LG B2 recensione

La nuova serie OLED di LG è bella da vedere e adatta al gaming.

LG B2 OLED mentre riproduce Top Gun Maverick
(Image: © Future)

Verdetto

La serie B2 di LG è la nuova linea di televisori OLED dell'azienda, che aggiunge alla qualità dell'immagine di base, già notevole nella serie entry level LG A2, caratteristiche adatte al gaming come la frequenza di aggiornamento a 120 Hz, il supporto VRR, ALLM e FreeSync Premium. Come i televisori A2, anche i B2 hanno una luminosità limitata rispetto ai migliori modelli OLED e la qualità del suono integrato è appena sufficiente. Ma se si desidera un televisore OLED economico per la visione di film e per giocare su console di nuova generazione, la serie B2 è quella da acquistare.

Pros

  • +

    Neri profondi e ombre dettagliate

  • +

    Supporto ai 120 Hz

  • +

    Abbordabile per essere un TV OLED

Cons

  • -

    Luminosità ridotta per gli standard dei TV OLED

  • -

    Prestazioni audio non strabilianti

  • -

    Stand in plastica

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

LG B2: recensione breve

La serie B2 di LG è una linea di TV OLED che si va a posizionare sopra quella entry level dell’azienda, ovvero LG OLED A2. Offre la stessa qualità d'immagine di base della serie A2, ma la migliora offrendo una serie completa di funzioni HDMI 2.1 legate al gaming, come 120 Hz, frequenza di aggiornamento variabile (VRR), modalità a bassa latenza automatica (ALLM) e altro ancora.

Come i TV della serie LG A2, i televisori LG della serie B2 hanno un picco di luminosità limitato, fattore che li rende un'opzione migliore per le stanze in cui è possibile controllare attentamente le condizioni di illuminazione. Per il resto, offrono le stesse ombre profonde e dettagliate, l’illuminazione HDR incisiva e l'eccellente uniformità dell'immagine che ci si può aspettare dai televisori della serie B2, o anche dai migliori TV OLED, persino dei modelli più costosi. Anche la resa dei colori rappresenta un punto di forza della serie B2, anche se è necessario giocare un po’ con le regolazioni per ottenere una qualità dell’immagine davvero ottimale.

L'interfaccia webOS 22 smart TV presente sulla serie  B2 è la stessa che si trova sugli altri TV LG 2022. Come le altre interfacce per smart TV che non sono state create da Roku o Apple, può dar fastidio il fatto che tutto è troppo denso e concentrato nei menu, anche se l’interfaccia può essere modificata e personalizzata in una certa misura e consente di creare profili separati per più membri della famiglia. C’è l’integrazione al supporto per gli assistenti vocali Alexa e Google e il supporto per Apple AirPlay 2, e Homekit. 

Il pannello e la cornice ultra-sottile del B2 gli conferiscono un look accattivante "all-picture", anche se il supporto in plastica del televisore rivela il suo status di TV economico. L'innovativo Magic Remote di LG è facile da usare una volta che ci si è abituati, e le funzioni di punta e clicca e di scorrimento sullo schermo sono preferibili al tentativo di identificare e localizzare i pulsanti di controllo in una stanza buia come si farebbe con un normale telecomando.

Le prestazioni audio sono accettabili, con dialoghi chiari tramite gli altoparlanti integrati. C'è anche una sensazione di "bolla" sonora quando si attiva la modalità AI Sound Pro, tecnologia che cerca ha lo scopo di simulare una presentazione virtuale 5.1.2 Atmos. Ma questo TV, idealmente, andrebbe accoppiato a una soundbar: anche una delle più semplici garantirà grossi benefici al comparto audio.

Il B2 è un fantastico TV gaming per i videogiochi per console grazie al supporto all’HDMI 2.1 con un set completo di caratteristiche, grazie alle quali può dare filo da torcere ai migliori TV 4K 120Hz. È dotato di una modalità Game Optimizer e di un menu Game Dashboard per accedere direttamente alle impostazioni, mentre GeForce Now e Utomik cloud gaming sono disponibili nell'interfaccia smart webOS 22. L'input lag misurato sul B2 è molto basso, il che consolida ulteriormente la sua bontà in quanto a TV per il gaming.

