Skip to main content

iPad Air (2022): recensione

Un tablet potente e versatile che fatica a trovar posto nella gamma iPad

iPad Air 2022
(Image: © TechRadar)

TechRadar Verdetto

Al suo arrivo nel 2020 iPad Air ci era piaciuto davvero tanto e la storia si ripete con il nuovo iPad Air 2022, un tablet estremamente versatile e potente. Il chip Apple M1 rappresenta un grande passo in avanti e dona al nuovo iPad Air 2022 quel po' di potenza extra che lo rende appetibile a gamer e artisti digitali, anche a fronte di un'autonomia pressoché invariata. iPad Air 2022 costa tanto, quasi quanto iPad Pro, caratteristica che rende particolarmente difficile collocarlo nella gamma iPad. Ciononostante il nuovo tablet medio gamma Apple si rivela ottimo per un gran numero di task, dall'editing di immagini e video, al disegno digitale, al gaming fino alle attività più comuni come la visualizzazione di contenuti multimediali e la navigazione.

Pros

  • +

    Design eccellente

  • +

    Ottime prestazioni

  • +

    Molto versatile

Cons

  • -

    Prezzo troppo vicino a iPad Pro

  • -

    Autonomia mediocre

  • -

    64GB di storage sono pochi per il modello base

  • -

Recensione in due minuti

iPad Air 2022, anche detto iPad Air 5, raccoglie l'importante eredità lasciata dal precedente iPad Air 2020 e riesce comunque a fare un figurone.

Il precedente iPad Air ha introdotto un nuovo design, chip più potenti del previsto e l'ultimo iPadOS. Il nuovo iPad Air 2022, di base, fa la stessa cosa, ma con un chip più potente.

Questo non vuol dire che non ci sono novità, anzi, ci siamo davvero divertiti durante la nostra prova con iPad Air 2022. Il nuovo modello costa come il precedente, ma dispone della connettività 5G e ha una nuova fotocamera frontale che migliora di netto la qualità delle videochiamate. 

Il design industriale di iPhone 12 e iPad Pro torna anche quest'anno, con uno slot dedicato a Apple Pencil 2 posto nella parte alta del tablet che risulta facilmente accessibile se dovete prendere appunti al volo o disegnare una bozza. 

Peccato che il magnete non sia più potente, e a volte si avverte qualche movimento di troppo quando si trasporta il tablet con la Apple Pencil inserita nell'apposito slot.

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Il nuovo iPad Air è molto bello da vedere e estremamente leggero. Il display da 10.9 pollici ha una dimensione ideale per visualizzare la app, navigare sul browser e vedere un film mentre siete in giro.

Abbiamo avuto qualche problemino con il Touch ID integrato nel tasto di accensione e spegnimento posto nella parte alta del tablet. Durante i test svolti sulla prima unità inviataci da Apple il tasto risultava un po' ballerino, andando a compromettere la sensazione di solidità conferita dal resto degli elementi che compongono il design.

(Nota: il problema non si è verificato con tutte le unità in prova, ma era presente e sistematico su quella che abbiamo usato per la recensione).

Lo schermo è abbastanza luminoso e riproduce bene i colori indipendentemente dall'app che utilizzate (dai film a Photoshop). Il picco di luminosità non raggiunge quello di iPad Pro (600 nits) ma ci va molto vicino toccando i 500 nits massimi. La differenza è praticamente impercettibile a occhio nudo.

Non siamo ancora convinti al 100% della Apple Pencil dato che, al contrario di quanto sostengono alcuni, a nostro avviso non riesce a replicare la sensazione dell'inchiostro che scorre sulla carta tanto da convincerci a passare al disegno digitale. Se Apple riuscisse a migliorare questo aspetto sarebbe davvero una svolta per tutti coloro che sognano un mondo senza sprechi di carta, ma per ora non è così. 

Detto questo, il numero di funzioni associate ad Apple Pencil è impressionante. La grande quantità di applicazioni di sketching e photo-editing disponibili su iPad Air 2022 ne fanno uno strumento ideale per i creativi, anche se per sfruttarle al meglio dovrete spendere €135 e acquistare a parte la stilo Apple (mica bruscolini).

Il chip M1 di iPad Air 2022 porta con sé enormi vantaggi, avvicinandolo molto ai livelli prestazionali di iPad Pro 11.

