Skip to main content

Recensione Dell XPS 13 (late 2020)

Un altro capolavoro

Dell XPS 13 (2020)
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Dell XPS 13 (late 2020) è uno dei portatili del programma Intel Evo; offre prestazioni buone, nonché un'autonomia e un design stupefacenti. Purtroppo, il numero delle porte, la qualità del suono e il prezzo lasciano a desiderare, ma nessuno di questi fattori è sufficiente per sconsigliare il prodotto a chiunque cerchi un Ultrabook.

Pro

  • Design straordinario
  • Splendido display da 16:10
  • Abbiamo già detto quanto è bello?
  • Eccellente autonomia
  • Discreta quantità di porte

Contro

  • La qualità del suono è appena decente
  • Prezzo

Dell XPS 13 (late 2020) è uno dei migliori ultrabook sul mercato. Le componenti performanti e l’elegante design lo rendono l'unico degno rivale del MacBook Air 2020; probabilmente è anche uno dei migliori portatili del 2020.

Il portatile fa parte del programma Intel Evo, infatti monta un processore Intel Tiger Lake di 11a generazione ed è stato co-progettato con il colosso di Santa Clara per migliorare prestazioni, efficienza e design. XPS 13 è configurabile con un display Full HD/4K da 16:10 (quasi senza cornice), 16 GB di RAM e un SSD NVMe da 2 TB.

Tuttavia, per la versione top di gamma, occorre spendere molti, molti soldi; l’ultrabook Dell è ideale per professionisti che cercano un prodotto premium che abbini portabilità e prestazioni.

Oltre al prezzo, siamo delusi dal solito problema di questa classe di prodotti: gli altoparlanti sono rivolti verso il basso e ciò riduce la qualità del suono. Gli speaker dei portatili raramente sono affidabili e posizionarli verso il basso non migliora certo la situazione. Detto questo, la qualità del suono non è terribile, ma considerato il prezzo, ci aspettavamo qualcosa di meglio.

Nel complesso, è difficile trovare un motivo per sconsigliare XPS 13 (2021) a chiunque cerchi un Ultrabook.

Dell XPS 13

(Image credit: Future)
Scheda tecnica

Ecco la configurazione di Dell XPS 13 (2021) inviata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i7-1165G7 (cache da 12 MB, boost fino a 4,7 GHz)
GPU: Intel Iris Xe
RAM: LPDDR4x da 16 GB (3.733 MHz)
Schermo: touch Full HD da 13,4 pollici (1.920 x 1.080 pixel)
Memoria: SSD da 512 GB (NVMe, M.2)
Porte: 2x USB-C 3.2 con Thunderbolt 4, lettore di schede microSD, jack audio combinato
Connettività: Killer Wi-Fi 6 AX1650, 2x2, Bluetooth 5.0
Fotocamera: webcam IR 1080p
Peso: 1,27 kg
Dimensioni: 296 x 199 x 14,8 mm (L x P x A)

Disponibilità e prezzo

Nota: al momento i prezzi sul sito Dell sono tutti ribassati, in occasione del Black Friday2020. Il modello testato in questo articolo passa da 2053 a 2028 euro. Il che non è granché come sconto. 

Il modello base di Dell XPS 13 (2021) costa circa 1653 euro e presenta una CPU Intel Core i5 di 11a generazione, 8 GB di RAM, un SSD da 512 GB e un display da 1.920 x 1.200 pixel. 

Il modello preconfigurato più costoso presenta un display 4K da 16:10, 16 GB di RAM, un SSD NVMe da 1 TB e una CPU i7 di 11a generazione; costa circa 2129 euro.

Tutto sommato, è un sistema costoso, soprattutto per l’hardware che monta. A questo prezzo, con un portatile tradizionale, di solito si ottiene una GPU Nvidia RTX dedicata piuttosto che quella integrata Intel; eppure, considerato il target di mercato del dispositivo (coloro che desiderano tutta l'eleganza di un MacBook Air con un sistema operativo Windows 10), consigliamo caldamente questo laptop.

Dell XPS 13 (2020)

(Image credit: Future)

Design

È qui che il Dell XPS 13 brilla: il telaio è in alluminio e ciò ha permesso all’azienda di contenere il peso in appena 1,27 Kg. Detto questo, è anche molto robusto e la qualità costruttiva è sbalorditiva.

Il dispositivo ha uno spessore di soli 14,8 mm, una larghezza di 296 mm e un'altezza di 199 mm, quindi è un Ultrabook ideale da portare con sé, specie per chi viaggia per lavoro. 

Dell XPS 13 (late 2020)

(Image credit: Future)

Il portatile sfrutta appieno ogni aspetto del suo design: il display da 13,4 pollici è in formato 16:10 ed è pressoché senza cornici: sfoggia un rapporto schermo-corpo del 91,5%, per un miglioramento del 7,8% rispetto alla generazione precedente. 

Dell XPS 13 (2020)

(Image credit: Future)

La tastiera presenta i classici tasti chiclet (piatti, a forma di losanga) che gli ingegneri hanno disposto quasi da bordo a bordo per aumentare la spaziatura dei tasti. Questi ultimi sono retroilluminati da una luce bianca, reattivi e hanno una corsa relativamente lunga. 

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Anche il trackpad è premium: è ampio, reattivo e lucido, il che permette di distinguerlo facilmente dallo chassis. XPS 13 ha solo 4 porte di I/O: due porte USB-C Thunderbolt 4, che dispongono di funzionalità di ricarica e uscita DisplayPort per un massimo di due display esterni, un jack combinato per cuffie/microfono e uno slot per schede microSD. 

