Le migliori soundbar Dolby Atmos del 2023

PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
Le migliori soundbar Dolby Atmos secondo TechRadar
(Immagine:: Future)
NOTA DELL'EDITORE - Gennaio 2022

Durante i saldi di fine anno, abbiamo assistito a grandi offerte sulle soundbar Dolby Atmos che hanno portato alcune delle opzioni più pregiate a prezzi di fascia media, Ciò include anche alcuni modelli della nostra lista, come quelli di Samsung e Sonos. Quindi, se state facendo acquisti in questo momento, tenete d'occhio i prezzi per tutto il mese di dicembre, perché nel 2021 è stato proprio questo il periodo in cui si sono verificati i maggiori sconti medi sui TV.

Se volete puntare direttamente al budget, valutiamo ancora molto bene il Sony HT-G700 per il suo prezzo, mentre la Sonos Beam 2° gen rimane la nostra soundbar super compatta preferita.

Le migliori soundbar Dolby Atmos consentono di godere dei film e degli spettacoli televisivi preferiti in modo più coinvolgente e naturale. 

Il Dolby Atmos è un formato audio surround. Ogni suono è registrato come un singolo elemento: una persona che urla, un cane che abbaia, un elicottero sopra la testa. Supporta anche i canali in altezza: ciò significa che i singoli elementi che producono un suono possono essere inseriti in scena come se i suoni emessi provenissero da tutto intorno e anche sopra di voi, posizionandovi esattamente al centro della scena di un film.

Ne consegue che se sullo schermo vedete un elicottero che vola sopra la vostra testa, anche il suono sarà riprodotto di conseguenza, ovvero come se il velivolo stesse volando sopra di voi. In sostanza, il suono viene posizionato dove sarebbe naturale in base a ciò che si sta guardando sullo schermo, con maggiore precisione ed efficacia rispetto al normale suono surround.

Vale la pena prendere in considerazione una delle migliori soundbar Dolby Atmos se amate l'esperienza home theater quando guardate i vostri programmi televisivi e film preferiti. La maggior parte dei principali marchi audio sta creando soundbar con Dolby Atmos integrato, tra cui figurano LG, Samsung, Sonos, Sony e altri. Come tutte le soundbar, sono disponibili in una gamma di dimensioni e stili diversi, con caratteristiche diverse, anche se è bene tenere presente che le soundbar Dolby Atmos tendono a essere più grandi, perché per ottenere un suono 3D avanzato è necessario disporre di molti diffusori.

Naturalmente, non tutte le nuove soundbar supportano il Dolby Atmos. Ma aggiornare il televisore con una soundbar è un'idea eccellente, sia che si scelga una soundbar Dolby Atmos o meno. Infatti, nonostante la tecnologia dei televisori si sia evoluta molto nel corso degli anni, gli altoparlanti integrati sono spesso insufficienti, soprattutto per motivi di spazio, dal momento che gli schermi sono sempre più piatti e sottili e non offrono troppo spazio per degli altoparlanti di spessore. Date un'occhiata alla nostra guida alle migliori soundbar, che include sia soundbar Dolby Atmos che alcune opzioni economiche che ne sono invece sprovviste. 

Le migliori soundbar Dolby Atmos 2023: la lista

La Samsung HW-Q930B su un ripiano in legno

(Image credit: Future)
La migliore soundbar Dolby Atmos per la fascia mainstream

Specifiche

Dimensioni: 1187 x 585 x 277 mm
Configurazione altoparlanti: 9.1.4
Potenza audio dichiarata: N/A
Connessioni: HDMI (eARC), ingresso ottico, Wi-Fi, Bluetooth

Pro

+
La soundbar Dolby Atmos più immersiva sotto i 1000 euro   
+
Suono potente ma ricco di sfumature ed equilibrato 
+
Numero di canali esteso 

Contro

-
Costosa per gli standard delle soundbar generiche
-
Non eccezionale con la musica

Samsung crea eccellenti soundbar, tra cui modelli costosi e altri di fascia media più accessibili, come la Samsung HW-Q930B.

Questa soundbar rappresenta un cambiamento nell'approccio  tecnologico al Dolby Atmos da parte dell’azienda. Finora, solo le soundbar di punta di Samsung offrivano componenti aggiuntivi alla soundbar oltre al subwoofer. La HW-Q930B offre invece, oltre al corpo principale della soundbar e al sub, anche due diffusori posteriori. 

Il prodotto include un eccellente numero di canali audio 9.1.4, solo due canali in meno rispetto alla configurazione 11.1.4 leader di categoria della Q990B, che la rende a nostro avviso la migliore soundbar Dolby Atmos, soprattutto per il suo prezzo.

Durante i nostri test, siamo rimasti molto colpiti dal passthrough HDMI con supporto per entrambi i formati HDR Dolby Vision e HDR10+ e dalla riproduzione di entrambi i formati audio Dolby Atmos e DTS:X, che attualmente rappresentano il meglio che il mondo del cinema e della musica possa offrire.