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Nonostante il nostro impegno non siamo mai riusciti a mettere in difficoltà il tablet, anche con le app più pesanti. Anche durante i benchmark le prestazioni si sono rivelate molto superiori a quelle del precedente iPad Air 2020, dimostrando quanto i chip M1 abbiano rappresentato un punto di svolta per i dispositivi dell'azienda di Cupertino.

Il nuovo iPad Air consente di lavorare agevolmente con i modelli 3D su Procreate, ma anche di riprodurre videogiochi graficamente avanzati. Durante i nostri test siamo passati da The Last Campfire a Affinity Photo a GarageBand, senza dover sopportare lunghi tempi d'attesa e senza alcuna esitazione, qualcosa che finora credevamo possibile solo con i modelli della gamma iPad Pro.

Il software iPadOS 15.4 utilizzato dal nuovo iPad Air è un ottimo sistema operativo, con tante applicazioni facili da usare e un'interfaccia utente ben realizzata che permette di muoversi agevolmente tra le varie funzioni. Se abbinato ad accessori come la Magic Keyboard (che costa €339) e la stilo Apple Pencil 2, iPad Air può diventare un potente strumento per i grafici, un ottimo dispositivo da gaming o un portatile pronto ad accompagnarvi durante la giornata di lavoro o nelle ore serali, quando siete a casa sul divano e volete rilassarvi navigando in rete.

Detto questo, sul mercato si trovano opzioni migliori se cercate qualcosa di più orientato al gaming, per esempio, o alla grafica. Tuttavia iPad Air 2022 è un tablet tuttofare che, durante i nostri test, si è dimostrato capace di soddisfare la maggior parte delle nostre necessità risultando sempre pronto all'uso. Il design molto bello e leggero, i materiali premium e l'ottima UI fanno il resto.

Tra i contro troviamo una tastiera e un trackpad un po' troppo sacrificati e la navigazione risulta limitata rispetto alle versioni di Chrome e Safari per desktop.

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Questo aspetto si fa sentire particolarmente quando si lavora su Google Docs, che non è mai fluido come Apple Pages quando si lavora su documenti o fogli di calcolo. Guardare film e serie TV su iPad Air 2022 è piacevole, ma il doppio speaker e lo schermo LCD non sono il massimo in termini di qualità. Anche in ambito gaming il tablet si comporta piuttosto bene, ma non eccelle.

Anche se iPadOS è un buon sistema operativo, non è pensato per la produttività, e i 64Gb di spazio presenti nella versione base sono a dir poco insufficienti per un tablet uscito nel 2022. 

Per molte funzioni come il disegno digitale, il gaming, la visualizzazione di contenuti multimediali, iPad Pro 11 risulta ancora superiore e si trova a un prezzo simile dato che è uscito da più di un anno.

Al contempo un portatile è migliore per chi ha bisogno di scrivere o lavorare mentre si sposta, e se siete proprio convinti di voler usare iPadOS e il suo ampio ventaglio di app, potete sempre optare per il più economico iPad "standard".

iPad Air 2022 è sicuramente un buon tablet capace di adattarsi a qualsiasi funzione, ma se cercate il meglio in termini di prestazioni per gaming, disegno o video editing, potete trovare soluzioni migliori a prezzi inferiori.

Il nuovo iPad Air rimane comunque uno dei migliori iPad mai creati e tra i tablet migliori che abbiamo mai provato, quindi ci sentiamo di consigliarlo a tutti coloro che cercano un tablet tuttofare con i tratti tipici di casa Apple. 

Del resto i difetti non mancano e ci sarebbe piaciuto vedere qualche aggiornamento in più, come un display migliore e più spazio di archiviazione anche sulla variante meno costosa. 

In definitiva, prima di acquistare un iPad Air 2022 dovreste domandarvi se vi serve un tablet che esegua bene la maggior parte dei compiti o se cercate un dispositivo focalizzato su determinate funzioni; anche se doveste optare per l'opzione "tuttofare", dovrete valutare attentamente se conviene spendere qualcosa in più e puntare a iPad Pro.

iPad Air 2022 data di uscita e prezzo

  • Data di uscita: 18 marzo
  • Prezzo: da €699 a €1.039

I prezzi di iPad Air 2022 partono da €699 per la variante solo Wi-Fi da 64GB Wi-Fi e arrivano a €1.039 per il modello con connettività 5G e 256GB di memoria interna.

