Skip to main content

Recensione OnePlus 8 Pro

Lo smartphone OnePlus più completo di sempre, ma anche il più costoso

OnePlus 8 Pro
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

OnePlus 8 Pro è uno smartphone top di gamma nel vero senso della parola e non lascia più spazio a compromessi e incertezze. OnePlus si sveste dei gradi di “flagship killer” ed entra di diritto nell’Olimpo del mercato della telefonia. OnePlus 8 Pro è il modello più costoso mai realizzato dall’azienda cinese, ma il prezzo elevato è giustificato dalle ottime prestazioni offerte e resta comunque più basso rispetto a quello dei concorrenti Samsung, Apple e Huawei.

Pro

  • Uno dei migliori display in circolazione
  • Connettività 5G e tanta potenza
  • Ricarica wireless inversa e veloce

Contro

  • È lo smartphone OnePlus più costoso di sempre
  • Alloggiamento della fotocamera posteriore ingombrante
  • Minore spazio di archiviazione della configurazione base rispetto a 7T Pro

Le nostre prime impressioni

OnePlus 8 Pro è lo smartphone top di gamma che rifiuta ogni tipo di compromesso e che segna l’ingresso dell’azienda cinese nell'elite della telefonia moderna. OnePlus non è più l’alternativa economica alla cerchia ristretta degli smartphone di primissima fascia, ma ne entra a far parte in maniera diretta.

I modelli precedenti OnePlus 7 Pro e 7T Pro hanno dovuto rinunciare a qualche funzionalità per poter arrivare sul mercato a un prezzo inferiore rispetto alla concorrenza, ma ora la musica è cambiata: OnePlus 8 Pro va a sfidare in prima linea smartphone del calibro di Samsung Galaxy S20 Plus, iPhone 11 Pro e Huawei P40 Pro.

Tuttavia ciò significa che i giorni in cui OnePlus era considerato un produttore di smartphone “flagship killer” potrebbero ben presto diventare soltanto un lontano ricordo.

OnePlus 8 Pro: scheda tecnica

Peso: 199 g
Dimensioni: 165,3 x 74,35 x 8,5 mm
Dimensioni dello schermo: 6,78 pollici
Risoluzione: QHD+
Refresh rate: 120 Hz
Densità di pixel: 513 ppi
Processore: Qualcomm Snapdragon 865
RAM: 8 GB / 12 GB
Storage: 128 GB / 256 GB
Fotocamere posteriori: 48 MP + 48 MP + 8 MP + 5 MP
Fotocamera frontale: 16 MP
Capacità della batteria: 4510 mAh
Grado di protezione: IP68
Dual SIM: Sì
Connettività 5G: Sì 

OnePlus 8 Pro sfoggia il migliore schermo mai realizzato dall’azienda cinese, la quale afferma senza timore che nessun produttore sarà in grado di fare meglio in termini di display nella restante parte del 2020.

È un'affermazione audace, che potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio nel lungo periodo, ma che corrisponde all’effettiva realtà dei fatti: il "Fluid Display" da 6,78 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, il supporto HDR10+ e la risoluzione QHD+ ci ha colpito in modo particolare. 

Sul retro di OnePlus 8 Pro è presente una quadrupla fotocamera che offre all’utente un ampio ventaglio di funzionalità tra cui scegliere, come il sensore ultra grandangolare, lo zoom 30x, la modalità notte migliorata e la nuova color filter camera inedita di OnePlus per dare ai vostri scatti un aspetto unico.

Dal punto di vista del comparto fotografico, OnePlus ha fatto passi da gigante rispetto ai modelli precedenti 7 Pro e 7T Pro, ma non è ancora ai livelli di Samsung, Huawei o Google. Tuttavia è doveroso fare un plauso all’azienda cinese per il lavoro compiuto.

Dulcis in fundo, OnePlus ha deciso di accontentare i fan introducendo una funzionalità richiesta a gran voce da tempo, ovvero la ricarica wireless.

Si tratta di una ricarica wireless veloce: è possibile ricaricare lo smartphone dallo zero al 50% in soli 30 minuti. OnePlus 8 Pro è dotato di una batteria con un’ampia capacità (4510 mAh) che vi permetterà di arrivare a sera senza problemi.

A tutto questo vanno aggiunte le prestazioni elevate a cui OnePlus ci ha abituati da sempre, che stavolta sono garantite dal processore top di gamma Snapdragon 865 abbinato a 8 GB o 12 GB di RAM e dall’introduzione della connettività 5G a bordo di entrambi i modelli della serie OnePlus 8; è evidente che l’azienda cinese non è più disposta a scendere a compromessi e gioca all’attacco sfoggiando tutto l’arsenale a disposizione.

In poche parole, possedere OnePlus 8 Pro equivale ad avere tra le mani il meglio che la tecnologia di oggi è in grado di offrire.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

OnePlus 8 Pro: prezzo e disponibilità

  • Prezzo di OnePlus 8 Pro: €919 (8 GB + 128 GB) | €1019 (12 GB + 256 GB) 
  • OnePlus 8 Pro è disponibile in preordine a partire dal 14 aprile 2020 
  • OnePlus 8 Pro è ufficialmente in vendita dal 21 aprile 2020 

OnePlus 8 Pro è lo smartphone più costoso mai prodotto dall’azienda cinese. Ciò non ci coglie di sorpresa, poiché OnePlus ha aumentato i prezzi di anno in anno per tenere il passo dei concorrenti; sono lontani i tempi dei primi smartphone “flagship killer” OnePlus One e OnePlus 2 e oggi il marchio punta a una dimensione ben più ambiziosa. 

