I migliori smartwatch Wear OS del 2019: la nostra classifica dei modelli top su cui gira il successore di Android Wear

Aggiornamento: il Fossil Sport ha conquistato da poco il primo posto della nostra classifica. Leggete qui sotto come ha fatto a raggiungere la posizione top.

Il sistema operativo per smartwatch Android Wear non ha avuto una partenza facile, ma a partire dalla seconda generazione e soprattutto in concomitanza con il cambio di nome in Wear OS, avvenuto all’inizio del 2018, è ora molto migliorato.

Android Wear non esiste più, ma Wear OS è sicuramente meglio del predecessore come sistema di navigazione, per autonomia e altre nuove funzioni presenti sulla piattaforma. Di conseguenza anche questa classifica si è notevolmente modificata rispetto ai tempi in cui giudicavamo solo i modelli Android Wear. 

Una delle principali ragioni dietro al cambiamento del nome da parte di Google è il tentativo di rendere i dispositivi che lo adottano più appetibili per i possessori di iPhone. Gli smartwatch Wear OS sono compatibili sia con gli smartphone Android che con iPhone, ma è comunque meglio controllare la compatibilità con il proprio smartphone prima di acquistarli.  

Noi di TechRadar vi terremo aggiornati su tutte le offerte più interessanti nel corso di questa iniziativa che, ricordiamo, inizierà il 15 luglio e terminerà il 16. 

Qui, in ogni caso, troverete la classifica dei migliori smartwatch con Wear OS in circolazione. 

Ciascun modello è stato controllato in maniera approfondita durante la nostra prova e quindi inserito in una classifica che comprende elementi come prezzo, design, autonomia e altre caratteristiche. 

Immagine 1 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 2 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

1. Fossil Sport

Il miglior smartwatch Wear OS

Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.2 pollici 390 x 390 AMOLED | Processore: Quad-core 1.2GHz | Dimensioni cinturino: 22mm | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Due giorni | Sistema di ricarica: Proprietario | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS

Design leggero 
Potente
Mancano funzioni fascia alta
GPS lento

State cercando il miglior smartwatch Wear OS in commercio? In questo momento noi pensiamo che sia il Fossil Sport. Non è il miglior smartwatch in assoluto e non ha funzioni particolari, ma nel complesso ci ha convinto. 

Fossil Sport offre un ottimo rapporto qualità-prezzo in una struttura elegante e leggera che si potrà indossare senza problemi tutti i giorni, anche al lavoro. C’è il GPS integrato, l’autonomia dura circa due giorni e avrete accesso a tutte le ultime app Wear OS.

Fossil Sport è uno dei primi smartwatch ad adottare il chipset Qualcomm Snapdragon Wear 3100. Questo significa che avrà un funzionamento più fluido rispetto agli altri modelli in classifica. Se  in precedenza siete rimasti delusi dalle prestazioni degli smartwatch, con il nuovo chipset noterete la differenza.

Nel complesso se state cercando un modello completo e facile da usare, non rimarrete delusi da Fossil Sport.

Leggi la recensione approfondita di Fossil Sport 

Immagine 1 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 2 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 3 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

2. TicWatch E2

Uno degli smartwatch Wear OS più convenienti

Compatibilità: Android 4.3+, iOS 8+ | Display: 1.39" 400 x 400 OLED | Processore: Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Circa 48h | Ricarica: Magnetica con pin | Impermeabile: IP67 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1

Prezzo
Autonomia fino a due giorni
Manca l’NFC per i pagamenti
Design anonimo 

Vogliamo dirlo subito: la ragione per la quale TicWatch E2 si trova in questa alta posizione nella classifica è il prezzo. Si tratta di uno dei modelli più convenienti in grado di offrire le funzioni più nuove di Wear OS.

Rispetto al precedente TicWatch E, l’autonomia è aumentata del 30% arrivando ai due giorni pieni con un uso normale. Sarà inferiore se userete molto le funzioni fitness come il GPS.  

Il fatto che sia impermeabile significa poterlo portare in piscina mentre il GPS consentirà di controllare la posizione in ogni istante. Manca l’NFC, quindi non potrete pagare con Google Pay, ma visto il prezzo pensiamo che potrete passarci sopra. 