Abbiamo constatato che il suono offerto è davvero di un'altra classe rispetto ai predecessori di casa Samsung costituiti da due elementi distinti. Ora che invece viene incluso un terzo elemento distinto, ovvero gli altoparlanti surround posteriori (che sono anche di buona qualità), abbiamo constatato che il suono è veramente coinvolgente e non è più limitato alla sola parte anteriore della stanza. 

Secondo la nostra esperienza, nessuna soundbar di prezzo simile che abbiamo ascoltato finora può competere con la soundbar Samsung HW-Q930B, oppure si può dire che nessuna soundbar concorrente combini un'esperienza sonora surround così coinvolgente con una potenza così elevata. Per trovare qualcosa di meglio (che certamente esiste), dovrete spendere molto di più. Se quindi volete prestazioni migliori e siete disposti a spendere di più, date un'occhiata all'eccezionale Samsung HW-Q990B, che trovate più in basso nel nostro elenco. 

 Leggete di più: Samsung HW-Q930B recensione 

La Sony HT-G700 in un elegante salotto

(Image credit: Sony)
La migliore soundbar abbordabile Dolby Atmos con subwoofer incluso

Specifiche

Dimensioni: Soundbar: 980 x 64 x 108 mm (Larghezza x Altezza x Profondità); Subwoofer: 192 x 387 x 406 mm
Configurazione altoparlanti: 3.1
Potenza audio dichiarata: 400W
Connessioni: HDMI eARC x 1, Ingresso HDMI x 1, ingresso ottico digitale x 1, Bluetooth

Pro

+
Suono incredibilmente ampio ed esteso in altezza 
+
Supporto Dolby Atmos e DTS:X 
+
4K HDR HDMI passthrough 

Contro

-
Non riesce a gestire perfettamente l’altezza 
-
Suono non dinamico come nelle soundbar più costose

Riteniamo che l'HT-G700 di Sony rappresenti un ottimo punto di incontro tra funzionalità, prezzo e portata del suono. Si tratta di una soundbar Dolby Atmos e di un subwoofer wireless in un'unica soluzione, una scelta azzeccata, per quanto concerne le dimensioni del prodotto, per i televisori da 48 pollici e oltre.

Come ci aspettiamo dai dispositivi Sony, questa soundbar non si limita a un semplice impianto stereo, per quanto valido. Per essere stata inserita in questo nostro elenco, supporta ovviamente il formato audio surround Dolby Atmos e DTS:X. Sony utilizza l'eccellente elaborazione del suono e le sue magie acustiche per creare un muro sonoro che ci ha davvero lasciato a bocca aperta. Si estende ben oltre i limiti dello schermo del televisore, ma con un posizionamento e una direzione convincenti per suoni specifici. Certo, non pensiamo che il suono sia buono come quello della Sonos Arc (presente più in basso nella guida), ma riesce a reggere egregiamente il confronto.

Sony non ha però dimenticato le basi. Il subwoofer conferisce una profondità dei bassi che Sonos Arc non è in grado di eguagliare essendo sprovvista di un subwoofer esterno, e il parlato è risultato davvero chiaro anche nelle colonne sonore d'azione più movimentate, anche senza attivare la modalità di amplificazione dei dialoghi.

Gli aspetti negativi? Vista l’assenza di canali per l’upfiring, abbiamo trovato le prestazioni Atmos un po' carenti rispetto al nostro amplificatore AV Sony con i suoi diffusori Atmos dedicati. Inoltre, a voler essere proprio pignoli, diremmo che rispetto a Sonos Arc o Samsung HW-Q800A, il suono è anche un po' meno dinamico nelle esplosioni improvvise e nelle colonne sonore con tracce piene di strumenti, ma il prezzo di acquisto è molto più contenuto rispetto alle soluzioni concorrenti succitate. Quindi, per il prezzo, questa scelta conferisce l'esperienza più cinematografica che si possa ottenere.

Leggete anche: Sony HT-G700 recensione 

Sonos Arc fissata al muro sotto un TV

(Image credit: Sonos)
La migliore soundbar Dolby Atmos per gli affezionati del brand Sonos

Specifiche

Dimensioni: 1141,7 x 87 x 115,7 mm (Larghezza x altezza per profondità)
Configurazione altoparlanti: 5.0.2
Potenza audio dichiarata: N/A
Connessioni: HDMI input (ARC), convertitore da audio ottico a HDMI, Bluetooth, porta Ethernet, 802.11b,g Wi-Fi, Apple AirPlay 2, ricevitore IR

Pro

+
Dolby Atmos, TrueHD e Dolby Digital Plus 
+
Soundbar all-in-one tuttofare 
+
Ottima nel suono surround e nella riproduzione della musica

