Skip to main content

Le migliori VPN gratuite del 2019

best free vpn

I servizi VPN gratuiti hanno sempre più successo. Installare una VPN sul proprio PC Windows, Mac, dispositivo Android o iPhone offre un livello extra di sicurezza, e grazie alla possibilità di cambiare l’indirizzo IP ci permette anche di guardare eventi sportivi e programmi televisivi di altri paesi, oppure quelli italiani quando siamo all’estero. Si possono aggirare limiti geografici, scaricare torrent in modo anonimo e molto altro … insomma, la popolarità dei servizi VPN non è certo una sorpresa. 

In questo articolo troverete i migliori servizi VPN gratuiti che abbiamo selezionato per voi. Ne abbiamo testati dozzine, valutando la loro capacità di mantenerci online in piena sicurezza e in anonimato, senza dover spendere un centesimo. E questo vale per ogni tipo di Virtual Private Network (VPN, rete privata virtuale), che usiate Windows, MacOS, Android o iOS. 

Al momento in cui scriviamo la migliore VPN gratuita è Hotspot Shield Free. Ci piace molto il fatto che, sebbene sia gratis, permetta di usare fino a cinque dispositivi contemporaneamente con un solo account. Inoltre la versione gratuita offre più dati rispetto ai concorrenti. 

But (there's always one) is it really possible to get a good and completely free VPN that does the job you need? The answer is... sort of. Ultimately, if you're looking for a free VPN for casual use you will find something that meets your needs - just so long as you are happy with the limitations that free VPNs usually come with.

And before we get stuck in to our list of the best free VPNs, it's worth knowing that a paid-for version can cost as little as $3 per month and can give you much better performance and protection, so we'd recommend checking out the overall best VPN service page as well. Just remember: free VPNs may cost nothing but there is usually a good reason for that - it might be that the provider may be turning a profit with invasive advertising or, in some cases, by selling on data to third-parties (rather defeating the whole drive for privacy in the first place). 

Ma (c’è sempre un “ma”) è davvero possibile avere una VPN gratuita, completa e di qualità. La risposta è … più o meno. Se cercate una VPN da usare occasionalmente, troverete quello che vi serve, sempre che vi vadano bene i limiti tipici delle VPN gratuite. 

Prima di addentrarci nella nostra lista delle migliori VPN gratuite, comunque, vale la pena ricordare che gli abbonamenti possono costare poco, anche solo pochi euro al mese, e offrono migliori prestazioni e più protezione. Vi consigliamo pertanto di dare un’occhiata anche all’altro nostro articolo dedicato alle migliori VPN. Ricordate sempre: le VPN gratuite non costano nulla per un motivo: forse il fornitore fa profitto tramite pubblicità invasive o, in alcuni casi, vendendo i vostri dati a terze parti (il che annulla tutti gli sforzi fatti per difendere la propria privacy).  

La migliore VPN al mondo è: ExpressVPN

Abbiamo controllato e testato oltre cento fornitori di VPN, sia gratuiti sia a pagamento, e al momento il migliore secondo noi è ExpressVPN. Lo preferiamo perché, dietro abbonamento, offre velocità e robustezza, server in quasi cento paesi, e una grande varietà di applicazioni per soddisfare ogni necessità. 

Non è gratis, ma ha un periodo di prova di 30 giorni che potete sfruttare per capire se è davvero ciò che vi serve. Consigliamo caldamente di sfruttare questa opzione. Inoltre se usate questo link avrete tre mesi gratuiti.  

 Le migliori VPN gratuite del 2019

 Hotspot Shield Free è molto facile da usare e offre molti dati 

 Hotspot Shield Free è molto facile da usare e offre molti dati 

1. Hotspot Shield Free VPN

La nostra VPN preferita

Numero di server: N/A | Posizione dei server: 25 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 5

 Facile da usare 
 500MB al giorno 
 Forte sicurezza 
 Prestazioni non eccellenti 
 La prima impostazione non è molto comoda 

Hotspot Shield Free non è solo una delle VPN gratuite migliori della nostra classifica, ma è proprio la migliore a nostro giudizio. Potete scegliere di modificare la vostra posizione virtuale scegliendo tra uno dei 25 paesi disponibili, se prendete la versione Elite dell’applicazione, e questo dovrebbe mettervi in grado di accedere a qualsiasi pagina vogliate. Con la versione gratuita, invece, bisogna accontentarsi della posizione che Hotspot Shield sceglie per voi, e dovrete visualizzare degli annunci pubblicitari. 

