Skip to main content

Le migliori fotocamere mirrorless del 2021: i migliori modelli senza specchio per tutte le tasche

Le migliori fotocamere mirrorless
(Image credit: Future)
PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID

Qual è la migliore fotocamera mirrorless del 2021? Non è una domanda facile a cui rispondere, ma siamo sicuri di potervi almeno indicare la giusta direzione, qualsiasi sia il vostro budget. 

Da quando Panasonic presentò la prima mirrorless nel 2008, questa categoria è cresciuta enormemente, con modelli per tutte le esigenze e per tutte le possibilità economiche. Le fotocamere reflex saranno forse il formato preferito dai tradizionalisti, ma quelle mirrorless sono innegabilmente più innovative quando si tratta di combinare funzionalità all'avanguardia, versatilità e prestazioni fotografiche.

Mirrorless contro reflex: qual è la differenza?

Le macchine fotografiche mirrorless permettono utilizzare diversi obiettivi, esattamente come avviene per le reflex digitali, tuttavia all'interno del corpo non è presente lo specchio che devia la luce dalla lente verso il mirino (da cui il nome mirrorless) e questo ha permesso ai progettisti di realizzare le fotocamere di questa tipologia con minori esigenze di spazio all'interno del guscio, riuscendo produrre corpi macchina molto più compatti rispetto alle reflex.

La mancanza dello specchio rende tuttavia necessario l’utilizzo di un mirino elettronico, anche se esistono mirrorless più economiche che ne sono completamente prive, poiché fanno affidamento esclusivamente sullo schermo posteriore, come accade nella maggior parte delle compatte o negli smartphone.

Talvolta capita di rivolgersi alle fotocamere mirrorless con l’appellativo di compact system camera, o CSC. Di questo formato ne esistono modelli semplici e adatti ai principianti, fino a sofisticati modelli full-frame in grado di rivaleggiare ad armi pari con le migliori reflex in commercio, condividendone talvolta anche il sensore e altre componenti per motivi di economie di scala.

Perché le mirrorless sono migliori?

Una mirrorless è dunque meglio di una reflex digitale? Entrambi gli approcci hanno vantaggi e svantaggi, e se volete saperne di più vi rimandiamo al nostro articolo: Fotocamere mirrorless vs reflex digitali: le 10 differenze chiave.

Sarebbe stato facile selezionare 10 modelli di fascia alta per comporre questa lista delle migliori fotocamere mirrorless, ma abbiamo tentato di inserire anche opzioni più a buon mercato.

Questi modelli magari non hanno un’infinità di opzioni, ma rappresentano una valida alternativa per chi ha un budget limitato. Se invece state cercando una fotocamera mirrorless particolarmente economica, date un’occhiata alla nostra Guida all’acquisto delle migliori fotocamere mirrorless per principianti.

Le migliori mirrorless del 2021 a colpo d'occhio

  1. Fujifilm X-T4
  2. Canon EOS R6
  3. Nikon Z6 II
  4. Sony Alpha A7 III
  5. Nikon Z50
  6. Sony A6100
  7. Canon EOS R5
  8. Nikon Z6
  9. Sony A7S III
  10. Olympus OM-D E-M10 Mark IV
  11. Fujifilm X-T30
  12. Sony Alpha A7R IV
  13. Nikon Z5
  14. Panasonic Lumix S5
  15. Canon EOS RP
  16. Panasonic Lumix G9
  17. EXTRA: Fujifilm GFX 100

Futura

(Image credit: Futura)

Fujifilm X-T4

(Image credit: Future)

1. Fujifilm X-T4

Una fantastica tuttofare molto capace

Dimensione del sensore: APS-C | Risoluzione: 26.1MP | Mirino: 3,690K punti | Schermo: touchscreen ad angolazione variabile da 3,0 pollici, 1.620K punti | Autofocus: AF a 425 punti | Velocità massima raffica: 15 fps (otturatore elettronico 30 fps) | Film: 4K a 60p | Livello utente: intermedio / esperto

IBIS attivo sia su foto che video
Superba qualità costruttiva
Durata della batteria migliorata
Niente jack per le cuffie

Fujifilm X-T4 è la miglior fotocamera mirrorless APS-C sul mercato. Ha tutte le caratteristiche necessarie per persuadere fotografi e videomaker, oltre a vantare un’autonomia decisamente migliorata rispetto alla precedente X-T3, e in particolare: lo stabilizzatore d’immagine integrato, un otturatore più silenzioso e ulteriori accorgimenti atti ad aumentarne la maneggevolezza.

