Skip to main content

I migliori TV da 75” del 2021

I migliori TV da 75”
(Image credit: Sony)

I televisori da 75” stanno diventando sempre più diffusi. Con la drastica diminuzione dei prezzi dei televisori da 55" e dei televisori da 40”, la fetta di utenti che non si accontentano più di diagonali che una volta sembravano enormi si sta allargando progressivamente. Grazie ai nuovi processi produttivi, anche quelli che una volta sembravano dispositivi d’élite stanno trovando spazio negli showroom della grande distribuzione e vengono messi sul mercato in numero sempre crescente; di conseguenza chi desidera differenziarsi dalla massa con qualcosa di realmente fuori dal comune deve puntare ai mastodonti da 98”, che di stellare non hanno solo le dimensioni, ma anche il prezzo.

Ciò non significa comunque che i TV da 75” 4K siano propriamente economici: in proporzione costano decisamente di più rispetto ai modelli di dimensioni inferiori, sia per la maggior quantità di materiale utilizzato che per il processo produttivo che non ha ancora raggiunto volumi critici. Se trovate qualche offerta che vi sembra troppo bella per essere vera, probabilmente siete incappati in un vecchio LCD che, a parte le dimensioni, non riesce a eguagliare la qualità di immagine che comunemente contraddistingue quelli che sono considerati  dei veri e propri top di gamma dalle maggiori aziende produttrici.

La nostra guida vi illustrerà quali sono i TV da 75" con il miglior rapporto qualità-prezzo disponibili sul mercato, quindi buona lettura!

(Image credit: Samsung)

1. Samsung Q950T 8K QLED

Il gioiellino 8K Samsung

Upscaling incredibile
Immagini luminose e dettagliate
Costosissimo
Manca il supporto Dolby Vision

Q950T 8K QLED era il top di gamma 8K Samsung dello scorso anno, nonchè il miglior TV 75 pollici 8K. Con 33 milioni di pixel e una tecnologia upscaling che assicura immagini incredibili anche se le fonti sono di bassa qualità, non possiamo fare altro che consigliarvi spassionatamente l'acquisto di questo televisore.

La vera differenza con il più vecchio Q950R è data dal design. Il Q950T ha cornici ridotte al minimo, che a prima vista lo fanno percepire come un enorme display che galleggia nel vuoto senza supporti. Non passerà certo inosservato sulle pareti di casa.

Oltre a regalare una qualità delle immagini insuperabile, questo televisore beneficia della tecnologia audio OTS+ dà volume e corpo al suono, per garantire un'esperienza audiovisiva eccezionale.

Il prezzo è davvero alto, certo, ma giustificato dal grande salto in avanti nel campo dei QLED 8K.

La nostra recensione: Samsung Q950T 8K QLED

LG CX OLED

(Image credit: LG)

2. LG CX OLED

L'OLED migliore del 2020 è un modello da ben 77"

Qualità delle immagini stellare
Design elegante e sottile
I bassi troppo profondi possono essere distorti
Manca il supporto HDR10+

Se state cercando uno dei migliori TV da 75" OLED, LG CX OLED è il televisore che fa per voi.

Non a caso si tratta di uno dei migliori televisori del 2021: questo OLED offre neri di qualità suprema, immagini di qualità a dir poco strepitosa e il design sottile ed elegante che ormai è la firma di LG. Non è molto diversa dal modello precedente, tranne che per il nuovo processore, che migliora gli algoritmi di elaborazione dell'immagine.

Il display è incredibilmente sottile, profondo solo qualche millimetro. Il televisore è compatibile con eARC e non mancano quattro porte HDMI 2.1. L'input lag davvero molto ridotto rende questo TV perfetto per essere usato con Xbox Series X e PS5, le console di nuova generazione, e il supporto per Nvidia G-Sync rende LG CX OLED perfetta anche per chi gioca da PC. 

Ultimo ma non meno importante, webOS di LG è la piattaforma smart migliore sul mercato, con un'interfaccia utente semplice e pulita. Il televisore supporta anche il formato Dolby Vision e Dolby Atmos, anche se purtroppo i TV LG non supportano ancora l'HDR10+.

La nostra recensione: LG CX OLED

LG C9 OLED

3. LG OLED C9

La punta di diamante delle serie LG propone un modello che arriva ai 77”

Diagonale: 77" | Sintonizzatore: Freeview HD | Risoluzione: 3840 x 2160 | Tecnologia del pannello: OLED | Smart TV: webOS | Curvo: No | Dimensioni: 1722 x 1046 x 254mm (L x A x P)

Supporto agli standard Dolby Atmos e Dolby Vision
Ottimo sistema operativo coadiuvato dall’Intelligenza Artificiale ThinQ
Meno luminoso rispetto alla tecnologia VA
Gli speaker non sono dello stesso livello dei top di gamma

Per chi non fosse interessato agli 8K, questo 77” di LG rappresenta la scelta migliore in termini di qualità di immagine. La tecnologia OLED offre immagini nitide, colori vibranti e un livello di contrasto a cui classici pannelli VA possono solo avvicinarsi. Inoltre, la serie C9 supporta gli standard Dolby Vision, HLG e Dolby Atmos (per quanto riguarda la parte audio), il che rende il C977 uno dei TV più completi disponibili sul mercato.

