Skip to main content

LG A2 OLED | Recensione

Il TV LG A2 OLED è un entry-level con un ottimo rapporto qualità-prezzo

LG A2 OLED TV with landscape on screen
(Image: © Future)

Verdetto

La serie A2 di LG è l'entry level dei televisori OLED dell'azienda, ma non per questo bisogna fare grosse rinunce. La qualità complessiva delle immagini dell'A2 è eccellente e offre agli appassionati degli OLED esattamente ciò che vogliono. Le caratteristiche più interessanti per i videogiocatori, come il display a 120 Hz, non sono presenti a questo prezzo e la luminosità dell'immagine è inferiore a quella degli OLED di fascia superiore della stessa LG. Ma se siete alla ricerca di un buon televisore economico per i film e altri tipi di intrattenimento, l'A2 è un'opzione estremamente valida.

Pros

  • +

    Neri profondi e ombre dettagliate

  • +

    Colori accurati (modalità Filmmaker)

  • +

    Conveniente per un TV OLED

Cons

  • -

    Mancano le funzioni gaming di alto livello

  • -

    Luminosità limitata rispetto ai migliori TV OLED

  • -

    Prestazioni audio insoddisfacenti

LG A2: Recensione veloce

I televisori della serie LG A2 OLED sono le offerte OLED meno costose del marchio, ma nonostante ciò offrono una  qualità dell'immagine all’altezza dei migliori televisori OLED, anche se non raggiunge il livello di un top di gamma come LG G2 o Samsung S95B. Il set di caratteristiche dell'A2 è più scarso rispetto a quello dei modelli più costosi della linea LG e il picco di luminosità più ridotto lo rende una scelta più indicata per la visione in ambienti con poca luce. Ma gli appassionati di cinema troveranno molte cose da amare e i prezzi contenuti della serie A2 rispetto ad altri TV OLED faranno felici i loro portafogli.

La piattaforma webOS 22 per smart TV presente negli ultimi TV di LG richiede un po' di tempo per imparare ad usarla, ma è anche possibile personalizzarla abbastanza ed è presente una nuova funzione che consente a più membri della famiglia di creare i propri profili personalizzati. Un microfono integrato nel telecomando  permette di cercare i contenuti utilizzando Alexa e Google Assistant, e inoltre webOS 22 supporta la connessione a una più ampia gamma di dispositivi intelligenti direttamente dall'interfaccia del televisore.

Guardare i film sull'A2 si è rivelata un'esperienza pienamente soddisfacente: le immagini avevano i neri profondi e le ombre dettagliate tipiche dei migliori TV 4K, mentre i colori apparivano completamente saturi e puliti. La luminosità non è il punto di forza dell'A2 (dovrete passare ai televisori della serie C2 o G2 di LG se la luminosità dell'immagine è un requisito importante per voi) ma è comunque stata sufficiente a far risaltare le zone luminose dei film e dei programmi televisivi in HDR, grazie all'efficace Dynamic Tone Mapping del televisore.

Sebbene il design di A2 non sia nulla di eccezionale, ha un aspetto elegante e inoltre ha in dotazione un ottimo telecomando Magic Remote che consente di navigare nell'interfaccia della smart TV e nei menu di configurazione utilizzando sia le funzioni "punta e clicca" che quelle di scorrimento. I supporti in dotazione al televisore dovrebbero consentire di posizionarlo saldamente su un tavolo o su un supporto TV, ma sono relativamente esili e non lasciano molto spazio per posizionare una soundbar, una cosa che sicuramente desidererete aggiungere date le prestazioni audio di livello medio dell'A2.

L'A2 non manca di funzioni legate al gioco: ha una modalità Game Optimizer e un menu Game Dashboard per accedere direttamente alle relative impostazioni. GeForce Now e Stadia sono disponibili per il cloud gaming anche nell'interfaccia di webOS 22 e l'input lag misurato dal televisore in modalità Game Optimizer è molto basso. Mancano però un display da 120 Hz e porte HDM1 2.1 con frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e anche il FreeSync, caratteristiche che invece si trovano nei modelli OLED B2 della stessa azienda.

LG A2 recensione: prezzo e disponibilità

  • Disponibilità: 10 Aprile 2022 
  • OLED48A2:   1.299 €
  • OLED55A2:   1.699 €
  • OLED65A2:   2.399 €

La serie A2, il televisore OLED più economico di LG, si posiziona, come prezzo, appena sotto i televisori della serie B2 della stessa marca. Questi modelli sono attualmente disponibili con schermi di dimensioni fino a 77 pollici, mentre la serie A2 è disponibile in Italia con schermi da 48, 55 e da 65 pollici.