La versione gratuita può proteggere fino a cinque dispositivi contemporaneamente e offre al massimo 500MB al giorno (circa 15GB al mese). Potrebbe non sembrare molto, ma se lo si confronta a quanto offrono concorrenti come TunnelBear (sotto), si capisce che è un quantitativo piuttosto generoso. Se vi preoccupa la sicurezza, vi farà piacere sapere che Hotspot offre crittografia “di livello militare”, più che adeguata per gestire il conto bancario o per lo shopping online. 

Oltre alla sicurezza, Hotspot Shield Free merita un riconoscimento anche per la semplicità di utilizzo. Che si tratti delle app mobile o della versione desktop, non troverete un‘interfaccia con la stessa qualità altrove. 

All’inizio però le cose non sono proprio semplici, e HotSpot chiede di affrontare prima di tutto un periodo di prova di sette giorni con la versione premium. Non che sia un problema a priori, ma l’attivazione richiede l’inserimento dei dati della carta di credito, che saranno usati nel caso decideste di continuare con l’abbonamento mensile una volta che la prova scade. Potete, naturalmente, continuare con la versione gratuita.

Vuoi provare Hotspot Shield Free? Scaricalo dal sito ufficiale

 TunnelBear è incredibilmente semplice da usare: basta accenderlo e scegliere una posizione, dopodiché tutto il tuo traffico sarà reindirizzato attraverso quel nodo. 

 TunnelBear è incredibilmente semplice da usare: basta accenderlo e scegliere una posizione, dopodiché tutto il tuo traffico sarà reindirizzato attraverso quel nodo. 

(Image credit: Tunnelbear)

2. TunnelBear

Protecting your identity doesn't get easier than this – TunnelBear is the best free VPN you can download today

Numero di server: ~1,000 | Posizione dei server: 20+ | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 5

 Molto semplice 
 Applicazioni per desktop e mobile 
 Opzioni e impostazioni sono scarse 
 Limite dati basso 

La grafica di TunnelBear potrebbe sembrarvi un po’ infantile, ma è un provider VPN molto serio, soprattutto dopo l'acquisizione da parte di McAfee. Ha un’offerta gratuita a una in abbonamento tra cui scegliere. Per chi sceglie la prima, l’unico limite è che si sono al massimo 500MB al mese. Non è granché, quindi non potrete usare TunnelBear ogni giorno senza pagare, ma è ottimo se avete esigenze particolari solo di tanto in tanto. TunnelBear ha diversi abbonamenti tra cui scegliere, che eliminano la limitazione sui dati, aumentano il numero di paesi a cui è possibile collegarsi e il numero di dispositivi utilizzabili contemporaneamente. TechRadar vi offre uno sconto speciale del 58%, grazie a cui potete avere il servizio per 4,99 dollari al mese

È interessante notare che TunnelBear ha recentemente rivisto e migliorato la privacy, e ora la VPN raccoglie ancora meno dati personali; non è più necessario fornire un nome per creare l’account, ed è stato eliminato l’archivio che tracciava il totale delle connessioni di un singolo utente. 

