Skip to main content

PS5, il nuovo modello è peggiore dell’originale?

PS5
(Image credit: Sony)

CFI-1100 è la nuova versione di PlayStation 5: è più leggera dell’originale e già in produzione di massa. Se non avete ancora acquistato una PS5, è plausibile che sarà proprio il nuovo modello a finire nelle vostre mani.

A questo punto potrebbe sorgere spontanea una domanda: quali sono le differenze tra la nuova versione di PS5 e la prima uscita?

Come potrete immaginare in molti hanno già eseguito un “tear-down” (smontaggio) della nuova console, e tra questi i primi sono stati Digital Foundry e Austin Evans.

Entrambi sembrano aver notato una criticità piuttosto evidente.

Che c'è di diverso all'interno della nuova PS5? Oltre alla vite a sgancio rapido per il supporto, troviamo un nuovo modulo Wi-Fi che, almeno a prima vista, non sembra offrire prestazioni migliori del precedente.

La novità principale risiede nella riduzione del peso (ben 300 grammi), che porta il peso della nuova PS5 a 1368 grammi. Fin qui pare tutto in ordine, ma c’è un problema: il nuovo dissipatore ha solo quattro heatpipe ed è meno pesante, inoltre è in alluminio, anziché rame (il rame è un conduttore termico migliore). 

In breve, Sony sembra aver optato per un dissipatore più economico. Detto ciò, la dissipazione del calore non è aumentato troppo (3-5 °C) e la nuova ventola è meno rumorosa.

Analisi: Sony ha optato per un lancio prudente?

Sembra che Sony sia stata molto cauta al momento del  lancio di PS5. La cosa non ci sorprende: se l’uscita della console fosse stata macchiata da difetti, le conseguenze finanziarie sarebbero state rilevanti, in particolare a seguito della rinnovata competitività di Microsoft.

La console poteva finire ovunque: magari qualcuno l’avrebbe tenuta in uno spazio angusto e con una cattiva areazione, per non parlare di alcune regioni in cui fa semplicemente molto caldo. Gli ingegneri avranno svolto moltissimi test, ma è quasi impossibile tenere conto di tutte le variabili del mondo reale. Pertanto, l’azienda potrebbe aver scelto di giocare sul sicuro con un dissipatore più efficiente (e costoso). Dopo aver raccolto dati sull’utilizzo del dispositivo, Sony potrebbe aver capito che era possibile diminuire i costi di produzione senza rovinare l’esperienza utente.

Tuttavia... non è meglio prevenire che curare? A seguito di questa scoperta, alcuni utenti potrebbero puntare proprio il vecchio modello (CFI-1000), che, di conseguenza, potrebbe aumentare di prezzo nelle prossime settimane.

Quel che è certo è che la versione originale non è più in produzione, tant’è che Sony ha dichiarato di poter fare utili dalla vendita della PS5 con disco.

  •  I migliori giochi del 2021