Il prezzo di OnePlus 8 Pro parte da €919 per la configurazione con 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Si tratta di un aumento di €160 rispetto al prezzo di lancio di OnePlus 7T Pro, nonostante lo storage sia stato dimezzato (per la versione base) rispetto ai 256 GB del predecessore. D’altro canto, OnePlus 8 Pro introduce il supporto alla connettività alla rete 5G di nuova generazione.

La variante più costosa di OnePlus 8 Pro ha un prezzo di €1019 ed è dotata di 12 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione. Anche in questo caso si tratta di €160 euro in più rispetto alla "McLaren Edition" di OnePlus 7T Pro, anch'essa dotata di una configurazione con 12 GB di RAM e 256 GB di storage, oltre al supporto alla connettività 5G.

I fan di OnePlus potrebbero storcere il naso di fronte a queste cifre, ma OnePlus 8 Pro resta più economico rispetto ad altri smartphone top di gamma: Samsung Galaxy S20 Plus, con 5G e storage da 128 GB, costa €1129, iPhone 11 Pro ha un prezzo che parte dai €1189 per la versione da 64 GB e arriva ai €1589 per quella da 512, passando per i €1359 della configurazione intermedia con 256 GB.

OnePlus 8 Pro è stato annunciato lo scorso 14 aprile in occasione di un evento che si è tenuto in diretta streaming online, a causa delle restrizioni imposte dall’attuale crisi globale; tale data coincide con l’apertura del periodo di preordine dello smartphone, il quale è disponibile all’acquisto a partire dal 21 aprile 2020.

In Italia, è possibile acquistare OnePlus 8 Pro tramite il sito web ufficiale dell’azienda cinese oppure attraverso altri rivenditori online, come Amazon (“venduto e spedito”).

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

Schermo

  • Schermo da 6,78 pollici, 1440 x 3168 QHD+, 19,8:9, 513 ppi, 120 Hz e HDR10+ 
  • L’azienda afferma che il display “Fluid AMOLED” di OnePlus 8 Pro “sarà il migliore che potrete ammirare in tutto il 2020” 
  • L'elevata frequenza di aggiornamento e l'upscaling dei video sono l'ideale per sessioni di gaming e visione di contenuti multimediali  

Uno dei fiori all’occhiello di OnePlus 8 Pro è rappresentato dallo schermo “Fluid AMOLED”. L’azienda è estremamente orgogliosa di tale funzionalità, sbilanciandosi a tal punto da affermare che il display di OnePlus 8 Pro “sarà il migliore che potrete ammirare in tutto il 2020”.

Questa affermazione potrebbe sembrare un po’ azzardata, ma neanche troppo, poiché lo schermo di OnePlus 8 Pro è realmente uno dei migliori mai implementati a bordo di uno smartphone.

Lo schermo ha una grandezza di 6,78 pollici, una risoluzione QHD+ (1440 x 3168), un rapporto d’aspetto di 19,8:9 e una densità dei pixel di 513 ppi, numeri che sono degni di uno smartphone top di gamma. 

Al giorno d’oggi, la frequenza di aggiornamento è una specifica a cui i produttori prestano sempre più attenzione: si tratta di una tendenza che è stata lanciata nel 2017 dallo smartphone da gaming Razer Phone, il primo a introdurre uno schermo con refresh rate di 120 Hz.

L’introduzione di una frequenza di aggiornamento più elevata offre diversi vantaggi, tra cui il passaggio più rapido da un’app all’altra e la migliore fluidità grafica nei giochi, in modo da garantire un’esperienza più gradevole nel complesso.

Dando un’occhiata agli smartphone usciti di recente, notiamo che gli schermi di Huawei P40 Pro, Google Pixel 4 XL e OnePlus 7T Pro hanno tutti un refresh rate di 90Hz.

Samsung Galaxy S20 Plus presenta una frequenza di aggiornamento massima di 120 Hz, seppure non come impostazione predefinita: l’attivazione del refresh rate di 120 Hz comporta una diminuzione della risoluzione da QHD+ a Full HD+, in modo da contenere i consumi energetici.

OnePlus 8 Pro ha un refresh rate di 120 Hz preattivato di fabbrica, ma anche in questo caso la risoluzione predefinita è Full HD+. Tuttavia, è possibile navigare nelle impostazioni dello smartphone per passare a una risoluzione QHD+, mantenendo attiva la frequenza di aggiornamento di 120 Hz (tale opzione è disponibile anche su Oppo Find X2 Pro).

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

OnePlus afferma di aver lavorato molto sull’ottimizzazione di questa funzionalità per preservare il più possibile la durata della batteria e permettere la coesistenza dei massimi parametri di risoluzione e frequenza di aggiornamento attualmente disponibili su uno smartphone. 

In seguito ai test da noi effettuati, sembra proprio che questo lavoro abbia pagato: il consumo della batteria in QHD+ e 120Hz è superiore rispetto all'impostazione a bassa risoluzione, ma la differenza è minima anche in seguito a una sessione di gaming o alla visione di contenuti multimediali.

