Skip to main content

PS5, vendite record per Sony, nonostante tutto

PS5
(Image credit: Sony)

Sony ha venduto 7,8 milioni di console PS5 al 31 marzo, come annunciato dall'azienda in occasione dell'ultimo rapporto sui ricavi. Dunque, un risultato migliore rispetto alla fase di lancio di PS4.

Se consideriamo che i problemi di disponibilità di PS5 sono tutt'altro che risolti, questo dato è alquanto sorprendente. Inoltre, ci dimostra come la domanda di hardware dedicato continui a sfidare le previsioni di alcuni analisti, secondo cui avremmo dovuto assistere al declino definitivo delle console durante la scorsa generazione.

Alla fine del 2020, Sony aveva venduto 4,5 milioni di PS5 nel mondo, riuscendone dunque a posizionare alti 3,3 milioni fra gennaio e marzo 2021. Prevediamo una migliore distribuzione nel corso dell'anno, tuttavia la carenza globale di semiconduttori continua a creare problemi ai produttori.

In occasione dello stesso rapporto citato in precedenza, apprendiamo che gli utenti di PlayStation Plus ammontano a 47,6 milioni, con un aumento del 14,7% anno dopo anno. E si registrano ancora vendite di PS4 nell'ultimo trimestre, portando le unità vendute in totale a 115,9 milioni di console, una cifra di tutto rispetto ancora oggi.

Ottime notizie per Sony

Dunque la PS5 ha superato il rendimento commerciale di PS4. E se consideriamo tutte le problematiche, inclusi gli sciacalli che acquistano in massa le console per rivenderle a un prezzo maggiorato, noti anche come scalper, la PS5 ha comunque tutte le carte in regola per essere considerata un successo.

E l'arrivo di Returnal, un'esclusiva first-party in arrivo il 30 aprile, non farà altro che rendere la console ancora più appetibile. Il gioco, infatti, sfrutta al massimo il nuovo hardware Sony, con il supporto dell'audio 3D, del feedback tattile del controller DualSense e dei suoi grilletti adattivi.