La differenza di prezzo tra i modelli della serie A2 e B2 è marginale, mentre i modelli C2 di LG con pannello "evo" di nuova generazione rappresentano un salto, in termine di spesa, maggiore.

LG A2 OLED TV back panel inputs

The A2 OLED's back panel inputs include an HDMI port with eARC plus 2 side-mounted HDMI 2.0b ports and an antenna connection. (Image credit: Future)

LG A2 recensione: caratteristiche

  • Interfaccia Smart TV WebOS 22 
  • Dolby Vision, HDR10, e HLG high dynamic range 
  • Alexa e Google Assistant già installati

Come altri modelli OLED LG del 2022, i televisori della serie A2 sono dotati dell'interfaccia smart TV webOS 22. Questa offre un'ampia gamma di applicazioni per lo streaming, comprese Netflix, DisneyPlus, Amazon Prime Video,, Apple TV+ e altre. Molte di queste sono accessibili direttamente dai pulsanti dedicati del telecomando in dotazione. La serie A2 ha anche il controllo vocale integrato con Google Assistant e Alexa, che consente la ricerca ad attivazione vocale.

La serie A2 è dotata del processore α7 Gen 5 AI di LG. Questo processore è apparso per la prima volta nei modelli 2021 di LG e fornisce funzioni come la mappatura dinamica dei toni e l'upmixing del suono a 5.1.2 canali. I formati Dolby Vision, HDR10 e HLG ad alta gamma dinamica sono tutti supportati dalla serie A2, insieme a Dolby Vision IQ e HGiG (HDR Gaming Interest Group). È prevista una modalità Filmmaker che fornisce impostazioni accurate per il colore e il movimento, oltre a disattivare qualsiasi elaborazione automatica che modificherebbe l'immagine rispetto al modo in cui il regista del film intendeva presentarla.

L'A2 dispone di 3 porte HDMI, di cui 2 su un pannello laterale e una direttamente sul retro del televisore. Tutti questi ingressi sono in versione 2.0b con supporto per la modalità Auto Low Latency Mode (ALLM), oltre all'HDMI eARC sulla terza porta, quella rivolta verso il retro. È presente anche un ingresso RF per il collegamento di un'antenna che consente di collegare il sintonizzatore TV digitale ATSC 1.0 al televisore.

Lo streaming wireless da un telefono o da un tablet può essere effettuato tramite AirPlay 2 o Bluetooth 5.0.

Nel complesso, la serie A2 è relativamente povera di funzioni rispetto agli altri TV OLED di LG e ai migliori TV 4K in generale. Le differenze principali riguardano le specifiche relative ai giochi, come gli ingressi HDMI 2.1, il display a 120 Hz, il VRR (Variable Refresh Rate) e il FreeSync, tutti elementi disponibili sui TV della serie superiore B2.

  • Caratteristiche Punteggio: 3.5/5

LG A2 OLED TV angle showing smart TV interface

The LG A2 features a great range of built-in apps and streaming services. (Image credit: Future)

LG A2 recensione: qualità dell’immagine

  • Riproduzione ricca di colori
  • Neri profondi con ombre dettagliate
  • Luminosità limitata per un TV OLED 

L'A2 è riuscito a rispettare le dichiarazioni di LG sul contrasto "quasi infinito", offrendo neri profondi e punti luce brillanti. Abbiamo misurato una luminosità massima di 524 nits in modalità standard (HDR), 542 nits in modalità Vivid e 526 nits in modalità Filmmaker.

Il risultato che ne consegue è che la luminosità dell'A2 è notevolmente inferiore a quella del modello C2 della stessa LG e dell'OLED A80K di Sony. La leggera variazione di luminosità tra la modalità Vivid e quella Filmmaker è comunque una buona notizia, in quanto significa che il televisore raggiunge quasi la sua luminosità massima in entrambe le modalità e ciò significa che fornisce anche la migliore resa cromatica.

La copertura dello spazio colore DCI-P3 durante la visualizzazione del 4K/HDR è stata del 98,8%, un risultato eccellente. Inoltre, le prestazioni dell'A2 in modalità Filmmaker sono state per lo più accurate, richiedendo solo lievi regolazioni per ottimizzare la luminosità, il colore e il contrasto.

