Skip to main content

I migliori smartwatch del 2019

Best smartwatch
(Image credit: Samsung, Apple and Fossil)

I migliori smartwatch oggi disponibili possono svolgere molte funzioni, permettono di fare ricerche su internet con la voce, localizzare la posizione con il  GPS e controllare il battito cardiaco per preservare la salute. il tutto con o senza una connessione a uno dei migliori smartphone in commercio.

Abbiamo testato la maggior parte dei modelli di fascia alta acquistabili adesso tra gli Apple Watch  i Fitbit, i Garmin e i Samsung. Senza contare gli smartwatch WearOS, il nuovo sistema operativo per smartwatch di Google in precedenza chiamato Android Wear.

Durante la fase di test abbiamo tenuto conto di design, funzioni, autonomia, specifiche, prezzo e molto altro per vedere come ogni smartwatch si distingue dalla competizione.

Se state adocchiando il vostro prossimo smartwatch, sappiate che dopo le feste natalizie il prezzo di molti dispositivi di fascia alta potrebbe calare, sorpattutto se si tratta di smartwatch ormai non più nuovissimi come Apple Watch 3 o Apple Watch 4.

I migliori smartwatch

  • Samsung Galaxy Watch
  • Apple Watch 5
  • Samsung Galaxy Watch Active 2
  • Fossil Sport
  • TicWatch E2
  • TicWatch Pro
  • Fitbit Versa 2
  • Apple Watch 4
  • Fitbit Ionic
  • Apple Watch 3
Immagine 1 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 2 di 5

Image credit: Samsung

Image credit: Samsung
Immagine 3 di 5

Image credit: Samsung

Image credit: Samsung
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

1. Samsung Galaxy Watch

L’orologio sportivo di Samsung guadagna in stile

Sistema Operativo: Tizen OS | Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.2" o 1.3" 360 x 360 Super AMOLED | Processore: Dual-core 1.15GHz | Dimensioni cinturino: 22mm o 20mm | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: 4 giorni per il modello da 46mm (leggermente meno per quello da 42mm) | Ricarica: Wireless | Impermeabile: 50m | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth

Ottima autonomia 
Ghiera girevole 
Alimentatore poco pratico
Assistente Bixby 

Il miglior smartwatch disponibile oggi è un Samsung: invece di chiamarlo Gear S4, come sarebbe stato logico visto che è il successore del Gear S3, a Samsung alla fine hanno deciso per il nome Galaxy Watch

Dopo il successo dei precedenti Gear S3 e del Gear Sport nel 2017, l’ultimo Samsung Watch risulta decisamente migliorato

Abbiamo provato la versione più grande da 46 mm e siamo rimasti colpiti dall’autonomia che, anche con uso intenso, arriva ai quattro giorni. Si tratta di un ottimo risultato se si considera che gli altri modelli simili difficilmente vanno oltre la giornata di autonomia. 

La ghiera girevole è il principale sistema di navigazione all’interno del sistema operativo Tizen OS, la cui l’interfaccia è una delle più chiare e intuitive che ci sia capitato di provare su di uno smartwatch. 

Le app disponibili per Tizen sono sicuramente di meno rispetto a quelle per Wear OS o watchOS - i due principali sistemi operativi concorrenti - ma ci sono comunque quelle più importanti e in generale Samsung ha realizzato uno smartwatch che eccelle nello sport, nel fitness ma che si fa apprezzare anche per il design e la funzionalità.

Leggi la recensione approfondita di Samsung Galaxy Watch 

Cosa ci aspetta?  Agosto ha visto l'arrivo di Galaxy Watch Active 2 di cui abbiamo scritto una recensione

Immagine 1 di 3

Image credit: Apple

Image credit: Apple
Immagine 2 di 3

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 3

Image Credit: Apple

Image Credit: Apple

2. Apple Watch 4

Il miglior Apple Watch oggi disponibile

Sistema Operativo: watchOS 5 | Compatibilità: iOS | Display: 1.78" OLED | Processore: Apple S4 | Dimensioni cinturino: Dipendono dalla dimensione dell'orologio | Memoria integrata: 16GB | Autonomia: da 1 a 2 giorni | Ricarica: Wireless | Impermeabile: Water-resistant 50m | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, NFC, LTE

Schermo più grande 
Struttura leggera
Autonomia
Costoso

Secondo per un’incollatura, l’Apple Watch Series 4 rimane comunque un’ottima alternativa di acquisto al modello di Samsung. Per la prima volta Apple ha aggiornato il design del suo smartwatch con ottimi risultati. 

Lo schermo è decisamente più grande (pur rimanendo brillante e ben definito) e ora è possibile scegliere tra le versioni da 40mm o 44mm. Le componenti e le funzioni top sono quelle che ci aspettavamo da Apple Watch. 

