Skip to main content

Xbox Project Scarlett: specifiche, data di uscita e giochi per Xbox Two

Dopo anni di speculazioni e rumor sulla prossima generazione della console Xbox, Microsoft ha finalmente annunciato Xbox Project Scarlett durante la conferenza di E3 2019 a giugno di quest'anno.

La Xbox di prossima generazione dovrebbe essere compatibile con i giochi 4K a 60 frame al solido, avere un disco SSD veloce e il  ray tracing.

Abbiamo ancora troppi pochi dettagli sulle caratteristiche hardware, anche 'Project Scarlett' è un nome in codice. Ma sappiamo che sta arrivando, quando e soprattutto conosciamo alcune caratteristiche molto interessanti.

Più veloce e graficamente più evoluto del predecessore, Xbox Scarlett vuole essere la più potente console mai realizzata quando verrà presentata nel 2020. Più potente anche di PS5, che verrà presentata nello stesso periodo. Per avere un'idea della potenza basta pensare che rispetto a  Xbox One X  Xbox Scarlett sarà quattro volte più veloce (ameno secondo il video che potete vedere qui sotto).

Il Black Friday e il Cyber Monday si stanno avvicinando. Se volete risparmiare vi consigliamo di leggere le nostre guide per conoscere tutti gli sconti e le offerte alle quali saranno soggetti i prodotti da gaming.

"Per noi la console è una parte centrale e vitale. Una console dovrebbe essere progettata, costruita e ottimizzata per una sola cosa: il gaming", ha detto Phil Spencer, massimo dirigente della divisione Xbox, per evidenziare il rinnovato impegno di Microsoft nello sviluppo della miglior console possibile. Una presentazione che, almeno in parte, cerca di recuperare i primi passi meno che perfetti della Xbox One. 

"Questo momento resterà nella storia del gaming". 

"Noi del team Xbox saremo sempre impegnati nella creazione dei migliori giochi che possiate trovare. Questo momento, nel mondo dei videogiochi, è il più creativo ed entusiasmante che ci sia mai stato. I giochi e i giocatori possono essere una grande forza unificatrice per il mondo". 

Pare proprio che Xbox Project Scarlett sarà una macchina incredibilmente potente, con componenti AMD sviluppati ad hoc, e un SSD che permetterà un salto evolutivo nelle tecniche di sviluppo dei videogiochi. Ecco quello che si sa finora riguardo a quella che, prevediamo, finirà per chiamarsi Xbox Two

Xbox Project Scarlett

Xbox Project Scarlett internal hardware. (Image credit: Microsoft)

Xbox Project Scarlett: punti chiave

  • Che cos'è? Xbox Project Scarlett sarà la console Microsoft di prossima generazione, nota anche come Xbox Two. 
  • Quando uscirà? Microsoft ha detto che il periodo di uscirà sarà il "periodo natalizio 2020", quindi probabilmente tra ottobre e dicembre 2020. 
  • Quali giochi ci saranno? Il primo titolo ufficialmente confermato è Halo Infinite, e tutti i giochi delle Xbox precedenti saranno compatibili. 
  • Quanto costerà? Ancora non si hanno informazioni al riguardo, certo non sarà economica!
  • Avrà la realtà virtuale? Microsoft non ha accennato nulla al riguardo, ma il fatto che la PS5 l'avrà lascia pensare che Microsoft non voglia restare indietro.

Xbox Project Scarlett

Xbox Project Scarlett, hardware. (Image credit: Microsoft)

Xbox Project Scarlett specifiche e data di uscita

Non sappiamo ancora che aspetto avrà Xbox Project Scarlett, né siamo certi che si chiamerà Xbox Two. Ma abbiamo un'idea abbastanza precisa dell'hardware all'interno, e le specifiche di Xbox Project Scarlett si preannunciano piuttosto interessanti. 