Prezzi iPad Air 2022
ConfigurazionePrezzo
64GB, Wi-Fi€699
64GB, 5G €869
256GB, Wi-Fi€869
256GB, 5G€1.039

Il precedente iPad Air 2020 costava €669 nella variante Wi-Fi da 64GB, mentre per il modello LTE il prezzo saliva a €809. In generale gli aumenti sono ridotti, ma presenti su tutta la gamma.

iPad Air 2022 è disponibile dal 18 marzo e si può acquistare in pre ordine sul sito Apple con le prime spedizioni previste per il 22 marzo. Se volete acquistare anche la Apple Pencil 2 e la Magic Keyboard dovrete spendere rispettivamente €133 e €339, mentre optando per la Smart Keyboard dovrete aggiungere 199 euro.

iPad Air 2022: Design e display

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Il design di iPad Air 2022 rimane impresso fin dalla prima volta che lo si utilizza, è ben realizzato e riprende lo stile dei dispositivi Apple più recenti. I bordi affilati e spigolosi non risultano mai scomodi ma donano al tablet un aspetto premium, rafforzato ulteriormente dai materiali che conferiscono un grande senso di robustezza al tatto.

Il telaio in alluminio anodizzato, disponibile in una buona varietà di colori (a noi piace molto il blu che ci è stato inviato per la recensione). È liscio al tatto, e i bordi piatti si prestano ottimamente a ospitare la Apple Pencil anche se, come abbiamo detto, tende a staccarsi un po' troppo facilmente.

iPad Air 2022 pesa solo 469g (Wi-Fi) e 478g (5G) ed è molto facile da portare con se in borsa. Se lo abbinate alla Magic Keyboard, che è l'accessorio che vi consigliamo di acquistare (se potete permettervelo), il peso sale a oltre 1 kg, ma rimane comunque inferiore a molti computer portatili con componenti simili.

L'unica pecca nel design di iPad Air (o perlomeno nell'unità che abbiamo testato) è il sensore Touch ID integrato nel tasto di accensione che si trova sul lato sinistro del tablet quando è rivolto in modalità panorama. Sul dispositivo che abbiamo recensito, il suddetto tasto è risultato poco stabile andando a compromettere la solidità complessiva del dispositivo. Ci teniamo comunque a sottolineare che il secondo iPad Air 2022 che abbiamo testato non ha mostrato lo stesso problema.

Per il resto la qualità costruttiva è eccellente. Il connettore USB-C posto nella parte inferiore del tablet (o sul lato destro quando è in orizzontale) è facile da collegare e non intralcia troppo nemmeno quando si usa il tablet durante la ricarica.

Dato che iPad Air 4 ci era piaciuto molto non possiamo far altro che confermare le nostre opinioni anche con il nuovo modello, che risulta praticamente identico. Non a caso, vista la qualità del design e la potenza di calcolo di cui dispone, durante i test lo abbiamo definito più volte un "iPad Pro Lite".

Display

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

iPad Air 2022 ha lo stesso display di iPad Air 2020. Pur essendo un buon display, mancano i colori vividi e il contrasto che si trova sugli schermi OLED di iPhone 13, o di alcuni modelli di fascia alta della concorrenza come Samsung Galaxy Tab S8 Ultra.

Lo schermo da 10,9 pollici è ottimo per la portabilità, e ci si abitua rapidamente alle dimensioni più piccole rispetto a un tipico computer portatile. L'unico caso in cui abbiamo risentito delle dimensioni compatte dello schermo è stato durante i test con Google Drive, dove il poco spazio a disposizione si faceva sentire sia durante la compilazione dei fogli di calcolo che mentre navigavamo tra le cartelle. Lo stesso si può dire per la navigazione internet, che in particolare sui siti che richiedono un ampio campo visivo (o quelli meno ottimizzati per i dispositivi mobili) ci ha fatto rimpiangere i display più grandi.

Se si paragona lo schermo di iPad Air con quello di iPad Pro 11, che ha dimensioni molto simili con i suoi 11 pollici, le differenze affiorano subito. Lo schemo di iPad Pro, pur usando la stessa tecnologia IPS LCD di iPad Air 2022, regala immagini più nitide e una maggiore scorrevolezza dovuta alla tecnologia ProMotion che permette di raggiungere i 120Hz e a un picco di luminosità superiore (anche se di poco).

