Skip to main content

Recensione Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition è un Samsung Galaxy S20 Lite

Samsung Galaxy S20 Fan Edition
Samsung Galaxy S20 Fan Edition
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Samsung Galaxy S20 Fan Edition non è il tipico modello Lite e rappresenta un'ottima alternativa al Galaxy S20 standard, inoltre costa molto meno. Il dispositivo ha tre caratteristiche vincenti dell'S20: un'elevata frequenza di aggiornamento, un buon comparto fotografico e un ottimo processore. È un peccato che il design sia un po’ sottotono e auspichiamo che il prezzo al pubblico raggiunga i 450 euro.

Pro

  • Può scattare foto splendide
  • Processore performante
  • Colorazioni interessanti

Contro

  • Non molto "Lite" al prezzo di uscita
  • Design
  • Autonomia scarsa

Samsung Galaxy S20 Fan Edition non è il "Galaxy S20 Lite" che molti aspettavano, ma la differenza risiede solo nel nome, poiché è effettivamente una versione economica del Galaxy S20.

Samsung Galaxy S20 aveva un prezzo di lancio di ben 929 euro, mentre Galaxy S20 Fan Edition (o FE in breve) ne ha uno di 669 euro per la versione 4G e 769 euro per la variante 5G. Detto ciò, adesso il primo costa intorno ai 630 euro e auspichiamo che il cartellino del secondo scenda sui 450 euro. Galaxy S20 FE ha molte delle caratteristiche del top di gamma, tra cui lo schermo da 120 Hz, un comparto fotografico di buon livello e un processore di fascia alta.

Sì, è sicuramente più conveniente dell’S20, ma costa molto di più del tipico modello di fascia media. Se desiderate qualcosa di meno costoso e dello stesso marchio, non vi resta che dare un’occhiata alla serie Galaxy A.

Samsung Galaxy S20 FE è disponibile in sei colorazioni accattivanti, dal cloud mint (verde chiaro) al rosso brillante; è uno dei pochi smartphone a offrire una tale varietà. Il design non impressiona: lo schermo non curva ai bordi e il pannello posteriore è in plastica, il che porta a un feedback differente da quello di un prodotto premium.

Un altro problema è la relativa scarsa autonomia. Con un uso medio o intenso, lo smartphone non dura un'intera giornata e quando abbiamo scattato molte foto o abbiamo svolto lunghe sessioni di gioco, abbiamo dovuto ricaricarlo non appena tornati a casa. Ciò è probabilmente dovuto a un paio di funzionalità di alto livello come il refresh rate da 120 Hz e la connettività 5G, quindi se le disattiverete, non dovreste avere problemi.

Nel complesso, gli aspetti positivi del Samsung Galaxy S20 FE superano quelli negativi. Molte delle funzionalità della fotocamera del Samsung Galaxy S20 sono disponibili, come Single Take, che cattura foto e video usando tutti i sensori posteriori e seleziona lo scatto migliore o la nuova modalità notturna che è più performante. Anche la post-elaborazione è eccellente, infatti gli scatti sono fantastici.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

L'elevata frequenza di aggiornamento dello schermo e il processore di fascia alta sono la prova che Samsung non abbia fatto troppi tagli per ridurre il prezzo del dispositivo.

Se leggendo questa introduzione avrete l’impressione di un parere discordante, avrete percepito i nostri dubbi sul prodotto: “è un top di gamma… di fascia media”. Samsung Galaxy S20 FE è buono ma non eccezionale, e sebbene non sia la migliore versione di un "Galaxy S20 Lite", è comunque degno di considerazione.

Disponibilità e prezzo

Samsung Galaxy S20 Fan Edition è in vendita dal 2 ottobre 2020. Volendo, lo si può considerare un tappabuchi in vista della gamma Galaxy S21 / S30.

La variante 4G (con processore Exynos 990)costa 669 euro, mentre il modello 5G (con processore Snapdragon 865) ha un cartellino di 769 euro. Noi consigliamo la variante 5G, che è più performante e future-proof.

Come accennato, il prodotto ha un prezzo di lancio salato: a confronto,

Poco F2 Pro ha una scheda tecnica simile e si trova a meno di 400 euro. Tuttavia, occorre aspettare qualche mese per scoprire quanto diminuirà il prezzo di listino.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Design

  • Manca lo schermo curvo
  • Pannello posteriore in "Glasstic"
  • Ampia varietà di colori

A prima vista, Samsung Galaxy S20 Fan Edition può essere scambiato per un Galaxy S20: ha un blocco posteriore rettangolare simile e uno snapper frontale nella stessa posizione dell'S20; solo a un’attenta analisi si possono notare le differenze.