Il design di X-T4 è affascinante e intuitivo, mentre le sue specifiche foto e video da top di gamma garantiscono risultati ottimi in entrambi i campi. Fujifilm X-T4 è una fantastica ibrida tuttofare in grado di offrire prestazioni di livello assoluto.

Leggi la nostra recensione: Fujifilm X-T4

Futura

(Image credit: Futura)

TechRadar

(Image credit: TechRadar)

2. Canon EOS R6

Eccellente e con le migliori caratteristiche della categoria

Dimensioni del sensore: Full frame | Risoluzione: 20.1MP | Mirino: 3.690.000 punti | Monitor: touchscreen inclinabile da 3,0 pollici e 1.620.000 punti | Autofocus: AF da 6.072 punti | Velocità massima di raffica: 12 fps (otturatore meccanico), 20 fps (elettronico) | Video: 4K a 60p | Livello utente: professionale

Autofocus ai vertici della categoria 
Eccellente IBIS full frame 
Doppio slot per schede
Attualmente molto costosa
Limiti di registrazione video

Mentre la Canon EOS R5 è una fotocamera eccessiva per la maggior parte degli utenti, la EOS R6 è un'alternativa full frame più economica e una delle migliori fotocamere che si possono acquistare oggi. Se siete in possesso di una “vecchia” full frame mirrorless di Canon, come la EOS R, la R6 sarà per voi un ottimo aggiornamento.

EOS R6 offre la migliore messa a fuoco automatica della categoria, un eccellente sistema di stabilizzazione dell'immagine nel corpo e ottime capacità di raffica che la contraddistinguono come una fotocamera molto raffinata per la fotografia naturalistica o sportiva.

Nonostante le sue capacità di girare video 4K / 60p, la EOS R6 non non arriva al formato DCI 4K e pone limitazioni sui tempi di registrazione rispetto a rivali come Sony A7S III, rendendola più adatta ai fotografi che a chi produce video. Per realizzare foto si rivela comunque una scelta fantastica (e anche costosa) che offre ottimi autofocus, maneggevolezza e funzionalità estremamente impressionanti che la rendono una delle migliori scelte possibili per chiunque desideri passare alla fotografia a formato pieno.

Leggi la nostra recensione (anteprima): Canon EOS R6

Futura

(Image credit: Futura)

Nikon Z6 II

(Image credit: Future)

3. Nikon Z6 II

È un modesto aggiornamento della Z6, ma rimane un'ottima scelta per i fotografi

Dimensioni del sensore: Full-frame **Risoluzione:** 24,5 MP **Mirino:** 3.690.000 punti **Monitor:** touchscreen inclinabile da 3,2 pollici, 2.100.000 punti **Autofocus:** AF ibrido da 273 punti **Velocità massima raffica:** 14 fps **Video:** 4K a 30p **Livello utente:** Intermedio / esperto

Eccellente qualità dell'immagine
Ottima maneggevolezza
Non ha l'AF più avanzato
Lo schermo non è ad angolazione variabile

Per molto tempo, la Nikon Z6 full frame è stata una delle nostre fotocamere preferite. La Z6 II migliora il suo predecessore, anche se non riesce ad eguagliare punto per punto i migliori modelli della concorrenza. Tuttavia, rimane comunque in quella ristretta schiera di modelli che ci sentiamo di raccomandare a mani basse. La nostra preferenza è giustificata dall’ottimo bilanciamento di questa fotocamera nella maggior parte delle caratteristiche.

Nel precedente modello era presente un processore EXPEED 6, alla quale ne è stato affiancato un secondo processore sulla Z6 II che migliora le prestazioni aumentando la velocità di scatto, con una raffica che arriva a 14 fps. L'autofocus adesso è in grado di rilevare occhi e volti di animali, inoltre è disponibile un ulteriore slot per schede SD UHS-II, posizionato vicino a quello XQD / CFexpress già esistente sulla Z6.