Ma i pregi dello schermo di OnePlus 8 Pro non finiscono qui: il sito di diagnostica video DisplayMate ha assegnato allo smartphone il grado A+, grazie alla luminosità che raggiunge i 1300 nit e all’accuratezza dei colori di primissima fascia.

OnePlus 8 Pro ha uno schermo che ci ha colpito in modo particolare: dalla navigazione tra le foto in galleria alla visione di video su YouTube, passando per le sessioni di gaming, OnePlus 8 Pro è in grado di esprimere una resa cromatica e dettagli eccellenti da ogni angolazione.

Per quanto riguarda la riproduzione video, i contenuti possono essere ulteriormente migliorati tramite due impostazioni aggiuntive: infatti è possibile attivare "Effetto di colore vivace Pro" e "Uniformità della grafica dei movimenti" per un'esperienza visiva più ricca.

“Effetto di colore vivace Pro” ottimizza i colori e il contrasto nei video per generare un'immagine più vibrante, risultando particolarmente utile in presenza di contenuti con colori accesi e conquistando coloro che amano questo tipo di soluzioni visive.

L’impostazione "Uniformità della grafica dei movimenti" aumenta la frequenza dei fotogrammi del video per offrire una riproduzione più chiara. Questa modalità funziona solo per alcune app (tra cui Galleria, YouTube, Netflix e Prime Video) e soltanto quando il video è a schermo intero. L’aumento del numero di fotogrammi per secondo consente di ottenere una maggiore fluidità dei soggetti in movimento, ma ciò potrebbe generare pareri contrastanti tra il pubblico.

Ad alcuni piacerà la riproduzione ultra fluida e rimarranno colpiti nel vedere i passi in avanti fatti dalla tecnologia negli ultimi anni, mentre ad altri i movimenti potrebbero sembrare innaturali e forzati. Abbiamo visto diversi film con questa modalità attivata e, in scene particolarmente affollate, i movimenti delle persone ci sono sembrati un po’ troppo fluidi.

Entrambe queste impostazioni sono disattivate di default, quindi potete facilmente farne a meno nel caso non le troviate di vostro gradimento.

Un piccolo problema che abbiamo riscontrato con lo schermo di OnePlus 8 Pro è rappresentato dalla mancanza di una funzionalità di “palm rejection”, che rileva i tocchi accidentali del palmo della mano lungo i bordi laterali del display. 

Precisiamo che si tratta di un difetto poco ricorrente, ma che potrebbe risultare particolarmente frustrante, soprattutto nel caso dovesse presentarsi nel bel mezzo di una sessione di gaming: potreste premere un comando per un altro e perdere la partita, ma almeno avrete una scusa a cui appellarvi in caso di sconfitta.

Design

  • La finitura premium è ottima 
  • OnePlus 8 Pro è il primo smartphone dell’azienda con certificazione IP, che identifica la resistenza all’ingresso di polvere e acqua 
  • È consigliabile l’utilizzo della cover di protezione per prevenire la fotocamera da eventuali urti 

OnePlus 8 Pro ha un aspetto premium, simile a quello di altri smartphone top di gamma. La parte anteriore è dominata dall'ampio schermo da 6,78 pollici, curvo in corrispondenza dei bordi laterali; lo smartphone è rivestito in vetro sia frontalmente che posteriormente e le cornici metalliche sono molto eleganti.

Il modello di OnePlus 8 Pro che abbiamo recensito presenta la colorazione Glacial Green che, insieme all'opzione Ultramarine Blue, è l’unica della gamma a sfoggiare un rivestimento posteriore realizzato in Gorilla Glass satinato opaco, che risulta liscio ed elegante al tatto.

Tale scelta migliora il feedback tattile fornito dallo smartphone e, secondo noi, è preferibile al rivestimento in vetro presente sulla parte posteriore di Samsung Galaxy S20 Plus o Apple iPhone 11 Pro. Tuttavia, il grip non è dei migliori e OnePlus 8 Pro tende a scivolare facilmente.

Tuttavia, ciò non rappresenterà un problema se sceglierete di utilizzare la cover in silicone trasparente, inclusa nella confezione di OnePlus 8 Pro. Al costo di sacrificare parte dell’estetica premium dello smartphone, otterrete una migliore protezione nei confronti della fotocamera, che è leggermente sporgente.

Nel caso siate un po’ sbadati e soliti far cadere spesso il vostro smartphone, vi consigliamo caldamente di utilizzare la custodia in silicone. Durante il normale utilizzo, ci è capitato diverse volte di incappare con le dita nella sporgenza dell’alloggiamento della fotocamera posteriore.

Il vecchio blocco circolare ha lasciato il posto a un array di fotocamere verticale; si tratta di una soluzione in linea con quelle adottate da altri produttori, i quali hanno recentemente ampliato le dimensioni degli alloggiamenti delle fotocamere dei propri smartphone.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

Con delle dimensioni di 165,3 x 74,35 x 8,5 mm, OnePlus 8 Pro è uno smartphone che si fa sentire e che potrebbe provocare delle difficoltà agli utenti che prediligono un utilizzo con una sola mano; inoltre, OnePlus 8 Pro è più alto e più largo rispetto a Galaxy S20 Plus, Huawei P40 Pro e iPhone 11 Pro, ma ha uno schermo di dimensioni maggiori di quelle dei rivali. Lo smartphone di casa OnePlus ha un peso di 199 g ed è in linea con la media della sua fascia di mercato. 

