Skip to main content

Recensione OnePlus 7T Pro

OnePlus si ripete al meglio e questo non è certo un problema!

OnePlus 7T Pro review
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

I miglioramenti rispetto a OnePlus 7 Pro sono minimi, ma OnePlus 7T Pro può essere lo smartphone perfetto per chi ha un terminale meno recente da sostituire. Lo schermo è fantastico, le prestazioni sono ai massimi livelli e costa meno dei modelli top dei principali concorrenti.

Pro

  • Fantastico schermo a 90Hz
  • Design eccellente

Contro

  • Niente ricarica wireless
  • Miglioramenti minimi

La recensione in due minuti

OnePlus 7T Pro è decisamente uno strano smartphone, al punto che non capiamo bene perché esista visto che le differenze rispetto a OnePlus 7 Pro sono minime. Questo comunque non toglie nulla alle sue qualità!

Si tratta sicuramente del miglior smartphone mai realizzato da OnePlus, ma chi ha già 7T Pro potrà sicuramente fare a meno di cambiarlo.

Il punto di forza di OnePlus 7T Pro è sicuramente lo schermo da 6.67 pollici e 90Hz senza notch o fori a disturbare l’armonia dello schermo nella parte anteriore.

Una frequenza di aggiornamento superiore significa che le immagini risultano molto più fluide soprattutto quando si scrollano i feed dei social o quando si gioca. Ad oggi solo alcuni smartphone specializzati nel gaming hanno questa caratteristica. Il 7T Pro non ha il notch in quanto integra una fotocamera pop-up che fuoriesce solo quando serve. Si tratta di una funzione originale, ma non è certo questo il solo motivo per scegliere questo modello.

C'è anche una batteria capiente che garantisce almeno una giornata di autonomia anche in situazioni estreme.

Non si tratta dello smartphone perfetto, abbiamo visto fotocamere migliori, ma si tratta di un dispositivo eccellente che ha il vantaggio di costare meno rispetto ai modelli top della concorrenza. 

OnePlus 7T: prezzo e disponibilità

(Image credit: Future)

OnePlus 7T Pro costa 759€ nella variante 8GB RAM e 256GB di storage, 50 euro in più rispetto ai 709€ chiesti al lancio per OnePlus 7 Pro nella configurazione 6/128GB che comunque non è più disponibile. 

L’aumento di prezzo è in parte giustificato da 128 GB di memoria e 2GB di RAM in più.

Design

Chi ha provato un OnePlus 7 Pro sarà già familiare con il suo design particolare. Il 7T Pro non apporta grandi differenze ma questo non significa che non sia un ottimo dispositivo. 

Il retro ha una finitura opaca e come colore è disponibile il solo Haze Blue che vedete nelle foto.

Per poter contenere il grande schermo, le dimensioni sono necessariamente massicce e questo può rappresentare un problema per chi ha le mani piccole. Si tratta comunque di un terminale maneggevole grazie ai bordi arrotondati e alla finitura opaca.

Immagine 1 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Future)
OnePlus 7T Pro McLaren Edition

(Image credit: OnePlus)

La versione speciale OnePlus 7T Pro McLaren Edition ha un design che ricorda la celebre macchina da corsa. Le caratteristiche sono simili, aumenta solo la RAM fino a 12GB.

7T Pro misura 162.6 x 75.9 x 8.8mm e pesa 206g, si tratta di uno degli smartphone più grossi in circolazione.

Sul lato inferiore di OnePlus 7 Pro c’è l'alloggiamento per la SIM, la porta USB-C e l’altoparlante. Manca la presa audio da 3.5mm che è stata abbandonata ormai da tempo.

Bisogna anche notare che OnePlus 7T Pro non ha una certificazione di impermeabilità in quanto l’azienda non fa certificare i suoi prodotti. Questo significa che non è possibile immergerlo anche se non dovrebbero esserci problemi a reggere eventuali schizzi d’acqua.

Display

(Image credit: Future)

Uno dei punti di forza di OnePlus 7T Pro è il grande schermo particolarmente brillante che può competere agevolmente con i migliori dispositivi in commercio.