In primo luogo, Samsung Galaxy S20 FE è più grande dell'S20: misura 159,8 x 74,5 x 8,4 mm (ovvero 8,1 x 5,4 x 0,5 mm in più rispetto all'S20). In secondo luogo, i bordi dello schermo non curvano, per cui il feedback tattile è diverso; è anche vero che non tutti apprezzano questo tipo di display, quindi non è necessariamente un male.

Se non altro i bordi del dispositivo sono arrotondati e questo compensa in parte la mancanza di un display curvo. Lo schermo è delimitato da una cornice sottile, ma evidente; è un tratto che di solito contraddistingue i modelli di fascia bassa, e di conseguenza, penalizza il design di Galaxy S20 FE.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Un altro aspetto che non abbiamo gradito è il pannello posteriore: è realizzato in "Glasstic", una plastica progettata per avere un aspetto e una sensazione simili a un vetro di alta qualità. Il trucco non funziona ed è una scelta discutibile per uno smartphone così costoso; alcuni Motorola costano la metà e trasmettono un feedback nettamente superiore. Samsung ha utilizzato il Glasstic anche nel Galaxy Note 20 ed è un peccato che la società abbia deciso di riproporlo. 

Se non altro, dovrebbe sopportare maggiori sollecitazioni e vanta la certificazione IP68 (resistente alla polvere e all’acqua fino a 2 metri per un massimo di 30 minuti).

Lo smartphone è disponibile in un'ampia scelta di colori: Cloud Lavender (rosa), Cloud Orange (arancione pallido), Cloud Red (rosso), Cloud Mint (bluastro-verde), Cloud White (bianco) e Cloud Navy (blu scuro). Sono molte più opzioni di quelle offerte dalla concorrenza e siamo certi che ciò catturerà l’attenzione di molti consumatori.

Immagine 1 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Lavender

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Lavender (Image credit: Future)
Immagine 2 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Orange

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Orange (Image credit: Future)
Immagine 3 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Red

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Red (Image credit: Future)
Immagine 4 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Mint

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Mint (Image credit: Future)
Immagine 5 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud White

Samsung Galaxy S20 FE Cloud White (Image credit: Future)
Immagine 6 di 6

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Navy

Samsung Galaxy S20 FE Cloud Navy (Image credit: Future)

Il blocco posteriore è posto in alto a sinistra, sul retro; non sporge molto, quindi è possibile appoggiare il dispositivo su una superficie senza che oscilli. Sul bordo destro, c'è il bilanciere del volume e il pulsante di accensione, che è facilmente accessibile, non importa quanto grandi o piccole siano le vostre mani.

La porta USB-C è collocato sul bordo inferiore, purtroppo manca il jack per cuffie da 3,5 mm , il che non è sorprendente, poiché gli altri Galaxy S20 non ne hanno uno. È anche vero che gli smartphone di fascia media e bassa dell’azienda ce l'hanno, quindi siamo un po’ delusi.

Display

  • Display da 6,5 ​​pollici
  • Risoluzione FHD+
  • Frequenza di aggiornamento di 120 Hz

Lo schermo del Samsung Galaxy S20 Fan Edition ha una risoluzione massima di 2400 x 1080 pixel (Full HD+), un valore nella media, ma dato che i modelli S20 raggiungono risoluzioni di 3200 x 1440 pixel (WQHD), siamo di fronte a un discreto taglio. 

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

La frequenza di aggiornamento è di 120 Hz è qui, di conseguenza il display aggiorna la stessa immagine 120 volte al secondo, due volte più velocemente dello "standard" da 60 Hz di molti altri smartphone (incluso il Note 20). Una frequenza di aggiornamento più elevata stanca meno la vista e permette di apprezzare meglio le scene ricche di movimento, sia che stiate giocando o scorrendo tra i menu, tuttavia, a seconda dell’attività svolta, non noterete tale differenza. Vale la pena sottolineare che 120 Hz è l'impostazione massima ed è possibile ridurre il refresh rate a 60 Hz per risparmiare energia.