Le capacità video sono leggermente più deboli rispetto a quelle dei suoi concorrenti, ma nel febbraio 2021 verrà rilasciato un firmware che permetterà di registrare in modalità 4K / 60p. Grazie ad un sensore CMOS BSI full frame da 24 MP ben collaudato, che offre ottime prestazioni a ISO elevati ed una eccezionale maneggevolezza, merita pienamente uno dei primi posti della classifica.

Leggi la nostra recensione: Nikon Z6 II

Futura

(Image credit: Futura)

Migliore fotocamera mirrorless: Sony Alpha A7 III

4. Sony Alpha A7 III

Niente scelte di ripiego

Dimensione del sensore: Full-frame | Risoluzione: : 24.2MP | Mirino: : 2,359K punti | Schermo: : 3.0” touchscreen ribaltabile, 921K punti | Autofocus: : AF a 693 punti | Velocità massima raffica: : 10fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : intermedio/esperto

Sistema AF a 693 punti 
Raffica a 10 FPS 
Controlli sul touchscreen limitati 
Un leggero tearing in EVF 

Sony Alpha A7 III è la meno prestigiosa tra le full-frame Sony, ma non andrebbe vista come una fotocamera di ripiego. È una scelta intelligente per amatori e professionisti, ed è facile capire il perché leggendo le specifiche della sua scheda tecnica.

Sony ha inserito alcune tra le caratteristiche migliori della Alpha A9 e della A7R III, distillandole in una fotocamera che è capace di offrire un fantastico equilibrio tra qualità delle immagini e prestazioni. Il sensore full-frame da 24.2 MP si comporta in maniera eccellente in ogni condizione di illuminazione, mentre l’avanzato sistema a 693 punti è migliorato grazie agli aggiornamenti del firmware. La A7 III è in definitiva una macchina fotografica di livello avanzato, con un buon rapporto qualità prezzo.

Leggi la nostra recensione: Sony Alpha A7 III

Futura

(Image credit: Futura)

Nikon Z50

(Image credit: Future)

5. Nikon Z50

Il modello di fascia media per chi vuole passare da reflex a mirrorless

Categoria: Mirrorless | Sensore: APS-C | Risoluzione: 20.9MP | Innesto obiettivo: Nikon Z | Display: touchscreen inclinabile da 3,2 pollici, 1.036.080 punti | Mirino: EVF | Velocità massima di raffica: 11 fps | Risoluzione video: 4K | Livello utente: appassionato

Ottima gestione in stile reflex 
Mirino e schermo eccellenti 
Gamma limitata di obiettivi nativi 
Lo schermo inclinabile non può essere utilizzato con il treppiede

Se cercate una versione più piccola e più economica della full frame Nikon Z6 per viaggi e riprese video, la Z50 si adatta perfettamente a questo scopo.

Appartiene alla categoria delle fotocamere APS-C di fascia media di Nikon ed è particolarmente adatta a coloro che desiderano passare al mirrorless da una reflex digitale Nikon, poiché a differenza di altre rivali più piccole come la X-T30 di Fujifilm, la casa ha voluto dare la priorità alla maneggevolezza, dotandola di una impugnatura sufficientemente ampia.

La Z50 produce splendide foto e ha lo stesso eccellente sistema di messa a fuoco automatico della Nikon Z6. Questo funziona molto bene per soggetti statici, ma non riesce a eguagliare le prestazioni di modelli come la A6400 di Sony nella fotografia sportiva e di azione.

Grazie ad un mirino favoloso e allo schermo touch screen inclinabile, tuttavia, la Z50 è una fotocamera molto pratica per viaggiare ed è inoltre compatibile con i vecchi obiettivi con innesto F tramite un adattatore opzionale, oltre che ai nuovi obiettivi con innesto Z di Nikon.