 Windscribe è un nuovo arrivato, ma i molti dati disponibili e la privacy ne fanno un vincitore 

 Windscribe è un nuovo arrivato, ma i molti dati disponibili e la privacy ne fanno un vincitore 

3. Windscribe

Super sicuro e con molti dati inclusi, Windscribe e tra le migliori VPN gratuite

Numero di server: N/A | Posizione dei server: 8 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 1

 10GB al mese 
 Privacy eccellente 
 Manca un client per Android 

Windscribe è arrivato da relativamente poco nel mondo delle VPN gratuita, ma offre molti dati e mostra impegno nel proteggere la privacy degli utenti, e per questo si merita il terzo posto in classifica - che diventa facilmente il secondo se non vi bastano i 500MB di TunnelBear. Windscribe offre 10GB al mese come standard, e otto localitàtra cui scegliere, nella versione gratuita. Basta creare un account per iniziare, senza necessariamente includere l’indirizzo email, che comunque è comodo se vi capitasse di dimenticate la password. 

Windscribe non conserva i registri delle connessioni, gli indirizzi IP o i siti visitati; quando si è collegati a un server memorizza il nome utente, quello del server VPN e la quantità di dati utilizzata. Ma queste informazioni vengono cancellate entro tre minuti dalla fine del collegamento. Se pubblicate un Tweet riguardo al servizio vi potete guadagnare 5GB extra, e un altro gigabyte per ogni amico che invitate. 

Se qualcuno che avete invitato, poi, decide di sottoscrivere l’abbonamento (a partire da 7,5$ al mese), avrete il piano illimitato e un maggior numero di server (47 in totale). E se tutto questo non dovesse bastare, ci sono anche un adblocker e un firewall integrati. Abbiamo scritto che manca un’applicazione Android, ma a onor del vero ne esiste una piuttosto grezza (al momento in cui scriviamo).

 Speedify è il Top Gun delle VPN gratuite, per i vostri bisogni di velocità 

 Speedify è il Top Gun delle VPN gratuite, per i vostri bisogni di velocità 

4. Speedify

Volete una connessione che sia sicura e anche veloce? L’avete trovata

Numero di server: 30+ | Posizione dei server: 20+ | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 5

 Tecnologia per aumentare le prestazioni 
 Privacy convincente 
 Mancano controlli di basso livello 
 Non sblocca Netflix

Speedify, come il nome suggerisce, propone una cosa in particolare come fornitore di VPN: assicurare i benefici della crittografia insieme a una velocità di navigazione il più alta possibile. Per riuscirci, questo provider usa tutte le connessioni disponibili combinandole, più o meno come se noi usassimo insieme la rete di casa e quella 4G. Anche se a casa o sullo smartphone avete a disposizione un solo tipo di connessione, secondo Speedify possono offrire una netta accelerazione.

La versione gratuita offre accesso completo ai server, come con l’abbonamento. L’unica restrizione riguarda la quantità di dati utilizzabili: chi si ferma al piano gratuito ha 4GB il primo mese, e poi 1GB ogni mese. Non è molto, senz’altro meno di quanto offrono altri fornitori presenti in questa lista, ma sarà sufficiente per soddisfare le esigenze basilari di tutti noi. Questo fornitore di VPN merita senz’altro un po’ di attenzione per via delle prestazioni, che nei nostri test si sono dimostrate all’altezza di quanto affermato dall’azienda.

Una buona varietà di client e bandwidth illimitato. C'è molto da apprezzare in ProtonVPN

5. ProtonVPN Free

Questa VPN gratuita non limita i dati utilizzabili mensilmente

Numero di server: N/A | Posizione dei server: 3 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 1

 Nessun limite ai dati utilizzabili 
 Ottima privacy 
 Solo un dispositivo 
 Solo tre posizioni tra cui scegliere 

ProtonVPN è un fornitore di VPN gratuita che, come altri, ha anche una versione in abbonamento con più opzioni. La versione gratis è molto interessante, soprattutto per via del fatto che non impone limiti alla quantità di dati utilizzabile ogni mese. In altre parole, potete usarla quanto volete. Ci sono, naturalmente, altri limiti nell’offerta gratuita, pensati per invogliarvi a pagare un abbonamento: ProtonVPN in versione gratuita funziona su un solo dispositivo e offre solo tre posizionamenti geografici; inoltre chi usa il piano base ha una bassa priorità rispetto agli utenti paganti, quando si tratta di velocità. Inoltre non è supportato il P2P. Ma se potete vivere con questi limiti, il servizio è notevole e ha una rigida politica per cui non registra le attività, a cui si aggiunge il fatto che basta un qualsiasi indirizzo email per registrarsi. Tanto il sito quanto le app non hanno pubblicità. 

