Skip to main content

Le migliori fotocamere mirrorless 2019

(Image credit: Future)

Qual è la migliore fotocamera mirrorless del 2019? Non è una domanda facile a cui rispondere, ma siamo sicuri di potervi almeno indicare la giusta direzione, qualsiasi sia il vostro budget. 

Le DSLR sono molto amate dai tradizionalisti, ma non c'è dubbio che le fotocamere mirrorless contino alcuni tra i modelli più interessanti sul mercato per funzioni di ultima generazione e versatilità. Ma che cos'è esattamente una macchina fotografica mirrorless? E come sceglierla?

La nostra miglior scelta che possiamo consigliarvi è la Nikon Z6. Questo modello è compatto e leggero per essere una fotocamera full-frame, e combina immagini di qualità con un incredibile mirino elettronico. Non ci sono molte lenti native disponibili al momento, ma è possibile acquistarne  a centinaia e montarle con un adattatore.

Mirrorless contro DSLR: qual è la differenza?

Le macchine mirrorless permettono di cambiare gli obiettivi come le DSLR, ma all’interno della macchine non c’è lo specchio che devia la luce dalla lente al mirino (da cui il nome mirrorless). Questo ha permesso di progettare macchine mirrorless molto più compatte. 

La mancanza dello specchio significa anche che il mirino è elettronico. Attenzione però, perché le mirrorless più economiche sono completamente prive di mirino, e fanno affidamento esclusivamente sullo schermo posteriore - come succede con la maggior parte delle compatte o gli smartphone. 

Questo è un vantaggio per mantenere costi e dimensioni ridotti, ma un mirino è d'obbligo se state cercando di iniziare a scattare foto professionali. Il mirino vi permette di scattare in qualunque condizione, anche alla luce diretta del sole, dove un display si rivelerebbe inutile.

Le fotocamere mirrorless sono conosciute anche come compact system cameras, o CSC. I modelli spaziano tra quelli per principianti assoluti alle full-frame in grado di competere con le migliori reflex

Qualunque tipo di mirrorless stiate cercando, o anche per qualsiasi altro oggetto vogliate comprare, il Black Friday è sempre più vicino. Insieme al Cyber Monday, sono giornate di sconti molto interessanti, e potreste finalmente prendere la fotocamera che desiderate. 

Perché le mirrorless sono meglio?  

Una mirrorless è dunque meglio di una DSLR? Entrambi gli approcci hanno vantaggi e svantaggi, e se volete saperne di più vi rimandiamo al nostro articolo: Mirrorless vs DSLR: 10 differenze fondamentali.

Le macchine mirrorless senza dubbio offrono più scelta. Se cercate una DSLR, infatti, ci sono due grandi marchi tra cui scegliere, cioè Canon e Nikon. Se invece vi orientate a una mirrorless, la scelta è molto più vasta, con modelli da Canon, Panasonic, Fujifilm, Sony, Olympus e Leica, che offrono una grande varietà di modelli di ogni prezzo. 

Al momento, tutti i maggiori produttori hanno qualche modello mirrorless in catalogo, e le singole mirrorless tra di loro hanno alcune differenze rilevanti, che possono determinare la scelta. 

Sarebbe stato facile selezionare 10 modelli di fascia alta per comporre questa lista delle migliori fotocamere mirrorless, ma abbiamo tentato di inserire anche prodotti più a buon mercato. Questi modelli magari non hanno un’infinità di opzioni, ma rappresentano una fantastica alternativa per chi ha un budget limitato. Detto questo, se state cercando in particolare una fotocamera mirrorless economica, date un’occhiata alla nostra Guida all’acquisto delle migliori fotocamere mirrorless per principianti.

Quindi che stiate cercando una fotocamera migliore rispetto a quella che avete nello smartphone, oppure un modello di fascia alta che possa far fiorire la vostra creatività, leggete quanto segue per scoprire quali sono le migliori macchine mirrorless in commercio. 

