Skip to main content

Recensione iPad Air 4 (2020)

Perchè comprare iPad Pro quando iPad Air è così buono?

iPad Air 4 (2020)
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

L'iPad Air 2020 è un tablet straordinariamente ben fatto che migliora la versione sotto molti aspetti, migliorando un design nato vecchio e potendo sfruttare una nuova serie di accessori. Il prezzo più alto farà storcere il naso ad alcuni, ma il nuovo iPad Air 2020 è un mix ben riuscito che rende difficile scegliere tra lui e iPad Pro.

Pro

  • Design a tutto schermo
  • Molto potente
  • Scelta di colori migliorata

Contro

  • 64 GB di archiviazione non espandibili sono limitanti
  • Prezzo più alto rispetto all'ultima generazione
  • La fotocamera frontale potrebbe essere migliore

Recensione veloce

iPad Air (2020) non porta nulla di rivoluzionario nel catalogo tablet di Apple, ma ha molte caratteristiche che fino a oggi erano appannaggio esclusivo degli iPad Pro. E ciò significa che tali caratteristiche sono ora accessibili su un dispositivo meno costoso, e dunque più interessante.

Il nuovo iPad Air 4 difficilmente attrarrà l’attenzione delle persone più esigenti in termini di potenza e specifiche, che continueranno a preferire iPad Pro. Ma allo stesso tempo è in un certo senso un “piccolo iPad Pro”, in grado di raggiungere un pubblico molto più vasto con le sue funzioni avanzate.

L’aspetto negativo è che costa di più rispetto a iPad 3, con un prezzo di lancio che è superiore di cento euro. Ma le specifiche giustificano appieno questo investimento extra.

Come iPad Pro, iPad Air ha una parte frontale occupata quasi interamente dallo schermo e supporta la Apple Pencil di seconda generazione. Ha anche le stesse linee squadrate.

All’interno c’è il nuovo processore Apple A14 Bionic, lo stesso della famiglia iPhone 12. È il processore mobile più potente al mondo (per ora) e garantisce le migliori prestazioni possibili su iPad Air 4.

I quattro altoparlanti offrono un audio di qualità eccellente con i film e le videochiamate (e anche per la musica non è male, per essere un tablet). Anche la fotocamera posteriore è stata migliorata.

Tutto è particolarmente rifinito, e ogni dettaglio sembra davvero realizzato per essere un top di gamma. Al punto che non è proprio semplice giustificare un qualsiasi iPad Pro, a meno che non vogliate a tutti i costi lo schermo da 120 Hz.

iPad Pro offre anche varianti con più memoria, per chi ne avesse bisogno, e uno schermo leggermente più grande. Sono cose importanti per qualcuno, senz’altro, ma per la maggior parte delle persone iPad Air 4 ha tutto ciò che serve tanto in ambito personale quanto per applicazioni professionali.

iPad Air 4 prezzo e disponibilità

iPad Air 4 (2020)

(Image credit: TechRadar)

iPad Air 4 sarà disponibile dal 23 ottobre 2020, ed è già prenotabile sul sito Apple. Il prezzo di partenza è fissato a €669 per la versione da 64 GB. Un rialzo sostanzioso rispetto al modello precedente, giustificato dai vari e notevoli miglioramenti apportati in quest’ultima versione.

Chi vuole più memora può optare per la versione da 256GB a €839, e come sempre è disponibile la versione con connessione LTE, che aggiunge €140 al totale. Se lo ordinate da Apple potete chiedere anche un’incisione sulla scocca, questa volta gratuita.

iPad Air 4 è già disponibile anche su alcuni negozi online:

Design

Immagine 1 di 4

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 4

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 4

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 4

iPad Air 4 (2020)

(Image credit: TechRadar)

Il design dell’ultima versione di iPad Air ha molto in comune con la famiglia di iPad Pro. Il tasto Home è stato eliminato in favore di un design a tutto schermo per allinearlo a quello dei prodotti Pro di Apple.

Grazie a questo, iPad Air 4 ha un aspetto molto più premium che iPad Air 3. Quest’ultima versione era stata criticata per un design già vecchio al lancio e sembra che finalmente Apple l’abbia capita. Abbiamo provato il nuovo tablet di fianco a iPad 2020 che mantiene un look più tradizionale e la differenza tra le versione è piuttosto consistente, soprattutto per via dei bordi netti e del frontale a tutto schermo del nuovo modello.

