Skip to main content

Le migliori VPN per Mac 2020

le migliori vpn per mac 2020
(Image credit: Future)

La scelta di acquistare un Mac molto spesso si basa sulla fama in tema di sicurezza e privacy che Apple si è guadagnata sul campo. Questo è parzialmente vero, ma meglio rimandare questa discussione a un’altra volta. Se effettivamente si può fare a meno di un antivirus su un Mac, le VPN offrono però un grado di protezione maggiore che i dispositivi Apple, da soli, non possono raggiungere.

Anche se non siete particolarmente preoccupati per i malware, ad esempio, le VPN rappresentano un’ottima linea di difesa contro azioni ben più pericolose come il furto di identità online o addirittura attacchi hacker. Utilizzando uno di questi servizi, tutti i dati in entrata e in uscita dal vostro Mac saranno crittografati grazie ai server del provider: una protezione particolarmente importante quando usate un MacBook su una rete Wi-Fi pubblica.

Probabilmente, però, a convincervi a scegliere una VPN potrebbero essere di più funzionalità aggiuntive come poter accedere a siti internet bloccati dalla vostra azienda, dall’università o dai governi, o come poter vedere su determinate piattaforme film e serie TV inaccessibili nel vostro paese. Dunque ci sono molti buoni motivi per i quali scegliere una delle migliori VPN per Mac disponibili nel 2020 e per questo vi aiuteremo a scegliere quella più adatta a voi.

Come scegliere la migliore VPN per Mac

Per iniziare con un’indicazione piuttosto ovvia, bisogna innanzitutto scegliere un provider VPN che offra un client dedicato per Mac. Avere un buona applicazione è un enorme vantaggio di partenza per rendere tutto molto più semplice. Il fatto che una VPN supporti iOS, poi, significa che il provider ha in genere client per tutti i dispositivi Apple come iPhone e iPad.

Dovrete poi accertarvi che la VPN offra una crittografia avanzata e delle buone prestazioni soprattutto se i motivi principali per i quali cercate una VPN sono streaming e torrent. Dovete comunque essere sicuri che il provider riesca a sbloccare piattaforme di streaming come Netflix e Amazon Prime Video.

Se siete indecisi su quale VPN scegliere, siete finiti per fortuna nella pagina giusta dato che abbiamo raccolto per voi in questa guida tutte le migliori VPN per Mac disponibili nel 2020.

La migliore VPN per Mac del 2020

(Image credit: ExpressVPN)

1. ExpressVPN

La migliore VPN per Mac a tutto tondo

Client Mac dedicato: Sì | Valutazione dell’app iOS: 4.6 | Disponibile anche per: Windows, Android, Linux | Numero massimo di connessioni: 5 | Assistenza 24/7: Sì | Prova gratuita: rimborso entro 30 giorni

App facile da usare
Navigazione super veloce
Fantastica assistenza
Non è tra i provider più economici

Ottieni 3 mesi gratuiti con il piano annuale della VPN n. 1 di Techradar

ExpressVPN è la nostra scelta migliore in termini di VPN da utilizzare sui Mac (ed è anche la migliore VPN per iPhone). L'app dedicata è intuitiva e molto facile da usare, permettendo di collegarsi con un click e mettendo a disposizione opzioni avanzate.

La crittografia utilizzata è a 256-bit con protocollo OpenVPN UDP di default. Inoltre l'app viene fornita con un kill-switch e la funzionalità split-tunneling.

Ci sono poi un'ottima app per iOS e un'estensione per Safari in modo da avere un'esperienza completa sui dispositivi Apple. Questo vale anche per l’accessibilità dato che il client è stato tradotto anche in italiano (insieme a tante altre lingue come tedesco, spagnolo, russo, giapponese e molte altre).

Inoltre, le funzionalità avanzate di Express (e i suoi approfonditi tutorial) dedicate ai dispositivi Apple sono davvero ottime. Ad esempio, se il vostro Mac si connette a internet tramite una connessione ethernet, potete configurarlo come hotspot wireless. In questo modo consentirete loro di connettersi tramite VPN, senza doverli configurare singolarmente.

ExpressVPN include server VPN veloci in 94 paesi e permette di usare una quantità illimitata di dati. Questa caratteristica la rende ideale per chiunque utilizzi questi servizi per i torrent o, ad esempio, per accedere ai contenuti su servizi di streaming come Netflix.

Il provider è un po' più costoso della media ma è davvero l’ideale per chi desidera la migliore VPN su Mac. ExpressVPN non offre una prova gratuita, ma in compenso offre un rimborsati entro 30 giorni dalla sottoscrizione dell’abbonamento.