Non ci sono dubbi sul valore della serie B2, specialmente se intendete utilizzarla per giocare con le console PlayStation 5 e Xbox Series X. Se così non fosse, la serie A2 sarà sicuramente un’opzione più sensata per portarsi a casa un OLED più economico da utilizzare con film e serie TV.

LG B2: prezzo e disponibilità

  • OLED55B2: 1.799,00 €  (1249,99 € in saldo e 1224,99 € per gli iscritti al sito LG) 
  • OLED65B2: 2.599,99 € 

Come serie OLED economica di LG, i televisori B2 si posizionano tra il modello entry level A2 e il più avanzato LG C2, con l’ultimo che supporta la tecnologia proprietaria OLED Evo. Le dimensioni disponibili per lo schermo sono  55, 65 e 77 pollici. 

LG B2 OLED: pannello posteriore con le connessioni I/O

Gli ingressi del pannello posteriore del B2 OLED comprendono 2 porte HDMI 2.1 (1 con eARC) più 2 porte HDMI 2.0b montate lateralmente, e un ingresso per l'antenna. (Image credit: Future)  (Image credit: Future)

LG B2: caratteristiche

  • Interfaccia smart TV WebOS 22 
  • Dolby Vision e Atmos
  • Ottimo supporto HDMI 2.1 

La serie B2 di LG presenta la stessa interfaccia webOS 22 per smart TV presente negli altri modelli OLED dell'azienda. Qui si trovano tutte le principali app di streaming, tra cui Netflix, Disney+, Amazon Prime Video, HBO Max, Apple TV Plus e Hulu. Il controllo vocale di Google e Amazon Alexa è integrato e sono presenti il supporto a HomeKit e AirPlay 2 per lo streaming da un dispositivo Apple.

La serie B2 è dotata del processore AI α7 Gen 5 di LG, lo stesso presente nei modelli OLED entry-level della serie A2 di. Questo processore offre funzioni come la mappatura dinamica dei toni e l'upscaling AI 4K delle sorgenti HD, oltre all'upmixing del suono a 5.1.2 canali delle sorgenti non Dolby Atmos. È presente il supporto dell'alta gamma dinamica per i formati Dolby Vision, HDR10 e HLG, oltre a Dolby Vision IQ, che elabora i programmi con HDR per ottimizzare le immagini in base alle condizioni di illuminazione della stanza. È presente anche la modalità Filmmaker, per coloro che desiderano un'immagine accurata senza dover smanettare con le impostazioni.

I TV B2 dispongono di quattro ingressi HDMI, due dei quali sono di standard 2.1 e quindi supportano funzionalità come 4K 120Hz, VRR, ALLM, FreeSync Premium. Uno dei due supporta anche il canale di ritorno audio avanzato (eARC), che veicola audio HD e lossless. Ci sono anche un ingresso ottico e un input per antenna.

Il pacchetto complessivo di funzioni è ottimo per il prezzo, in particolare quelle relative al gaming. Se si considera che la serie A2 ha un prezzo abbastanza vicino a quello dei modelli della serie B2, il salto di qualità in termini di funzioni vale la spesa extra.

  • Punteggio caratteristiche: 4,5/5  

LG B2 OLED with ferris wheel on screen

I neri profondi dell'LG B2 OLED rimangono intatti anche quando si visualizzano immagini ad alto contrasto.  (Image credit: Future)

LG B2: qualità dell'immagine

  • Colori ricchi
  • Neri profondi con ombre dettagliate 
  • Luminosità non all’altezza degli standard dei TV OLED 

Come altri TV OLED, la serie B2 offre un contrasto "quasi infinito", con un livello di nero che si attesta appena sopra gli 0 nits. L'area in cui si differenzia dai modelli OLED di fascia più alta è il picco di luminosità: abbiamo misurato 554 nits nella modalità immagine calibrata Cinema (HDR) e 568 nits nella modalità Standard (HDR).