Ci sono ancora dei bordi abbastanza spessi intorno al display, esattamente come ci sono su iPad Pro, ma complessivamente sembra un grosso passo avanti rispetto alla criticata penultima versione di iPad Air.

I profili sono ora più squadrati, con spigoli più affilati rispetto ai precedenti tablet dell’azienda, e se state facendo un upgrade da un vecchio modello, ci vorrà un poco per abituarvi perché gli spigoli dal look moderno sono, almeno all’inizio, meno confortevoli da impugnare.

In ogni caso grazie al nuovo look l’impugnatura è migliorata e da al tablet un look più personale, maggiormente in linea con le famiglie dei nuovissimi iPhone 12 e dei più recenti iPad Pro.

iPad Air 4 (2020)

(Image credit: TechRadar)

Su iPad Air 4 sono presenti quattro altoparlanti, due sul bordo superiore e altrettanti su quello inferiore, oltre al tasto di blocco sul bordo superiore sinistro. Questo ospita anche lo scanner Touch ID per lo sblocco tramite impronta digitale.

Con il nostro dito abbiamo trovato il pulsante facilmente poiché la posizione risulta piuttosto naturale. Sul lato destro del tablet ci sono i classici controlli per il volume, e sotto di essi si trova il connettore magnetico per collegare l’Apple Pencil e ricaricarla.

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)

Sul lato posteriore è presente un secondo connettore Smart che permette di collegare al tablet la Smart Keyboard o altri prodotti Apple. Tra le nuove funzionalità di iPad Air 4 c’è il supporto per nuovi accessori, che includono la seconda generazione di Apple Pencil, un aggiornamento piuttosto significativo.

Se state cercando un tablet che possa utilizzare all’occorrenza il pennino o la tastiera, iPad Air (2020) è esattamente quello che fa al caso vostro. Abbiamo scoperto che la Smart Keyboard è perfetta per la videoscrittura, mentre l’Apple Pencil è utile se vi serve scarabocchiare sul tablet, prendere appunti o firmare documenti di proprio pugno.

La versione Wi-Fi del tablet pesa 458 grammi, mentre quella LTE pesa leggermente di più, con 460 grammi. Al contrario, entrambi i modelli hanno le stesse dimensioni, con 247,6 x 178,5 x 6,1 mm.

Forse la più grossa novità di iPad Air 4 è la possibilità di acquistarlo di nuovi colori. Prima era possibile acquistarlo solo poche tinte classiche, e poi personalizzarlo tramite una cover a piacere. Ma adesso esiste una gamma di colori più ampia, capace di soddisfare la maggior parte degli utenti.

La scelta spazia tra argento, grigio Siderale, Oro Rosa, verde e celeste. Siamo un po’ dispiaciuti di aver ricevuto solo la versione argento, saremmo stati più felici di vedere come appare un tablet in versione Celeste.

Schermo

Immagine 1 di 2

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 2

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)

iPad Air 4 è disponibile in un solo formato, con display Liquid Retina da 10,9”. Riteniamo che questa sia la misura ideale per un tablet, dato che lo schermo è abbastanza grande da essere consultato comodamente, ma non troppo da sembrare gigantesco fra le mani.

L’impressionante risoluzione di 2.360 x 1.640 corrisponde a ben 264 pixel per pollice. Questo schermo è ideale per i video, con colori vibranti e un’ottima luminosità di picco: potrete godervi una visuale di prim’ordine con Netflix o altri servizi di streaming.

Intorno al display troverete dei bordi neri molto spessi, che danno al tablet un aspetto un po’ più economico rispetto ad alcuni dispositivi Android, in particolare il Samsung Galaxy Tab S7 Plus. Tuttavia quest’ultimo è anche molto più costoso dell’iPad Air 4.

Il display è abbastanza comune, con un refresh rate di soli 60 Hz, ovvero la metà rispetto ai top di gamma rappresentati dagli iPad Pro, pertanto non aspettatevi di scorrere le notizie o le app con la stessa fluidità.

Se non avete mai usato uno schermo a 90 o 120 Hz, non ci farete caso, però avremmo gradito molto che Apple introducesse questi refresh rate nella gamma dell’iPad Air. Ciò ne avrebbe aumentato il già ottimo valore.

In ogni caso, Apple doveva mantenere certe funzioni esclusive della serie top di gamma per giustificarne il prezzo. E comunque lo schermo dell’iPad Air 4 è ottimo dal punto di vista del formato ma anche della qualità: siamo sicuri che non resterete delusi.

