Sony XR X90K recensione

La serie full-array LED TV di Sony è quella col miglior rapporto prezzo-caratteristiche.

Sony X90K TV con l'interfaccia Google TV
(Image: © Future)

Verdetto

Il TV X90K, il televisore LCD di punta di Sony, offre prestazioni eccezionali per il prezzo a cui viene proposto. La sua retroilluminazione LED full-array è dotata di local dimming per ottenere neri profondi e il suo pannello LCD è dotato di Quantum Dot per migliorare la luminosità e i colori. Non è il televisore più luminoso che si possa acquistare - per quello bisogna passare a un modello mini-LED - e alcuni problemi di blooming e uniformità lo rendono inferiore rispetto ai televisori OLED, ma la qualità video e audio dell'X90K, l'interfaccia Google TV, il sintonizzatore ATSC 3.0 e le ampie funzioni di gioco, tra cui il supporto 4K 120Hz, gli conferiscono un ottimo valore complessivo.

Pros

  • +

    Neri profondi e buona luminosità

  • +

    Solida suite di funzionalità gaming e HDMI 2.1

  • +

    Ottima convenienza

Cons

  • -

    L’intensità dell’illuminazione non è buona quanto quella dei TV mini-LED

  • -

    L’immagine si deteriora quando si guarda da angolazioni ampie

  • -

    Telecomando privo di retroilluminazione

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Sony X90K: recensione breve

L'XR X90K di Sony è una serie di TV LCD che si colloca appena sotto i modelli di punta X95K. Una differenza fondamentale tra le due linee è che la serie X95K utilizza una retroilluminazione a mini-LED, mentre la X90K ha una retroilluminazione a LED full-array.

Anche con questa differenza, il televisore da 65 pollici della serie X90K che abbiamo testato ha fornito immagini con una luminosità eccezionale, e  l'elaborazione del local dimming utilizzata dalla retroilluminazione full-array del televisore ha messo in scena neri profondi con buoni dettagli delle ombre e solo un limitato "blooming" causato della retroilluminazione. Per il suo prezzo, le prestazioni complessive dell'X90K sono molto buone e dovrebbero soddisfare anche gli utenti più esigenti.

La serie X90K è la versione next-gen della precedente X90J, una serie che ancora trova posto nella nostra classifica dei migliori TV 4K. I televisori X90K riprendono molte caratteristiche di quella linea, tra cui il pannello XR Triluminos Pro di Sony, che si combina con le funzioni Cognitive Processor XR e Contrast Booster XR per offrire immagini HDR con un contrasto solido e una ricca gamma di colori. I televisori della serie XR90K non dispongono della funzione X-Wide Angle, presente nella linea di punta XR95K, che migliora le prestazioni fuori asse, ma se si guarda entro un angolo di visione di 30 gradi (in pratica, la larghezza di un divano medio) non dovrebbero esserci problemi.

La funzione Acoustic Multi-Audio dell'X90K utilizza tweeter separati posizionati in alto a sinistra e a destra del televisore e offre una qualità audio superiore alla media, con dialoghi sempre chiari e persino effetti spaziali con le colonne sonore Dolby Atmos. È possibile ottenere una qualità audio molto migliore utilizzando un sistema soundbar separato, ma fino a quando non si deciderà di acquistarlo, i diffusori integrati dell'X90K saranno sufficienti.

La serie X90K utilizza l'interfaccia Google TV per lo streaming e si può controllare la TV vocalmente, utilizzando il microfono integrato nel televisore o quello del telecomando Sony. Sono disponibili le app delle piattaforme streaming più diffuse e gli utenti di Google possono accedere con le proprie credenziali per sbloccare altre funzioni come la visualizzazione delle gallerie di Google Foto. Per gli spettatori statunitensi è disponibile anche un sintonizzatore ATSC 3.0, una funzione che rende il televisore compatibile con le trasmissioni televisive digitali di nuova generazione con risoluzione 4K e audio Dolby Atmos.

