Skip to main content

HDMI 2.1: tutto ciò che dovete sapere sul nuovo standard

HDMI 2.1
(Image credit: Shutterstock)

Cos'è HDMI 2.1? È il nuovo standard per i connettori HDMI; è stato confermato nel novembre 2017, ma non è ancora diffuso sulle periferiche. Quando lo farà, segnerà un grande passo sia per i produttori che per i privati che desiderano ottenere il massimo dalle loro serie TV, film e console di gioco.

L’introduzione dell'interfaccia multimediale ad alta definizione (o HDMI), ha posto fine all’era degli ingombranti connettori SCART e dei cavi video component.

HDMI veicola video ad alta definizione con un connettore leggermente più grande di una porta USB standard. Nel corso degli anni, lo standard HDMI ha visto un continuo miglioramento, con l'aggiunta di funzionalità man mano che lo sviluppo dei televisori è progredito. HDMI 2.1 è il passo successivo in questo processo.

L'upgrade più rilevante è il supporto per contenuti 8K a 60 fps, ma ci sono anche caratteristiche minori che rendono questo standard molto più efficiente come il supporto alla frequenza di aggiornamento variabile, ai metadati dinamici l’HDR e il Quick Media Switching (il passaggio da un segnale di ingresso video a un altro è immediato).

Di seguito, abbiamo redatto una guida sulle nuove funzioni dello standard HDMI 2.1.

4K/8K

Risoluzione HDMI 2.1 e frequenze di aggiornamento

I nuovi cavi HDMI 2.1 consentiranno frequenze di aggiornamento più veloci e a risoluzioni maggiori: 8K a 60 fotogrammi al secondo e 4K a 120 fotogrammi al secondo. Gli appassionati di home cinema e i gamer ne trarranno un gran vantaggio. 

HDMI 2.1 connection

HDMI 2.1 "pone le basi" per i settori TV e VR

"Abbiamo aumentato in modo significativo il supporto a risoluzione e frame rate elevati", ha dichiarato a TechRadar Jeff Park, Direttore del marketing di HDMI Licensing.

"NHK [l'emittente pubblica nazionale giapponese] promuoverà la prima trasmissione in 8K durante i giochi olimpici del 2021 e molti produttori stanno introducendo i primi TV 8K, quindi stiamo preparando la tecnologia per incontrare le esigenze del settore e dei consumatori".

HDMI 2.1 è uno standard davvero avanzato: può trasmettere segnali video in 10K a 120 Hz. Peccato che non esistano dispositivi in grado di supportare un formato video di questo livello.

HDMI 2.1: ho davvero bisogno dell’8K?

Molti sono scettici all’idea di acquistare un TV 8K e non hanno tutti i torti: la maggior parte dei contenuti televisivi è ancora in SDR/HD e il settore multimediale non sta ancora sfruttando a dovere i TV 4K. I produttori stanno correndo troppo?

A oggi un TV 8K non ha ancora ragion d’essere, tuttavia uno standard HDMI migliore è alquanto utile secondo Park: "I contenuti 8K non sono ancora disponibili, ma oggi si può usufruire anche di contenuti VR. La realtà virtuale punta ad una risoluzione e a frame rate molto elevati: l'industria punta a video in 8K a 240Hz per tali applicazioni".

In realtà, tale caratteristica non è supportata dallo standard HDMI 2.1, ma sarà implementata nella versione successiva, a detta di Park. Il dirigente ritiene anche che alcune emittenti possano persino saltare completamente le trasmissioni in 4K e puntare direttamente all’8K. Siete avvisati.

UMAX 8K

8K TVs are coming, but HDMI 2.1 is also focused on VR

Gaming

Variable Refresh Rate (o frequenza di aggiornamento variabile)

VRR è l'acronimo di Variable Refresh Rate, una tecnologia ispirata a FreeSync e G-Sync di AMD e Nvidia, che ha lo scopo di eliminare gli artefatti visivi sincronizzando il frame rate della GPU con la frequenza di aggiornamento del display.

Questa è un'ottima notizia per i giocatori, poiché HDMI 2.1 consentirà a un processore grafico 3D di eseguire il rendering e la visualizzazione di immagini in tempo reale (senza la post-elaborazione del processore d’immagine del TV), il che si tradurrà in un gameplay più fluido e con maggiori dettagli.

Ancora una volta, ciò troverà il suo più grande utilizzo nel mondo della realtà virtuale:"VRR eliminerà artefatti visivi e offrirà un'esperienza più coinvolgente, che si tratti di giochi tradizionali o di un'esperienza VR cinematografica. È necessario un aumento della fedeltà per rendere la realtà virtuale davvero coinvolgente" ha affermato Park.