Ci sarà un processore AMD Zen 2 progettato appositamente, insieme a a grafica con architettura Navi; grazie a queste novità, Xbox Project Scarlett sarà quattro volte più potente rispetto a Xbox One. Sarà possibile giocare a 120 Hz, potenzialmente con risoluzione 8K (potenziale solo teorico, non sperateci), e sarà in grado di gestire il ray-tracing in tempo reale. 

Si dirà addio una volta per tutte ai dischi magnetici, e come nel caso della PlayStation 5 l'archiviazione sarà affidata a un veloce SSD. In teoria sarà possibile usare l'SSD come RAM virtuale, quando necessario, o rendere i tempi di caricamento più veloci fino a 40 volte. Questo permetterà agli sviluppatori di creare mondi più dettagliati intorno al giocatore. In termini di RAM "standard", la console si affiderà a quella GDDR6. 

Nonostante i gamer stiano preferendo sempre di più comprare contenuti tramite download, Xbox Project Scarlett avrà anche un disk drive fisso.

Matt Booty, il boss di Microsoft Studios, ha dichiarato a Eurogamer:

''Si, Scarlett avrà un'unità disco ottico. Io a casa ho ancora alcuni film in formato fisico - non molti, ma alcuni dei miei preferiti. Sappiamo che alle persone piace comprare giochi in formato fisico, per aggiungerli alla loro collezione.''

È probabile che il nuovo controller Xbox Elite Wireless Controller Series 2, ora disponibile per il pre-ordine e in uscita il 4 novembre 2019 sarà il controller della nuova console. 

Microsoft ha confermato che tutti gli accessori attuali di Xbox One saranno compatibili con Xbox Project Scarlett, inclusi i controller e le cuffie, anche se dubitiamo che nella lista sia incluso il Kinect.

Halo Infinite

Halo Infinite sarà in esclusiva per Project Scarlett . (Image Credit: Microsoft)

Sono apparsi online dei risultati di benchmark di un  SoC AMD ‘Flute’  che hanno indotto in molti a pensare si trattasse del chip della Xbox Project Scarlett.

Questi risultati sono stati identificati da un utente Twitter e anche se non possiamo essere sicuri per cosa verrà usato il chip, sappiamo che Microsoft sta lavorando con AMD per produrre un SoC custom che combini processore e scheda grafica della prossima Xbox. Così come Sony sta lavorando con AMD sul Gonzalo SoC per la PlayStation 5.

Se questi risultati di benchmark sono reali e se il AMD Flute SoC alimenterà la Xbox Scarlett potremo avere qualche idea in più sulle prestazioni della prossima console di Microsoft.

Secondo i risultati dei benchmark il AMD Flute SoC avrà 8 Zen 2 cores, 16 threads e SMT capability.

La base clock sarà di soli 1.6GHz, decisamente bassa, con un possibile boost a 3.2GHz.

Questo indica che il Flute SoC verrà usato in sistemi compatti come appunto  console, ed è simile al  Jaguar SoC di AMD che alimenta la Xbox One.

Anche se sulla carta i risultati del Flute SoC non sembrano di rilievo, soprattutto se confrontati con le CPU dei desktop PC, in realtà Flute CPU risulta almeno due volte più veloce del Jaguar SoC e sarà un deciso passo avanti rispetto al 28nm Jaguar SoC di Xbox One e PS4.

Il Flute SoC dovrebbe essere da 7nm, il che comporterà vantaggi anche sull'alimentazione.

Essendo un system-on-a-chip, il AMD Fluteintegra una GPU, ma le prestazioni grafiche sono difficili da decifrare. Apparentemente dovrebbe essere basato sulla NAVI 10LITE di cui si è parlato in precedenza quando venne identificata in un deiver Linux.

Probabilmente si tratta della versione  ‘Lite’ della Navi 10 GPU, con prestazioni ridotte rispetto all'originale risultando così meno esigente in termini di energia necessaria e quindi adatto a dispositivi come le console da gioco. 