Leggi la nostra recensione: Nikon Z50

Futura

(Image credit: Futura)

Sony A6100

(Image credit: Future)

6. Sony Alpha A6100

Un aggiornamento del popolare modello per principianti

Sensore: APS-C | : | Mirino: EVF da 1.440.000 punti | Schermo: touchscreen inclinabile da 3 pollici, 921.600 punti | Velocità massima raffica: 11fps | Risoluzione video: 4K | Livello utente: Principiante/Intermedio

Ottime specifiche
Rapporto qualità/prezzo
Pulsanti precisi
Mirino piccolo
Abbastanza costosa

L'A6000 di Sony è stata uno dei modelli mirrorless più popolari degli ultimi anni e, sebbene sia ancora possibile acquistarla, l’azienda l’ha recentemente sostituita con la A6100. Si presenta con un interessante set di caratteristiche aggiuntive, come funzionalità video ottimizzate e risoluzione in 4K. Ora è presente anche uno schermo sensibile al tocco e opzioni di autofocus avanzate che includono l’ AF Eye (riconoscimento degli occhi, sia per l'uomo che per gli animali). 

Per l’innesto Sony è disponibile un'ampia gamma di obiettivi diversi, il che garantisce un investimento sicuro. Allo stato attuale, l'A6100 rimane un modello piuttosto costoso, perciò se potete accettare qualche compromesso verso il passato, l'A6000 è ancora disponibile e in questo momento ha un prezzo da affare.

Leggi la nostra recensione: Sony Alpha A6100

Futura

(Image credit: Futura)

Canon EOS R5

(Image credit: Future)

7. Canon EOS R5

Probabilmente la migliore fotocamera che Canon abbia mai realizzato

Categoria: Mirrorless | Sensore: CMOS Full frame da 45 MP | Autofocus: AF a 5.940 zone | Schermo: touchscreen inclinabile da 3,15 pollici e 2,1M di punti | Velocità massima raffica: 20 fps | Filmati: 8K | Livello utente: esperto/professionista

Superbo autofocus
Sistema IBIS molto funzionale 
Buona durata della batteria
Prezzo elevato 
Le schede CF Express sono care 
Diverse limitazioni per i video

La Canon EOS R5 è una fotocamera di fascia professionale con alcune funzionalità video molto evolute. È una delle migliori, se non la migliore, che il colosso giapponese abbia mai realizzato.

Non c'è dubbio che le sue limitazioni video rispetto rivali come la Sony A7S III per le riprese di clip lunghe sia limitante, ma chiunque desideri scattare foto strabilianti nella maggior parte delle situazioni offrirà delle opportunità estremamente vantaggiose. L'autofocus della EOS R5 è particolarmente degno di nota e offre il rilevamento e il tracciamento dei soggetti molto accurati e affidabili, in particolare quando si tratta di persone o animali. 

Non mancano un superbo EVF da 5,76 milioni di pixel e un design del corpo familiare a coloro che provengono da reflex del marchio, vi è inoltre la possibilità di scattare raffiche a 12 fps con l'otturatore meccanico o 20 fps con quello elettronico.

Le prestazioni video, sebbene limitate a registrazioni relativamente brevi, sono di qualità superiore rispetto a quella di Nikon Z7 e Sony A9 II. Grazie all’aumento della disponibilità di obiettivi RF, la Canon EOS R5 è la fotocamera mirrorless di nuova generazione che i fotografi professionisti stavano aspettando.

Leggi la nostra recensione (anteprima): Canon EOS R5

Futura

(Image credit: Futura)

8. Nikon Z6

La migliore fotocamera mirrorless che si possa comprare oggi

Dimensione del sensore: Full-frame | Risoluzione: : 24.5MP | Mirino: : 3,690K punti | Schermo: : 3.2” touchscreen ribaltabile, 2,100K punti | Autofocus: : AF a 273 punti | Velocità massima raffica: : 12fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : intermedio/esperto

Maneggevolezza migliorata 
Ottima qualità dell’immagine 
Profondità del buffer limitata 
Solo uno slot per schede di memoria

Nonostante sia stata sostituita dalla Nikon Z6 II, la Nikon Z6 rimane in vendita. È un modello full frame tuttora di grande valore, adatto a coloro che non hanno bisogno della più recente messa a fuoco automatica o della massima velocità di raffica. Combina un eccellente sensore da 24,5 MP con un EVF super nitido da 3,69 milioni di punti, ai quali si aggiunge un’ottima qualità video 4K. Il tutto è contenuto in un corpo sufficientemente compatto.