Contro

-
Meglio abbinarla a  TV da 55 pollici o più grandi 
-
Niente passthrough HDMI

La Sonos Arc si avvale dei più recenti codec audio Dolby TrueHD e Dolby Digital Plus per offrire la migliore qualità audio lossless che caratterizza le colonne sonore dei film distribuiti tramite i dischi Blu-ray e su alcuni dei principali servizi di streaming. Siamo rimasti davvero colpiti dal modo in cui utilizza il Dolby Atmos per migliorare il sonoro in 3D reale, che ci mette davvero al centro della scena: i suoni si percepiscono davvero da tutte le angolazioni. Nei nostri test l'effetto è stato piuttosto convincente e, sebbene non sia coinvolgente tanto quanto quello ottenibile da soluzioni  con diffusori montati sul soffitto, è molto più facile da installare e chi ama le soluzioni minimal sarà molto compiaciuto. 

Ci è piaciuta anche la semplicità di configurazione offerta da Sonos, che ha richiesto solo un paio di passaggi sull'app per smartphone e, come ci si aspetta, è facile collegare la soundbar ad altri diffusori Sonos. Le connessioni minimaliste dei cavi e la struttura del sistema all-in-one contribuiscono a creare una sensazione di semplicità e di gradevolezza estetica, rendendo questa una delle migliori soundbar Dolby Atmos che si possano acquistare nel 2022.

Non si può dire che abbia un ottimo prezzo però. La soundbar Samsung HW-Q930B, che abbiamo posizionato in cima alla nostra lista, è un'opzione migliore e più avanzata dal punto di vista sonoro, e vi consente anche di risparmiare. Ma se siete già fan di Sonos, e magari avete in casa già altri prodotti del brand, riteniamo che vi piacerà il suono surround offerto da questa soundbar. 

Leggete la nostra recensione della Sonos Arc 

La Samsung HW-Q990B coi suoi altoparlanti posteriori e subwoofer

(Image credit: Future)
La migliore soundbar per un'immersione totale nel Dolby Atmos di alto livello

Specifiche

Dimensioni: Soundbar 1232 x 69,5 x 138 mm / Subwoofer 220 x 413 x 410 mm / Altoparlante posteriore 129,5 x 201,3 x 140,4 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 11.1.4
Potenza audio dichiarata: N/A
Connessioni: 1x input HDMI eARC, 2x HDMI, 1x ottica digitale, Bluetooth, Wi-Fi

Pro

+
Eccellente spazialità del Dolby Atmos 
+
Ottime opzioni di connettività 

Contro

-
Il passthrough HDMI non è 4K 120Hz 
-
Performance musicali non all’altezza di quelle cinematografiche 

Samsung HW-Q990B è il sistema soundbar Dolby Atmos di fascia alta della gamma 2022 di Samsung ed è essenzialmente la versione aggiornata del Samsung HW-Q950, che dovrebbe fare al caso vostro se state cercando una soundbar più economica. Come la HW-Q950A, offre 11.1.4 canali di audio che vengono riprodotti e indirizzati intorno e sopra di voi grazie a una combinazione di soundbar, subwoofer e due  diffusori posteriori wireless.

Rispetto al modello precedente, sono stati apportati alcuni miglioramenti significativi. Abbiamo notato che la nuova "lente acustica" del subwoofer diffonde meglio il suono nella stanza. Inoltre, i diffusori posteriori sono stati ridisegnati per favorire la precisione dei driver in altezza, è stata introdotta la compensazione automatica dell'ambiente "Space Fit" per aiutare a mantenere i dettagli del suono mentre si riflette nell'ambiente e, in generale, il suono è stato ottimizzato e riprogettato.

Il risultato è che, citando le parole della nostra stessa recensione, "il Q990B crea l'esperienza sonora surround più completa e coinvolgente che abbiamo mai sentito dalle migliori soundbar Dolby Atmos". Il modo in cui riproduce suoni e voci intorno e sopra di voi durante i film è impareggiabile. Il suono è davvero potente e corposo ma senza diventare eccessivamente pesante: questo sistema audio è in grado tanto di scatenare esplosioni da far tremare i muri, quanto di offrire una precisione certosina nei suoni più flebili e acuti, dimostrando una grande duttilità.

Leggete la nostra  recensione della Samsung HW-Q990B 

La Samsung HW-Q800A su un mobiletto da home theatre

(Image credit: Future)
La migliore soundbar Dolby Atmos per le frequenze mid-range

Specifiche

Dimensioni: Corpo principale soundbar 980 x 60 x 115 mm / Subwoofer 403 x 210 x 403 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 3.1.2
Potenza audio dichiarata: 330W
Connectioni: HDMI input e output con eARC, Input digitale ottico input, Bluetooth, Wi-Fi

Pro

+
Suono potente e immersivo, che riempie la stanza
+
Bassi eccellenti grazie all’ottimo subwoofer 

Contro

-
Alcune funzionalità sono disponibili solo con i nuovi TV Samsung 

Se desiderate una soundbar Dolby Atmos ma non avete spazio per i diffusori posteriori o un budget elevato, la Samsung Q800A è un valido lasciapassare per accedere al Dolby Atmos senza incidere negativamente sul vostro portafoglio. Non è nemmeno troppo grande, infatti consigliamo di utilizzarla con televisori da 48 pollici in su.