Lungo il lato inferiore di OnePlus 8 Pro potete trovare una porta USB-C, il carrello con doppio slot per le schede SIM e uno dei due altoparlanti dello smartphone; come avete potuto notare, non è presente il jack per le cuffie da 3,5 mm. Segnaliamo che è facile ostruire l’altoparlante nelle circostanze in cui si tiene lo smartphone in orizzontale, come una sessione di gaming o la visione di un video.

Il tasto di accensione / blocco si trova sul lato destro di OnePlus 8 Pro e vi permette di accedere alla fotocamera (tramite una doppia pressione) o avviare l’Assistente Google (con una pressione prolungata). Inoltre il classico slider per mutare i suoni di OnePlus, che consente il passaggio rapido tra le modalità suoneria, vibrazione e silenziosa, è dotato di una finitura ruvida che ne facilita l'individuazione e lo scorrimento.

Sul lato sinistro di OnePlus 8 Pro sono presenti i tasti del volume, posizionati in maniera tale da risultare facilmente raggiungibili, anche nell’utilizzo con una sola mano; tuttavia coloro che hanno dei palmi delle mani piccoli potrebbe trovare qualche difficoltà.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

La fotocamera frontale di OnePlus 8 Pro è inserita in un forellino posto nell’angolo dello schermo in alto a sinistra, a differenza della soluzione pop-up adottata su OnePlus 7 Pro e 7T Pro.

È la prima volta che OnePlus fa uso di questo tipo di design per la fotocamera frontale e l’azienda ha dichiarato che il motivo di tale cambiamento è dovuto al fatto che l'eliminazione del meccanismo di movimento a scomparsa della fotocamera ha permesso di risparmiare peso e spazio all’interno del dispositivo.

Il piccolo foro che ospita il sensore frontale ha un diametro di soli 3,8 mm e, dunque, non occupa troppo spazio: le notifiche risultano ben visibili e nell’uso quotidiano sembra quasi che non ci sia.

OnePlus 8 Pro è il primo smartphone del produttore cinese ad avere una certificazione ufficiale IP, che identifica la resistenza all’ingresso di polvere e acqua. Le generazioni di smartphone precedenti offrivano questo tipo di protezione, ma si trattava esclusivamente di una garanzia del produttore OnePlus e non di una certificazione ufficiale.

Grazie al grado di protezione IP68, OnePlus 8 Pro è completamente protetto dall’ingresso di polvere e può essere immerso in acqua fino a un metro di profondità per un periodo di tempo di trenta minuti. Ciò vi permetterà di utilizzare lo smartphone anche sotto la doccia o, più comodamente, in vasca durante un rilassante bagno caldo.

OnePlus 8 Pro è disponibile in tre differenti colorazioni: Glacial Green, Onyx Black e Ultramarine Blue. Vi ricordiamo che, in Italia, la configurazione da 12/256 GB è disponibile solo per le varianti blu e verde, mentre quella da 8/128 GB è un’esclusiva della versione Onyx Black.

Immagine 1 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 2 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 3 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 4 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 5 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 6 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 7 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 8 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 9 di 10

(Image credit: TechRadar)
Immagine 10 di 10

(Image credit: TechRadar)

Fotocamera

  • Quadrupla fotocamera posteriore: principale da 48 MP, grandangolare da 48 MP, teleobiettivo da 8 MP e color filter camera da 5 MP 
  • Il miglior comparto fotografico mai visto a bordo di uno smartphone di casa OnePlus 

OnePlus 8 Pro è dotato di una quadrupla fotocamera posteriore e ciò consiste in una scelta inedita da parte dell’azienda cinese, che ha lavorato molto sul comparto fotografico; dopotutto l'implementazione di due sensori Sony da 48 MP ne è la conferma.

Accedendo all’app della fotocamera di OnePlus 8 Pro, viene mostrato il sensore principale da 48 MP, che è il più grande mai utilizzato finora dal produttore cinese ed è posizionato al centro dell’array verticale in cui sono alloggiati gli obiettivi posteriori.

Si tratta di un sensore Sony IMX689 che ha un’apertura f / 1.78 ed è dotato delle funzionalità OIS (stabilizzazione ottica dell'immagine) ed EIS (stabilizzazione elettronica dell'immagine), oltre a supportare la registrazione di video in risoluzione 4K.

L’obiettivo grandangolare da 48 MP è posto al di sopra di quello principale e consiste in un sensore Sony IMX586 con apertura f / 2.2 e campo visivo di 119,7 gradi. Si tratta di specifiche di tutto rispetto, ma ammettiamo che ci sono smartphone sul mercato dotati di un comparto fotografico migliore, almeno sulla carta.

Nella parte inferiore dell’alloggiamento verticale delle fotocamere troviamo la nuova color filter camera da 5 MP con apertura f / 2.4; l’utilità principale di questo obiettivo è quella di riproporre alcuni filtri simili a quelli di Instagram direttamente nell'app della fotocamera.