L’altoparlante è più potente mentre il design resta leggero (ma non per questo di basso livello) e i cinturini delle versioni precedenti restano compatibili con questo modello.

La novità tecnologica più interessante è la possibilità di eseguire un elettrocardiogramma attraverso i sensori per il battito. Potrete così scoprire se siete a rischio di fibrillazione atriale e quindi rivolgervi subito a un medico. 

Questa tecnologia non era presente fin da subito ed è stata gradualmente introdotta da Apple, in Italia è stata resa disponibile con l’ultimo aggiornamento watchOS. Si tratta di un aggiornamento interessante per tutti ma che potrebbe rivelarsi come un vero salvavita per alcuni.

Ci sono molte altre funzioni per salute e fitness oltre  alle ultime novità di  watchOS 5, per cui siamo convinti che apprezzerete questo smartwatch. L’Apple Watch 4 è sicuramente lo smartwatch migliore per chi ha un iPhone (non funziona con gli Android), ma ciò nonostante ha perso il titolo di migliore in assoluto.

Leggi la recensione approfondita di  Apple Watch 4 

È appena stato presentato il nuovo Apple Watch, che abbiamo provato velocemente a Cupertino. Leggi la recensione hands on di Apple Watch 5

Immagine 1 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 2 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

3. Fossil Sport

Fossil ci riprova con un grande smartwatch

Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.2 pollici 390 x 390 AMOLED | Processore: Quad-core 1.2GHz | Dimensioni cinturino: 22mm | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Due giorni | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS

Design leggero 
Potente
Mancano funzioni fascia alta
GPS lento

Negli ultimi anni Fossil ha acquisito molta esperienza nel settore degli indossabili e questo l’ha portata a realizzare quello che a oggi è il suo miglior smartwatch. 

Fossil Sport è un modello di fascia alta a un prezzo più basso rispetto ai due modelli che lo precedono in classifica. Integra il GPS, una struttura leggera ma di qualità e l’autonomia sufficiente per funzionare due giorni.

Fossil has scelto il processore Snapdragon Wear 3100, il più recente di Qualcomm, in grado di offrire un’esperienza d’uso migliore rispetto ai precedenti modelli Wear OS.

Non può vantare caratteristiche uniche, ma nel complesso è un orologio equilibrato, soprattutto per chi cerca un modello per il fitness con Wear OS e che doni un certo stile al polso.

Leggi la recensione approfondita di Fossil Sport 

Immagine 1 di 5

Image credit: Fitbit

Image credit: Fitbit
Immagine 2 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 5

Image credit: Fitbit

Image credit: Fitbit
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: Fitbit

Image credit: Fitbit

4. Fitbit Versa

Un Fitbit Ionic più piccolo ed economico

Sistema Operativo: Fitbit OS | Compatibilità: Android, iOS | Display: TBC, 1000 nits | Processore: Dual-core 1.0GHz | Memoria integrata: 2.5GB | Autonomia: 3-4 days | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: 50M water resistant | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth

Leggero
Prezzo
Manca GPS
Design infantile

Fitbit è uno dei marchi di riferimento nel settore fitness, eppure fino alla fine del 2017 non aveva a listino smartwatch ma solo braccialetti elettronici. 

Nel 2018 ha presentato due smartwatch che sono riusciti entrambi a entrare nella nostra classifica. Il primo è il meno costoso Versa, presentato a marzo.

Versa è leggermente più piccolo dell’altro modello Fitbit (Ionic)  ma presenta comunque funzioni interessanti come Fitbit Pay per pagare direttamente dall’orologio, 2.5GB di spazio per la musica e può vantare un’autonomia di circa tre giorni. 

Il GPS che serve a registrare i percorsi non è integrato nell’orologio, ma viene usato quello dello smartphone e la struttura non ci sembra così ben curata come altre presenti in questa classifica. Lo smartwatch ci è comunque piaciuto nel suo complesso anche considerando il prezzo.

Leggi la recensione approfondita di Fitbit Versa 

Cosa ci aspetta? Abbiamo appena terminato di provare il Fitbit Versa Lite e se avete intenzione di acquistare il Versa vi consigliamo di dare un’occhiata alla recensione. Non ha tutte le funzioni del modello originale ma costa di meno. 