L'impugnatura solida garantisce un'ottima maneggevolezza, mentre l'adattatore FTZ, fornito in bundle con la fotocamera o disponibile separatamente, consente di continuare a utilizzare centinaia di obiettivi con attacco F, mantenendo l'autofocus e l'esposizione automatica.

Non è perfetta, sia l’autofocus, la raffica e lo slot per scheda di memoria singolo, sono stati infatti tutti migliorati con la Nikon Z6 II. Ad ogni modo, un recente aggiornamento del firmware ne ha aumentato le capacità e, grazie all'arrivo dello Z6 II, i prezzi potrebbero diventare sempre più allettanti.

Leggi la nostra recensione: Recensione Nikon Z6

Futura

(Image credit: Futura)

Sony A7S III

(Image credit: Future)

9. Sony A7S III

Una fantastica videocamera mirrorless

Sensore: Full Frame | Risoluzione: 12.1MP | Innesto obiettivo: Sony E | Mirino: EVF da 9,44 MP | Schermo: display articolato da 1,44 m | Velocità massima raffica: 10 fps | Video: 4K a 120 fps | Livello utente: intermedio / esperto

Fantastica qualità in condizioni di scarsa illuminazione
Touchscreen completamente articolato
Buona durata della batteria
Prezzo 
Foto a bassa risoluzione

Abbiamo dovuto aspettare molto per vedere la terza incarnazione della Sony A7S, ma ne è valsa la pena di aspettare. Si tratta di una fotocamera ibrida full frame particolarmente orientata alla produzione video e una delle migliori cineprese digitali che è possibile acquistare al momento.

L'unica ragione che potrebbe frenare dall’acquisto della A7S III e che non la fa salire nella nostra classifica, è il prezzo di livello professionale. Se ve la potete permettere, avrete tra le mani una piccola fotocamera 4K estremamente capace in condizioni di scarsa illuminazione e che difficilmente vi deluderà.

La qualità video è eccezionale ed è possibile registrare per tempi molto lunghi, a differenza di quanto accade con la Canon EOS R5 che registra in 8k ma con diverse limitazioni sul tempo di utilizzo. Non abbiamo riscontrato alcun surriscaldamento girando con la A7S III ben oltre i 30 minuti.

La A7S III è una fotocamera professionale ricca di funzionalità video avanzate: è capace di registrare in formato raw a 16 bit tramite HDMI full-size, ha un eccellente autofocus, un mirino da 9,44 MP e lo stabilizzatore dell'immagine sul sensore (IBIS) che aiuta durante le riprese a mano libera.

Naturalmente, non mancano il jack per cuffie e quello per il microfono da 3,5 mm, oltre alla possibilità di audio XLR e quattro ingressi audio tramite l'accessorio per slitta XLR-K3M. Se non vi serve scattare foto ad alta risoluzione, è anche una fotocamera molto capace. Non c'è dubbio che sia costosa, ma la Sony A7S III è anche la migliore fotocamera della sua categoria e porta la registrazione video su camera mirrorless a nuovi livelli.

Leggi la nostra recensione: Sony A7S III

Futura

(Image credit: Futura)

Olympus OM-D E-M10 Mark IV

(Image credit: Future)

10. Olympus OM-D E-M10 Mark IV

Una fotocamera compatta e completa per principianti

Dimensioni del sensore: Micro Quattro Terzi | Risoluzione: 20,3 MP | Mirino: 2.360.000 punti | Schermo: touchscreen inclinabile da 3 pollici, 1.037.000 punti | Autofocus: 121 punti AF | Velocità massima raffica: 15 fps | Video: 4K a 30p | Livello utente: principiante

Sensore stabilizzato capace
Compatta e accessibile
Niente ingresso per microfono
L'autofocus è arretrato

Sulla carta la E-M10 Mark IV è una fotocamera che passa quasi inosservata, ma in realtà è una fantastica mirrorless adatta ai fotografi principianti. Manca delle funzionalità più avanzate, come l'autofocus a rilevamento di fase o l’ingresso per microfono, ma per il resto ha tutto quello che serve per chi decide di entrare nell’ambito della fotografia.

Un corpo compatto e un layout ben organizzato, così come la connettività Wi-Fi e Bluetooth, la rendono un aggiornamento intelligente per chi è abituato a fotografare solo con l’ausilio del proprio smartphone.