Leggi la recensione approfondita di TicWatch E2 

Immagine 1 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 2 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 3 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 4 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 5 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi

3. TicWatch Pro

Sicuramente uno smartwatch tra i più innovativi

Compatibilità: Android 4.3+, iOS 8+ | Display: 1.4" 400 x 400 OLED oltre a secondo schermo LCD | Processore: Qualcomm Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Fino a 48 ore, 5 giorni extra in Essential mode | Ricarica: Magnetica | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1

Schermo innovativo 
Design ricercato
Manca LTE 
Poche app

Questo potente smartwatch di Mobvoi ha la caratteristica di avere il doppio schermo. Questo non significa che ci sia uno schermo su ciascuno dei due lati, ma ha invece uno schermo LCD sopra a quello OLED.. Quando l'autonomia si sta esaurendo si spegne lo schermo OLED e rimane quello LCD che visualizza ore, passi e altri parametri. 

Lo schermo OLED è simile a quello di molti altri smartwatch, mentre la presenza di un display secondario assicura un’autonomia decisamente superiore a ogni altro modello, che può arrivare ai 30 giorni.

Il TicWatch Pro può vantare anche un design di qualità, un sensore per il battito cardiaco, un ottimo sensore GPS, NFC per pagare con Google Pay e tutte le ultime novità di Wear OS.

Leggi la recensione approfondita di TicWatch Pro 

Immagine 1 di 5

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 2 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

4. TicWatch S2

Molto simile a E2

Compatibilità: Android 4.3+, iOS 8+ | Display: 1.39" 400 x 400 OLED | Processore: Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: circa 48h | Ricarica: Magnetica con pin | Impermeabile: IP67 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1

Conveniente
Impermeabile
Manca NFC
 Manca variante LTE

Sulla carta TicWatch S2 sembra identico a TicWatch E2 e in effetti è proprio così. Tutte le caratteristiche tecniche sono le stesse e l’unica vera differenza è rappresentata dal design. TicWatch S2 sta per 'Sport' e quello che cambia è la struttura più robusta.

I materiali usati hanno superato i  test di resistenza dell’esercito statunitense e solo per questo è decisamente il più resistente tra quelli presenti in classifica. 

Oltre a questo ci sono i due giorni di autonomia, il GPS, la struttura impermeabile e tutti gli altri punti di forza di Wear OS. Se volete risparmiare va bene TicWatch E2 ma se cercate la robustezza allora TicWatch S2 non è poi tanto più costoso.

Leggi la recensione approfondita di TicWatch S2 

Immagine 1 di 3

Image credit: Misfit

Image credit: Misfit
Immagine 2 di 3

Image credit: Misfit

Image credit: Misfit
Immagine 3 di 3

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

5. Misfit Vapor 2

Uno smartwatch rinnovato dagli esperti del fitness

Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.2 pollici o 1.4 pollici, 360 x 360 AMOLED | Processore: Dual-core 1.0GHz | Cinturino: 20mm a strappo | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Un giorno | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: N/A | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS

Conveniente
NFC per Google Pay
Manca opzione LTE 
Fragile

Il secondo smartwatch realizzato da Misfit ha risolto molti dei problemi che affliggevano la prima generazione. C'è il sensore NFC che permette di usare Google Pay, quello GPS per tenere sotto controllo gli allenamenti ed è disponibile in due differenti misure. Il design è semplice ma in fondo è quello che molti cercano in uno smartphone. C’è la versione da 1,2 e quella da 1,4 pollici, in entrambi i casi con spazio più che sufficiente per navigare in Wear OS.

Si tratta di uno dei migliori smartwatch per chi si vuole allenare e il prezzo inferiore a quello della maggior parte dei concorrenti rende Misfit Vapor 2 interessante per molte persone.

