Skip to main content

Le migliori app VPN per Android del 2020

Le migliori VPN per Android
(Image credit: Future)

Le VPN sono diventate ormai sempre più diffuse e quindi non sorprende che questo tipo di servizi siano sempre più richiesti anche su smartphone Android. Per fortuna, quasi tutti i migliori provider sul mercato mettono a disposizione un’app dedicata al sistema operativo Google che permette di ottenere tutte le funzionalità (o quasi) dei client per computer.

Rispetto alla navigazione in incognito o all’uso di un server proxy, anche su Android le VPN permettono di cambiare l’indirizzo IP del dispositivo e quindi navigare in maniera anonima, oltre che sicura, con la connessione dati o su una rete Wi-Fi, magari pubblica. Grazie ad un’app del genere, è possibile anche accedere a contenuti,  come quelli di Netflix, normalmente bloccati in alcune aree geografiche.

Il problema principale, però, quando si tenta di scegliere una delle migliori VPN per Android è sapersi orientare tra le centinaia e centinaia di app che pubblicizzano i propri servizi sul Play Store. Dunque come si riesce a scegliere la VPN giusta? Prima illustreremo i criteri con i quali scegliere un’app e poi elencheremo quelle che, secondo noi, sono le cinque migliori in assoluto in base alle nostre prove e recensioni.

Come scegliere la migliore VPN per Android

Il nostro servizio preferito, ExpressVPN ha tutte le migliori caratteristiche che si possono cercare in una VPN per Android. Ma quali sono, esattamente, i requisiti che una buona app di questo tipo deve rispettare?

Ancora di più che su PC, una buona VPN per Android dovrebbe permettere di gestire le funzionalità di questi servizi nella maniera più semplice possibile. Oltre a essere user-friendly, l’app deve però dare accesso a un numero sufficiente di impostazioni per poter gestirne i parametri, in particolare per venire incontro anche agli utenti più esperti. Innanzitutto bisogna assicurarsi che l’app funzioni con la vostra versione di Android, anche se la maggior parte è comunque compatibile fino alla versione Pie.

Inoltre dovete valutare se, oltre che su smartphone, avete intenzione di usare la VPN anche su altri dispositivi. In questo caso, allora, meglio assicurarsi che il provider offra un buon servizio anche su PC e altri dispositivi mobili e casalinghi.

Bisogna poi valutare anche il grado di sicurezza della VPN. Una kill-switch è, ad esempio, molto utile per evitare che i vostri dati sulla navigazione siano esposti, e ovviamente è fondamentale che la politica di privacy e i termini di servizio del provider siano piuttosto chiari sui dati che vengono conservati e per quanto tempo. Infine, un avviso: accertatevi di evitare le app più sospette. Molte VPN gratuite promettono una maggiore privacy a costo zero ma bisogna sempre capire quali sono le condizioni. Per questo, vi consigliamo di scegliere una delle VPN che elencheremo qui sotto e che sono tra le più sicure, e quindi tra le migliori, che potete installare sul vostro smartphone Android.

Le migliori VPN per Android del 2020 sono:

(Image credit: Future)

1. ExpressVPN

Un’ottima VPN per Android e molto altro

App Android dedicata: Sì | Kill switch integrata: Sì | Download: 10 milioni+ | Disponibile anche per: Windows, Mac, iOS. Linux | Numero massimo di dispositivi: 5 | Valutazione su Play Store: 4/5

Ottimo design dell’app
Velocità eccellenti
Kill-switch disponibile
Ottima assistenza
Pochi dispositivi da connettere in contemporanea

La migliore VPN per Android del 2020 - 3 mesi gratuiti con il piano annuale

Logo TechRadar Editor's Choice

Ci sono molti motivi per cui apprezziamo ExpressVPN anche su Android. L’app dedicata è estremamente facile da usare e, allo stesso tempo, offre anche molte impostazioni avanzate. Ci sono inoltre alcune opzioni interessanti come la selezione automatica del server, l’identificazione di reti non sicure e una kill-switch per difendere la vostra privacy durante la navigazione. Sul fronte della sicurezza, l’app di ExpressVPN offre la crittografia è AES 256-bit e la velocità di connessione si sono rivelate sempre costanti.

ExpressVPN offre app di qualità per un'ampia gamma di dispositivi e Android non fa eccezione. L'app Android consente di accedere a server ad alta velocità in 94 paesi ed è compatibile con smartphone, tablet, Kindle e Android TV. Inoltre, l'app è disponibile per 12 lingue.

Dopo aver effettuato la registrazione per un abbonamento ExpressVPN, il sito fornirà le istruzioni per installare l'app sul dispositivo (in genere tramite Google Play o tramite un file APK). Il sito offre anche una vasta gamma di contenuti utili e video tutorial sull'uso delle app, nonché assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite chat live.

ExpressVPN non è sicuramente la VPN più economica in circolazione, ma dovrebbe essere presa in considerazione da chi cerca il miglior servizio di questo genere sul proprio smartphone Android. Il rimborso garantito entro 30 giorni, inoltre, consente di provare Express con la dovuta calma.

