Skip to main content

Recensione Asus ROG Phone 5

Asus ROG Phone 5 è uno smartphone da gaming eccezionale che può far colpo su qualsiasi consumatore

Asus ROG Phone 5
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Asus ROG Phone 5 è uno dei migliori smartphone da gaming sul mercato: merito di un design ricercato, di un software intuitivo e di una scheda tecnica invidiabile. Rispetto al predecessore, ROG Phone 3, il nuovo arrivato ha le carte in regola per attrarre anche chi non è interessato al gaming: ha un ottimo schermo, altoparlanti eccezionali e la ricarica rapida da 65 W che consente di ricaricare completamente il dispositivo in meno di un’ora. Tutto ciò ha un prezzo, uno salato ovviamente, inoltre il prodotto ha anche una piccola grande pecca: il comparto fotografico è inferiore a quello dei modelli di fascia alta “tradizionali”.

Pro

  • Prestazioni
  • Ottime funzionalità per il gaming
  • Ottimo display e altoparlanti

Contro

  • Manca un teleobiettivo
  • Il design "Gamer Chic" potrebbe far storcere il naso ad alcuni
  • Dimensioni e peso

Asus ROG Phone 5 è uno dei migliori smartphone da gaming sul mercato, se non il migliore; è anche uno dei migliori smartphone Android grazie all’ottimo display, l’eccellente autonomia, la velocità di ricarica e gli altoparlanti di qualità. Il nuovo arrivato compie numerosi passi in avanti rispetto al predecessore e presenta persino un jack da 3,5 mm.

Come dicevamo, l’unico difetto del prodotto è il comparto fotografico: non è paragonabile a quanto offerto da un Samsung Galaxy S21 o un iPhone 12. Sta di fatto, che a ogni nuova generazione, Asus migliora sempre più anche questo aspetto e, adesso, ROG Phone 5 è una valida alternativa anche agli smartphone “tradizionali”, a meno che non abbiate bisogno di uno dei migliori cameraphone del 2021. 

Asus ha anche raggiunto un buon equilibrio nel design del dispositivo: ROG Phone 5 ha un aspetto più sobrio ed elegante rispetto al predecessore: laddove ROG Phone 3 (non c'è un ROG Phone 4; spieghiamo il perché di seguito), aveva una finestra trasparente sul retro, che permetteva di osservare il dissipatore, ROG Phone 5 presenta un piccolo motivo con il logo ROG. I modelli ROG Phone 5 più avanzati, Pro e Ultimate, hanno invece un piccolo schermo OLED.

Sì, ROG Phone 5 è il primo smartphone Asus disponibile in tre varianti: la versione standard (quella della recensione), quella Pro e quella Ultimate. Gli ultimi due hanno specifiche leggermente migliori e dei piccoli display OLED sul pannello posteriore per catturare l’interesse dei gamer incalliti. I piccoli aggiornamenti estetici non devono trarre in inganno, i modelli più costosi non offrono prestazioni superiori.

Infatti, il modello Ultimate è disponibile in una sola configurazione con 18 GB di RAM, ma tutta quella memoria non porta particolari miglioramenti in-game; persino Asus lo ha descritto come un "mix di stravaganza e stile ROG", (stando alle parole del PR). In ogni caso, dovrebbe consentire di mantenere aperte più app contemporaneamente.

Asus ROG Phone 5 è stato progettato anche per attirare i consumatori tradizionali. Lo smartphone ricarica la sua batteria da 6.000 mAh in meno di un'ora grazie al caricabatterie da 65 W incluso nella confezione. La porta USB-C laterale è molto comoda poiché consente di guardare contenuti multimediali o giocare senza troppi ostacoli. I suoi altoparlanti sono migliori che mai, e chi non ama un jack da 3,5?

E non abbiamo ancora parlato delle periferiche: la nuova ventola AeroActive Cooler 5 (inclusa nella confezione per le versioni Pro e Ultimate) presenta dei tasti!

ROG Phone 5 è la versione che preferiamo tra quelle proposte nel 2021, e sebbene non abbia un comparto fotografico all’altezza di quello di uno Xiaomi Mi 11 o di un OnePlus 9, è ancora un pericoloso rivale per i modelli tradizionali. 