Vi ricordiamo anche che i Galaxy S20 consentono di abilitare una frequenza di aggiornamento di 120 Hz solo in Full HD+, se volete immagini ultra definite dovrete rinunciare alla fluidità. Quindi, se preferite una frequenza di aggiornamento elevata rispetto alla risoluzione, vi troverete bene con il Galaxy S20 FE.

Il dispositivo monta uno schermo da 6,5 ​​pollici, più grande del display da 6,2 pollici del Galaxy S20, ma più piccolo degli schermi da 6,7 ​​pollici e 6,9 ​​pollici dell'S20 Plus e S20 Ultra. Il display è interrotto dal tipico foro per la fotocamera frontale posto in alto e al centro: è piuttosto piccolo e non ruba molto spazio.

In generale, come ci si aspetta da Samsung, lo schermo dell'S20 FE ha un bell'aspetto, con colori audaci e un contrasto elevato. La luminosità massima è soddisfacente, tuttavia lo schermo non eccelle sotto la luce diretta del sole.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Comparto fotografico

  • Obiettivo principale da 12 MP + grandangolare da 12 MP + teleobiettivo da 8 MP
  • Fotocamera frontale da 32 MP con obiettivo grandangolare
  • Numerose modalità

Samsung Galaxy S20 Fan Edition ha tre fotocamere posteriori: un obiettivo principale da 12 MP, un sensore grandangolare da 12 MP e teleobiettivo da 8 MP.

Sulla carta, queste specifiche sono inferiori a quelle dei Galaxy S20, specie per la mancanza di un sensore ad alta risoluzione, tuttavia non abbiamo notato grosse differenze, anzi, il comparto fotografico ci ha stupito.

L’obiettivo principale ha un sensore di grandi dimensioni, quindi cattura più luce e colore: gli scatti sono luminosi e incisivi. La post-elaborazione è eccellente: esalta gli scatti a seconda del soggetto.

Talvolta, i colori sono un po' troppo saturi, come se l'ottimizzazione fosse eccessiva, rendendo le immagini artificiali; detto ciò, questa funzione si può disattivare facilmente.

Il sensore grandangolare cattura una scena quasi doppia rispetto all’obiettivo principale, in questo senso fa meglio della concorrenza; consente di scattare con uno zoom 0,5x, rispetto al classico 0,6x.

Infine, il teleobiettivo permette scatti con uno zoom ottico 3x e uno digitale 30x, e nel complesso, il livello di dettaglio rimane soddisfacente. Purtroppo, gli scatti con zoom erano slavati, i colori erano più spenti di quelli scattati con gli altri sensori: forse dipende dalla bassa risoluzione del sensore, o forse l'ottimizzazione della scena non è altrettanto efficace in tali foto. Tutto sommato, è difficile da notare.

Foto con zoom

Foto con zoom (Image credit: Future / Samsung)

Una caratteristica interessante, che non troverete in molti “rivali”, è che quando si aumenta di molto lo zoom, viene visualizzata una piccola anteprima dell'intera inquadratura. Ciò è molto utile: se doveste perdere traccia e confondervi, potrete facilmente re-inquadrare il soggetto. Lo screenshot di sopra dovrebbe mostrare quanto sia efficace.

Un grande punto di forza del Samsung Galaxy S20 è la modalità Scatto singolo, ed è disponibile anche qui: basta puntare la fotocamera su un soggetto e attivare la modalità, che registra un breve video (da 5 a 15 secondi). Di seguito, il processore selezionerà i migliori fotogrammi e videoclip dai vari sensori e li renderà disponibili per il salvataggio. È una modalità molto utile, specie per chi non ha dimestichezza con la fotografia.

Tra le varie modalità, possiamo citare la Panorama, Notte, Live Focus (la versione Samsung della modalità Ritratto), Live Focus Video e due modalità Slow-Mo: quella chiamata “Slow Motion” è utile, mentre la “Super Slow-Mo” non ci ha convinto.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

La modalità notturna è efficace per via dell'ampio sensore principale che assorbe molta luce e quindi è molto utile in condizioni di scarsa luminosità. È abbastanza facile da usare: non è necessario mantenere l’inquadratura a lungo prima dello scatto e le immagini risultanti sono ben illuminate.

La fotocamera frontale è da 32 MP f / 2.0, tuttavia scattando un selfie non si ottiene un'immagine da 32 MP, poiché il sensore è grandangolare: il primo piano viene tagliato automaticamente.

