Nvidia GeForce RTX 3050: recensione

La RTX 3050 è una GPU economica, ma non troppo

Nvidia geforce rtx 3050
(Image: © Future)

Verdetto

La Nvidia GeForce RTX 3050 sarebbe un ottimo rimpiazzo per la GTX 1650. Offre incredibili prestazioni in game a 1080p, anche con il Ray Tracing, a differenza della GTX 1650. Purtroppo, il prezzo elevato la porta un inevitabile confronto con la RTX 2060, da cui la RTX 3050 esce sconfitta.

Pros

  • +

    Prestazioni a 1080p ottime

  • +

    Ray Tracing e DLSS

  • +

    Temperature ridotte

Cons

  • -

    Costosa per essere una scheda "budget"

  • -

    Assorbe di più

  • -

    Non regge il confronto con la RTX 2060

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Analisi sintetica

La Nvidia GeForce RTX 3050 arriva al momento giusto, o forse leggermente in ritardo, a fronte della situazione dei prezzi delle migliori schede video. E dato che le nuove GPU sono quasi sempre in sold out, anche quelle reperibili a un prezzo "ragionevole", comunque risultano troppo care, basti pensare alla AMD Radeon RX 6500 XT.

Le nostre guide hardware (versione breve):

I migliori processori

I migliori processori AMD

I migliori processori Intel

I migliori processori per qualità prezzo

Le migliori schede madri

Le migliori RAM per PC

Le migliori schede video

Le migliori schede video Nvidia

I migliori dissipatori per CPU

Le migliori ventole per PC

I migliori alimentatori per PC

I migliori case per PC

I migliori SSD

Tuttavia, con la RTX 3050 non dovrete accettare troppi compromessi in termini di prestazioni rispetto alla RTX 3060. Infatti, la RTX 3050 raggiunge senza problemi i 60 fps in qualsiasi gioco a 1080p, sebbene possa iniziare a faticare con i giochi più "pesanti" della generazione, come Cyberpunk 2077.

Ciononostante, non è facile ignorare il cambiamento nei prezzi da una generazione all'altra. Sebbene un cartellino ufficiale di €279 possa sembrare nulla rispetto alle migliaia di euro necessarie per schede più performanti, rimane comunque un prezzo ben più elevato rispetto alle schede della serie xx50 del passato. Ad esempio, la GTX 1050 costava quasi 100 euro meno al lancio, mentre la GTX 1650 superava di poco i 150.

Dunque, a causa della nota, trita e ritrita situazione dei chip, i prezzi dei componenti informatici è aumentato drammaticamente in tutto il settore e la Nvidia GeForce RTX 3050 non fa eccezione, dato che costa quasi il doppio rispetto alla generazione precedente. 

Certo, all'aumento del prezzo abbiamo visto anche una crescita delle prestazioni. Tuttavia, chi spera di trovare una scheda video ai suoi normali prezzi di listino dovrà attendere ancora o rivolgersi all'usato. Ci auguriamo che la serie RTX 4000 sia più budget-friendly, sempre ammesso che la situazione disponibilità torni entro i livelli di guardia.

Nvidia geforce rtx 3050

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

La Nvidia GeForce RTX 3050 è già disponibile, con un prezzo ufficiale di €279, anche se i modelli third-party costano sensibilmente di più. Guardando alla situazione dell'after-market, se la situazione sarà la stessa della RTX 3060, non ci saranno molte disponibilità al prezzo di lancio. 

Per fare un esempio, la EVGA GeForce RTX 3050 XC Black recensita in questa sede ha un cartellino di poco più di 250 euro, ed è una versione abbastanza basilare della scheda. Se volete qualcosa di più ricercato, con RGB e possibilità di overclock grazie a ventole più potenti, preparatevi a mettere le mani al portafoglio. 