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Asus ROG Phone 5 - disponibilità e prezzo

Asus ROG Phone 5 è stato presentato il 10 marzo 2021, ma la disponibilità dei tre modelli è scaglionata nel tempo. La versione standard è già disponibile, quella Pro sarà distribuita ad aprile, mentre quella Ultimate dovrebbe raggiungere gli scaffali a maggio. Sebbene la disponibilità per tutti i modelli possa variare in base all’area geografica di riferimento, la Ultimate sarà venduta ovunque, ma in quantità limitata.

Una breve nota sulla nomenclatura: Asus ROG Phone 5 è il successore diretto di Asus ROG Phone 3, distribuito nel 2020. L'azienda ha deciso di saltare la serie "ROG Phone 4" data la reticenza di alcune culture all’uso del numero quattro.

Asus ROG Phone 5 è disponibile a partire da € 799, per la versione da 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione; quella da 12+256 GB costa € 899: c’è anche una versione da 16+256 GB a € 999.

Asus ROG Phone 5 Pro costerà € 1.199 per la versione da 16 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione, allineandosi al prezzo di Samsung Galaxy S21 Ultra. ROG Phone 5 Ultimate sarà disponibile a € 1.299 nella versione da 18 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione.

Asus ROG Phone 5 è disponibile nella colorazione nera nella maggior parte delle aree geografiche in cui viene commercializzato, anche se esiste una variante bianca (sotto). Asus ROG Phone 5 Pro è disponibile in un'unica variante nera con il suo schermo OLED programmabile sulla cover posteriore, mentre la variante Ultimate è di colore bianco con accenti blu e schermo OLED monocromatico.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Design

Asus ROG Phone 5 ha un design simile a quello del predecessore, ROG Phone 3: un rettangolo nero (o bianco, nella versione Ultimate) con i pulsanti e le porte nelle stesse posizioni. I cambiamenti non mancano: l'icona ROG RGB del pannello posteriore è ora caratterizzata da una superficie che la rende più attraente.

Il bilanciere del volume è posto sopra il pulsante di accensione, sul bordo destro; su quest’ultimo ci sono anche dei pulsanti capacitivi posti al limite superiore e inferiore. La porta USB-C, come da tradizione, è sul bordo sinistro, inoltre è affiancata da un’ulteriore porta per il collegamento degli accessori.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

ROG Phone 5 presenta un display da 6,78 pollici, leggermente più grande di quello del ROG Phone 3 (merito di cornici più sottili). I pulsanti ultrasonici sono più reattivi di quelli del ROG Phone 3, inoltre c’è anche un jack per cuffie da 3,5 mm. I materiali non sono migliori, tuttavia: il pannello posteriore è di nuovo in plastica e trasmette una sensazione peggiore di quella del vetro; sta di fatto che questa è una delle tendenze del 2021, come abbiamo visto su Samsung Galaxy S21 e OnePlus 9.

Il cambiamento più grande è il design del pannello posteriore: la finestra che dava sul dissipatore, su ROG Phone 3, è stata rimossa; c'è ancora il logo ROG RGB in primo piano, ma è caratterizzato da un motivo a quadretti che gli dona un gradevole stile retrò. Nelle versioni Pro e Ultimate, il logo è sostituito da un piccolo pannello OLED (circa 1 pollice) che può visualizzare un simbolo o un messaggio a scelta.

Le strisce RGB e il piccolo display OLED sono accattivanti per i gamer, tuttavia sono molto più sobri rispetto al design “aggressivo” del primo ROG Phone. Le attuali linee minimali potrebbero catturare l’occhio degli utenti standard. Il blocco posteriore è collocato orizzontalmente nella parte superiore e ha una forma poligonale.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Non tutto è cambiato dal design di ROG Phone 3: i pulsanti capacitivi si trovano nella stessa posizione e hanno la stessa funzione; li abbiamo trovati più reattivi rispetto a quelli del predecessore.

Il dispositivo ha quattro microfoni posizionati in alto, in basso, sul lato destro e accanto al blocco posteriore; consentono di captare la voce dell’utente indipendentemente da come viene tenuto o da quali accessori sono collegati.

Al prezzo richiesto, c'è un aspetto in cui ROG Phone 5 domina la concorrenza: il comparto audio. I doppi altoparlanti frontali da 12x16 mm con suono Dirac HD sono eccezionali: il suono è molto bilanciato da entrambi i driver e sono alquanto superiori rispetto a quanto offerto dalla concorrenza. Alcuni smartphone propongono un audio ottimizzato sulle frequenze medie, tipo iPhone 12 Pro, ma ROG Phone 5 se la cava bene a ogni lunghezza d’onda e il volume è molto alto.

