Skip to main content

Samsung Galaxy S22 risolverà uno dei principali problemi di Galaxy S21

Samsung Galaxy S21
(Image credit: TechRadar)

Mettendo a confronto la velocità di ricarica dei migliori smartphone Android, è facile notare che Samsung Galaxy S21 è decisamente indietro rispetto alla concorrenza, con una ricarica da appena 25W che impallidisce rispetto ai 55W di Xiaomi Mi 11 e ai 65W di OnePlus 9, Realme GT e Oppo Find X3 Pro.

Per fortuna Samsung ha deciso di porre rimedio con il prossimo top di gamma, Samsung Galaxy S22, o almeno è quanto sostiene il leaker Ice Universe in un post pubblicato su Weibo che recita: "S22 sta testando una ricarica superiore a 25W...45W o 65W".

Pur non specificando il valore esatto, il significato del post è abbastanza chiaro. Samsung sta cercando di introdurre una ricarica da 45W o 65W sul suo prossimo smartphone top di gamma per tornare in linea con i concorrenti diretti. 

Samsung Galaxy S21 necessita di un'ora per completare la carica della sua batteria da 4,000mAh, mentre S21 Ultra impiega più di due ore per ricaricare la batteria da 5,000mAh. Abbiamo testato numerosi smartphone con batterie da 4,500mAh e sistemi di ricarica da 65W, e impiegano tutti circa 40 minuti per una ricarica completa, meno della metà di S21 Ultra e un terzo in meno rispetto a S21.

Del resto Samsung non è estranea ai sistemi di ricarica rapida, dato che Galaxy S20 Ultra disponeva di un caricatore da 45W, anche se inspiegabilmente con la serie successiva l'azienda coreana ha deciso di fare un passo indietro.

Ricarica più veloce, ma anche più intelligente

Del resto Samsung non può limitarsi ad aumentare la velocità di ricarica di Galaxy S22, ma deve trovare un sistema che non influisca negativamente sulla longevità della batteria.

Se volessimo semplificare all'estremo il concetto, potremmo dire che una ricarica più potente implica un tempo di ricarica più breve, quindi in teoria il tempo di usura della batteria dovrebbe allungarsi.

Ad esempio, possiamo pensare alle funzioni di ricarica Smart utilizzate da Sony e Oppo. Con lo smart charging è sufficiente indicare l'orario in cui avete bisogno di avere lo smartphone carico e collegarlo alla presa di corrente. In questo modo il dispositivo inizierà a ricaricarsi solo quando necessario, assorbendo unicamente l'energia richiesta per raggiungere il 100% ed evitando di sovraccaricare la batteria.

Lo smart charging torna particolarmente utile durante le ricariche notturne, quando è più difficile scollegare il telefono una volta raggiunto il 100%.

Tra le possibili opzioni c'è anche la cosiddetta ricarica di mantenimento che, una volta raggiunto il 100% di carica, consente al caricatore di trasferire solo l'energia necessaria a compensare il consumo energetico dello smartphone evitando di sovraccaricarlo, soprattutto quando si trova in standby. 

Il fatto che Samsung Galaxy S22 avrà una ricarica più veloce rimane un'ottima notizia, dato che i 25W di S21 sono davvero pochi, ma la nuova funzione avrà effetti positivi solo se implementata correttamente. 

Dovremo attendere l'inizio del 2022 per sapere con certezza quali saranno le scelte di Samsung, quindi abbiamo ancora qualche mese per approfondire l'argomento e scovare nuovi leak.