Non solo: il sistema operativo proprietario webOS, coadiuvato dall’intelligenza artificiale ThinQ, è uno dei migliori esempi di come le app possano essere integrate nell’ecosistema televisivo; il processore a9 di seconda generazione rende la navigazione rapida ed intuitiva e l’impianto acustico in configurazione 2.2 si dimostra all’altezza della splendida qualità delle immagini.

Gli incontentabili potrebbero obbiettare che, in termini di luminosità e fluidità delle scene in movimento, i QLED di Samsung siano migliori, ma si tratta di discussioni che lasciano il tempo che trovano: la serie C9 di LG è una vera gioia per gli occhi che trova la sua massima espressione nel modello da 77”, ancor più scenografico rispetto ai fratelli minori da 55 e 65”. Prima di aprire il portafoglio è bene tenere a mente che la serie CX è praticamente dietro l’angolo e non ci sono grossi dubbi sul fatto che possa scalzare la precedente nella nostra classifica.

La nostra recensione: LG C9 OLED

(Image credit: LG)

4. LG Nano 90

Un LCD di grandi dimensioni con una qualità (quasi) simile a un OLED

Angolo di visione molto ampio
Neri migliorati rispetto al modello precedente
Manca HDR10+
Qualche alone

I migliori LG di solito sono OLED, ma il Nano 90 è un'eccezione: questo LCD con risoluzione 4K, infatti, offre funzioni di fascia alta, un processore incredibile e delle dimensioni notevoli, rendendolo un modello che non ha niente da invidiare ai ben più costosi OLED da 77''.

Scegliere un LCD è ancora oggi uno dei modi migliori per avere un prodotto di qualità risparmiando qualcosa, ma dovrete accettare qualche compromesso. In ogni caso, nonostante ci sia qualche alone intorno alle zone illuminate, per essere un LCD la qualità dei neri è davvero impressionante. 

Il 55NANO906 usa WebOS, che è davvero semplice da usare. I colori sono incredibili, e l'angolo di visione è molto ampio. Tutte queste caratteristiche lo rendono un televisore facile da consigliare, se non potete permettervi di spendere di più.

La nostra recensione: LG Nano 90

Sony XH9005: il più economico

5. Sony XH9005

Il modello di casa Sony è il 75” più economico

Diagonale: 75" | Sintonizzatore: Freeview HD | Risoluzione: 3840 x 2160 | Tecnologia del pannello: LCD | Smart TV: Android TV | Curvo: No | Dimensioni: 1447 x 829 x 69 mm (L x A x P)

Eccellente qualità delle immagini
Ottimo comparto audio
Android TV è un pessimo sistema operativo
Design controverso

Se siete alla ricerca di un 75” economico, il Sony XH9005 è il modello che fa per voi. Nonostante la serie sia stata rilasciata di recente, questo TV di fascia alta è disponibile a un prezzo davvero competitivo.

Il design non è certo il suo punto di forza: i piedini di supporto sono davvero grandi e rischiano persino di sporgere dal mobile per il televisore. D’altro canto, il sistema di illuminazione diretta sviluppato da Sony permette di raggiungere una notevolissima qualità delle immagini, soprattutto durante la riproduzione di materiale in 4K HDR.

Non dimentichiamoci poi dell’eccellente lavoro svolto dal processore X1 Extreme che, oltre a gestire in maniera impeccabile l’upscaling, si occupa di rimuovere le imperfezioni per rendere le scene nitide e ricche di quei dettagli che su uno schermo così grande spesso emergono in primo piano.

Una critica da muovere a Sony (anche se sarebbe più corretto chiamare in causa Google) è quella di aver adottato il sistema operativo Android TV, il cui unico pregio è il supporto al Chromecast. A parte questo si tratta di un software confusionario e lento che non si adatta minimamente a un ecosistema da salotto.

I consigli di TechRadar

La tecnologia OLED di LG è in assoluto la migliore, soprattutto se siete alla ricerca di un’esperienza simile a quella di una sala cinematografica. Se invece il TV si trova in una zona molto illuminata, la proposta di Samsung è quanto di meglio possiate trovare, grazie all’eccellente luminosità offerta. I modelli più economici, pur con qualche compromesso da accettare, rappresentano comunque un’ottima scelta, avendo passato il severo giudizio di TechRadar.

Per prima cosa, ricordatevi di diffidare di prezzi troppo allettanti: qualsiasi TV 4K da 75” proposto al di sotto dei 600 euro è un vero e proprio ripiego che in breve tempo vi farà rimpiangere il fatto di non aver investito qualche centinaio di euro in più.

Uno dei difetti più comuni è il cosiddetto backlight bleeding, ossia quel fenomeno per cui durante le scene scure si creano degli aloni, spesso agli angoli dello schermo, a causa dell’eccessiva potenza della retroilluminazione. Non solo: questo spesso comporta anche una perdita di definizione delle immagini più scure, con la conseguenza di rovinare tutta la scena. Si tratta di rischi che non si corrono con i modelli che vi abbiamo elencato sopra.