Skip to main content

Xbox Series X, quando esce, prezzo, specifiche

Xbox Series X
(Image credit: Microsoft)

La prossima Xbox si chiama Xbox Series X, che diventa quindi il nome ufficiale della console nota finora con il nome in codice Xbox Project Scarlett. L'annuncio è arrivato come una bomba durante la cerimonia dei Game Awards 2019, e ora sappiamo con certezza che la console arriverà durante l'estate 2020. È iniziato tutto con quello che sembrava l'annuncio di un nuovo gioco, ma nessuno si aspettava la presentazione di nuovo hardware. 

Sapevamo già quando dova uscire la prossima Xbox e conoscevamo alcune delle specifiche, ma non sapevamo nulla riguardo al suo vero nome. Grazie al recente annuncio Microsoft, sappiamo ora che Microsoft ha sviluppato un nuovo design, oltre che un nuovo nome. La nuova Xbox Series X ha l'aspetto di un blocco scuro, molto simile a quello di uno tra i migliori case per PC.

La Xbox Series X non sarà l'unica console di nuova generazione offerta da Microsoft. L'azienda ha confermato che la famiglia di console si chiamerà "Xbox" e che "Series X" è il nome di una sola di queste console.

La Sony PS5 uscirà più o meno nello stesso momento, e sembra che stavolta Microsoft si stia preparando a dare battaglia con più determinazione che mai. Nelle prossime righe abbiamo raccolto tutto ciò che sappiamo su Xbox Series X (già nota come Xbox Project Scarlett). 

Ma quindi cos'ha esattamente Microsoft da offrire? Continuate a leggere per scoprire tutto quello che sappiamo su Xbox Serie X.

Xbox Series X: punti chiave

  • Cos'è? La Xbox Series X sarà l'Xbox di nuova generazione (in precedenza conosciuta come Xbox Project Scarlett)
  • Data di uscita: Microsoft ha parlato di una finestra di rilascio prevista per le "vacanze 2020", quindi probabilmente uscirà tra ottobre e dicembre 2020.
  • Che giochi sono supportati? Halo Infinite e Hellblade 2, oltre a tutti i giochi comèatibili con le console Xbox delle generazioni precedenti.
  • Quanto costerà? Non si ancora notizie riguardo al prezzo, ma non ci aspettiamo una console economica. Microsoft però ha garantito che non commetterà lo stesso errore dell'ultima generazione, quindi forse rimarremo piacevolmente sorpresi.
  • Ci sarà il supporto per la Realtà Virtuale? Microsoft non ha rivelato nulla a riguardo, ma Sony ma confermato che PSVR sarà supportata dalla sua prossima console.

Xbox Series X: data di uscita

Xbox Series X sarà presentata e messa in vendita nel periodo natalizio del 2020, e noi crediamo che il momento più probabile sarà novembre 2020. 

È la stessa finestra temporale scelta da Sony per il lancio di PS5, quindi Babbo Natale sarà parecchio impegnato l'anno prossimo. 

Tutte le voci finora suggeriscono comunque che ci saranno due Xbox, i cui nomi in codice sono Anaconda e Lockhart. La prima è quella di fascia alta (la Xbox Series X), mentre la seconda dovrebbe essere una versione meno costosa orientata allo streaming (non ne sappiamo ancora quasi nulla). Se anche Lockhart arriverà nello stesso momento, resta da vedere. 

Xbox Series X: prezzo

(Image credit: Microsoft)

Finora Microsoft non ha scoperto le carte per quanto riguarda i prezzi. Il che non è una sorpresa se si ripensa alla brutta sorpresa che fu il prezzo di Xbox One. Alla presentazione infatti la nuova console fu proposta a €499, successivamente ridotti a €399 eliminando il sensore Kinect (inizialmente obbligatorio). 

Microsoft se non altro ha affermato di aver imparato dai propri errori. Phil Spencer ha dichiarato che questa volta "non sbaglieremo né sulla potenza né sul prezzo". Ciò non significa che la console sarà economica, ovviamente, ma solo che avrà un prezzo compatibile con la potenza e la concorrenza. 

Jason Ronald, direttore della piattaforma Xbox, ci ha dato vaghe rassicurazioni. Parlando con Windows Central ha detto che Microsoft sa cosa sia "un prezzo ragionevole per una console e cosa si aspettano i consumatori".

Almeno in parte il prezzo sarà determinato dai componenti interni alla console stessa. Xbox Series X sarà molto più potente sia di Xbox One S sia di Xbox One X, e ciò potrebbe significare un prezzo più alto. 

