Skip to main content

PlayStation 5, data di uscita, prezzo, giochi disponibili

(Image credit: Sony)

È ufficiale: la PlayStation di prossima generazione si chiama PS5 (PlayStation 5) e arriverà a fine 2020, al termine di un decennio che senza ombra di dubbio ha visto Sony rimanere saldamente in cima tra i produttori di console (scusaci, Xbox). 

Cosa sappiamo finora della PS5? All'inizio del 2019 Mark Cerny, responsabile per lo sviluppo della nuova console, aveva dichiarato che i lavori erano avviati sulla nuova console Sony, erede della PS4 Slim e della PS4 Pro). Non aveva detto nulla sul nome o sulla data di uscita, ma aveva aggiunto qualche dettaglio generico sulle specifiche della PS5i. Sappiamo per esempio che la PS5 manterrà la capacità di leggere dischi fisici - ma non si hanno ancora notizie per quanto riguarda le specifiche hardware esatte, e quale ruolo avrà nei piani di Sony e Microsoft per lo streaming di giochi.

Negli ultimi mesi Sony ha rilasciato molte informazioni interessanti come per esempio la finestra di rilascio, il nome e qualche dettaglio sulle funzioni.

Nel frattempo è trapelato un brevetto registrato da Sony che sembra mostrare la forma della console, il sistema di dissipazione, alcune pulsanti e forse come cambierà il design della PS5. Questo si è rivelato essere il kit di sviluppo e ci aspettiamo che il design del prodotto finale sarà diverso quando la PlayStation 5 uscirà alla fine del 2020.

Con la data di uscita sempre più vicina, però, Sony non riesce a tenere segreti tutti i dettagli sulla prossima PlayStation - soprattutto con il rivelamento ufficiale di Xbox Series X. Tra i rumor sulle specifiche, sui titoli di prossima generazione e sulle nuove funzioni, almeno per ora non ci mancano le cose delle quali discutere. 

Ecco quindi tutto quello che sappiamo sulla PS5, e tutto quello che speriamo verrà rivelato man mano che ci avviciniamo alla data di lancio.

PS5: punti chiave

  • Cos'è? PS5 di Sony sarà la console PlayStation di prossima generazione, sostituirà PS4 Slim e PS4 Pro.
  • Quando uscirà? Fine 2020, nel periodo natalizio.
  • Cosa ci potrete giocare? Non è ancora stato confermato nulla, ma aspettiamo tutti i grandi franchise di Sony - così come le esclusive ancora in via di sviluppo come Death Stranding e Ghosts of Tsushima.
  • PS5 supporterà il VR? Assolutamente si. La console di prossima generazione sarà compatibile con l'attuale hardware PSVR, e si parla anche di PSVR2
  • Quanto costerà la PS5? PS4 e PS4 Pro costavano entrambe 399 € all'uscita, ma ci aspettiamo che la PS5 costi un po' di più. Secondo alcune fughe di notizie recenti, il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 499 euro.
  • Potrò giocare ai titoli per PS4 con la PS5? Sony ha affermato che abbiamo molto da aspettarci in termini di retrocompatibilità, nonostante di solito in questo campo sia Microsoft a primeggiare.

(Image credit: SIE Santa Monica Studio)

PS5: data di uscita

Sony ha confermato che la PS5 uscirà durante le ''vacanze 2020'', ossia tra ottobre e dicembre 2020. Una fuga di notizie suggerisce che la data prescelta sarà il 20 novembre 2020, ma non è stata confermata. 

Questo metterebbe la PlayStation 5 in diretta competizione con la Xbox Series X di Microsoft (prima conosciuta come Xbox project Scarlett), che verrà presentata nello stesso periodo. Che inizino i giochi.

PS5: prezzo

(Image credit: Kojima Productions)

Sony non ha ancora confermato il prezzo della PS5. Tuttavia, ci sono state alcune indiscrezioni. Una di queste suggerisce che la console costerà 499 dollari al lancio in America, ma naturalmente si tratta di una notizia da prendere con le pinze. Se fosse vero, la console costerebbe 100 dollari in meno rispetto alla PS4 e PS4 Pro al momento di uscita.