Nel design di base scelto da Sony per la serie X90K spicca un supporto multiposizione che può essere sollevato per liberare spazio per una soundbar. Il piccolo telecomando del televisore è pieno di tasti tutti addensati e al buio è difficile trovare i pulsanti che si cercano, e aumenta di conseguenza la probabilità di errore. I menu a schermo sono di facile accesso e navigazione, e ci sono un sacco di opzioni per la regolazione dell’immagine, un’eventualità che sarà apprezzata dai perfezionisti e dagli smanettoni, mentre chi cerca poche impostazioni efficaci e menu semplici potrebbe spazientirsi.

Con due ingressi HDMI 2.1 e il supporto a 4K/120Hz, VRR e ALLM, i televisori della serie X90K sono ottimi TV gaming per le console da videogiochi di nuova generazione. Non sorprende che siano perfetti per PlayStation 5, prodotta dalla stessa azienda, e ritroviamo un’opzione che attiva sia la mappatura automatica dei toni HDR sia la modalità immagine di automatica, che ottimizza l'immagine per voi quando viene collegata una console PS5.

Il rapporto qualità-prezzo della serie X90K è molto buono, soprattutto ora che ci avviciniamo alla fine del 2022 e si possono trovare sconti su tutte le dimensioni dello schermo. Per passare alla serie X95K, l'ammiraglia di Sony, occorre sborsare circa il doppio, mentre la serie A85K non dispone della retroilluminazione local dimming che invece ritroviamo a bordo dell'X90K. Nel contesto generale della linea di televisori Sony, l'X90K offre probabilmente il miglior rapporto qualità/prezzo.

Sony X90K: prezzo e disponibilità

  • Disponibile da aprile 2022
  • XR-55X90K:  € 1.399,00
  • XR-65X90K:  € 1.899,00 
  • XR-77X90K:  € 2.499,00 
  • XR-85X90K:  € 3.599,00 

I televisori della serie X90K di Sony sono disponibili con schermi di dimensioni comprese tra 55 e 85 pollici. Si tratta dei modelli LED di fascia media dell'azienda, che si collocano tra la serie economica X85K e l'ammiraglia X95K; quest'ultima è la prima in casa Sony ad essere realizzata con la tecnologia di retroilluminazione mini-LED. La serie X90K utilizza invece una retroilluminazione LED full-array con elaborazione del local dimming.

Il pannello posteriore con gli input del Sony X90K

Gli ingressi del pannello posteriore dell'X90K includono due porte HDMI 2.1 che supportano il 4K 120Hz  (Image credit: Future)

Sony X90K: caratteristiche

  • Interfaccia Google TV
  • Dolby Vision, HDR10 e HLG  
  • Ingressi HDMI 2.1 con supporto a 4K 120Hz, VRR, ALLM ed eARCC
  • Sintonizzatore TV di nuova generazione ATSC 3.0 

Come altri televisori Sony, la serie X90K utilizza l'interfaccia smart di Google TV per la navigazione e lo streaming e sfrutta l’Assistente Google per le ricerche vocali, che funziona sia con il microfono integrato nel telecomando che con quello nella TV. Le app integrate includono Netflix, Amazon Prime Video, HBO Max, Apple TV, Disney Plus e molte altre.

L'elaborazione delle immagini sui TV X90K è gestita dal Cognitive Processor XR sviluppato in casa Sony e c'è anche una funzione XR Contrast Booster per massimizzare il contrasto con il local dimming attivo del TV. Il pannello XR Triluminos Pro (equivalente della tecnologia Quantum Dot) garantisce una gamma cromatica migliorata con le sorgenti HDR.

Dei quattro ingressi HDMI del TV, due sono dotati delle seguenti caratteristiche HDMI 2.1: supporto 4K/120Hz, frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e modalità a bassa latenza automatica (ALLM). I modelli della serie X90K dispongono anche di un sintonizzatore ATSC 3.0 integrato, che consente di ricevere le trasmissioni televisive di nuova generazione negli Stati Uniti con caratteristiche quali la risoluzione 4K con HDR e il suono Dolby Atmos.