A proposito di client, ce ne sono diversi, per Windows, Mac, Linux, iOS e Android, tutti con prestazioni simili. Di tanto in tanto, comunque, la velocità potrebbe ridursi all’improvviso per chi usa la versione gratuita. Quanto succede ci si può sentire tentati di prendere quella a pagamento, ma considerato che offre dati illimitati questa è una delle VPN gratuite più interessanti in circolazione. 

 Hide.me non rallenta la connessione e afferma di essere “la VPN più veloce del mondo”.  

 Hide.me non rallenta la connessione e afferma di essere “la VPN più veloce del mondo”.  

6. Hide.me

Potete nascondere ciò che volete con questa VPN dedicata alla privacy

Numero di server: N/A | Posizione dei server: 3 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 1

 Privacy forte 
 Niente pubblicità né limiti alla velocità 
 Solo un dispositivo 
 Solo tre posizioni 

Hide.me offre tanto un servizio gratuito quanto uno a pagamento. Nel primo caso offre 2GB di data al mese, un dispositivo al massimo e tre posizioni per l’indirizzo IP (Singapore, Canada e Olanda) - mentre chi decide di pagare l’abbonamento potrà scegliere fra 30 paesi diversi. La nota positiva è che questa VPN non limita la velocità di connessione con la versione gratuita e non registra le attività degli utenti, quindi non potrà passare informazioni ai suoi partner per fare profitto (semplicemente perché non hanno dati da passare). Non ci sono pubblicità. 

C’è un’applicazione nativa per Windows, Mac, Android e iOS. La versione Windows è piuttosto ben fatta, e c’è un servizio di assistenza tecnica 24/7 anche per gli utenti della versione base. Nei nostri test ha avuto prestazioni impressionanti. In generale è un’offerta più che solida, che cerca di tutelare la privacy senza troppe limitazioni. 

Volete una VPN semplice da usare e con molti server? La risposta è SurfEasy

7. SurfEasy (Opera Free VPN)

Una buona ragione per cambiare browser?

Numero di server: 1000 | Posizione dei server: 25 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 5

Fino a cinque dispositivi contemporaneamente 
Client semplice da usare 
 500MB al mese 
 Prestazioni non esaltanti 

SurfEasy è una società canadese che offre un servizio VPN gratuito, ed è anche la stessa che sviluppa il browser Opera. E infatti SurfEasy è integrato in Opera. Ci sono una versione gratuita e una a pagamento. In entrambi i casi si possono usare fino a cinque dispositivi simultaneamente. Ci sono anche mille server in 25 paesi, e un client per Windows davvero molto semplice da usare. Le prestazioni non sono male, ma abbiamo notato che per le distanze più lunghe possono rivelarsi un po’ più lente. 

Il limite più rilevante per chi sceglie la versione gratuita, comunque, è che ci sono solo 500MB al mese utilizzabili. Non potrete farci molto, ma per un uso occasionale dovrebbero bastare; oppure per fare un test e decidere se vale la pena di pagare l’abbonamento. Vale la pena notare che se usate il browser Opera i dati sono illimitati (almeno per proteggere la navigazione con il browser stesso). Un fatto che di per sé potrebbe rappresentare una buona ragione per abbandonare Chrome o Firefox.  