Immagine 1 di 3

Immagine 2 di 3

Immagine 3 di 3

Samsung Galaxy Watch Active Image Credit: TechRadar

Samsung Galaxy Watch Active Image Credit: TechRadar

5. Samsung Galaxy Watch Active

Costa meno del modello top di Samsung, pur essendo molto simile

Sistema Operativo: Tizen OS | Display: 1.1" 360 x 360 Super AMOLED | Processore: Dual-core 1.15GHz | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: circa 2 giorni | Ricarica: Wireless | Impermeabile: 50 metri | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1

Design
Prezzo
Manca ghiera girevole
Manca variante LTE

Sapete già tutto del Samsung Galaxy Watch, ma se voleste uno smartwatch meno ingombrante? Samsung ha ristretto gran parte delle funzioni del Galaxy Watch in un modello più sportivo, sottile, leggero e sicuramente più comodo da indossare.

Il Galaxy Watch Active integra uno schermo da 1.1pollici con risoluzione da 360 x 360 pixel che pur pure essendo luminoso ha dimensioni inferiori a quelle della maggior parte dei modelli presenti in classifica. 

Mantiene tutte le funzioni sportive presenti nella gamma dei Tizen di Samsung tranne la ghiera girevole e la versione LTE che rimane prerogativa del modello top.

Fortunatamente anche il prezzo si è ridotto insieme alle dimensioni. Non si può definire economico ma se paragonato al prezzo del modello classico potrebbe convincere molti all'acquisto. 

Leggete la nostra recensione del Samsung Galaxy Watch Active

Cosa ci aspetta? A circa sei mesi di distanza dalla presentazione del primo Galaxy Watch Active, Samsung ad agosto ha presentato Galaxy Watch Active 2, che potrebbe essere una buona scelta per chi cerca uno smartwatch. 

Immagine 1 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 2 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 3 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

6. TicWatch E2

Un marchio poco conosciuto ma con il sistema Wear OS di Google

Sistema Operativo: Wear OS | Compatibilità: Android 4.3+, iOS 8+ | Display: 1.39" 400 x 400 OLED | Processore: Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: circa 48h | Ricarica: Magnetica con pin | Impermeabile: IP67 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1

Prezzo
Autonomia fino a due giorni
No NFC per i pagamenti
Design anonimo 

Uno dei più economici smartwatch in classifica è il TicWatch E2. Realizzato da un produttore poco conosciuto come Mobvoi, sta comunque ottenendo un buon successo internazionale.

E2 è impermeabile, ha una buona autonomia e non costa troppo. Particolare il design, che pur non essendo ricercato si differenzia comunque dalla massa.

Il GPS è integrato così come il sensore cardio e il controllo del sonno. Ci sono insomma tutte le funzioni fitness, mancano invece altre funzioni come la possibilità di pagare con l’orologio vista la mancanza del sensore NFC. 

Leggi la recensione approfondita di TicWatch E2

Non vi piace il design? Una buona alternativa potrebbe essere TicWatch S2. Si tratta di uno smartwatch molto simile, ma ha un look un po' più deciso e resistente per gli utenti amanti dell'avventura che hanno bisogno di un prodotto che non si rompe dopo aver preso qualche colpo. Se vi rivedete nella descrizione, vi consigliamo di approfondire questo prodotto, anche se dovrete spendere un po' di più. 

Immagine 1 di 5

Image credit: Apple

Image credit: Apple
Immagine 2 di 5

Image credit: Apple

Image credit: Apple
Immagine 3 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

7. Apple Watch 3

Lo smartwatch Apple del 2017 è ora più economico

Sistema Operativo: watchOS 5 | Compatibilità: iOS | Display: 1.53" OLED | Processore: S2 dual-core | Memoria integrata: 8GB / 16GB (Non-LTE e LTE rispettivamente) | Autonomia: 18 ore | Ricarica: Wireless | Impermeabile: IPX7 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, NFC

Ottimo sistema di tracciamento fitness 
Versione Non-LTE più conveniente
LTE poco utile
Batteria insufficiente per controllo sonno 

L’ Apple Watch 3 (o Serie 3 per i pignoli) è rimasto in testa alla classifica dei migliori smartwatch fino a quando non è stato scalzato dall'Apple Watch 4. 

Apple Watch 3 è essenzialmente Apple Watch 2 con alcune novità che fanno però la differenza. Inoltre con l’uscita del modello successivo il prezzo è diminuito rendendolo più interessante. La connessione LTE è la principale novità, anche se non è così utile come molti pensano. Fa aumentare il prezzo e consuma molta batteria.

Preferiamo la versione senza LTE che, oltre a costare meno, ha tutte le funzioni di quella LTE, una maggiore autonomia e più velocità quando si scorrono le app. 

Completamente impermeabile, permette di andare a nuotare in piscina e naturalmente fare jogging sotto la pioggia. Il GPS è integrato e può essere aggiornato all'ultima versione del sistema operativo  watchOS 5.