Specifiche, prestazioni e fotocamera

iPad Air 4 (2020)

(Image credit: TechRadar)

L’iPad Air 4 monta alcune delle migliori componenti interne più recenti per il segmento dei tablet e, almeno sulla carta, supera iPad Pro grazie all’ultimo chipset A14, migliore del precedente A13.

Abbiamo riscontrato che il chip A14 Bionic funziona benissimo. L’iPad Air (2020) apre le app in modo fulmineo e gestisce il multitasking e altri processi più complicati senza dare alcun segno di cedimento.

Non conosciamo la quantità di RAM a disposizione dell’iPad Air 4, dal momento che Apple non lo comunica mai quando annuncia nuovi prodotti, ma ci auguriamo di scoprirlo non appena qualcuno avrà modo di dare un’occhiata ai componenti interni del tablet.

Teoricamente, il chipset A14 potrebbe essere superiore all’A12Z equipaggiato da iPad Pro, e per alcune attività sembra proprio che sia così. Tuttavia, l’A12Z può contare su otto core, mentre l’A14 solo su quattro e i benchmark confermano che funziona meglio con i processi multitasking più pesanti.

Ad ogni modo se non vi occupate di editing video o di altre attività altrettanto impegnative lato hardware o, ancora, se aspettare qualche minuto in più per la fine dei processi non vi disturba, iPad Air 4 è più che adeguato.

In termini di spazio di archiviazione, potrete scegliere tra 64 e 256 GB, un potenziale problema per chi ha bisogno di molto spazio ma non dispone del budget sufficiente per modelli più capienti.

Probabilmente 64 GB non basteranno per la maggior parte delle persone che oggi usano un tablet. E dato che non c’è il supporto delle schede microSD, preferire questo tablet ad altri che offrono almeno 128 GB di spazio di archiviazione non sembra tanto ragionevole.

Vale la pena sottolineare il fatto che, se usate il tablet per motivi professionali, nemmeno 256 GB potrebbero costituire uno spazio sufficiente. Alcuni iPad Pro offrono fino a 1 TB di spazio, ma l’Air 4 no e questo potrebbe essere un ostacolo all’acquisto.

L’azienda ricorda che potete sempre utilizzare il sistema di cloud storage per archiviare una grande quantità di foto, video e altri file, ma se prevedete di scaricare e utilizzare molte app, vi consigliamo di scegliere il modello più capiente per ovvie ragioni.

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)

Sulla parte posteriore dell’iPad Air 4 è presente una fotocamera da 12 MP con apertura f/1,8 che agisce da fotocamera principale, un ottimo elemento se usate funzioni come la realtà aumentata.

È improbabile che utilizziate il tablet per scattare foto “serie”, ma se volete solo condividere qualche scatto sui social o su qualche altra app, questa fotocamera sarà più che sufficiente.

Passando alla parte anteriore, la selfie-cam da 7 MP ci è sembrata soddisfacente, anche se non ci ha impressionato più di tanto, specialmente se consideriamo che molti tablet Android offrono fotocamere anteriori ben più performanti.

Dal momento che le app per videochiamate sono sempre più diffuse in questo strano e travagliato 2020, Apple avrebbe potuto fare uno sforzo in più per la selfie-cam in dotazione. D’altronde stiamo parlando dello stesso sensore che l’azienda usa ormai da tempo.

Un problema minore che vale la pena segnalare è che la fotocamera risiede sulla parte superiore del display del tablet. Di conseguenza, quando effettuate videochiamate in verticale, potrebbe darvi fastidio. Abbiamo già visto che Samsung e Amazon hanno risolto questo potenziale problema spostando le fotocamere frontali sulla parte superiore del corpo in modalità orizzontale e ci piacerebbe davvero che Apple prendesse in considerazione questa idea nel futuro.

Software

iPad Air 4

(Image credit: TechRadar)

iPad Air (2020) utlizza iPadOS 14, l’ultima versione del software rilasciata da Apple, nonché il miglior sistema operativo che possiate trovare su un tablet (il sistema operativo dei tablet Android non è ottimizzato bene tanto quanto il software dedicato di Apple).

Tutte le app principali sono ottimizzate per il display più grande di un tablet, anche se alcune (come Instagram) potrebbero ancora essere migliorate. iPadOS 14 porta con sé anche i widget per la schermata Home e altre nuove funzioni.