Il sensore da 20,3 MP è in grado di realizzare ottime immagini, mentre la stabilizzazione IBIS permette di scattare con tempi di posa più lenti. L'autofocus con rilevamento di contrasto a 121 punti non è niente di trascendentale, ma fa il suo lavoro onestamente nell’inseguire occhi e volti.

Lo stile classico della E-M10 Mark IV non esclude la presenza di un pratico touchscreen ribaltabile, alla quale si aggiunge una modalità Foto avanzata per semplificare la sperimentazione di tecniche complesse. In definitiva, la Mark IV si rivela una valida mirrorless a tutto tondo per chi è alle prime armi con la fotografia.

Futura

(Image credit: Futura)

(Image credit: Future)

11. Fujifilm X-T30

Ottime foto, fantastici video e un corpo studiato alla perfezione

Dimensione del sensore: APS-C | Risoluzione: : 26.1MP | Mirino: : 2,360K punti | Schermo: : 3.0" touchscreen ribaltabile, 1,040K punti | Autofocus: : 425 punti | Velocità massima raffica: : 8fps | Video: : 4K at 30p | Livello utente: : Intermedio

Corpo robusto e di stile
Ottima qualità immagini e video
Alcuni controlli sono scomodi
L’ingrandimento del mirino non è il massimo

Cercate una piccola, potente fotocamera mirrorless con un design eccezionale? Fujifilm X-T30 è la nostra preferita in questo momento. Ci piace molto il modello dalla quale deriva, l'X-T3, ma la combinazione di dimensioni e prestazioni a tutto tondo della X-T30 è capace di renderla una delle migliori fotocamere del 2020.

Infatti, si avvicina alla X-T3 più di quanto ci si aspetterebbe, poiché le due fotocamere hanno addirittura lo stesso sensore APS-C da 26,1 MP e il medesimo processore d’immagine. Il sistema autofocus a rilevamento di fase che copre quasi l'intero fotogramma permette di gestire qualsiasi tipo di attività fotografica: dallo scatto sportivo alla fotografia di paesaggio.

Chiaramente sono anche presenti le fantastiche modalità di simulazione dei colori pellicola di Fujifilm, che riescono a rendere le fotografie simili nell’aspetto a quelle realizzate con le vecchie pellicole dell'azienda. Delle ottime capacità di registrazione di video 4K permettono infine alla X-T30 di essere una fantastica tuttofare che fa venire voglia di scattare ogni volta la si prende in mano.

Leggi la nostra recensione: Recensione Fujifilm X-T30

Futura

(Image credit: Futura)

Sony A7R IV

Sony A7R IV (Image credit: Future)

12. Sony A7R IV

La quarta generazione della mirrorless full frame Sony.

Dimensione del sensore: Full Frame | Risoluzione: : 61MP | Mirino: : 5.760.000 punti | Schermo: : 3" touchscreen ribaltabile, 2140K punti | Autofocus: : 567 PDAF + 425 CDAF | Velocità massima raffica: : 5fps | Video: : 4K 30p | Livello utente: : esperto

Ergonomia migliorata
AF veloce e intelligente
Esposimetro efficace
Mirino eccellente 
Problema di rolling shutter nei video
Nessuna elaborazione RAW integrata 
Manca la correzione del movimento in modalità Pixel Shift 

Le fotocamere Sony A7R hanno sempre avuto un’elevata risoluzione, e la A7R IV ne conferma la tradizione. Il suo sensore da 61 MP permette di realizzare immagini con un livello di dettaglio eccellente, grazie anche alla modalità Pixel Shift Multi Shooting. Un recente aggiornamento ne ha reso il sistema di messa a fuoco più veloce e più intelligente, aggiungendo il riconoscimento del volto e degli occhi; funziona piuttosto bene, ma da Sony non ci aspettavamo nulla di meno.

Il corpo macchina è ora più solido e in grado di resistere anche alle condizioni più avverse. L’impugnatura più grande rende il corpo macchina più facile da maneggiare, soprattutto per periodi prolungati, anche se la rinnovata ghiera superiore non è esattamente il massimo della comodità. La qualità dei video prodotti è anch’essa eccellente, nonostante una certa tendenza al rolling shutter.