Nel complesso, il set di funzioni dei TV della serie X90K è competitivo con i modelli di altri marchi della stessa fascia di prezzo, anche se è un po' inferiore ad alcuni modelli LCD della nostra guida ai migliori TV, in particolare per quanto riguarda la connettività e la mancanza di una retroilluminazione mini-LED.

  • Punteggio caratteristiche: 4/5  

Sony X90K: qualità dell'immagine

  • Immagini ricche di colori e fedeli 
  • Neri profondi e buona luminosità 
  • Poca uniformità dell’immagine se si guarda da punti angolati 

L'XR90K aveva colori abbastanza fedeli nella modalità predefinita Cinema, anche se le immagini risultavano eccessivamente rossastre. Anche la gamma era un po' sbilanciata, facendo apparire i toni medi eccessivamente scuri. Entrambi questi problemi sono stati corretti utilizzando Calman color calibration software di Portrait Displays.

Abbiamo anche utilizzato Calman per misurare la copertura del DCI-P3, la gamma cromatica utilizzata per la masterizzazione dei film per il cinema digitale e i dischi Blu-ray 4K, che ha raggiunto il valore di 95%. Si tratta di un valore inferiore a quello misurato su Sony A80K OLED TV, che copre pienamente la gamma DCI-P3, ma sta nella stessa fascia di TV LED-backlit come la M-Series QX di Vizio.

La luminosità di picco dell'X90K, stando alle nostre misurazioni, è pari a 964 nits (su una finestra bianca al 10%) in modalità immagine HDR standard, e di 450 nits in modalità Cinema HDR. Si tratta di un livello medio per un televisore di questo tipo, anche se è notevolmente inferiore a quello che si otterrebbe con un televisore con retroilluminazione mini-LED. Alcuni dei televisori OLED di ultima generazione, come l’ LG G2, sono in grado di raggiungere valori di luminosità di picco molto più alti.

Un punto debole della qualità dell'immagine che l'X90K condivide con molti altri televisori LCD con retroilluminazione a LED è la scarsa uniformità fuori asse, con immagini che appaiono pallide e denaturate se osservate da una postazione molto decentrata. Tuttavia, questo non sarà un problema per la maggior parte degli ambienti e delle situazioni di visione, anche se alcuni TV LCD, come i modelli della serie X95K di Sony con la loro funzione X-Wide Angle, fanno un lavoro migliore.

Sony K90K - Specifiche

Diagonali schermo disponibili:  55, 65, 75, 85 pollici
Risoluzione nativa: 4K
Tecnologia del pannello: QLED
HDR: Dolby Vision, HDR10, HLG
Tecnologie audio: Dolby Atmos, Dolby Digital, DTS
Smart TV: Google TV
Porte HDMI: 4 (2 HDMI 2.1)

Anche se il picco di luminosità del Sony è più limitato rispetto a quello dei modelli mini-LED, non abbiamo riscontrato alcuna insufficienza di luminosità durante la visione in una stanza con le luci accese. E con le luci abbassate per la visione dei film, l'immagine è apparsa molto incisiva, con luci e neri forti.

Guardando Il Cavaliere Verde su un supporto Blu-ray Ultra HD, le ombre nella scena in cui il Cavaliere Verde entra nel castello per interrompere i festeggiamenti natalizi del re apparivano ben dettagliate e profonde. Abbiamo notato un leggero grado di sfocatura in controluce nei titoli di testa e anche in alcune scene di paesaggi invernali che ritroviamo più avanti, ma per la maggior parte dei casi era trascurabile, con il local dimming del set impostato su medio.

Elvis si è rivelato un po' più impegnativo per l'X90K, soprattutto nelle ampie riprese dello skyline di Las Vegas di notte. In queste, il livello di luminosità generale dell'immagine è sembrato innalzarsi di una certa soglia. Tuttavia, è una situazione di cui la maggior parte degli spettatori non si accorgerebbe o, peggio, potrebbe rimanere leggermente infastidita. 

I colori in Elvis appaiono ricchi e nitidi. Nella scena in cui il Re (un altro Re in questo caso) filma il suo speciale natalizio in TV, ad esempio, le tonalità verdi e rosse del set spiccavano in modo evidente. E in una scena successiva in cui si esibisce durante la sua residenza a Las Vegas, la gigantesca insegna rossa di ELVIS sul palco aveva un bagliore straordinariamente intenso.

