Skip to main content

Come scegliere l'abbonamento Netflix

Piani Base, Standard e Premium messi a confronto

The Good Place
Image Credit: NBC

State per iscrivervi a Netflix ma non sapete qual è il piano di abbonamento che fa al caso vostro? Bene, noi abbiamo la risposta che state cercando.

È ormai trascorso molto tempo dagli albori di Netflix, quando il servizio di streaming offriva un solo piano per tutti i suoi utenti. Oggi la situazione è profondamente cambiata, la piattaforma americana può infatti vantare oltre 140 milioni di abbonati che usano ogni mese il servizio, ognuno con differenti esigenze. E adesso che Netflix ha alzato i prezzi dei propri piani, eccetto di quello più economico, l'abbonamento che magari era giusto per voi fino a qualche settimana fa, ora potrebbe non esserlo più.

Se desiderate guardare Netflix senza spendere troppo, o se non avete una connessione sufficiente per uno streaming ad alta risoluzione, di certo non varrà la pena pagare la stessa cifra di chi, invece, vuole a tutti i costi vedere i film in 4K. Ad ogni modo, anche se con il piano più economico avrete comunque accesso all’intero catalogo, ci sono molte ragioni valide, al di là della qualità video, per scegliere un abbonamento Standard o Premium.

In questa guida vi accompagneremo nell'intraprendere la scelta che meglio si adatta alle vostre esigenze, spiegandovi quanto costa ogni piano, la qualità dell'immagine offerta da ciascuno di questi e  il numero di dispositivi sui quali Netflix può essere usato simultaneamente.

Domande frequenti su Netflix

  • Cosa offre Netflix? È suddiviso in tre piani con prezzi differenziati.
  • Netflix prevede un piano annuale? No, l’abbonamento si paga mensilmente.
  • Posso vedere Netflix senza pagare? Ora che in Italia hanno tolto il mese gratuito di prova no, si deve necessariamente pagare il servizio.

Piano Base, per chi è attento al portafoglio

Friends

Su Netflix è possibile trovare un grande classico delle serie TV come Friends (Image credit: Netflix)

Con questo piano non potete sbagliare. Con appena 7,99€ al mese avrete la possibilità di accedere a migliaia di titoli, gli stessi previsti dai piani Standard e Premium ma con un paio di restrizioni. 

Non potrete inoltre sfruttare le risoluzioni HD e Ultra HD, tutti i dispositivi a cui avete accesso saranno limitati allo streaming in SD (definizione standard, 640x480 pixel), ovvero la metà di quanto offre, in termini di qualità, la risoluzione HD (1280x720) e un quinto dell'Ultra HD (3840 x 2160).

Nonostante un buon numero di contenuti su Netflix siano stati girati in SD (soprattutto quelli più vecchi come Friends e The Office), ad oggi l'HD è diventato lo standard per la maggior parte delle nuove produzioni televisive, perciò non potrete apprezzare dettagli e scene pensate per risoluzioni maggiori. Ciò, comunque, non rappresenta un problema qualora scegliate di vedere contenuti su smartphone o tablet.

Infine il piano base permette di guardare Netflix solo uno schermo alla volta, anche se potete ugualmente associare più profili utente allo stesso account.

 Piano Standard: si adatta alle esigenze più disparate 

Orange is the new black

Orange is the New Black è uno degli show Netflix più iconici

Il piano Standard è un buon compromesso tra le scelte che Netflix ci offre: costa €11,99 al mese e non risulta essere nè troppo costoso nè eccessivamente scarno. Insomma, può accontentare la maggior parte del pubblico.

Da qualche tempo ci sono a disposizione titoli in HD, alcuni riprodotti in 720p (lo standard minimo per questa risoluzione) oppure altri a 1080p. La maggior parte dei titoli presenti nel catalogo Netflix offre questa risoluzione, anche se per sfruttarla al meglio sarà necessaria una buona connessione internet.

È infine concessa la riproduzione in contemporanea su massimo due schermi. Questo significa, ad esempio, che non sarete costretti a sospendere The OA per permettere al vostro partner di continuare a vedere Orange is the New Black.

Netflix Premium: per le famiglie o per chi vuole solo il meglio

Roma Netflix

La produzione di Netflix, Roma, ha vinto tre Oscar nel 2019

Il piano Premium è il più costoso dei tre, il prezzo è di €15,99 mensili, ma permette di sfruttare tutto ciò che Netflix mette a disposizione.

Ciò che maggiormente fa gola di questo piano è lo streaming in Ultra HD, che consente di guardare tutti i contenuti 4K nel modo in cui sono stati pensati. Ovviamente è richiesta un'ottima connessione internet, ma soprattutto un televisore 4K o un monitor 4K, altrimenti tutti i vostri sforzi saranno stati vani.
Questo piano consente di riprodurre lo streaming attraverso quattro schermi simultaneamente: è quindi perfetto per le famiglie numerose, al di là del vantaggio del 4K.

Quindi quale piano fa al caso mio?

La risposta spetta a voi. Se credete che non vi capiterà di usare Netflix molto spesso, oppure volete sottoscrivere un abbonamento in contemporanea con qualche altro fornitore di servizi streaming, il piano Base farà al caso vostro. Se avete intenzione di condividere il servizio con un amico o un familiare, oppure semplicemente volete godere di una migliore qualità dell'immagine, allora dovreste guardare al piano Standard o Premium, in fondo non sono molto più cari rispetto a quello Base.