Leggi la nostra recensione: Sony Alpha A7R IV

Futura

(Image credit: Futura)

Nikon Z5

(Image credit: Future)

13. Nikon Z5

La migliore mirrorless full-frame entry-level del momento

Sensore: Full frame | Risoluzione: 24.3MP | Mirino: 3.690.000 punti | Monitor: touchscreen inclinabile da 3,2 pollici, 1.040.000 punti | Autofocus: AF ibrido a 273 punti | Velocità massima raffica: 4,5 fps | Video: 4K a 30p | Livello utente: principiante

Costruzione comoda e robusta
Sistema AF molto capace
Specifiche video deludenti 
Velocità di scatto sotto tono

Molto simile per molti versi alla Z6, la nuova Z5 di Nikon è la migliore fotocamera mirrorless full frame entry-level che è possibile comprare in questo momento. Potrebbe essere difficile considerarla "entry-level" visto il prezzo, ma le specifiche sono piuttosto interessanti.

Mette in campo un sensore full-frame da 24 MP in grado di produrre splendide immagini in condizioni di buona luminosità. Il grande e luminoso EVF e il touchscreen inclinabile da 3 pollici rendono la composizione degli scatti un gioco da ragazzi. Anche l'autofocus a 273 punti è molto efficace e capace di affrontare sia soggetti statici che in movimento. La fotocamera stessa è piuttosto pratica perché offre una presa ampia e comoda e un bel layout di controllo.

Meno impressionante è la velocità della raffica che arriva appena a 4,5 fps, mentre il ritaglio del sensore da 1,7x sui filmati 4K ne limita l'uso come videocamera. Tuttavia chi utilizza questa fotocamera per la prima volta si troverà certamente a suo agio, e così i vecchi fan di Nikon per la quale potrebbe essere un ottimo secondo corpo. Come anticipato, il problema più grande è attualmente il suo costo poiché la vecchia Z6 è quasi certamente una scelta migliore

Leggi la nostra recensione: Nikon Z5

Futura

(Image credit: Futura)

Panasonic Lumix S5

(Image credit: Future)

14. Panasonic Lumix S5

Una piccola full frame adatta sia a foto che video

Sensore: Full frame | Risoluzione: 24.2MP | Mirino: 2,36 milioni di punti | Schermo: touchscreen ad angolazione variabile da 3,0 pollici, 1,84 m punti | Raffica: 7 fps (otturatore meccanico), 30 fps (modalità foto 6K, 18 MP) | Video: 4K / 60p 10 bit 4: 2: 0 | Livello utente: intermedio / professionista

Molto compatta per una full frame 
Ottime capacità video 
Vasta gamma di controlli
Non il miglior sistema di messa a fuoco automatica 
Non adatta alla fotografia sportiva

Più piccola della Panasonic Lumix GH5, che ha un sensore relativamente da soli quattro terzi, la Lumix S5 è un'ottima full frame per coloro che hanno bisogno di potenti funzionalità video e buone prestazioni fotografiche. Sebbene sia una fotocamera ibrida, la S5 è particolarmente capace nell’ambito video, grazie alla possibilità di riprese 4K / 30p non ritagliate e alle funzioni di fascia alta che includono la registrazione Dual Native ISO e V-Log.

Se state cercando di registrare il vostro videoblog, la S5 mette a disposizione caratteristiche utili come lo schermo ad angolazione variabile e la stabilizzazione dell'immagine nel corpo (IBIS).

La raffica mediocre da 7 fps non la rende particolarmente adatta alla fotografia sportiva o naturalistica, ma ha una modalità foto 6K per compensare che permette di estrarre immagini da 18 MP da una sequenza video. E sebbene l’autofocus non sia al livello di quello degli ultimi modelli di Sony e Canon, è sicuramente migliore della precedente generazione di fotocamere Panasonic. I videomaker che necessitano anche di scattare fotografie possono contare sulla Lumix S5 o possono aspettare l’arrivo della futura Sony A7C.