Infine, sul lato sinistro dell’array delle fotocamere posteriori di OnePlus 8 Pro è presente un teleobiettivo da 8 MP con supporto allo zoom ottico 3x e digitale 30x.

Non si tratta dei massimi livelli di zoom mai visti su uno smartphone (vedi il 100x di Galaxy S20 Ultra), ma OnePlus sostiene che lo zoom 30x riesca a soddisfare pienamente le esigenze del proprio pubblico, almeno per il momento.

Dunque, dal punto di vista del comparto fotografico di OnePlus 8 Pro, la carne al fuoco è tanta, ma le prestazioni saranno all’altezza delle aspettative?

Le fotocamere di OnePlus 8 Pro rappresentano un notevole passo in avanti rispetto ai sensori fotografici implementati sui modelli 7 Pro e 7T Pro. Rispetto al passato, OnePlus 8 Pro è in grado di produrre scatti che sono molto più fedeli alla realtà in termini di colori.

Ciò si traduce in livelli cromatici leggermente meno intensi rispetto ai rivali, come Samsung Galaxy S20 Plus, il quale migliora le tonalità per rendere le immagini più accattivanti visivamente.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

All’apertura dell’app della fotocamera, la modalità di scatto predefinita utilizza il sensore principale da 48 MP, ma l’impostazione di default è settata sull’acquisizione di immagini da 12 MP. Ma niente paura: sulla parte superiore dello schermo è presente un selettore che consente il passaggio tra le modalità 12 MP e 48 MP.

Tuttavia, il nostro consiglio è di mantenere l’impostazione da 12 MP, in quanto offre una migliore gamma dinamica e consente di ottenere immagini dai colori più vivaci. Il passaggio alla modalità 48 MP è consigliabile in occasione di scatti realizzati in un ambiente ben illuminato o all’aperto.

Le immagini da 48 MP sono più ricche di dettagli, ma i colori risultano un po’ troppo tenui e il singolo file ha un peso che varia tra 4 MB e 20 MB. Ovviamente non c’è da preoccuparsi, visto lo spazio di archiviazione di almeno 128 GB, ma vale la pena tenere a mente questa informazione nel caso in cui abbiate intenzione di salvare le vostre foto sul cloud o caricarle sui social network.

Le funzionalità fotografiche tra cui scegliere sono molte: citiamo lo zoom 3x, 10x e 30x, la modalità “Scena notturna” per ottenere gli scatti migliori anche in condizioni di scarsa illuminazione e la color filter camera che mette a disposizione dell’utente quattro diversi effetti per la modifica delle immagini.

Si tratta di filtri non molto diversi da quelli disponibili su Instagram, quindi la scelta di includerli nell'app della fotocamera di OnePlus 8 Pro sembra un po' forzata e poco utile in termini pratici; è possibile ignorare questi filtri nel caso non abbiate intenzione di usarli.

“Scena notturna” è la modalità da utilizzare in situazioni di scarsa illuminazione e, come suggerisce il nome, di notte. Facendo un paragone con le modalità simili presenti a bordo di altri smartphone, OnePlus 8 Pro offre prestazioni nella media.

Le immagini scure assumono un maggiore grado di luminosità e lo scatto di una foto necessita di un tempo di soli 2-3 secondi, a differenza di altre modalità notturne che ne possono richiedere fino a 10. I risultati sono altalenanti e le foto realizzate con una quantità di luce ridotta al minimo appaiono fangose e si fa fatica a individuare i vari dettagli.

La recensione prosegue con un confronto tra lo zoom di OnePlus 8 Pro e Samsung Galaxy S20 Plus, che si basa sugli stessi scatti effettuati con entrambi gli smartphone in modalità grandangolare, 1x, 3x, 10x e 30x. Non ci resta che vedere come si sono comportati i due contendenti.

OnePlus 8 Pro vs Samsung Galaxy S20 Plus: sensore grandangolare

Immagine 1 di 2

Foto scattata con il sensore grandangolare di OnePlus 8 Pro

Foto scattata con il sensore grandangolare di OnePlus 8 Pro (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 2 di 2

Foto scattata con il sensore grandangolare di Samsung Galaxy S20 Plus

Foto scattata con il sensore grandangolare di Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Da queste immagini possiamo notare che OnePlus 8 Pro riesce a catturare un buon numero di dettagli ad ogni intervallo di zoom, ma gli scatti appaiono più poveri di colore rispetto a quelli di Samsung Galaxy S20 Plus.

OnePlus 8 Pro vs Samsung Galaxy S20 Plus: zoom 1x

Immagine 1 di 2

Zoom 1x di OnePlus 8 Pro

Zoom 1x di OnePlus 8 Pro (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 2 di 2

Zoom 1x di Samsung Galaxy S20 Plus

Zoom 1x di Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

OnePlus 8 Pro ha catturato una gamma di colori meno accesa ma più realistica, il che potrebbe far storcere il naso a una parte di pubblico. Gli scatti realizzati con Samsung Galaxy S20 Plus hanno tonalità più vivaci e accattivanti, ma meno fedeli alla realtà.