Non resta che comprendere le differenze tra i vari modelli della serie ROG Phone 5.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

ROG 5 vs ROG 5 Pro vs ROG 5 Ultimate

In generale, le versioni Pro e Ultimate non offrono particolari vantaggi rispetto al modello base, a parte una maggior quantità di RAM e spazio di archiviazione, e qualche modifica al design. Se desiderate la migliore esperienza di gioco mobile, dovrete pagare per le versioni più costose dello smartphone.

Dal punto di vista delle specifiche, ROG Phone 5 può arrivare fino a 16 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione; ROG Phone 5 Pro sino a 16 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione, mentre ROG Phone 5 Ultimate vanta 18 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione. Nessuno di loro presenta uno slot microSD.

Le versioni Pro e Ultimate, a differenza del modello base, presentano un pannello posteriore in vetro e un piccolo schermo OLED (circa 1 pollice) in grado di visualizzare il logo o un messaggio personalizzabile.

Pro e Ultimate si differenziano anche per un paio di sensori tattili sul retro che funzionano come pulsanti extra; sono lunghi, stretti e, onestamente, molto più difficili da premere rispetto a quelli a ultrasuoni sul bordo destro. Per il resto, tutti e tre i dispositivi sono identici: stesso display, stesso processore (Snapdragon 888 e GPU Adreno 660), stessa batteria da 6.000 mAh e caricabatterie da 65 W nella confezione.

Le differenze nella RAM influenzano i benchmark dei modelli, ma possiamo confrontare solo ROG Phone 5 (16 GB di RAM) e ROG Phone 5 Ultimate con (18 GB di RAM), poiché non ci è stato inviato il ROG Phone 5 Pro. Com'era prevedibile, hanno ottenuto risultati pressoché identici, tuttavia la versione standard, curiosamente, ha ottenuto un punteggio leggermente superiore nel test multi-core di Geekbench 5: 3732 vs 3678. Pare che quei 2 GB di RAM in più non facciano la differenza.

Purtroppo non abbiamo potuto testare le varianti da 8 e 12 GB di RAM, ma se, e quando, metteremo le mani su tali dispositivi, aggiorneremo questa sezione.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Display

Asus ROG Phone 5 ha un display AMOLED Full HD Plus (2440 x 1080 pixel) da 6,78 pollici compatibile con contenuti HDR10+: è in grado di visualizzare immagini nitide e colori vivaci. La fotocamera frontale si trova nella cornice superiore, quindi non intralcia la visione delle immagini.

Queste ultime sono nitide, e l'unico problema che abbiamo constatato, è che i contenuti perdono nitidezza nelle zone più scure. Il display Full HD+ di ROG Phone 5 non produce immagini nitide come quello Quad HD+ (3200 x 1440 pixel) del OnePlus 9 Pro, tuttavia. Nel complesso, il pannello del ROG Phone 5 è buono, se non migliore di quello di altri smartphone di fascia alta (quello dell'iPhone 12 Pro Max è più nitido e offre colori più naturali, tuttavia).

Il vero vantaggio per i giocatori, ovviamente, è la frequenza di aggiornamento da 144 Hz, che rende la navigazione in Internet un'esperienza più fluida rispetto a quanto offerto dai tipici display a 60 Hz; discorso simile anche per il gameplay.

Lo schermo ha una frequenza di campionamento tattile di 300 Hz, per un input lag minore rispetto a quello dei modelli tradizionali: lo schermo del Samsung Galaxy S21 può registrare fino a 240 tap al secondo, ad esempio.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Comparto fotografico

Asus ROG Phone 5 presenta una modesta gamma di sensori per la sua fascia di prezzo, inoltre manca un teleobiettivo. Sebbene il sensore principale ad alta risoluzione riesca a catturare immagini abbastanza nitide, non sostituisce il tipo di ingrandimento offerto dal Samsung Galaxy S20 e S21 tramite Space Zoom.

Il comparto fotografico di Asus ROG Phone 5 è composto da: un sensore principale da 64 MP, uno grandangolare da 13 MP e un obiettivo macro da 5 MP. La fotocamera frontale da 24 MP è adeguata per il prezzo.

