Skip to main content

MacBook Pro con mini LED in arrivo, ma questo analista sbaglia (di grosso)

MacBook Pro su uno sfondo colorato e arancione
(Image credit: Future)

Ci sono due modelli di MacBook Pro in arrivo nei prossimi mesi, un MacBook Pro 14 MacBook Pro 16 2021. Entrambi potrebbero avere il nuovo processore Apple M1X, ma anche uno schermo con retroilluminazione Mini LED. Cioè lo stesso tipo di schermo che abbiamo visto sull'iPad Pro 12.9 (2021), ma anche sul televisore TCL C82.

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, se Apple facesse davvero questa scelta, allora gli altri produttori di notebook ne seguirebbero l'esempio, mettendo dei modelli con schermo mini LED in catalogo. E questo, comprensibilmente, avrebbe un impatto sulla filiera produttiva, portando gli schermi mini LED a diventare il nuovo standard. 

"Crediamo che siano i MacBook, non gli iPad, a determinare l'andamento del mercato Mini LED", ha detto Kuo (riportato da MacRumors). "Le vendite di MacBook non sono cresciute molto negli ultimi anni. Ma ci aspettiamo una crescita del 20% su base annua, o anche di più, nel 2021 e nel 2022, grazie all'adozione dei pannelli mini LED, i processori fatti da Apple e il nuovo design". 

Sono affermazioni molto compromettenti, soprattutto quella riguardo a una crescita del 20% nel 2021, ma d'altra parte Kuo ci ha già preso qualche volta in passato. Si è anche sbagliato, come tutti ovviamente, ma nell'insieme lo si ritiene uno dei più affidabili quando si parla di Apple. 

I nuovi Macbook potrebbero essere annunciati ufficialmente già a settembre 2021, insieme ad iPhone 13o comunque entro pochi giorni dalla presentazione dello smartphone. Pare infatti che ci Apple potrebbe organizzare più di un evento nelle prossime settimane e mesi. 


Uno schermo mini LED è comunque uno schermo LCD, con un diverso sistema di retroilluminazione

Techradar knowledge base

Analisi: poco probabile

Sicuramente l'idea di un Macbook con schermo mini LED è affascinante, e un modello potrebbe arrivare davvero. Ma da lì a diventare un "nuovo standard del settore" ... beh ce ne passa parecchio.

Questa tecnologia, lo abbiamo visto nei televisori, è veramente fantastica e contribuisce a ottenere una qualità dell'immagine spettacolare. Siamo quasi al livello di un OLED, ma con più luminosità e senza problemi di burn-in. 

D'altra parte però esistono dei notebook con schermo OLED, come il Dell XPS 13 (variante su richiesta), e non è che siano diventati "un nuovo standard". 

Tanto per cominciare i Macbook sono ancora visti come prodotti di lusso, o se non altro come computer professionali molto costosi. Una categoria che è ben lontana dal prodotto popolare. Se guardiamo ai notebook economici, cioè a quelli che più di tutti la gente cerca, di Macbook ce ne sono pochi. E anche di schermi OLED se è per quello. 

E se si tratta di notebook per studenti, altra grandissima categoria, anche qui i Chromebook e i notebook Windows economici la fanno da padroni. 

Insomma, sembra davvero molto poco probabile che gli schermi Mini LED, o gli OLED, si impongano come nuovo standard nel settore dei laptop. Anche se Kuo avesse ragione e l'interesse di Apple portasse a una generale riduzione dei costi, sarebbero comunque schermi più cari rispetto al buon vecchio LCD. 

Dopotutto la tecnologia mini LED è in giro da oltre 20 anni, e gli OLED da più di 35. Eppure sono ancora soluzioni costose, lungi dal diventare uno standard. Anzi, è possibile che anche Apple inserisca lo schermo mini LED come opzione, oppure solo su un modello di Macbook specifico, e più costoso degli altri.

Ammesso e non concesso che i vantaggi del mini LED sugli schermi tradizionali riescano a convincere i consumatori. Si tratta di:

  • Neri più profondi
  • Contrasto e luminosità maggiori
  • Migliore efficienza energetica
  • Minore sensibilità al burn-in

Sono pregi che si notano solo in certi ambiti professionali, ma se il vostro lavoro consiste nel mandare e ricevere email, nell'elaborare e condividere documento, nel gestire fatture o cose del genere, allora uno schermo Mini LED o con un altro sistema di retroilluminazione fanno poca differenza. 

Tornando ad Apple, l'azienda non è certo nuova alle innovazioni, tant'è che si chiacchiera anche di Macbook con schermo OLED, sempre per il 2022. Ma anche questa idea ci sembra poco ragionevole: Apple farà una scelta tra mini LED e OLED, non li userà entrambi (sui Macbook almeno, mentre sappiamo che iPhone ed Apple Watch hanno schermi OLED).

Insomma, gli schermi LCD non se ne andranno da nessuna parte, almeno per ora. E li troveremo sui computer portatili ancora per parecchio tempo. 

OLED e mini LED continueranno a diffondersi, comunque, e prima o poi assisteremo davvero al sorpasso. Solo che non sarà molto preso e non sarà solo perché Apple ha usato una nuova tecnologia nei Macbook. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.