Questi numeri sono essenzialmente gli stessi valori che abbiamo misurato sull'OLED A2 di LG, anche se i modelli più grandi della serie C2 (e anche il modello di fascia media) non sono stati in grado di offrire un'illuminazione di picco pari alla serie Sony A80K OLED, che è in grado di arrivare a picchi più elevati. Il risultato è che il B2 è più adatto a stanze in cui è possibile attenuare le luci piuttosto che a quelle in cui i lampadari sono continuamente accesi o in cui c'è molta luce che entra da più di una finestra.

La copertura dello spazio colore DCI-P3 durante la visualizzazione del 4K HDR è stata del 98,8%, un risultato eccellente ed è un'altra corrispondenza con l'A2 di LG. Quando è stato misurato utilizzando il software di calibrazione del colore Calman di Portrait Displays, la precisione del colore in modalità Filmmaker è risultata un po' scarsa, con un'immagine eccessivamente calda e rossastra, ma le regolazioni avanzate dell'immagine del televisore consentono di correggerla.

Specifiche tecniche

Misure disponibili: 55, 65, 77 pollici
Tipo di pannello: OLED
Risoluzione: 4K
Supporto HDR: Dolby Vision, HDR10, HLG
Supporto Audio: Dolby Atmos, Dolby Digital
Smart TV: webOS 22
HDMI: 4 (2x HDMI 2.1)

Una volta completate tutte le regolazioni, l'immagine vibrante e dettagliata del B2 ha reso piacevole la visione di tutti i tipi di film e programmi televisivi. La visione delle scene iniziali di Top Gun: Maverick è stata gratificante. In particolare, nelle scene in cui il protagonista (Tom Cruise) vola a velocità Mach 10, diventando l'uomo più veloce del mondo, per poi spingersi addirittura fino a Mach 11, oppure nelle scene buie nella torre di controllo in cui la squadra di volo monitora i suoi progressi, enfatizzate da neri profondi.

Guardando 1899 su Netflix, la capacità del B2 di dare corpo alle ombre nei tetri ambienti della nave si è rivelata entusiasmante. Avendo precedentemente guardato i primi episodi di questa serie su un proiettore a ottica ultra corta, non avevo idea di quanti dettagli fossero contenuti nei neri, ma il B2 li ha rivelati in un modo in cui il proiettore si è dimostrato incapace di fare.

Anche le immagini più luminose e ricche di colori, come quelle di Elvis, si sono comportate bene con il B2: i rossi e i verdi delle scene che si svolgono in uno speciale natalizio di Elvis, girato originariamente negli anni '60, appaiono ricchi e accattivanti. I toni della pelle risultano naturali e l'immagine del B2 ha un aspetto complessivamente pulito e dettagliato che gli permette di competere con i migliori TV 4K. Anche la gestione del movimento da parte del B2 è stata impressionante: guardando una scena impegnativa del recente film di James Bond "No Time to Die", in cui la telecamera passa lentamente sopra la cima di una collina scoscesa, l'immagine è risultata per lo più solida e dettagliata.

A questo punto è necessario sottolineare che tutte le visioni sono state effettuate in condizioni di illuminazione scarsa o totalmente assente. Con le luci accese, l'immagine del B2 ha perso parte del suo impatto dinamico. Questo non vuol dire che fosse scialba, ma rispetto ai televisori LCD con retroilluminazione a LED, e in particolare a quelli con retroilluminazione a mini-LED, che possono raggiungere picchi di luminosità di oltre 2.000 nit e in genere hanno anche un livello di luminosità medio elevato, le prestazioni del B2 sono state relativamente scarse in queste altre condizioni. Opzioni come il

Samsung QN85B, o equivalenti, rimangono alternative migliori se si deve installare il televisore in una stanza luminosa.  