Leggi la nostra recensione: Panasonic Lumix S5

Futura

(Image credit: Futura)

(Image credit: Future)

15. Canon EOS RP

La mirroless full frame più economica

Sensore: Full-frame CMOS | Risoluzione: 26.2MP | Autofocus: 5,655 punti | Schermo: 3 pollici a inclinazione variabile, 1,040,000 punti | Raffica: 5fps | Video: 4K | Livello Utente: Appassionato

Grande rapporto qualità/prezzo 
Corpo piccolo e leggero 
Selezione limitata di ottiche
Opzioni Video 4K limitate 

La prima mirrorless full-frame di Canon, la EOS R, ci aveva deliziato per alcuni aspetti e reso frustrati per altri, mentre la sorella EOS RP ci ha fatto invece un’impressione decisamente migliore. Tecnicamente è un modello meno pretenzioso e con meno funzionalità, ma ha un corpo macchina più piccolo e leggero e un prezzo che la rende accessibile a chi spera di passare a una mirrorless senza affrontare il costo di una EOS R.

Con una differenza di solo 4 MP, non ci sono grandi differenze in termini di risoluzione, mentre il touchscreen reattivo, il veloce autofocus e il potente buffer la rendono valida per qualsivoglia utilizzo. Il numero degli obiettivi nativi per l’innesto EF-M sta aumentando, ma il confronto con quelli EF ed EF-S utilizzati dalle reflex della casa, rimane comunque impietoso. Tuttavia acquistando la EOS RP, troverete nella confezione l’adattatore che vi permetterà di utilizzare anche gli obiettivi EF per reflex Canon.

Leggi la nostra recensione: Canon EOS RP

Futura

(Image credit: Futura)

Panasonic Lumix G9

 Panasonic Lumix G9  (Image credit: Future)

16. Panasonic Lumix G9

Versatilità senza compromessi

Sensore: Quattro Terzi Live MOS | Risoluzione: 20.4MP | Autofocus: 225 punti ad area | Schermo: 3 pollici a inclinazione variabile, 1,040,000 punti, touchscreen | Raffica: 20fps | Video: 4K/60FPS | Livello Utente: Appassionato

Modalità foto 4K e 6K eccellenti
Ergonomia 
Stabilizzazione a 6,5 stop
Doppio slot per schede di memoria 
Gamma ISO ridotta
Schermo più piccolo che sulla GH5 

Potrebbe non essere valida quanto la Lumix GH5 per quanto riguarda la registrazione video, ma la G9 è un modello studiato per dare la massima priorità all’utilizzo fotografico. Per raggiungere la massima risoluzione può combinare otto immagini in una singola fotografia da 80 MP, e la sua fantastica stabilizzazione permette di scattare a mano libera con tempi di un secondo e ottenere comunque immagini nitide. I video 4K/60FPS e le altre funzioni avanzate rendono, infine, la Lumix G9 una fotocamera mirrorless di alto livello.

Leggi la nostra recensione: Panasonic Lumix G9

Futura

(Image credit: Futura)

EXTRA: Fujifilm GFX 100

Un modello professionale medio formato ad altissima risoluzione

Dimensione del sensore: medio formato | Risoluzione: : 102MP | Mirino: : 5.760.000 punti | Schermo: : 3.2" touchscreen ribaltabile, 2360K punti | Autofocus: : AF ibrido | Velocità massima raffica: : 5fps | Video: : 4K | Livello utente: : professionista

Livello di dettaglio sbalorditivo
Il mirino è superbo, grande e nitido
Molto costosa
L’impugnatura potrebbe essere più ergonomica 

La GFX 100 batte tutti gli altri modelli grazie alla sua risoluzione nativa, costa tantissimo e ed è decisamente di tutt’altra categoria. Non è l’unica fotocamera capace di questo livello di dettaglio, ma questa macchina riesce a produrlo nativamente, senza usare tecnicismi e senza nemmeno la necessità di usare un treppiede.

Aggiungeteci un sistema autofocus molto valido, buone prestazioni video 4K e il miglior mirino elettronico che abbiate mai visto, ed ecco una fotocamera mirrorless superba da ogni punto di vista. Certo, non è un modello alla portata di chiunque, ma Fujifilm si merita un plauso per aver creato una fotocamere con simili prestazioni a un prezzo inferiore a quello di altre medio formato ad alta risoluzione.

Leggi la nostra recensione: Fujifilm GFX 100

Futura

(Image credit: Futura)