Uno dei motivi per cui questa soundbar ci piace così tanto è che è dotata di driver verticali. Ciò significa che è in grado di offrire un’esperienza Dolby Atmos in altezza più convincente rispetto alle soundbar prive di diffusori di questo tipo, e abbiamo constatato che anche il soundstage orizzontale è valido e ampio. Se a ciò si aggiungono dei bassi incredibilmente corposi, si ottiene un'esperienza di intrattenimento domestico ideale senza dover riempire la stanza di ingombranti diffusori .

Anche in questo caso ci sono alcuni vantaggi utili per i possessori di TV Samsung di ultima generazione: è possibile combinare gli altoparlanti della soundbar con quelli di quelli presenti nelle TV Samsung  (Q70A o superiori), consentendo di fatto di ottenere un soundstage più ampio aumentando il numero di canali reali, e di ottenere quindi un’esperienza sonora ancora più coinvolgente. 

Non preoccupatevi però se non avete questi televisori: secondo noi la soundbar Q800A è più che sufficiente anche da sola.  Offre un suono che riempie la stanza che risulta abbastanza coinvolgente. È precisa, potente e dinamica quanto basta per farvi sentire tutto il peso di ognuno dei canali 3.1.2 disponibili. Come ulteriore vantaggio, è possibile aggiungere diffusori posteriori wireless in un secondo momento, qualora si sentisse necessità di un upgrade.

Leggete anche Samsung HW-Q800A recensione

La soundbar LG S95QR in un luminoso soggiorno

(Image credit: LG)
La soundbar top di gamma di LG offre un’esperienza surround super immersiva

Specifiche

Dimensioni: Corpo principale:1200 x 63 x 135 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 9.1.5
Potenza dichiarata: 810W
Connessioni: Ingresso audio ottico, 2x HDMI out, 1x HDMI in, USB, Bluetooth 5.0, Wi-Fi

Pro

+
Mette in scena una vera esperienza surround 
+
Suono estremamente potente e dinamico 
+
Design elegante 

Contro

-
Niente passthrough 4K 120Hz e HDR10+
-
I dialoghi talvolta sovrastano gli altri suoni  
-
Soundstage che talvolta sembra troppo distante 

La LG S95QR estende il concetto di soundbar includendo quattro diffusori separati e offrendo un numero di canali che metterebbe in imbarazzo la maggior parte dei sistemi home theatre tradizionali. Con una potenza di uscita di 810 W e un'insolita configurazione a 9.1.5 canali - c'è un diffusore centrale che spara verso l'alto oltre ai diffusori surround canonici- è stata progettata per offrire un dialogo il più chiaro possibile senza sacrificare le prestazioni del surround o l'importantissima spinta in gamma bassa di frequenza. Il sistema è stato progettato in collaborazione con il produttore di diffusori di fascia alta Meridian e include una speciale modalità musicale omonima che riconfigura la musica stereo per sfruttare tutti i canali a bordo dell'S95QR.

Questa è senza dubbio la soundbar migliore mai prodotta da LG dal punto di vista della qualità del suono, offrendo una potenza fenomenale, un'enorme gamma dinamica e un soundstage incredibilmente realistico. È all'altezza delle migliori soundbar Dolby Atmos oggi disponibili e si comporta bene sia con la musica che con i film.

L'unico vero aspetto negativo è il prezzo, notevolmente superiore a quello della proposta di pari fascia Atmos di Samsung, la HW-Q930B. Ma qui il suono è ancora più potente e convincente, ed è un’abbinata perfetta qualora possediate uno tra i migliori televisori LG.

Leggete anche: LG S95QR recensione

La soundbar Sonos Beam gen 2 in colore bianco

(Image credit: Sonos)
La migliore soundbar di piccole dimensioni con Dolby Atmos per ambienti più ristretti

Specifiche

Dimensioni: 69 x 651 x 100 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 3.1.2
Potenza audio dichiarata: N/A
Connessioni: HDMI input (ARC), convertitore da audio ottico ad HDMI, Bluetooth, porta Ethernet , 802.11b,g Wi-Fi, Apple AirPlay 2, Ricevitore IR

Pro

+
Ampio soundstage con Dolby Atmos 
+
HDMI eARC  
+
Compatibilità con l’audio Hi-res 

Contro

-
Nessun driver verticale 
-
Niente HDMI passthrough

Se avete poco spazio, la Sonos Beam (Gen 2) è la migliore soundbar Dolby Atmos compatta che possiate acquistare. Le sue dimensioni ridotte la rendono facilmente collocabile sotto il televisore, sia che la si metta su un supporto che montandola a parete, e il suo design elegante non stona con l'arredamento. È abbastanza compatta da poter essere utilizzata anche con i televisori più piccoli come quelli da 32 pollici o qualcosa di meno, ma si adatta perfettamente anche ai televisori da 40 pollici e non sfigura con quelli da 50 pollici.

