Skip to main content

Come usare l'e-mail sullo smartphone

email
(Image credit: Shutterstock / 1494)

Gli smartphone sono ormai da tempo una presenza costante nelle nostre vite e nelle nostre tasche. Nel giro di pochi anni, il cellulare si è evoluto da un semplice mezzo per restare in contatto con gli altri anche fuori casa a una sintesi delle nostre attività personali e lavorative, andando a incorporare più strumenti (dalla fotocamera alla rubrica dei contatti e il calendario, dal browser web al client e-mail), spesso trasformandosi nel nostro "ufficio virtuale".

Per molti di noi, ormai, utilizzare lo smartphone è un'azione naturale, ma non è una cosa vera per tutti. Anzi, per molti lo smartphone è ancora sinonimo di potenzialità inespresse. E una di queste è la buona vecchia posta elettronica, uno strumento di comunicazione potentissimo - e anche se alcuni dicono il contrario è ancora ben lontano dalla pensione. 

Primo passo: l'account

Non importa se farete l'accesso da PC, notebook o da smartphone, per poter utilizzare la posta elettronica, avrete bisogno di un account.

Esistono diversi servizi e-mail gratuiti e, senza dubbio, uno dei migliori per completezza e funzionalità è Gmail, il servizio e-mail di Google, che tra l'altro vi servirà come requisito obbligatorio per utilizzare uno smartphone Android.

Altri servizi interessanti sono Yahoo! e Outlook. Esistono anche delle soluzioni a pagamento, ma in questa sede, a meno che non siate utenti aziendali, ci focalizzeremo su Gmail, che secondo noi è una delle soluzioni gratuite migliori e più versatili, dato che potrete utilizzare l'account sia su Android che iOS.

Dunque, puntate a uno dei servizi e create un account, la procedura è semplicissima e vi basterà seguire i pochi passaggi richiesti sullo schermo. Dopo aver inserito i vostri dati anagrafici e, facoltativamente il vostro numero di telefono (vi consigliamo di farlo sia per motivi di verifica della vostra identità che per la sincronizzazione dei contatti, come diremo più avanti). 

Se invece avete già un indirizzo di posta elettronica, tenete a portata di mano la password perché vi servirà.

Gmail

(Image credit: Shutterstock)

Come dicevamo, se avete un dispositivo Android, dovrete utilizzare il vostro account Google per accedere al Play Store, dunque potrete utilizzare lo stesso account per sincronizzare la vostra posta elettronica.

Sul vostro smartphone Android, vi basterà andare alle impostazioni > Account > Aggiungi account. Qui inserite il vostro indirizzo di posta elettronica e la password. Probabilmente questo passaggio l'avrete fatto durante la fase di inizializzazione o configurazione iniziale del vostro dispositivo, in questo caso andate direttamente al prossimo paragrafo.

L'app

Esistono diverse app per la posta elettronica su smartphone, inclusa quella predefinita che troverete già installata sul vostro telefono dopo aver effettuato l'inizializzazione.

Sia gli iPhone che i cellulari Android offrono un'app integrata, ma potete usare anche un'app esterna come Gmail o Blue Mail. La procedura di configurazione è alquanto simile, in ogni caso. Molti modelli Android, comunque, hanno Gmail con client di posta predefinito. 

Una volta scaricata la vostra app da Play Store o da App Store di Apple se avete un iPhone, vi basterà toccare la relativa icona (ad esempio Gmail si presenta con una M con i vari colori che compongono il logo Google) e l'app si aprirà. In occasione del primo avvio, dovrete effettuare l'accesso con le vostre credenziali, cioè con l'indirizzo e-mail che avrete creato e la password che avete associato a esso.

Il gioco è praticamente fatto, se usate già il vostro account di posta da tempo, l'app provvederà a sincronizzarsi, scaricando i messaggi e la rubrica, altrimenti potrete iniziare da subito a utilizzarla per inviare e-mail.

La vostra sicurezza prima di tutto

Come abbiamo già menzionato in precedenza, vi consigliamo di utilizzare Gmail per diversi motivi: innanzitutto potrete sincronizzare la vostra rubrica telefonica e i vostri contatti su tutti i dispositivi da cui effettuerete l'accesso. Vi basta inserire il vostro numero di telefono e seguire la procedura indicata per verificarlo. In questo modo, se accedete a Gmail da PC desktop, computer portatile, smartphone o tablet, avrete sempre a disposizione i vostri contatti.