Dai benchmark sembra infine che abbia 16GB di memoria, anche se non è chiaro di che tipo. Probabilmente verranno condivisi 16GB di memoria GDDR6 tra CPU e GPU, come la Xbox One X condivide la GDDR5.

Sappiamo quindi qualcosa di più? Si, ma a condizione che il leak sia veritiero e che questo Flute SoC venga effettivamente usato nella Xbox Scarlett.

Occorre anche notare che questo AMD Flute sembra essere un engineering sample, il che significa che queste specifiche potranno cambiare per quando la Xbox Scarlett verrà presentata a fine 2020.

Xbox Project Scarlett: i giochi

Tra i giochi inclusi al lancio ci sarà Halo Infinite, gioco che riporterà Master Chief sui nostri schermi. Non sarà certo l'unico gioco che potrete usare sin dal primo giorno, visto che  Xbox Project Scarlett avrà piena retrocompatibilità con le generazioni precedenti. Si potranno usare, cioè, i giochi per Xbox One, Xbox 360 e persino quelli della prima Xbox.

La saga Halo è considerata come il primo gioco originale per Xbox, quindi la decisione di fare uscire la console di nuova generazione insieme a un nuovo Halo è un gesto simbolico ma anche una scelta oculata da parte di Microsoft.

Microsoft e gli sviluppatori di 343 Industries hanno rilasciato un nuovo trailer di Halo Infinite, che potete vedere qui sotto.

Anche se Halo non è il vostro genere non dovrete comunque per forza cercare nuovi giochi fin da subito, soprattutto se siete vecchi giocatori di Xbox. Xbox Project Scarlett permetterà la retro compatibilità di ben tre generazioni. Quindi, oltre ai giochi più recenti potrete divertirvi con quelli della Xbox One,  Xbox 360 e anche della prima generazione di Xbox.

Xbox Project Scarlett: prezzo

Al momento Microsoft non ha fornito informazioni al riguardo e la cosa non ci sorprende visto quanto il prezzo di Xbox sia stato un punto dolente per molti gamers. Basti pensare che il prezzo di lancio di 499 euro ha visto subito una riduzione di 100 euro (togliendo però Kinect).

Il prezzo dipende comunque dalle componenti e siccome Xbox Scarlett sarà molto più potente dei modelli che l'hanno preceduta è possibile che costi di più.

Da un altro lato il fatto che andiamo verso lo streaming dei giochi significa che il disco interno non dovrà essere così grande per ospitarli...e questo potrebbe abbattere i costi.

Jason Ronald, responsabile della piattaforma Xbox parlando con Windows Central ha un po' rassicurato dicendo che Microsoft "è consapevole di quale debba essere un prezzo ragionevole e di quello che si aspettano i clienti in proposito".

Xbox Project Scarlett: data di uscita

Ci aspettiamo la che Xbox Project Scarlett sarà disponibile all'acquisto per il periodo natalizio 2020. È lo stesso periodo in cui ci aspettiamo che esca la PS5, quindi Babbo Natale sarà parecchio occupato il prossimo anno.

Presto ne sapremo di più, e speriamo che le nuove informazioni includano una data di uscita concreta e il nome definitivo. Ricordiamo che le notizie ufficiose hanno indicato lo sviluppo di due diverse console, indicate dai nomi in codice Anaconda e Lockhard. La prima dovrebbe essere il modello di fascia alta, e il secondo quello un po' meno costoso, incentrato in particolare sullo streaming di videogiochi tramite Microsoft xCloud. 

Una cosa è certa: Microsoft ha lanciato il guanto di sfida alla PlayStation 5

  • Qualcuno ha detto Black Friday? Non c'è ancora nulla di ufficiale, ma ci piace che possa esserci qualche sorpresa per il Black Friday di quest'anno, sopratutto sui prodotti Xbox della generazione uscente. Continuate a seguirci per saperne di più.