Durante i nostri test, abbiamo constatato che la soundbar Sonos Beam è sicuramente migliorata rispetto alla versione originale dell'azienda, grazie al Dolby Atmos virtuale, alla compatibilità con HDMI eARC e a un design rinnovato. 

Siamo rimasti delusi dal fatto che non disponga dei tweeter upfiring necessari per il "vero" Dolby Atmos (e di conseguenza abbiamo constatato che l'altezza sonora non è così marcata come quella della Sonos Arc); la Sonos Beam (Gen 2) vanta un ampio soundstage e una performance audio coinvolgente. Il suono è molto dettagliato, incredibilmente dinamico nel passare da un volume alto a uno basso all'improvviso, e si comporta bene sia con la musica che con i film.

Infatti, è possibile riprodurre musica in streaming tramite Wi-Fi (AirPlay 2 o il sistema wireless di Sonos) e funziona come altoparlante smart, con Amazon Alexa o Google Assistant integrati (a scelta).

Naturalmente, se avete soldi e spazio, la soundbar Sonos Arc, che trovate poco prima nel nostro elenco, vi offrirà un'esperienza superiore. Tuttavia, se cercate una soundbar compatta che svolga bene le funzioni di base, consigliamo la Sonos Beam di seconda generazione.

Per approfondire: Sonos Beam (Gen 2) recensione

La soundbar Panorama su un mobile da TV

(Image credit: TechRadar)
Un'acerrima rivale della Sonos Arc

Specifiche

Dimensioni: 65 x 1210 x 140 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 3.1.2
Claimed audio power: 400W
Connessioni: 1 x HDMI eARC 1 x Digital Audio In (Toslink) 1 x RJ45 Ethernet 1 x USB-C (solo per servizio)

Pro

+
Suono preciso e potente con nei film 
+
Fedele nella riproduzione di musica 
+
Ottimo setup di controlli 

Contro

-
Dolby Atmos non molto efficace 

Se state cercando un'alternativa convincente alla Sonos Arc a un prezzo simile, la soundbar Bowers & Wilkins Panorama 3 è un'ottima scelta per portare il Dolby Atmos a casa vostra. 

Questa soundbar dall'aspetto elegante è stata molto piacevole da testare, in quanto offre 3.1.2 canali, supporto Dolby Atmos e molte opzioni di controllo, tra cui un pannello touch sulla soundbar stessa. 

Durante la nostra prova, abbiamo trovato il suono coinvolgente, incisivo e dinamico, senza sacrificare la naturalezza e la coerenza sonora per cui Bowers è nota. Il soundstage è ampio e spazioso, anche se la funzione Dolby Atmos avrebbe potuto essere più convincente. Con questo intendiamo dire che non abbiamo percepito lo stesso senso di altezza che si può ottenere con altre soundbar di fascia alta, come la soundbar Samsung HW-Q990B, ad esempio, o con una coppia di diffusori da soffitto. 

Tuttavia, le prestazioni Atmos rendono il suono più tridimensionale e la soundbar suona bene sia per la musica che per i film. Grazie a Spotify Connect, AirPlay 2 e Bluetooth (è presente il protocollo di nuova generazione ad alto bitrate e bassa latenza aptX Adaptive), le opzioni di connettività sono numerose. Purtroppo non c'è il passthrough HDMI, ma questo è un piccolo problema per una soundbar così ricca di funzioni.

È possibile collegare Panorama 3 a un sistema multiroom con Bowers & Wilkins Zeppelin, Formation o altri diffusori Panorama, ma questa funzione è stata introdotta con un aggiornamento del software, quindi non abbiamo potuto testarla.

Per maggiori dettagli: Bowers & Wilkins Panorama 3 recensione 

La Devialet Dione in un salotto di dai toni caldi

(Image credit: Devialet)
La migliore soundbar Dolby Atmos compatta per un’esperienza paragonabile a un setup home theatres soundbar for home theater sound in one box

Specifiche

Dimensioni: 1200 x 77 x 165 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 5.1.2
Potenza dichiarata: 950W
Connettività: 1x HDMI eARC, optical digital, Ethernet

Pro

+
Potenza dei bassi alla stregua di un subwoofer ma senza averne uno 
+
Eccellente posizionamento del suono Dolby Atmos 
+
Eccezionale anche con la musica 

Contro

-
Non è possibile collegare altoparlanti posteriori 
-
Niente passthrough HDMI 

La Devialet Dione potrebbe essere la soundbar monoblocco per eccellenza. Si ottiene un suono eccellente, Dolby Atmos, ma senza subwoofer dedicato e senza diffusori posteriori, basta collegarla e via. 