OnePlus 8 Pro vs Samsung Galaxy S20 Plus: zoom 3x

Immagine 1 di 2

Zoom 3x di OnePlus 8 Pro

Zoom 3x di OnePlus 8 Pro (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 2 di 2

Zoom 3x di Samsung Galaxy S20 Plus

Zoom 3x di Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Il mix di colori accesi e vibranti di Samsung Galaxy S20 Plus ha forse un maggiore appeal rispetto a OnePlus 8 Pro, che è uno smartphone maggiormente indicato a coloro che preferiscono degli scatti che siano il più possibile fedeli alla realtà; inoltre, Samsung Galaxy S20 Plus offre una maggiore precisione nei dettagli. 

OnePlus 8 Pro vs Samsung Galaxy S20 Plus: zoom 10x

Immagine 1 di 2

Zoom 10x di OnePlus 8 Pro

Zoom 10x di OnePlus 8 Pro (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 2 di 2

Zoom 10x di Samsung Galaxy S20 Plus

Zoom 10x di Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Trattandosi di uno zoom digitale 10x, i dettagli dell'immagine appaiono piuttosto sgranati poiché questa viene rielaborata dal software dello smartphone. Per ridurre al minimo i tremori, che sono maggiormente visibili quando si zooma su un’immagine, gli scatti sono stati realizzati con l’ausilio di un cavalletto. Se volete fare fotografie con un livello di zoom pari a 10x o 30x con il vostro OnePlus 8 Pro, vi consigliamo di trovare una superficie piana di appoggio.

OnePlus 8 Pro vs Samsung Galaxy S20 Plus: zoom 30x 

Immagine 1 di 2

Zoom 30x di OnePlus 8 Pro

Zoom 30x di OnePlus 8 Pro (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 2 di 2

Zoom 30x di Samsung Galaxy S20 Plus

Zoom 30x di Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Ecco altri scatti

Immagine 1 di 9

Questo scatto mostra un buon livello di dettaglio e colori realistici

Questo scatto mostra un buon livello di dettaglio e colori realistici (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 2 di 9

Uno scatto ben bilanciato, ma l’albero appare meno dettagliato rispetto alla stessa scena immortalata con Samsung Galaxy S20 Plus

Uno scatto ben bilanciato, ma l’albero appare meno dettagliato rispetto alla stessa scena immortalata con Samsung Galaxy S20 Plus (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 3 di 9

In questo scatto l'HDR ha contribuito a rendere più chiare le aree meno luminose

In questo scatto l'HDR ha contribuito a rendere più chiare le aree meno luminose (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 4 di 9

Qui i dettagli delle case e del cielo sono di buona qualità

Qui i dettagli delle case e del cielo sono di buona qualità (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 5 di 9

I colori vivaci, la messa a fuoco sul box postale e lo sfondo leggermente sfocato rendono gradevole questo scatto

I colori vivaci, la messa a fuoco sul box postale e lo sfondo leggermente sfocato rendono gradevole questo scatto (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 6 di 9

L'HDR ha faticato un po' nell’ottenere un primo piano luminoso, ma questa foto del tramonto non è affatto male

L'HDR ha faticato un po' nell’ottenere un primo piano luminoso, ma questa foto del tramonto non è affatto male (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 7 di 9

La modalità notturna si comporta bene, ma non è ai livelli dei rivali Samsung e Huawei

La modalità notturna si comporta bene, ma non è ai livelli dei rivali Samsung e Huawei (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Immagine 8 di 9

La fotocamera di OnePlus 8 Pro soffre gli ambienti poco illuminati

La fotocamera di OnePlus 8 Pro soffre gli ambienti poco illuminati (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero  

Immagine 9 di 9

Il livello di dettaglio non è ottimale in questo scorcio di cielo notturno

Il livello di dettaglio non è ottimale in questo scorcio di cielo notturno (Image credit: TechRadar)

Clicca qui per visualizzare l’immagine a schermo intero 

Autonomia

  • La batteria da 4510 mAh è la più grande di sempre a bordo di uno smartphone OnePlus e vi porterà a sera senza problemi
  • La capacità della batteria di OnePlus 8 Pro non ha eguali tra le fila degli smartphone rivali Samsung, Huawei e Apple 
  • È presente la ricarica rapida sia cablata che wireless 

OnePlus 8 Pro è dotato di una batteria da 4510 mAh, che è la più grande di sempre a bordo di uno smartphone dell’azienda cinese e che non ha eguali tra le fila di altri top di gamma, come Samsung Galaxy S20 Plus, Huawei P40 Pro e iPhone 11 Pro.

Dunque, OnePlus 8 Pro vi permette di arrivare a sera con una singola carica della batteria e in seguito a un normale utilizzo quotidiano, comprendente giochi, riproduzione video, social media, messaggistica, videochiamate e fotografia.

In più di un’occasione siamo arrivati a fine giornata con una carica residua ancora in doppia cifra ma, se avete intenzione di effettuare un uso più intenso, fatto di ore di riproduzione video (soprattutto con le funzionalità di ottimizzazione attive), vi consigliamo di portare con voi il vostro caricabatterie.

Abbiamo sottoposto OnePlus 8 Pro a un test, consistente nella riproduzione di un video di 90 minuti in risoluzione Full HD, con la luminosità dello schermo impostata al massimo e la sincronizzazione degli account tramite Wi-Fi in background, che lo smartphone ha concluso facendo registrare una diminuzione di carica pari al 10%, sia in modalità dello schermo Full HD+ che QHD+.