L'app stessa vi consente di verificare gli accessi alla vostra e-mail. Se ad esempio vi capiterà di accedere al vostro account da un nuovo dispositivo o da uno che non vi appartiene, dovrete confermare la vostra attività sull'app Gmail nel vostro smartphone, in questo modo, potrete sempre tenere d'occhio gli accessi non autorizzati: se qualcuno si fosse impossessato dei vostri dati e volesse accedere alla vostra posta, dovrà sottoporsi a questo passaggio, dunque potrete facilmente negare l'accesso e proteggere la vostra corrispondenza. In casi del genere vi consigliamo anche di cambiare immediatamente la password.

I vantaggi di Gmail non si fermano qui, però: potrete sincronizzare il vostro calendario, segnare gli appuntamenti direttamente tramite l'app di posta e accedere alle funzioni dell'app di videoconferenza Google Meet.

Sempre in termini di sicurezza, invece, il filtro antispam di Google è abbastanza funzionale e vi aiuterà a tenere pulita e ordinata la vostra casella di posta.

Ransomware

Fate attenzione alle frodi e agli attacchi Ransomware (Image credit: Shutterstock)

Alcuni consigli per un'utilizzo ottimale dell'e-mail

Utilizzare un buon client mobile di posta elettronica è un primo passo per un'esperienza d'uso ottimale. Noi vi abbiamo consigliato Gmail, ma ne esistono altre che potrebbero essere altrettanto valide, come Blue Mail, Outlook, ma anche Spark che nella versione gratuita vi offre 5 GB di spazio di archiviazione o una soluzione relativamente nuova ma altrettanto affidabile come MyMail.

Tuttavia, per quanto possa essere performante il sistema antispam e sicura l'app, ecco alcuni piccoli suggerimenti per utilizzare al meglio la posta elettronica senza rischi:

- Fate attenzione alle mail sospette: se un vostro contatto vi scrive un messaggio senza oggetto, magari solo con un collegamento da cliccare oppure vi fa una richiesta strana (ad esempio vi chiede del denaro in prestito), innanzitutto NON cliccate sui link inseriti nel messaggio. Leggete bene e noterete errori grammaticali e di ortografia e, probabilmente, lo stile stesso sarà diverso da quello usato di solito dal contatto, se avete già scambiato dei messaggi in precedenza. Si tratta di un tentativo di phishing, o un altro tentativo di frode informatica mirato a rubarvi dei dati sensibili o installare un software dannoso sul vostro computer, come un ransomware. Cestinate il messaggio senza pensarci due volte e, se possibile, avvisate il vostro contatto: probabilmente avrà subito un furto delle credenziali o dell'identità.

- Nessun servizio onesto vi chiederà mai la vostra password, così come nessuna banca vi chiederà le coordinate del conto via e-mail. Anche questi sono tentativi di frode. Fate attenzione a dettagli come l'ortografia e l'aspetto grafico del messaggio. Molte e-mail si camuffano bene, ma c'è sempre qualche elemento che tradisce la sua natura dannosa (un logo vecchio, un indirizzo strano, vari errori grammaticali, formattazione del testo errata e così via). Anche in questo caso, cestinare subito.

- Capita a tutti di scrivere un messaggio per poi rendersi conto di aver inserito qualche errore solo dopo averlo mandato. Assicuratevi di scegliere un'app di posta che vi offra la possibilità di annullare l'invio entro qualche secondo, così da poter correggere eventuali refusi e reinviare. Gmail, da questo punto di vista, è una scelta eccellente.

In conclusione

Utilizzare l'e-mail sullo smartphone è un'operazione semplicissima e, rispetto al passato, davvero plug-and-play: vi basterà scegliere la vostra app preferita, creare un account o utilizzare una casella di posta in vostro possesso e accedere con le relative credenziali.

Le configurazioni sono già predefinite, come l'uso del protocollo IMAP, che vi consente di sincronizzare la posta su tutti i dispositivi senza scaricare le mail su un singolo device, e quindi senza cancellare i messaggi su tutti gli altri.

Dunque a voi resta solo di seguire i consigli per un utilizzo della posta elettronica senza rischi e scegliere il servizio che vi piace di più.