Skip to main content

Android 11, data di uscita, notizie, rumors

Android 11
(Image credit: Shutterstock / TechRadar)

L'update di Android 2020 sarà Android 11, questa non è un'ipotesi ma un fatto poichè Google ne ha confermato il nome. Ciò comporta che mentre Android 9 era Android Pie, Android 10 non era  Android Quiche e Android 11 non sarà Android a Rhubarb e Custard (tristemente). Ma sarà pieno di update e, probabilmente, un paio di funzionalità da tempo attese.    

Android 11, il prossimo sistema operativo di Google, sarà rivelato a metà 2020 prima di essere rilasciato per i dispositivi Pixel intorno a settembre e, in seguito, essere disponibile per gli altri dispositivi Android dal tardo 2020 e nel corso del 2021. 

Il 2021 è lontano ma abbiamo già cominciato a sentire rumor e notizie riguardanti l'arrivo del sistema operativo Android. Qui scriveremo tutte le informazioni che conosciamo su Android 11.

Dritti al punto

  • What is it? The newest Android operating system
  • When is it out? Likely September 2020, at least on Pixel phones
  • How much will it cost? Android 11 will be available for free

La data di rilascio di Android 11

Google propende a svelare alcune delle funzionalità di Android 11 presso Google IO, a maggio, prima dell'uscita dei nuovi modelli: quest'anno la nuova versione è uscita sui Pixel 4. 

Successivamente gli smartphone di altri marchi potranno installare la nuova versione. Nel 2019 i primi modelli ad avere Android 10 sono stati OnePlus 7t e il 7t,  ma potrebbe andare diversamente con Android 11.

Non tutti i produttori di smartphone eseguiranno l'upgrade subito, comunque, e molto probabilmente, sarà nel corso del 2021 che tutti gli smartphone potranno eseguire l'upgrade. 

Android 11: funzionalità

Android

(Image credit: Shutterstock)

Conosciamo soltanto una funzionalità di Android 11 fino ad ora, ed è già stata confermata. Si tratta di Scoped Storage che fu inizialmente progettato per Android 10 ma Google tornò sui suoi passi dopo le lamentele degli sviluppatori Android.

La nuova feature è un nuovo metodo per organizzare quali informazioni e file le applicazioni possono leggere. In pratica rende la memoria più veloce, migliora la sicurezza ed evita di chiedere i permessi per ogni nuova app. 

Questo è l'unica funzione ufficiale di Android 11 che conosciamo ma poiché Android 10 non è ancora disponibile su molti dispositivi passerà del tempo prima di sentire ulteriori informazioni.

Cosa vogliamo vedere in Android 11

(Image credit: Google)

Questi sono i miglioramenti che vorremmo vedere in Android 11 che non sono disponibili nei precedenti sistemi operativi.

1. Una nuova alternativa per il file-sharing 

Con Android 10 è arrivata la rimozione di Android Beam. Permette ai cellulari di condividere i file via NFC, ma non ha avuto successo e ora non è più disponibile.  

Sarebbe utile avere qualche alternativa semplice da usare che permetta di condividere foto, video, musica e altri file solamente mettendo a contatto 2 dispositivi, o anche a breve distanza. Da questo punto di vista, su Android manca una vera alternativa ad AirDrop di Apple.

2. Miglioramento del tema scuro

(Image credit: Google)

Il tema scuro non è per tutti ma coloro che lo usano lo amano, ma in Android 10 ha un sacco di problemi. Prima di tutto non molte applicazioni hanno la loro Dark Mode, persino alcune applicazioni di Google, quindi usando lo smartphone con la modalità Dark attiva si può spesso saltare direttamente da un app a tema scuro ad una con tema chiaro e viceversa.

In secondo luogo sulle app che possiedono la Dark Mode parte del testo non cambia colore, rimanendo invisibile - questo accade su Google Search e non si possono vedere i risultati suggeriti. La modalità scura può essere utile sugli smartphone Android solo se estesa alla maggior parte delle applicazioni, invece, di essere un semplice interruttore, qui e lì.

3.  Potenziamento della chat Bubbles

Una delle nuove feature di Android 10 è stata l'introduzione della chat Bubbles, simile a Facebook Messenger, situata sopra alle altre applicazioni, che permette di vedere tutte le conversazioni sopra le altre app in un formato semplice da gestire.

Non tutte le app sono compatibili, almeno per il momento. Alcune delle applicazioni di messaggistica più usate lo sono, ma tante altre no. Sono compatibili l'app Messaggi e Google Hangouts. Questa funzione, dunque, è limitata a poche app compatibili. 

Sarebbe davvero utile se se più app divenissero compatibili: WhatsApp Facebook Messenger, Instagram, Twitter e forse persino le app per appuntamenti! Sarebbe incredibilmente semplice tenere in alto le varie conversazioni tra le differenti app presenti nello smartphone.