ExpressVPN mette a disposizione tre piani su abbonamento, con quello da 12 mesi che offre il risparmio migliore e ben tre mesi in regalo.

Acquistate la migliore VPN Android 2020: sconto del 49% più 3 mesi gratis

ExpressVPN è la scelta migliore nel campo delle VPN e per i lettori di TechRadar c’è anche un vantaggio. ExpressVPN ha accettato di concedere ai lettori tre mesi in più al momento dell'iscrizione, e non dimenticare anche la garanzia di rimborso di 30 giorni.Vedi offerta


nordvpn - le migliori vpn per android

(Image credit: NordVPN)

2. NordVPN

Una delle VPN più apprezzate sul Play Store

App Android dedicata: Sì | Kill switch integrata: No | Download: 10 milioni+ | Disponibile anche per: Windows, Mac, iOS. Linux | Numero massimo di dispositivi: 6 | Valutazione su Play Store: 4,2/5

Doppia crittografia
Buone prestazioni
Nessun audit sulla privacy
App fin troppo essenziale

NordVPN è estremamente popolare con oltre 10 milioni di download e un'alta valutazione su Google Play. L’app ha alcuni punti di forza degni di nota tra cui la tecnologia Double VPN che permette di far passare la connessione da due server diversi per un ulteriore livello di sicurezza (c’è però un numero limitato di server di questo tipo). NordVPN applica anche una politica di no-log, il che significa che non tiene traccia dell'attività online dell'utente.

Mentre l'attenzione è chiaramente sulla sicurezza e sulla privacy, NordVPN non funziona bene anche in altre aree. L'app per Android è facile da usare, ma anche scarna e priva di opzioni di configurazione soprattutto se confrontata con quella del client desktop. Inoltre si può impostare la connessione automatica ogni volta che ci si collega a  una rete Wi-Fi. Le prestazioni sono buone, sebbene nulla di spettacolare. In ogni caso, l'app fornisce anche una funzione di chat dal vivo per l'assistenza clienti 24/7.

L'app Android di Nord consente l’utilizzo di un server DNS personalizzato e del protocollo OpenVPN TCP anziché UDP. Non sono stati apportati miglioramenti rivoluzionari, ma è un valore aggiunto per gli utenti più esperti. Anche se non c’è una kill-switch integrata propriamente detta, è molto facile impostare una funzione equivalente dalle opzioni.

NordVPN ha un prezzo ragionevole e ha un rimborso garantito entro 30 giorni se volete provare l'app prima di sottoscrivere un abbonamento. L'offerta triennale è, chiaramente, la migliore in termini di costi.


3. Surfshark

Facile da usare e con più funzionalità della media

App Android dedicata: Sì | Kill switch integrata: Sì | Download: 1 milione+ | Disponibile anche per: Windows, Mac, iOS. Linux | Numero massimo di dispositivi: Illimitato | Valutazione su Play Store: 4,2/5

Prezzi convenienti
Potete usarlo su tutti i dispositivi
Identica al client desktop
Policy sulla privacy poco dettagliata

Surfshark ha fatto parlare molto di sé recentemente grazie a un’aggressiva politica di prezzi. Non lasciatevi però trarre in inganno, dato che questa VPN ha, al di là del prezzo, molte qualità. E questo vale ovviamente anche per l’app Android.

A differenza di molti altri provider, Surfshark ha mantenuto su Android la stessa struttura del client desktop e sembra proprio che gli sviluppatori non abbiano avuto alcuna difficoltà a riadattare l’interfaccia per PC allo schermo di uno smartphone. Anche le funzionalità sono praticamente le stesse e tra queste ci sono una kill-switch dedicata, lo split-tunnelling e la protezione dai malware.

Se avete bisogno di assistenza è facile aprire una richiesta ma, in base alla nostra esperienza, questa funzione non vi servirà più di tanto: Surfshark funziona su Android estremamente bene.

Partendo inoltre dal presupposto che vorrete usare questa VPN su computer, dispositivi di streaming, router e altre piattaforme, allora i piani a pagamento faranno al caso vostro dato che sono in grado di coprire un numero illimitato di connessioni in contemporanea.

(Image credit: Future)

4. IPVanish

Molte funzionalità in questa app VPN per Android

App Android dedicata: Sì | Kill switch integrata: Sì | Download: 1 milione+ | Disponibile anche per: Windows, Mac, iOS. Linux | Numero massimo di dispositivi: 10 | Valutazione su Play Store: 4,1/5

Alcuni extra inconsueti
Prestazioni incredibili
C’è una kill-switch
Un po’ costosa

L'app IPVanish è nel complesso buona con alcune opzioni insolite (ma fantastiche), come l'offuscamento o lo split-tunnelling. Rispetto alla versione precedente è stata inoltre aggiunta una kill-switch. Questa funzione, ormai diventata standard in questo tipo di servizi, interrompe immediatamente la connessione internet in caso di perdita di collegamento con il server VPN in modo da impedire che il vostro vero indirizzo IP venga rivelato.