Questa è una soluzione piuttosto ingegnosa per consentire di effettuare foto di gruppo e selfie con un solo obiettivo e non saremmo sorpresi di vedere altre aziende adottare tale idea.

I selfie hanno un bell'aspetto con le impostazioni predefinite, con una sfocatura dello sfondo adeguata. La modalità Live Focus consente di modificare lo sfondo e ci siamo ritrovati a usarlo nella maggior parte dei casi.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition può registrare video in 4K a 60 fps, sia dalla fotocamera anteriore che da quella posteriore, e c'è anche una modalità Pro Video, che consente di regolare varie impostazioni. Alcune delle funzionalità video, come lo spostamento dell'autofocus e altri effetti, funzionano solo quando si registra a 1080p e 30 fps, e questa è anche la risoluzione massima per proporzioni diverse da 16: 9, quindi è difficile svolgere riprese professionali.

Immagini campione

Immagine 1 di 12

Uno scatto "standard"

Uno scatto "standard" (Image credit: Future)
Immagine 2 di 12

Un selfie standard

Un selfie standard (Image credit: Future)
Immagine 3 di 12

Scatto con l’obiettivo principale

Scatto con l’obiettivo principale (Image credit: Future)
Immagine 4 di 12

Uno scatto con zoom 2x: notate la differenza di colore rispetto alla foto precedente

Uno scatto con zoom 2x: notate la differenza di colore rispetto alla foto precedente (Image credit: Future)
Immagine 5 di 12

Uno scatto ultra grandangolare

Uno scatto ultra grandangolare (Image credit: Future)
Immagine 6 di 12

Uno scatto con zoom 1x

Uno scatto con zoom 1x (Image credit: Future)
Immagine 7 di 12

Uno scatto con zoom 2x

Uno scatto con zoom 2x (Image credit: Future)
Immagine 8 di 12

Uno scatto con zoom 4x

Uno scatto con zoom 4x (Image credit: Future)
Immagine 9 di 12

Uno scatto con zoom 10x

Uno scatto con zoom 10x (Image credit: Future)
Immagine 10 di 12

Uno scatto con zoom 30x

Uno scatto con zoom 30x (Image credit: Future)
Immagine 11 di 12

Uno scatto con zoom 30x

Uno scatto con zoom 30x (Image credit: Future)
Immagine 12 di 12

Caffè e biscotti, scatto eseguito con la modalità Single Take.

Caffè e biscotti, scatto eseguito con la modalità Single Take. (Image credit: Future)

Specifiche e prestazioni

  • Disponibile in versione 5G e 4G
  • Processore Snapdragon 865 o Exynos 990
  • Ottime prestazioni

La versione 5G del Samsung Galaxy S20 Fan Edition presenta il processore Qualcomm Snapdragon 865, mentre la versione 4G monta l'Exynos 990 di Samsung. Entrambi sono chip di fascia alta (Snapdragon 865 Plus è il SoC Android più veloce del 2020), ma lo Snapdragon 865 va meglio in gaming.

Abbiamo testato solo il modello 5G e nei nostri benchmark ha ottenuto un punteggio multi-core di 3.130, leggermente superiore al 3.034 ottenuto dal Galaxy S20 Plus con lo stesso chip. Questo è un punteggio alto, simile ai risultati che abbiamo raggiunto con Sony Xperia 1 II, Black Shark 3 e OnePlus 8 Pro, e i suddetti sono prodotti premium.

Come suggerisce il punteggio, Samsung Galaxy S20 FE offre prestazioni al top, sia durante la navigazione tra i menu che all’avvio delle app, sia durante l’uso della fotocamera che in gaming.

Durante la riproduzione dei videogiochi non abbiamo mai riscontrato lag o anomalie, anche con titoli impegnativi come Call of Duty: Mobile e PUBG Mobile (con le impostazioni grafiche al massimo).

Gli altoparlanti sono discreti: non sono di fascia alta in termini di qualità o volume, ma si prestano bene a qualsiasi attività.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Software

  • Android 10, ma sarà aggiornabile
  • Interfaccia OneUI di Samsung 
  • Esperienza utente ottimale

Samsung Galaxy S20 Fan Edition esegue Android 10, ma è aggiornabile ad Android 11, non appena sarà disponibile (probabilmente verso la fine del 2020). Prima del lancio, Samsung ha promesso che riceverà almeno tre anni di aggiornamenti Android, quindi potrete usufruire di Android 12 e 13, e forse oltre.