  •  Punteggio qualità dell’immagine: 4/5

Sony XR-65X90K TV su uno stand che ospita una soundbar al di sotto

Il supporto multiposizione consente di regolare l'altezza per adattarla al posizionamento della soundbar.  (Image credit: Future)

Sony X90K: qualità del suono

  • Due tweeter separati per un posizionamento del suono più accurato 
  • Acoustic Audio Calibration rifinisce il suono in base all’ambientazione
  • Dolby Atmos con un efficace effetto di 3D upscaling

La funzione Acoustic Multi-Audio di Sony nei TV della serie X90K utilizza sia gli altoparlanti montati in basso che i tweeter posizionati in alto a sinistra e a destra del TV per fornire una presentazione audio più naturalistica, con il suono che sembra provenire dallo schermo stesso. (Si noti che questa non è la stessa funzione dell'Acoustic Surface Audio+ dell'azienda, che prevede attuatori audio incorporati dietro il pannello del display).

Altre caratteristiche audio chiave della serie X90K sono la Calibrazione audio acustica, che sintonizza il suono in uscita in base all'ambiente di visualizzazione, il Voice Zoom per il miglioramento dei dialoghi e l'upscaling del surround 3D. 

Abbiamo trovato l'audio del televisore decisamente superiore alla media, anche se con una qualità che tende agli alti, resa più evidente dalla mancanza di estensione dei bassi nel set di diffusori integrati. Tuttavia, siamo riusciti a correggere questo problema utilizzando una funzione di equalizzazione audio a schermo, e in seguito la musica nelle scene del concerto di Elvis è risultata molto più gradevole da ascoltare.

I dialoghi sono risultati sorprendentemente chiari col nuovo TV di Sony. Guardando Top Gun: Maverick su Blu-ray Ultra HD, le voci erano sempre facilmente distinguibili, anche nelle rumorose scene di esercitazione di volo. Questo film su disco ottico ha anche messo in mostra i vantaggi dell'Acoustic Multi-Audio, con la traiettoria dei jet che emerge in modo vivido e altamente direzionale.

  • Punteggio qualità del suono: 4/5

Il telecomando del Sony X90K

Il telecomando di base di Sony limita il numero di pulsanti ai controlli più essenziali.   (Image credit: Future)

Sony X90K: design

  • Leggermente voluminoso
  • Lo stand integrato può lasciare spazio a una soundbar 
  • Telecomando non retroilluminato

La serie X90K di Sony ha un design un po' ingombrante a causa della retroilluminazione a LED full-array. Lo schermo è circondato da una sottile cornice e sul retro è presente un pannello per le connessioni di input. Il sistema audio si avvale di due tweeter "sound positioning" posizionati ai lati dello schermo per creare un'esperienza più coinvolgente, ma con un'accurata localizzazione del suono sullo schermo.

Il supporto multi-posizione del televisore consente di posizionare lo schermo a filo con il supporto su cui è montato o di alzarlo per liberare spazio per inserire  una soundbar. Con quest'ultima opzione si ottengono circa 10 cm di spazio, che sono più che sufficienti per ospitare la maggior parte delle migliori soundbar in commercio.

Il telecomando in dotazione è compatto e leggero, con pulsanti in alto per cambiare input e accedere ai menu di configurazione, e levette al centro per regolare il volume e selezionare i canali. Ci sono anche pulsanti per attivare il microfono integrato nel telecomando e per accedere rapidamente a Netflix, Prime Video, Disney Plus e YouTube. La disposizione congestionata dei pulsanti e la mancanza di retroilluminazione del telecomando hanno reso difficile l'accesso ai comandi in una stanza buia, costringendoci a usare la torcia del telefono in numerose occasioni. Una situazione non proprio comoda.