Per quanto riguarda la velocità, IPVanish ha raggiunto risultati impressionanti durante le nostre prove. Inoltre, in base alla sua politica no-log, il provider non registra i vostri dati di navigazione e mette a disposizione una crittografia AES a 256-bit con protocollo OpenVPN e l'assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Il vero punto debole di IPVanish è il prezzo che potrebbe allontanare gli utenti, anche se i tre piani disponibili hanno un rimborso garantito entro 30 giorni.


(Image credit: Future)

5. Private Internet Access

Migliore equilibrio tra prestazioni e prezzo

App Android dedicata: Sì | Kill switch integrata: Sì | Download: 1 milione+ | Disponibile anche per: Windows, Mac, iOS. Linux | Numero massimo di dispositivi: 10 | Valutazione su Play Store: 3,7/5

Molte opzioni
Piani economici
Ottima valutazione sul Play Store
Manca la live chat
Non la VPN migliore per lo streaming

L'app Android di Private Internet Access è facile da usare, con molte opzioni e impostazioni. Manca l’opzione per i preferiti presente in altri client, ma c’è il supporto al port-forwarding, ai proxy, ai protocolli UDP e TCP. Inoltre potete definire porte locali e remote, scegliere metodi di crittografia e handshaking personalizzati; si può persino far vibrare lo smartphone  per indicare quando ci si connette. Inoltre è disponibile la connessione automatica al server ogni volta che si avvia la VPN ed è presente una kill-switch.

Come accennato, l'app è semplice da usare, con la schermata principale che presenta un pulsante per avviare il collegamento e mostra l'indirizzo della regione/IP in basso. Sia le prestazioni che la politica sulla privacy risultano molto buone.

Sebbene non sia disponibile una prova gratuita, l'abbonamento è, indipendentemente dal piano scelto, abbastanza conveniente. Ovviamente, il piano di 2 anni è l’offerta meno costosa e garantisce tre mesi gratuiti in più

Cosa possono fare le VPN per Android 

Le VPN erano state inizialmente pensate per connettere computer distanti e in generale gli uffici della stessa azienda, ma nel corso degli anni si sono rivelate degli strumenti particolarmente versatili.

Innanzitutto, su Android rappresentano un’eccellente prima linea di difesa insieme agli antivirus. I tunnel crittografati e la possibilità di nascondere il proprio indirizzo IP sono un ottimo modo per difendersi dai cyber criminali mentre si usa l’online banking o si fanno acquisti usando magari reti Wi-Fi sconosciute.

Sicuramente è stata la possibilità di aggirare i blocchi territoriali ad aver decretato il successo delle VPN. Poter collegarsi a un server dall’altra parte del mondo permette infatti di accedere a tutta una serie di contenuti in streaming dal vostro smartphone o tablet mentre siete in vacanza o in trasferta per lavoro.

Uno degli esempi sicuramente più evidenti riguarda la possibilità di usare un’applicazione come WhatsApp in Cina, dove normalmente è bloccata.

VPN su Android: come installarle

Il primo aspetto da mettere in luce è che è estremamente facile installare una VPN su Android e avete anche due possibili strade per farlo.

La prima consiste nello scegliere l’app che più vi piace e tenete in considerazione che molte di queste offrono prove gratuite, così potrete testarle senza dover poi chiedere un rimborso per provarle. Una volta sul sito, potrete scegliere il piano, iscrivervi, scaricare e installare.

In alternativa, potete andare su Play Store e cercare l’app VPN che avete scelto. Facendo così, però, sappiate che potrete perdervi alcuni incredibile offerte solo per i lettori di TechRadar e accessibili solo dalle pagine del nostro sito.

VPN gratuite per Android: ne vale la pena?

Dando anche una veloce occhiata al Play Store, vi accorgerete che c’è un numero incredibile di app gratuite che è possibile scaricare. Alcune di queste possono andare bene, da altre meglio stare alla larga, ma di certo difficilmente in questo modo potrete scegliere una delle migliori.

Il nostro consiglio è di scegliere un’app gratuita solo se contate di usare la VPN solo sporadicamente. In questo caso, infatti, finirete presto per scontrarvi in restrizioni piuttosto fastidiose come un numero di server limitato (a differenza degli oltre 5000 offerti ad esempio da un provider come NordVPN). E se considerate che un servizio come Surfshark vi costa meno di €1,69 al mese, scegliere una delle migliori VPN per Android resta la soluzione più conveniente.

Per saperne di più:

Abbiamo testato e recensito VPN nel rispetto della normativa vigente e prettamente per scopi ricreativi, ad esempio:

1. Accedere a servizi di altri Paesi (nel rispetto dei termini e delle condizioni del servizio cui si accede);

2. Proteggere la propria sicurezza e aumentare la propria privacy online;

Non supportiamo in alcun modo utilizzi illegali o fraudolenti dei servizi VPN.

L’utilizzo di VPN per accedere a contenuti pirata non è in nessun modo approvato da Future Publishing.