Le migliori mirrorless del 2019

  • Nikon Z6
  • Sony Alpha A7 III
  • Fujifilm X-T30
  • Sony Alpha A7R IV
  • Panasonic Lumix S1R
  • Canon EOS RP
  • Olympus OM-D E-M1 X
  • Panasonic Lumix G9
  • Canon EOS M6 Mark II
  • Olympus OM-D E-M10 Mark III

 Le migliori fotocamere mirrorless del 2019 

Nel corso del 2019 sono già usciti molti modelli fantastici, da tutti i principali produttori. 

Le uscite più importanti includono Sony Alpha A7R IVOlympus OM-D E-M1XPanasonic Lumix S1RCanon EOS RP e Fujifilm X-T30 – e senza dubbio ne stanno arrivando altre.   

Per il primo posto si tratta di un testa a testa, ma la nostra scelta come migliore mirrorless del 2019 è la Nikon Z6, per la sua eccellente qualità dell'immagine, gli ottimi video, l'ergonomia be rifinita e le prestazioni generali. Non è priva di difetti, ma offre davvero moltissimo in rapporto al prezzo. 

Migliore fotocamera mirrorless: Nikon Z6

1. Nikon Z6

La migliore fotocamera mirrorless che si possa comprare oggi

Dimensione del sensore: Full-frame | Risoluzione: : 24.5MP | Mirino: : 3,690K punti | Schermo: : 3.2” touchscreen ribaltabile, 2,100K punti | Autofocus: : AF a 273 punti | Velocità massima raffica: : 12fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : intermedio/esperto

Maneggevolezza migliorata 
Ottima qualità dell’immagine 
Profondità del buffer limitata 
Supporto limitato per schede XQD 

 La Nikon Z6 salta in cima alla nostra classifica delle migliori fotocamere mirrorless, superando di poco la rivale più vicina, cioè la Sony Alpha 7 III. Non ci sono molte differenze tra le due, ma preferiamo la Z6 grazie al suo geniale mix di funzioni e prestazioni, che la rende una scelta intelligente per i fotografi appassionati o per i professionisti in cerca di un secondo corpo macchina. Il sensore full-frame da 24,5 MP genera ottimi risultati quanto a riproduzione del colore e dettagli, mentre il sistema AF a 273 punti (seppure non sofisticato quanto quello a 693 punti della A7 III) e la raffica a 12 fps non vi faranno mai perdere uno scatto. La presa è ben rifinita e usare il luminoso mirino elettronico è una gioia.  

Migliore fotocamera mirrorless: Sony Alpha A7 III

2. Sony Alpha A7 III

Non più una scelta di ripiego

Dimensione del sensore: Full-frame | Risoluzione: : 24.2MP | Mirino: : 2,359K punti | Schermo: : 3.0” touchscreen ribaltabile, 921K punti | Autofocus: : AF a 693 punti | Velocità massima raffica: : 10fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : intermedio/esperto

Sistema AF a 693 punti 
Raffica a 10 FPS 
Controlli sul touchscreen limitati 
Un leggero tearing in EVF 

La Sony Alpha A7 III è la meno prestigiosa tra le full-frame Sony, ma non andrebbe vista come una scelta di ripiego o la cugina povera. È una scelta intelligente per entusiasti e professionisti, ed è facile capire il perché guardando le specifiche. Sony ha preso alcune tra le cose migliori della Alpha A9 e della A7R III, e le ha distillate in una singola macchina che ha un fantastico equilibrio di qualità delle immagini e prestazioni. Il sensore full-frame da 24.2 MP è eccellente in ogni condizione di illuminazione, mentre l’avanzato sistema a 693 punti sembra destinato a diventare ancora migliore con il prossimo aggiornamento firmware. Questa è una macchina fotografica avanzata, con un prezzo eccellente in considerazione di ciò che offre.  