Il motivo è che Devialet ha inserito otto (!) woofer in questa soundbar per creare bassi pieni e profondi come quelli che è in grado di generare un subwoofer esterno, e funziona davvero. Ciò significa che la soundbar è molto potente, ma è larga e alta quanto una Sonos Arc - in realtà è un po' più corta dell'Arc - quindi, se la profondità non è un problema, si adatta alla maggior parte delle stanze. 

È dotato anche di un intelligente involucro sferico per il diffusore centrale, che consente a questo driver di ruotare, in modo che sia sempre rivolto verso l'utente, che sia appoggiato sul tavolo del televisore o montato a parete in posizione verticale.

Dopo averla testata, abbiamo concluso che produce "un soundstage massiccio ma anche splendidamente articolato e bilanciato, sostenuto da una riproduzione dei bassi che probabilmente è la migliore che abbiamo sentito da una soundbar che non utilizza un subwoofer esterno". La sua capacità di posizionare gli alti in punti precisi dello spazio, sostenuti da bassi (che invece non sono direzionali per definizione), è semplicemente sbalorditiva.

Non è perfetta. Ci è sembrato un peccato che non sia possibile aggiungere diffusori posteriori per ottenere un vero suono surround, dato che non è in grado di ricrearlo. È anche frustrante che un apparecchio così costoso non offra il passthrough HDMI. Ma per quanto riguarda il suono puro e semplice, questo sistema è il massimo che si possa desiderare.

Read our full Devialet Dione recensione

La soundbar Philips TAB8905 su un supporto per TV

(Image credit: Future)
Esperienza Dolby Atmos superba a un prezzo molto basso

Specifiche

Dimensioni: Speaker principale 1120 x 64 x 113 mm, sub 230 x 400 x 407 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 3.1.2
Potenza dichiarata: 600W
Connessioni: HDMI eARC, Spotify Connect, Bluetooth, Apple AirPlay 2, ingresso ottico

Pro

+
Effetti Dolby Atmos forti e ben posizionati 
+
Ottima chiarezza dei dialoghi
+
Due porte con passthrough HDMI, e Wi-Fi i
+
Ottima convenienza dopo il calo di prezzo p

Contro

-
Bassi troppo preponderanti rispetto alle altre frequenze 
-
Mid-range a bassa frequenza un po’ debole 
-
Menu leggermente confusionario 

La Philips B8905 (che si può trovare anche con il numero di modello TAB8905) è una grande soundbar Dolby Atmos che è stata lanciata con un prezzo simile a quello delle soundbar Dolby Atmos di Sonos e Samsung. All'epoca era abbastanza costosa, ma un enorme taglio di prezzo da parte del produttore ha fatto sì che ora si trovi nella stessa fascia di prezzo delle soundbar di fascia media, molte delle quali sono decisamente superiori.

La  soundbar di Philips è più adatta ai televisori da 55 pollici in su ed eroga fino a 600 W attraverso i suoi canali in configurazione 3.1.2. È all'altezza di soundbar molto più costose quando si tratta di audio Dolby Atmos: infatti, offre l'implementazione più potente che abbiamo sentito da una soundbar di fascia media. Anche la chiarezza del parlato è eccellente, una caratteristica sempre fondamentale per un diffusore destinato alla TV. Le due porte con passthrough HDMI, lo streaming Wi-Fi e il Bluetooth aggiungono ulteriore convenienza al prodotto.

Tuttavia, non è perfetta. Il subwoofer sembra non essere del tutto integrato con il resto dell'audio e, di conseguenza, a volte fa sentire la sua presenza in modo eccessivo; inoltre, anche se è possibile ridurre il volume con il telecomando, i menu di quest’ultimo risultano spesso confusionari ed è facile perdersi tra le varie impostazioni.

Nonostante questi difetti, questo sistema prodotto da Philips è un sistema soundbar davvero eccellente, con un Dolby Atmos superbo e all'altezza di modelli molto più costosi. Se siete alla ricerca di una grande soundbar con un ottimo soundstage e un prezzo relativamente contenuto, vale la pena di prendere in considerazione questo modello.

Leggete anche Philips B8905 recensione 

La soundbar Denon Home 550 in un salotto, disposta su un tavolo in legno

(Image credit: Denon)
La migliore soundbar di piccole dimensioni per una grandiosa esperienza Dolby Atmos

Specifiche

Dimensioni: 650 x 75 x 120 mm (Larghezza x Altezza x Profondità)
Configurazione altoparlanti: 4.0
Potenza dichiarata: N/A
Connessioni: 4K HDMI (1 X in / 1 x out con eARC), 1 x intresso ottico, 1x USB, 3,5 mm aux

Pro

+
Specializzata ma flessibile
+
Suono equilibrato ed ampio (a volume ragionevole) 
+
Ben costruita, con ottime finiture

Contro

-
Vi causerà lotte coi vicini ad alti volumi
-
Effetti Dolby Atmos carenti

Ci sono molte soundbar Dolby Atmos grandi e costose tra cui scegliere e molte soundbar più piccole ed economiche per aggiornare e potenziare il sistema audio dedicato alla TV. La Denon Home Sound Bar 550 si colloca a metà strada tra questi due estremi, offrendo emozioni audio in stile Dolby Atmos in un formato più piccolo.

