Skip to main content

Samsung S22 vs OnePlus 9 Pro: il nostro confronto

Samsung Galaxy S22
(Image credit: Samsung)

Samsung Galaxy S22 è l'ultimo smartphone di fascia alta dell'azienda coreana, presentato all'evento Unpacked svoltosi il 9 febbraio 2022. Pur mantenendo invariato il design, il nuovo smartphone migliora la fotocamera e la CPU, introducendo il nuovo chip Exynos 2200.

Ma come se la cava se paragonato ad altri top di gamma Android, come OnePlus 9 Pro? Non resta che vederlo nel nostro confronto!

Disponibilità

Galaxy S22 è disponibile al pre-ordine dal sito web di Samsung a partire da 879€ per il modello da 128/8 GB, salendo a 929€ se si sceglie la configurazione 256/8GB. Chi effettuerà il pre-ordine entro il 10 marzo, riceverà in regalo anche degli auricolari wireless Galaxy Bud Pro.

OnePlus 9 Pro, prodotto dall'azienda omonima, è disponibile dal 23 marzo dello scorso anno ed è acquistabile nelle versioni 8/128GB e 12/256GB, al prezzo rispettivo di 919€ e 999€ dal sito web dell'azienda.

È possibile tuttavia trovarlo al prezzo più basso di 699€ su Amazon.

OnePlus 9 Pro

(Image credit: Truls Steinung)

Design

Samsung Galaxy S22 sfoggia una scocca rinforzata con Armor Aluminum e Corning Gorilla Glass Victus+ sia davanti che dietro. Fa anche uso di plastica riciclata, proveniente per il 20% dall'oceano.

Il top di gamma Samsung misura 70,6 x 146 x 7,6mm, con un peso di 168g. È possibile scegliere fra i colori Burgundy, Phantom Black, Phantom White e Verde. 

OnePlus 9 Pro d'altro canto, è realizzato con scocca in metallo, mentre la parte posteriore è realizzata in vetro. Ha un design con angoli stondati e display curvo ai lati, che conferiscono allo smartphone un aspetto premium, cosa che si nota anche maneggiandolo.

Ha dimensioni di 163.2 x 73.6 x 8.7mm, pesa 197g ed è disponibile nei colori Morning Mist, Forest Green e Stellar Black.

Samsung Galaxy S21 Ultra

(Image credit: Aakash Jhaveri)

Display

Samsung Galaxy S22 include uno schermo adattivo Dynamic AMOLED 2X 120Hz con dimensioni di 6,1 pollici. Raggiunge la risoluzione di 1080 x 2340 con una densità pixel di 422 ppi e luminosità massima di 1.300 nit. La tecnologia Intelligent Vision Booster permette la regolazione automatica del contrasto, in base alla luce ambientale.

OnePlus 9 Pro fa uso di un display AMOLED più grande, con dimensioni di 6,7 pollici e risoluzione di 1440 x 3126 (QHD). Lo schermo raggiunge una densità pixel di 525 ppi e una frequenza di aggiornamento di 120Hz, mentre la luminosità massima è di 1300 nit.

Entrambi gli smartphone beneficiano della frequenza d'aggiornamento adattiva, che varia automaticamente in base all'attività, ottimizzando l'autonomia del dispositivo.

OnePlus 9 Pro

(Image credit: Magnus Blix)

Comparto fotografico

Il comparto fotografico rinnovato è il fulcro del nuovo Samsung Galaxy S22. La fotocamera fa sempre uso di tre obiettivi, che ora includono una configurazione con un sensore principale da 50MP, un teleobiettivo da 10MP e zoom ottico 3X ed un ultra-grandangolare da 12MP. Davanti è alloggiata una fotocamera da 10MP.

Viene fatto uso di un sensore CMOS più grande del 23%, che assieme alle nuove funzionalità Nightography, Stereo Depth Map e Auto Framing, permette di ottenere foto più luminose, dettagliate e con una messa a fuoco migliorata rispetto Galaxy S21.