Nvidia ha deciso di non produrre la Founders Edition della GeForce RTX 3050, proprio come nel caso della RTX 3060, e questo è il motivo per cui i modelli meno costosi saranno una vera rarità. Ci auguriamo comunque che la  RTX 3050 non finisca in pasto ai miner di criptovalute, solo così si potranno scongiurare i soliti prezzi da sciacallaggio. Sarà il tempo a dircelo, in ogni caso. 

Nvidia geforce rtx 3050

(Image credit: Future)

Caratteristiche e chipset

La Nvidia GeForce RTX 3050, come il resto della RTX 3000, è basata sui core Ampere. Al lancio della linea, Nvidia ha sostituito i core Turing di generazione precedente, offrendo un notevole miglioramento in termini di prestazioni, sia in Ray Tracing che con rasterizzazione standard. 

E la GeForce RTX 3050 prosegue la tradizione. A causa del processo di produzione ridotto delle Nvidia Ampere, Team Green è riuscito a inserire più Streaming Multiprocessor senza compromessi sulle dimensioni, che arrivano a 20 rispetto ai 14 della GTX 1650. Nvidia ha raddoppiato i core FP32 su ciascun SM, garantendo alla RTX 3050 2.560 CUDA core, rispetto ai 892 sulla GTX 1650. Dunque, almeno sulla carta, la RTX 1050 è più potente. 

A fronte di questo aumento di SM, questa nuova scheda assorbe più potenza, anche se non così tanta come si potrebbe immaginare. Il TGP è aumentato solo a 130 W rispetto ai 75 W di TGP della GTX 1650.

Inoltre è la prima scheda xx50 a ricevere tutte le funzioni RTX di Nvidia. Pertanto, la GPU è dotata di RT e Tensor Core, per Ray Tracing e DLSS. Sia la GTX 1650 che la GTX 1650 Super erano sprovviste di queste caratteristiche, pertanto fa piacere vederle in un modello budget, soprattutto il DLSS. 

Per fortuna, Nvidia ha aumentato anche la VRAM sulla RTX 3050, passando a 8 GB GDDR6 su bus da 128 it con 224 GB/s di larghezza di banda. Non è la memoria più veloce della sua generazione, ma dovrebbe renderla adatta al gaming a 1080p per un bel po'. 

E sebbene sia interessante vedere il Ray Tracing su una scheda meno costosa, il punto qui è un altro. Infatti è il DLSS a fare da traino, dato che aumenta significativamente le prestazioni senza troppi compromessi sulla qualità grafica. Ci saranno comunque, soprattutto in termini di perdita di dettaglio in modalità Prestazioni, ma resta un aspetto notevole per un prodotto budget come la RTX 3050.

La scheda offre altre tecnologie RTX, come Nvidia Reflex, con prestazioni adeguate anche agli e-sport grazie al taglio dell'input lag. La funzione inizia a essere disponibile anche in altri giochi, ad esempio è stata annunciata per God of War in occasione del CES 2022, e sebbene sia una buona notizia per la modalità a giocatore singolo, sarà particolarmente interessante per i giochi multiplayer come Fortnite o Counter-Strike. 

Nvidia geforce rtx 3050

(Image credit: Future)

Design

Per la nostra recensione, siamo entrati in possesso di una EVGA GeForce RTX 3050 XC Black, una scheda abbastanza standard: colorazione in grigio e nero, con due ventole e una piastrina laterale con i logo di EVGA e GeForce RTX. Niente fronzoli come RGB o altre caratteristiche speciali, l'ideale per chi vuole realizzare una build di basso profilo. 

In termini di dimensioni, la scheda è abbastanza compatta, con lo stesso profilo della EVGA RTX 3060 XC Black. Considerato il TGP da 130 W, questa GPU sarà l'ideale per chi vuole costruire una macchina dal formato ridotto. 

E dato che il dissipatore è lo stesso visto sulla RTX 3060, le temperature restano abbastanza basse, non superando i 60 °C, almeno nei benchmark open-air. Possibilmente, le temperature reali in case saranno leggermente superiori, ma il margine abbonda dal punto di vista termico. Di conseguenza, l'overclock è una via percorribile, sebbene abbiamo deciso di non testarlo in questa sede. 