Il consumo della batteria aumenta nel caso si attivino le funzionalità di ottimizzazione video, come le già citate "Effetto di colore vivace Pro" e "Uniformità della grafica dei movimenti", quindi il nostro consiglio è quello di tenere d’occhio il livello di carica della batteria se state guardando un film con queste impostazioni abilitate.

OnePlus ha aggiornato il caricabatterie Warp Charge 30T (incluso nella confezione), ora in grado di ricaricare lo smartphone dallo 0% al 50% in 23 minuti tramite l’alimentazione via cavo; ma le sorprese non finiscono qui.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

Infatti, OnePlus ha incluso per la prima volta la ricarica wireless in uno dei propri smartphone. La tecnologia prende il nome di Warp Charge 30 Wireless ed è in grado di caricare la batteria di OnePlus 8 Pro dall'1% al 50% in 30 minuti, a patto che si utilizzi il pad di ricarica wireless OnePlus Warp Charge 30, che purtroppo non è incluso nella confezione e ha un costo di €70. 

Il meccanismo di ricarica wireless di OnePlus 8 Pro non è propriamente silenzioso, in quanto una piccola ventola, integrata nel caricabatterie wireless Warp Charge 30 per evitare un aumento eccessivo delle temperature durante il processo di ricarica, emette un ronzio che potrebbe risultare particolarmente fastidioso nel caso stiate lavorando in un ambiente totalmente silenzioso.

Ciò significa che dovrete munirvi di tappi per le orecchie nel caso vogliate ricaricare la batteria di OnePlus 8 Pro durante la notte? Assolutamente no, poiché Warp Charge 30 è in grado di rilevare quando è notte, in modo da ridurre la velocità di ricarica; ciò permette di generare meno calore e, di conseguenza, la ventola di raffreddamento non ha la necessità di funzionare a piena potenza.

OnePlus 8 Pro è dotato anche di ricarica wireless inversa. Abbiamo già visto questa tecnologia a bordo di smartphone di altri produttori, come Samsung e Huawei, e siamo lieti di ritrovarla per la prima volta in un prodotto OnePlus.

La tecnologia di ricarica wireless inversa consente di utilizzare OnePlus 8 Pro per ricaricare altri dispositivi compatibili con lo standard wireless Qi, come un paio di auricolari senza fili o il portatile di un amico (in questo caso, occhio a non scaricare completamente il vostro smartphone).

La ricarica wireless inversa può essere attivata facilmente attraverso le impostazioni rapide presenti nell’area di notifica e funziona bene: grazie a questa funzionalità, abbiamo ricaricato gli auricolari Apple AirPods e Samsung Galaxy Buds Plus, semplicemente appoggiandoli sulla parte posteriore di OnePlus 8 Pro.

Al raggiungimento di un livello di carica residua della batteria pari al 15%, OnePlus 8 Pro provvede a disattivare automaticamente la ricarica wireless inversa, in modo da prevenire lo spegnimento improvviso dello smartphone. 

Prestazioni e software

  • Specifiche da top di gamma: Snapdragon 865, modem X55 5G, 8 GB / 12 GB di RAM 
  • L’interfaccia è veloce e fluida, così come l’esecuzione di app o giochi 
  • Altoparlanti stereo Dolby Atmos, Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1 

OnePlus 8 Pro ha delle specifiche da primo della classe: lo smartphone è dotato del processore Snapdragon 865, che include il modem X55 5G di Qualcomm per consentire il supporto alla connettività alle reti di nuova generazione (ove disponibili).

La memoria RAM da 8 GB o 12 GB (a seconda che si scelga la variante da 128 GB o 256 GB di memoria interna) permette a OnePlus 8 Pro di gestire senza problemi ogni tipo di attività, dalle lunghe sessioni di Fortnite e PUBG alle maratone di film e serie TV. 

La RAM installata a bordo di OnePlus 8 Pro è di tipo LPDDR5 ed è il 30% più veloce rispetto a quella della serie OnePlus 7T, con consumi ridotti del 20%.

OnePlus 8 Pro (con 12 GB di RAM) ha ottenuto un punteggio di 3305 punti nel benchmark Geekbench 5.1 multi-core, piazzandosi saldamente davanti a OnePlus 7T Pro (2564 punti) e Samsung Galaxy S20 Plus (3034 punti).

Dunque, OnePlus 8 Pro è uno smartphone con prestazioni sopra la media e non dovrebbe trovare alcuna difficoltà a soddisfare le esigenze tecnologiche di oggi e di domani, in termini di potenza e connettività 5G.

Nota dell'editore: viviamo in un’area in cui la rete 5G di nuova generazione non è ancora disponibile, a causa del blocco imposto dall’emergenza coronavirus, non abbiamo potuto spostarci per testare le funzionalità 5G di OnePlus 8 Pro.

OnePlus 8 Pro supporta l’esecuzione di due schede SIM, ma queste non possono accedere contemporaneamente alla rete 5G. Purtroppo il carrello che ospita le SIM non ha altri spazi per schede di memoria esterne in formato microSD e, dunque, vi consigliamo di prestare molta attenzione alla configurazione scelta in sede d’acquisto.