ROG Phone 5 scatta foto discrete alla luce del giorno: la fedeltà cromatica è buona e le foto sono abbastanza nitide, sebbene non siano al livello di quelle catturate da un iPhone 12 Pro o un Samsung Galaxy S20 Plus (i dispositivi cui l’abbiamo confrontato). Lo smartphone Samsung si è imposto nella fotografia a distanza grazie alla funzione Space Zoom, tuttavia ROG Phone 5 ha superato l'iPhone 12 Pro nello zoom massimo (8x, in condizioni di luce ottimali), producendo immagini meno sfocate e con una gamma dinamica più equilibrata.

Asus ROG Phone 5 offre scatti con una buona profondità di campo, tuttavia la sua modalità ritratto non è al livello dei top di gamma. Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono rispettabili ma, in alcuni casi, occorre modificare cambiare la messa a fuoco.

ROG Phone 5 può registrare video fino a 8K a 30 fps, video 4K a 60 fps (o 30 fps con l’obiettivo grandangolare), video in slow-motion in 4K a 120 fps e può scattare foto durante la ripresa dei video.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Hardware e software

I nuovi smartphone ROG presentano un design più congeniale per il consumatore medio, ma sono ancora prodotti progettati per il gaming. 

Asus ROG Phone 5 ricorda molto il predecessore, ROG Phone 3: un prodotto all’avanguardia che cerca di espandere il proprio segmento di mercato. Rispetto ai modelli tradizionali, ROG Phone 5 presenta due pulsanti a ultrasuoni nella parte superiore e inferiore del bordo destro; quando lo smartphone viene usato in modalità orizzontale, diventano comodi pulsanti simili a quelli posteriori dei gamepad; sono reattivi e facili da mappare.

Il software Armoury Crate è rimasto pressoché invariato: è ancora un archivio per i giochi, ma ora offre più opzioni per personalizzare il funzionamento del dispositivo a seconda del titolo. Asus ha riproposto l'X-Mode, una modalità che migliora le prestazioni, sebbene non abbiamo notato un aumento significativo nei punteggi di benchmark.

Ci sono anche nuove funzionalità per il software Game Genie: ora ha un'interfaccia più intuitiva e presenta una nuova modalità “eSport” che disabilita le notifiche e le macro (sì, si possono inserire anche le macro).

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Tra gli accessori, consigliamo di valutare l’acquisto di AeroActive Cooler 5: il dissipatore è stato dotato di due pulsanti fisici che funzionano come i paddle inferiori dei joystick. Purtroppo, non sono facilmente raggiungibili, quindi funzioneranno meglio per azioni occasionali come accovacciarsi o saltare; l’azione di sparo e ricarica sono perfetti per i pulsanti posteriori.

C'è una versione ottimizzata del gamepad Kunai 3, progettata appositamente per ROG Phone 5 (anche se sembra identico al vecchio modello) e che può essere usato solo per il nuovo arrivato. In sostanza, suddetto controller è ispirato ai Joystick di Nintendo Switch e funziona altrettanto bene. 

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Kunai 3 funziona solo sui giochi che lo supportano, inoltre occorre mappare ciascun pulsante. Per fortuna, questo processo viene fatto automaticamente per alcuni titoli come Dead Cells, che potrete giocare immediatamente come se lo aveste appena caricato su Nintendo Switch. In Call of Duty: Mobile, al contrario, è necessario mapparli singolarmente. Sfortunatamente, non siamo riusciti a invertire l'asse Y del joystick, il che è un problema, ma si tratta di preferenze personali.

Nel complesso, Asus ROG Phone 5 vanta un display fantastico, hardware e software ideali per il gaming e un’autonomia notevole.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Specifiche e prestazioni

Asus ROG Phone 5 presenta chip all’avanguardia e offre prestazioni di alto livello, quindi è un serio rivale anche per smartphone tradizionali come iPhone 11 Pro Max. L'unica differenza interna tra le diverse versioni di Asus ROG Phone 5 sono RAM e spazio di archiviazione: la versione standard parte da 8 GB di RAM, ma è possibile acquistare anche configurazioni da 12 o 16 GB. I chip in questione sono LPDDR5 e UFS 3.1. Asus ci ha inviato la versione da 16 GB di RAM, che non ha avuto problemi a eseguire qualsiasi app abbiamo avviato.

Detto ciò, la configurazione che ci è stata inviata ha più o meno lo stesso prezzo del Samsung Galaxy S21 Plus, ma offre prestazioni superiori: nel test multi-core di Geekbench 5, il primo ha raggiunto 3732 punti, mentre il secondo 3170.