Come si è comportato l'A2 una volta completate le regolazioni? Guardando il Blu-ray 4K dell'ultimo film del franchise di James Bond "No time to die” i colori sono apparsi pienamente saturi senza sembrare cartooneschi, mentre il nero sia nelle barre letterbox dell'immagine che nelle ombre profonde delle prime scene della "vacanza" di Bond è apparso completamente compatto. Anche i dettagli delle ombre sia in questo disco che in altri in 4K come The Batman e Dune, erano davvero impressionanti.

Un altro aspetto interessante delle prestazioni dell'A2 è l'ottima gestione del movimento, anche in modalità Filmmaker. Ad esempio, guardando una scena di No time to die in cui la telecamera oscilla lentamente su una collina scoscesa, l'immagine è apparsa per lo più stabile e dettagliata. 

Caratteristiche chiave:

Dimensioni schermo: 48, 55, 65 pollici

Risoluzione: 4K

Tecnologia pannello: OLED

HDR: Dolby Vision, HDR10, HLG

Audio: Dolby Atmos, Dolby Digital

Smart TV: webOS 22

Porte HDMI: 3

Con un'emissione luminosa più limitata rispetto ad altri televisori, compresi i modelli OLED più recenti, l'A2 non sarà l'opzione migliore per la visione in ambienti ben illuminati. La copertura dello schermo non genera molti riflessi, ma comunque con le tende aperte o la luce accesa si nota un certo riverbero sullo schermo.

Tuttavia la luminosità più limitata del televisore non si è rivelata un problema per la visione di film e spettacoli con un'elevata gamma dinamica. L'impostazione Dynamic Tone Mapping è attivata come impostazione predefinita nella modalità Filmmaker e aiuta molto a ottimizzare il contrasto dell'immagine con i programmi HDR. L'impostazione del contrasto dinamico automatico, disponibile insieme alla mappatura dinamica dei toni nel menu luminosità del televisore, si è rivelata meno efficace, probabilmente per questo motivo è disattivata come impostazione predefinita nella stessa modalità Filmmaker.

Per verificarlo, ho guardato alcuni dei filmati dimostrativi contenuti nel disco di benchmark UHD HDR di Spears & Munsil con l'uscita impostata a 1.000 nit. Le immagini con le nuvole apparivano sempre dettagliate e con un contrasto incisivo con il Dynamic Tone Mapping attivato. Con questa impostazione disattivata le stesse riprese avevano un aspetto opaco e coperto.

Come per altri TV OLED, l'immagine dell'A2 ha mantenuto il contrasto e la saturazione dei colori anche quando la si guarda da una posizione decentrata. I test di grigio a schermo intero hanno rivelato un'uniformità dell'immagine un po' meno perfetta: un leggero grado di sfumatura del colore era visibile ai bordi dello schermo, anche se non si è rivelato un problema durante la visione di spettacoli e film normali.

  • Punteggio qualità dell'immagine:4/5

LG A2 OLED TV angled left showing smart interface

The A2 has adequate built-in audio, but you'll want to use an external soundbar to get the best sound with movies. (Image credit: Future)

LG A2 recensione: qualità del suono

  • Il suono si congestiona durante le scene di film ad alta intensità
  • La modalità AI Sound Pro è la migliore per un uso generale
  • Upmix del suono a 5.1.2 canali se si abbina una soundbar

La serie A2 supporta il Dolby Atmos, ma la sua capacità audio integrata è limitata a 2.0 canali, trasmessi da altoparlanti rivolti verso il basso.  È comunque in grado di gestire segnali fino a 5.1.2, grazie al processore AI α7 Gen 5, ma questo vantaggio lo si ottiene solo utilizzando una soundbar separata.  

In effetti l'uso di una soundbar separata con la serie A2 è qualcosa che consiglierei, dato che l'audio integrato del TV si è rivelato relativamente debole, con bassi limitati. I dialoghi erano chiari per la maggior parte dei film e degli spettacoli televisivi con una semplice traccia sonora, ma quando la musica e gli effetti sonori erano mixati, i dialoghi potevano essere oscurati e la gamma dinamica era ridotta.

Per la maggior parte delle cose che ho visto sull'A2, ho selezionato la modalità AI Sound Pro. Questa si è rivelata la migliore per la maggior parte dei contenuti, anche se non ha salvato la situazione durante la visione di film con esplosioni e altri effetti intensi.