(Image credit: Future)

3. Fujifilm X-T30

Tante qualità della X-T3 in un corpo compatto? Sì grazie

Dimensione del sensore: APS-C | Risoluzione: : 26.1MP | Mirino: : 2,360K punti | Schermo: : 3.0" touchscreen ribaltabile, 1,040K punti | Autofocus: : 425 punti | Velocità massima raffica: : 8fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : Intermedio

 Corpo robusto e di stile
Ottima qualità immagini e video 
Alcuni controlli sono scomodi 
L’ingrandimento del mirino non è il massimo 

Le Fujifilm X-T10 e X-T20 hanno condensato le buone qualità delle X-T1 e X-T2 in formati più compatti, e la nuova X-T30 fa la stessa cosa con la X-T3. Il risultato? Una macchina mirrorless di fascia media che potrete portarvi appresso senza preoccupazioni, e che si distingue sia con le fotografia sia con i video 4K. Con un sensore APS-C retroilluminato, da 26.1 MP, un sistema autofocus migliorato, un corpo resistente e molti controlli a portata di mano, questa macchina ha una grande qualità generale a un prezzo interessante. Chi ha mani molto grandi potrebbe trovarla piccola, ma è proprio questo il vantaggio della X-T3. 

 Leggi la nostra Recensione Fujifilm X-T30

Sony A7R IV

Sony A7R IV (Image credit: Future)

4. Sony A7R IV

Un mostro di megapixel, migliorato

Dimensione del sensore: Full Fram | Risoluzione: : 61MP | Mirino: : 5.760.000 punti | Schermo: : 3" touchscreen ribaltabile, 2140K punti | Autofocus: : 567 PDAF + 425 CDAF | Velocità massima raffica: : 5fps | Video: : 4K 30p | Livello utente: : esperto

Ergonomia migliorata
AF veloce e intelligente
Esposimetro efficace
Mirino eccellente 
Problema di rolling shutter nei video
Nessuna elaborazione RAW integrata 
Manca la correzione del movimento in modalità Pixel Shift 

5. Panasonic Lumix S1R

Questa nuova arrivata offre alcuni trucchetti interessanti

Dimensione del sensore: Full frame | Risoluzione: : 47.3MP | Mirino: : 5.760.000 punti | Schermo: : 3.0" touchscreen ribaltabile, 2100K punti | Autofocus: : AF a rilevazione di contrasto | Velocità massima raffica: : 9fps | Video: : 4K | Livello utente: : Intermedio/professionista

Mirino impressionante 
Opzione per foto a 187MP 
Il sistema AF è un po’ indietro rispetto agli altri 
Grossa, pesante e costosa 

La S1R è la prima delle due macchine Panasonic serie S, e offre alcune soluzioni impressionanti. Il mirino da 5,76 milioni di punti è superiore a quello che troviamo sui modelli alternativi, e vi si aggiungono una finitura rugged, stabilizzazione sul sensore e video 4K di alta qualità - una macchina fotografica che eccelle in molte aree. Il sensore da 47.3MP se la cava egregiamente in ogni condizione di illuminazione, e la possibilità di scattare a  187MP è semplicemente pazzesca, e offre nuove possibilità di ritaglio e macro. Davvero impressionante. 

Leggi la recensione di Panasonic Lumix S1R 

(Image credit: Future)

6. Canon EOS RP

La mirroless full fram più economica

Sensore: Full-frame CMOS | Risoluzione: 26.2MP | Autofocus: 5,655 punti | Schermo: 3 pollici a inclinazione variabile, 1,040,000 punti | Raffica: 5fps | Video: 4K | Livello Utente: Appassionato

Grande rapporto qualità/prezzo 
Corpo piccolo e leggero 
Selezione di ottiche limitate
Video 4K limitati 

La prima mirrorless full-frame di Canon, la  EOS R, ci aveva deliziato per alcuni aspetti e frustrato per altri, mentre la EOS RP ci ha fatto un’impressione migliore. Tecnicamente è un modello meno pretenzioso e con meno funzioni, ma ha un corpo macchina più piccolo e leggero, e un prezzo che la rende accessibile a chi spera di passare a una mirrorless senza affrontare il costo di una EOS R. Con una differenza di solo 4 MP circa, non ci sono grandi differenze in termini di risoluzione, mentre il touchscreen reattivo, il veloce autofocus e il potente buffer la rendono un piacere da usare in ogni situazione. Speriamo che Canon aumenti la quantità delle ottiche originali, perché al momento scarseggiano.  