Leggi la recensione approfondita di Misfit Vapor 2 

Immagine 1 di 3

Image credit: Mobvoi

Image credit: Mobvoi
Immagine 2 di 3

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 3

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

6. TicWatch C2

Un altro TicWatch in classifica

Compatibilità: Android, iOS | Display: 1.3 pollici 360 x 360 AMOLED | Processore: Dual-core 1.0GHz | Cinturino: 18 o 20mm a strappo | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Un giorno | Ricarica: Proprietaria | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS

Economico
Google Pay e GPS
Poca disponibilità di cinturini
Componenti non aggiornate 

Non è questo il nostro smartwatch preferito tra i TicWatch, in quanto non è innovativo come TicWatch Pro. Premesso questo, si tratta comunque di una scelta corretta se state cercando un modello economico.

Anzi, tra i modelli con GPS e Google Pay è sicuramente il più conveniente.

Non è destinato solo agli amanti del fitness vista la presenza di molte altre funzioni, integra comunque quello che serve per controllare i vostri allenamenti. Visto il prezzo ci sono componenti di buon livello e per questo vi consigliamo di dare un’occhiata a TicWatch C2 prima di scegliere un altro dei modelli in classifica.

Leggi la recensione approfondita di TicWatch C2 review

Immagine 1 di 5

Image credit: Huawei

Image credit: Huawei
Immagine 2 di 5

Image credit: Huawei

Image credit: Huawei
Immagine 3 di 5

Image credit: Huawei

Image credit: Huawei
(Image credit: Evan Blass (via VentureBeat))
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

7. Huawei Watch 2

Uno smartwatch molto ben equipaggiato, forse addirittura troppo

Compatibilità: Android 4.3+, iOS 9+ | Display: 1.2" 390 x 390 | Processore: Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Fino a 48h | Ricarica: Conduttiva USB-C | Impermeabile: IP68 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, 3G + 4G LTE

GPS e NFC integrati
4G opzionale
Schermo piccolo
Non sempre fluido

Huawei Watch 2 è il secondo tentativo del produttore cinese di portare al successo uno smartwatch Wear OS. Huawei ha scelto di inserire molte novità nel suo Watch 2 ma non è del tutto riuscita nel suo intento.

Ci piacciono  GPS e NFC integrati, così come la possibilità di avere il modello 4G, ci piacciono meno le prestazioni non sempre fluide e lo schermo, che abbiamo trovato piccolo.

Visto il design attraente e le tante caratteristiche questo modello potrà attirare molti, ma il prezzo è decisamente più alto rispetto al modello Huawei Watch originale.

Leggi la recensione approfondita di Huawei Watch 2 

Immagine 1 di 5

Image credit: LG

Image credit: LG
Immagine 2 di 5

Image credit: LG

Image credit: LG
Immagine 3 di 5

Image credit: LG

Image credit: LG
Immagine 4 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 5 di 5

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

8. LG Watch Style

Anche se non recentissimo, fa sempre la sua bella figura

Compatibilità: Android 4.3+, iOS 9+ | Display: 1.2" 360 x 360 P-OLED | Processore: Snapdragon Wear 2100 | Memoria integrata: 4GB | Autonomia: Fino a 24h | Ricarica: Conduttiva USB | Impermeabile: IP67 | Connettività: Wi-Fi, Bluetooth

Decisamente bello
Prezzo ragionevole
Autonomia scarsa
Mancano NFC e GPS

LG Watch Style è sicuramente uno smartwatch che ha stile, con una cassa in acciaio inossidabile sabbiato e uno schermo circolare. Lo spessore di soli 10.8 mm lo rende poi uno dei più sottili smartwatch Wear OS in commercio. 

Lo spessore ridotto lo rende perfetto soprattutto per chi ha polsi piccoli e fino ad oggi era obbligato a indossare solo modelli molto spessi.

LG Watch Style permette di muoversi agevolmente all’interno del piccolo schermo attraverso la ghiera girevole. Benché piccolo si tratta comunque di uno schermo di buona qualità: P-OLED, 1.2 pollici e perfettamente rotondo.

Le specifiche delle componenti sono abbastanza in linea con quelle di modelli più costosi. Per riuscire a mantenere un prezzo concorrenziale mantenendo il look, LG ha dovuto togliere sensori importanti come il GPS e anche il sensore del battito cardiaco.

Leggi la recensione approfondita di LG Watch Style 

  • Ecco le migliori app Wear OS da scaricare per il vostro nuovo smartwatch

Photo illustration: TechRadar; Mobvoi; Huawei; Misfit