Kandao QooCam 8K

I dispositivi di acquisizione a 360° 8K, come Insta360 One X, stanno diventando sempre più comuni (Image credit: Future)

Dunque, HDMI 2.1 porterà a esperienze VR di livello superiore: "ma avrà un impatto immediato anche su tutte le applicazioni di gioco. Che si tratti di giochi a 480p o 8K, l’utente riceverà un feedback e un'interazione immediati grazie a HDMI 2.1" ha concluso Park.

Un'altra funzionalità che porterà grandi vantaggi ai giocatori è il Quick Frame Transport (QFT), che promette di ridurre la latenza: un'ottima notizia per chi predilige i titoli frenetici e competitivi.

HDMI 2.1: cos'è l'HDR dinamico?

Data la crescente popolarità dell'HDR, i metadati dinamici sono forse la novità più importante per gli appassionati di home cinema. Questa tecnologia consente di ampliare la profondità, i dettagli, la luminosità, il contrasto e lo spazio colore delle immagini inviate al TV.

"Oggi, l'HDR viene implementato con metadati statici su ogni frame che, sebbene offra dei vantaggi, non permette di esaltare al meglio ogni singola scena. 

Con i metadati dinamici, il tone mapping è molto più preciso e i TV di fascia bassa potranno riprodurre immagini più fedeli".

Modificare ciascun fotogramma richiederebbe un’enorme quantità di tempo, ma scena per scena è fattibile. In ogni caso, il Dynamic HDR migliorerà l’esperienza degli utenti ed è questo ciò che conta.

Dynamic HDR

HDMI 2.1 porterà l'HDR scena per scena

ARC / eARC

HDMI 2.1: cos'è eARC?

Non si tratta solo di televisori, anche soundbar, amplificatori AV e altre apparecchiature audio trarranno vantaggio dall'HDMI 2.1.

I cavi HDMI dispongono di un Audio Return Channel (ARC), di conseguenza l'audio può essere inviato in entrambe le direzioni tra un TV e un dispositivo audio. Ciò consente a una periferica video di inviare i dati audio a una soundbar o sistema audio surround, bypassando i propri altoparlanti.

Enhanced Audio Return Channel (eARC) non è altro che un semplice aggiornamento per tenere il passo con i cambiamenti nei codec audio: supporta i nuovi codec audio Dolby Atmos e DTS: X.

"eARC aumenta la larghezza di banda in modo significativo. In precedenza, il cavo poteva trasferire solo dati audio PCM a due canali, Dolby Digital o DTS legacy, ma con eARC ora può supportare audio con larghezza di banda molto più elevata tra cui Dolby True HD, DTS HD, Dolby Atmos, DTS: X e altri codec relativi all’audio basato su oggetti e con una larghezze di banda molto più elevata".

HDMI 2.1: che cos'è un cavo 48G?

I cavi 48G sono in grado di offrire una larghezza di banda di 48 Gbps. Perché abbiamo bisogno di un cavo da 48G? "Poiché la quantità di dati da trasferire è notevolmente aumentata; si è passati dai 18 Gbps dell’HDMI 2.0 ai 48 Gbps dell’HDMI 2.1” ha dichiarato Park. 

I cavi HDMI 2.1 saranno retrocompatibili e utilizzabili con i dispositivi HDMI esistenti.

hdmi 2.1

I cavi HDMI 2.1 offriranno una banda di ben 48 Gbps (Image credit: Shutterstock)

Compatible TVs

Quali televisori sono già dotati di connettori HDMI 2.1?

A partire dal 2020, i produttori TV hanno cominciato a implementare le porte HDMI 2.1 nei dispositivi di di fascia alta. Molti di questi TV dispongono di una sola porta HDMI 2.1 (con due o tre ingressi HDMI 2.0 a fianco), come il Samsung Q950TS, il TV QLED 8K top di gamma di quest'anno. Anche tutti i TV 4K QLED di Samsung del 2020 presentano una porta HDMI 2.1.

C’è anche chi ha puntato tutto su questo standard come LG, che ha dotato il TV OLED CX di ben quattro porte HDMI 2.1; peccato che supportino immagini a 10 bit in 4K/120Hz piuttosto che a 12 bit. Ciò non dovrebbe influire sulla qualità d’immagine, dato che LG CX monta un pannello da 10 bit. Vale la pena notare che alcuni televisori LG supportano l'HDMI a 12 bit completo, come lo ZX OLED.

La maggior parte dei televisori 4K nel 2020 non presenterà connettori HDMI 2.1 e, probabilmente, ci vorranno un altro paio d'anni prima che l’implementazione di tali porte diventi comune. Il nuovissimo OLED A8H di Sony, ad esempio, non ha porte HDMI 2.1, nonostante il colosso giapponese distribuirà la PS5 (in grado di offrire un gameplay a 4K/120 Hz) a fine anno.