Leggi la recensione completa: Canon EOS RP 

OM-D E-M1X

 OM-D E-M1X  (Image credit: Future)

7. Olympus OM-D E-M1X

Tra le migliori micro quattro terzi, ma costosa

Sensore: Quattro Terzi Live MOS | Risoluzione: 20.4MP | Autofocus: 121 punti | Schermo: 3 pollici a inclinazione variabile, 1,040,000 punti, touchscreen | Raffica: 15fps (fino a 60FPS) | Video: 4K | Livello Utente: Esperto

Ergonomia fantastica
Prestazioni AF superbe
Ottima stabilizzazione
Qualità video 4K molto buona 
Gestione del rumore non adeguata 
Il mirino soffre quando c’è poca luce 

La maggior parte dei produttori in questo momento sta scommettendo sui sensori full-frame, ma Olympus ha provato che si può fare innovazione anche in altri modi. La OM-D E-M1X potrebbe sembrare strana agli appassionati di fotografia, ma se il formato non è un problema questa è la migliore MFT (Micro Quattro Terzi, Micro Four Thirds) che possiate avere. E se vi va bene la dimensione del sensore, allora è la migliore mirrorless in circolazione. Nonostante il sensore più piccolo dei concorrenti, infatti, la E-M1X produce file più grande delle full-frame o delle medio formato. E sarebbe sbagliato pensare che non possa competere con le mirrorless full frame: considerate le moltissime funzioni presenti, può competere con modelli di punta come le Lumix S1 o le Nikon Z. 

Lo scatto in raffica può arrivare a 60FPS in formato RAW e con autofocus bloccato, e a 18FPS con AF Tracking attivo; questo rende la E-M1X una macchina perfetta per chi fotografa lo sport o gli animali. Con due processori di immagine integrati, velocità così alte non sono certo una sorpresa. La qualità d’immagine è favolosa, anche con i video, e la stabilizzazione funziona molto bene. Tra le mani dà un’impressione di grande solidità, e risulta molto comodoa. L’abbiamo messa così in basso nella lista solo per via del prezzo alto. 

Leggi la recensione Olympus OM-D E-M1X 

Panasonic Lumix G9

 Panasonic Lumix G9  (Image credit: Future)

8. Panasonic Lumix G9

Versatilità senza compromessi

Sensore: Quattro Terzi Live MOS | Risoluzione: 20.4MP | Autofocus: 225 punti ad area | Schermo: 3 pollici a inclinazione variabile, 1,040,000 punti, touchscreen | Raffica: 20fps | Video: 4K/60FPS | Livello Utente: Appassionato

Modalità foto 4K e 6K eccellenti
Ergonomia 
Stabilizzazione a 6,5 stop
Doppio slot per schede di memoria 
Gamma ISO ridotta
Schermo più piccolo che sulla GH5 

Potrebbe non essere valida quanto la Lumix GH5 per i video, ma la G9 dà priorità alle fotografie. Come la Olympus OM-D E-M1X, che trovate sopra in questa lista. Per la massima risoluzione può combinare otto immagini in una fotografia da 80MP, e la sua fantastica stabilizzazione permette di scattare a mano per circa un secondo e avere comunque immagini nitide. Aggiungete video 4K/60FPS e funzioni avanzate, ed ecco che la Lumix G9 è una fotocamera mirrorless eccellente. 