  • Punteggio design: 4/5

L'interfaccia Google TV del Sony X90K

Le funzioni di ricerca dell'interfaccia di Google TV utilizzate dall'X90K si estendono ai comandi vocali.  (Image credit: Future)

Sony X90K: smart TV e menu

  • Interfaccia Google TV
  • Controllo vocale con Assistente Google
  • Menu dell'immagine con voci ridondanti

L'interfaccia di Google TV dell'X90K è un po' congestionata, ma non in modo molto diverso a quanto accade nella maggior parte delle smart TV. Abbiamo trovato la selezione di app di streaming più che soddisfacente, con tutti i servizi più importanti già installati.  Chi ha un account Google può accedere, inserendo le proprie credenziali, a un livello superiore di personalizzazione, tra cui la possibilità di utilizzare le immagini caricate sul cloud di Google Foto da utilizzare come screensaver. 

Fortunatamente, il controllo vocale dell'Assistente Google è disattivato per impostazione predefinita quando si imposta il televisore per la prima volta: un gesto di attenzione volto a chi ha a cura la propria privacy. 

Quando si preme il pulsante dell’ingresso video del telecomando, nella parte inferiore dello schermo compare un menu a tendina che mostra gli ingressi (HDMI 1, HDMI 2, ecc.) e i canali di trasmissione della TV digitale, e può essere configurato per mostrare anche le app di streaming più utilizzate. Le opzioni del menu di configurazione sono per lo più semplici, anche se il menu dell'immagine, in particolare, è pieno di opzioni apparentemente ridondanti, rendendo la regolazione un processo più laborioso di quanto dovrebbe essere. Sarebbe inoltre utile che i controlli di base come la luminosità e il contrasto fossero disponibili con opzioni veloci dal telecomando, invece di entrare ogni volta in più di un menu.

  • Punteggio Smart TV e menu: 3,5/5

Sony X90K: gaming

  • Supporto HDMI 2.1 con 4K/120Hz, VRR, e ALLM 
  • Input lag di 13,8 ms in Game mode 
  • Auto HDR Tone Mapping per PS5 

L’eccellente set di funzionalità gaming del X90K lo pone dritto in cima alla nostra lista dei migliori TV 4K a 120 Hz. Oltre al supporto video 4K/120Hz (disponibile solo su due dei quattro ingressi HDMI), dispone di una frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e di una modalità a bassa latenza automatica (ALLM). L'input lag misurato dal nostro test meter 4K è stato di 13,8 ms, un risultato molto buono per un TV di questa categoria e dimensioni. 

I TV X90K sono anche perfetti per giocare con la PS5 (almeno secondo quanto dichiarato dalla stessa Sony). Questo perché quando vengono collegati alla console di gioco prodotta dalla stessa azienda, si attiva la funzione di mappatura automatica dei toni HDR e la modalità di immagine, ottimizzando al meglio le scene riprodotte di volta in volta dai contenuti di gioco.

  •  Punteggio gaming: 4,5/5

Sony X90K: qualità-prezzo

  • Ottime prestazioni per un modello di fascia media 
  • Prezzo abbordabile
  • In certi ambiti viene superato da TV QLED economici 

La serie X90K ha un ottimo valore complessivo. Il prezzo è solo leggermente superiore a quello dei modelli della serie X85K, ma offre una retroilluminazione full-array local dimming, una caratteristica che manca alla serie X85K e che fornisce un corposo aumento delle prestazioni. I TV X90K costano la metà dei modelli X95K, sempre della stessa Sony, che hanno come vantaggio principale la retroilluminazione mini-LED, che garantisce una maggiore luminosità di picco e un migliore contrasto.

Guardando alla concorrenza, questo nuovo TV di Sony offre prestazioni simili ma un valore complessivo migliore rispetto, ad esempio, al Q80B di Samsung, un altro televisore con retroilluminazione LED full-array e local dimming. L'Hisense U8H è un altro televisore che sta nella stessa fascia di prezzo dell'X90K, anche se questo modello offre una retroilluminazione mini-LED e costa meno del televisore di Sony.

  • Punteggio qualità-prezzo: 4,5/5 

Sony XR-65X90K TV su uno stand con interfaccia Google TV a schermo

(Image credit: Future)

Sony X90K: ne vale la pena?