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar / Warner Bros)

Anche se è difficile notare la differenza quando si guarda un film o una serie TV, la fluidità maggiore e il picco di luminosità superiore si fanno sentire nelle app di video editing e photo editing, soprattutto quando si lavora sui dettagli.

Come abbiamo accennato nella parte introduttiva, non siamo rimasti particolarmente impressionati durante la visione di film 4K HDR sull'app Apple TV. Niente di tragico, per carità, i contenuti si trovano facilmente e sono ben organizzati e nel complesso è una buona App, purtroppo però manca l'effetto "wow" che regalano altri tablet con display OELD.

L'antiriflesso funziona talmente bene che durante i nostri test non abbiamo avuto problemi di visualizzazione anche all'aperto, caratteristica molto importante e spesso sottovalutata nei tablet.

Anche se non c'entrano niente con il display, gli altoparlanti del nuovo iPad Air risultano mediocri rispetto al suono ricco e profondo di iPad Pro, ma anche di iPhone 13 Pro Max,.

Va comunque sottolineato che l'iPhone 13 Pro costa quasi il doppio del nuovo iPad Air, quindi le differenze in ambito audio sono più che giustificate.

iPad Air 2022: Specifiche, prestazioni e Apple Pencil

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Ora passiamo alle specifiche. iPad Air 2022 garantisce prestazioni molto vicine a quelle del fratello maggiore iPad Pro, il che risulta impressionante se consideriamo la differenza di prezzo.

Tuttavia, dato che è passato un anno dal lancio del più recente iPad Pro, il prezzo del modello più piccolo (da 11 pollici) è sceso tanto da essere vicinissimo a quello di iPad Air.

Il problema è che iPad Air, nella variante più piccola, dispone di soli 64GB di memoria interna, valore a dir poco risicato per un tablet uscito nel 2022. Basti pensare che un film in 4K può pesare facilmente 3 GB per rendersene conto. Anche tante app come GarageBand, che tra l'altro è preinstallato, pesano più di un GB.

Per farvi bastare 64GB dovrete stare estremamente attenti a quello che scaricate. Se Apple avesse scelto di fornire un'opzione da 128GB saremmo stati molto più inclini a consigliare iPad Air. Purtroppo per acquistare il modello da 256GB ci vogliono circa 800 euro, cifra che ci fa inevitabilmente virare per la variante Pro.

Detto questo Apple iPad Air 2022 è una bomba e offre prestazioni che fino a poco fa si trovavano solo sui modelli di fascia alta e sui laptop.

L'abbiamo testato fianco a fianco con l'iPad Air del 2020 equipaggiato con il chip A14 Bionic che si trova anche nell'iPhone 12, e il nuovo Air si è dimostrato nettamente superiore nel multitasking, riuscendo a eseguire tutti i giochi testati al doppio del frame rate durante i benchmark.

Abbiamo osato testando le prestazioni del tablet con applicazioni grafiche, muovendo velocemente oggetti 3D su Procreate, e ancora una volta iPad Air 2022 si è dimostrato nettamente più fluido e veloce del precedente modello. Non ci siamo mai lamentati delle prestazioni di iPad Air 2020, ma questa nuova versione è molto più fluida. Apple ha davvero fatto un ottimo lavoro e se siete in cerca di prestazioni pure e pensate di poter rinunciare al display "top" di iPad Pro, potete tranquillamente scegliere iPad Air 2022 e risparmiare qualcosina.

Un'altra specifica chiave è la connessione 5G disponibile disponibile sul modello più costoso. Si tratta di una bella novità per chi vive in aree coperte dal 5G, ma la maggior parte degli utenti è solita usare il tablet in modalità Wi-Fi, motivo per cui, per il prezzo richiesto, il modello LTE + Wi-Fi potrebbe risultare eccessivo.

Apple Pencil

ipad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

La Apple Pencil è un aggiornamento utile, per alcuni essenziale, anche se essendo in commercio da così tanto tempo sorprende che per acquistarla sia ancora necessario sborsare più di 100 euro.

La gamma di funzioni di cui dispone, dal doppio tocco per passare dalla gomma alla penna, fino ai differenti livelli di sensibilità al tatto nelle app di photo-editing, la stilo Apple si dimostra all'avanguardia in tutti gli ambiti.