 

  • Punteggio qualità dell'immagine: 4/5

LG B2 OLED: primo piano dello stand e del telecomando

 Il supporto in plastica del B2 OLED è sufficientemente robusto, ma sembra non essere all'altezza del resto del design del televisore.   (Image credit: Future)

LG B2: qualità del suono

  • La modalità AI Sound Pro è la migliore per un uso generale 
  • Upmix del suono 5.1.2  
  • Qualità del suono non eccezionale con la maggior parte delle modalità 

I televisori della serie B2 sono dotati di due diffusori downfiring, ognuno dei quali ha una potenza di 10 watt. È presente il supporto Dolby Atmos e il processore α7 Gen 5 AI genera un suono virtuale a 5.1.2 canali quando è attiva la modalità AI Sound Pro di LG. AI Sound Pro esegue anche l'upmix delle normali colonne sonore stereo per ottenere una presentazione virtuale a 5.1.2 canali.

La maggior parte delle modalità sonore del B2 sono caratterizzate da tonalità audio sottili e taglienti che possono risultare fastidiose dopo pochi minuti di visione, anche se i dialoghi in tutte le modalità sono chiari. I film, tuttavia, hanno beneficiato della presentazione virtuale Atmos di AI Sound Pro, con il suono che si è esteso oltre i limiti dello schermo del televisore. Tra le varie preimpostazioni disponibili, questa è quella che offre il suono più equilibrato e che consigliamo di lasciare attiva.

Poiché il B2 è praticamente uguale alla serie A2 entry level in termini di specifiche audio, non ci ha sorpreso la mancanza di bassi e la congestione del suono nelle scene di film con azione intensa. La conclusione è che si tratta di un televisore che trarrà grande beneficio da una soundbar. Anche l'aggiunta di una soundbar economica a 2.1 canali renderà l'esperienza di visione dei film più coinvolgente.

  • Punteggio qualità del suono: 3/5

LG B2 OLED: uno sguardo al telecomando

L'esclusivo Magic Remote di LG consente di eseguire le funzioni sullo schermo utilizzando i comandi punta e clicca e di scorrimento.   (Image credit: Future)

LG B2: design

  • Design elegante con cornice ultrasottile
  • Stand di supporto in plastica 
  • Magic Remote con comandi punta e clicca sullo schermo 

I televisori della serie B2 presentano lo stesso pannello ultra-sottile degli altri modelli OLED, insieme a una cornice ridotta all’osso e a un supporto di dimensioni ridotte. Di conseguenza, il design di questo TV si adatterà alla maggior parte degli ambienti.

Una delle mie lamentele riguardo al design del B2 è la base, realizzata in una plastica un po' fragile che non sembra in linea con il resto del design del televisore. Con un televisore economico è necessario tagliare le spese da qualche parte, e il supporto è chiaramente il punto in cui si è cercato di risparmiare sui costi. Nonostante ciò, riesce a reggere saldamente il televisore in posizione verticale, anche se non c'è un'opzione di altezza variabile per far spazio a soundbar molto voluminose. Se si desidera qualcosa di più sofisticato e flessibile, LG offre un supporto Gallery opzionale per l'installazione in luoghi diversi da un tavolo per TV o da una parete.

Il Magic Remote fornito con i televisori LG è un dispositivo unico con funzionalità di puntamento e scorrimento. Il modo di utilizzo è molto diverso da quello dei normali telecomandi e, una volta presa confidenza, sembra per molti versi superiore. C'è un microfono integrato per i comandi vocali di Alexa o Google e ci sono anche pulsanti rapidi per accedere ai servizi Netflix, Prime Video e Disney Plus.