Se possedete anche un iPhone sarà molto facile per voi navigare l’interfaccia di iPad Air (2020), mentre dovrete farci la mano se passate da un tablet Android.

Detto questo, tutte le app che abbiamo usato su iPad OS hanno funzionato a dovere, e non abbiamo riscontrato alcun problema. Possiamo dire che questo è il software più utile e sofisticato mai creato da Apple per i suoi tablet, e siamo rimasti impressionati durante la nostra esperienza d’uso.

Durata della batteria

Non sappiamo ancora la capacità precisa della batteria di iPad Air 4, dal momento che non si tratta di una specifica normalmente confermata in via ufficiale da Apple. Dai nostri test, possiamo dire che l’autonomia ci è sembrata buona tanto quanto quella degli iPad precedenti, attestandosi intorno alle 10 ore di utilizzo con una sola carica.

Per più di nove ore siamo riusciti a utilizzare tutte le app più comuni, navigare su Internet e guardare video connessi al Wi-Fi. Con un utilizzo più moderato, sicuramente la batteria durerà più a lungo. 

Secondo quanto afferma Apple, questo tablet è pensato per durare fino a 10 ore di navigazione sul web e riproduzione di contenuti multimediali con connessione Wi-Fi attiva, e noi possiamo confermare tale dichiarazione.

iPad Air 4 (2020)

(Image credit: TechRadar)

Se sceglierete la versione LTE di iPad Air 4, molto probabilmente la batteria tenderà a consumarsi più velocemente quando il tablet è connesso alle reti mobili.

L’autonomia di iPad Air 4 non è senz’altro la migliore che abbiamo visto su un tablet, ma è comunque più che buona e decisamente sufficiente per la maggior parte degli utenti.

Nella confezione d’acquisto troverete anche un adattatore da 20W per la ricarica. Apple non include più l’adattatore nella confezione di iPhone 12, ma con i nuovi iPad ha deciso diversamente. Vedrete inoltre che iPad Air 4 si ricarica più velocemente di iPad Air 3: nello specifico, abbiamo raggiunto il 27% in meno di mezz’ora.

 Dovrei comprare iPad Air 4?

(Image credit: Apple)

Acquistatelo se…

Avete un vecchio iPad e vi serve un dispositivo aggiornato

iPad Air 4 non aggiunge tantissime nuove funzionalità alla famiglia iPad, ma svecchia la linea Air tramite l’introduzione di caratteristiche già presenti in casa Apple, come una nuova estetica e un miglior supporto ad Apple Pencil. Se avete un vecchio iPad, Air 4 sarà la migliore scelta per il vostro prossimo tablet.

Vi servono delle specifiche di alto livello

iPad Air 4 non è potente per il lavoro multitasking come lo è iPad Pro, ma se non necessitate il massimo delle prestazioni in casa Apple, Air 4 sarà più che sufficiente per tutte le vostre necessità, con più potenza rispetto ad iPad Standard o a un vecchio iPad.

Vi piace un tablet colorato

È piuttosto raro trovare un tablet che non sia grigio o argento e per una volta Apple ha voluto offrire per iPad Air 4 una gamma di colori più ampia del solito. Se vi interessa possedere una tablet dal colore esclusivo non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Non acquistatelo se…

Volete la migliore esperienza iPad

Per fare ciò sarà necessario acquistare un iPad Pro, che offre una migliore esperienza di utilizzo a tutto tondo. Il display da 120 Hz farà la differenza se lo usate molto e non è ancora disponibile nella famiglia iPad Air.

Desiderate un iPad più economico

Purtroppo iPad Air 4 non è così economico come avevamo sperato, e non è un’alternativa ai modelli più economici della compagnia. La versione più economica di Air 4 è la versione da 64 GB, ma la sua capacità di archiviazione potrebbe essere deludente per più di qualche utente.

Vi serve un enorme spazio di archiviazione

Nella famiglia iPad Air 2020 non è presente alcun modello che offre più di 256 GB di spazio di archiviazione, perciò dimenticatevi di poterlo acquistare da 512 GB o 1 TB come è possibile fare con iPad Pro. Se volete davvero riempire il vostro dispositivo con decine e decine di giochi e applicazioni, scegliete iPad Pro, in caso contrario 256GB sono più che sufficienti per la maggioranza degli utenti standard.