Le caratteristiche principali di Android 10 includono una modalità dark sistema, che si può abilitare dal menu Impostazioni, strumenti di benessere digitale e "Bolle" che consentono di visualizzare i messaggi dei social media sulle app già aperte.

Il sistema operativo OneUI di Samsung, come la maggior parte delle interfacce personalizzate, presenta per lo più modifiche estetiche, ma anche molte opzioni di personalizzazione (più della concorrenza).

Ad esempio, è disponibile un'ampia gamma di widget per la schermata iniziale, temi scaricabili e l'opzione per modificare il carattere del testo.

La navigazione nei menu e nelle home page del Samsung Galaxy S20 FE è stata molto fluida, merito del processore e della frequenza di aggiornamento elevata. Nel complesso, non abbiamo riscontrato alcun ritardo.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Autonomia

  • Batteria da 4.500 mAh
  • Autonomia discreta
  • Ricarica rapida da 25 W, wireless da 15 W e wireless inversa da 4,5 W

La batteria da 4.500 mAh è nella media per uno smartphone di questo segmento, tuttavia l’autonomia non è un granché.

Funzionalità come il refresh rate da 120 Hz, la connettività 5G e l’always on display mettono a dura prova il condensatore e, se usati insieme, possono ridurne drasticamente la durata. Quando erano abilitati, in una giornata tipica, tornavamo a casa con circa il 30% di carica e se volevamo giocare o guardare Netflix, dovevamo per forza prendere il caricabatteria.

Ci sono alcune modalità di risparmio energetico che è possibile abilitare, ognuna delle quali disattiva determinate funzionalità e, se acquisterete il ​​Galaxy S20 FE, vi consigliamo di sperimentare un po’ per ottimizzare i consumi.

Consigliamo di attivare l'opzione di risparmio energetico adattivo, che disattiva o attiva le funzionalità a seconda del loro uso, al fine di aumentare l’autonomia.

La ricarica rapida è da 25 W, non è la più veloce, ma non è nemmeno lenta: portare la batteria al 100% richiede circa un'ora. Il dispositivo supporta anche la ricarica wireless da 15 W e quella wireless inversa da 4,5 W: se possedete uno smartwatch o auricolari compatibili con la ricarica wireless, quest'ultima funzione vi tornerà molto utile.

Samsung Galaxy S20 Fan Edition

Samsung Galaxy S20 Fan Edition (Image credit: Future)

Vale la pena acquistare Samsung Galaxy S20 Fan Edition?

(Image credit: Future)

Compratelo se...

Volete un nuovo smartphone Samsung

Se volete uno smartphone Samsung con un prezzo inferiore a quello dei top di gamma, ma più performante della gamma Galaxy A, il Galaxy S20 FE fa al caso vostro.

Volete scegliere tra diverse colorazioni

Samsung Galaxy S20 FE è disponibile in ben sei colorazioni: è un'ottima opzione per coloro che cercano un modello accattivante.

Volete scattare delle belle foto

Galaxy S20 FE è dotato di un ottimo comparto fotografico e di un software di post-elaborazione all’avanguardia: può scattare belle foto con lo zoom, di notte e anche buoni selfie. La modalità Scatto singolo è davvero utile per i fotografi in erba.

Non compratelo se...

Non volete la plastica

Samsung Galaxy S20 FE presenta un pannello posteriore in plastica. Se preferite un modello interamente in vetro, in ceramica o metallo, dovrete cercare altrove.

Volete uno smartphone simile, ma con una stilo

Samsung Galaxy Note 20 è simile all'S20 FE, tuttavia presenta una frequenza di aggiornamento inferiore, un obiettivo principale ad alta risoluzione ed è venduto con la S Pen. Se pensate che una stilo possa esservi utile, date un'occhiata a questo prodotto, ma ricordate che costa leggermente di più.

Volete specifiche simili a un prezzo inferiore

Samsung Galaxy S20 FE supporta funzionalità premium, ma il suo prezzo di lancio è da modello di fascia alta. Se desiderate uno schermo o un processore simile, ma non avete bisogno dell'interfaccia utente di Samsung o dell'ottimizzazione della fotocamera, potete trovare smartphone più economici sul mercato.