Sappiamo che il prezzo sarà in linea con la tecnologia impiegata, ma Sony è anche conscia della competizione. Microsoft non vorrà commettere lo stesso errore della scorsa generazione e proporre la nuova console a un prezzo proibitivo, quindi Sony dovrà assicurarsi di non mettere in vendita la PS5 a un prezzo troppo alto.

PS5: le specifiche

PS5

Ghost of Tsushima (Image Credit: SuckerPunch) (Image credit: SuckerPunch)
  • Chipset AMD a 8 core (basato sull'architettura di terza generazione Ryzen con GPU Navi)
  • Archiviazione SSD
  • Retrocompatibilità con giochi per PS4 e PSVR
  • Audio 3D
  • Supporto 8K

Un processore AMD da 8-core su misura, basato sull’architettura Ryzen di terza generazione, con una GPU che sfrutta il meglio delle GPU  Radeon Navi; un sistema di archiviazione SSD personalizzato; audio 3D; retrocompatibilità con i giochi della PS4, hardware per la Realtà Virtuale; supporto 8K per la TV. È stato tutto rivelato dal boss PlayStation Mark Cerny, l’uomo  che dirigeva il progetto PS4 e che ora è responsabile dello sviluppo del nuovo modello.

Anche se l’estetica rimane un mistero, le componenti interne vengono lentamente rivelate e sembrano interessanti. La nuova combinazione di CPU e GPU AMD apre alla possibilità del ray tracing, una tecnica di illuminazione avanzata che rende l’esperienza ludica ancora più immersiva.  Si tratta di una tecnologia usata nelle grandi produzioni di Hollywood e solo questo ci fa capire cosa possiamo aspettarci.

Il ray tracing si fa con hardware dedicato più che con il software, ha spiegato Mark Cerny a Wired: “La GPU può gestire l'accelerazione ray tracing. Credo che sia questo che il pubblico voleva sentire". 

Sony ha confermato che la PS5 supporterà la risoluzione a 8K e noi siamo dell'idea che il segreto stia nella AMD SmartShift.

Grazie al supporto 8K per la TV avremo texture più dettagliate e di dimensioni maggiori. La presenza di un disco SSD su misura è altrettanto importante visto che non dovrebbero più esserci rallentamenti nei caricamenti durante i giochi. Si calcola che il nuovo SSD sarà 19 volte più veloce dei modelli tradizionali.

Non solo, sfruttando la potenza di un SSD gli sviluppatori potrebbero potenzialmente ridurre le dimensioni di installazione dei giochi, dal momento che non sarebbe necessario duplicare i dati per compensare i tempi di ricerca lenti delle unità ottiche e HDD.

La PS5 beneficerà di una gestione dati semplificata grazie all'SSD, e questo permetterà ai gamer di controllare in maniera migliore l'installazione e la rimozione dei giochi, consentendo di installare o rimuovere certe componenti dei giochi. Quindi, invece di installare il gioco completo, potreste decidere di installare solo la modalità single-player o multi-player.

(Image credit: Naughty Dog)

I giochi si potranno comprare su dischi da 100GB e il lettore ottico sarà anche un blu-ray UHD. L'hardware di nuova generazione sarà abbinato a un'interfaccia completamente rivista. 

Parlando della nuova UI, Cerny ha detto che "l'avvio dei giochi sarà veloce, ma non per questo vogliamo che il giocatore debba avviare un gioco solo per dare un'occhiata". 

"I server del multiplayer offriranno diverse attività in tempo reale. I giochi single-player forniranno informazioni come le missioni giocabili e le ricompense disponibili. Tutto sarà visibile nell'interfaccia principale. Il giocatore potrà decidere prima e concentrarsi davvero su ciò che desidera". 

Anche l’audio raggiungerà un nuovo  "gold standard" nella PS5 secondo Cerny. Questo grazie a un nuovo motore audio in grado di riprodurre suoni immersivi, soprattutto se usate gli auricolari. Anche se i dettagli non sono chiari è lecito aspettarsi un’esperienza simile a quella del Dolby Atmos.