Si tratta di uno schermo da 6.67 pollici leggermente incurvato ai lati che risulta veramente brillante quando lo si tiene in mano. La risoluzione di 3120 x 1440 pixel corrisponde a ben 516 pixel per pollici.

La ciliegina sulla torta è che non c’è assolutamente nessun notch e nemmeno un piccolo foro che possa disturbare lo schermo. 

(Image credit: Future)

La fotocamera anteriore si solleva con un meccanismo pop-up ogni qualvolta necessario. Si tratta di una caratteristica introdotta con il OnePlus 7 Pro e che funziona molto bene.

Se siete preoccupati in caso di eventuali cadute di rovinare questa fotocamera una volta che è fuoriuscita dalla sua sede, potete stare tranquilli, OnePlus ha una funzione che permette di capire se lo smartphone sta cadendo facendo rientrare in pochi millesimi di secondo la fotocamera prima che si possa danneggiare.

La luminosità massima dello schermo è sicuramente impressionante così come la resa in ogni condizione di luce. Il fatto poi che la frequenza di aggiornamento sia di 90Hz lo rende estremamente fluido, molto di più dei modelli top di Apple o Samsung che hanno un refresh di 60Hz.

In pratica una frequenza di aggiornamento di questo tipo significa che lo schermo si aggiorna 1.5 volte più velocemente rispetto agli altri smartphone. 

(Image credit: Future)

Questo si può notare particolarmente nei giochi o facendo lo scroll nei feed social come Twitter o Instagram. Non ce ne si accorge subito, almeno non fino a quando non si torna a uno smartphone con refresh dello schermo da 60Hz.

Sotto lo schermo è integrato poi un rilevatore di impronte digitali che ha funzionato perfettamente tutte le volte che lo abbiamo usato. Certo, per lo sblocco rimane possibile usare un codice o lo sblocco con il viso, ma il riconoscimento dell’impronta è a nostro avviso il sistema più efficace. 

Caratteristiche e prestazioni

OnePlus ha equipaggiato OnePlus 7T Pro con il più nuovo chipset di Qualcomm, lo Snapdragon 855 Plus. La RAM arriva a 8GB rendendolo veramente il più veloce in commercio.

L’unico taglio di memoria disponibile è da 256GB e non è ampliabile, si tratta comunque di una quantità più che sufficiente per chiunque.

Le prestazioni sono fantastiche, lo abbiamo messo alla prova con i giochi 3D più esigenti e non ha mai mostrato rallentamenti.

(Image credit: Future)

Per i test abbiamo usato il nuovo Geekbench 5 ottenendo un punteggio di 2584 punti. Il software è stato appena aggiornato e ci sono ancora pochi paragoni. Come riferimento è comunque possibile prendere il Galaxy S10 Plus 5G che ha ottenuto 2197 punti.

Viene invece battuto da Sony Xperia 5 che con i suoi 2655 punti è invece più veloce e soprattutto da iPhone 11 che con un punteggio di 3186 punti attualmente rimane il più veloce in assoluto.

Premesso questo, nell’uso quotidiano non abbiamo mai notato rallentamenti e comunque questi benchmark valgono relativamente poco per valutare l’uso di tutti i giorni.

Software

OnePlus 7T Pro nasce con Android 10 a bordo, usando però la sua personalizzazione Oxygen OS.

L’interfaccia ricorda molto lo stile OnePlus, semplice e veloce con in più alcune app esclusive. 

L’interfaccia è simile a quella originale Android, ma per chi è abituato alla versione stock dei Pixel ci vorrà un po’ di tempo per ambientarsi. 

(Image credit: Future)

Tra le caratteristiche esclusive presenti nell’ultima versione di Oxygen OS c’è la modalità scura che dà ancora più classe all’interfaccia oltre alle app già presenti come lo Zen mode che consentono di capire quando è ora di staccare l’attenzione dallo smartphone.

Una volta entrati nello Zen mode lo smartphone risulta bloccato e sono possibili solo le chiamate di emergenza, per il resto bisogna dimenticarsi dei social e passare alla vita reale.