Ci siamo divertiti molto a fare scarabocchi e manipolare le immagini, ma anche a prendere appunti con la stilo è davvero comodo. Purtroppo il feedback restituito dal vetro non è ottimale e risulta scivoloso, richiedendo grande concentrazione e pratica se volete ottenere un tratto preciso. A conti fatti, se siete di fretta, conviene scrivere con la tastiera.

Se invece usate spesso Photoshop, Lightroom, Affinity Photo, Sketchbook o Procreate dovete assolutamente valutare l'acquisto di una Apple Pencil.

iPad Air 2022: iPadOS

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

iPadOS 15.4 è un aggiornamento interessante con alcune novità che lo rendono molto più fruibile delle versioni precedenti.

Il sistema operativo di iPad Air è reattivo ed efficace, reagisce bene ai comandi che si tratti di un tocco o di uno swipe (anche se con alcuni videogiochi abbiamo incontrato delle difficoltà ad attivare le abilità tramite gesture) e le animazioni sono sempre molto fluide.

I menù all'estrema destra delle schermate home sono eleganti e permettono di navigare e cercare agevolmente le applicazioni, facendo risparmiare minuti preziosi mentre si lavora.

Abbiamo usato le nuove funzioni multitasking di iPadOS per anni ormai, e con iPadOS 15 Apple sembra aver trovato una buona quadra in termini di facilità d'uso e ottimizzazione delle app.

Durante i nostri test abbiamo provato ad aggiornare un documento su Gmail e, navigando tra le sezioni del servizio di posta elettronica Google, ci siamo resi conto che ormai funziona come se fosse un'app nativa.

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Tuttavia, come abbiamo accennato, quando si prova ad usare l'iPad Air come se fosse un computer portatile i limiti del software emergono con prepotenza.

L'apertura di finestre di testo sui software di terze parti, che funzionano facilmente sulle macchine Windows, richiede uno o due click extra. Ogni volta che si apre una nuova scheda su Google Chrome è necessario toccare la barra di ricerca per inserire il testo e iniziare a cercare sul web.

Usare Google Docs è risulta più macchinoso se si usa il mousepad piuttosto che Apple Pages risultando più lento rispetto a un classico portatile.

Se siete abituati a usare Pages, Safari e tutte le altre applicazioni che Apple offre (gratuitamente, potremmo aggiungere, il che è un grande vantaggio), non noterete molti problemi. Se invece decidete di allontanarvi troppo dall'ecosistema Apple potreste ritrovarvi ad avere a che fare con applicazioni più lente e meno ottimizzate.

iPad Air 2022: Batteria e fotocamera

iPad Air 2022

(Image credit: TechRadar)

Apple sostiene che iPad Air abbia un'autonomia pari 10 ore di visione di video, o nove ore di navigazione continua e mista all'uso di app.

Le stime sono piuttosto precise, anche se durante i test, in alcuni casi, la batteria si è scaricata un po' più velocemente di quanto ci saremmo aspettati. 

Ci sono alcune task che hanno scaricato più velocemente la batteria: scaricando file di grandi dimensioni con la connessione 5G, abbiamo esaurito la batteria in meno di cinque ore; utilizzando Apple Pages con lo schermo acceso per quattro ore abbiamo consumato il 75% della batteria, anche se una volta chiusa l'app abbiamo comunque raggiunto le 7 ore ti autonomia.

Nel tragitto casa lavoro collegati al Wi-Fi e navigando sul web / scrivendo un articolo siamo passati dal 100% a meno dell'85% in un'ora. 

I numeri forniti da Apple sono quasi sempre corretti, ma ci sono state alcune occasioni in ci sono sembrati troppo generosi.

Tuttavia, con un uso meno intenso, iPad Air 2022 può raggiungere le 12 ore consumando circa il 5% della batteria, quindi se volete usarlo solo per navigare un'oretta durante gli spostamenti mentre siete fuori per un week end potete anche lasciare il caricabatterie a casa.

Ma passiamo al caricabatterie. A nostro avviso è un peccato che Apple abbia incluso solo un'unità da 20W, anche se visti i tempi è già tanto che ci sia.

Durante la nostra prova ci sono volute quasi tre ore per la ricarica completa, anche se per raggiungere il 25% ha impiegato appena mezz'ora (esattamente lo stesso tempo del vecchio modello). La ricarica rapida c'è, ma nemmeno l'arrivo del chip M1 è riuscito migliorarla come sperato.