Su OnePlus 9 Pro troviamo invece 4 obiettivi Sony, tra cui un sensore principale da 48MP, un ultra grandangolare da 50MP, un teleobiettivo da 8MP con zoom ottico 3X e un sensore monocromatico da 2MP, utile a migliorare la qualità del bianco e nero.

La fotocamera è stata realizzata in collaborazione con Hasselblad, che si è occupata della calibrazione dei colori affinché questi raggiungano un alto grado di precisione, mentre l'utilizzo dei sensori Sony, ha permesso a OnePlus di migliorare sensibilmente la qualità fotografica rispetto i modelli passati.

Samsung Galaxy S22

(Image credit: Peter Hoffmann)

Specifiche e prestazioni

Samsung Galaxy S22 fa uso del nuovo SoC Exynos 2200, realizzato con il nuovo processo produttivo a 4nm. La CPU beneficia in questo modo di una migliore efficienza energetica grazie ad un alto livello di ottimizzazione, assieme ad unità di calcolo IA dedicate.

Ad accompagnare il SoC, sono presenti 8GB di RAM e 128 o 256GB di memoria interna. La versione dell'interfaccia è la OneUI 4.1 basata su Android 12. Galaxy S22 supporta anche le reti 5G.

Sotto al cofano di OnePlus 9 Pro, troviamo invece il SoC Snapdragon 888 di Qualcomm, un chip ormai collaudato e dotato di elevate prestazioni che permettono una veloce esecuzione delle app.

Il chip è affiancato da 8 o 12GB di RAM, assieme a 128 o 256GB di memoria d'archiviazione ed ha ricevuto l'aggiornamento ad OxygenOS 12 basata su Android 12. Entrambi i top di gamma non danno la possibilità di espandere la memoria interna, non essendo dotati di alcuno slot per microSD.

OnePlus 9 Pro

(Image credit: OnePlus)

Autonomia

Su Galaxy S22, Samsung ha fatto un passo indietro sulla batteria, riducendone la capienza a 3700mAh rispetto la precedente serie, ma per compensare il divario, l'azienda ha al tempo stesso introdotto ottimizzazioni per migliorare l'efficienza energetica dell'hardware. 

La velocità di ricarica non è nulla di eccelso, raggiungendo soltanto 25W di potenza via cavo e 15W in modalità wireless. Samsung non include inoltre il caricabatterie nella confezione.

OnePlus 9 Pro ha una batteria più capiente da 4500mAh. La ricarica è fra la più rapida degli smartphone Android in circolazione, raggiungendo una potenza di 65W via cavo e ben 50W in wireless.

L'ottima velocità di ricarica compensa l'autonomia non propriamente al top: OnePlus 9 Pro non riesce infatti ad arrivare a fine giornata con un utilizzo intensivo, in linea con il top di gamma Samsung. La confezione include però il caricabatterie.

Conclusioni

Galaxy S22 e OnePlus 9 Pro hanno un'autonomia simile, ma il top di gamma Samsung produce scatti migliori, ha un design più elegante e dimensioni minori che lo rendono più comodo da utilizzare.

OnePlus 9 Pro, d'altro canto, possiede un display più ampio, ideale per la fruizione di contenuti multimediali e l'utilizzo di più app in contemporanea. Potrebbe comunque rivelarsi la scelta giusta se con gli smartphone grandi siete più a vostro agio. 

La ricarica più veloce può inoltre essere un altro punto a favore a parità di autonomia, dato che anche quest'anno, Samsung ha nuovamente fornito una ricarica piuttosto lenta.

Infine il prezzo del top di gamma OnePlus è sensibilmente più basso del rivale Samsung, quindi potrebbe risultare una scelta ancora validissima nonostante sia più datato.

Gabriele Giumento

Redattore TechRadar