Si tratta di una soundbar compatta e ben caratterizzata, dall'aspetto piuttosto sobrio, ma l’esperienza sonora che offre è tutt’altro che ridimensionata. Offre numerose opzioni di connettività, un’ottima fedeltà sonora (compresa la certificazione per audio ad alta risoluzione e una certa abilità di elaborazione per offrire un senso di audio spaziale) ed è decisamente adatta all’ascolto della musica.

Abbiamo constatato che il suono offerto dalla soundbar di Denon è alto in volume e piuttosto ampio nella frequenza, il che rende l’esperienza di ascolto coinvolgente ed emozionante. Tuttavia, abbiamo anche constatato che non si tratta di una soundbar che vuole esagerare: se si alza troppo il volume, le cose sfuggono rapidamente di mano, con l'Home 550 che mostra i denti e diventa eccessivamente aggressiva. 

Non è la migliore soundbar Dolby Atmos che si possa acquistare, gli effetti immersivi sono solidi ma non stellari. Tuttavia, per essere una soundbar di piccole dimensioni, offre grandi prestazioni in termini di suono e funzioni.

Leggete anche la nostra recensione della Denon Home Sound Bar 550 

La soundbar Sony Ht-A7000 in un salotto di colore grigio

(Image credit: Sony)
La migliore proposta Dolby Atmos di fascia alta da parte di Sony

Specifiche

Configurazione altoparlanti: 7.1.2
Potenza dichiarata: 500W
Connessioni: HDMI eARC / ARC, Optical In, USB, Bluetooth

Pro

+
Dialoghi super chiari
+
Due porte HDMI 2.1 compatibili con PS5 
+
Supporta Dolby Atmos, DTS: X e 360 Reality Audio 

Contro

-
Limitata a otto canali

La soundbar HT-A7000 di Sony ha un prezzo elevato, ma promette un’ottima longevità grazie alle due porte HDMI 2.1 a prova di futuro, e al supporto di tutti i principali formati audio spaziali.

A questo prezzo avremmo preferito che fosse dotata di altoparlanti surround posteriori e subwoofer, ma chi non ha problemi di budget può acquistare queste unità supplementari a parte spendendo qualche centinaio di euro in più.

A rendere il prezzo un po' più giustificato è il fatto che l'HT-A7000 è dotata di driver upfiring. Ciò significa che offre un Dolby Atmos reale e profondo, anche se durante i nostri test ci è sembrato che i canali in altezza potessero essere un po' più convincenti. 

Nella riproduzione della musica l'HT-A7000 è una soundbar molto capace, con un'eccellente impostazione stereo dei canali e un suono che riempie l'ambiente, soprattutto se si sfrutta il supporto per il 360 Reality Audio di Sony.

Anche la connettività è ai vertici. La soundbar supporta l'HDMI, ovviamente, ma dispone anche dell’ingresso AUX da 3,5 mm, Bluetooth audio, USB audio, Spotify, Chromecast, Amazon Alexa e 360 Reality Audio tramite Deezer, Tidal e Amazon Music. Si tratta di una selezione molto ampia di sorgenti, che offre un'ampia flessibilità in termini di collegamenti. 

Per maggiori dettagli: Sony HT-A7000 soundbar Dolby Atmos recensione

Soundbar Dolby Atmos: FAQ

Come scegliere la migliore soundbar Dolby Atmos soundbar

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Se amate l'estetica sottile del vostro nuovo TV 4K, rimarrete delusi dal constatare che il suo impianto audio non è valido tanto quanto quello video. Ciò significa che la scelta della migliore soundbar da abbinare al televisore è la migliore opzione per ottenere il massimo dai vostri programmi televisivi e film preferiti. Ma come scegliere la soundbar Dolby Atmos migliore per voi? 

La prima considerazione da fare è la posizione. La maggior parte delle soundbar di questa guida sono eleganti, minimali e progettate per essere posizionate a filo di una parete o di un impianto home cinema. Dovrete quindi scegliere uno spazio dove collocarla e assicurarvi che ci stia. A tal fine, è necessario prendere in considerazione una soundbar che si abbini bene al televisore, prendendo prima le misure. 

Ad esempio, la lunga soundbar Sonos Arc è stata progettata specificamente per schermi di grandi dimensioni, quindi non sarà adatta a un televisore più piccolo da 50 pollici. Dovrete conoscere le dimensioni del vostro televisore attuale e quelle dello spazio che avete a disposizione per inserirlo e confrontare questi dati con le dimensioni indicate a fianco della soundbar che volete acquistare.