  • Design score: 3.5/5

LG B2 OLED: l'interafaccia webOS 22

L'interfaccia dello smart TV webOS 22 di LG è un po' disordinata, anche se può essere personalizzata per più utenti.   (Image credit: Future)

LG B2: interfaccia smart TV e menu

  • Interfaccia Smart TV webOS 22
  • Controllo vocale integrato tramite Google Assistant e Alexa  
  • Manca qualche app importante

L'interfaccia smart TV webOS 22 di LG è piuttosto affollata, anche se è possibile modificare la disposizione delle app che si allineano orizzontalmente sullo schermo. È inoltre possibile creare più profili utente, in modo che i membri della famiglia possano accedere e ottenere un'esperienza smart TV personalizzata. La modalità immagine consente di visualizzare opere d'arte in slideshow quando il televisore non mostra segnale video. Non è la stessa impostazione "ambient" che si ottiene con i TV "gallery" della serie G2, che può funzionare in modalità a basso consumo, ma è comunque una funzione gradita.

Una cosa che mi ha infastidito durante la configurazione è che ho dovuto inserire un indirizzo e-mail (oppure le credenziali valide di un account di social media) per creare il mio profilo utente - un requisito necessario per personalizzare l'interfaccia smart. Manca anche qualche app importante, per esempio l'applicazione ESPN Plus, che molti appassionati di sport amano (anche se è fruibile solo negli Stati Uniti).

Data la natura snella del telecomando Magic Remote di LG, per regolare le immagini è necessario scavare in alcuni livelli di menu. Fortunatamente, è possibile personalizzare tutte le modalità di immagine per le sorgenti a gamma dinamica standard e HDR e applicare una serie di regolazioni dell'immagine a tutti gli ingressi.

LG B2 OLED: schermata della home

La Home Dashboard di LG può essere utilizzata per configurare gli ingressi e controllare i dispositivi smart home collegati.   (Image credit: Future)
  • Punteggio Smart TV e menu: 3,5/5

LG B2: gaming

  • Supporto a 4K 120Hz, VRR, ALLM e FreeSync Premium  
  • Input lag di soli 9,11 ms 
  • Modalità Game Optimizer con Game Dashboard 

La serie B2 si contraddistingue per essere la linea di televisori OLED meno costosa del produttore che offre anche funzioni gaming avanzate come 4K 120Hz, frequenza di aggiornamento variabile, modalità Auto Low Latency e FreeSync Premium. Si tratta di fattori chiave che differenziano questa serie rispetto alla serie A2, leggermente meno costosa, e di un valido motivo per acquistare un televisore B2.

Altre caratteristiche da gaming del B2 includono la modalità Game Optimizer con un menu Game Dashboard, il cloud gaming GeForce Now e il supporto HDR Gaming Interest Group (HGiG).

Nei nostri test, l'input lag è stato estremamente ridotto. Utilizzando un misuratore di test 4K, è stato misurato 9,1 ms in modalità Game Optimizer, un livello di prestazioni che colloca la serie B2 tra i migliori TV da gioco. 

  •  Punteggio gaming: 4,5/5 

LG B2: qualità-prezzo

  • La serie OLED di LG con supporto ai 120 Hz meno costosa 
  • Luminosità ridotta rispetto alla serie immediatamente superiore C2
  • Gli OLED TV sono comunque più costosi dei QLED 

La serie B2 ha un valore fantastico. Si tratta di un televisore che se la cava bene con i film, offrendo neri profondi, colori ricchi e HDR ben bilanciato. Ma la suite completa di funzioni per il gaming, tra cui 120 Hz e supporto VRR, è ciò che gli dà una marcia in più, rendendolo un ottimo televisore ricco di funzioni che è anche conveniente.

È possibile ottenere di più passando ai modelli OLED della serie C2 di LG? Assolutamente sì. I televisori della serie C2 offrono tutte le stesse caratteristiche della serie B2, ma con una maggiore luminosità e migliori prestazioni audio. In vista del 2023, anno in cui verranno introdotti i nuovi modelli OLED di LG, la differenza di prezzo tra i modelli da 65 pollici della serie B2 e quelli della serie C2 è di poche centinaia di euro, quindi il C2 è certamente un’opzione più valida se si ha maggior disponibilità di spesa o si può approfittare di un forte sconto.