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Il pannello inferiore presenta la griglia di aspirazione, mentre l’espulsione del calore avviene sotto la cerniera del coperchio; qui sono collocati anche gli altoparlanti. Come accennato, gli speaker sono rivolti verso il basso e ciò porta a una scarsa qualità del suono. 

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Questo è l'unico grande problema del design dell'XPS 13, ma non è la fine del mondo. Dopotutto, è una caratteristica che abbiamo riscontrato in quasi tutti i portatili che abbiamo testato; siamo comunque delusi poiché da un prodotto premium come l'XPS 13, ci aspettavamo una qualità audio superiore.

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Il portatile è pensato per i consumatori che desiderano una macchina elegante, leggera e adeguata per carichi di lavoro misti. 

Dell XPS 13 (2020)

(Image credit: Future)

Dell XPS 13 è il tipo di notebook che lascereste "accidentalmente" sulla scrivania accanto a un libro per far sapere ai visitatori che siete professionisti seri e competenti… e probabilmente, sarà proprio l'Ultrabook a far colpo sui clienti.

Dell XPS 13

(Image credit: Future)
Benchmark

Ecco i risultati di Dell XPS 13 (late 2020) nella nostra suite di benchmark:

CPU Cinebench R20: 1.735 punti
3DMark Time Spy: 1523; Firestrike: 4.173; Sky Diver: 13.300
GeekBench 5: 1.539 (single-core), 5.432 (multi-core)
PCMark 10 (Home Test): 4.816 punti
Test autonomia PCMark 10: 11 ore e 47 minuti
Test autonomia di TechRadar: 11 ore  

Prestazioni

Il modello che abbiamo ricevuto per la recensione è equipaggiato con una CPU Intel Core i7-1165G7 e vanta la certificazione Intel Evo, il che significa che Dell ha lavorato con Intel per ottimizzare il prodotto.

La precedente versione, Dell XPS 13 (2020), che abbiamo recensito all'inizio dell'anno, era pressoché identica a questa, a eccezione del processore: presenta il chip Intel Core i7-1065G7 di decima generazione.

Nei test, il nuovo chip si è dimostrato ben più veloce della CPU di decima generazione: il Core i7-1165G7 e la GPU integrata Intel Iris Xe hanno permesso a XPS 13 (2021) di ottenere 1.539 punti in Geekbench 5 (single-core) rispetto ai 1.251 della generazione precedente; nel test multi-core, è migliorato di 651 punti passando da 4.781 a 5432.

I miglioramenti sono stati ancora più evidente nel benchmark 3DMark, dove il prodotto ha ottenuto 1.547 punti in Time Spy, 4.173 in Firestrike e ben 13.300 in Sky Diver.

A confronto, il modello precedente ha ottenuto rispettivamente 901, 2.856 e 10.066 punti; dunque, la nuova iGPU è fino al 49% più veloce in 3DMark.

In PCMark 10, XPS 13 (2021) ha ottenuto ben 4.816 punti, circa 1.000 punti in più del predecessore. A quanto pare, il nuovo modello non solo è bellissimo, ma è anche molto più performante.

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Autonomia

Dell XPS 13 (2021) è dotato di una batteria a 4 celle da 52 Wh. Grazie alla collaborazione con Intel, riesce a fare un po' meglio del predecessore: nel test sull’autonomia di PCMark 10, è durato 11 ore e 47 minuti con una singola carica, quasi il doppio rispetto a quanto fatto da XPS 13 (2020) nel test di PCMark 8.

Sì, i due test sono differenti, per cui abbiamo testato il portatile con il nostro test, che prevede la riproduzione in loop di un video in Full HD alla massima luminosità: XPS 13 (2021) è durato 11 ore, mentre il predecessore 9 ore e 40 minuti. Si tratta di un aumento del 12%, un risultato notevole alla luce della già ottima autonomia del modello 2020.

Software

Dell XPS 13 è un dispositivo premium, quindi non ci sono molti bloatware preinstallati, al di là delle app per il servizio clienti e simili; fortunatamente, è possibile disinstallare tali app e siamo rimasti molto soddisfatti dei tempi di caricamento del dispositivo.

Il portatile è dotato di una webcam IR e supporta Windows Hello, quindi si può accedere con il riconoscimento facciale. Per una maggiore sicurezza, si può usare il lettore di impronte digitali integrato nel pulsante di accensione, posto sopra il tasto backspace.

Dell XPS 13

(Image credit: Future)

Vale la pena acquistare Dell XPS 13 (late 2020)?

Compratelo se...

Volete un Ultrabook premium

Non c'è altro modo per definirlo: XPS 13 (late 2020) è un Ultrabook di fascia alta dal design premium; per non parlare del peso di soli 1,2 kg… sorprendente.

Volete un bel display

Il display da 13,4 pollici di XPS 13 (late 2020) offre immagini nitide ed è delimitato da cornici molto sottili e se opterete per il modello 4K...

Cercate un portatile con un’eccellente autonomia

Siamo rimasti colpiti dalla durata della batteria di XPS 13. Ovviamente, la durata della batteria varia in base all’uso, ma è durato un'intera giornata di lavoro durante i nostri test.

Non compratelo se...

Volete un dispositivo economico

XPS 13 è un notebook premium, senza dubbio. Se avete un budget limitato, troverete persino la configurazione base troppo costosa.

Siete audiofili

Se volete una qualità audio spettacolare, dovrete usare delle cuffie o rimarrete delusi.