Prestazioni

Specifiche del sistema di prova

Ecco il sistema usato per testare la Nvidia GeForce RTX 3050

CPU: Intel Core i9-12900K (16 core, fino a 5,2 GHz)
Dissipatore CPU: Corsair H150i Elite Capellix
RAM: 32 GB Corsair Dominator Platinum a 5.200 MHz
Scheda Madre: MSI MPG Z690 Carbon Wifi
SSD: ADATA XPG SX8200 Pro da 1 TB
Alimentatore: Corsair AX1000
Case: Praxis Wetbench

Nvidia promuove la GeForce RTX 3050 come una scheda grafica budget per il gaming in 1080p, sebbene costi di più di una mid-range del 2018. In generale, la RTX 3050 è circa il 70% più veloce della GeForce GTX 1650, un dato notevole. 

Tuttavia, osservando altri membri della famiglia Turing, il confronto risulta meno favorevole. La RTX 3050 è solo il 10-15% più veloce della GTX 1660, che costava circa €50 meno della RTX 3050 al momento della sua uscita. E se osserviamo la RTX 2060, che al termine del suo ciclo vitale costava quanto la RTX 3050, quest'ultima risulta addirittura più lenta del 10-20%. 

Ancora una volta, questo è un sintomo di un momento terribile per il mercato delle GPU, ma è difficile non pensare ai tempi migliori, considerando le prestazioni di questa nuova scheda video.

Detto ciò, se partite da zero, una GeForce RTX 3050 potrebbe anche darvi soddisfazione. Metro Exodus, anche senza Ray Tracing e DLSS, raggiunge i 46 fps fissi. E con il DLSS attivo si arriva tranquillamente ai 60. 

E nei giochi senza Ray Tracing va ancora meglio. La RTX 3050 ha garantito i 60 fps in tutti i giochi che abbiamo provato a impostazioni elevate. E in un titolo come Final Fantasy XIV: Endwalker, ha garantito 143 fps, ideale per monitor dal refresh rate elevato.

Con la RTX 3050 dovreste giocare quasi tutto senza compromessi sulla qualità grafica. E ora che include anche il DLSS, le prestazioni saranno anche maggiori. 

Ci piacerebbe che fosse venduta a meno, perché in fine di conti sta a metà strada fra la GTX 1660 Super e la RTX 2060, senza grossi passi avanti in termini di prestazioni. Certo, resta un notevole miglioramento rispetto alla GTX 1650, ma la RTX 3050 ci dà comunque un senso di stagnazione, a dispetto di quanto scritto sulla scatola. 

Nvidia geforce rtx 3050

(Image credit: Future)

Acquistatela se...

La trovate a buon prezzo
Se trovate una Nvidia GeForce RTX 3050 sui 270 euro, non esitate. Sebbene non sia tanto bilanciato rispetto alle prestazioni, resta uno dei prezzi più abbordabili sul mercato. 

Vi accontentate dei 1080p
La Nvidia GeForce RTX 3050 è ottima a 1080p e vi farà giocare con dettagli massimi con la maggior parte dei vostri giochi.

Vi occorre una nuova scheda video
Considerato lo stato disastroso del mercato nell'ultimo anno, questa è la scheda video più economica che può valere la pena acquistare, anche se potrebbe costare meno, in altre condizioni. 

Non acquistatela...

Se aspettate una VERA scheda di fascia budget
Se avete acquistato la GTX 1050 ai suoi tempi e volete fare un upgrade con la sua controparte next-gen, dovrete aspettare ancora.

Volete giocare a 1440p o in 4K
Sebbene la RTX 3050 sia dotata di 8 GB di VRAM GDDR6, è una scheda per i 1080p in tutto e per tutto. A risoluzioni più alte, la metterete in seria difficoltà.