  • Punteggio qualità audio: 3/5

LG A2 OLED TV remote control being held in hand

The A2's unique Magic Remote lets you control things onscreen using point-and-click and scroll functions. (Image credit: Future)

LG A2 recensione: design

  • Design elegante con cornice ultrasottile
  • Piedini di appoggio un po' esili
  • Telecomando Magic con punta e clicca

La serie A2 ha un aspetto elegante e, sebbene non abbia il design affascinante dei modelli G2 Galer del produttore, la maggior parte delle persone sarà completamente soddisfatta dell'aspetto del televisore nel proprio salotto.

Per sostenere il televisore vengono forniti dei piedini di base. Rispetto ai piedini dei modelli di fascia più alta, anche quelli del modello B2, questi sono relativamente fragili, ma, nonostante questo, è chiaro che sono in grado di sorreggere il TV. Però, essendo così piccoli non offrono molto spazio per una soundbar.  Se siete alla ricerca di qualcosa di più accattivante LG offre un supporto Gallery opzionale che consente di posizionare il televisore in luoghi diversi da un supporto TV o da una parete.

Il telecomando Magic Wand  di LG consente di usarlo sia con il punta e clicca per scorrere le voci di menu sullo schermo che muoversi tra queste grazie a uno speciale cursore per la navigazione di base (questa è la parte magica). È inoltre dotato di un microfono integrato da utilizzare per le funzioni di comando vocale del televisore.

Anche se non tutti apprezzeranno il design e le funzionalità non convenzionali del telecomando Magic, personalmente, una volta che ci ho preso la mano l'ho trovato facile da usare, inoltre offre anche pulsanti dedicati per accedere direttamente a Netflix, Prime Video e Disney Plus.

  • Punteggio design : 4.5/5

LG A2 OLED TV webOS 22 interface

LG's webOS 22 smart TV interface is somewhat cluttered, though it can be individually customized for multiple viewers. (Image credit: Future)

LG A2 recensione: smart TV e menu

  • Interfaccia webOS 22 
  • Controllo vocale integrato con Google Assistant e Alexa

WebOS 22 di LG è la tipica interfaccia da smart TV, e potrete riempire la home con le vostre app preferite. È inoltre possibile creare profili multipli, dando la possibilità ad altri membri della famiglia di accedere al proprio schermo smart TV personalizzato, una novità per il 2022. È presente anche una modalità immagine per la visualizzazione di opere d'arte, anche se non è così sofisticata come quella G2, che offrono una modalità "ambiente" a basso consumo.

Da notare che per creare un profilo utente è necessario inserire il proprio indirizzo e-mail o un account di social media, un processo piuttosto fastidioso e che richiede molto tempo. 

Non è possibile effettuare le regolazioni dell'immagine direttamente dal telecomando del televisore. Per farlo è necessario accedere al sottomenu impostazioni avanzate del menu immagine. Tutte le modalità d’immagine possono essere personalizzate individualmente. È inoltre possibile applicare le regolazioni delle immagini a tutti gli ingressi, una funzione utile e che fa risparmiare tempo.

  • Punteggio Smart TV e menu: 3,5/5

LG A2 recensione: gaming

  • Modalità Game Optimizer con Dashboard di gioco
  • Basso input lag di 10 ms in modalità Game Optimizer
  • Supporto ALLM

La serie A2 manca di molte delle caratteristiche che i giocatori più accaniti e i possessori di console Xbox e PlayStation di nuova generazione richiedono. Per elencare ancora una volta la lista, non sono presenti il display a 120 Hz, la frequenza di aggiornamento variabile e neppure il FreeSync.

Nonostante ciò la serie A2 non è del tutto manchevole per quanto riguarda le funzionalità legate al gioco. Dispone di una modalità Game Optimizer con un menu Game Dashboard che consente di accedere rapidamente alle impostazioni relative. GeForce Now e Stadia sono disponibili per il cloud gaming attraverso l'interfaccia webOS 22, e sono presenti anche la funzione Auto Low Latency Mode (ALLM) e il supporto per l'HDR Gaming Interest Group (HGiG).

Le specifiche di LG per la serie A2 dichiarano un input lag estremamente basso, e ciò si è dimostrato vero nei nostri test. Con l'impostazione Low Input Lag selezionata nella modalità Game Optimizer, l'LG ha misurato 10 ms, quando è stato testato con i misuratori di input lag sia a 1080p che a 4K: un risultato davvero impressionante, che regge il confronto con i migliori TV gaming.