Swipe to scroll horizontally
Sony XR X90K
AttributesNotesRating
CaratteristicheRetroilluminazione a LED full-array e funzionalità HDMI 2.1 come 4K/120 Hz, VRR e ALLM4/5
Qualità dell'immagineNeri profondi e buona luminosità, ma con un po' di blooming in controluce4/5
Qualità del suonoSonoro nel complesso buono per un TV, con inclusi effetti Dolby Atmos4/5
DesignIl design di base è arricchito da un supporto con altezza regolabile4/5
Smart TV e menuL'interfaccia di Google TV è buona, ma le regolazioni dell'immagine richiedono di addentrarsi nei menu.3,5/5
GamingTante funzioni per l’HDM1 2.1, e in più c’è la tecnologia di casa Sony Auto HDR Tone Mapping per i giochi della PS54,5/5
Qualità-prezzoUn valore complessivo molto buono, anche se i marchi economici possono offrire prestazioni ancora migliori4,5/5

Acquistatelo se...

Acquistatelo se...

Volete un TV di ottima qualità
La serie X90K offre ottime prestazioni AV ed offre probabilmente il miglior rapporto qualità prezzo dell’intera linea di TV 2022 di Sony. 

Volete un TV per i film e lo sport
La serie X90K è in grado di offrire neri profondi e dettagliati per la visione di film e il suo picco di luminosità è sufficientemente alto da renderlo una buona opzione anche per la visione di sport diurni.

Possedete una console PlayStation 5
La serie X90K dispone di una suite completa di funzioni di gioco, tra cui il supporto 4K 120Hz, oltre a funzioni specifiche per PS5 come l'Auto HDR Tone Mapping. 

Non acquistatelo se...

Siete perfezionisti della qualità dell’immagine
Sebbene la retroilluminazione full array con local dimming dell'X90K funzioni bene, non è all'altezza dell'OLED per quanto riguarda l'uniformità del nero e i dettagli.

Non amate molto regolare continuamente le immagini
La modalità d'immagine Cinema dell'X90K offre colori generalmente accurati, ma questo è un televisore che trae grande vantaggio da un'attenta impostazione e regolazione video.

Non intendete aggiungere una soundbar
Sebbene la qualità audio complessiva dell'X90K sia buona, l'audio manca di bassi e ha un bilanciamento che protende verso gli alti.

Considerate anche...

Se la nostra recensione del Sony X90K vi ha fatto considerare altre opzioni, ecco altri tre televisori su cui riflettere. 

Image (Si apre in una nuova scheda)

Samsung Q80B QLED (Si apre in una nuova scheda)
Questo modello LED full-array di Samsung si colloca all'incirca nella stessa fascia di prezzo del Sony, anche se nella nostra recensione abbiamo riscontrato alcuni problemi con il local dimming. Ha un supporto al gaming equivalente a quello dell'X90K e la sua interfaccia smart Tizen è probabilmente migliore di quella di Google TV.

Image (Si apre in una nuova scheda)

Hisense U8H QLED
Questo modello di alto valore prodotto da Hisense, che costa ancora meno del Sony, è quasi due volte più luminoso grazie alla sua retroilluminazione mini-LED. Dispone inoltre di un eccellente supporto per i giochi, e ha un display 4K a 120Hz. Bisogna fare però attenzione al fatto che le versioni per diversi mercati montano pannelli diversi, quindi alcune potrebbero avere prestazioni migliori di altre. Finora abbiamo riscontrato che quella per il mercato statunitense è la migliore.

Image (Si apre in una nuova scheda)

LG C2 OLED (Si apre in una nuova scheda)
L'LG C2 OLED ha un prezzo quasi doppio rispetto all'X90K, anche se è stato protagonista di ottimi sconti. Le prestazioni dell'immagine di questo modello sono quasi impeccabili, inoltre è più luminoso rispetto alla media dei TV OLED e offre un eccellente supporto per i giochi, grazie anche al pannello 4K a 120Hz e all’HDMI 2.1.

Con il supporto di