Xbox Series X: specifiche

  • Processore progettato su misura da AMD (con architettura Zen 2 e Navi)
  • Due volte più potente rispetto a Xbox One X
  • Potrà eseguire giochi a 120 Hz
  • Risoluzione fino a 8K
  • Ray Tracing
  • Archiviazione SSD
  • Compatibile con gli accessori Xbox One
  • Disco rigido

(Image credit: Microsoft)

Sappiamo che aspetto ha la Xbox Series X e abbiamo alcune informazioni anche sull'hardware interno. E sappiamo che sarà una console davvero molto potente. Il design "da PC" è del tutto sensato, visto che l'hardware interno ricorda quello di un potente computer da gioco. 

"Penso che siano il frame rate e la giocabilità i fattori chiave su cui vogliamo concentrarci per la console di prossima generazione", ha spiegato Spencer durante un'intervista con Gamespot. "Vogliamo assicurarci che i giochi si carichino super velocemente e che si possa giocare con il più alto frame rate possibile".

Microsoft punta a rendere i titoli giocabili a 60 FPS in 4K su Xbox Series X, chiamando questa sfida un "obiettivo di sviluppo''

Microsoft ha inoltre affermato che la Xbox Series X supporterà anche il formato 4K. Il responsabile Phil Spencer ha addirittura cambiato la foto del suo profilo Twitter, nella quale sembra essere rappresentato il processore della nuova Xbox Series X. 

È riportata la dicitura ''Project Scarlett'', contrassegnata dalla scritta ''8K''. Come potete vedere dall'immagine qua sotto, questo indicherebbe che Microsoft stia facendo sul serio.

(Image credit: Phil Spencer/@XboxP3)

Il disco sarà un veloce SSD, ormai lo standard, che potrà servire anche da RAM virtuale se necessario. Sopratutto permetterà di caricare gli elementi dei giochi molto più velocemente rispetto a oggi, fino a 40 volte più veloce. Questo permetterà agli sviluppatori di creare mondi di gioco più dettagliati. Quanto alla RAM, la console avrà la GDDR6. 

Sono circolati i risultati dei benchmark relativi a un misterioso chip AMD Flute, che secondo alcuni potrebbe essere quello della Xbox Series X. 

I risultati di quei benchmark furono diffusi da un utente su Twitter, e non siamo certi di cosa sia o a cosa serva quelo processore. Ma sappiamo che Microsoft ha lavorato e sta lavorando con AMD per sviluppare un processore apposta per la nuova console, un SoC che unisca CPU e GPU, per la prossima Xbox. È la stessa cosa che sta facendo Sony con il chip Gonzalo, sulla Playstation 5. 

Se i risultati sono reali, in ogni caso, l'AMD Flute è il SoC della Xbox 2020, e i benchmark ci danno un'idea della vera potenza della console. Un'informazione su cui Microsoft finora ha mantenuto il più stretto riserbo. 

Secondo i risultati dei benchmark il Flute SoC di AMD avrà 8 core Zen 2, 16 thread e compatibilità SMT.

La base clock sarà di soli 1.6GHz, decisamente bassa, con un possibile boost a 3.2GHz.

Questo indica che il Flute SoC verrà usato in sistemi compatti come appunto console, ed è simile al  Jaguar SoC di AMD che alimenta la Xbox One.

Anche se sulla carta i risultati del Flute SoC non sembrano di rilievo, soprattutto se confrontati con le CPU dei desktop PC, in realtà Flute CPU risulta almeno due volte più veloce del Jaguar SoC e sarà un deciso passo avanti rispetto al 28nm Jaguar SoC di Xbox One e PS4.

Il Flute SoC dovrebbe essere da 7nm, il che comporterà vantaggi anche sull'alimentazione.

Essendo un system-on-a-chip, il AMD Flute integra una GPU, ma le prestazioni grafiche sono difficili da decifrare. Apparentemente dovrebbe essere basato sulla NAVI 10LITE di cui si è parlato in precedenza quando venne identificata in un driver Linux.

Probabilmente si tratta della versione  ‘Lite’ della Navi 10 GPU, con prestazioni ridotte rispetto all'originale risultando così meno esigente in termini di energia necessaria e quindi adatto a dispositivi come le console da gioco. 

Dai benchmark sembra infine che abbia 16GB di memoria, anche se non è chiaro di che tipo. Probabilmente verranno condivisi 16GB di memoria GDDR6 tra CPU e GPU, come la Xbox One X condivide la GDDR5.

Sappiamo quindi qualcosa di più? Si, ma a condizione che il leak sia veritiero e che questo Flute SoC venga effettivamente usato nella Xbox Scarlett.