Acquistate la migliore VPN per Mac del 2020: sconto del 49% e 3 mesi GRATIS 

Express è la VPN su cui cade la nostra scelta ed è difficile discutere con la garanzia di rimborso entro 30 giorni proposta dal provider. La buona notizia è che i lettori di TechRadar, cliccando sul link qui sopra, possono ottenere un ulteriore, piccolo vantaggio al momento dell’iscrizione. ExpressVPN ha accettato di concedere loro tre mesi in più gratuiti se sottoscrivono il piano per un anno.Vedi offerta


(Image credit: Future)

2. CyberGhost

Software specializzato per Mac ricco di funzionalità

Client Mac dedicato: Sì | Valutazione dell’app iOS: 4,2 | Disponibile anche per: Windows, Android, Linux | Numero massimo di connessioni: 7 | Assistenza 24/7: Sì | Prova gratuita: rimborso entro 45 giorni

Client molte funzionalità
Buone prestazioni
Supporto ai torrent
Assistenza sul sito sotto la media
Connessione lenta su alcuni server

CyberGhost ha tutte le carte in regola per garantire ciò che promette. Cominciamo dalle basi: ha più di 6 mila server sparsi in 80 paesi, non c’è alcuna limitazione sui torrent e l’assistenza via chat è davvero efficiente.

Una politica no-log, una crittografia rigorosa e una kill-switch che si attiva in caso di perdita di collegamento rappresentano garanzie di un prodotto di prim’ordine. Sono, però, i piccoli extra che distinguono CyberGhost dal resto. Volete sbloccare Netflix, Hulu, BBC iPlayer, YouTube o qualche altro servizio? Nessun problema, CyberGhost vi connetterà automaticamente al server più adatto, riuscendo anche a bloccare annunci, tracker e siti web dannosi.

CyberGhost ha recentemente migliorato la propria interfaccia che fino a poco tempo fa rappresentava il punto debole di questa VPN. Questo ci lascia poco margine di critica anche se il difetto secondo noi principale è quello dei rallentamenti con i server più distanti, quando sono particolarmente congestionati. C'è ancora un margine di miglioramento anche per le pagine di supporto sul sito internet, un'area in cui la concorrente ExpressVPN non ha rivali.

(Image credit: NordVPN)

3. NordVPN

Semplice e sicura

Client Mac dedicato: Sì | Valutazione dell’app iOS: 4,6 | Disponibile anche per: Windows, Android, Linux | Numero massimo di connessioni: 6 | Assistenza 24/7: Sì | Prova gratuita: rimborso entro 30 giorni

Doppia crittografia dei dati
Buone prestazioni
Tanti server
App troppo semplici

Quando si tratta di sicurezza, NordVPN non è seconda a nessuno anche grazie alla tecnologia Double VPN che permette di far passare i dati attraverso due server separati per avere una doppia crittografia. Da segnalare anche gli extra legati alla sicurezza come chat crittografata, estensioni proxy e così via.

I client di NordVPN, sia per macOS che per iOS, sono piuttosto semplici da usare rispetto ad altri e questo può essere considerato un punto di forza soprattutto da chi non ha mai usato un servizio di questo genere.

Questo non vuol dire che manchino delle impostazioni. NordVPN offre agli utenti Mac una scelta più ampia rispetto al provider medio, con una versione IKEv2 del client disponibile sull'App Store e una versione OpenVPN da scaricare direttamente dal sito NordVPN. E non è tutto: potete anche impostare direttamente il dispositivo per il protocollo OpenVPN, senza dover installare il client.

Questo provider consente anche il P2P e ha una rigorosa politica no-log. Nei nostri test, inoltre, le prestazioni si sono rivelate leggermente superiori alla media.

Se non sarete soddisfatti, c'è una garanzia di rimborso entro 30 giorni ma in ogni caso NordVPN è una delle opzioni più convenienti per proteggere il vostro Mac.


(Image credit: Surfshark)

4. Surfshark

VPN per Mac economica e veloce

Client Mac dedicato: Sì | Valutazione dell’app iOS: 4,6 | Disponibile anche per: Windows, Android, Linux | Numero massimo di connessioni: Illimitato | Assistenza 24/7: Sì | Prova gratuita: rimborso entro 30 giorni

Prezzi convenienti
Copre tutti i dispositivi di cui avete bisogno
Una delle più veloci VPN mai provate
Troppo semplice per gli utenti più esperti

Un elenco delle buone ragioni per cui scaricare Surfshark sarebbe molto lungo. Vi basti sapere che su Mac c’è la prova gratuita, le connessioni sono molto veloci, l’interfaccia è facile da usare e si possono sbloccare Netflix e iPlayer.

Se la principale ragione per cui volete una VPN su Mac è un livello aggiuntivo di sicurezza, allora Surfshark è in grado di offrire protocolli OpenVPN UDP e TCP, IKEv2 e crittografia AES-256. Nel caso in cui la connessione dovesse cadere, inoltre, c’è una kill-switch particolarmente efficiente. Se la vostra priorità è avere una VPN per Netflix, ad esempio, Surfshark farà al caso vostro dato che è uno dei migliori servizi per aggirare i blocchi territoriali della piattaforma e di altri servizi come iPlayer.