La configurazione entry-level del ROG Phone 5 presenta 128 GB di storage, una quantità adeguata per l’utente medio, ma vale la pena considerare il modello da 256 GB poiché manca lo slot microSD. ROG Phone 5 Pro ha 512 GB di spazio di archiviazione, così come ROG Phone 5 Ultimate.

ROG Phone 5 esegue Android 11, con la skin Zen che vanta un’interfaccia gradevole e intuitiva. Anche il software di gioco Armory Crate non è male, per non parlare dei particolari sfondi che entrano in gioco quando la X-Mode è attiva. Il prodotto supporta il 5G, ma solo le frequenze sub-6.

Asus ROG 5

(Image credit: Future)

Autonomia

Asus ROG Phone 5 ha una batteria da 6.000 mAh, come il predecessore, sebbene sia stata progettata per supportare velocità di ricarica superiori. Invece di una sola unità da 6.000 mAh, ROG Phone 5 ha due batterie da 3.000 mAh, posizionate ai lati della CPU. Ciò consente di ricaricarle di oltre due terzi (4.400 mAh) in circa 30 minuti, con il caricabatterie da 65 W incluso nella confezione.

Questa scelta di design ha consentito anche di ridurre la temperatura del condensatore del 46%, durante la ricarica, secondo Asus. In effetti, dopo circa venti minuti di Call of Duty: Mobile, lo smartphone è rimasto relativamente fresco. 

Asus ha introdotto una bella funzionalità nell'Asus ROG Phone 3, che ritorna qui: la ricarica lenta. Velocità di ricarica più elevate possono degradare la batteria rapidamente, quindi l’azienda dà la possibilità di optare per tempi di ricarica più lunghi. Il caricabatterie da 65 W è ottimo: abbiamo collegato lo smartphone al dispositivo quando la batteria era al 6% e, in soli 30 minuti, la percentuale di carica è salita al 75%, al 90% dopo 45 minuti e al 100% dopo circa 50 minuti.

Un’altra interessante funzione è la ricarica programmata: consente di inserire un'ora di sveglia per fare in modo che la batteria raggiunga il 100% proprio all'ora selezionata; è una funzione molto utile e consente di aumentare la longevità della batteria; si può anche impostare un limite dell'80% o del 90%, il che è fantastico.

Non manca nemmeno un’opzione per mantenere costante la carica della batteria: ciò consente di ridurre la produzione di calore… fantastico!

Asus ha anche implementato una nuova funzione per il risparmio energetico: quando è attiva, CPU e GPU funzionano a un clock inferiore, la frequenza di aggiornamento del display viene ridotta a 60 Hz, la frequenza di campionamento al tocco diminuisce e i processi in background sono limitati.

Vale la pena acquistare Asus Rog Phone 5?

Compratelo se...

Volete il miglior smartphone da gaming

Asus ROG Phone 5 è uno dei migliori smartphone da gaming, se non il migliore, considerate le prestazioni, i software e gli accessori. Se siete gamer mobile, questo prodotto vi soddisferà appieno.

Vi piace guardare video e film su smartphone

Asus ROG Phone 5 è ottimo sia per il gaming che per la visione di contenuti multimediali: il display è molto buono, come gli altoparlanti, inoltre c’è un jack per cuffie da 3,5 mm.

Odiate restare senza batteria

Ci sono pochi smartphone con una batteria da 6.000 mAh e Asus ROG Phone 5 è uno di questi. I tempi di ricarica sono rapidissimi, inoltre il caricabatterie da 65 W è incluso nella confezione.

Non compratelo se...

Volete un cameraphone

Asus ROG Phone 5 non vanta un comparto fotografico all’altezza degli smartphone tradizionali di pari prezzo. iPhone 12 o Samsung Galaxy S21 offrono scatti alquanto migliori.

Avete un budget limitato

Asus ROG Phone 5 costa quanto gli smartphone di fascia alta tradizionali, in particolare i modelli Pro e Ultimate. Se volete risparmiare, OnePlus 8T e Galaxy S20 Fe 5G sono prodotti interessanti. 

Volete uno smartphone dal design più sobrio

Lo stile “gamer-chic” non è per tutti, e considerato il prezzo di ROG Phone 5, potrebbe valer la pena valutare prodotti come l’iPhone 11 Pro, Xiaomi Mi 10 Pro o Samsung Galaxy Note 20 Ultra