 Vuoi provare SurfEasy? Puoi scaricarlo qui 

 PrivateTunnel è una VPN gratuita che protegge tutti i dispositivi, tanto desktop quanto mobile 

 PrivateTunnel è una VPN gratuita che protegge tutti i dispositivi, tanto desktop quanto mobile 

8. PrivateTunnel

Una VPN gratuita che protegge dati e identità, sia su desktop sia su mobile

Numero di server: N/A | Posizione dei server: 9 | Indirizzi IP: N/A | Dispositivi supportati: 3

 Client per tutte le piattaforme 
 Semplice da usare 
 Scelta geografica limitata 
 Prestazioni incostanti 

 Come altri fornitori di VPN gratuite prese in considerazione, anche PrivateTunnel è disponibile per molte piattaforme, cioè Windows, Mac, Android e iOS. Un’altra caratteristica comune è che all’offerta gratuita se ne aggiunge una a pagamento e più completa. Il modello di pagamento però è diverso: di base si hanno 200MB senza scadenza, e una volta terminati si può decidere di comprare dei pacchetti aggiuntivi da 20GB oppure 100GB. Chi sa di poterlo sfruttare, invece, può scegliere l’abbonamento annuale da 30 dollari con dati illimitati. I 200MB iniziali, dunque, possono rappresentare una sorta di assaggio o test gratuito. Come VPN, PrivateTunnel funziona piuttosto bene, ma di tanto in tanto la connessione si è rivelata instabile. È molto semplice da usare e vale la pena almeno di provarlo.  

 Come scegliere una VPN: 5 domande fondamentali 

Negli ultimi mesi e anni siamo stati testimoni di molte nuove minacce per la privacy di ognuno di noi, e spesso si è usata la legittimità come scusa per minare valori come l’anonimato online e la net neutrality. 

Le VPN (virtual private network) non sono la soluzione perfetta per chi cerca una Rete sicura e privata, ma sono una componente essenziale nell’arsenale di chi cerca questi valori. 

Se non usate ancora una VPN, potete cominciare gratuitamente. Ma fate attenzione perché i fornitori di VPN non sono tutti uguali, e alcuni potrebbero persino mettere a rischio la vostra sicurezza. 

Ecco quindi cinque domande fondamentali che dovreste farvi prima di attivare una VPN nuova.

1. Qual è il loro modello di business? I fornitori di VPN non sono diversi da altre aziende: lavorano per fare profitto e hanno dei costi, che sono più grandi quanto più famoso e utilizzato è il servizio. Alcuni, come TunnelBear, usano la versione gratuita per spingere gli utenti verso l’abbonamento, un po’ come fa Dropbox. Molti altri, invece, raccolgono i dati degli utenti e li vengono a qualcun altro, minacciando la loro privacy. 

2. Come protegge il mio PC? La maggior parte dei fornitori di VPN ha un’applicazione desktop che funziona in background, il cui scopo è crittografare tutti i dati da e verso Internet. Questo risolve il problema solo in parte, in ogni caso: il vostro notebook è ancora esposto ad altri sistemi di tracciamento, come se ne trovano sulla maggior parte dei siti web. Alcuni, come per esempio Windscribe, hanno un approccio più olistico e strumenti più generali, come un adblocker per evitare anche quel tipo di rischio. 

3. A cosa rinuncio con l’account gratuito? Con i prodotti gratuiti è doveroso aspettarsi qualche limite, e questo vale anche per le VPN gratuite. Alcune offrono più velocità di altre, più localizzazioni, blocco delle pubblicità, traffico P2P o altro. Tutte, in genere, offrono la possibilità di eliminare i limiti scegliendo di pagare un abbonamento. 

4. Il provider VPN traccia le mie azioni? È importante assicurarsi che il vostro fornitore di VPN non tracci le vostre attività online. Il primo passo è controllare i termini di servizio, noti anche come EULA (End User License Agreement). Purtroppo però molte aziende propongono documenti lunghissimi e difficili da leggere, il cui effetto è nascondere i dettagli rilevanti su come lavorano. Agli antipodi, troviamo fornitori che cancellano tutto ciò che avete fatto non appena vi scollegate, e promettono di non registrare nulla. 

5. Posso fare un account totalmente anonimo? Un fornitore VPN che permetta di creare un account senza fornire nemmeno un indirizzo email, e che accetti pagamenti in Bitcoin o altre criptovalute, offre il massimo della privacy digitale a cui possiate aspirare. Alcuni offrono persino un doppio strato di “offuscamento”, per raddoppiare la vostra privacy online.