La prossima PS5 migliorerà notevolmente la possibilità di giocare in cloud e allo stesso tempo "ottimizzerà il rendering della grafica".

Si tratta in questo caso di una dichiarazione della stessa azienda rilasciata durante una presentazione della strategia corporate.

(Image credit: Sony)

In un annuncio rilasciato al termine della presentazione, Sony ha dichiarato che le "due parole chiave che indicano dove sta andando saranno 'immersivo' e 'continuo', dove l'esperienza immersiva "sarà creata dalla maggiore velocità di rendering grafico, realizzata attraverso l'adozione di un maggior potere elaborativo e di dischi SSD su misura ultra veloci" 

L'azienda ha anche confermato il rafforzamento dei suoi pianti riferiti al cloud gaming con Playstation Now, e a sorpresa è ritornata sulla funzione Remote Play affermando l'importanza in futuro di giocare ovunque e in qualunque momento.

Remote Play è già disponibile per PS4 e consente di effettuare lo streaming dalla console al computer, smartphone, tablet o alla console PS Vita. Sony poi conferma che in futuro "farà uso delle più recenti tecnologie informatiche, di streaming, cloud e 5G) insieme alle sempre maggiori possibilità di PlayStation Now.

Tra i tanti rumor ci sono quelli che ipotizzano che  PS5 potrebbe essere retro compatibile con PS4, PS3, PS2 e la PlayStation originale, allargando la compatibilità fino ai giochi della metà degli anni ‘90. Il supporto alla PS4 e quello alla Realtà Virtuale sono per ora confermati. Sony ha anche confermato che gli utenti PS5 saranno in grado di giocare online con i giocatori PS4 grazie alla retrocompatibilità. 

PS5: design

(Image credit: Lets Go Digital)

Ufficialmente non sappiamo ancora come sarà esteticamente la PlayStation 5, ma secondo molte indiscrezioni la console di prossima generazione di Sony avrù un design molto diverso dai modelli precedenti.

Il render che potete vedere qua sopra (gentilmente concesso da Let's Go Digital) si fonda su una spy shot ricevuta da Zone of Tech e mostra quello che sembra un vero e proprio kit di sviluppo di PS5 nel suo habitat naturale - l'ufficio di uno sviluppatore anonimo.

Dopo diversi mesi di speculazioni che parlavano di un devkit "a forma di V", con una cavità pensata per aumentare il flusso d'aria, lo chassis si è finalmente mostrato. Sembra che l'immagine ritragga un kit per sviluppatori della PS5. Non ci dice quasi nulla sul design definitivo, ma conferma il fatto che gli sviluppatori hanno già i kit su cui lavorare e provare i nuovi giochi. 

Ci sono vari pulsanti: On/Standby, Reset, Eject (per il lettore blu-ray), System Initialisation e Network Initialisation, tutti posizionati sulla parte sinistra. Ci sono anche varie spie luminose, numerate dallo 0 al 7, che probabilmente si riferiscono ai core della CPU. Potrebbe anche trattarsi di spie luminose che indicano i controller connessi.

Sulla destra ci sono 5 porte USB (una USB 2.0 e probabilmente cinque USB 3.0 - l'ultima porta è nascosta da un cavo), oltre a una porta USB-B. Un piccolo cerchio posizionato poco sopra potrebbe essere la fotocamera integrata.

La cosa interessante è un piedino di gomma posizionato in alto a destra, e questo suggerisce che gli sviluppatori abbiano rigirato la console per testare la resistenza.

In ogni caso, ricordate che si tratta solo di speculazioni e ancora non sappiamo quale sarà il design definitivo della console.

I kit di sviluppo sono progettati esattamente per essere resistenti e supportare carichi di lavoro pesanti, in modo da permettere agli sviluppatori di spingere le loro creazioni al massimo senza fondere l'hardware su cui stanno lavorando. A questo punto la console è progettata anche per rendere facile individuare qualunque difetto potrebbe avere la versione finale della PS5.

Manca un anno buono alla presentazione di PS5, quindi Sony ha un sacco di tempo per creare un dispositivo che somigli meno a un alieno.