Il modello di OnePlus 8 Pro che abbiamo recensito è in versione da 12 GB / 256 GB e abbiamo notato che il sistema occupa circa 20 GB dell’intero spazio disponibile; ciò si traduce in 236 GB di spazio di archiviazione utilizzabile (che diventano 108 GB, nel caso della variante da 128 GB). Nel caso vi troviate a corto di spazio, potete salvare le vostre foto in un archivio cloud, come Google Foto, che vi permette di caricare gratuitamente i vostri file in rete.

Il sistema operativo Android 10 è fluido e scattante, grazie all’elevata potenza sotto la scocca e allo schermo con frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Come da tradizione, OnePlus utilizza la propria interfaccia personalizzata basata su Android, OxygenOS, che contiene diversi elementi in comune con la versione stock del sistema operativo del robottino verde.

OxygenOS mette a disposizione dell’utente un elevato grado di personalizzazione, come una serie di gesture per avviare la fotocamera, attivare la torcia o aprire un'app a vostra scelta. Attraverso il menu delle impostazioni, potete regolare le tonalità di colore, le icone, i caratteri e altro ancora.

Nel menu delle impostazioni potete trovare anche la funzionalità “Tonalità confortevole” che consente di adattare automaticamente il colore dello schermo in base alla luce ambientale per garantire un migliore effetto di visualizzazione in ambienti diversi.

Come accennato in precedenza nella recensione, OnePlus 8 Pro ha due altoparlanti per l’audio stereo: uno è situato lungo il bordo inferiore, mentre l’altro si trova al di sopra dello schermo. Il comparto sonoro è stato migliorato con l’introduzione della tecnologia Dolby Atmos, che offre un audio più ricco e profondo.

OnePlus 8 Pro si conferma uno smartphone top di gamma anche per quanto riguarda il comparto audio: il suono è avvolgente e si può ascoltare musica o guardare un video con il volume alto, senza troppe distorsioni. Tuttavia, vi consigliamo di dotarvi di un buon set di cuffie per migliorare ulteriormente la qualità audio.

È presente il supporto a Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1 quindi, nel caso disponiate di un router o di accessori compatibili con queste tecnologie, avete l’opportunità di sfruttare velocità Internet più elevate e connessioni Bluetooth più efficienti dal punto di vista energetico.

OnePlus 8 Pro

(Image credit: TechRadar)

Acquistatelo se...

Volete uno smartphone con uno dei migliori schermi in circolazione 

Se siete soliti trascorrere molto tempo giocando o guardando video sul vostro smartphone, OnePlus 8 Pro dovrebbe essere in cima alla vostra lista dei desideri. Lo schermo QHD con frequenza di aggiornamento di 120Hz fa la differenza: i giochi e i contenuti video hanno una fluidità elevata e ciò è un vero piacere per gli occhi. 

Siete alla ricerca di uno smartphone a prova di futuro 

In termini di prestazioni pure, OnePlus 8 Pro è destinato a cavalcare la cresta dell’onda della telefonia mobile per diversi anni, grazie all’elevata potenza sotto la scocca, alla grande quantità di memoria RAM e alla connettività 5G. La costante diffusione delle reti di nuova generazione e lo sviluppo della tecnologia Wi-Fi 6 (pronta a divenire uno standard in casa, in ufficio e nei luoghi pubblici) vi consentiranno di sfruttare appieno le funzionalità di connettività offerte da OnePlus 8 Pro. 

Desiderate un’interfaccia Android altamente personalizzabile

Come da tradizione, l’interfaccia OxygenOS di OnePlus 8 Pro offre un ampio ventaglio di opzioni di personalizzazione, oltre a uno stile del menu chiaro e preciso. Se non volete avere a che fare con i piccoli bug che spesso attanagliano gli smartphone Android, OnePlus 8 Pro è la scelta che fa per voi.

Non acquistatelo se…

State cercando uno smartphone top di gamma economico

OnePlus è sempre stata l’azienda “flagship killer” per eccellenza ma, di anno in anno, i prezzi degli smartphone sono aumentati sempre di più in relazione a quelli della concorrenza; oggi OnePlus 8 Pro costa di meno rispetto ai rivali più famosi, ma la differenza economica si è decisamente assottigliata. Dunque, OnePlus si spoglia della veste di produttore di smartphone economici e lascia questo onere ad aziende come Xiaomi e Oppo (e i rispettivi sub-brand Redmi e Realme).

Non siete disposti a scendere a compromessi in termini di fotografia

A scanso di equivoci, la quadrupla fotocamera di OnePlus 8 Pro offre delle buone prestazioni e rappresenta un notevole passo in avanti rispetto al predecessore 7T Pro. Tuttavia, non si tratta del miglior comparto fotografico in circolazione: Samsung è ancora un gradino sopra, Huawei P40 Pro ha eccellenti funzionalità di zoom e modalità notturna e Google Pixel 4 offre una qualità fotografica al top, malgrado l’assenza di un obiettivo grandangolare.

Siete fan delle fotocamere frontali pop-up

La storia d’amore tra OnePlus e le fotocamere frontali pop-up è giunta presto al capolinea ed è durata soltanto il tempo di un paio di generazioni di smartphone (OnePlus 7 Pro e 7T Pro). Con OnePlus 8 Pro, l’azienda cinese ha scelto di abbandonare il meccanismo meccanico a scomparsa della fotocamera per risparmiare spazio e peso, in linea con le soluzioni adottate da altri marchi.