Dovrete anche pensare al tipo di connessione di cui avrete bisogno. La maggior parte delle soundbar moderne è dotata di connettività HDMI, ma esiste anche la connettività ottica: qual è la differenza? Si tratta di due modi in cui l'audio viene trasmesso dal televisore alla soundbar, ma l'HDMI consente di trasmettere l'audio ad alta risoluzione e lossless (ovvero non compresso e quindi senza perdita di qualità), compreso il Dolby Atmos. Se si desidera un'esperienza di ascolto coinvolgente e di qualità superiore, è necessario assicurarsi di disporre di una connessione HDMI da utilizzare dalla soundbar e di una porta HDMI ARC (ovvero audio return channel) o meglio se eARC (che supporta l’audio HD), sul televisore a cui collegarla.

Se state cercando una soluzione alternativa a una soundbar, date un'occhiata al Sony HT-A9 Home Theater System. Comprende quattro altoparlanti che comunicano in modo wireless con una piccola unità leggermente più grande dell’Apple TV, lavorando tutti insieme per creare altri 12 altoparlanti “fantasma” Dolby Atmos. 

Se possedete un iPhone o un iPad, date un'occhiata anche alla nostra guida ai  migliori altoparlanti AirPlay. Questi consentono di trasmettere la musica in streaming direttamente dai dispositivi al diffusore. Ciò significa che il suono del telefono riempie l'ambiente senza dover ricorrere a una configurazione complessa. Alcune sono piccole e portatili, ma molte soundbar sono dotate anche di integrazione AirPlay. 

Soundbar FAQ

Le soundbar Dolby Atmos convengono?

Se si desidera l'esperienza più coinvolgente, le soundbar convengono assolutamente, soprattutto quelle appartenenti alla fascia di prezzo più alta. Sono progettate per creare un audio spaziale con effetti 3D, il che significa che i diffusori con molti driver angolati e un'elaborazione avanzata le sfruttano al meglio. È bello che le soundbar economiche siano in grado di accedere alla qualità audio del Dolby Atmos, ma è molto meno essenziale perché non creeranno lo stesso tipo di effetto "cupola del suono".

Quali sono le caratteristiche chiave delle soundbar Dolby Atmos?

Qualsiasi soundbar Dolby Atmos deve utilizzare HDMI ARC o HDMI eARC per ricevere il suono dal televisore: è l'unico modo per trasmettere il suono Atmos tra i due apparecchi, a meno che non si faccia uso di un ingresso HDMI da PC, lettore streamer o console. Le soundbar Atmos più evolute e capaci sono dotate di driver upfiring, ovvero due (o più) diffusori rivolti verso l'alto, ma anche di diffusori rivolti in avanti. Una delle caratteristiche principali del Dolby Atmos è la possibilità di aggiungere l'altezza oltre al suono surround, e i driver upfiring sono il modo migliore per ottenere questo risultato da una soundbar. Alcune soundbar Dolby Atmos non dispongono di driver verticali, ma utilizzano un'elaborazione digitale intelligente per aggiungere altezza all'audio... ma non è mai così efficace come avere dei veri driver upfiring.

Come testiamo

Come abbiamo testato le migliori soundbar Dolby Atmos 

Nel corso degli anni abbiamo recensito centinaia di dispositivi audio e molte delle migliori soundbar e delle migliori soundbar Dolby Atmos. Ciò significa che sappiamo cosa cercare in una soundbar, il livello di prestazioni audio che ci si può aspettare e come si posizionano le specifiche.

Tuttavia, quando testiamo le soundbar Dolby Atmos, teniamo conto di alcuni aspetti fondamentali. Il primo è, come ci si potrebbe aspettare, il suono. Il diffusore mantiene le promesse audio? E ci lascia a bocca aperta con una performance che suona come un Dolby Atmos immersivo? Passiamo il tempo a confrontare ciò che un'azienda tecnologica dice che una soundbar è in grado di fare con le nostre esperienze di riproduzione e ascolto di una serie di contenuti. 

Anche il design è importante. Confrontiamo l'aspetto di una soundbar con altre che abbiamo testato in passato, valutando se sia in grado di attirare l'attenzione delle persone e di adattarsi bene sotto o accanto al televisore. Sappiamo anche che la progettazione dell'esperienza utente è importante quanto l'estetica. Abbiamo prestato molta attenzione anche al processo di installazione. Anche se oggi siamo dei professionisti quando si tratta di configurare la tecnologia audio, vogliamo essere sicuri di consigliare dispositivi che chiunque possa utilizzare subito.

Prendiamo anche in considerazione tutte le funzioni intelligenti o aggiuntive che potrebbero essere utili e farvi scegliere un dispositivo piuttosto che un altro. In definitiva, abbiamo scelto le soundbar qui sopra perché volevamo mostrare il meglio che la tecnologia Dolby Atmos ha da offrire, nonché le soundbar con il miglior rapporto qualità-prezzo per la vostra casa.

Con il supporto di