Un'altra opzione è quella di acquistare un modello della serie A2. Entrambe le serie B2 e A2 offrono prestazioni video e audio identiche, quindi se non vi servono le funzioni di gioco del B2, potreste risparmiare optando per un TV della serie A2, che è meno costoso.

  • Punteggio qualità-prezzo: 4,5/5 

LG B2 OLED con una schermata di Netlix su schermo

L'LG B2 è una buona opzione OLED a basso costo per gli appassionati di cinema che amano anche i giochi per console.   (Image credit: Future)

LG B2: ne vale la pena?

Swipe to scroll horizontally
LG B2
AttributesNotesRating
CaratteristicheRicco di funzioni, con porte HDMI 2.1 che supportano 120Hz e VRR.4,5/5
Qualità dell'immagineOttima qualità dell'immagine, anche se con una luminosità inferiore rispetto agli OLED di fascia superiore.4/5
Qualità del suonoAudio passabile con dialoghi chiari, anche se manca l'impatto dei bassi.3/5
DesignDesign elegante e telecomando di qualità, ma la base del televisore è in plastica.4/5
Smart TV e menuL’interfaccia webOS 22 può piacere o meno, ma fa il suo dovere.3,5/5
GamingUna suite completa di funzioni gaming rende il B2 un eccellente TV economico per il gaming.4,5/5
Qualità-prezzoUn valore complessivo fantastico per la combinazione di funzioni e prestazioni che sono offerte sul piatto.4,5/5

Acquistatelo se...

Volete un TV OLED conveniente
Con neri profondi e ricchi e un angolo di visione decisamente ampio, i TV OLED offrono molti vantaggi in termini di qualità dell'immagine e la serie B2 li offre a un prezzo ragionevole. 

Volete un TV ideale per guardare i film
La serie B2 soddisferà gli appassionati di cinema con le sue ombre profonde e le eccezionali prestazioni complessive. 

Volete un televisore per giocare
La serie B2 offre una gamma completa di funzionalità HDMI 2.1, come 120 Hz e supporto VRR, che la rendono perfetta per giocare con PS5 o Xbox Series X. 

Non acquistatelo se…

Avete intenzione di installarlo in una stanza luminosa
I TV della serie B2 hanno una luminosità limitata rispetto ai TV QLED e agli OLED di fascia più alta, il che li rende una scelta discutibile per visionare contenuti sportivi o per visioni diurne.   

Non si vuole aggiungere una soundbar
L'audio integrato del B2 è buono per alcune circostanze, ma i film d'azione ad alto volume saranno meglio serviti da un impianto home theatre o da una soundbar.  

Non siete appassionati di giochi
La qualità dell'immagine del B2 è per lo più identica a quella della serie A2 di LG, quindi se non siete interessati ai giochi - il principale vantaggio del B2 - acquistate un A2.  

Considerate anche...

Image (Si apre in una nuova scheda)

LG A2 (Si apre in una nuova scheda)
La serie A2 entry level di LG offre prestazioni quasi identiche alla serie B2, ma omette le funzioni di gioco. Un'opzione economica per chi cerca un televisore ideale per la visione di film.  

Image (Si apre in una nuova scheda)

LG C2 (Si apre in una nuova scheda)
I modelli OLED C2 di LG, di livello medio superiore, dovrebbero offrire un livello di prestazioni simile, ma con una migliore luminosità. Il prezzo del modello C2 è superiore di diverse centinaia di euro, ma ne vale la pena a seconda delle esigenze. 

Image (Si apre in una nuova scheda)

Sony A80K (Si apre in una nuova scheda)
Come il C2 di LG, gli OLED A80K di livello medio di Sony offrono un ottimo mix di prestazioni e funzioni di gioco a un prezzo più o meno equivalente, anche se la serie A80K non è luminosa come i set C2.  

Con il supporto di