(Image credit: TechRadar)

Anche se non sappiamo esattamente quale sarà l'aspetto della PS5, Sony al CES 2020 ha svelato il logo ufficiale. Sostanzialmente è lo stesso logo della Playstation 4, ma con il ''5'' al posto del ''4''.

Jim Ryan, presidente di Sony PlayStation, durante la presentazione di Sony al CES ha affermato che ''c'è molto da dire sulla PS5 nei prossimi mesi. Non vediamo l'ora di condividere più dettagli con voi''.

PS5: controller

(Image credit: Japanese Patent Office/Sony)

Secondo Sony, la PS5 avrà il suo controller. Il controller della PS5 (non sappiamo ancora come si chiamerà) includerà il feedback tattile per rimpazzare la tecnologia a vibrazione DualShock 4. Questo dovrebbe migliorare la capacità di reazione del controller e l'immersività durante l'esperienza di gioco.

Il controller della PS5 avrà anche grilletti adattivi incorporati nei pulsanti L2/R2, che consentiranno agli sviluppatori di programmare la resistenza per simulare le azioni in modo più fedele.

Quale sarà il suo aspetto? A giudicare dal brevetto di Sony pubblicato dall'ufficio brevetti giapponese (via VGC), il controller della PS5 potrebbe essere molto simile al DualShock 4, ma con alcune modifiche chiave.

Il potenziale controller della PS5 sembra avrà un design leggermente più grossolano, un microfono integrato, grilletti più grandi, nessuna barra luminosa e le impugnature più piccole. La porta USB del DualShock 4 sarà rimpiazzata da una più discreta porta USB-C posizionata in alto.

Sembra inoltre che il jack per le cuffie e la porta estensione saranno sostituiti da due porte circolari più grandi. Potrebbero servire a collegare gli headset, oppure potrebbero essere le porte dedicate rispettivamente a cuffie e microfono per aumentare la compatibilità. Il design ha una forma rettangolare, potenzialmente per la compatibilità con un dock per la ricarica.  

PS5: giochi

(Image credit: Naughty Dog)

Tutti i giochi di PS4, compresi quelli di PSVR, saranno compatibili con PS5. Questo è certo. Ma sicuramente stanno per essere realizzati giochi in grado di sfruttare la maggiore potenza di PlayStation 5.

In questo momento ciascun titolo in progetto per PS4, da Ghost of Tsushima a The Last of Us 2, sarà un naturale candidato per un aggiornamento su PS5. Abbiamo anche sentito parlare dei sequel di God of War e Horizon: Zero Dawn ed è molto probabile che entrambi usciranno assieme, o subito dopo, alla PS5.

E i titoli di terze parti? Sappiamo che il nuovo Godfall di Gearbox arriverà in esclusiva per PS5, così come un nuovo titolo di Bluepoint Studios. In più Ubisoft ha confermato che Watch Dogs: Legion, Rainbow Six Quarantine e Gods and Monsters arriveranno sia per Xbox Series X che per PlayStation 5.

Nel frattempo, Electronic Arts ha confermato che Battlefield 6 è in arrivo per le console di nuova generazione, quindi probabilmente anche per PS5.

Sony ha confermato che la PS5 darà priorità ai giochi tripla A invece che ai giochi indie, in modo da concentrarsi sui "giocatori più esigenti". 

E una PS5 Pro?

(Image credit: Shutterstock)

Una nuova voce di corridoio suggerisce che Sony potrebbe lanciare la PlayStation 5 Pro assieme al modello base PS5.

Come fatto notare da Wccftech, Zenji Nishikawa, un noto giornalista di videogiochi, avrebbe riportato questa indiscrezione in un nuovo video sul suo canale Youtube. Nonostante un'affermazione del genere normalmente non sarebbe degna di nota, Nishikawa ha provato di essere attendibile con le indiscrezioni sulla PS4 e i leak sulla Nintendo Switch Lite.

Secondo Nishikawa la PS5 pro costerà 100-150$ in più rispetto alla versione base della console. Sony starebbe adottando questo approccio perché si è resa conto dell'interesse per la fascia alta di alcuni giocatori e vorrebbe offrirla a chi è interessato fin dall'inizio della prossima generazione.