Occorre anche notare che questo AMD Flute sembra essere un engineering sample, il che significa che queste specifiche potranno cambiare per quando la Xbox Scarlett verrà presentata a fine 2020.

Se siete meno interessati alle specifiche e più preoccupati che la Xbox Series X sia compatibile con i dischi fisici, sarete contenti di sapere che la Xbox Series X sarà dotata di lettore di dischi ottici.

Microsoft ha inoltre confermato che gli attuali accessori per Xbox One saranno compatibili con la Xbox Series X, compresi controller e cuffie.

Questo significa che gli Xbox Elite Wireless Controller Series 2 usciti a novembre 2019 saranno compatibili con Xbox Series X, ma arriveranno anche dei controller wireless di prossima generazione insieme alla nuova console.

Xbox Series X: design

(Image credit: Microsoft)

Xbox Series X presenta un design completamente diverso. Per iniziare, la console di nuova generazione avrà un design ''a torre'', simile a quello di un PC da gaming. Microsoft ha confermato che la Xbox Series X potrà essere posizionata sia orizzontalmente che verticalmente.

A giudicare dal trailer d'annuncio, la console è nera con delle ventole di raffreddamento dentellate posizionate in alto (con quella che sembra una luce verde proveniente dall'interno). Il logo è piccolo e posizionato nell'angolo in alto a sinistra, e si può vedere il lettore di dischi fisici posizionato verticalmente sempre in alto a sinistra.

Windows Central stima che la console misuri 31 x 16 x 16 cm. La Xbox One misura 30 x 24 x 6 cm, quindi la Series X è volumetricamente più grande del modello precedente. Purtroppo, non sappiamo com'è la parte posteriore della console.

Pensiamo però di aver avuto un piccolo assaggio sulle Series X al CES 2020. Durante la sua presentazione, AMD ci ha offerto quella che sembrava essere la prima anteprima delle porte presenti sul retro della Xbox Series X, mostrando due porte USB-C e HDMI, oltre a una porta USB 3.0, Ethernet e SPDIF.

Tutte queste informazioni però sembrano essere state ufficialmente ritirate, AMD infatti avrebbe affermato che ''le immagini usate durante la presentazione di AMD al CES non sono state fornite da Microsoft e non sono da ricondurre alla console di nuova generazione''. Sembra che dovremo aspettare ancora un po'.

Xbox Series X: controller

(Image credit: Micosoft)

Microsoft farà uscire anche un controller di nuova generazione insieme alla console di prossima generazione. Il prossimo Xbox Wireless Controller, pare, sarà più ergonomico e facile da usare per un maggior numero di persone.

Questo non dovrebbe sorprendere, almeno non chi ha seguito Microsoft negli ultimi anni. L'azienda infatti si sforza da tempo in favore dell'accessibilità più ampia possibile. 

Il nuovo controller avrà inoltre un pulsante dedicato per la condivisione (finalmente), per mandare ad altri schermate e registrazioni video. 

Xbox Series X: giochi

(Image credit: 343 Industries)

Alla presentazione di Xbox Series X, Phil Spencer ha detto che i giochi saranno "più realistici, immersivi e sorprendenti" e che la Xbox Series X "ci porterà nel futuro del gaming". Ha detto anche che diverse softwa house stanno sviluppando una "libreria enorme", che include tra gli altri Hellblade II: Senua's Saga.

Tra i giochi inclusi al lancio ci sarà Halo Infinite, gioco che riporterà Master Chief sui nostri schermi, dove manca dal 2015. A quel punto saranno cinque anni di assenza, e  i fan non vedono l'ora di incontrarlo di nuovo. 

La saga Halo è considerata come il primo gioco originale per Xbox, quindi la decisione di fare uscire la console di nuova generazione insieme a un nuovo Halo è un gesto simbolico ma anche una scelta oculata da parte di Microsoft.

Se non siete fan di Halo, non temete. Grazie alla retrocompatibilità su Xbox Series X potrete giocare anche tutti i giochi usciti per Xbox One, Xbox 360 e persino la prima Xbox. 

Microsoft ha inoltre sviluppato un approccio multipiattaforma. Parlando con Stevivor, Phil Spencer ha spiegato che l'azienda vuole creare una console che, grazie a Xbox Play Anywhere, permetta di passare facilmente da un dispositivo all'altro. "Il nostro obiettivo come sviluppatori e di rendere i risultati intergenerazionali, e di permettere agli Achievments di "seguirvi" ovunque andiate. 