Fotocamera

(Image credit: Future)

La sezione fotografica sul retro di OnePlus 7T Pro è composta da tre fotocamere, la principale delle quali ha un sensore da 48MP ed è assistita da una grandangolare da 16MP e da una tele da 8MP..

OnePlus 7T Pro permette di ottenere splendide foto, ma c’è chi riesce a fare ancora di meglio.

Anche se la nitidezza delle immagini è migliorata con gli ultimi aggiornamenti di OnePlus, alcuni problemi continuano a sorgere in condizioni di poca luce. Le immagini infatti risultano più sgranate di come dovrebbero. C’è comunque una modalità Nightscape che permette di ottenere buoni risultati con gli scatti totalmente scuri.

L’obiettivo grandangolare torna utile in molte occasioni ed è particolarmente utile quando si devono inquadrare più persone o spazi molto ampi. 

Anche l’obiettivo tele è utile in quanto consente di effettuare primi piani senza ridurre la qualità dell'immagine. Qui sotto potete vedere qualche esempio al riguardo.

Immagine 1 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Future)

I video registrati con la 7T Pro sono di buona qualità e chi vuole il massimo può scegliere la modalità 4K. 

La fotocamera anteriore che esce quando necessario è da 16MP, ma non ci ha completamente convinto durante l’uso. Va bene per gli scatti da caricare sui social e poco di più.

Immagine 1 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Future)

Autonomia

La batteria da 4085 mAh di OnePlus 7T Pro è molto capiente e migliora i già buoni risultati di OnePlus 7 Pro. Non abbiamo avuto mai problemi ad arrivare alla fine della giornata anche spingendo a fondo tutte le funzioni dello smartphone.

Durante la settimana in cui abbiamo potuto provarlo, solo una volta siamo stati costretti a ricaricarlo alle 23 e questo non si può certo dire di tutti i concorrenti.

La tecnologia di carica veloce è stata ulteriormente migliorata in 7T Pro e secondo OnePlus risulta del 23% più veloce rispetto alla precedente. In pratica 20 minuti di carica offrono sufficiente energia per un’intera giornata. 

Ancora una volta OnePlus ha preferito non inserire la ricarica wireless in quanto la ritiene poco efficiente. Si tratta comunque a nostro parere di un limite, se non altro perché viene usata da Apple e Samsung tra gli altri. 

Acquistatelo se…

Volete il massimo spendendo di meno

OnePlus 7T Pro costa di più del OnePlus 7T, ma decisamente meno della maggior parte dei modelli di fascia altri dei concorrenti più celebri. Il prezzo non è da fascia media ma nemmeno da iPhone o Samsung Galaxy.

Vi serve una buona autonomia

Abbiamo apprezzato l’autonomia di OnePlus 7T Pro e per questo se state cercando un dispositivo che non vi lasci mai a piedi prendetelo in considerazione. Non sarà il terminale con la migliore autonomia, ma non correrete il rischio di non finire una giornata anche usandolo al massimo. 

Volete uno schermo top

Sia che lo usiate per giocare o per consultare i social, è difficile non essere impressionati dallo schermo da 90Hz OnePlus 7T Pro che si rivela estremamente fluido. Ci piace tutto e lo apprezzerete anche voi non appena lo terrete in mano.

Non compratelo se…

Cercate il miglior camera phone

Ancora una volta la fotocamera di OnePlus si rivela meno brillante rispetto ai concorrenti, se proprio volete il massimo dovrete rivolgervi a Samsung, Google, Huawei o Apple.

Volete la ricarica wireless 

Non averla integrata è sicuramente un limite da parte di OnePlus visto che i principali concorrenti ce l’hanno. Sia che vogliate liberarvi dei cavi, sia che abbiate già una base di ricarica wireless sul comodino, non acquistatelo se volete continuare a godere della ricarica senza fili.

Lo preferite impermeabile

OnePlus ha scelto di non certificare i suoi dispositivi con il codice IP e questo significa che dovrete tenerlo lontano dalla doccia e dalla piscina, a differenza di molti altri anche di fascia media. 

Data della prova: ottobre 2019