Il caricatore da 20W impiega 2:35 ore per caricare completamente l'iPad Air 2022, mentre con un unità da 30W occorrono 2:11 ore. Se ne avete uno a casa ha senso utilizzarlo, ma per 20 minuti di differenza non conviene spendere altri soldi per comprare un caricatore più potente.

Fotocamera

Immagine 1 di 3

Images taken on a variety of backgrounds

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 3

Images taken on a variety of backgrounds

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 3

Images taken on a variety of backgrounds

(Image credit: TechRadar)

La fotocamera che si trova su iPad Pro si affida a un sensore singolo da 12MP, più che sufficiente per un tablet in questa fascia di prezzo.

I più costosi iPad Pro hanno due fotocamere e un sensore Lidar, specifiche più avanzate che permettono di scattare foto migliori e da distanze molto ravvicinate.

Non ci sono tante applicazioni che fanno un uso reale del sensore Lidar, quindi la sua omissione dall'iPad Air ha perfettamente senso in termini di risparmio sui costi di produzione.

Il sensore da 12MP lavora bene insieme al chip M1, che garantisce un'ottima elaborazione delle immagini regalando scatti sempre ben bilanciati e caratterizzati da colori vividi.

Le immagini tendono a sgranare quando si zooma, ma dato che stiamo parlando di un tablet non ci si può certo lamentare.

Tuttavia, l'apertura f/1.8 è abbastanza ampia da consentire di ottenere buoni risultati anche con poca luce, anche se non ci si possono aspettare scatti eccellenti come quelli che si possono ottenere con l'iPhone.

La selfie camera ha ricevuto un aggiornamento e ora dispone di un sensore ultra-wide da 12MP con funzione Center Stage, una comoda opzione mantiene il soggetto al centro dell'inquadratura quando si utilizza FaceTime.

La qualità video dal nuovo sensore è buona, e non abbiamo avuto problemi con le videochiamate. Se abbinato a un paio di AirPods, iPad Air 2022 è una macchina da videoconferenza al top.

Dovreste comprare iPad Air 2022?

iPad Air 2022

(Image credit: Apple)

Compratelo se..

Volete un tablet tuttofare

iPad Air 2022 può svolgere una varietà di compiti impressionante. È ottimo per disegnare, per guardare film e serie tv, navigare su internet e giocare. Se abbinato alla Magic Keyboard riesce anche a svolgere molte operazioni che di norma si fanno sul PC.



Sei un artista digitale con un budget ridotto

La potenza del chip M1 è ormai nota, e se vi occupate di design 3D o lavorate nell'ambito del photo editing, questa è un'ottima opzione economica. 

Volete un tablet personalizzato

La gamma iPad Air è disponibile in una serie di colori davvero originali che lo distinguono nettamente dagli altri tablet Apple.

Non compratelo se...

Potete permettervi un iPad Pro

Spendendo poco di più potete acquistare un iPad Pro 11 ottenendo uno schermo superiore, fotocamere migliori, cornici più sottili, più memoria interna e altoparlanti più potenti.

Lavorate spesso con i fogli di calcolo

Seppur sia possibile lavorare sui vari editor della suite Google, modificare i di calcolo e scrivere un testo, le cose si fanno un po' complicate quando dovete svolgere tante operazioni in poco tempo perché il display piccolo risulta limitante.

Guardate spesso film e serie TV

iPad Air 2022 è un buon tablet, ma non è il massimo per guardare i film in alta qualità. Gli altoparlanti stereo sono potenti ma mancano di dettaglio e lo schermo LCD da 10,9 pollici non ha la verve degli schermi OLED o mini-LED degli altri tablet Apple.

Prima recensione, Marzo 2022

Gareth Beavis
Gareth Beavis


Gareth has been part of the consumer technology world in a career spanning three decades. He started life as a staff writer on the fledgling TechRadar, and has grown with the site (primarily as phones, tablets and wearables editor) until becoming Global Editor in Chief in 2018. Gareth has written over 4,000 articles for TechRadar, has contributed expert insight to a number of other publications, chaired panels on zeitgeist technologies, presented at the Gadget Show Live as well as representing the brand on TV and radio for multiple channels including Sky, BBC, ITV and Al-Jazeera. Passionate about fitness, he can bore anyone rigid about stress management, sleep tracking, heart rate variance as well as bemoaning something about the latest iPhone, Galaxy or OLED TV.