Leggi la recensione Panasonic Lumix G9 

Canon EOS M6 Mark II

 Canon EOS M6 Mark II  (Image credit: Future)

9. Canon EOS M6 Mark II

Prestazioni video eccellenti in formato da viaggio

Sensore: APS-C | Risoluzione: 32.5MP | Autofocus: 143 punti | Schermo: 3 pollici inclinabile, 1,040,000 punti, touchscreen | Raffica: 14fps | Video: 4K/30FPS | Livello Utente: principiante/appassionato

Piccola e leggera 
Ottimo schermo orientabile 
Non ha il mirino 
Relativamente pochi obiettivi 

Questa macchina non il mirino, ma questo non significa che la si debba escludere a priori. Compensa molto bene con le specifiche, è compatta e leggera, ha un sensore da 32,5MP e può scattare a raffica fino a 14FPS. La riproduzione dei colori è sempre stata tra i punti di forza di Canon e lo è anche in questo caso. Manca la stabilizzazione, ma sapendolo si può compensare. Dovrete però accontentarvi di un catalogo di obiettivi relativamente limitato per l’innesto M, ma è sempre possibile usare un adattatore per le lenti EF ed EF-S. Meglio evitare però gli obiettivi troppo pesanti, che sbilancerebbero questo piccolo gioiello. 

Leggi la recensione Canon EOS M6 Mark II 

Olympus OM-D E-M10 Mark III

10. Olympus OM-D E-M10 Mark III

La E-M10 Mark III è una piccola potenza

Dimensione del sensore: Micro Quattro Terzi | Risoluzione: : 16.1MP | Mirino: : 2,360K punti | Schermo: : 3.0" inclinabile, 1,037K punti | Autofocus: : 121 punti | Velocità massima raffica: : 8.6fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : Principiante/Intermedio

Anche le lenti sono compatte 
Mirino eccellente 
Sensore più piccolo rispetto ad altri modelli 
 Tracciamento del soggetto migliorabile 

La OM-D E-M10 Mark III forse non rappresenta un salto enorme rispetto alla Mark II, visto che molte delle specifiche restano le stesse. Olympus ha però rivisto una delle nostre macchine favorite rendendola ancora più interessante tanto per i principianti quanto per gli esperti. Alcuni criticheranno il sensore Micro Quattro Terzi (circa metà area di un APS-C) ma la qualità dell’immagine risultante ne risente solo marginalmente, e in compenso le lenti sono compatte e leggere come il corpo macchina. Con un sistema di stabilizzazione a 5 assi, un mirino elettronico dignitoso, una valida raffica a 8.6 FPS e video 4K, questa macchina non è un giocattolo. La E-M10 Mark III ha tutta la potenza che serve. 

Bonus: Fujifilm GFX 100

Se il denaro non è un problema, prendete questo mostro di megapixel

Dimensione del sensore: medio formato | Risoluzione: : 102MP | Mirino: : 5.760.000 punti | Schermo: : 3.2" touchscreen ribaltabile, 2360K punti | Autofocus: : AF ibrido | Velocità massima raffica: : 5fps | Video: : 4K | Livello utente: : professionista

Livello di dettaglio pazzesco
Il mirino è superbo, grande e nitidissimo 
Molto costosa
L’impugnatura potrebbe essere più ergonomica 

La GFX 100 batte tutti gli altri modelli per la risoluzione nativa, costa tantissimo e probabilmente gioca un campionato a parte. Non è l’unica fotocamera con questo livello di dettaglio, ma questa macchina riesce a farlo nativamente, non con qualche trovata aggiuntiva; e non è nemmeno necessario usare un treppiede. Aggiungeteci un sistema autofocus molto valido, buone prestazioni video 4K e il miglior mirino elettronico che abbiamo mai visto, ed ecco una fotocamera mirrorless superba da ogni punto di vista. Certo, non è un oggetto alla portata di chiunque, ma Fujifilm si merita un applauso per aver creato un oggetto con prestazioni simili a un prezzo inferiore a quello di altre medio formato ad alta risoluzione.