IPVanish - Le migliori VPN per Mac

(Image credit: IPVanish)

5. IPVanish

Una VPN per Mac molto bilanciata

Client Mac dedicato: Sì | Valutazione dell’app iOS: 4,2 | Disponibile anche per: Windows, Android, Linux | Numero massimo di connessioni: 10 | Assistenza 24/7: Sì | Prova gratuita: rimborso entro 30 giorni

Prestazioni fantastiche
Sblocco Netflix
Split tunnelling
Le app possono risultare complicate

L'app per Mac di IPVanish presenta un design elegante e alcune opzioni particolarmente apprezzabili come una kill-switch e il cambio IP automatico. Questa VPN statunitense raggiunge delle velocità incredibili e vi collegherà in automatico al server migliore. Non solo le velocità di download sono elevate, ma è anche consentito il P2P.

Sono supportati i protocolli OpenVPN, PPTP e L2TP e l’assistenza per iOS è molto buona. A questo si aggiungono anche un'ampia copertura di server e una buona politica no-log.

IPVanish ha inoltre una politica di rimborso entro 30 giorni su tutti e tre i suoi piani di abbonamento con quello annuale che rappresenta la scelta migliore.


Le migliori VPN per Mac: domande frequenti

VPN su Mac: servonbo davvero?

Tutti conosciamo i vantaggi in termini di sicurezza dei Mac rispetto ai computer con sistema operativo Windows. E se questo è comunque valido ancora oggi, fa sempre comodo avere una maggiore garanzia in termini di sicurezza e anonimato come quella data da una VPN.

Ovviamente se siete interessati in altre funzioni della virtual private network, come lo streaming dei cataloghi di piattaforme straniere e l’accesso a siti bloccati dal vostro ufficio o in altri Paesi (potreste rimanere sorpresi dall’utilità delle migliori VPN per la Cina), vi servirà di certo una VPN per il vostro Mac per riuscirci.

VPN per Mac: come funzionano?

La risposta a questa domanda non può essere che inevitabilmente complessa quindi vi consigliamo di visitare il nostro articolo dedicato al funzionamento delle VPN. Riassumendo, quando attivate una VPN, tutte le informazioni che mandate e ricevete da e sul vostro computer o dispositivo mobile passano da un tunnel crittografato. Questo significa che se qualcuno dovesse hackerare il vostro dispositivo, non sarebbero comunque in grado di leggere i dati.

C’è già una VPN di default su Mac?

Qualcosa del genere. I protocolli VPN L2TP/IPSec e IKEv2 sono direttamente integrati in iOS e possono essere attivati ogni volta che serve una protezione extra sul proprio dispositivo. Per farli funzionare, bisogna andare nelle impostazioni di rete e scegliere di aggiungere una VPN usando questi protocolli.

Ovviamente, questa funzione non offre tutti quei servizi aggiuntivi extra delle VPN che abbiamo appena elencato (come quella per sbloccare i contenuti bloccati territorialmente), ma è comunque una soluzione pratica e veloce se siete utenti Mac particolarmente attenti alla privacy.

VPN per Mac: conviene scegliere quelle gratuite?

Se volete installare una VPN sul vostro Macbook ma non avete intenzione di spendere comunque un centesimo, allora ci sentiamo di raccomandarvi Hotspot Shield. La versione gratuita è praticamente identica a quella a pagamento, ad eccezione di un numero ridotto di server e dell’assenza di un’assistenza via chat. Resta in ogni caso la prima classificata nella nostra guida alle VPN gratuite.

Raccomandiamo, in ogni caso, un po’ di cautela quando si tratta di scaricare una VPN gratuita per Mac. Tutti i provider limitano infatti il flusso di dati che può essere utilizzato: nel caso di Hotspot Shield il tetto massimo è di 500 MB al giorno. Una quantità che può andare bene se avete bisogno di proteggere il vostro Mac su reti pubbliche, ma di certo non sufficiente per scaricare via torrent, per lo streaming o semplicemente se volete che la vostra VPN sia sempre attivata.

Per saperne di più:

Abbiamo testato e recensito VPN nel rispetto della normativa vigente e prettamente per scopi ricreativi, ad esempio:

1. Accedere a servizi di altri Paesi (nel rispetto dei termini e delle condizioni del servizio cui si accede);

2. Proteggere la propria sicurezza e aumentare la propria privacy online;

Non supportiamo in alcun modo utilizzi illegali o fraudolenti dei servizi VPN. L’utilizzo di VPN per accedere a contenuti pirata non è in nessun modo approvato da Future Publishing.