  • Punteggio gaming: 3.5/5

LG A2 recensione: prezzo

  • Il modello OLED meno costoso di LG
  • Mancano le caratteristiche principali della serie superiore B2 
  • TV OLED sono più costosi dei TV QLED

Essendo il televisore OLED meno costoso di LG, la serie A2 è intrinsecamente un ottimo affare. L'unica cosa che diminuisce il suo valore complessivo è il piccolo divario di prezzo con la serie B2, che ha una gamma più ampia per le funzioni gaming, tra cui un display a 120 Hz e ingressi HDMI 2.1, oltre a un supporto più robusto.

L'aspetto che dà davvero valore alla serie A2 è la sua performance con i film: se si utilizza questo televisore principalmente per guardare film in un ambiente adeguatamente oscurato, piuttosto che sport in una stanza luminosa, è un'opzione conveniente e di alta qualità. Ma se siete più interessati a giocare o alla normale televisione di tutti i giorni, fareste meglio a scegliere un modello LED o QLED, che di solito si possono trovare a un prezzo più conveniente rispetto a un OLED, a parità di dimensioni dello schermo.

  • Punteggio prezzo: 5/5 

LG A2 OLED TV webOS 22 interface

The LG A2 is a good lower-cost OLED option for movie fans. (Image credit: Future)

Dovrei comprare l’A2 di LG?

LG A2
CaratteristicheNoteValutazione
CaratteristicheUn po' scarse le funzioni di gioco, ma include gli assistenti vocali Google e Alexa3.5/5
Qualità dell'immagineNeri profondi e colori intensi, ma luminosità limitata4.5/5
Qualità del suonoAudio adeguato, ma non gestisce bene le colonne sonore ad alta intensità3/5
DesignDesign elegante e telecomando interessante, ma con un supporto poco robusto4/5
Smart TV e menuL’interfaccia webOS 22 necessita tempo per capirla, ma fa il suo dovere3.5/5
GamingCaratteristiche gaming decenti, ma inferiori a quelle dei televisori di fascia più alta3.5/5
PrezzoUn ottimo valore complessivo, soprattutto per gli appassionati di cinema5/5

Compratelo se...

Buy it if...

Volete un TV OLED

Con neri profondi e ricchi e un angolo di visione ultra ampio, i TV OLED offrono molti vantaggi in termini di qualità dell'immagine e la serie A2 li offre a un prezzo ragionevole.

Volete un grande TV per guardare i film

Nonostante siano OLED economici quelli della serie A2 delizieranno gli appassionati di cinema con le loro ottime prestazioni complessive, anche appena usciti dalla confezione.

Non vi dispiace spegnere le luci

La serie A2 ha una luminosità limitata rispetto ai TV QLED e anche di altri modelli OLED più costosi, il che la rende adatta a stanze con un buon controllo dell'illuminazione

Non compratelo se...

Si intende guardarlo in una stanza luminosa

Si veda il punto 3 sopra. Se si prevede di utilizzare il televisore per lo sport o per altri tipi di visione diurna, un modello OLED o QLED più luminoso sarà migliore dell'A2.

Siete appassionati di videogiochi

Sebbene l'A2 offra diverse funzioni legate al gioco, non dispone di molte di quelle più importanti che i possessori di console di nuova generazione solitamente cercano.

Non si vuole aggiungere una soundbar

L'audio integrato dell'A2 non regge bene quando si guardano film con azioni esplosive o musica ad alto volume, per cui si consiglia una soundbar esterna.

Also consider...

Also consider...

If our LG A2 OLED review has you considering other options, here are three more TVs to ponder.

(Si apre in una nuova scheda)

LG C2 (Si apre in una nuova scheda)
LG’s upper-tier C2 OLED models should deliver a similar level of performance, but with better brightness and more extensive gaming features. C2 prices are several hundreds higher, but worth it depending on your needs.

(Si apre in una nuova scheda)

Sony A80K (Si apre in una nuova scheda)
Like LG’s C2, Sony’s mid-level A80K OLEDs offer a great mix of performance and gaming features for roughly the same price, though the A80K series isn’t as bright as C2 sets. 

(Si apre in una nuova scheda)

TCL 6-Series
(Si apre in una nuova scheda)TCL’s 6-series sets are among the least expensive models offering mini-LED backlights and Quantum Dots for enhanced brightness and extended color. A good option if you’re looking for a high-quality TV at a lower-than-OLED price.

Con il supporto di