su OnePlus 8T, che richiede poco meno di 40 minuti per una ricarica completa. OnePlus 9 impiega 10 minuti in meno grazie ai miglioramenti apportati al caricabatteria; a ciò è dovuta la “T” nel nome del caricatore, Warp Charge 65T.

Vale la pena acquistare OnePlus 9?

Compratelo se...

Volete le migliori specifiche al prezzo più conveniente

OnePlus 9 ha una scheda tecnica degna di un top di gamma e il prezzo di lancio è inferiore a quello della concorrenza.

Volete un ottimo comparto fotografico

Se cercate un cameraphone Android che non lesina sulle specifiche (basti pensare a Google Pixel 5), vale la pena considerare OnePlus 9. 

Volete uno smartphone con tempi di ricarica rapidissimi

La batteria di OnePlus 9 si ricarica completamente in meno di 30 minuti (tramite cavo) e in 45 minuti con la ricarica wireless. Pochi top di gamma arrivano a tanto.

Non compratelo se...

Avete bisogno di un teleobiettivo

OnePlus 9 scatta splendide foto, ma lo zoom è solo digitale. Se desiderate un dispositivo con un buon teleobiettivo, date un’occhiata a Samsung Galaxy S21 Ultra e Oppo Find X2 Pro

Volete più spazio di archiviazione

Le specifiche di OnePlus 9 sono eccezionali, tuttavia manca uno slot per schede microSD. Il dispositivo è disponibile in configurazioni da 128 o 256 GB di storage, quindi valutate attentamente il da farsi.

Volete un battery phone

Ci sono prodotti con batterie ancora più capienti di quella da 4.500 mAh di OnePlus 9. Se ciò vi interessa, date un’occhiata a Samsung Galaxy S21 Ultra (5.000 mAh) o ad Asus ROG 5 (6.000 mAh).