Quanto agli sviluppatori di terze parti, abbiamo conferme da parte di Ubisoft riguardo lo sviluppo di Watch Dogs: Legion, Gods and Monsters e Rainbow Six Quarantine. EA ha fatto sapere che arriverà Battlefield 6, su Xbox Series X, e probabilmente Bethesda pubblicherà un nuovo Elder Scrolls.  C'è molta carne al fuoco, e non vediamo l'ora di scoprire che cosa succederà. 

Inoltre forse per quando uscirà Xbox Series X potremo riuscire a giocare anche mentre siamo in viaggio grazie a Project xCloud.

(Image credit: Ninja Theory)

Nessun problema per chi non è ancora convinto di passare alla Xbox Series X ma è interessato ai nuovi giochi in arrivo nel 2020: Microsoft ha affermato che non ci saranno giochi in esclusiva per la Xbox Series X, almeno per il primo anno e per il prossimo futuro. I nuovi giochi che usciranno saranno compatibili anche per gli altri dispositivi della famiglia Xbox. Questo significa che potrete giocarci anche con la Xbox One.

Durante un'intervista con MCV, il responsabile Xbox ha confermato che ''tutti i contenuti che usciranno nei prossimi due anni saranno compatibili con i dispositivi della serie Xbox''. Il piano è questi: ''Se qualcuno investe in una Xbox ora, prima che esca la Series X, deve essere certo che si tratti di un buon investimento affidabile''.

Ha senso dunque pensare che Microsoft stia pianificando di far passare i videogiocatori alla nuova console in maniera graduale.

E le console di vecchia generazione?

(Image credit: Game Awards 2019)

In un'intervista con TechRadar, Matt Booty di Xbox Game Studios ha detto che l'uscita di Xbox Series X non significherà la fine delle console di generazione precedente, che resteranno invece in circolazione accanto a quella nuova. 

"Forse siamo così fiduciosi nel nostro progetto che non crediamo di dover rendere qualcosa esclusivo (per la Series X). Ma credo che valga in generale, quando si lancia un nuovo dispositivo non si stanno eliminando tutti quelli precedenti". 

"Quando (Series X) uscirà, ci saranno ancora la Xbox OIne S e la Xbox One X, e dobbiamo considerare l'intera famiglia di dispositivi così come facciamo con i PC. Il contenuto si adatta al dispositivo. Credo che tutti faranno così. Sfrutteremo al massimo la potenza (di Series X) e crediamo che sarà la soluzione migliore per giocare e la cosa migliore che potrete mettervi in salotto, ma capiamo anche che ci sono già molte Xbox in circolazione e vogliamo tenerlo in considerazione". 

E Project Lockhart?

(Image credit: Game Awards 2019)

La Xbox Series X non sarà l'unica console della linea di nuova generazione.

Ci siamo tutti emozionati quando Microsoft ha svelato la nuova Xbox (in precedenza conosciuta come Xbox Project Scarlett) ai Game Awards 2019, ma sembra che il nome della console di prossima generazione non sia quello che ci aspettavamo.

Abbiamo creduto che la console di prossima generazione si sarebbe chiamata 'Xbox Series X', ma Microsoft ha chiarito che 'Series X' è il nome di solo una delle console della famiglia Xbox. Decisamente confusionario.

Parlando con Business Insider , un rappresentante Microsoft ha cercato di chiarire la situazione.

''Il nome che abbiamo deciso di mantenere per la prossima generazione di console è semplicemente 'Xbox'. Ai Game Awards avete sentito parlare della Xbox Series X, ma questo lascia spazio per altre console in arrivo in futuro, esattamente come per le generazioni precedenti''.

Di conseguenza sono aumentate voci riguardo a una Xbox di prossima generazione meno potente e meno costosa. Qualcosa che stia un gradino sotto alla Series X. 

Project Lockhart sarà una console senza disco ottico, un tratto che ritroviamo anche sulla Xbox One S All-Digital Edition. Secondo le fonti di Kotaku però sarà molto più potente dell'attuale generazione, avrà un veloce SSD e una CPU più potente rispetto a tutte le console attuali. 

L'articolo di Kotaku sostiene anche che gli sviluppatori Microsoft stanno lavorando per realizzare una console che possa eseguire i giochi a 1440p/60FPS, mentre Series X dovrebbe arrivare a 4K/60FPS. 

Pare che Project Lockhart potrebbe diventare l'accesso privilegiato per il servizio streaming di Microsoft, Project xCloud, e per il servizio Xbox Game Pass. Per ciò che sappiamo finora, sarà meno potente ma anche meno costosa della Series X.