Leggi la recensione approfondita di Apple Watch 3 

Immagine 1 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 2 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 3 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 4 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 5 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi

8. TicWatch Pro

L’orologio con due schermi

Sistema Operativo: Wear OS | Compatibilità: Android 4.3+, iOS 8+ | Display: 1.4" 400 x 400 OLED abbinato a secondo schermo LCD | Processore: Qualcomm Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Fino a 48 ore, 5 giorni extra in Essential mode | Ricarica: Magnetica | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1, NFC

Schermo innovativo 
Design ricercato
Poche app
Manca LTE 

Uno dei nostri smartwatch preferiti con il sistema Wear OS è il TicWatch Pro, a cui può venire abbinato sia un iPhone che un telefono Android. Potreste non avere mai sentito nominare prima i TicWatch, ma l’ultimo modello è sicuramente da ricordare oltre che per le caratteristiche di buon livello anche per il doppio display. 

I due schermi dello smartwatch si trovano uno sopra l'altro. Quello superiore è un classico display LCD trasparente molto semplice in grado di visualizzare ora, battito cardiaco e passi e si attiva quando l'autonomia si sta esaurendo. Subito sotto invece c’è il classico display OLED brillante e luminoso che sfrutta tutte le funzioni di  Wear OS. Questo significa che potremo usare per due giorni lo smartwatch con lo schermo principale e se poi non abbiamo a disposizione la ricarica passare allo schermo secondario per avere le informazioni essenziali. Questo schermo secondario può raggiungere un’autonomia di 30 giorni. 

Come caratteristiche tecniche rileviamo la presenza di  GPS, NFC per Google Pay, Bluetooth per ascoltare la musica con le cuffie e dell’ultimo processore Qualcomm Snapdragon Wear 2100. E poi c’è il prezzo comunque inferiore a quello di molti altri modelli in classifica.

Leggi la recensione approfondita di TicWatch Pro 

Immagine 1 di 5

Fitbit Ionic

Image credit: Fitbit
Immagine 2 di 5

Image credit: Fitbit

Image credit: Fitbit
Immagine 3 di 5

Image credit: Fitbit

Image credit: Fitbit
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

9. Fitbit Ionic

Il primo grande smartwatch del protagonista del fitness

Sistema Operativo: Fitbit OS | Compatibilità: Android, iOS | Display: TBC, 1000 nits | Processore: Dual-core 1.0GHz | Cinturino: Largo | Memoria integrata: 2.5GB | Autonomia: 2-3 days | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: 50M water resistant | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth

Display luminoso
Funzioni fitness 
Lento
Poche app

Introdurre il Fitbit Ionic è stato un passaggio importante e difficile per un marchio come Fitbit, leader nel settore dei braccialetti fitness.

Com’era facile immaginare il tentativo ha avuto successo soprattutto per gli appassionati del fitness che hanno a disposizione uno strumento che permette loro di controllare ogni sport, dal sollevamento pesi alla corsa al nuoto. C’è anche la sezione dedicata al dimagrimento e la possibilità di usare il sistema di pagamento Fitbit Pay.

Se siete già fan di Fitbit e volete un dispositivo superiore al classico braccialetto, lo Ionic è un’ottima possibilità. 

Leggi la recensione approfondita di Fitbit Ionic 

Cosa ci aspetta? Ci sono spesso indiscrezioni su  un fantomatico Fitbit Ionic 2 che non sono però confermate. Noi abbiamo comunque messo insieme una guida sulle caratteristiche che ci piacerebbe avesse il prossimo Fitbit Ionic 2.

Immagine 1 di 3

Image credit: Misfit

Image credit: Misfit
Immagine 2 di 3

Image credit: Misfit

Image credit: Misfit
Immagine 3 di 3

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

10. Misfit Vapor 2

Uno smartwatch rinnovato dagli esperti del fitness

Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.2 pollici o 1.4 pollici, 360 x 360 AMOLED | Processore: Dual-core 1.0GHz | Cinturino: 20mm | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Un giorno | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: N/A | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS

Conveniente 
NFC per Google Pay
No LTE 
Fragile

Il secondo smartwatch Misfit è riuscito meglio del primo. Vuole essere una via di mezzo tra un modello elegante e uno fitness.

In realtà non è pienamente nessuno dei due anche se poi fa quello che deve fare senza problemi. Ha un design piacevole a un prezzo inferiore a quello di molti modelli con Wear OS in commercio.

Il chipset è il vecchio Snapdragon 2100 ma in compenso sono integrati GPS, NFC per Google Pay e molte altre caratteristiche interessanti.

Leggi la recensione approfondita di Misfit Vapor 2

Immagini: TechRadar; Misfit; Mobvoi; Apple; Fitbit; Samsung